http://www.soho33.com/gay/vacanze-al-cairo-capitolo-nove-3545/ http://www.soho33.com/thumb/3068062.jpg Vacanze al Cairo - Capitolo nove ),ma ben presto il discorso scivolo ad argomenti piu piccanti. . non so. . gambe legate in alto, ai pomelli delle ante, divaricate. Stranger: sto diventando un porcellino Stranger: si intravedono le poppe sotto la camicetta bianca? Stranger: signora mia sto porcellando per lei Stranger: mentre lei è lo sul posto di lavoro io faccio il maialino You: vorresti sbirciare la mia scollatura? Stranger: si tanto signora Stranger: posso? Stranger: la prego Stranger: come è il suo seno? e di che colore è il reggipoppe? Stranger: mi dica. . Si,erano effettivamente un po strani,criptici,lui parlava in codice. . . Sconosciuto: a fare le fotocopie. . o preservativo o rigorosamente sborrare fuori,sulla pancia,sulle natiche,ovunque tranne dentro. . . Davide chiede qualcosa alla biglettaia che non so cosa gli risponde,prende 4 biglietti ed entriamo https://openload.co/embed/QJnjNMReeXU/810.MP4.mp4 78 2017-10-09T18:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/la-signora-delle-pulizie-3542/ http://www.soho33.com/thumb/3915284.jpg La signora delle pulizie Si suda. Proseguì il discorso dicendo: “… voglio sfondare il tuo bel culo…, credo che una zoccola come te sia abituata vero?” Mi spinse la testa giù per farselo succhiare, era veramente enorme, una volta soddisfatto del pompino mi fece stendere a pancia sotto sul mio sedile e piazzatosi tra le mie cosce mi ordinò di allargare le chiappe e puntato il suo cazzo sulla mia fica bagnata, cominciò a spingere piano facendolo entrare poco per volta, faceva male e lo supplicai di fare piano, ogni centimetro che entrava emettevo dei gridolini di dolore, mi infilò tutto il suo cazzo dentro e poi cominciò a scoparmi nel culo era deciso e mi insultava continuamente facendo accrescere in me l’eccitazione, urlavo ad ogni affondo mi faceva veramente molto male, ma mi piaceva essere presa così. . Quello che ho sempre visto io è solo il secondo in ordine di grandezza . . Partiamo. Se fosse silicone più o meno un’idea l’avrei. solo così ciò che segue (non racconto di fantasia ma esperienza reale e vivida) potrà esssere compreso. Questo è un rimprovero che sento di fargli: essendo un feticista perso mi fece diventare una fumatrice (qui uso il femmminile). . La tua figa violata. . Conosco Melany abbastanza bene per non dubitare della sua affermazione in merito al non fare sconti di sorta. -E’ andata bene, no? Mi fa con un sorriso. Troviamo quasi subito il posto https://openload.co/embed/MDzZpr7Plqk/1092.mp4 58 2017-10-09T17:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/col-mio-master-nell-039-area-di-sosta-e-servizio-3537/ http://www.soho33.com/thumb/7949319.jpg col mio Master nell#039;area di sosta e servizio . . , mi alzai per capire se mi sbagliavo ma non ebbi conferma, però vidi R, con alcuni nostri amici, che mi salutava e mi mandava baci, io naturalmente contraccambiai. Non mi sono accorto che si era nuovamente alzato ma quando il suo cazzone è rientrato in me ho urlato “godi puttanella, godi che ti spacco il culo” “ahhhhhhh ahhhhh ahhiaaaa” ad ogni suo affondo “vuoi che smetta???” “nooo no no continua ad incularmi, continua, mi fai male ma mi piace, sei un porco, mi stai spaccando il culo ma mi ecciti” “zitto zitto che ti lamenti a fare, vedo quanto godi, voi ragazzotti puttane siete i migliori” La scapata è durata più della prima avendo lui già sborrato era più resistente. A quelle parole gli è caduta una biro davanti a lui (sicuramente l’ha fatto apposta per vedere cosa avrei fatto. . . che. . Poi usa un po’ le mani, le mie palle vogliono essere coccolate. Di cosa poi si crucciava? Una donna di 28 anni come lei, tutta casa, chiesa ed oratorio non sarebbe mai stata a suo agio con le tette in mostra. Quando tornai a casa non riuscivo a prendere sonno, l’incontro era stato troppo eccitante e strano per me, quella sera mi masturbai nel letto come non facevo da tempo; mi sembrava di essere tornato bambino quando mi segavo quasi tutte le sere davanti ai giornaletti porno che mi passavano gli amici, solo che davanti ai miei occhi avevo S. sì sì questo sì che è un culo rotto come si deve. te lo spacco tutte le volte che vuoi, giuro. Aveva un corpo snello e bellissimi capelli biondi https://openload.co/embed/tlcq-7KLCVE/97.MP4.mp4 54 2017-10-09T14:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/uno-schiavo-arrapato-sottomesso-dalla-sua-dominatrice-3529/ http://www.soho33.com/thumb/797239.jpg Uno schiavo arrapato sottomesso dalla sua dominatrice . Mi accarezzo’ le cosce ed il culo, poi si lecco per bene il dito medio e infilo’ la sua mano nella mutandina alla ricerca del mio buchetto del culo, poi, una volta trovato spinse il suo dito nel culo. Mi misi di sopra al suo ventre violentemente sovrastandola, lei mi strinse il cazzo tra le sue abbondanti tette oleose, ed il mio membro iniziò a scivolare velocissimo ed intensamente, mentre lei mi guardava standosene con la bocca aperta sorridendo. Sai, disse Ester, mi ha detto che anche loro a volte si riprendono mentre fanno l’amore. Mi fermai e mentre succhiavo i suoi capezzoli la penetravo solo con la cappella facendola uscire ed entrare tutta. Ma rimaneva pur sempre una cozza. fammi godere……ti voglio sborrare in bocca come tu hai fatto a me. “Passiamo a prenderti domani alle 16… e poi concludiamo con una bella cena” disse contenta e aggiunse “non esiste che mi dici di no, a domani” e chiuse prima che rispondessi. “Ti voglio!” le dissi e lei rispose “prendimi!”. Clara invece aveva una gonna che le arrivava poco sopra il ginocchio e una camicetta bianca leggermente sbottonata, quel tanto da far ammirare un po’ del suo bel seno. “Passiamo a prenderti domani alle 16… e poi concludiamo con una bella cena” disse contenta e aggiunse “non esiste che mi dici di no, a domani” e chiuse prima che rispondessi. che ne dici? 5 mesi fa marco888 mmmh ho voglia di farti vedere un video. https://openload.co/embed/9IIlCJLyuDA/343.MP4.mp4 60 2017-10-09T10:30:08+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/una-nuova-amica-3527/ http://www.soho33.com/thumb/8470484.jpg Una nuova amica Leo e Andrea si guardano. - "Come fai a spruzzare cosí tanto e più volte?" La risposta é in questa sorta di manuale. “Hai visto che tette…E che, sono cieco ? E’ proprio una gran sorca… Secondo me anche un bel po’ Troia…Si, vabbe’, a quella piace solo farla annusare per divertirsi…Dai, muoviti, prendimi il metro. . . " Io: "immagino cosa vi dite voi maschi sotto la doccia. ” disse ansando Carlo, avvolse le braccia intorno al collo del suo ragazzo e lo tirò a se per un altro bacio ma Max gli afferrò le mani unendogli i polsi sopra la testa. " si fermò Ala. L’uscita di Jack lo faceva stare male, così male, gli doleva il torace, si sentiva come se il cuore gli si fosse spaccato in due. Dio, non si era mai reso conto di quanto erano blu, si scosse: perché aveva iniziato a pensare a Jack in quella maniera? “Sì, è un gran coglione e mi ha fottuto prima che mi svegliassi https://openload.co/embed/wg6p3UJB0GM/433.MP4.mp4 63 2017-10-09T09:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/storia-di-un-ragazzo-capitolo-3-3525/ http://www.soho33.com/thumb/9444717.jpg Storia di un ragazzo - Capitolo 3 . . . me lo caccio tutto in bocca sino ai coglioni ……Pino mi dice sei davvero una fantastica vacca, su e giù con la bocca su tutta la lunghezza del suo cazzo un po’ di volte poi mi fermo. . “Tutto ok, papà. Finì le domande e lasciò cadere un silenzio imbarazzante. - "A noi!" Mi dice porgendomi un calice. Indicando la strada lo guidai nella mia camera da letto. . Niente, solo un gioco, un apprezzamento fisico reciproco. Anche Roby era tranquillo e sereno. Invece di rompere la sua presa, feci scivolare le mani dietro di me e gli tirai giù i pantaloncini mettendo in mostra il suo sedere. Inutile dire che anche se si comunicava via sms. Penso che mi fece venire tre volte; o meglio, penso di esser venuta tre volte! Per me era un avvenimento dato che in genere, dopo la prima volta, mi stendo stecchita a dormire! Sentivo il mio corpo particolarmente ricettivo, sentivo la mia pelle strofinare contro quella di Roberto e tutto mi dava eccitazione e desiderio. Nel farlo mi accorgo che sotto a tutte quella calze si nasconde una sorpresa, svuotò il cassetto e. Continuai così per un po, fino a che Chichi gemette come una troia. Lo insapono per bene, con il soffione della doccia lo bagno leggermente, quel tanto da rendere la schiuma piú voluminosa, quindi continuo a spalmarci sopra altro bagno schiuma ed a lavarlo. . La cosa mi ha incuriosito-eccitato e allora sono andato sul terrazzo e facendo attenzione a non farmi scoprire mi sono messo a sbirciare https://openload.co/embed/k0yf08vxKIs/291.MP4.mp4 59 2017-10-09T08:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/il-diario-della-nonna-seconda-parte-3519/ http://www.soho33.com/thumb/941102.jpg Il Diario Della Nonna Seconda Parte Ma questo un’altra storia!!!!! . . I suoi occhi incontrarono i miei. . . come sono sode…. Allora per un po lo spompinai tirandolo fuori dalla mia bocca, leccandoglielo e poi succhiandoglielo nuovamente. . Dissi che a me non era ancora successo, replicò: "Non è successo di farti un maschietto … o di essere fatto?". Iniziammo ad accarezzarci ed a baciarci, aveva delle belle labbra carnose, la sua lingua mi roteava in bocca mentre io gli accarezzavo tutto il corpo. Incurante continuava ripetendomi che per un culo come me questo non era ancora niente. https://openload.co/embed/TFiz-I9Bjvg/1580.MP4.mp4 54 2017-10-09T05:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/questo-marito-si-scopa-la-sua-moglie-vogliosa-insieme-ad-un-suo-amico-3518/ http://www.soho33.com/thumb/4487819.jpg Questo marito si scopa la sua moglie vogliosa insieme ad un suo amico . . Arrivò Angelo con la grigliata su un vassoio. Qualche stilla di sudore le colava sul viso per poi cadere sulla camicetta bianca. si spacca. Io entrai in bagno, e iniziai a togliermi il pigiama, nel frattempo che la vasca si riempiva. Poi sentii la sua lingua accarezzarmi deliziosamente l’ano… Uhmm! Intanto una sua mano si spostò dalla natica lungo il mio fianco fino ad impugnare il cazzo, maneggiandolo delicatamente. . . Avfremmo fatto la solita doccia per rinfrescarci per poi buttarci sul letto completamente nudi. chiavami. Prese il mio cazzo in bocca, cominciò a succhiarlo e con la mano sinistra inizio a toccarsi il culo https://openload.co/embed/QfHtSLfgNnk/601.MP4.mp4 57 2017-10-09T05:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/fine-delle-trasgressioni-3516/ http://www.soho33.com/thumb/7345820.jpg Fine delle trasgressioni. Non certo dal tuo, vecchia carampana. Rimaniamo ad osservare una scopata da manuale del sesso che farebbe impallidire l’autore del Kamasutra. . Mi girava la testa, sentii una vibrazione, quasi un dolore venirmi sul dalle palle, poi un senso di svenimento. Calze rosa velatissime e sandali di vernice rosa dai tacchi appena meno alti dei suoi, completeranno il mio abbigliamento assieme ad un collarino rosa da cagnetta. In pratica sono due grossi anelli metallici in cui infilare le tette (che ancora non ho), la giarrettiera è incorporata al corsetto, così come i due anelli. . . Si schiarisce la gola e finalmente possiamo sentire anche la sua, di voce. e per la prima volta, rischiando che qualche barca passasse, uscii sovraccoperta nuda/o, in calze e mi tuffai con lui facendo il bagno con tutte le calze. . -Sdraiati in terra Monique. Ero sempre io e non posso dire che ero cambiato (uso sempre maschile per questo racconto) né che mi sentissi più donna; vero è che sentii esigenza di eliminare anche i pochi peli che avevo sul pube e sul sederino per essere ancora più liscio per lui, e una volta che dovetti andare a Roma per ritirare dei documenti per mio padre andai prima in una merceria e comprai 2 paia di Omsa Prestige colore Lola, le prime che mi fece indossare, e un pacchetto di HB, le sigarette che fumava zio Roberto e che mi faceva fumare. Rientriamo nel privè, stavolta comincio io a guardare, spiare, scosto le tende, sbircio dentro le fessure, vedo corpi che si muovono ma vedo sinceramente anche tante oscenità, soprattutto maschili: uomini con calzini (sì, ho capito che la scarpa è obbligatoria e avete paura di perderli. Passai il mio dito medio tra i peli fino ad arrivare alle grandi labbra. . lo sento https://openload.co/embed/KJ0HL5OYyQA/321.MP4.mp4 52 2017-10-09T04:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/selen-e-la-sua-amica-inculate-e-scopate-da-due-cazzoni-3515/ http://www.soho33.com/thumb/5882967.jpg Selen e la sua amica inculate e scopate da due cazzoni . quando entrò la bendai subito senza parlare e la portai al posto. . . . . La fichetta di mia sorella era stretta, le piccole labbra aperte lasciavano passare a malapena il mio dito medio. . I fiotti di sborra continuarono per parecchi secondi, non mi ero mai eccitato cosi tanto, avevo goduto come non mai. . . . Su e giù. Angela, ad occhi chiusi e con la bocca spalancata, sembrò gradire mentre il suo respiro si faceva sempre più affannoso; Marisa nel frattempo continuava a baciarla , leccarla facendole sentire la sua presenza e le sussurrava: “Brava, così. Lui nel frattempo esce da me e si fa avanti. . Venne. alle nove e mezza ho completato la mia trasformazione, sono una bella figa 30. Qualcuno è davanti a me, nel locale doccie https://openload.co/embed/zt0ynOxV2BE/525.MP4.mp4 63 2017-10-09T03:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/fantasie-di-coppia-parte-prima-3514/ http://www.soho33.com/thumb/4968784.jpg Fantasie di coppia - Parte Prima . ” Lui salì rapidamente e Tommaso mise obbediente il piede sul piolo più basso. . . . . Fu l’unica donna con cui ebbi una relazione a gradire il sesso anale, facendosi mettere anche in posizioni malagevoli e contorsive in cui la penetrazione era molto profonda e ai limiti del dolore. Il tempo passava. Non sono eccitato, non lo so perché, forse per dispetto o forse è colpa di mia moglie, ma il mio membro se ne sta afflosciato come svuotato o scuoiato da tribù primitive della mia coscienza. Sostieni il sacco glabro dei testicoli. ok. https://openload.co/embed/wqVsSB6AYzA/802.MP4.mp4 52 2017-10-09T03:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/donna-tutta-cosparsa-di-olio-fa-un-bel-pompino-e-poi-lo-prende-in-mezzo-alle-tette-3512/ http://www.soho33.com/thumb/6287088.jpg Donna tutta cosparsa di olio, fa un bel pompino e poi lo prende in mezzo alle tette Ci fermiamo davanti al portone principale ed esce una donna altissima mulatta. Non fa in tempo a sfiorarsi che sente il contatto un corpo estraneo. Finisco col ritrovarmi le gambe spalancate come prima che però evidentemente sono bloccate da una sbarra. Mi sentivo piena di lui. ” Risposi serio. Gli altri usarono: cinghia, frustino, rattan cane, verga, un profilato di alluminio, di nuovo la cinghia, e per ultimo un frustino con sopra attaccato il filo elettrico. Non accadrà mai più! Te lo giuro!” Ora la culona è docile come un agnellino impaurito. . La Signora è seduta con le gambe accavallate su di una poltrona, mentre ai suoi lati ci sono in piedi, entrambi bendati e completamente nudi, una gran bella donna con tette belle grandi ed un fisico burroso (avrà intorno ai 35 anni) porta un collare al collo; dall’altra un uomo, con delle pinzette ai capezzoli e le gambe segnate; l’uomo ha un gran cazzo che gli penzola moscio tra le gambe e sembra segnato anche quello. Gli passai davanti, condendo il tutto con un cristallino sorriso, in modo che si trovasse il mio culo, incorniciato in quella brasiliana bianca a portata di mano https://openload.co/embed/zqaqC4h9GLo/152.mp4 71 2017-10-09T02:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/milf-italiana-bionda-prende-un-cazzo-in-bocca-e-poi-in-figa-3508/ http://www.soho33.com/thumb/9393583.jpg Milf italiana bionda prende un cazzo in bocca e poi in figa Non riusciva ancora ad alzarsi si mise a quatto zampe e li le amiche spronarono i due restanti a prenderla assieme. Eccomiiii!!!! VENGOOOO …VENGOOOOOOO …. Una signora di mezza età adocchia Masha e le rivolge un cenno. Dai vatteneee … ” Mi ha girato di lato, è uscito e un momento dopo mi sono trovata il cazzo davanti alla mia bocca aperta… “…sssssssssssssiiiiiiiii …… ORAAAA!!!! … sboRRROOOOOOOO!!!!! …. Non avevo un Padrone quindi mi autoconvincevo che ce ne fosse uno li con me che mi obbligasse a fare qualsiasi perversione passasse per la sua testa. Ho paura di essere inghiottita da questo vorticoso turbinio…” Sembrava una bambina spaventata, nonostante sorridesse con un’espressione complice e maliziosa. . Però non mi rendevo conto che il mio muscolo involontario era già in perfetta erezione: cosa che però hanno notato tutte le clienti. . Era ancora imbronciata https://openload.co/embed/FTVU-ub2SzA/747.MP4.mp4 27 2017-10-09T00:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/xxxxxxxx-un-dolce-segreto-3507/ http://www.soho33.com/thumb/7615516.jpg xxxxxxxx un dolce segreto scendendo le scale del palazzo vedo lei che zoppica e mi fa "PENSO CHE CON QUEL CAZZONE MI HAI DAVVERO ROTTO IL CULO" . Ora la sua padrona si divertiva anche a paragonare il suo fisico (quasi da modella) a quello di Alessandra: tastandola e accarezzandola sensuamente, non mancava di fare osservazioni del tipo: “Ma che tette piccole che hai! Senti, tocca le mie: te le puoi sognare delle tette così. La giornata volgeva verso una serata mite, e quegli abiti di certo non avrebbero stonato… Non erano nemmeno esagerati in quanto all’essere provocanti ma, in assenza di intimo, divenivano assolutamente accessibili. Mi girai, comunque soddisfatta, almeno parzialmente, nella mia intima e femminile esigenza di esibizionismo, cercando di scrutare le reazioni di coloro cui avevo donato eccitazione e fantasie … su di me. ” Le disse Marco, che nel contempo, prese un piccolo telecomando dal bancone, spingendo un tasto. Serena aveva un groppo in gola… di parole non ne venivano più… ma sapeva anche che di esitare non se ne parlava… Il corpo di Enrico la celava agli occhi della sua compagna, così iniziò posando un dito sul bordo esterno della camicetta… lo fece scorrere fino al profilo del seno… e alzò il tessuto… Enrico rimase folgorato dalla visione di quella tetta stupenda… sormontata da un capezzolo eretto, da passarci la lingua per ore… Inghiottì, dimentico di dove si trovava. Gli dico di chiudere. Si incamminò lungo la scala, ben conscia dello spettacolo che offriva… C’era poi il cilindretto… spento, ma specialmente salendo faceva sentire netta la sua presenza… Per forza non ritrovava mai completamente lucidità, Marco la manteneva costantemente bagnata, costantemente tormentata… E poi, quando lui decideva, la portava ad implorare… a farle fare e dire cose che provenivano direttamente dalla sua voglia… Un bastardo, un maledetto porco che sapeva sempre dove colpire… ed ora lo stava portando in visita nella sua casa… sua? Dio mio… lui avrebbe abusato anche di quella, avrebbe invaso ogni angolo dell’abitazione come stava facendo con il suo corpo e la sua mente… Giunsero in cima alle scale, Serena si voltò solo un secondo verso Marco e, senza parlare, capì che doveva tornare nella sua posizione a quattro zampe. Mi sto già bagnando. Pazienza. E visto che per fortuna me lo riconoscono in tanti, qualcuno che se ne intende esiste ancora. Ricomincia a perquisirmi, stavolta dai piedi sale sulle cosce , e quando arriva al culo mi palpeggia le chiappe e si dirige verso il buco https://openload.co/embed/jrcry3_awCs/575.MP4.mp4 25 2017-10-08T23:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/ho-rubato-il-ragazzo-a-mia-sorella-parte-4-3506/ http://www.soho33.com/thumb/3928068.jpg Ho rubato il ragazzo a mia sorella Parte 4 . Uscii di casa con una certa curiosità, era chiaro che nei documenti c’era qualcosa che Alessia aveva paura fosse visto da qualcuno. . . . (jacuzzi) e delle docce che si nascondono dietro ad un muro in mattone a vista . Controllo il cestino dei rifiuti e ne ho la conferma dato che trovo, oltre ai soliti immancabili strappi di scottex, un preservativo di dimensioni regolari con della sborra dentro (questo deve essere quello del cliente) e uno XXXL vuoto (questo è sicuramente della mia Padrona), li distinguo soprattutto per via del diverso colore: quelli XXXL, e pertanto sicuramente della mia Padrona, sono rigorosamente neri. . . Non si è mai comportata così con me, prima d’ora. . . benissimo, direi. Sentii che stava perdendo rigidità e cominciava a bagnarsi https://openload.co/embed/Y3c466830p8/365.MP4.mp4 27 2017-10-08T23:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/porca-riccia-cavalca-il-suo-dildo-3503/ http://www.soho33.com/thumb/5284074.jpg porca riccia cavalca il suo dildo Dobbiamo lavarci e cenare altrimenti ci addormentiamo. Stai colando avvero un casino, aggiunse poi, guarda come mi hai ridotto le lenzuola. . Poi mi venne vicino; iniziò a carezzarmi i capelli con molta dolcezza. volevo che entrasse ancora di più. Mi piaceva quando lo sentivo completamente dentro. A questo punto, non so come, mi uscì una frase che mia moglie non avrebbe mai e poi mai voluto sentire……. fummo interrotti dal caffè che fuoriuscì dalla moka, lei spense il gas si tirò su il pigiama e ci dirigemmo nella stanza da letto dei figli. Sicuramente non sarà facile, troveremo delle difficoltà, ma rimanendo uniti possiamo farcela”. . https://openload.co/embed/D0Rfxj7XQDY/1608.MP4.mp4 25 2017-10-08T21:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/troia-bionda-scopata-forte-sul-letto-di-casa-3502/ http://www.soho33.com/thumb/8859426.jpg Troia bionda scopata forte sul letto di casa Earavamo complici. Quando tornò cominciò ad accarezzarmi dappertutto, dedicandosi al suo passatempo preferito: torturarmi i capezzoli, per poi sedersi a cavalcino sulla mia schiena. In quella posizione si divertiva ad usare svariati oggetti, siano stati dildi, butt plug normali o gonfiabili, o oggetti di uso comune che le suggeriva la sua fantasia. . mi tolsi direttamente jeans e mutanda. La sua gioia è vera nel vedere Anna libera da ogni preoccupazioni. "Ahhhhh. . . Mentre la massaggiavo le chiesi se le era piaciuto che le fossi venuto in bocca,lei rispose di no, non gradiva molto il sapore dello sperma,ma in compenso le era piaciuto molto il mio cazzo (20cm abbondanti) perché era più grosso di quello del suo ragazzo e che la prossima volta le sarei dovuto venire sulle labbra, perché le piaceva da pazzi la sensazione dello sperma che colava giù per il mento. Un ventre ampio, muscoloso, definito dal lavoro, potevo già sentire sul mio corpo la sua peluria, il suo bosco segreto, brinato dalla doccia. Per prima cosa mi bendò strettamente gli occhi, in modo da non farmi vedere assolutamente niente di quello che sarebbe successo, e poi accompagnandomi dolcemente mi fece sdraiare sul letto. Se la fece leccare un po e poi cominciò a toccarsi mentre mi chiedeva di toccarmi a mia volta. . le mie gambe si aprirono ancora di più, il mio corpo si inarcò ancora di più per permettere a non so cosa di violarmi. Con suo rincrescimento, lei lo sente sfilarsi da dentro di lei. . Fin dalla pubertà prendevo di nascosto le scarpe di mia sorella, quelle più sexy, con il tacco più alto e ci “giocavo” per interi pomeriggi. Mentre ci scambiavamo dolci effusioni con i nostri corpi già eccitati al massimo arriva Paola che ci trova già in piena attività. https://openload.co/embed/ZTjW2GjoSe4/255.MP4.mp4 26 2017-10-08T21:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/un-bel-culetto-che-questa-ragazza-si-fa-sfondare-bene-a-colpi-di-cazzo-3501/ http://www.soho33.com/thumb/1700881.jpg Un bel culetto che questa ragazza si fa sfondare bene a colpi di cazzo . Io avevo fatto quello che lei non aveva avuto il coraggio di fare. Robert disse che se si affrettavano avrebbero avuto la possibilità di salutarli, Dean corse dietro di lui. TIRA FUORI IL CULO CHE ALDO HA VOGLIA!!!!! Non feci a respirare che Aldo mi rigirò mi strappò via il perizoma e mi inculò . ed io sono Elisabetta». ” Mr Granger si girò verso Robert: “Allora Hargreaves prenderà la posizione di prefetto?” Robert sorrise: “Sì, signore, sarà un onore seguire i passi di mio padre e dei miei zii diventando prefetto” Il preside sorrise: “Bene, ragazzo, penso che lei sappia che la maggior parte dei suoi doveri dovranno essere svolti mentre lei condivide l’appartamento con Matthews. Dico questo perché spesso, durante queste cene, vengono pretese da me e/o da Marisa una notevole quantità di prestazioni bizzarre. Mentre mi lubrificava, continuava a giocare con me, simulando una doppietta con le dita. Si ritrasse per chinarsi sulla mia fessa. P: ma non vedi che sono ancora in bagno… Io senza dire una parola mi avvicino a lui, guardandolo fisso negli occhi, gli metto una mano sul pacco e… Pam: ora ci penso io a lui. Lui è in ginocchio pronto per la monta ed ha già fuori dai jeans un CAZZO eretto e duro come mai il mio lo sia mai stato. Sono imbarazzatissimo, specie perché Marisa, che ha ormai terminato di prepararsi, se ne sta ai piedi del letto a rimirare beatamente la scena https://openload.co/embed/GR1D05Max8E/1581.MP4.mp4 27 2017-10-08T20:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/anita-dark-prende-il-cazzo-di-uno-stallone-italiano-3499/ http://www.soho33.com/thumb/3604684.jpg Anita Dark prende il cazzo di uno stallone italiano Magari ne sarebbe addirittura felice. mi hai fatto venir voglia di provare con i tuoi racconti. non ci posso fare niente. “Dovrei fidarmi di te? Che sei ancora in prova???. e uno shampoo. le rispondevo evasivamente sottolineando ogni cosa con un bel “che palle !!!”. . Era tutto come un sogno, non si rendeva neanche conto di dove fosse o per quanto avessero viaggiato, seguiva con lo sguardo le luci nella notte ed aveva timore di guardare gli altri due uomini che condividevano la sua stessa macchina. . sei bella quando piangi. . Davide era alto un metro e settantacinque, piuttosto pallido e portava slip tradizionali bianchi. “. . scusa https://openload.co/embed/6P-2nqtkuSo/183.MP4.mp4 16 2017-10-08T19:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/grassottella-con-due-tettone-italiana-si-fa-leccare-la-figa-e-scopare-3497/ http://www.soho33.com/thumb/2541981.jpg Grassottella con due tettone italiana si fa leccare la figa e scopare "Bravo così, mmmh, fai forte che voglio sborrare, siiii. Un bacio che mi lasciò senza fiato, tanto che dopo non sapevo proprio cosa dire. ”; - “Bene, non posso res****re senza di te…”; - “Che dolce che sei, e tu cosa farai fino a mercoledì?”; - “Lavorerò ed alla sera andrò la bar, dipende se sarò stanco magari resterò a casa…”; - “Roberta è tornata dalle ferie vero?”; - “Credo di si, non lo so di preciso…”; - “Vi incontrerete vero?”; - “Eravamo rimasti che ci saremmo visti al ritorno dalle nostre ferie, poi non saprei se la vedrò prima…”; - “Se vuoi puoi scopartela, io non sono gelosa, a dirla tutta un po’ si ma lo accetterò se capiterà…”; - “L’idea non è quella ma di convincerla a lasciarmi perdere…”; - “Lei vorrà convincerti a lasciarmi e tornare con lei, vedrai se mi sbaglio…”; - “Non credo proprio, perderebbe il suo tempo comunque. Stavo per spalmarlo io stesso quando la nonna con una salviettina mi si mise accanto iniziando a spolverarmi come fossi un mobile. . Era uno spettacolo porno meraviglioso vedere la fica di Rosanna che si apriva lentamente e il suo clitoride rosso fuoco rimaneva tutto scoperto e in vista. Con il broncio Alice mi pagò quello che aveva preso e io tornai a casa gongolando per aver ricevuto doppia paga, sesso e soldi. Io staccandomi un momento, ma continuando a masturbarla con le dita ma con ritmo furioso, e avendo nelle orecchie la sinfonia composta da ansimi, mugolii, sciacquettio dei suoi umori, gli risposi “Alice, sono pur sempre un uomo e tu sei così invitante” detti ancora un paio di leccate a quel nettare, ripresi “se vuoi smettiamo qui”. ”; - “A noi uomini piace quando una donna arriva fino in fondo, devi trovare te però il modo di riuscirci…”; - “Adesso ci provo, porta pazienza ma come ti ho detto sono molto inesperta, poi grossi come il tuo non li ho mai visti…”; - “Tranquilla, prenditi il tempo che ritieni opportuno. La vecchia col bastone aveva davvero sentito la sua esclamazione in strada. Non fece obiezioni. Allora rimisi tutto dentro nei pantaloni e andai a vedere, quello che vidi era una cosa “inaspettata”, Ramona era seduta a terra in intimo e piangeva. “Vacca ci sarà tua nonna io sono una signora per bene sai”. Sentivo la sua fica allargata dal cazzo di Alberto e lubrificata dalla sua sborra ancora calda e vischiosa https://openload.co/embed/_Yvj-v6GR40/125.mp4 29 2017-10-08T18:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/un-cornuto-italiano-fa-scopare-sua-moglie-ad-un-altro-3495/ http://www.soho33.com/thumb/5688498.jpg Un cornuto italiano fa scopare sua moglie ad un altro La lettera recapitata in mattinata, scritta e firmata da Silvio B. Eppure la porca in questione era la mia fidanzata, e quegli ipotetici commenti un pò mi ferivano, ma mi eccitavano tantissimo allo stesso tempo. . . Quando è pronta, si mette a squadra, le braccia sul bordo della barca. Lei mugulisce dal piacere, quasi in exstasi. Osservavo pigramente gli scaffali della libreria alla ricerca dell’autore preferito di mia moglie. Si lamentò e capii che gli piaceva, sentii che stavo davvero facendo la cosa giusta. Era la stessa signora bionda della biglietteria. cavolo ero li mezzo intontito non capivo cosa succedeva ma godevo era propio un bel pompino di quelli che fanno quando hanno voglia di cazzo. “Certo, più e giovane meglio è. Si tirò indietro, lo fissò negli occhi e disse: “Buon Compleanno sexy!” . Arrivo, me li presenta. lo tengo tutto spinto dentro e comincio a muovermi. . " sussurra "Cioè?" "Vorrei https://openload.co/embed/X7VlB5kGAH8/1116.mp4 23 2017-10-08T17:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/rosso-3491/ http://www.soho33.com/thumb/207445.jpg - Rosso - . Il mio pene eretto quasi mi duole. Masha si alza in piedi e, con mia somma eccitazione, la vedo che si toglie le scarpe e si sfila via le calze, lasciando tutti gli indumenti sul pavimento del camerino. no!!. Sono venuta per chiederti se potevamo pranzare assieme? -Ma certo,a patto che cucino io. Era solo mattina e già le donne stavano facendo tabula rasa del dialogo garbato e civile, forse era il loro moto di liberazione, in privato adoravano punzecchiarsi , con termini da caserma evitando quel dialogo per bene che le intrappolava nelle vita di tutti i giorni. siiii …sei un toroooo…. Tra poco verranno i tuoi amici. Con la bocca ancora pregna della mia sborra. Naturalnente non ci credevo https://openload.co/embed/1FNV-vIAJFA/484.MP4.mp4 23 2017-10-08T15:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/fantasie-avverate-sesta-parte-3490/ http://www.soho33.com/thumb/2744257.jpg Fantasie avverate sesta parte Il suo cazzo si stava però ammosciando, probabilmente per la vergogna di averlo sorpreso. - "Voi non arrivavate mai, ed io sono andato a farmi una nuotata" Gli rispondo. . Romina sistema comunque le sue cose accanto alle mie e finisce di spogliarsi. . Adesso te lo prendi tutto fino alle palle”. . Penso che sei una giovane e bella ragazza che vuole fare le sue esperienze, affascinata dal fatto di piacere ad un uomo piú grande che, viceversa, è fiero di suscitare interesse anche nelle ragazzine. "No, non così, mettiti a quattro zampe, devi essere più reale". Quello davanti a me si ritrae, me lo sfila di bocca e io mi chiedo il perché. “Seguitemi se volete divertivi ancora” https://openload.co/embed/b7bsoyQDA9c/914.mp4 25 2017-10-08T15:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/orgia-con-due-belle-puttanelle-3488/ http://www.soho33.com/thumb/1259010.jpg Orgia con due belle puttanelle Invece di rispondermi lui si inginocchiò ai miei piedi. Quando vogliamo, lo chiediamo noi. . Fu anche il periodo in cui cominciarono i primi innamoramenti di ragazze e donne più grandi di me e le fantasie su di loro. .  Sentii che la sua mano si staccava dal mio cazzo. . ” Mara sgranò gli occhi e con essi mi fulminò!! Francesca disse ”ma dai, credi??” e Giorgio “perché non le provi??”………. Mi eccitai quando cominciò a toccarsi. Sublime sensazione sentire in bocca quel clitoride turgido appartenente ad un meraviglioso corpo da puttanella. . io le vidi e mi si illuminarono gli occhi!! Erano delle veramente belle scarpe sexy come piacciono a me. . Alla fine di ogni “lezione” pretendeva sempre di venirmi tutto dentro: era la sua fissazione. Spontaneamente si stringono e si baciano con trasporto come ormai di rado capitava. . . Adesso però prendi uno straccio e dai una pulita. . Le risposi sinceramente e senza mezzi termini che mi piaceva un sacco (senza mai essere volgare) e sarei stato onorato (si dice di tutto pur di scopare) di poter entrare in intimità con lei e che non desideravo altro che scoprire i pregi di una donna stupenda ai miei occhi https://openload.co/embed/_6ezJEjb7mU/170.mp4 26 2017-10-08T14:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/una-bella-figa-tutta-da-scopare-3481/ http://www.soho33.com/thumb/783519.jpg Una bella figa tutta da scopare . . . . Lui lo avrei riconosciuto invece da un pacchetto dono dorato di cui non sapevo il contenuto. Lui come sempre si dondola con la sedia, io, quando indietreggia, istintivamente gli guardo il pacco. Alex vi spremette dentro del lubrificante ed usò un dito per spalmarlo. . Lei ha riso ancora: "Guarda che quella strisciolina di stoffa che ti tieni davanti al pisello non ti rende meno nudo di quanto tu già sia. A quel punto mi sussurrava in un orecchio dicendomi che aveva voglia di cavalcarmi ma, come al solito, voleva che lo pregassi. . . E devi rimediare prima tu perché se rimedio io per prima poi a te passa la voglia di rimediare, so come siete voi maschietti. Attesi il suo treno con il cuore in gola https://openload.co/embed/a8bWUsMDgG8/233.MP4.mp4 21 2017-10-08T10:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/le-mie-storie-36-prima-parte-3480/ http://www.soho33.com/thumb/6972900.jpg Le mie storie 36 prima parte Urlo di piacere mentre il suo cazzo tutto nella mia bocca mi riempie di litri di sperma e vista la sua notevole resistenza riesce a restare ancora grosso e in tiro. Fra le gambe invece sentiva la consistenza del marito che ormai era concentrato e strusciarle in mezzo alla figa la cappella durissima. Con le gambe divaricate aprendomi la figa con una mano mi infilavo la banana nella figa fino a farla sparire quasi tutta dicendogli, me la sento tutta dentro, sto godendo come una cagna dio quanto mi sento vacca, vieni qui vieni dammi in bocca il tuo cazzo. . Sento rumori, l ho intravisto un paio di volte che saliva, ci siamo incrociati per pranzo giusto per mangiucchiare qualcosa, ma la curiosità di sapere che ne ha fatto mi brucia, tant è che prima di sera faccio un salto giù in garage. . mi toccava un punto strategico dentro che mi rendeva il mio cazzino duro e gonfio come poche volte accadeva. è uscita intuiamo . Andrea riusci a leccarmi meglio di una lesbica facendomi godere in maniera bestiale mentre al tempo stesso mi infilava le dita nel culo. Durante questa operazione mi sgrillettava con furia facendomi venire a ripetizione E’ a quel punto che piena di desiderio gli dico: "si, sii amore prendimi voglio essere chiavata da mio cognato, ho voglia di sentire il cazzo adesso, il tuo cazzo, vieni scopami, sbattimi, chiava la tua cognatina troia". . ma lei https://openload.co/embed/zxf2-juSS6w/460.MP4.mp4 27 2017-10-08T10:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/nn-e-mia-ma-mi-eccita-molto-nn-cancelatela-grazie-3476/ http://www.soho33.com/thumb/6808320.jpg Nn e mia ma mi eccita molto nn cancelatela grazie Avanti e indietro, a fondo… un colpo, due… cinque… tutti a pieno cazzo, tutti colpi a toglierle il respiro, fino a farle gridare l’orgasmo, impazzita… “OHHHHSIGNOREEEEEEEEEE!!!!” e ricadde con il viso sulle coperte, sfinita, gocciolante… ma nessuna tregua le era concessa. Prese le polsiere dalla scrivania e fece un cenno a Paola, che fece inginocchiare Serena, tirandola per i capelli. Sento che è il momento di giocarmi la mia unica cartuccia. “Bene. sta per godere. Scosto la vestaglia e dischiudo le gambe. Perché la maggior parte degli uomini sa cosa si prova ad essere rifiutato da una donna, soprattutto se si è piacenti e la donna in questione ti fa arrapare e accetta i tuoi complimenti, il tuo corteggiamento, ti sorride e sbatte le ciglia, e poi. Sempre. Dov’ero? Cosa era successo? Mi aggrappai a lui e compresi di non essermi mai sentita così bene. O vuoi forse dirmi che sei una persona?” chiese infine lui, avvicinandosi di un passo. Lui mi chiese se non mi stesse piacendo. dieci minuti e ci siamo. " arrivò, arrivo, ho quasi finito!" . Lui ride, mi tira a sé e mi confessa che gli piaccio anche perché sono simpatica. Aprii gli occhi, chiedendomi perché non mi lasciava dormire, come non capivo quello che diceva: "Svegliati! Hai un incubo!" Guardai e vidi quel fluido appiccicoso e bianco latteo sulla mia t-shirt. Senza se, e senza ma. Mentre mi mordeva ancora i capezzoli allungò una mano sotto di me ed incominciò a toccarmi il buchino, si fermò, mi mise una mano in testa abbassandomi e facendomi capire che voleva che glielo prendessi in bocca. . Era visibilmente sudata… nell’insieme, Serena era nella condizione che lui aveva chiesto… In calore. Mi afferra le tette e me le fa arrivare quasi in faccia https://openload.co/embed/dpdhIXn-ryk/1289.mp4 20 2017-10-08T08:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/due-cazzi-solo-per-selen-3475/ http://www.soho33.com/thumb/8604265.jpg Due cazzi solo per Selen E’ disposto a pagare per un’intera serata…e tanto! Se la cosa andrà in porto tu avrai la tua parte, io la mia. Monique, toglilo pure di mezzo definitivamente ché credo proprio che non ne avrai bisogno, stasera. Mi aiuta a distendermi nuovamente sul lettino, poi si libera del proprio accappatoio e si china su di me iniziando letteralmente a leccarmi da capo a piedi (dovrei dire da piedi a capo, dato che è proprio dai piedi che comincia), ansimando ed emettendo strozzati mugolii di piacere. . Anche se me le sento molto indolenzite, credo che l’effetto finale sarà notevolissimo. . Altri 2/3 colpi di quella calda bocca e le scaricai in gola uno, due, tre, quattro schizzi caldi e densi, poi altri 3/4 sulla faccia ricoprendola come una maschera. . Magari non lo tocca per non considerarsi gay. Sto preparando qualcosa per cena, dato che stasera è previsto di rimanere in casa, quando la mia Signora e Padrona si affaccia in cucina. . . . -Ti ho fatto una domanda, Monique. Fin dall’inizio ho sempre capito che c’è chi ha una visione alquanto ristretta e falsata di quel che riguarda il mio mestiere. -Sono una puttana. . https://openload.co/embed/T68z7EIHS8c/436.MP4.mp4 37 2017-10-08T07:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/la-mamma-e-la-figlia-bionde-si-scopano-questo-cazzone-3472/ http://www.soho33.com/thumb/2179174.jpg La mamma e la figlia bionde si scopano questo cazzone prima piano e poi con maggiore voracità. Ella prese la sua borsa e ne estrasse del lubrificante a base d’acqua ed io dopo essermene cosparso le ultime falangi del medio e dell’indice della mano destra, iniziai a penetrarla profondamente con le dita. Un modo per crescere, in serenità reciproca. Amore era quello che provavo per Roby. - "Perchè non continuiamo la nostra serata fuori? Non é poi così tardi" Le dico prendendo tempo. Sarebbe stato impossibile ignorare i ragazzi Marchi. Peró. Rimango qualche secondo con le ginocchia piegate e mentre le mie mani afferrano le sue cosce, la mia testa si fà strada tra le sue gambe. . Lo stesso discorso può applicarsi anche a certe coppie. Solo poche volte preso da un improvvisa eccitazione, Marco senti la necessita di interrompere questa consuetudine https://openload.co/embed/VBTJ1IGkJKg/612.MP4.mp4 21 2017-10-08T06:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/convegno-sull-039-inquinamento-3467/ http://www.soho33.com/thumb/9897586.jpg Convegno sull#039;inquinamento. . Gli dissi che era fantastico e lui mi disse che era buono e se volevo essere forte avrei dovuto ingoiare il suo. . Anche lui si abbandono, esasusto e soddisfatto alla sedia su cui era seduto. Quando ebbe finito, venti minuti dopo, Servant non aveva più gemiti e urla in gola, e lacrime negli occhi. . Ad ogni urlo una scossa di uguale voltaggio in più. Io e Piero ci rialzammo e ci godemmo insieme lo spettacolo di Patrizia in preda al suo violento orgasmo. Il fagotto non è molto stretto, e se urlerai ti sentirò. Salí, bella con una gonna blu sopra il ginocchio e una camicietta bianca che lasciava intravedere un reggiseno bianco. Lascia che ti aiuti a toglierti la giacca” e dicendolo mi sbottonò la giacca del pigiama aprendola e togliendomela! Devo ammettere che mi sentivo bene, ora potevo sentire il suo torace contro la mia schiena ed era bello. . sei molto meglio tu, Fabio. Forse ci sarei rimasto male se Patrizia avesse dedicato tutte quelle attenzioni ad un ragazzo qualunque. . succhiarlo. ” Lui non rispose. . Ebbi un moto di ribellione https://openload.co/embed/p6Cdki7xGms/928.MP4.mp4 20 2017-10-08T03:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/transex-succhia-il-cazzo-in-doccia-3462/ http://www.soho33.com/thumb/4011841.jpg Transex succhia il cazzo in doccia -…da quant’è che non ti dai una lavata…”lì sotto”? Hai capito cosa intendo, no? Rimango un po’ sorpreso. Poi d’improvviso il vecchio alzò le braccia e strinse le tette di lei, e dal mio posto sentivo che erano cominciati gli schizzi con le contrazioni, lei era diventata sempre più rigida e ormai godeva a voce alta, ed anch’io stavo per venire. Prima di disconnettersi mi lascia un link, è il famoso video di coppia, il mio regalo. . Fece correre lentamente la lingua in basso verso il cazzo pulsante del ragazzo. Gabriella avrà un segno tangibile della sua appartenenza al suo Signore in modo che chiunque,quindi voi compresi ,sappiate che possiederete il suo corpo ma non la sua anima. Penso di aver speso 70 euro e sono preoccupato ma so già che dopo qualche ora sarò felice di averlo fatto e penserò alla prossima ragazza con cui “farmi la sborrata”. Così i due ragazzi si addormentarono. Lui velocemente mi spiegó tutto, anche il fatto che stava aspettando Paolo che uscisse dal bagno per andarsene. I miei occhi erano coperti da una benda. La visita non era niente di impegnativo, come pensava un anziano che si era sentito male, si sbrigò in fretta, voleva ritornare alla guardia medica https://openload.co/embed/fMPa6GgjVu4/835.mp4 31 2017-10-08T01:00:08+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/la-prima-scopata-estiva-3457/ http://www.soho33.com/thumb/1128775.jpg La Prima Scopata Estiva Una gonna stretta al ginocchio in lycra rossa ed una camicetta in raso rossa con guanti in raso lunghi al gomito . Volevo darle il piacere più intenso che avesse mai provato, continuai a baciarla, sfiorarla e penetrarla. ho appena iniziato 4 mesi fa marco888 ti sei toccata. Lo indossai, era esattamente la mia misura, poi guardai ancora nello shopper, e vidi anche una parrucca bionda dal taglio liscio e corto. Era minuta ed il suo viso era sotto il mio collo. . Continuò a lavorarmelo in tutti i modi e in 30 secondi sborrai come non mai. La vidi contorcersi e morire dal piacere sotto di me mentre continuavo a penetrarla a fondo dolcemente. leccatele – mi disse. La cosa che però attirò l’attenzione di Marta fu però la passerina completamente ricoperta di peli che le fece dire adesso ti depilerò tutta. Lo tirai fuori e lo scappellai. Chattammo tutta sera fin quando mi diede il suo numero per chiamarla. Era una sera di ottobre e ricevetti un messaggio su facebook da una mia amica modella e cubista. Basta sapere quando ha bisogno della mia "chiave" e da buon vicino. Una gonna stretta al ginocchio in lycra rossa ed una camicetta in raso rossa con guanti in raso lunghi al gomito . L’ammiravo nella sua divisa con camice nero, molto professionale. Era eccitatissimo, lo potevo vedere anche dal bozzo nei suoi pantaloni. https://openload.co/embed/eNpiTJ8fwfo/749.MP4.mp4 30 2017-10-07T22:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/le-mie-occasioni-feticiste-e-non-solo-1-2-3-parte-3456/ http://www.soho33.com/thumb/2295880.jpg Le mie occasioni feticiste e non solo 1-2-3 PARTE Gli incontri non avevano una cadenza fissa ma ci vedevamo ogni qualvolta eravamo disponibili e ne avevamo voglia. Fu in quel periodo che vidi la prima figa di una donna, mia cugina. Lei sgranò gli occhi incredula, mi fissò meravigliata e rimase alcuni secondi con la bocca spalancata poi disse:"Ma Giuliano sei pazzo, vorresti fotografare tua madre nuda”. “Stai tranquilla e non crearti problemi!”, le risponde il marito. poi la sentii che la passava sulle mie palle. . al pomeriggio e con M. . Mi vennero dei foruncoli su una gamba che non smettevano di spurgare. Esplorammo i nostri corpi. Volevo provare a toccarla di nuovo, ma la paura che mio cugino se ne accorgesse (dormiva nel letto a pochi metri da noi)mi bloccava, sapevo benissimo che anche lei moriva dalla voglia in quanto mi piazzava il suo bel culo sempre in prossimità del mio bacino, ma di sicuro le opportunità non sarebbero mancate dovevo solo saper aspettare. . Cosa ovviamente impossibile ma quando sucessivamente la riportavo nel gabinetto (erano ovviamente esterni e senza acqua corrente) e facendole alzare il vestitino e aprire le natiche non li trovavo, la sculacciavo e gliene rimettevo delle altre in numero maggiore. . A quel punto non potevo più fingere di non accorgermi e dovetti intervenire. https://openload.co/embed/C9BBnsFsTgg/1767.mp4 19 2017-10-07T22:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/la-sottomissione-3453/ http://www.soho33.com/thumb/6510706.jpg LA SOTTOMISSIONE che errore da pivello che ho fatto! Lei esce dall’ascensore dicendo : – Le spedisco le chiavi delle manette a casa sua, agente!! …. Ci baciammo a lungo con il mio cazzo piantato dentro di lei, finché mi sussurrò che potevo ricominciare, la alzai leggermente cominciando a scoparla in maniera forsennata, volevo venire ma non ci riuscivo, durai talmente a lungo che ebbe un secondo orgasmo e schizzò nuovamente in maniera ancora più abbondante della prima, fortunatamente in quel momento sborrai anch’io riempendola, quello che emise non era un gemito di piacere ma un vero e proprio urlo, mi abbracciò nuovamente e mi ringraziò più volte, è bellissimo sentire una donna manifestare la propria gratitudine dopo averla scopata, lo faceva spesso ma questa volta era davvero dolce nel farlo, continuava a baciarmi e ringraziarmi. Certo un condo era togliersi il reggiseno perchè faceva caldo, un altro andare in giro per casa con chiappe e fica al vento. Un pomeriggio di quella torrida estate mentre ero li in casa a girottolare sentii la voce della signora che imprecava perchè non ce la faceva a spostare dei grossi vasi in giardino. Per qualcuno che aveva conosciuto solo i mari lungo la costa della Scozia o aveva nuotato nelle piscine municipali clorate, queste sensualmente calde acque erano una rivelazione. godeva. Tutte con scarpe dal tacco alto e truccatissime. “Inculami peeer favoore” Ci baciammo. Ad un certo punto l’amica (che per semplicità chiamerò S. ”. Aveva ragione la nonna bisognava dirtelo era giusto farti partecipe” https://openload.co/embed/A2T5lF1hNHY/1775.mp4 13 2017-10-07T21:00:18+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/il-cazzo-di-stefy-3452/ http://www.soho33.com/thumb/4979501.jpg il cazzo di stefy Ansimava, godeva, dal piacere imprevisto ed improvviso che l’aveva colta. Lentamente la donna sentì le dita farsi largo fra le labbra della fica. ” Marcello e Antonella erano vicinissimi ai due e si masturbavano. Guido iniziò a fotterla spingendo forte e veloce. Non mi fece neanche spogliare che già tirò fuori il suo uccellone, ed io come spesso succedeva glielo presi subito in bocca. . Continuò a parlare, parlare. Lo accarezzo con rispetto. . fottimiiii…. . si. Un piacere forte mi fa quasi soffrire. Avrebbe voluto dire qualcosa ma non riusciva a spiaccicare parola. sfondamiiiiii… https://openload.co/embed/7alk3gYku1I/750.MP4.mp4 57 2017-09-16T06:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/vacanza-di-natale-in-casa-dei-miei-suoceri-3451/ http://www.soho33.com/thumb/3531170.jpg VACANZA DI NATALE IN CASA DEI MIEI SUOCERI... Mi sentirò strano con questi. . Non avevo nessuna fretta e non volevo che lei ricordasse questo pomeriggio solamente perchè aveva provato per la prima volta il sesso anale. Alla ragazza Marco ordinò subito di togliersi le mutandine, infatti il buchetto del sederino sembrava assai stretto quasi come non avesse mai avuto rapporti anali e voleva controllare meglio. E’ una cosa . Bene, sarà bello sapere che c’è almeno una persona che si conosce. Per fortuna mi aveva avvertito che potevo andare tranquillo perché prendeva ancora la pillola. Ritornai quindi sui miei passi e, rientrando nel salotto, notai che il brusio delle loro chiacchiere si era interrotto in modo brusco ed un imbarazzo evidente appariva nelle loro facce (almeno in quella di Giorgia con quel rossore). si volta e mi fa:vedi dove lo butti sto coso. le affondo il cazzo dentro. Stava facendo progressi quando Renzo e Tammy arrivarono. Ieri sera, continuò Clara, desideravo tantissimo prenderlo in bocca, quando finalmente stavo per chiederlo ho raggiunto l’orgasmo https://openload.co/embed/7Uwz5SrhppM/315.MP4.mp4 57 2017-09-16T05:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/schiave-del-mio-cazzo-capitolo-1-3447/ http://www.soho33.com/thumb/5413347.jpg Schiave del mio cazzo - Capitolo 1 Lui in maniera molto simpatica ricordo che mi fece presente di ricompormi, io lì per lì non capii a cosa si stesse riferendo. Glielo ho praticamente piazzato in mano, le sue dita toccano la punta della mia cappella, la carezzano e ne saggiano l’indurimento. Lentamente le andai dietro, gli scostai i capelli e mentre la baciavo sul collo le sussurrai-vuoi veramente uscire-no mi sono preparata così per te- Si girò e cominciammo a baciarsi con passione, lentamente con le mani la stavo esplorando tutta scoprendo delle curve che mai avrei immaginato su di lei. Non capiva se era suo fratello o Daniele. Cercavo di andare indietro col culetto per prenderlo, ma lui mi sculacciò un paio di volte e mi disse: “non ci provare! Sono io che decido come e quando incularti e se voglio, non te lo do neanche oggi!”. Ho lo zaino sulle spalle e le notizie gratis del giorno in mano. Aspetta un momento. . Nella mia fantasia immediatamente pensai a mia moglie stesa su quel letto e posseduta a turno da altri uomini, ero al settimo cielo per il solo fatto di essere già in quel posto, figuriamoci per le mille porcate che mi passavano per la testa che speravo si avverassero. Finite le scale si accedeva ad un pianerottolo, con le pareti tappezzate di rosso, appena illuminato da alcuni faretti blu sul soffitto, notai 3 porte, una chiusa sulla nostra sinistra e altre due aperte sulla nostra destra, lui entrò nella prima aperta, mi disse beffardamente di accomodarmi e di chiudere la porta. Accendemmo la TV e come i vecchi tempi ridevamo e scherzavamo per una qualsiasi stupidaggine ascoltassimo. . Lui a quel punto sfilò il cazzo dal mio culetto e ricominciò a strusciarlo di fuori! Si soffermava sul buchino, si muoveva come a infilarlo, ma si spostava e strusciava ancora! Mi faceva impazzire. . Ma non di quelle tonde e dure. Perfetto, usato, esperto. Un’emozione unica, mai provata finora. Nata col dna della troia! Così, dicevo, ogni volta che guardavamo porno insieme, io fantasticavo a prendergli quel bellissimo cazzo e farlo sborrare fino all’ultima goccia https://openload.co/embed/2hf_nmf-RPA/2.MP4.mp4 57 2017-09-16T03:30:17+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/ora-fai-quello-che-ti-dico-voglio-premiarti-per-0-3443/ http://www.soho33.com/thumb/2187209.jpg Ora fai quello che ti dico, voglio premiarti per 0 . Poche o forse mai lo avevo visto così arrapato. Chiara rimane sconvolta dalla studiata perfidia del fratello ed a malincuore, guardando il suo piatto fumante di pasta, si alza e ripone il suo piatto sulla credenza. Aspettano che mi cambi indossando la regolamentare divisa, quindi prendono tutti i miei vestiti e li chiudono nel guardaroba e tolgono la chiave per portarla via. non è così, fighetta? Chissà perché, ma quella frase piuttosto carica di sottintesi mi convince a mostrare più entusiasmo: -Ma no, davvero! Mi piace tantissimo! La trovo molto carina e originale come cosa, davvero! -Dimostramelo allora. Mi girai in tempo per vedere un Matteo nudo entrare in bagno. Mentre lo accolgo e gli mostro sommariamente la casa, sto inaspettatamente provando molto meno imbarazzo di quello che mi aspettavo. . . -D’accordo allora, d’ora in poi sarai mia. Sono nel più rinomato club per trans/trav della capitale. Non vorrai trattarmi come mi hai trattato oggi davanti a loro? Chiara non rompere i coglioni! Tu comportati bene, sii obbediente e sottomessa, può darsi che loro nemmeno se ne accorgono. . . . Sento il suo cazzo irrigidirsi e schizzare, seppur inguainato nel condom, con le solite numerose contrazioni, dentro di me https://openload.co/embed/BHtD1xuAsAI/556.MP4.mp4 40 2017-09-16T01:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/la-nostra-prima-volta-3442/ http://www.soho33.com/thumb/2636021.jpg La nostra prima volta Andiamo subito in spiaggia, finalmente via il costume, qualche imbarazzo ma basta guardare le donne che passano per non pensarci più. . . Lo baciò e con la lingua esplorò ogni millimetro di quella rosa di carne. Le bocche sono unite. “ti amo” “lo so. . Si mangia ottimo pesce, vino bianco dignitoso. . Ci salutiamo,la faccio accomodare,ordiniamo una ceres e inizia a parlare https://openload.co/embed/kQgfhsn3kmA/1019.mp4 35 2017-09-16T01:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/sexy-ladyboy-con-un-culo-da-favola-che-cavalca-bene-un-cazzo-3440/ http://www.soho33.com/thumb/5325232.jpg Sexy ladyboy con un culo da favola che cavalca bene un cazzo . Lui si dimenava i suoi piedi si torcevano dal piacere non riusciva a espellere frasi comprensibili si vedeva nettamente la radice del cazzo che pulsava stava per esploderle in bocca. Le sento sobbalzare ad ogni pompata che le somministro con mani e bocca. Stiamo cercando parcheggio e prego solo Dio di trovarne uno il più vicino possibile all’ingresso del locale per non dover fare molta strada a piedi vestito così. che sbadato! Ho dimenticato di sciacquarmi il cazzo, dopo essermi ingroppata tua moglie! Beh. Io non potevo dirgli che io lo ero e rischiare di rovinare la nostra amicizia. Sente una mano posarsi sulla bocca e si sveglia di soprassalto, lo vede e si divincola, ma lui gli fa segno di tacere. . sembrava che lo sperma non finisse più . . posai il bicchiere nel lavello e mi avvicinai a lei accarezzando il culo convinto che si incazzasse invece lei si giro e mi disse ti piace come sto adesso io non capivo più niente . . mamma mia che piacere sentire quel calore caldo piacevole che avvolge le palle e sale su per il cazzo per uscire e lei che spingeva come una matta fu un orgasmo troppo forte lei riuscì a godere insieme a me e io sfinito dal piacere . Quando le ho risposto di si, che più o meno lo era, rivolgendomi un bel sorriso mi ha salutato così: -Allora auguri per stasera! Mi saluti tanto anche la sua signora. Non ci siamo più scambiati una singola parola, ma ho potuto notare che la s**tola coi DVD non c’è più. Prima di andarsene sottolinea la frase con uno schiaffo dietro la nuca. . Avevo notato che quella notte si era soffermato molto a lungo in bagno. Gianni dovette mettere la mano sulla bocca per non far sentire quanto stava godendo. Torcendo il collo, con la coda dell’occhio, gli vedo prendere una bottiglietta dall’aria vagamente familiare, stapparla https://openload.co/embed/5gNnAxpSaKk/114.MP4.mp4 40 2017-09-16T00:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/abbie-cat-si-fa-chiavare-il-culo-dal-suo-ragazzo-3438/ http://www.soho33.com/thumb/1107302.jpg Abbie Cat si fa chiavare il culo dal suo ragazzo A quelle parole iniziai a supplicarlo: “no, ti prego! Farò qualsiasi cosa tu voglia, ti farò sborrare 20 volte, ma non mi lasciare adesso, voglio il tuo cazzo, non resisto senza, non sopporto l’idea di stare senza cazzo, adesso che sono così vicina!”. . Alla fine fui io a ringraziarlo per avermi per così dire riportata alla vita. Mentre ti dico tutto Sii sbattimi Mentre godi Fidanzata di un cornuto Fammi essere la tua vacca insultiamolo insieme Ci sai fare Lo senti il mio bastone? Lo senti? dentro Come si chiama? Sisi è tutto dentro e quel cornuto non lo sa. Trovai il locale vicino a noi e decisi per una data che proposi a mia moglie e, lei sorridendo mi disse se ero veramente convinto e che per lei era ok………. E anche quando guardavamo i porno, era più il tempo che guardavo il suo cazzo, di quello che guardavo il video. Non si vede un cazzo qua dentro, accendi una luce e il contadino accende una lampadina appesa sul soffitto. Cosa provi con me? Ti eccito? Devi essere sincera. il mio cazzo è tutto dritto. Aprii la camicia a Gioia, mostrandoglieli https://openload.co/embed/S5ts0aTx1qI/427.MP4.mp4 48 2017-09-15T23:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/compilation-di-scopate-di-laura-antonelli-3437/ http://www.soho33.com/thumb/6447117.jpg Compilation di scopate di Laura Antonelli . Mia moglie rimase in piedi titubante davanti alla macchina, poi si incamminò dondolando lentamente le anche su quei tacchi. faccio quello che vuoi, quello che tu mi chiedi. La farà girare con indosso mini abiti così succinti da farla vergognare, la farà esibire nel suo locale e servire ai tavoli come questa sera. “ Nè io né voi c’eravamo - continuò Alfredo- ma, son sicuro che sarà stata all’altezza di quello che le aveva chiesto prima di uscire di qui e se non ci credete , restano le foto” Pan con voce appena sussurrata lo pregò di smettere. “Certo che puoi”, la incoraggiò Umberto, “Non sei ancora come ti voglio… ma ci stiamo avvicinando…” Poi le diede una pacca sul sedere, incurante del mio sguardo alterato. Pan riprese i suoi lenti movimenti continuando a tenere le labbra socchiuse. . non ora. e un’altra cosa – si rivolse a me-Visto che il culo di vostra moglie con una gonna così corta si intravvede non vedo l’utilità di continuare a tenere un così antiestetico tanga , vi sarei grato se prima di lasciarla venire da me glielo toglieste, il grembiulino è sufficientemente lungo da coprirla anche nei movimenti” Quello che mi stava proponendo era folle . Mi chiese di nuovo di tornare. https://openload.co/embed/P2FYfRZlK1M/1383.mp4 36 2017-09-15T22:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/una-figa-matura-che-cavalca-un-cazzo-finto-di-gomma-3435/ http://www.soho33.com/thumb/6464718.jpg Una figa matura che cavalca un cazzo finto di gomma Nella ressa, ancor prima che l’ascensore partisse, Clara si ritrovò una mano sulla coscia, mentre a Ester qualcuno iniziava un’approfondita palpazione al seno. Il comportamento di Giorgia è lentamente cambiato passando dal fare la spesa fino ad arrivare a cucinare la cena. Afferrò il seno e cominciò a palparlo, alzó le coppe e prese a mordicchiarlo lasciandogli i segni dei suoi denti. “Come mai l’hai rifiutata? Pensavo l’amassi” “Io pensavo la stessa cosa di te. . Durante il cammino si rideva e scherzava parlando del più del meno. Il meglio che sono riuscito a fare è stato farlo stare in piedi in una piscina, spero che tu abbia migliore fortuna. Quando uscii di casa le ragazze dormivano abbracciate e seminude e quella sola vista bastò per farmi eccitare di nuovo. Francesca sta segandomi il cazzo con movimenti calmi e continui facendomelo diventare ancora più duro. La Prof. Nick, mi spiace per quello che ho fatto nelle scorse settimane. Lo sa questo! Tra me e me ammetto che sono invece quelle di paura che mi eccitano di più. brava . Riuscii con una scusa a scappare, in fin dei conti Stefania preferisce non avermi tra i pèiedi in quei momenti perchè dice che faccio più danno che altro, e andai nel vicino centro commerciale vedere qualche articolo elettronico https://openload.co/embed/Wh4aQRmAQSM/755.MP4.mp4 42 2017-09-15T21:30:17+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/voglie-particolari-3434/ http://www.soho33.com/thumb/3307380.jpg Voglie particolari... . . Io frequentavo tranquillamente la casa della mia bella, Amicissimo della madre milf voluptuose ;-), della zia vecchia porca zitella, del padre brava persona e della sorellina Barby. Avevo preso una stanzetta in affitto da una cara signora Veneta di origine e vedova da molti anni che, vivendo sola, aveva sempre avuto una studentessa. . Barby come sonnambula si sfila dal cazzo ad occhi chiusi si siede sul letto e si sfila la camicia da notte buttandola a terra poi si gira verso di me mi abbraccia mi infila la lingua in bocca e si infila il pisello fra le gambe. Zia Mara: In realtà lui non fa niente dalla mattina alla sera, ogni tanto fa qualche consulenza per la banca al mattino, giusto per non staccarsi troppo dai suoi 40 anni di lavoro, ma per il resto non fa altro che poltrire in divano tutto il giorno, lasciamo stare va. me lo fate un favore? – Il vecchio era nel pallone, non riuscì a darmi una vera risposta. s’è fatto tardi. Linda spinta dalla mia sfida e guardando la sorella G. sapete le gomme dietro le matite. la ammiravo sbalordito era bellissima e mi soffermai a vedere il suo cazzo che veniva aballottato su e giù, lei e quella vista mi stavano facendo godere come un matto. Piano piano e con dolcezza riuscì a scoprirla tutta https://openload.co/embed/STbs_Ey_64g/414.MP4.mp4 46 2017-09-15T21:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/sesso-in-ufficio-con-una-figa-pazzesca-3433/ http://www.soho33.com/thumb/6712633.jpg Sesso in ufficio con una figa pazzesca troia” , mia moglie si gustò tutto fino all’ultima goccia raccogliendo con un dito quello che era caduto dalla sua bocca sulle sue tette, mi guardava negli occhi e si leccava il dito pieno di sborra per bene, lui si lasciò cadere sul letto soddisfatto di avermi preso e scopato mia moglie. Cappella, asta, palle. . e disse “succhia troia…succhia dai che ti sborro puttana” . . Aveva il fiatone, ansimava e mi ha detto: “wow è stato incredibile”. Per favore non farlo!” Implorò Chris ma nessuno lo stava ascoltando. Di sfilarlo dalla bocca, puntarlo sulla mia bocca aperta e segarlo per farlo finire tutto in bocca! Ho iniziato a segarlo fortissimo quando lui ha detto che stava per esplodere! Io sentivo il suo cazzone pulsare e un fiume caldissimo di sborra finirmi tutto in bocca! Sembrava non finire più. Ma dopo qualche parola ed i classici saluti di rito, inquadrai la persona: era una delle tante cugine di mia madre con la quale avevamo fatto anche una vacanza anni prima. Dove eravamo rimasti?? Ah già il contadino dopo avermi stuzzicato mostrandomi i gioielli di famiglia voleva farmi ammettere che ero recchione e io ho negato perdendo un occasione penserete voi https://openload.co/embed/3Ke2-p_Z1sE/820.MP4.mp4 41 2017-09-15T20:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/mi-sono-scopato-mia-zia-3432/ http://www.soho33.com/thumb/1378535.jpg mi sono scopato mia zia . Ma finalmente stava sciogliendosi. un pacco piuttosto attraente. L’appuntamento per le 19. chiedo. . . - Insomma, è stato lui che mi ha chiesto di scoparti. è stato da me fino a tarda sera. . . . Feci una pausa. Assaggiavo le gocce salate di liquido pre seminale che si formavano sulla punta del suo pene. qualcuno che aveva bisogno di un po’ d’amore e solidarietà. Tutti sapevano quello che stavano facendo e tutti sapevano cosa succedeva accanto a loro nella stessa stanza. ummmm che bello https://openload.co/embed/TjmNBG_xksI/573.MP4.mp4 41 2017-09-15T20:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/con-mia-suocera-pomeriggio-caldo-d-039-estate-3429/ http://www.soho33.com/thumb/1894231.jpg Con mia suocera pomeriggio caldo d#039;estate Sento il mio stesso cazzo indurirsi nella gabbietta, mentre balbetto un: -Ma. . . ecco lei sempre con quel movimento dolce che faceva con il culo mi faceva impazzire . . almeno fino all’anno prossimo non se ne parlerà proprio, mi sa. A volte mi avvicinavo ad Alessandro per trovare forze nuove ma capivo che ero trascinata da qualcosa di più forte difficile da controllare. . le labbra di colore rosso truccata bene. aveva le calze a rete . lei si eccitata ancora di più https://openload.co/embed/w3YKfpHkz1s/205.MP4.mp4 52 2017-09-15T18:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/le-zitelle-della-porta-di-fronte-3426/ http://www.soho33.com/thumb/4560011.jpg le zitelle della porta di fronte Cercavo di impegnarmi nel lavoro, ma il secondo fallimento sentimentale aveva lasciato il segno ancora più del primo. . Con la mano destra girò il rubinetto, mentre con la sinistra prese la pompa. In fondo aveva una gran voglia quella sera ed era stata interrotta proprio sul più bello. ”. Continuavamo a toccarci a vicenda, lui scese con la mano fin dentro la mia mutanda ed infilò le dita dentro. Quando la madre tornò con un liquorino e gli si sedette accanto, lui si sforzò di sorriderle lanciandole una battuta allusiva: “Mamma, mi dispiace molto se ti ho disturbata… se ho interrotto qualcosa di …. Gli chiesi dopo un po’ di sedersi di nuovo sulla sedia , e mi misi sul suo cazzo tenendomi lui di fronte . . Samantha dopo qualche attimo fece cenno ai due uomini di mettersi ai due lati del letto e a DaMarcus di salire sul letto, dietro Sara. Sono rimasta in autoreggenti mutandina e canottiera. La donna non gradì mollando un ceffone sulla vagina della ragazza - ti conviene rimanere col culo alto e le gambe aperte se non vuoi un bis tuonò la donna. Aveva le mani appoggiate sul tavolino, misi la mia mano sulla sua e mi sciolsi in un sorriso, “hai ragione, mi sono comportato da egoista, sentiti libera di proseguire”! Lei si rilassò sulla sedia, il suo sguardo si addolcì e mi chiese: “allora, ti piace lo sviluppo di questa situazione”? Si, le dissi io, “anche se alcune cose sembrano provocarmi un po’ d’ansia, mi hanno provocato un’erezione tremenda”, e le feci vedere il bozzo nei pantaloni https://openload.co/embed/eWJMTptfW08/61.MP4.mp4 44 2017-09-15T17:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/la-prof-di-matematica-3424/ http://www.soho33.com/thumb/8180512.jpg La Prof di Matematica Il marito sembrava impazzire dalla voglia e anche io stavo bello arrapato. . Mi alzo e mi avvicino al suo viso portandole il cazzo alla bocca. gli amici si spogliano uno dei due tira fuori un cazzo enorme! gigantesco e nodoso con una cappella grossa e due palle belle gonfie. Gli porto il caffè entro nel suo camper, visto che tra l’altro lui aveva in funzione l’anti zanzara e una piccola luce azzurra. detto questo lei scende prende il cazzo e inizia a succhiarlo dicendomi amore te lo voglio preparare per bene,e credetemi aveva una bocca calda e molto umida da farmelo diventare come un marmo in pochi secondi,poco dopo mi sussurra mell orecchio; amore sono pronta e convita per prenderlo nel culo(queste sono frasi che ti fanno andare in tilt) io allora inizio a leccare il buco infilare prima la lingua poi un dito continuavo cosi per alcuni minuti volevo sentirlo veramente rilassato poi gli dico nell orecchio Amore adesso ti voglio voglio il tuo culo ma se ti fa male dimmelo,inizio a infilare la punta gia lei la sentivo un po in ansia lo sentivo dal suo corpo inrigidito io cercavo di farla rilassare accarezzando il seno poi i capezzoli infatti sentivo gia che si stava rilassando a questo punto faccio entra la punta dentro, lei con dentri stretti mi disse di non fermarmi io lo tiro fuori e lubrifico il cazzo con una crema ci riprovo ancora (ci andavo piano piano come ho detto avevo tutto il tempo)entra la punta e spingo un po di piu essendo lubrificato scivola con piu facilita,lei alza le gambe e le mette sulle mie spalle si sentiva piu rilassata e le faccio scivolare mezzo dentro mmmmmmmm lo sentivo stretto, lei mi fa fermati lo voglio sentire dentro me lo voglio godere questo momento perche la prima volta non si dimentica mai. . Gli porto il caffè entro nel suo camper, visto che tra l’altro lui aveva in funzione l’anti zanzara e una piccola luce azzurra. . . Poiché non fece nulla, ritornai lentamente al mio buco di osservazione e ci guardai attraverso. . . . Naturalmente subito mi aprì la camicetta del tailleurs così come io feci con il suo pantalone https://openload.co/embed/Xf1P9ROSHxQ/1602.MP4.mp4 49 2017-09-15T16:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/una-splendida-avventura-notturna-da-marciapiede-3417/ http://www.soho33.com/thumb/2614943.jpg una splendida avventura notturna da marciapiede . . . Finalmente vedevo bene tutto. Si avvicina al tavolo, si siede sul tavolo, mette i piedi su due sedie, aprendo le gambe. Beh. . Non appena si fosse presentata l’occasione avremmo fatto sesso… sarebbe stato il nostro segreto. . . non lasciare niente. Rimisi le calze colore avorio di ieri e il reggicalze https://openload.co/embed/Kp7I5tNeeQQ/567.MP4.mp4 45 2017-09-15T12:30:25+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/sexy-e-bellissima-ladyboy-arrapante-che-si-infila-tutto-un-dildo-in-culo-3411/ http://www.soho33.com/thumb/9234457.jpg Sexy e bellissima ladyboy arrapante che si infila tutto un dildo in culo Mi prese per mano e mi portò sotto la botola. Non capivo, ma ero elettrizzato. - . . . . . Verso le 21. - prendi la confezione di cocacola light e quella s**tola e portala su, poi torna non voglio affaticarmi - si Padrona, subito lo schiavo quasi volò su per le scale appoggiò tutto sulla tavola in cucina e ridiscese rapidamente. Ora mi ha bloccata in una morsa serrandomi le cosce e continuando a spingere per entrare dentro di me con la testa, fa sul serio ed il mio sesso é inondato di baci appassionati che mi resettano sistema nervoso, sono in preda ad sciami sismici di scosse pelviche mentre la bruna sfinge pomicia con la mia morbida principessa già inondata di umori speziati ed io assaporo la femminile gioia di essere preda. https://openload.co/embed/uF9-Y2uoRZQ/1138.mp4 58 2017-09-07T06:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/robertatrav-3410/ http://www.soho33.com/thumb/8882082.jpg robertatrav Si fermò a Enrico che balzò in piedi e si sbarazzò dei calzoni riprendendo posto completamente nudo. . Posso solo prenderle la mano e stringerla come a tranquillizzarla. .   Markus seduto sul bordo del letto assisteva estasiato al dolce lavoro di preparazione che Olga mi stava facendo . . Il cazzo di Sidy reagiva al calore della mia bocca , al roteare della mia lingua sulla cappella che succhiavo con golosità , reagiva allo scorrere delle mie labbra che ne percorrevano tutta la lunghezza facendomi sentire la sua crescente durezza ed erezione che ne variava notevolmente le dimensioni . . . . Raggiunta , con la masturbazione , la totale erezione Sidy mi ha ordinato di mettermi alla pecorina e di fare il bravo se volevo evitare percosse . le due macchine da sesso. . . . . . . https://openload.co/embed/TP53Oc7mjw4/1617.MP4.mp4 52 2017-09-07T05:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/melany-la-mia-signora-e-padrona-parte-ii-3409/ http://www.soho33.com/thumb/1680574.jpg Melany. La mia Signora e Padrona - Parte II . . Bloccate la mano che masturba, tutta verso l’alto, verso la radice, lasciando la parte anteriore del cazzo libera di sfogarsi e di staffilare nell’aria, ripetutamente. . L’odore che ha addosso non mi piace. Quando lo sfilo via glielo infilo nella fica e lo bagno di tutto quello che la riempie e glielo strofino sulle labbra, sulla lingua. Troppa vodka. Per tutta la giornata precedente la partenza Rossella è stata assente, nervosa ed irritabile, l’ ho sentita piangere nascosta in bagno. Ci rivestimmmo scomodamente e tornammo indietro. Il più schifoso di tutti, ma ora gli appartengo soldi, regali, macchina … lui comanda, e io spendo https://openload.co/embed/_R8B8LM0luY/141.MP4.mp4 39 2017-09-07T05:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/stati-liquidi-3403/ http://www.soho33.com/thumb/9198983.jpg Stati Liquidi Finito il suo compito la generalessa rivolta a noi e con fare da professoressa sentenziò: “Se funziona con me che me lo faccio da sola, quando trovo il maschio incapace, deve funzionare anche con voi uomini veri”. Chiuse la porta e facendo un gesto di togliersi il sudore. Risalimmo in auto, Walter tentò di richiedere lo stesso assaggio avuto da Fulvio, ma lo sguardo che ricevette lo fulminò e memore delle mie parole “non dirgli cosa deve fare” e delle minacce si ritirò in buon ordine. L’immancabile ultimo saluto avvenne sul pienerottolo con il solito bacio, unica differenza e che, la vicina, invece di essere dietro la porta a sbirciare, sorbendosi il classico dito medio, stava rientrando in casa, fù inevitabile il solito il solito scambio di battute al vetriolo. Sorridendomi, mi ritrovo sdraiato sul letto con lei inginocchiata davanti a me che mi tocca l’uccello da sopra i pantaloni. Conoscendo il tipo di uomo, generoso e allegro poco avvezzo ai falsi complimenti sulla moto caricammo solo un piccolissimo bagaglio e qualche provvista per il viaggio. Mi benda. Quanta sborra!!!! Non ne avevo mai fatta tanta. ” Feci io, un po’ paraculo. Io sono un contadino, sono povero, non ho nemmeno una casa dove morire in santa pace. Iniziò il gioco ma mentre Paolo era impegnato a incularla riprese il battibecco di Lucia Francesca. Con il tuo aiuto, ovviamente. Vorrei un cazzo. . Vederla così gioviale mi riempi di entusiasmo, ma il tempo passava e l’officina doveva riaprire. Poi mi ha colato la cera bollente sul clitoride. Superata la porta, la abbraccio da dietro, la bacio sul collo, le alzo la maglietta e continuo a baciarla sulla schiena, scendendo sempre di più. E Tu? Il letto va bene?” le chiedo io. Unica cosa stettero bene attente a non sfilarsi cuffia e occhiali https://openload.co/embed/nAv8GHbAxV0/463.MP4.mp4 43 2017-09-07T02:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/bella-donna-italiana-si-fa-fottere-a-pecora-3398/ http://www.soho33.com/thumb/8903778.jpg Bella donna italiana si fa fottere a pecora Quando lo estrasse tu scoreggiasti dalla vagina; scoppiaste in una risata, anche se tu eri un pò imbarazzata. . ” Va bene signore. - - Bene, grazie per la confidenza, ma ricorda che la verità me la hai chiesta tu, ok?- - Ok, ok ma sbrigati perché sto cominciando a preoccuparmi. La mia lingua è come se fosse a casa in un rituale consolidato sa dove andare, arrotolandosi raccoglie un po di saliva dalla bocca e come una molla la riversa nella profumata vagina, piegandosi in due e insinuandosi fra le piccole labbra ben dentro lubrificando bene le pareti di questa morbida figa, mentre con le dita la tengo ben aperta. . Seduto sulla panca aspettando il mio turno per nuotare, vidi Giacomo sulle tribune con i miei genitori e quello che più mi colpì fu che anche suo papà, Roberto, era là. aahh, ouiiii. Lui abbassato verso di te e ti in punta di piedi verso di lui. Salii sul suo grembo, non sapevo cosa aspettarmi ma ero curioso. Mio cognato ha voluto accompagnarci con la mia macchina ma la portava lui , e mentre stavamo facendo ritorno mi ha messo una mano tra le cosce,gli ho mollato una sberla e non ho continuato perché era alla guida ad una certa velocità, ho cominciato a discutere verbalmente con il caro cognatino e gli ho detto che quello che aveva fatto era una porcata che io ero sposata con il suo migliore amico oltre che cognato e che lui era il marito di mia sorella e che certe cose tra amici e parenti non debbono succedere, lui se ne stava zitto zitto e così e stato sino a quando non siamo arrivati a casa dandomi la convinzione che si fosse impaurito anche perchè avevo minacciato di dire tutto a mio marito, ma appena entrati in casa non ho fatto in tempo a chiudere la porta che immediatamente mi sono sentita una mano sul culo, mi sono girata per protestare e tirargli un ulteriore sberla ma il caro cognatino bloccatemi le mani mi ha detto Credevi che mi fossi arreso? Ti desidero da troppo tempo per arrendermi e poi non mi e mai piaciuto scopare in macchina e subito dopo mi ha infilato una lingua in gola che a momenti mi soffocava, ho tentato un pò di resistenza ma poi la voglia ha preso il sopravvento e siamo finiti a letto. ” Perché prendi le difese di Giacomo contro tua sorella. Mi ricordo che guardasti verso di me. . Quando terminai la gara, mi fermai e mi accorsi di aver vinto. Giacomo? Guardami https://openload.co/embed/l6xYhRM28yc/268.MP4.mp4 46 2017-09-06T23:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/grazie-xhamster-3396/ http://www.soho33.com/thumb/4687247.jpg grazie xhamster e, a quanto pare, entrambe le parti ne sono attratte! Così è come è iniziata la nostra storia focosa e appassionale, tra un fratello ed una sorella. “Vuol dire che farai tu le mie veci. . Lei lo guardò con un sorriso. Pensavo a quello che avevo fatto il pomeriggio e la cosa mi eccitava. “Che gran goduta” disse Luca. Poi scoppiò a ridere e lo stesso fecero gli altri: ma era uno sbocco a quel nervosismo che serpeggiava forte. Quando smisero di chiavare la nonna fece notare che non potevano certo passare le giornate a fare orge. Lei, nel sogno di quanto stava accadendo, mi chiede: “Cosa stai bevendo?” “Il tuo succo” risposi. Solo un laccio blu appena sotto le spalle e un altro in vita col nodo a farfalla https://openload.co/embed/DFwA23FThwE/825.MP4.mp4 45 2017-09-06T22:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/patty-porca-01-3395/ http://www.soho33.com/thumb/8989766.jpg Patty porca 01 e che non voleva sentirsi a disagio. Entrammo. e ti vuole fottere…. Tutte con i top o magliettine corte che lasciano la vita scoperta e tutte con pantaloncini di vari tessuti, ma maleddetamente corti che a tratti lasciano intravedere un principio di fica! Spero che nessuno noti il gonfiore tra le mie gambe, ma tutta questa carne fresca è troppa anche per il mio cazzo navigato. . Si sentì sciogliere, impazzire di piacere. Difficile res****re da parte mia ed anche da parte sua, ma cercavamo di farlo. . . . Invece di indignarmi mi arrapai come una bestia al pensiero che più uomini infoiati avessero abusato di mia moglie semiaddormentata https://openload.co/embed/QopqCvTM8zU/736.MP4.mp4 54 2017-09-06T22:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/le-grosse-tettone-di-mia-zia-3393/ http://www.soho33.com/thumb/6015018.jpg Le grosse tettone di mia zia Vedeva il suo uccello scorrere fra quelle due zucche sudate coi capezzoli dritti, lo sguardo vorace di Loredana che succhiava senza sosta. Ti chiami Davide, hai detto? Scambiamoci i numeri, ti scrivo su Whatsapp l’indirizzo del bar e dell’albergo. Erano passati più di due anni,ero una donna sposata felicemente??Non lo so adesso posso dire di no a quel tempo ero giovane spavalda e con un carattere esuberante e con la certezza di poter cambiare il mondo come lo desideravo io. . . Eva sorride a Valentina: – Vedi che principianti! Pure io però lo faccio quando càpita, non è il mio vero lavoro, se tu l’unica professionista seria qui stasera. Lui le si sdraiò accanto, le prese un seno e lo succhiò avidamente mentre la sorella gli pacioccava il cazzo con una mano. Non feci in tempo ad entrare che la inondai all’interno. . Per una settimana circa, la figlia non si fece vedere. . La troia se la spassava e lui sentiva delle scariche potenti di piacere ad ogni colpo https://openload.co/embed/OfuxfLEobA0/651.MP4.mp4 43 2017-09-06T21:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/il-mio-amore-3391/ http://www.soho33.com/thumb/7691589.jpg IL MIO AMORE Il giorno successivo alle 19 arrivai sul posto, appena spenta la moto mi squillò il cellulare, era S. mi aveva confermato che tutto sembrava risolto. Avevo inoltre tutte le borse con gli acquisti che avevamo fatto il giorno prima, essendo in moto non potevo portarle a casa, caricammo la loro auto e ci dirigemmo verso casa mia. . ”; - “Non capisco, comunque va bene, mi faccio una doccia veloce e me ne vado. ”; - “Non capisco, comunque va bene, mi faccio una doccia veloce e me ne vado. ” - scoppiammo a ridere tutti e tre, poi andò a prendere il resto del vassoio con il cibo ed un bicchiere di prosecco anche per lui, si sedette per terra servendoci man mano le tartine. E a proposito, avrò bisogno che qualcuno si prenda cura di me quando saremo a casa tua Willy. Allungai poi la mano destra e iniziai a segargli il cazzo per permettere anche alla sua mazza di godere. Lui non era bello, no. che voleva uscire con me): Giulia -Diciottesima parte- Paolo si unì a noi poco dopo, lei gli chiese cosa avesse raccontato, si vergognava di aver bagnato le lenzuola, aveva detto che avevamo rovesciato del vino bianco, rise di gusto e sostenendo che avevamo fatto una figuraccia. Lui sempre ridendo lo fece roteare, il tutto a non più di mezzo metro dalla mia faccia. Sento come un click e una parte di me stessa si stacca ed entra in stand-by. era sempre dietro al muretto che si segava eccitatissimo, i suoi occhi erano spalancati e si godeva la moglie. Si era segato con così tanta forza e velocità che quasi non fece in tempo a spruzzarle il suo sperma sulle tette. . wow https://openload.co/embed/TI7OYZbYA6o/438.MP4.mp4 40 2017-09-06T20:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/una-bionda-formosa-e-in-carne-adora-prendere-questo-cazzo-nero-gigante-tutto-a-pecora-3383/ http://www.soho33.com/thumb/7257117.jpg Una bionda formosa e in carne adora prendere questo cazzo nero gigante tutto a pecora . A volte Chiara andava a spiarle e le trovava entrambe immerse nel lavoro. Capitò una volta che aspettammo Mario a casa mia. So che ha trovato un impiego in un altro studio legale. “Allora Linda, io ci avrei pensato, mi sta bene il gioco come lo chiami tu ! ma con mamma come facciamo ? se ci scopre sono cavoli amari per tutti e due !” “E bravo il mio fratellino, ti sei convinto ! con mamma no problem ci divertiamo solo quando abbiamo via libera ! e poi mica è detto che dobbiamo divertirci solo in casa ! ci sono tanti posti ! Il garage, la macchina, il bagno di un bar e anche se ci scoprisse non credo farebbe dei problemi, mamma è molto all’ avanguardia in questo senso . Il gesto mi richiamò alla mente la mattina precedente, quando mia sorella mi scoprì mentre mi masturbavo. “Una buona ragione per frequentare dei corsi di PC e conoscerli. PINA: «Eh sì…: grande Santo! Che goduria!…». . . Poi me lo leccò ancora per qualche minuto e quando lo ebbe ripulito per bene disse “dai ricomponiamoci che mi devi portare a casa” ; io annui e mi preparai. Era fradicia. Al chiarore della luna, qualche chilometro più in là, il Sor Quintino ed il compar Zerbino, fregandosene di tutte quelle stronzate paesane, attendevano fiduciosi l’arrivo di uno stormo di pasciute beccacce. Dopo ogni dieci leccate ti darai una sciacquata alla bocca, così avrai sempre la lingua pulita e nuova come una spugnetta appena strizzata”- -“Si, mia padrona”- Chiara si cambiò d’abito. -“Si, padroncina”- Letizia fuggì via zoppicante. Ma ogni colpo la riportava lì, in quello spogliatoio. Tornate nella stanza Sara obbligò Giovanna a prepararsi mentalmente e fisicamente per il seguito mentre lei cercava di recuperare un po’ di forze facendo un breve riposino, e fu così che Sara si trovava in una stanza buia e e fredda, molto fredda e quando cominciò a rabbrividire ne capì il motivo che era completamente nuda! Questo eliminò il primo pensiero che le era venuto in mente e cioè che fosse rimasta chiusa in un ascensore e che fosse caduta battendo la testa, che comunque le doleva, facendole perdere conoscenza. non saprei se facciamo bene !” “Adesso che fai la santarellina ? Ti sei fatta inculare da mezzo paese quando eravamo ragazzi ! Che hai ora ? Ti sei dimenticata come si fa ? O sei fuori allenamento e ti si è stretto il buco ?” Cacchio, allora non gli dava la fica ma il culo ! Lo spettacolo sarebbe stato unico ! Mia sorella si stava già accarezzando i seni ed i capezzoli spingevano imperiosi contro il maglioncino ! Ci guardammo per un attimo, complici e voyeur. Il nostro fare l’amore quella notte fu lento, delicato e dolce. https://openload.co/embed/ruOPz5p0_74/986.mp4 42 2017-09-06T16:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/un-semplice-annuncio-2-3381/ http://www.soho33.com/thumb/9580315.jpg Un semplice annuncio - 2 Questo è quello che tutto il mondo sembra pensare Dissi alzando le spalle. sempre!!! . . La cosa mi rende altresì scontroso e diverso dal Paolo che tutti conoscono. . . . . . Il mio uccello, che finalmente aveva cominciato ad ammorbidirsi, ora era una volta ancora, duro come pietra e versante pre eiaculazione. . Ora che ne diresti di qualche vestito? I tuoi probabilmente sono troppo grandi per me Disse. https://openload.co/embed/Hrzt7fi6eWQ/186.mp4 37 2017-09-06T15:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/il-regalo-che-fa-tradire-3378/ http://www.soho33.com/thumb/5838473.jpg Il regalo che fa tradire grazie. Era normale ad esempi che passate le dieci di sera le coppie e i gruppi frequentassero un viale, da noi definito dello sruscio, dove una volta come pubblico comodamente seduti ad un tavolino e una volta come modelle, noi donne sfilavamo con mise che nemmeno una prostituta avrebbe avuto l coraggio di presentare. . Dopo circa mezz’ora ero pronta e poco dopo arrivò il mio amico che chiameremo Valentino . Ricominciai a succhiarglielo con piacere, scoprendo che era già pronto a una nuova erezione. Le mie mani accarezzano la tua schiena mentre mi perdo in te, mentre mi stilli ogni goccia con il tuo tocco. “Si, certo, anche noi ci masturbiamo e sogniamo di fare l’amore, ma per noi e più facile fare esperienza dal vivo, visto che troviamo più facilmente qualcuno che ci dà l’occasione di sfogarci. O meglio , io gli segavo quel cazzo meraviglioso e mia moglie stava pomiciando con lui . Lei obbedisce e si appoggia con il petto sulla conigliera. Sorrido per la tua solerzia https://openload.co/embed/tXJTdYAEWXI/786.MP4.mp4 36 2017-09-06T13:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/mia-cugina-lucia-3373/ http://www.soho33.com/thumb/6393428.jpg Mia cugina Lucia Proseguo col pompino, lui controlla il ritmo. Si eccitarono entrambi mentre il timer scandiva la sequenza; la porta si chiuse e si trovarono avvinchiati. mmm porco ti faccio vedere io . Grande! Andiamo , dissi uscendo completamente da dietro il banco, sperando che i suoi occhi non andassero verso sud dove la protuberanza al mio inguine stava minacciando di far scoppiare una cucitura. E allora lui mi offrì il suo braccio, e io mi ci aggrappai e feci forza per rialzarmi. Forse, uno di questi giorni ti chiamerò Mike, o anche Michele. In quel gioco, io ero la pedina, e lei il master dei giochi. ” Sentivo di aver fatto troppo. Aveva una bella camicia stretta che abbracciato il suo corpo muscoloso. Ricordo che una volta ne parlammo con alcuni amici. Allora, nel cassetto dell’ intimo trovo un perizoma nero in raso, con i contorni dorati https://openload.co/embed/zug9mkzbPgs/172.mp4 41 2017-09-06T11:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/fighetta-transex-fa-sesso-anale-e-si-fa-sfondare-il-culo-3370/ http://www.soho33.com/thumb/8358861.jpg Fighetta transex fa sesso anale e si fa sfondare il culo . . continua ti pregoooo lei capì cosa stava accadendo e disse con tono serio - Ma Sandro che dici. Davide rise: Ricordati di tornare qui dopo, papà arriverà alle 10 e potremo andare disopra a riprendere da dove eravamo rimasti la notte scorsa. . . ma credevo che tu lo sapevi , e poi possibile che uno della tua età non guarda i porno???? Ero certa che mi avevi visto lui ancora incredulo - No Lisa lei - Non guardi film porno???? lui - Bè si, ma te non ti ho mai visto lei ridendo - Ma sono tra quelli più visti così mi offendi. Poi mi avvicinai al suo orecchio sussurrandogli con un filo di voce che l’ho avevi chiesto tu!! Tua moglie sapendo che era un tuo desiderio raccolse tutto il coraggio, deglutii più volte e mi pose una condizione…. era arrivato il momento. . ; lui ; Non preoccuparti tra 2 minuti vengo. . uno toccandola era riuscito anche a farsi una sega e le era venuto sulle cosce. Quella sera F. https://openload.co/embed/z0RyTM231AA/452.MP4.mp4 30 2017-09-06T09:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/le-mie-storie-32-3369/ http://www.soho33.com/thumb/6796544.jpg Le mie storie 32 ti sei fatta ingravidareeee …. Annusando avidamente mi avvicinai a quello scempio fra le cosce e ci appiccicai la bocca suggendo, come un lattante al seno. . . Prendilo in bocca. Brava piccoletta sei proprio una zoccola. “Certo”. Avevo estratto il cazzo e me lo tenevo stretto. . . . Era tutto dentro. E’ bello… bellissimo. Quel cazzo https://openload.co/embed/yvMLor9rDSI/104.MP4.mp4 36 2017-09-06T09:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/la-prima-volta-con-zia-3362/ http://www.soho33.com/thumb/3904874.jpg la prima volta con zia Ci lasciammo con le mie infinite scuse ed i suoi sorrisi. Così lo fece uscire, e lo fece invertire con quello che stava masturbando sulla destra, che al tocco aveva un cazzo niente male. Quanto è il prezzo. Mi venne istintivo, ad un tratto, pormi sopra di lei, strusciando il mio bacino sopra il suo. Scelgo un film da vedere (10 mila lire) e porto il titolo al marito, dal bancone. Però dopotutto era colpa mia, lui povero aveva dovuto adattarsi alla mia serata ed in qualche modo cercare di farsela passare. Non volevo nascondermi, ero finalmente sicura di me stessa. Sarà stato alto almeno un metro e novanta, ben piazzato e muscoloso, abbronzato e con la faccia del belloccio, solo piu’ tardi avremmo scoperto che si chiamava Davide ed era il capo animatore del villaggio. Cazzo, mi stavo bagnando, non era possibile! Cominciai a sentirmi imbarazzata quando ad un tratto mi disse con voce soffusa -Quando spingo cerca di espirare con la bocca in modo da espellere l’aria dalla pancia!- Va bene, pago,una persona per toccarmi ed allora che venga fatto tutto come si deve! Sarà ben abituato lui a certe situazioni, no? Distratta da ciò che mi aveva appena detto comincio ad eseguire il nuovo comando. https://openload.co/embed/kNAokcU1sl4/428.MP4.mp4 42 2017-09-06T05:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/mulatta-figa-lo-prende-prima-in-culo-e-poi-si-fa-sborrare-in-faccia-3360/ http://www.soho33.com/thumb/4221928.jpg Mulatta figa lo prende prima in culo e poi si fa sborrare in faccia Ormai ero stufa di stare ancora lì, e visto che comunque non conoscevo nessuno che sarebbe potuto uscire con me e fare un pezzo di strada insieme, mi decisi ad uscire. . Non ebbe un attimo di tregua, continuamente forzata a saltare da un cazzo all’altro. . Mia moglie è con loro, attaccata al braccio di uno di questi. La sborra che stava uscendo dal culo le stava colando sulla figa. Piegò le gambe e si appoggiò al bracciolo col viso. Pigiò la testa dell’uccello, che gocciolava pre eiaculazione, contro il buco stuzzicandolo. E penso:”più forte, ti prego…” E immagino che la mia preghiera nascosta verrebbe subito esaudita: le due mani mi afferrano saldamente i fianchi, facendo leva su di loro per meglio e di più spingere quel membro del quale apprendo con dolore stupito misto a piacere, la grandezza: turgido nel mio ventre quel cazzo grosso,turgido e vibrante mi incula, è dentro di me, si immerge a profondità abissali e sconosciute. ” Mormorò, dando un altro delicato bacio sulle labbra al suo miglior amico, no, al suo ragazzo. “Che segaiolo che sei e a cosa pensavi?”, mi chiese. Continuavo a pensare quei momenti, avevo una continua erezione, andai in bagno e mi sfogai con una masturbazione pensando a quello che era successo. “Non posso mai averne abbastanza di te!” Disse semplicemente spingendo il pensiero di Max nel fondo della sua mente. magari vorrebbe qualcosa di più”. Immagino che mentre questo accade, i miei fianchi si protendano, le mie cosce si divarichino il più possibile per meglio accogliere quell’inebriante ingresso. lo faccio e mi diverto . Durò molto poco venendo nel culo di mia moglie e girandosi verso gli altri: “che gran culo da vacca che ha questa zoccola…chissà quanti cazzi si è già presa anche nel culo”. Ora vengo hai fatti di oggi, mentre siamo andati a far visita ad un amico in Ospedale, abbiamo avuto la sorpresa di vedere ricoverato Pino per una forte depressione, e parlando con lui del più e del meno alla fine si confidò con mia moglie mentre ero fuori a fumare, dicendogli che a causa della sua depressione e stati d’ansia i medici medici gli avevano riscontrato un possibile danno all’erezione una forma di impotenza https://openload.co/embed/6BAZxbvwJLM/776.MP4.mp4 35 2017-09-06T04:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/alla-scoperta-di-marco-terza-parte-3359/ http://www.soho33.com/thumb/2152679.jpg Alla scoperta di Marco Terza parte “Fu vanagloria? . Olga mi ha riportato sul letto , anche se nella roulotte era un letto grande , spazioso , morbidissimo e piacevolmente fresco . . senti una lingua che ti sta penetrando dentro. intanto sotto di te. . Continua tu! Mi disse. A lungo Markus mi ha tenuto abbracciato e sulle sue gambe , credo di averlo eccitando , sentivo sulle mie natiche la durezza del suo cazzo che ben preso è emerso , ancora più duro ed eretto , al centro delle mie cosce spingendo di lato il mio piccolo cazzo con lo  scroto . capisci che mentre ti sta scopando, con la bocca ti sta succhiando le dita dei piedi inguaiate nelle calze. Dopo qualche colpo che la fece gemere ancora, mi spinse con le braccia su un lato, facendomi rotolare dall’altra parte e mi venne sopra per cavalcare la mia erezione. . . B che forse non voleva scopare il mio culo ancora pieno della sborrata di Sidy mi comprimeva la pancia come per strizzare fuori lo sperma , cosa che è avvenuta quando ho sentito le mie natiche e le mie cosce percorse da un fiotto di fluido appiccicoso e caldo . Anche tra le richieste di amicizia, molto rade per la verità, c’era una notifica: A. Per essere puttana , credibile il più possibile , anche autoreggenti nere alte sulla coscia , non la parigina che rimane corta , una mini di jeans e stivaletto nero , corto , alla caviglia , con tacco 15 https://openload.co/embed/_fXnLX-TP60/1014.mp4 33 2017-09-06T04:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/roberta-gemma-fa-sesso-anale-e-lo-adora-da-morire-3357/ http://www.soho33.com/thumb/2178988.jpg Roberta Gemma fa sesso anale e lo adora da morire ebbi un impulso improvviso, inesplicabile di ignorare le storie. TI metterai a pancia in giu sul bracciolo lasciando spazio sotto il pene, a questo punto inizieremo la sega, faremo cosi: la zia ti fa una bella sega e io provvedo a tappare il cazzo più ti pesi verso il basso piu la punta del mio dito farà strada nella cappella, è bene che collabori magari chiedendo di aumentare la forza, ricordati vogliamo farti male e lo vuoi anche tu. Come deve essere. Alla sesta volta avevo il cazzo così duro che mi faceva quasi male, e certo mi facevano male le mandibole. Starai qui anche stasera. Avrei voluto morire. Il tizio dice se ci possiamo avvicinare a lui. Lui guaì sorpreso, ma prima che avesse finito di guaire, il suo cazzo molle era nella mia bocca. Lei ha ripreso in mano il costume, poi mi ha guardato: stavo fermo, a meno di tre metri da lei, in mutande e con una espressione evidentemente stupida dipinta in volto. Appena fu duro, alzai la bocca dal suo uccello https://openload.co/embed/k0-3PnQ8f8s/672.MP4.mp4 28 2017-09-06T03:00:16+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/estate-veneziana-capitolo-due-3351/ http://www.soho33.com/thumb/9908128.jpg Estate veneziana - Capitolo due Un vibratore da uomo. La sera dopo cena abbiamo voluto prenderci un po’ di relax dalla giornata frenetica e ci siamo recati nel salone da ballo. “Mentirti per cosa?” Carlo aggrottò le ciglia. Quando finalmente le ebbe trovate prese le chiavi della macchina ed uscì. In una parte del ponte dove si aveva l’impressione di essere al coperto, un po’ la serata, un po’ gli ultimi discorsi che erano finiti sul sesso e sulle scopate che si erano fatti anni prima, un po’ il mare e tutto l’insieme, lui aveva abbracciata dandole un caloroso lungo bacio…. . . . Dischiudo un po’ le labbra per far uscire la sborra che non riesco a deglutire, ma da quel cazzo continua a uscire liquido denso e vischioso, così lo tiro fuori e me lo strofino sul viso imbrattandomelo compiaciuta. . https://openload.co/embed/We5xKtOV7gk/594.MP4.mp4 46 2017-09-06T00:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/fantasie-3349/ http://www.soho33.com/thumb/6468987.jpg fantasie.... Al mattino Anna le accompagna all’autobus per raggiungere la località di partenza. Col classico scorrimento delle stecche sul pollice e l’indice della mano sinistra formanti una forcina, il tocco impercettibile del puntale sulla palla, s’iniziò il match. Con foga anche maggiore. E tu sei un gran bel maschio!!! Ricambiai il complimento. Porca puttana! Stavano pomiciando come due liceali e spogliandosi con foga da amanti allupate. Al “Commercio”, Aldo sostava dietro la vetrina del suo bar vuoto e si godeva in pace l’ennesima “esportazione” senza filtro, guardando, in lontananza, le finestre illuminate del Circolo e prestando orecchio ai rimbombi che da esso giungevano. . Tutte e due erano molto curate nell’aspetto: niente peli superflui, dalle ascelle alle sopracciglia e ovunque trattate entrambe con depilazione definitiva, una leggera abbronzatura integrale da lampada, unghie curatissime per delle mani belle ed eccitanti, se le si immagina a segare il cazzo mentre succhiano la cappella. Passava e ripassava la lingua affondandola dentro, entrandoci pure col naso. Sapevamo entrambi che era però soltanto l’inizio della serata e, nel frattempo, il mio cazzo nella sua bocca aveva riacquistato una certa consistenza https://openload.co/embed/IJweAfx6YPA/106.MP4.mp4 52 2017-09-05T23:01:51+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/passione-riscoperta-per-gioco-07-3346/ http://www.soho33.com/thumb/2424100.jpg Passione riscoperta per gioco... 07 Con Franco non ci vedevamo dai tempi delle secondarie; le avevamo fatte insieme dal secondo anno, in quanto lui è ripetente, un anno più di me. . . . . Francesco nonostante mi avesse già allagato il culo non mi toglieva quel palo dal culo, gli si afflosciò un attimo ma poi rispingendolo con due colpetti, se lo fece venire duro di nuovo e senza toglierlo riprese, fu stupendo perché mi riinculò con una calma e una profondità meravigliosa, me lo faceva sentire tutto, mentre Marco si gustava lo spettacolo da vicino di quel cazzo che andava avanti e indietro, anzi si divertiva a dare ordini :”Dai tutto in un colpo, Veloce adesso, dai forte fammi sentire le palle che sbattono”, io igemevo di piacere, mi stavo davvero divertendo e soprattutto stavo godendomi la quarta inculata di quel giorno. . Buio e penombra, corpi che si muovono frenetici a ritmi indiavolati, suoni che picchiano, effetti stroboscopici che proiettano strane ombre, laser che tagliano l’aria, abiti succinti, brillanti, odore di corpi, aria colma di voglie libidinose e peccaminose. Detto ciò si alzò e andò verso l’uscita. Giulia stava continuando a gemere come una troia, e si lasciava stantuffare la figa gocciolante come preferiva suo marito. Per lo più era frequentato da ragazzi giovani, ma soprattutto non da gente del posto e non da famiglie con bambini. Passato un po’ di tempo mi sentii sfiorare la coscia in maniera molto leggera, quasi si fosse trattato di qualcosa fatto inavvertitamente. . Prese una tartina e mi imboccò, subito dopo un bacio, intanto la sua mano scivolava nei pantaloni, lo tirò fuori cominciando a segarmelo, poi si abbassò e prese in bocca la cappella: - La cosa mi piace, forse è proprio quello di cui ho bisogno in questo momento…. Feci cenno di si con la testa, in fondo sono tenerezze che si fanno tra genitori e figli https://openload.co/embed/zH0jaPYunDo/638.MP4.mp4 80 2017-08-27T06:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/l-039-addestramento-di-una-sissy-slave-9-3345/ http://www.soho33.com/thumb/4073570.jpg L#039;addestramento di una sissy slave - 9 Quello era come l’amore dovrebbe essere. E’ una mora di 48 anni snella, alta 1,60 porta una IIIª di seno coi capezzoli prominenti e un bel culo, nell’insieme è ancora una gran bella figa. Tu sei pazzo se pensi che mi metta addosso quel body conciato in quel modo! Per un istante temetti che la magia di quel momento fosse andata in mille pezzi ma poi mi resi conto che la mente della ragazza che amavo era uno strumento la cui perversione aveva pochi limiti. ” Dissi. E soprattutto diciamolo in coro , tutte TROIE!!!!! . ” Dissi io. Entrò in camera, era buio ma si riusciva a riconoscere le sagome delle cose, e che cazzo mica siamo in una dare room. mi segue in auto in una zona pressocche deserta e sicura. Tina è una giovane mamma lavoratrice con due bambini. . andiamo? . Pulisci bene la mamma. Passai la lingua piatta sul culo la prima volta assaporando lentamente la sua pelle simile a seta. Io gli parlai della mia piccola sordità e di come mi faceva sentire inferiore agli altri compagni di scuola. È tutto ok, finalmente stai trovando ciò che desideravi da tanto tempo” Disse allungando una mano ad asciugare una lacrima sulla mia faccia. Tina magicamente torna quella di sempre e l’idraulico si allontana in un attimo. Nell’ambito del suo lavoro era molto stimato, si occupava di promuovere prodotti per la ristorazione https://openload.co/embed/Y0d8FWnsneI/831.mp4 84 2017-08-27T06:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/compilation-di-pornoitaliano-di-donne-mature-inculate-con-violenza-3340/ http://www.soho33.com/thumb/6757788.jpg Compilation di pornoitaliano di donne mature inculate con violenza Vedere Giulia godere e sentire in bocca il sapore della su passerotta. . La sua mano sinistra, mollemente poggiata sul mio culo, non ha cessato un momento di ravanarmi, ogni tanto mi infila dentro una o due dita, oppure mi prende per le palle e me le stringe allo stesso ritmo delle pompate che gli sto somministrando di bocca. . . . . . . . Ad ulteriore mio scorno personale, mi ha detto mia moglie che bull Bruno le ha riferito di quanto io abbia particolarmente gradito la monta cui mi ha sottoposto, visto che guaivo come una vera e propria cagna in calore per tutto il tempo e che secondo lui ho disperatamente bisogno di più cazzo. Nico era venuto a conoscerci una sera dopo alcune telefonate conoscitive. . . I filmati, quasi tutti girati in questa casa, sono perlopiù inerenti incontri di sesso con coppie, come avevo giustamente intuito. . Sulle copertine, a pennarello, una serie di sigle scritte a mano. . . Aspetto https://openload.co/embed/ktU0V-4StUk/555.MP4.mp4 140 2017-08-27T03:30:19+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/i-ragazzi-dei-giornali-3337/ http://www.soho33.com/thumb/2452809.jpg I ragazzi dei giornali Una Pasqua in cui la mamma di mio cognato invitò tutta la nostra famiglia a pranzo da loro. Sono una poliziotta per Dio, tu sei pazzo!” – urlò mossa da orgogliosa rabbia, prima di ricevere uno schiaffo che quasi la sbatté a terra. Che bocca ingorda! Succhiare e ingoiare sembrano per lei una vocazione; è una missionaria del pompino, una consacrata della fellatio e del cunnilingus. . Non ti vergognare, sgrilletta quel clitoride, martorizzalo, consumalo, e vedrai che godrai anche mentre ti inculerò perché il piacere sarà superiore al dolore. La sezione del centro operativo sulla Cassia era tutto, tranne che una fortezza inespugnabile. Con tutta la buona volontà, è dura trattenersi, in una situazione simile, perciò dopo una dozzina di spinte ho svuotato tutto nella fica di Rita, che mugugnava goduta, ma soprattutto Robi che leccava ciò che fuoriusciva, sborra, cazzo, succhi vaginali, come sempre, una maiala. Sua figlia era adagiata sul divano e teneva le gambe stese sui cuscini ad un angolo del morbido sedile. Il ragazzo, Alberto il suo nome, non era nuovo a burle e scherzi poi assurti all’onore delle cronache paesane. Come per il vivere insieme, sarebbe così figo. -“Basta, basta…brava sch…piccola”- disse -“Ma mamma! Non ti piace, forse?”- -“Eh, Chiara! E’ una ragazzina!”- -“Ma quello che vuoi che sia! Non lo va mica a raccontare in giro! E poi è molto fedele, una vera schiava, fa tutto ciò che le dico di fare…”- Elisabetta rimase in silenzio. Cristina emette un suono dalla bocca che è un misto fra un miagolio ed un bambino che ciangotta. In aria già volavano cartocci di vecchi giornali e la situazione rischiava di degenerare. Questi momenti di estasi mi portavano a fantasticare e, le mie fantasie, erano incentrate su questi punti fondamentali: essere vista o spiata mentre facevo sesso col mio ragazzo e, inoltre, donare piacere a uno sconosciuto. Gli altri silenti e preoccupati seguivano le evoluzioni delle palle e dei piroli che, in realtà erano involuzioni in quanto il Giorgio, emozionandosi per l’avvicinarsi dell’ora fatidica, peggiorava le proprie prestazioni. . Mi auguro che nessuno della mia famiglia legga mai questo mio racconto. Giulia espresse infine la sua comprensione dicendo di aver passato lei stessa un periodo del genere con una ex e carezzando fugacemente il viso di Diana, che non potendosi più trattenere scoppiò in lacrime. https://openload.co/embed/74u408TMQK4/559.MP4.mp4 73 2017-08-27T02:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/la-crociera-in-marocco-giorno-1-3336/ http://www.soho33.com/thumb/7266174.jpg La Crociera in Marocco, Giorno 1 Alla fine, dopo alcuni minuti, vidi aumentare la velocità. Vedendo che mi mettevo comodo credo che pensasse che anche lui lo poteva fare e si sdraiò mettendo le braccia dietro la testa come avevo fatto io e rivelando un piccolo cespuglio di peli castano chiaro sotto le ascelle. Le ragazze che conosco non sono belle come te. . . Era la prima volta che sentivo una bocca intorno al mio cazzo e la prima volta che sentivo un cazzo dentro la mia bocca. . Io stavo sbavando. E’ il suo turno di allungare la mano. ancora una volta di più mi eccitai. https://openload.co/embed/nMlbWPWs-VY/702.MP4.mp4 47 2017-08-27T01:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/sex-in-the-city-e-le-scene-hot-3335/ http://www.soho33.com/thumb/1026534.jpg Sex in the City e le scene hot Appena appoggiato, lei fece un grosso respiro. Franco allora la fece sedere sul letto, si inginocchiò e, dopo averle sfilato gli slip e fatto divaricare le gambe, iniziò a leccarla, ma fu una cosa molto veloce. Lei mi ha risposto che l’avrebbe fatto volentieri. Si vede. La sua piccola lingua rosa scintillò fra le sue labbra morbide mentre bisbigliava: Accendimi una sigaretta. . . Vedere quelle scene di sesso fatte da gente comune è una tortura doppia in quanto l’eccitazione mi ritrovo ben presto con il cazzo in mano e, allo stesso tempo, ripenso a quando era Anna ad urlare i suoi orgasmi. continuaaa … succhiaaa …… ohhh” urlai il mio godimento e spinsi ancora più il cazzo nella sua bocca. “Lucianaaaaa sììììììììì ancoraaaaaa …. A questo punto entrai in scena io con il fallo artificiale in mano e il cazzo duro in erezione, Clara lo afferrò, pose una mano sotto le mie palle, con l’altra mise il preservativo sulla cappella e iniziò a srotolarlo delicatamente, sembrava quasi che mi stesse masturbando. Con il passare del tempo, però, e con l’avvicinarsi della primavera, noto un leggero cambiamento di Luciana soprattutto quando non si sente osservata. Mi è sempre piaciuto pensare che per te quella fosse stata la prima volta https://openload.co/embed/NSxdXTRhzL4/1516.MP4.mp4 62 2017-08-27T01:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/a-lezione-da-stefany-terza-e-ultima-parte-3334/ http://www.soho33.com/thumb/9732414.jpg A lezione da Stefany Terza e ultima Parte Sono qui, in macchina con te gli ho ricordato. “Io non ho problemi. La leccò ancora a lungo, aprendole con forza le natiche e penetrandola a fondo con la lingua nel buco secondario. Fede le fece scorrere le mani lungo il seno ed i fianchi. -Allooora? Quanto ci vuole…? -Si, sto controllando, un attimo… si funziona tutto, perché? -Tu non ti preoccupare, fighetta… tra poco arrivo, fammi trovare una bella cenetta. Chiaro che di solito è la hotwife a portarli ma, siccome tua moglie me la scopo solo io e non ho intenzione di dividerla con nessuno, e in considerazione che pure tu in fondo sei femmina, io e Marisa abbiamo deciso che è più giusto che gli anelli stiano a TUOI piedi e non ai suoi. Lei si mise in posizione, tirando bene su il culo ed aprendo bene le cosce. . Diciamo che di cazzi sono abbastanza esperta, ma come quella, mai vista una. Ti voglio nella mia bocca. è che pensavo che una volta tanto si potrebbe fare qualcosa di diverso. Non sono molto brava con questo genere di pompe. Glieli calò assieme ai boxer aderentissimi, liberando un cazzo di dimensioni pari a quelle di Max https://openload.co/embed/j2GHHm21kds/1601.MP4.mp4 67 2017-08-27T00:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/la-rapina-3332/ http://www.soho33.com/thumb/7535703.jpg La rapina Stavo per andare di sopra prima, per spogliarmi e per fare la pipì, ma invece preferii indugiare. Il signor Battista, presidente del Circolo della Cultura, prese la parola con aria solenne: “l’incontro ha da considerarsi nullo, lo sfidante sig. Come se fosse la cosa più naturale del mondo, gli presi la mano, senza far parola e me la infilai sotto la maglietta, facendo venire le sue dita a contatto col seno, enorme e morbido. – Il povero vecchio, del tutto impreparato a tanta confidenza, trasalì, non riuscendo a trovare niente da rispondere alla mia sfrontatezza. . E da lì è partita la nostra serata. Lui mi stava cadendo addosso e dovette aggrapparsi alla scala. Finalmente si giocava. . Valentina lo capì e urlò: “Nooo ti prego questo nooooo” – la sua voce tremava di un panico mai provato. La baciai con passione, come per ringraziarla di ciò che aveva fatto, proprio con la sua bocca golosa di sessi, sia maschili che femminili. poi ci sono i discorsi più interessati: “a me il vecchio ha regalato la ricarica. Tornate nella stanza Sara obbligò Giovanna a prepararsi mentalmente e fisicamente per il seguito mentre lei cercava di recuperare un po’ di forze facendo un breve riposino, e fu così che Sara si trovava in una stanza buia e e fredda, molto fredda e quando cominciò a rabbrividire ne capì il motivo che era completamente nuda! Questo eliminò il primo pensiero che le era venuto in mente e cioè che fosse rimasta chiusa in un ascensore e che fosse caduta battendo la testa, che comunque le doleva, facendole perdere conoscenza. Probabilmente la padrona le aveva dato l’ordine di parlare solo in determinate occasioni. Ci salutiamo sulla porta, si avvicina e mi deposita un bacio sulle labbra. Passarono gli anni, riuscii ad avere la sua amicizia su Facebook e potetti così seguire la sua vita, le sue passioni, i suoi amori. Buonaserata! – in un attimo mi ricomposi e lo lasciai là fuori, a riprendersi, nell’oscurità della sera, incombente. “Consigli?” chiede Cristina. – gli dissi liberandomi la gola – Riuscite a venire? Volete venire? – Capii che affermava, ma era troppo sperduto nella sua estasi, per rispondere in maniera sensata; allora mi alzai e cercai di portare a termine l’accoppiamento prima possibile. Lo zio non era in casa ma sarebbe arrivato più tardi https://openload.co/embed/HQmfmEY6qR8/1272.mp4 70 2017-08-26T23:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/un-vibratore-tutto-dentro-la-fighetta-asiatica-3331/ http://www.soho33.com/thumb/8260548.jpg Un vibratore tutto dentro la fighetta asiatica Liquido e osceno. Stava arrivando la cameriera ed io nascosi subito la mutandina in tasca. Lei mi disse “ti piace il mio culo non è vero? Le risposi “si certamente”. Bevemmo altro vino, io mi assentai per andare un attimo in bagno, quando passai vicino la sua camera, vidi il suo slip rosso sul letto. . Tocca a me. Le sensazioni che provo sono indescrivibili. . A pecora inizia a scoparmi. “Pazienza” le risposi con falsa delusione: “Vorrà dire che mi accontenterò di vederti in foto con indosso quelle cosette” ,al che lei riprese: “Ma cosa vuoi che mi faccia fare delle foto; e poi perché”. Quando si rese conto che Angela stava per avere un potente orgasmo, si sollevò, l’abbracciò stringendola di nuovo per la schiena e, continuando a passarle la lingua sul collo, prese a sussurrarle lascivamente: “Brava, lasciati andare https://openload.co/embed/fgg4bt9e_KE/243.mp4 48 2017-08-26T23:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/sognando-1-parte-3329/ http://www.soho33.com/thumb/6051818.jpg Sognando 1^ parte era cosi grossa. . “Questa è un lago, sentiamo l’altra. spero che ti piaccia. . Purtroppo fu breve era talmente eccitato che gli bastarono dieci minuti per allagarmi il culo, ma che volete non tutti i giorni è festa ma il pomeriggio era ancora lungo. . . . ”. Ma non mi ero dimenticata di suo marito. La fissai dritto negli occhi, la strinsi forte al mio petto e la baciai con amore. Dopo un poco Sandro Cazzo non ce la faccio più, mi scoppia. Tempo di andare e ritornare entrarono tre uomini. Riemerse e con le mani lisciò i capelli per sistemarli, appoggiò la testa al bordo e chiuse di nuovo gli occhi per godersi appieno quel momento https://openload.co/embed/TcQzL7bjqJM/1388.mp4 78 2017-08-26T22:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/giorgia-la-manager-che-diventa-mia-schiava-3325/ http://www.soho33.com/thumb/1869115.jpg Giorgia, la manager che diventa mia schiava . E’ tutto troppo bello per essere vero! Le sensazioni che provo sono nuove sembra quasi la prima volta che faccio l’amore. Non pensavo di tornarci ancora, pagare per farsi masturbare, non mi attirava particolarmente. Il supplizio durò fino qualche minuto fino a che marco con frustino da equitazione diede due colpi secchi agli anelli che si sfilarono dai capezzoli della donna. Non so quanto sia durato il percorso, avendo perso la condizione del tempo, e neanche la direzione presa comunque finalmente ci fermiamo in un posto silenzioso (forse in campagna) dove vengo sbendato per entrare dentro una stanza di quello che mi è sembrato un villino. Vorremmo andare in gita in qualche città ma, sinceramente, la stanchezza accumulata nei giornalieri viaggi serali ci ha consigliato il contrario e quindi, di comune accordo, abbiamo optato per Fregene. Non ancora Dissi mettendo una mano sulla sua. mi sono controllato aiutandomi con le mani …… hai un culo magnifico che …. Adesso hai la mano tra i capelli lunghi, ti carezzi fino alle tempie, le immagino di fuoco. ” “Guarda che non ho nessuna intenzione di … Insomma mi preoccupo perché questo cambiamento è stato troppo repentino. Gli succhi il cazzo, Roberto? Lui accennò di nuovo col capo. E’ bellissima anche lei e ci amiamo. Con la mano destra continuava a toccare le palle, mentre con la sinistra iniziò a stimolarsi il clitoride. Poi, come miele, un fluido tiepido si spargeva anche nelle mie mutandine, senza nemmeno aver bisogno di toccarmi https://openload.co/embed/G6V5Mzdxn7o/1813.mp4 57 2017-08-26T20:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/bella-porcellina-matura-si-fa-scopare-a-pecora-da-un-giovane-italiano-3324/ http://www.soho33.com/thumb/5889652.jpg Bella porcellina matura si fa scopare a pecora da un giovane italiano “Ti senti bene?” Chiese. . Inutile dire che mi rimandò a settembre per due volte. andiamo? . Jotaro non disse niente, si limitò a tenermi vicino a sè. Gli sfilo i pantaloni. beh, una volta io stavo facendo la doccia. . sotto quei colpi alla fine lascio le braccia evidente stanche e poggiò la testa sul letto, mi alzai sulle gambe piegandomi a penetrarla , forte, sbattevo contro quelle chiappe sode, fin quando la spinsi a pancia in giù sul letto, il cazzo usci, ma appena in posizione le aprii di nuovo le cosce, il culo davanti a me, mi abbassai , glielo poggiai su quel buchetto ma lei si ritrasse avanzando sul letto “no, il culo no” disse mettendo una mano sul buco…. lo prendo per mano e me lo porto in un posticino a dieci metri ma appartato. Qualche cosa mi prese, aumentai lentamente la velocità ad ogni colpo https://openload.co/embed/wJrpZaZWAUw/130.mp4 79 2017-08-26T19:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/come-la-conobbi-3322/ http://www.soho33.com/thumb/474647.jpg Come la conobbi Non sentivo altre voci. “Dimentica,” Jack sorrise leggermente, “non è successo niente. . . La ragazza si scusa, rientra in casa per tornare poco dopo indossando una lunga T-shirt che la copre ben poco. “Vieni allora. . La strada correva lenta ed io ero perso nei miei pensieri, poche parole come al solito. e non perde occasione per vedermi nuda. Carlo ansò di nuovo quando sentì lo sperma caldo di Max sparato dentro di lui. Riconobbe il ragazzo, non erano nella stessa classe ma tutti conoscevano Luca: capitano della squadra di football, usciva con le ragazze più belle dell’università e chiaramente anche lui era un figo. Le tre sadiche erinni volsero lo sguardo all’improvviso verso di me, l’attenzione era stata colta dall’erezione che intravedevano tra le mie gambe. Il mio abbraccio era forte deciso, poi sentii premere contro il mio bacino. . . https://openload.co/embed/3_tDwW2Ut5A/805.MP4.mp4 71 2017-08-26T18:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/aletta-ocean-sbattuta-sul-divano-3320/ http://www.soho33.com/thumb/8176645.jpg aletta ocean sbattuta sul divano Di tutte le scopate fatte finora quella, che a dire il vero non era nemmeno una scopata, era senza ombra di dubbi quella che mi sarei ricordato più a lungo. Come si fa con i bambini quando devono fare gli esami del sangue promettendogli la ricompensa se saranno bravi. Lui pompò la mia bocca più velocemente e tentò di spingerlo un po’ di più dentro ad ogni colpo. Sentii che era più larga, però era vogliosa e bagnata. Dovetti alzarmi per guardare la radiosveglia che di solito il sabato notte, prima di infilarmi nel letto, ruoto verso il muro in modo da non avere il mattino seguente alcun riferimento temporale. quel massaggio mi ha fatto proprio bene . certo che, una volta varcata la soglia del portoncino, mi sento molto più tranquillo. . Lo aveva sposato solo perché lei era rimasta incinta. . Prima si era dimostrato sorpreso dalla mia richiesta, ma quando aveva visto la mia mano che si infilava nelle mie mutandine e sollecitato da un mio Dai, continua, tocchiamoci insieme aveva ripreso a toccarsi. Sento indurirmisi il cazzo nella gabbietta, o meglio cercare di indurirmisi, perché la birdcage fa il suo dovere per cui, dopo qualche minuto di dolorosa lotta, il mio cazzo si arrende e si dichiara vinto, ammosciandosi. . Lo zio era sul divano che guardava la TV, mentre la zia era intenta a fare le pulizie. hehehee! Vorrà dire che ci dovrai pensare tu. . Per tutto il tempo Bull Bruno se ne è stato stravaccato davanti alla tele (evidentemente ha fatto sistemare l’antenna) a vedere nell’ordine: pre-partita, partita, commenti alle partite. Se è vero infatti che in assenza di bull Bruno i ruoli tra noi sono molto meno rigidi, è altrettanto vero che Marisa approfitta sempre volentieri del suo ruolo di hotwife e del mio di sissy cuckold per farsi servire e riverire in tante piccole cose. un bellissimo sogno su quello che era successo non ero ancora convinto che fosse successo https://openload.co/embed/SP5TpDgWE40/45.mp4 73 2017-08-26T17:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/una-giovane-ventenne-conosciuta-per-strada-e-scopata-a-casa-3308/ http://www.soho33.com/thumb/4141416.jpg Una giovane ventenne conosciuta per strada e scopata a casa «Ho vinto un ingresso omaggio in questo centro, facendo la spesa e raccogliendo punti in un Supermercato» mi risponde avvicinandosi a me. . «E và bene ragazzino. non te la dà più?» continuò alzando questa volta la gonna dalla parte anteriore e mostrandomi la sua fica coperta da un pezzettino di stoffa. Non sapeva che fare, voleva scostarsi ma le piaceva troppo quella sensazione. . Con movenze feline si stende sul letto. Lei ovviamemte mi guarda tra le gambe, ma non sembra molto imbarazzata e prima che io possa parlare, è Aurora a dire qualcosa: «Cavolo Chase… niente male, hai un bel bastone tra le gambe. spessa e copiosa che colava lungo le stesse. «Ho riconsiderato quel mio discorso e. . https://openload.co/embed/NT30vSQdBIQ/132.MP4.mp4 73 2017-08-22T16:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/una-giornata-afosa-parte-1-3307/ http://www.soho33.com/thumb/7385012.jpg Una giornata afosa parte 1 “Non importa, uno dopo l’altro me li voglio proprio passare tutti. E alterna baci a Paola e succhiate ai due maschi. Ci volle poco per far venire Loredana, quella sera lo feci 5 volte, ed io arrivai 2 volte. Flavio lo segue. Ha raccontato qualche episodio. Le ragazze erano una decina di metri avanti a noi e sembrava che parlassero di argomenti divertenti perché ogni tanto si sentiva una loro risata. “Cerco di spiegarti meglio, noi non abbiamo cercato più nessuno, ci basti tu, a me basti tu. Paola si sistema in modo da riuscire a succhiare entrambi gli uomini mentre Marta la lecca. Misi in moto e mi avviai verso il cancello d’ingresso che si apriva lentamente davanti a me. . Capisce di essere stato beccato dalla sua donna. La raggiunsi. Pamela si avvicinò si più a lui e si sollevò la gonna, mostrando la sua fica depilata e grondante, coperta appena dal perizoma. Infine ci siamo salutati con un bel bacio sulle labbra e un abbraccio, senza promesse o raccomandazioni, nulla che potesse rovinare quell’ora meravigliosa di due amanti casuali e appassionati. “Ma in barca non eri mica sola. L’erezione gli spunta dal costume. Essere spettatori passivi di un loro incontro amoroso. Siete diventati matti voi due?” “Ti prego Sergio Scopala” questa volta era stata mia moglie a parlare. https://openload.co/embed/FkTo0gWQFqc/382.MP4.mp4 78 2017-08-22T16:00:19+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/rapita-dal-nemico-3305/ http://www.soho33.com/thumb/9147442.jpg Rapita dal nemico ” Gli dissi per rincuorarlo. E la cosa la sconvolge un po’. Laura invece si mise una minigonna a balze e una camicia bianca annodata in vita. Sorrise tra sé e lo leccò, abbassandosi il perizoma. Un solo rimpianto, Carla in giorno dopo è partita ma sono sicura che serate come questa si ripeteranno. Parlai con Angelo della cosa. Si infila sotto le lenzuola. Lei tarsale “Se fai così però non vale, io non entro più”. Con tutta la fatica che facciamo per guadagnare quattro soldi uno deve metterli a rischio per una cazzata del genere. Ero distrutto. . Spiegai nella mia mail i motivi per cui mi presentavo solo e attesi una risposta. Lei gemette, piegandosi in avanti. Sentii la lingua fare la comparsa e saettare sul glande https://openload.co/embed/6yT1ZNYDuXs/1589.MP4.mp4 53 2017-08-22T15:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/il-commesso-del-negozio-i-scarpe-3303/ http://www.soho33.com/thumb/226339.jpg Il commesso del negozio i scarpe . Io mi trovavo in piedi appoggiato alla portiera della sua macchina e notai con stupore la sua abbronzatura! La sua pelle era diventata dorata e il vestitino bianco che indossava faceva un bel contrasto. . . Avevo cominciato a chattare su una chat vocale. . . . . pizzicandoli con le sue unghie, tirandoli. Tu sei alle mie spalle, mi volto, incontro gli occhi, incontro l’anima, incontro la tua voglia, riconosco la mia voglia, appoggi il tuo palmo sul mio viso, vorrei sciogliermi dentro ed entrare nel tuo flusso sanguineo, vorrei poter accedere ai tuoi segreti interiori più profondi sotto forma di globuli rossi. https://openload.co/embed/1uYpIj2THok/1567.MP4.mp4 61 2017-08-22T14:00:23+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/il-gioco-di-saffo-3302/ http://www.soho33.com/thumb/458613.jpg Il gioco di Saffo I suoi occhi sembrano implorare pietà. . Siamo soli. Sul viso ancora scosso dal racconto appare una smorfia di delusione. E’ tutto un’altra cosa, esclamò contento Franco, adesso Ester vai dall’altra parte e controlliamo l’inquadratura di Mauro che accarezza i seni con una e con l’altra muove il fallo finto. Sostengo il suo sguardo fino a quando non lo abbassa. Prese il cazzo in bocca senza nessuna difficoltà facendomi scaricare la mia bollente sbora nella sua gola. Guardo l’orologio e vedo che sono più di 2 ore che sono qui. Quando entrai a casa sentii che Stefania, mia moglie, era al telefono ed io, dopo averle lanciato un bacio, ne approfittai per andare al bagno a farmi una doccia rilassante e togliere eventuali tracce lasciate da Francesca durante il nostro incontro amoroso. Dopo circa un oretta e aver scritto la lettera, Marilisa va da Marta per sottoporre la lettera che ha scritto al suo giudizio sperando che il cambiamento di abbigliamento e attegiamento produca una maggiore flessibilità e comprensione da parte della sua superiore. Finalmente sono sdraiato sul lettino dello studio https://openload.co/embed/FqyG_manH7k/92.mp4 59 2017-08-22T13:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/due-lesbiche-veramente-fighe-che-se-la-leccano-tutta-3298/ http://www.soho33.com/thumb/3478559.jpg Due lesbiche veramente fighe che se la leccano tutta Mi vide e lasciò fare, anzi fu lei stessa a dirigere la cappella verso le grandi labbra, “te lo infilo un po’, ma stai tranquilla, non voglio scoparti, anziché con la lingua continuo ad accarezzarti col cazzo. Pensò un attimo e poi mi disse: “Se mi giuri che con tua sorella troncherai questo rapporto. Unica regola: niente preservativo, solo sesso vaginale. . . Quindi lei si dedicò (si capiva che non vedeva l’ora) completamente alla nipote “possedendola” furiosamente in bocca e riversandole dentro una gran quantità di saliva. Lui non si muove di lì. . Non se lo fa ripetere. . . Lei lo prese tra le mani, mi guardò con quel suo sguardo dolcissimo e mi disse: “Mi ami tesoro?” “Certo che ti ami Nastya… ma cosa fai…?” La sua espressione mutò all’improvviso: “Sei uno stronzo, amore mio, un grandissimo stronzo!” Ora nei suoi occhi c’era sfida… bevve l’immensa porzione di grappa tutta d’un fiato, poi se ne versò altrettanta e trangugiò anche quella, facendo una smorfia per l’improvvisa ondata di calore che la bevanda le provocava in corpo. Le confermai il primo giudizio e lo corredai da altri sinceri complimenti nei suoi riguardi, anche un pò meno velati di doppisensi. https://openload.co/embed/NoyhJ5jN4DI/60.MP4.mp4 56 2017-08-22T11:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/un-sabato-speciale-3295/ http://www.soho33.com/thumb/1543902.jpg UN SABATO SPECIALE Erano due porci assatanati andavano quasi allo stesso ritmo. Intanto mi rilasso fumando e guardando la luna piena alta nel cielo. Prese la panna e se ne spruzzò una noce su entrambi i capezzoli, posò il falcone e si prese le tette da sotto alzandole per porgerle a loro. . Paolo si era seduto dalla parte opposta su cui si era seduta Simona mentre Fiamma era pochi centimetri più in giù seduta anche lei, ma in direzione della porta. . . carino è carino, ma come si fa? Proviamo a. Tutto normale nella giornata, ma all’ora di andare a dormire si svegliava da quella sera dopo quel bacio la voglia di sesso e di infrangere i tabù e la moralità, non pensavano più al loro legame genetico, ma alla loro comune voglia. . Ciò che stavo ascoltando mi procurava delle sensazioni forti e contrastanti https://openload.co/embed/BdKHkE6Z7pY/0189.MP4.mp4 53 2017-08-22T10:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/rivelazioni-di-primavera-3294/ http://www.soho33.com/thumb/573327.jpg Rivelazioni di primavera Ed eccolo li grosso duro nella sua boccuccia, la sua lingua leccava avidamente la mia cappella. Si ubriaca molto . Tutto mi invitava ad evitare contatti ma… le famose farfalle allo stomaco sembravano essere diventate uno sciame di api impazzite e decisi di farla salire. . Seguendo uno schema consolidato, iniziai a slacciarmi i pantaloni mentre lei mi cercava la patta, estraendone velocemente il cazzo. Lui la baciò e lentamente iniziò a pomparla, io mi unii al loro bacio e per la seconda volta sentii la lingua saettante di Aldo. Gettai uno sguardo intorno a me e vidi altri studenti accalcati sotto la tettoia accanto al parcheggio. “ “ Intanto che vai avanti con il racconto, piglia in mano questo e fai andar su e giù la pelle “ “ All’ inizio, ho avuto dei problemi, ad infilarlo in bocca, mi sentivo tirare gli angoli delle labbra, ed intanto lui mi rovistava le altre labbra. . Ora, in circostanze normali non sarebbe stato un problema. . https://openload.co/embed/CdKyWn9knX4/68.mp4 67 2017-08-22T09:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/una-campagnola-italiana-sa-prendere-bene-i-cazzi-nella-bocca-e-nella-figa-3291/ http://www.soho33.com/thumb/3225178.jpg Una campagnola italiana sa prendere bene i cazzi nella bocca e nella figa Decisi di fermarmi anche io al banchetto e chiesi al ragazzo qualche informazione sui prodotti in vendita. La nostra amica ha le tette molto più toste e mentre camminava il movimento era diverso ma altrettanto arrapante. “Ora scopami”. Anche se spesso lo imbarazza. . Quando Marta ne ha voglia lo fa capire subito. La cena come al solito fu ottima. Noi ascoltavamo musica, io suonavo qualcosa e Bea cantante semi professionista …cantava appunto, ma sai come succede…!? Tra una canzone ed un’altra ci sbaciucchiavamo ci toccavamo e finimmo sul divano…. , furono pochi secondi, Io ero inebetito non sapevo come agire…. Torna a letto, anche se sa che non dormirà. Ho preso il sole e mi sono fatta una bella nuotata” “Ok” dissi andiamo a casa Angelo ha comprato del pesce e a quest’ora sarà pronto”. Se l’hai fatta entrare e uscire tante volte, perché non dovresti riuscire a farla passare adesso? Dai!” Laura ricominciò a spingere fino alla posizione che la lampadina aveva già raggiunto poco prima, poi prese ancora fiato e stringendo i denti spinse ancora https://openload.co/embed/trtKI6fWYWI/e3342.mp4 102 2017-08-22T08:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/l-039-addestramento-di-una-sissy-slave-5-3287/ http://www.soho33.com/thumb/5716361.jpg L#039;addestramento di una sissy slave - 5 . . . Mormoro di rimando io. . sul to collo. verso. Si sedette sulla panca appoggiando le spalle al tavolo e chiese a Verdicchio di salire con i piedi sulla panca e di scoparle la bocca come fosse una fica, mentre qualcuno poteva dedicarsi alla sua fica che ormai dopo il trattamento ricevuto dalla mano era diventata come una caverna. i pensieri. . . Usciamo dalla cabina. comincia a pensare a un modo per tornare a Roma, perché, ovviamente, non ti vorrò con me sulla mia auto. ti metti di fronte a me . https://openload.co/embed/ZDP16TEAVJo/57.MP4.mp4 66 2017-08-22T06:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/un-felice-guardone-3284/ http://www.soho33.com/thumb/8114522.jpg un felice guardone Lei avrebbe voluto farsi portare nella sua stanza da letto viziata e coccolata e, una volta chiusa quella porta, poter scoprire che i sue due amanti avevano voglia di usarla a loro piacimento. ; ;Basta Luca! Stiamo dando spettacolo! ; ;, disse allontanandomi e sistemandosi la gonna. Avrebbe bramato un plug anale da tenere infilato per sfidare i suoi uomini a toglierlo e guardarla da dietro tutta dilatata. Allora tornò su quella fighetta deliziosa e con pochi tocchi nel modo giusto la fece venire e contrarre come un’ indemoniata. Nel frattempo Paola era tornata dal bagno: “Io … preferirei aspettarti in macchina”, disse con esitazione. Il suo posto e quello del signore al suo fianco erano vuoti. Però si era allontanato. “Ah, mi volevi toccare proprio lì? Ormai sei partito in quarta eh? - disse lei ironicamente - veramente l’altro giorno ti avevo detto che te la potevi scordare. “Cara, temo che dovrai tenertelo ancora bianco, il culetto. . Le bastò poco più di un minuto, Fiamma aveva gia fatto un ottimo lavoro di preparazione:” Non ne hai sprecata neanche una goccia - disse la mamma a sua figlia che era ancora in ginocchio con l’uccello di Paolo in mano - non sembra neanche la prima volta, voi due non me la raccontate giusta” continuò con un sorriso malizioso. https://openload.co/embed/Ikw0PuNO7Gg/1603.MP4.mp4 72 2017-08-22T04:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/una-scoperta-interessante-3278/ http://www.soho33.com/thumb/9658647.jpg Una scoperta interessante. Lo prendo in bocca e sono in paradiso. Invece di demoralizzarmi, in qualche modo mi dà la giusta carica. . . Ritorna indietro, fa scorrere indietro la pelle per esaminare il glande. Abbracciai Tommaso sdraiato vicino a me. Bene ragazzi, volete guardare un film? Domandò Christian. dicevamo? Ah si, quando sarò pronta voglio esaminarti per bene. Il mio pene brillava alla luce del focolare. Esaudisco la richiesta. in cuor mio mi sono sempre sembrate menate di quart’ordine, per quanto mi ci potessi essere piegata finora, ma ora. se solo avesse saputo quanto https://openload.co/embed/4N7MDkrcPM0/775.MP4.mp4 62 2017-08-22T01:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/il-sogno-erotico-di-una-sexy-segretaria-in-calore-3275/ http://www.soho33.com/thumb/6203958.jpg Il sogno erotico di una sexy segretaria in calore . . Ed ancora nessun segno di Mauro. Sorride. . La serata terminò verso le 2, il mattino successivo sarebbe stata una levataccia ma ci potevamo poi rilassare in spiaggia.   Casualmente e incolpevolmente però, qualche vellutata goccia tardiva di sperma scivolò lungo le sue dita e andò a confondersi e a mescolarsi con le altre macchie della tuta mimetica. ” Ed accennai col capo. Misi la mano sul suo pene, masturbandolo con forza, finché venne con un forte gemito, abbastanza forte da farmi preoccupare, avrebbe potuto essere sentito fuori. Gliela spremette con una lentezza insopportabile “così si entra per bene “. “Sei bravo Pietro. Sono felici. Corsi verso l’interno ma eravamo al limite del muretto di cinta che separava la spiaggia dal resto del villaggio, mi accasciai nascondendomi il più possibile, per fortuna arrivava poca luce e non mi vide, Riccardo abbracciò Marzia e le disse: - “Marzia, che cazzo ci fai qui tutta sola?”; - “Ho appena vomitato Ricky, sono ubriaca persa ahhahhhaaa. hai mal di pancia? ti vedo sofferente , Mmmmm. Il dito spinge la punta del pene e crea uno sfregamento intenso. . . Le pareti sono di un colore scuro, forse una carta da parati damas**ta o una vernice molto pastosa. tu lo sei, e adesso ti presento a lei https://openload.co/embed/mE5vMEiqfZk/224.MP4.mp4 55 2017-08-22T00:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/complice-la-pioggia-la-mia-prima-esperienza-bise-3272/ http://www.soho33.com/thumb/3257847.jpg Complice la Pioggia - la mia prima esperienza bise . Ma se sgarrerà. Longilineo, coi capelli tirati a brillantina e divisi lateralmente da una riga geometrica, eleganza all’inglese mai vistosa fatte salve le scarpe bicolori, foulard al collo e sigaretta montata su bocchino d’ambra: era il cuore delle donne che lo mangiavano con gli occhi, ma i suoi interessi erano altri. Puoi usarlo per qualcosa che accade adesso o in un futuro immediato: Sono le quattro di mattina e Alex non è tornata, todavia. E quindi ti chiamerò Spartaco, almeno fino al momento in cui non sarai diventato uno schiavo docile. Ma a partire dalle sei del pomeriggio il gelo scese sul proscenio della sfida serale. “No, Stefano, non c’entrano le ragazze” disse Francesco. Francesco accese l’aria condizionata, ed andò a prendere un tè freddo per Jessica. “Vedi, Valeria?” disse improvvisamente Sara. Come già detto era un mese o più che le cose andavano avanti così. Siamo stremati e dormiamo fino alla mattina quando si congedano . ” Stavo bevendo il mio solito Pampero & Cola. Inutile dire che sotto ai bellissimi piedi della padrona la vita di Letizia divenne ben presto un vero inferno https://openload.co/embed/BL5CeGw_ehM/948.mp4 62 2017-08-21T22:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/la-mia-prima-milf-2-deg-parte-3269/ http://www.soho33.com/thumb/1774830.jpg La mia prima milf 2deg; parte Fai una cosa falli sparlare di più. “Dimenticavo – mi disse Alfredo consegnandomi un altro foglietto – se vuoi leggerlo è la copia degli ordini che Sushimi le ha dato una volta che sarà arrivata da lui”. Dopo un tempo indefinito, probabilmente di 30-40 minuti, Sara si era accorta di essere in una zona deserta. . Mi presentò al giapponese che conosceva bene l’italiano. E ho intenzione di farli impazzire tutti questi vecchietti! Come vi avranno spiegato loro due - mi avvicino ai due che conosco dando loro le spalle - io sono solo passivo e solo di bocca. . Il seguito divenne ancor più sconvolgente ed eccitante al tempo stesso. . Dovrà esibirsi nuda nel mio locale perché altrimenti potrei fare girare le sue foto magari su internet, però non ha fatto nulla per impedire che le s**ttassimo. Mi presero una minigonna in pelle, delle autoreggenti della madre, un top rosso fuoco, scarpe con tacco altissimo, mi diedero anche un tanga nero molto audace e un reggiseno di pizzo, assicurandomi che senza la mia maschera sarebbe stata incompleta. . https://openload.co/embed/jTYzK47itNY/128.mp4 50 2017-08-21T21:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/la-cugina-vogliosa-3265/ http://www.soho33.com/thumb/2764490.jpg la cugina vogliosa Si avvicinò a mamma , postosi alle sue spalle, si chinò per leccarle la fica. “E poi cos’è successo” chiesi io. . Inizio a leccarla con una passione ed una voglia di sentire il gusto di figa in bocca; mentre sta ansimando dal piacere, mi dice che lo vuole sentire dentro, ma non la ascolto e continuo a leccarla; il suo eccitamento è così tanto, che in poco tempo viene e sento i suoi umori colarmi sulla lingua. allora io propongo di riposarci un oretta a letto. JPG/image Questo racconto è di una amica. Con i capelli neri a caschetto pare Valentina di Crepax ed è sensuale allo stesso modo, forse anche di più. Ma cosa devo fare? Come? Così va bene? Allora caro amico guidami tu. Tornate da lui. e, con un ultimo bacio, si accocolò accanto a me e riprese a massagiarmi il cazzo. “È stato bellissimo è vero, è stato bellissimo”. Per farlo alza la gamba di Monica, le mutandine si spostano di lato mostrando parte della sua passerina ben curata. . . “Monica sei una maiala” rise Marika ma intanto aveva iniziato a toccarsi sempre con maggiore insistenza. Si avvicinò a mamma , postosi alle sue spalle, si chinò per leccarle la fica. Lui accetta e allora mi dirigo nella prima stradina che cè, entro un po avanti nel campo, tra le piante e li mi fermo. “Adesso la destra va meglio, ma la sinistra…. https://openload.co/embed/3dWt1dvCb-w/1313.mp4 91 2017-08-21T19:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/la-prima-volta-per-alessia-tigrottta-3263/ http://www.soho33.com/thumb/6884947.jpg La prima Volta per Alessia Tigrottta Vedevo che si baciavano mentre lei lo scappellava. . Per fortuna avevo preso un asciugamano abbastanza grande. Lei si slacciò la cintura della giacca per poi aprirla e farla cadere giù come alcune sere prima, quindi si alzò e la fece scivolare silenziosamente a terra facendo godere a suo figlio lo spettacolo di vederla il reggiseno e slip. Non poteva neanche immaginare come potesse essere fantastico, la figa di sua madre era calda, bruciava; avvolgeva il suo sesso alla perfezione tanto da sentirne ogni centimetro. Una volta in macchina, Paola proruppe in un pianto a dirotto. La mamma pensava che Simona non sapesse, Simona invece sapeva e giustificava le proprie perversioni con quelle di sua madre, e Paolo, vittima e carnefice di tutte e due, un cerchio perfetto. Posso guardare mentre te la tocchi, così imparo…dal vero non l‘ho mai vista” Paolo non capiva più niente. “Aspetta, togli il pigiama amore mio” e senza aspettare che lo facesse lui Fiamma prese il pigiama, e le mutande di Paolo e le fece scendere fino a toglierle via lasciandolo nudo. dai rompimi il culo dai. Si allontanò verso la camera da letto ancheggiando su scarpe nere col tacco alto. “Anche lì siamo uguali vero amore mio?” Disse parlando al figlio che era su un altro pianeta “Siete uguali e stupende tutte e due, avete anche lo stesso odore”osò rispose lui “Ed il gusto? E’ uguale anche quello?” indagò Fiamma “Non lo so mamma, ho conosco da poco solo il tuo” “E non vorresti assaggiare magari anche quello di tua sorella?” “Beh…magari” Sua madre incalzò:”Cosa dici tesoro hai voglia di farla assaggiare a tuo fratello? Vedrai che è bello” Simona non disse niente, tirò le gambe sul letto, le piegò e le allargò in direzione di Paolo si alzò dal letto per inginocchiarsi sul tappeto tirò a se il bacino di sua sorella che si teneva dietro ed avvicinò la faccia all’inguine di sua sorella https://openload.co/embed/W72EtHjV9kw/352.MP4.mp4 52 2017-08-21T18:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/ricordi-3259/ http://www.soho33.com/thumb/5423687.jpg Ricordi... php?sid=26104 . Dany intanto stava continuando a ciucciare una delle due ragazze in fica mentre mamma da sotto gli ciucciava il cazzo sempre colante (fa sempre quantità industriali di precum ed è buonissima!) e l’altra ragazza infilava le dita in culo per stimolargli la prostata. Papà si sdraiò e Franco si mise di fronte a lui sempre sdraiato così che i loro cazzi si toccassero. Il suo volto era paonazzo, mi sorrideva radiosa e timida allo stesso tempo, le dissi un “ciao” appena sottovoce, poi lei mi disse una frase, una cosa stupida che le avevo chiesto di dirmi nel caso ci fossimo incontrati ed io, incredulo, scoppiai a ridere. Vedeva il cazzo di Amin entrare ed uscire dalla fica e continuava a menarsi il suo. Io: no, mamma CREDO CHE NON USCIRÒ, e comunque sto sentendo caldo, molto caldo ;-) Mamma: ok tesoro, noi torneremo piu tardi, dopo lo spettacolo stiamo andando a mangiare una pizza con gli zii Io: ok mà, divertitevi baci. Mi voleva, fino in fondo come io volevo lei. Ricomincia a baciare Joli sulla bocca, sul collo e sulle tettine sode e perfette. Kemel si getta accanto a me sul divano e mi spinge il cazzo in bocca chiedendomi di pulirglielo. Le seguono fino ai portici, dove Rossella con fare malizioso dice loro: “Credo non abbiate niente che ci possa interessare, vero Joli?” “Non saprei, bisognerebbe approfondire meglio” Uno dei due si porta la mano sui calzoni, facendo risaltare la sagoma dura che contengono. “Guarda tra le mie cose, qualcosa trovi di sicuro, comincia a mettere questo” E le lancia un minuscolo tanga color violetto. Alta, slanciata, senza una ruga con un bel seno ancora sodo. Vado avanti così, spingendo e fermandomi, finchè non è tutto dentro. . Non ho capito più nulla. Colpi dati per gioco, ma decisi e mortificanti e, se accenna a ribellarsi, premetegli sopra con il pube, per farlo star buono. . Joli alza la testa , vedo chiaramente la sua bocca umida di saliva e dei succhi di mia moglie che la prende per la testa e la porta a sé leccandole le labbra https://openload.co/embed/aTUuEq-x_9U/583.MP4.mp4 44 2017-08-21T16:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/studentesse-troie-vengono-scopate-in-casa-3258/ http://www.soho33.com/thumb/4835524.jpg Studentesse troie vengono scopate in casa “Eravamo in mezzo al mare, nudi, con versi ininterrotti di gente che scopava. Paola non vede l’ora di raccontargli quello che ha appena visto. Poi con la mia Bea andavamo in giro per il mondo e ovunque ci capitasse scopavamo come dei ricci ( è un modo di dire, ma non ho mai capito bene, secondo me i ricci scopano poco perché si pungono, comunque). Mi trovai così al cospetto della sua figa, stupenda e perfettamente proporzionata. Non sappiamo cos’è, ma quel qualcosa l’abbiamo ritrovato in questi incontri. C’è un grosso faraglione poco lontano. Paola ride con gusto, in modo liberatorio. Cioè, non proprio un vero clistere, ché in casa non ne ho, ma ho usato… il rubinetto del bidet… Capisci cosa voglio dire, no?” Cavoli! Mi stava dicendo candidamente che si era infilata il rubinetto del bidet nel culo e aprendo il miscelatore si era lasciata inondare il retto! Che porcellona! Ma lei continuò: “Sono stata proprio stupida. Solo allora mi accorsi che non eravamo soli. Siamo tutti e tre molto nervosi e timidi. Si stese vicino a me e cominciò a mordere il mio cazzo. Io mi misi a guardare le notizie sul mio Ipad. Mia suocera è bassina ed in carne, mio suocero alto e corporatura normale. Ci accorgemmo solo in quel momento che oltre al grembiule non portava nulla https://openload.co/embed/s2mXMqw3Ud4/528.MP4.mp4 44 2017-08-21T15:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/come-desideri-3257/ http://www.soho33.com/thumb/1626617.jpg Come desideri Vedendo la moglie devastata da quei tre enormi cazzi Giorgio viene riversando tutto il proprio sperma nella bocca di Chin. Era uno schianto carnosa e burrosa. Pochi secondi e sento un rumore anomalo. . Scosta i boxer e maneggia un cazzo di oltre venti centimetri con una cappella che sembra il tappo di un tubetto di lacca spray. Decisi di aprire il microfono del PC, scrivendogli di ascoltare. . Adesso che ci penso mi accorgo che ho un ricordo confuso del sogno che ho fatto. Alì sfila per un attimo il proprio cazzo, dopodiché entrambi posizionano la propria cappella contro la vagina di Sabrina. . Sono pochi i fortunati che una volta laureati trovano un lavoro confacente alle proprie aspettative. . Portate qui il marito I due negri afferrano il marito per le braccia e lo porgono al cospetto di Morte e di Sabrina. Dalla bocca di Monica. Mentre la riempivano di carne la blandivamo con i peggio epiteti: maiala, troia sfondata, rotta in culo… Andammo avanti per un bel po’, alternandoci nei ruoli, sudando come matti per fotterla a dovere, alla fine i miei amici le schizzarono in viso, con lei inginocchiata a terra davanti a noi. https://openload.co/embed/fMPa6GgjVu4/835.mp4 73 2017-08-21T15:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/donna-matura-che-sa-fare-bene-i-pompini-3255/ http://www.soho33.com/thumb/4700715.jpg Donna matura che sa fare bene i pompini mi diceva dai dai resisti dai eccolo nipote mio eccolo nipote . La sentivo calda. gli misi le mani al seno e con la lingua li leccavo il collo e le sue orecchie . Dire che rimango stupito è poco. con una mano mi accarezzava sempre il cazzo quando guidava . Alla fine aveva vinto la mia natura saffica. Mentre è ancora in bagno, sente la porta di casa aprirsi e dei ragazzi che ridono e parlano fra di loro. Si sdraiarono e cominciarono ad appagarsi nel più dolce sessantanove che avessero mai sperimentato. E’ Lisa ad essere andata a rispondere; nonostante mi stia abituando a comprendere quello che dice, stavolta non capisco molto, vuoi per il modo veloce in cui dialoga con la sorella, vuoi per il troppo alcool ingurgitato finora. Nella valigia ci sono soprattutto vestiti femminili e una discreta quantità di scarpe da donna, il che lascia davvero poco spazio a dubbi. si senza alcun disgusto ma con piacere,gioia e piacere perche era la sborra del cazzo del mio professore,,il cazzo del mio professore mi stava schizzando la sua sborra in bocca e nella gola . https://openload.co/embed/lwV4BdRV5nU/1329.mp4 48 2017-08-21T14:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/il-sassolino-verde-3254/ http://www.soho33.com/thumb/3295319.jpg Il sassolino verde ti sento ……. Sei gentile, corretto, divertente, sai stare in compagnia, hai tutto quello che cerco nella mia anima gemella. Chiusi gli occhi e subito si affacciò nella mia mente l’immagine di Luisa, mia madre, che godeva del trattamento, che mi guardava con la bocca tremolante balbettando “Mauriziooooo …. Lei esitò qualche istante, poi lo leccò delicatamente. Dunque partiamo da uno dei problemi principali. Io mi son subito inginocchiato davanti ai suoi deliziosi piedi ancora avvolti dai sandali. . nonostante la sua stazza da lottatore di Sumo. Dovremo stare attenti a come ci comportiamo con gli altri, non possiamo far capire nulla, ma … ho capito che mi sono innamorato di te e non riesco a pensare ad un futuro senza la tua presenza. . . Mi tuffai con il volto dentro quello splendore e leccai instancabilmente il suo buchetto con avidità, umettandolo per bene ed infilandogli ripetutamente la punta della lingua, aiutato in questo dal movimento ondulatorio di Lorena che gemeva e mi incitava https://openload.co/embed/fvPJ6Boa238/232.MP4.mp4 52 2017-08-21T13:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/mia-zia-paola-3252/ http://www.soho33.com/thumb/6744586.jpg Mia zia Paola Invece restò impassibile, come se stessimo acquistando dei libri in una libreria. . ” - mi dicevano quasi sfottendomi Respirai profondamente e, facendomi coraggio, ingollai tutto il bicchiere in un solo fiato. Quasi cominciai a sudare. . Beh. . Appena uscita dal supermercato questi tre bingo bongo ti stavano seguendo. mi sento davvero bene. Poi ci buttiamo in piscina, il sole batte forte, amici parenti e conoscenti sono di nuovo tutti li ad omaggiare il grande capo. . Quel bel ragazzo mi eccitava ma mi balenava nella testa che doveva avere 15 o forse 16 anni. guarda che non sono impazzita. . . grazie. Deglutii quando afferrò il mio avambraccio e spostò la mia mano sotto la gonna https://openload.co/embed/Gc3ZJfwp3zM/1186.mp4 65 2017-08-21T12:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/primo-incontro-con-claudia-3249/ http://www.soho33.com/thumb/8610152.jpg Primo Incontro con Claudia . Insomma camminavo, sempre, senza scarpe con i tacchi, e sembravo un fenicottero; indossavo pantaloni molto economici e scarpe da ginnastica. Nel vederla così incupita ebbi l’impulso di correre dietro il banco per stringerla a me. A questo stupefacente annuncio fece seguito un uragano di applausi, urla, grida e fischi alla pecorara (Alberto, Mondrioni e soci). Chi ti ha insegnato a prenderlo in bocca, eh? Non dirmi che è la prima volta che lo fai! Hai già lavorato in televisione, non è vero?” “N…no…. Se la cosa ti infastidisce o se sei già impegnata, butta immediatamente questa lettera e fai finta di non averla mai ricevuta. Sono liquida tra le gambe… sono desiderio liquido… carne non più solida ma sciolta… talmente pulsante e sensibile da divenire quasi dolorosa al contatto con le dita. Gli era bastato veramente un nulla per eccitarsi ancora. Max la invitò a sedersi in poltrona. Quella sera, della quale narravamo in inizio di racconto, il barista Aldo aspettava con impazienza il “cambio” da parte della moglie, per ritornare rapidamente, dopo aver consumato una cena frugale, al bar Commercio ed organizzare la sala per la riunione che avrebbe avuto come ”ordine del giorno” la disfida di sabato 23 gennaio. Giulia quindi comprese la sua situazione e si sentì un mostro per averla trascinata in quel baratro. A qualsiasi richiesta https://openload.co/embed/K-iYbm9Ehcc/663.MP4.mp4 47 2017-08-21T11:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/ho-rubato-il-ragazzo-a-mia-sorella-parte-3-3246/ http://www.soho33.com/thumb/4877206.jpg Ho rubato il ragazzo a mia sorella Parte 3 . Risposto ed è lei. . Quando riuscì a sciogliere il ghiaccio, i quattro si lasciarono andare, serviti a dovere dall’ospite che conosceva perfettamente i loro vizi privati. Ora si sentiva confuso. . . A Max piaceva quando Carlo lo implorava e questo gli fece diventare l’uccello ancora più duro. Si stancheranno, pensavo, ma non davano segni di cedimento. Le ho ricordato quello che le avevo detto poco prima di salire sulla nave e le ho ricordato anche che però doveva farmi sapere prima cosa sarebbe accaduto. https://openload.co/embed/pWX7rAZM78c/477.MP4.mp4 54 2017-08-21T09:30:17+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/donna-matura-italiana-si-fa-scopare-a-gambe-aperte-3245/ http://www.soho33.com/thumb/6503403.jpg Donna matura italiana si fa scopare a gambe aperte Sei anche un po’ stronzetta allora !! Ora Puttana scontrosa e stronzetta guarda e impara . . I miei genitori erano fuori città per il fine settimana per un evento del lavoro di mio padre. . . Gli spingo la faccia più a fondo, il contatto della sua faccia tra le mie cosce mi fa impazzire. . Mi alzai dal letto attraversai il piccolo ingresso e diedi uno sguardo. Giacomo ha detto che loro due non sono mai stati a letto insieme. You: mettine due di dita dietro! Stranger: oddiooooo Stranger: sn venuta di nuovo :))) . Sono stufo dei tuoi, si , no ,si non mi devi rompere i coglioni !! Chi deve divertirsi ? ripete a voce alta , chi deve divertirsi ? https://openload.co/embed/7wiFzbB-O1g/187.mp4 60 2017-08-21T09:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/asa-akira-si-masturba-sul-divano-3244/ http://www.soho33.com/thumb/7006445.jpg Asa Akira si masturba sul divano intingo un dito nei suoi umori e poi li assaggio, sono buonissimi poi faccio lo stesso ma li faccio assaggiare a lei che lecca il mio dito avidamente. Mio zio non certo perché fidanzato rimaneva mani in mano e spesso lo dovevo coprire, giustificare con Lara, fare da messaggero con le sue varie fiamme, sapevo tutto dei suoi movimenti, ripeto a volte mi sentivo un po’ un valletto, ma che mi importa mi prestava la moto mi faceva conoscere gente andavamo insieme sulle spiagge a rimorchiare le straniere, mi portava nei club allora miraggio per i minorenni, mi faceva divertire e a me stava bene così…. Feci come aveva detto e mentre gli abbassavo i pantaloni lei si alzò la maglietta, quel tanto per scoprire i seni. . . Cosa che realmente ho fatto quella sera ! Poiché nessuno della barca si degnò di ritirare il denaro , ho chiamato a voce alta un gruppetto di militari , che rideva e parlava seduto su alcune panchine , e consegnato loro il denaro li ho inviati ad andare a bere alla salute , mia e loro , ma non a quella della gente della barca . . Fu un lampo improvviso. Con un sorriso complice mi dice “Gran figa mia moglie, vero? Ma anche la tua non scherza! Vieni” Scavalco la bassa recinzione che divide i terrazzi e mi fermo sulla soglia della loro camera. . Venne ancora. Oltre che per andare a vedere le novità nautiche usavo viaggiare su quel traghetto anche per un motivo più banale : salivo a bordo , andavo nella mia cabina , mi travestivo e per il resto del viaggio diventavo non Matteo ma Giulia . Noto in te una certa maturità in quello che dici, ti fa onore. Per i giorni restanti della vacanza ho più volte tentato di riavvicinarmi a Rossella ma lei non ha voluto sentir ragioni. Già per scendere dalla macchina avevo allargato bene le gambe e la corta mini non ha impedito a chi , dentro il bar oltre la vetrata , era girato a guardarmi di vedere bene mutandine e . https://openload.co/embed/Mz7tK2kovWk/351.MP4.mp4 51 2017-08-21T08:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/selen-sa-come-prendere-bene-i-cazzi-e-farli-godere-3243/ http://www.soho33.com/thumb/3312143.jpg Selen sa come prendere bene i cazzi e farli godere Brancolai freneticamente per trovare qualche cosa da dire per spiegare o scusare il mio avventato e pericoloso comportamento. . . . Ma cosa cazzo stavi facendo? Non posso addormentarmi due secondi, che tu subito mi infili il naso sotto i piedi! Ma tu stai grave proprio! Ti ho detto che ti avrei concesso i miei piedi qualche volta, per farti divertire. “La telefonata la devi fare davanti a me. Il suo piano finale è che tutte le ragazze di cui si fida debbano sapere quanto pervertito sia suo fratello, una cosa di cui tutte le altre persone, tra cui i suoi amici, dovranno rimanere all’oscuro. Tranne per Sara, ovviamente. Bè a me è capitato la scorsa estate ed è stata una cosa davvero sorprendente ed eccitante. E perché? La sua espressione diventò improvvisamente seria. Su, dai, muoviti! . quando dico che mi piace , è perchè mi eccita. Puoi stare tranquillo. nel vedere la sudditanza di Sandro , la sua completa devozione , la fece sentire una dea , e la cosa liberò tutta la sua libido . “Sì, in effetti è vero, l’ho stregato, e ora è il mio schiavo” disse Sara https://openload.co/embed/63ywDobQbj0/108.MP4.mp4 48 2017-08-21T08:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/piccole-tette-ma-un-culetto-sfondato-a-dovere-3242/ http://www.soho33.com/thumb/662838.jpg Piccole tette ma un culetto sfondato a dovere Poi disse, guardando l’ora, “tranquillo, tra poco festeggia anche lui” a quelle parole lo sentì che mi esplodeva nei pantaloni. nel vicolo, il cazzo mi scoppiava nei pantaloni, lei mi tolse la maglietta e cominciò a baciarmi il petto, poi si abbassò, mi slacciò i pantaloni e li abbassò, tirò fuori il cazzo e cominciò un pompino insolito per lei, era davvero strana per lei tanta foga, come avevo già detto non era solitamente così s**tenata, la cosa mi fece molto piacere, appoggiai la mano destra sulla sua testa e glielo feci prendere tutto in gola, la feci quasi vomitare, il cazzo era pieno della sua saliva, lo tirò fuori e mi disse di fare piano, così glielo avrei fatto andare di traverso, poi lo riprese in bocca e se lo infilò lei tutto in gola, facendoselo quasi andare nuovamente di traverso. . te lo sei meritato. Che sbadata, certo. Cate si tirò su e si mise in piedi, sempre con Giulia inginocchiata tra le sue gambe che la leccava…. . erano uno spettacolo per gli occhi, i capezzoli erano inturgiditi ed appena li strinsi tra le dita lei cominciò ad ansimare di piacere sul cazzo. o che vorrò io. Ma questa è un’altra storia…… https://openload.co/embed/GuBWc1mHOmI/43.MP4.mp4 39 2017-08-21T07:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/mora-troietta-se-lo-fa-sbattere-tutto-dentro-cavalcandolo-3241/ http://www.soho33.com/thumb/9869014.jpg Mora troietta se lo fa sbattere tutto dentro cavalcandolo Era così confuso e così solo, non poteva dirlo a Robbie per paura di essere evitato da lui. le confezioni di Fosforilasi, metto tutto sul tavolino delle medicazioni, mi lavo le mani, prendo cotone e disinfettante ”Preparo l’iniezione, aspirai il liquido nella siringa fino a riempirla quasi per intero due millilitri, osservava i miei movimenti gli occhi si sono inumiditi. “Quello che sento è stupendo!” Anelò quando ripresi a succhiargli il cazzo mentre usavo l’indice per stuzzicargli il buco: “Ma c’è qualche cosa…,” inspirò per inumidirsi la gola asciutta e si leccò le labbra: “… sento qualche cosa di strano. com/photos/view/6536280-120088488. Giusto giusto. “E se scopro che hai attaccato qualcun altro che pensi sia gay, che lo siano o no, sarà meglio che tu ti guardi alle spalle perché verrò a cercarti. . Guardai il marito e gli dissi: - “Adesso ti faccio vedere quanto faccio godere tua moglie, guarda ed impara…”. ” Disse Robbie, poi girò la faccia verso di me e mi fissò intensamente. Mi ignorarono completamente mentre si spogliavano e penso che in altre circostanze, senza i miei crescenti sentimenti per Nic, è probabile che mi sarei eccitato leggermente. A ripensare ad oggi. Anda lubiana sempre comunque e dovunque. Non ne perse una goccia, lo prese tutto ingoiando rapidamente, mungendomi fino alla fine. Era una normale giornata soleggiata di Luglio di due anni fa ; non avrei immaginato minimamente che la mia vita sessuale sarebbe cambiata da quel giorno . Ancora una volta prese la mia completa lunghezza senza ritirarsi, poi mi lasciò uscire lentamente per poi cominciare a leccare tutta l’asta. “Giocatori di pallavolo. Entrai nella doccia, leccò la figa della moglie per tutto il tempo e quando andai in camera era ancora li tutto indaffarato mentre Simona continuava a parlargli insultandolo ed umiliandolo, che uomo di merda che era https://openload.co/embed/mrJ3hVKttjg/923.mp4 44 2017-08-21T07:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/una-piacevolissima-sorpresa-2-3240/ http://www.soho33.com/thumb/9104047.jpg Una piacevolissima sorpresa - 2 mi strizza l’occhio e la riversa nella tazza del the. !!! Le carezzai dal polpaccio a salire lungo la coscia destra fino a sotto la gonnellina, dove mi resi conto che indossava delle autoreggenti. . Mi butto sobra di lei ed aiutandomi con la mano la penetro. . Margaret più o meno in tedesco, ma per non sbagliare Io la chiamavo Mergi, mi accompagno fino in camera portandomi un piumoncino rosso “ dai Zio con questo starai caldissimo è il mio preferito “ Il giorno dopo andammo in visita a tre castelli fantastici con giardini curati e lussureggianti… La sera a casa organizzarono una cena con una trentina di persone, amici e vicini. Di s**tto la sollevo e la distendo. aveva lo sguardo assente, aveva ancora voglia. Non mi era mai successo se non durante la notte, quando polluzioni notturne hanno innes**to in me pensieri peccaminosi e disdicevoli verso i quali non ho potuto opporre resistenza. Ciaoooo… . . . Io continuavo a far scorrere le mie mani sulla sua schiena e strofinavo la mia patta gonfia tra le sue natiche…. La infilava fino a toccare la punta la mia cappella che cresceva e tirava indietro la testa assaporando il prodotto della mia precedente masturbazione. . . https://openload.co/embed/5XS0xfivYNo/491.MP4.mp4 48 2017-08-21T06:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/perche-039-sono-cosi-3234/ http://www.soho33.com/thumb/8906933.jpg Perche#039; sono cosi Janet, oltre tuo marito e tua cognata ho un altro figlio. Una mano si infilla nello spacco della camicia e si sofferma su una mammella. e con un diametro di 3 cm. In questo momento Erik sta, nel salone, facendo sesso con la madre. Una tantum. Il modo di succhiare le mammelle della suocera da parte di Janet è quello di una bambina affamata che si arrabbia perché latte non ne esce. Un ultimo pensiero di gratitudine al grosso cazzo dell’ amico Simone, che quella sera aveva servito tutti i loro buchi e poi se ne venirono insieme, più complici e innamorati che mai. Laura sperava che i suoi aguzzini non se ne accorgessero, perché sarebbe morta dalla vergogna a farsi scoprire in una situazione del genere, oltretutto mentre veniva filmata. Dopo un po’ le sensazioni dell’orgasmo svanirono e per Laura fu come risvegliarsi e tornare alla dura realtà. Era confuso sul da farsi … non sapeva se tirarsi indietro, non sapeva se ormai, avere il culo rotto, non gli avrebbe permesso mai più di essere “maschio” come prima. Intanto che lei sognava, Lucio la chiavava. Sono nella stessa condizione https://openload.co/embed/k7bTgAMEwVQ/302.MP4.mp4 70 2017-08-21T03:30:30+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/la-porca-ed-il-suo-uomo-3231/ http://www.soho33.com/thumb/1865799.jpg La porca ed il suo uomo... Ci stringemmo e io scesi con la mano ad accarezzarle la coscia, salendole sotto la gonna e scoprendo con crescente eccitazione che le calze lasciavano d’improvviso scoperta la pelle, rivelandomi che indossava il reggicalze, cosa che da buon feticista come io sono, mi fece bollire il sangue. . “Mmmm, bel look, stasera, come mai una gonnellina così corta, non le vuoi mai mettere!” “E’ il più lungo che Ele aveva nell’ armadio, dice che le piace vestire il più sexy possibile, almeno in vacanza. Non so se fosse pulita o meno ma ero talmente infoiato che non mi interessava assolutamente. Lei si era fatta bella per l’occasione, rinnovando il colore ai capelli, un bel rosso mogano molto aggressivo, e indossava, una corta giacchina nera con sotto una camicetta bianca generosamente scollata, una gonna bordeaux lunga fino al ginocchio, calze nere velate e sui stivali neri preferiti. Non sapessi che la sua lentezza esasperante è dovuta solo alla voglia di rimirare il pacco del ragazzo a venti centimetri dal suo viso potrei dire che è decisamente imbranata. musica chilout di sottofondo… ci rivedemmo ancora. . poi quando la sentii soffrire troppo iniziai a calmarli , ma li mi stupì!! iniziò a spingere contro di me dicendomi di spingere più forte!! così feci . Ho già visto questo tanga nelle foto, me lo ricordo bene come copriva a malapena la sua ficona pelosa. DIMENTICARE JOLI parte 2 Dopo la bella goduta in spiaggia ( vedi: http://xhamster. Riprendemmo a chiacchierare e a scherzare bevendo i nostri Gin Tonic, io ero un po’ imbarazzato ma anche eccitatissimo, e D. Gli chiedo come possa lasciare il suo lavoro e ci confida di essere il figlio del proprietario dell’albergo e che è lì solo per dare una mano. Si svegliò col mal di testa e inaspettatamente (per lei) tardi. Lui vede e punta la telecamera su di noi https://openload.co/embed/J6oxZKUTBpw/286.MP4.mp4 54 2017-08-21T02:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/quel-piacere-doloroso-delle-corna-3229/ http://www.soho33.com/thumb/2625156.jpg Quel piacere doloroso delle corna. Dovevano completamente ignorarsi. Sapeva che la sua crudele principessa non avrebbe desistito dal suo intento. Gli orli della vestaglia ricadevano sui fianchi snelli ed il culetto era allo scoperto. Ma non posso dirlo. Ma non ci riuscii e tornai a pensare a lei. Matteo si riallacciò i pantaloni e si alzò, tirandole un calcio. Nella sua casetta, molto più sopra della nostra, aveva pure qualche a****le, che sapeva governare a regola d’arte, infatti era tra i nostri fornitori di fiducia, altro che “prodotti bio”. Due vere cavalle da monta, fu il pensiero che mi venne in quel momento, e stavo per formularlo se non mi avesse interrotto mia moglie: “Non vuoi che continuiamo con dei giochino più spinti? Ho una gran voglia di farmela leccare…”, mi chiese. . “Lavori in televisione?” “Beh, in un certo senso è così. Anna passa il fazzoletto bianco tra le cosce verso il buio dell’inguine e l’ombra della gonna che ondeggia sulle cosce. Lei spalancò gli occhi, ma prima che potesse capire cosa stava succedendo, aveva già risposto. . Io ero una studentessa un po’ avanti negli anni, fuori corso da un pezzo e non riuscivo a venirne fuori. Dal bagno esce Anna in tuta,mi abbraccia senza dirmi nulla, parliamo del più e del meno, mi chiede se ho sentito la mamma. Lui si accorse che stavo annusando ill suo cazzo. Era mattina e i raggi del sole entravano violentemente dalla finestra, priva di tende https://openload.co/embed/pdK7iPKZGxg/1808.mp4 54 2017-08-21T01:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/una-mora-vogliosa-che-lo-vuole-prendere-a-pecora-3225/ http://www.soho33.com/thumb/3706492.jpg Una mora vogliosa che lo vuole prendere a pecora . Ventisette anni al massimo. Le dita diventarono prima due, poi tre. Poi la voglia di fare fim amatoriali. Nei dati che avevo raccolto veniva descritto come frequentato prevalentemente da guardoni anziani e durante le ore del giorno. Continuando a leccarla con un ritmo blando, le infilò un dito dentro, trovandole subito il bottoncino. Ha ancora le mutandine abbassate, in un attimo la ri-buco, massaggio e le alzo. Decise di aspettare qualche istante prima di ricominciare, e le si stese accanto. Lungo l’Adda c’erano un sacco di posti per esibizionisti e guardoni. Sssssssssss la penetravo senza sosta , spingevo come non mai , stavo in un sogno . Senza troppi convenevoli ha spostato la mano di Francesca per poter infilare due sue tozze dita nella figa sbrodolante https://openload.co/embed/9JcJXH9vkyY/215.mp4 40 2017-08-20T23:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/la-tettone-di-mamma-3224/ http://www.soho33.com/thumb/186231.jpg La tettone di mamma “E’ scarica!”. . . . Dopo qualche minuto in cui rimasero sconvolti tutti e tre,si rinsavirono “Cavolo il cuscino va messo a lavare!” disse ridendo Lucia accorgendosi di quanto sperma era colato giù “Il grosso lo hai ingoiato tesoro!” gli disse Dario “Non avrei mai creduto facessi certe cose!” Lei fece spallucce sorridendo. . Il suo cazzo circonciso aveva una striscia di pelle sotto la cappella ed era lungo circa 12 centimetri, la cappella tirava leggermente a sinistra, le belle palle erano sovrastate da un piccolo cespuglio rettangolare biondo. . Essere per la prima volta nudo di fronte ad una ragazza e, omiodio, col cazzo duro! Come detto avevano circa la stessa altezza; con le mani a penzoloni si muoveva nervosamente da un piede all’altro. . Aaaggghhh!” ed un fiotto di sborra di ragazzo fu sparato in alto per dieci centimetri, dopo di che ne pompò rapidamente fuori cinque o sei più corti che caddero sul mio pugno. . Povero non mi ispira proprio!” “Quindi mi stai dicendo che hai preso quel pistolone in bocca e li dietro?” chiese Lucrezia “In bocca si. Sul lettino mi sono ricordata del mio primo viaggio a Cuba insieme alla mia famiglia ed ad altri amici, era stato meraviglioso. https://openload.co/embed/R8j_JXVaryU/523.MP4.mp4 55 2017-08-20T22:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/angelica-origins-italiano-3218/ http://www.soho33.com/thumb/5971408.jpg Angelica-ORIGINS Italiano “Questo è per la tua disubbidienza… poi… quante volte mi hai chiamato stronzo in quella chat? 12? Bene. Ci sdraiammo sul pavimento di fronte alla televisione. Impalata a quel modo, la realtà non esisteva più… sottomessa o meno, contava solo l’immediato… “T-t-tuaahhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!” urlò ancora… “Bene… ed ora sentirai come ti fotte lo stronzo che ti fa tanto schifo…” e cominciò a scoparla con colpi secchi e profondi, a ripetizione, con una foga a****le che faceva urlare Serena come una bestia in pieno calore… le mani di lui intanto accarezzavano, stringevano… le tette erano ormai rosse a furia di essere stritolate e palpate… per troppo tempo quella donna gli aveva fatto voglia… Il primo orgasmo giunse quasi immediatamente, Marco costretto a chiuderle la bocca con la mano, tanto la donna urlava senza ritegno. Se voleva dimostrare ulteriormente il suo dominio, l’aveva già fatto, umiliandola con quella ridicola passeggiata al guinzaglio… che altro voleva… dannazione, perché non la lasciava in pace! Marco aveva ben altre idee. . Mise le braccia massicce intorno alle mie gambe, le tenne alte, spinse le sue anche ed io sentii il suo cazzo dentro di me. Un sorriso timido si affacciò sul viso della commessa, adesso intrigata dalla situazione, ma anche interessata ad un piccolo guadagno extra… “uhm… in realtà, abbiamo una sorta di piccolo magazzino, non è grande, però…” buttò lì la ragazza, pensierosa. Ahhh. Nuda. Serena non si capacitava di quello che era accaduto… realmente aveva invitato i due a cena a casa sua… cosa avevano in mente… Tirò sulle polsiere… nulla https://openload.co/embed/t5miI41b03U/676.MP4.mp4 45 2017-08-20T19:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/il-regalo-di-mia-cugina-samantha-per-natale-3215/ http://www.soho33.com/thumb/469679.jpg Il Regalo Di Mia Cugina Samantha Per Natale Sembrava avesse dei tentacoli che si allungavano sempre di più per arrivare sempre più verso il basso mandando in estasi Sara che cominciava a sentire un leggere umidiccio sulla fica. Si preparò una veloce ma abbondante colazione mentre verificava il contenuto dello zaino che non aveva ancora svuotato, quindi s’infilò gli scarponi e uscì incamminandosi verso il sentiero del lago. Dopo averle mostrato il locale la faccio accomodare nel retro. Durante tutta la mia vita da gay, cioè dalla nascita fino ad ora che sto scrivendo, ho sempre ritenuto definire un omosessuale FROCIO di un fastidioso, ma di un fastidioso che. In quella scena le due protagoniste si esploravano reciprocamente, non tralasciando nemmeno un centimetro della superficie del loro corpo. Si lasciò andare ad un osceno ed ultimo orgasmo. La nera nerchia di Sissy giace esanime tra le gambe del suo padrone, mio cognato si massaggia il culo che sicuramente gli brucia dopo essere stato ripassato a dovere. Carlo ed io, in camera insieme mentre lui e Luca dormono nella cameretta con i letti singoli. Devo dire però che mi affascinava osservare le clienti dalla mia vetrinetta. “Noooo aiutoooooo” “Ferma e godi culo di marmo!” – Diego soffocò le sue urla con la mano e appoggiò il cazzo tra le chiappe. Letizia non protestò. . Letizia riprese, si sentiva avvampare di vergogna e disprezzo verso se stessa. https://openload.co/embed/Oz_tfWNIv24/1794.mp4 46 2017-08-20T18:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/porno-vintage-di-una-moglie-italiana-abbastanza-troia-3214/ http://www.soho33.com/thumb/4573741.jpg Porno vintage di una moglie italiana abbastanza troia Io lo sposto per prendere in bocca il suo cazzo, voglio leccarlo e assaggiare il suo seme , lui sorride e mi chiede se sono contento ,io gli rispondo: sei stato una furia, non avevo mai scopato così, lui mi ribatte: le troie vogliono trattate cosi, comunque mi sono divertito, sei molto stretto ancora e quindi ho anche goduto. Luca mi aspetta fuori dal bagno, mi sorride, e mi parla a voce basa per non farsi sentire da Giorgio. Però poi si rilassa, comincio a sentirla dilatarsi. Ok, dico, e allora perché mi dici che sei ebrea, scusa? Una cosa per volta, eh, fammi capire per gradi. . . Che vuoi , le dico. Notevole. Mi sta bene, le avevo detto. E ridono https://openload.co/embed/ZB9I6EKDrfs/963.mp4 78 2017-08-20T17:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/il-culetto-sexy-della-segretaria-tutto-da-penetrare-3210/ http://www.soho33.com/thumb/630706.jpg Il culetto sexy della segretaria tutto da penetrare “Uff, questa è sicuramente Cristyn, non ho voglia di scendere, vai tu?” “Certamente” rispondo. . Feci scendere la mia mano fino ad insinuarmi nel suo slip…. qualche minuto e aveva la cappella completamente bagnata e non solo x la mia saliva,, impazzivo sentendo i suoi umori. Subito abbiamo fatto amicizia Io ho cercato di metterla a suo agio dal primo momento. . . Io con il cazzo di marmo mi rigiro sul letto e mi lecco tutti gli umori dal viso………. poco dopo vengo in bocca a giulia e rosy fà lo stesso dentro il mio culo. . . . . Lei mi prende la mano, dita tra le dita, gliela stringo forte, mi contorco nelle lenzuola bordeaux, urlo, sto provando uno degli orgasmi più intensi della mia vita. non è finita qui mi dice giulia voglio vedere come lo prendi in bocca,,,prima non potevo guardare pochi colpi di lingua e il cazzo di rosy era ancora al massimo. . La mia mano passo dal setoso tessuto alla sua pelle vellutata. . Andammo avanti per circa due ore e mezza , poi i ragazzi mi fecero inginocchiare in mezzo a loro e cinque o sei mi sborrarono quasi contemporaneamente sul viso, https://openload.co/embed/XFXrzez6KCA/888.mp4 61 2017-08-20T15:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/ebbene-s-igrave-sono-la-tua-puttana-e-mi-piace-3204/ http://www.soho33.com/thumb/284205.jpg Ebbene sigrave;, sono la tua puttana, e mi piace Poi si ritrae e poggia la schiena contro la spalliera del divano. Yvonne allarga le cosce per favorire la manovra della nuora. Per la paura. Potete trovare il seguito di questa storia e gli altri miei racconti sulla mia pagina de I racconti di Milu . Sono sì una pervertita ma non fino al punto da farmi ingravidare da mio figlio anche se tuo marito ha più volte espresso il desiderio di mettermi incinta. La vulva incomincia a riempirsi di secrezioni vaginali. Simone fu preso alla sprovvista quando lei, con una voce irriconoscibile, glielo comunicò … parlando a stento e spezzando le parole con i singulti del piacere. Tutte le cose giuste e al loro posto. Era il maschio, lievemente prepotente di sempre. ; ; ; ;Mio marito? ; ; ; ;Sì. volevo bere, bere tutto https://openload.co/embed/0ic78lykwzs/241.MP4.mp4 58 2017-08-20T12:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/una-bella-italiana-che-si-fa-scopare-sullo-yacht-3203/ http://www.soho33.com/thumb/727464.jpg Una bella italiana che si fa scopare sullo yacht Mi riappuntò il guinzaglio mi fece indossare il perizoma e sollevandomi mi ordinò di spogliarlo. . Non sapevo bene cosa accadesse, ma l’idea di avere Lidia con me mi riempiva di un piacere insolito, che non riuscivo a spiegarmi bene. . Resto così,senza muovermi,senza pensare,rapito dalla “goduria”. org . e mi godo la quiete dopo la tempesta . Poco dopo saremmo andati in spiaggia, dove i miei zii avevano affittato 2 sdraio e 1 ombrellone. Anche lì era senza peli cosa che accentuò la grandezza di quel cazzo ma soprattutto delle palle, grosse e voluminose che pendevano in modo osceno; il cazzo era grosso, tozzo e nodoso e pendeva moscio sui coglioni una cosa da farmi riempire la bocca di saliva. . !! ALESSIO…RASSEGNATI…!! Mah. . https://openload.co/embed/dz_wYaUuuEk/1153.mp4 48 2017-08-20T12:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/l-039-amica-di-mia-suocera-3202/ http://www.soho33.com/thumb/6168283.jpg L#039;amica di mia suocera ancora non sa che prima di cena lo aspetta un clistere di pulizia: tre perette di camomilla da mezzo litro, somministrate dalla vecchia zia infermiera. ” Mentre parlavo gli carezzavo i testicoli, consapevole che il suo pene ora era completamente eretto. I due guerrieri si scambiano una pacca con le mani e lo sguardo di Iron va agli occhi di Desy. E poi fu la volta della pera arancione media, il clistere saponato infallibile ma assai irritante e fastidioso. Spinsi indietro un po’ ed il suo dito entrò; ora avevo in bocca tutto il suo suo cazzo e lo lubrificavo quando lui spinse il suo dito più profondamente dentro di me, contorcendolo, investigando. Il resto della giornata trascorse senza particolari accadimenti, la serata la passammo con altre coppie conosciute in vacanza, la giovanissima moglie di uno dei due ragazzi di Roma, che facevano parte della nostra squadra, era particolarmente bella; aveva 21 anni come me, biondissima e con i lunghissimi capelli perennemente raccolti nelle code di cavallo alte che mi facevano impazzire, occhi azzurri come il cielo, carnagione abbronzata, due tettine non molto grosse ma belle tonde e soprattutto un culo spettacolare. Così, Milly, quasi a confronto prese a succhiare me per tre secondi, (e senza far nessun rumore della bocca), ma poi di nuovo concentrandosi su Mario, che ripartì a gemere. Lui non sapeva se godere o allontanarsi; ma quando le mie attenzione cominciarono a fare effetto, si sdraiò e gemette di godimento. . Avevo capito che l’amore con lei non poteva es****re e inconsciamente l’avevo messo da parte, il sentimento che credevo di provare era un’illusione, così come la possibilità di costruire un futuro insieme, non sarebbe stato mai possibile, era troppo instabile e perversa, era facilmente prevedibile che prima o poi si stufasse di me, sarebbe bastata qualche mia indisponibilità alle sue fantasie per far si che cercasse altrove quello che io non le davo https://openload.co/embed/SDhGM84L2kA/403.MP4.mp4 57 2017-08-20T11:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/facile-come-bere-un-bicchier-d-039-acqua-3201/ http://www.soho33.com/thumb/320145.jpg Facile come bere un bicchier d#039; acqua . Si stacco da me si sdraio sul letto,io mi alzai in piedi li guardai compiaciuta, avevo fatto godere due uomini, mi diressi nella doccia che ormai conoscevo senza aprir bocca. Ci salutiamo che è notte inoltrata (a detta sua, la moglie ogni notte prende una pillola che la manda letteralmente in catalessi) dandoci appuntamento in palestra il giorno dopo. Gli faccio mamma mia, potevi stare più attento, la doccia volevo farmela nel bagno lui ridendo mi risponde Francesca non facevo sesso da non so quanto tempo, scusami . . . Ma il cielo non prometteva nulla di buono,cosi’ d’improvviso si mise a piovere in maniera copiosa corremmo per trovare riparo sotto una pensilina,si quelle delle fermate de dei bus,in tanto come noi altri avevano avuto la stessa idea e di lì a poco ci trovammo accalcati come sardine. Il momento giunse. Lasciati cadere vestaglia ed asciugamano, entrai nelle calde acque dove poter giocare come un delfino nel suo elemento. “Mi pare che ci siamo incontrati brevemente in Francia. Quindi, attese che la pasta si freddasse un po’ https://openload.co/embed/zt0ynOxV2BE/525.MP4.mp4 67 2017-08-20T11:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/vacanze-in-liguria-3200/ http://www.soho33.com/thumb/6870065.jpg Vacanze in Liguria. Era lei a controllare se fosse arrivato qualcuno. . “Un dolore all’inguine, quindi”, mi interrompe lei, “ma di preciso dove?” “In alto sulla destra, all’attaccatura del pene fino al testicolo destro”, le spiego. . Avevo guardato verso il suo balcone ma aveva le tende chiuse. . Il nostro segreto è al sicuro e nessuno lo scoprirà. . -Mm. In quel momento avevo preferito non incontrarla. potresti essere tu, quella persona speciale. Qualche settimana fa ho fatto la mia prima uscita pubblica al femminile: sono stata condotta da Melany (su suggerimento di Bull Bruno) in un locale transgender della capitale e lì ho trascorso la serata servendo sessualmente e facendomi possedere da diversi uomini. . Quando lo raggiungo tu lanci un gemito profondo e torni a calarti su di me affondando il cazzo in bocca e succhiandolo avidamente. Infine, al termine delle scosse, ti rilassi. . -Male, anzi https://openload.co/embed/MsfU0HuxBgc/e22.mp4 54 2017-08-20T10:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/storia-di-due-ragazzi-capitolo-quattro-3197/ http://www.soho33.com/thumb/8036291.jpg Storia di due ragazzi - Capitolo quattro Alla fine il cazzo entrò per intero ma fu una grande fatica. Ester si accomodò su una poltroncina, vicino a me ed io, quasi per scherzo dissi: ciak si gira, avviando la registrazione. La coprii con una leggera coperta e poi uscimmo di casa. Sperai che sborrasse subito, avevo paura, e infatti non feci in tempo a pensarlo che un fiotto di sborra mi centro’ l’ugola e mi riempi’ la gola. Qualche seduta al centro estetico, una ritoccata ai capelli e quattro salti in palestra l’avevano cambiato molto al punto che non sembrava più la ragazza venuta a vivere con me pochi mesi prima. Marta le sorride visibilmente compiaciuta per averla messa in imbarazzo e per averla indotta a questa trasformazione e le dettò una lettera che voleva sul suo tavolo al più presto. La mia eccitazione aumenta ancor di più. . Mia moglie si alzò e diede il segnale convenuto, dall’altra parte si sentiva la voce di Clara che ci invitava ad andare in cabina da loro. Quando riprendo i sensi sono di nuovo disteso sul lettino dello studio. . Devi avere un rapporto con tua figlia. ma. . Sentirai sempre la mia presenza” le parlò con dolcezza Luana “ora devi fare quello che hai sognato per tanto tempo. Infatti ora, dopo diversi anni di matrimonio https://openload.co/embed/Zg_FpIU_U_c/72.MP4.mp4 57 2017-08-20T09:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/una-svolta-3195/ http://www.soho33.com/thumb/3494652.jpg una svolta . 000 euro al mese! Se vero, e non ho motivo per dubitarne, è roba da capogiro! La sessione di trucco procede per quasi un’ora e non la trovo affatto spiacevole, anzi. e se non mi convinci potrei pensare che non hai gradito il mio regalo. io gli chiesi se potevo metterlo nella sua figa e lei mi disse si però stai attento a non venirmi dentro . . Giunti in salotto Mirko sfila la mano da sotto la gonna di Chiara e la presenta ai suoi giovani amici già abbandonati sulle poltrone………. . . . gli misi il cazzo nel culo con più violenza . Mi baciava i capezzoli mentre mi sfrargugliava la fighetta. Poi Mirko si siede sull’unica poltrona ancora disponibile lasciando sua sorella in piedi in mezzo a loro. . . . . . Anche lui è ancora nudo, la guarda con il solito sguardo da maiale e poi si siede sul bordo del letto…. hai bisogno di riposo ora . https://openload.co/embed/lNMje9Hn0hY/185.mp4 65 2017-08-20T08:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/bella-la-sua-ragazza-scopata-da-dietro-3193/ http://www.soho33.com/thumb/6630979.jpg Bella la sua ragazza scopata da dietro se no guai a te. Era prossimo a venire. Ciucciava forte il glande, stringeva con vigore il mio tronco che si faceva sempre più duro. Lei grugnì in un misto di piacere e dolore, e quando la schizzai dentro a ripetizione, venne di nuovo. . . Esattamente come quelle che avevo visto nelle riviste pornografiche. Mordeva pure per dispetto! Dopo venti minuti esplosi in una sborrata sublime e lei per la prima volta ingoiò tutto. Accadde molte volte, dandole il buongiorno, di sditalinarla e poi scoparla, ma mi fermava sempre; si faceva palpare -fingendo di dormire-, mordere il culo, ma appena posavo la lingua sulla figa, si spostava. Ha delle grandi occhiaie e i capelli castani, lunghissimi e lisci, che le cadono addosso come pioggia. mi abbracciò mentre eravamo ancora nella saletta e mi chiese: - “Senti G. e non sono in grado di dirti se e quando la accetterò, l’unica cosa che ti posso assicurare è che proverò ad ignorarti in quei momenti, tu devi essere il meno visibile possibile per me e tenere le mani lontane, chiaro?; - “Chiarissimo, ti assicuro che non mi permetterei mai anche solo di avvicinarmi a te, come ti ha spiegato S https://openload.co/embed/YTt42f8XiSs/613.MP4.mp4 47 2017-08-20T07:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/abbie-cat-inculata-e-footjob-3190/ http://www.soho33.com/thumb/6948060.jpg Abbie Cat inculata e footjob Qualcuno tentò di aprire la porta, ovviamente senza successo. Adesso aveva trovato la peretta della luce e la premette. Era ambiziosa, questo glielo riconosco. Non ha mai denunziato la cosa perché altrimenti oggi sarebbe ancora disoccupata. Ne piccolo, ne grosso, nella media di tutti quelli che ho conosciuto nella mia esperienza di anni di vita “en femme”. Poi, forse, sarebbe stata la volta del mangiare direttamente i suoi escrementi. . Avrebbe solo dovuto collaborare; e si aspettava un prezzo altissimo da pagare. Vengo da Napoli” “Tutto qui?” “Tutto qui” “Sei diplomata?” “No” “Ah” “E’ un male?” “No…no…” “A che serve il diploma, sul palco?” “Certo, certo…a che serve?” “Lavori?” “Qualche volta. Lo sento uscire da dentro di me https://openload.co/embed/y3-LOms6oMU/553.MP4.mp4 109 2017-08-20T05:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/casalinghe-in-palestra-fanno-le-puttane-con-un-personal-trainer-3189/ http://www.soho33.com/thumb/6803372.jpg Casalinghe in palestra fanno le puttane con un personal trainer . . :! Si. Lui si butta con la bocca sui miei capezzoli, li lecca, li succhia. Lui si ferma. Quando arrivò a casa, sua madre le fece il solito discorso e le solite domande «dove sei stata? Perché hai fatto tardi? Con chi sei stata?» sua madre non credeva che sua figlia quando usciva stesse da sola, quindi Margaret non le rispondeva più. . Intanto la sua mano sinistra si avvicina al corpo del nostro uomo. Mi viene incontro mi bacia sulle labbra e mi agguanta un seno. Lui sorride e gioca con il mio capezzolo. Mi rivesto, sono stanca. Questa beatitudine fu rotta improvvisamente e rudemente quando la porta si aprì ed entrò il padre di Michele https://openload.co/embed/Kql6m7CyFWc/454.MP4.mp4 60 2017-08-20T05:00:16+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/la-suocera-e-la-tv-3179/ http://www.soho33.com/thumb/7262687.jpg la suocera e la tv . Mi sentivo come mai era capitato precedentemente. Dopo un risotto alla crema di scampi ed una frittura mista a testa tornammo a casa. Da quando si era sposata, un paio di anni fa mi pare, ne avevamo perso le tracce ma ultimamente è riapparsa come per incanto a causa, scusate se sono maligno, della sua separazione con il marito da lei trovato a casa, che deficiente, mentre si scopava la ragazza rumena che avevano per tenere in ordine casa. . Io dico proviamo, tanto al massimo vedremo chiavare due persone da vicino come in quel locale di Parigi, ricordi? Quando tornammo in albergo me la facesti diventare di fuoco!! Va bene, dai quei tre colpi alla parete, dissi accendendo la luce, e vediamo come si mettono le cose. Decisi di provare anche con lei e cominciai a scervellarmi per cercare il sistema di abbordarla ma, grazie a Francesca, non ce ne fu bisogno! Infatti continuava a raccontare a tutte le amiche di questo suo vecchio amico con cui aveva fatto un sesso favoloso (parole sue) ed amante delle donne sovrappeso. Ritornato a casa accendo la televisione per vedere l’ultimo TG e poi mi addormento. Era mia moglie che ci voleva salutare prima di andare in non ricordo quale posto dove il cellulare non prendeva e dirci di stare tranquilli per il suo silenzio. . . Cosa voleva Clara, chiesi a mia moglie. sono dentro e la pentro come una furia. Entrai in camera da letto, lui era sdraiato sul letto nudo e aveva il cazzo in mano, era duro, come prima in automobile e se lo stava menando con un movimento lento e ritmato. Andremo passo passo e vedrai che ne sarai felice. Poi trovò il coraggio per dirmi cosa sentiva per me e fu sorpreso di scoprire che io sentivo lo stesso per lui. Le mie mani si mossero giù lungo il suo corpo e cominciai a sbottonargli i pantaloni https://openload.co/embed/DecCXJMZRaA/640.MP4.mp4 67 2017-08-20T00:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/il-dottore-a-domicilio-3178/ http://www.soho33.com/thumb/6462132.jpg il dottore a domicilio . Le mancava la lucidità. Ora doveva compiere solo l’ultimo passo… abbassare le coppe e magari Marco si sarebbe accontentato di… “Non ci siamo capiti” esordì lui, avvicinandosi alla donna fino ad esserle davanti, a mezzo metro di distanza. “Sì… sì… stasera, verranno a cena a casa nostra il mio capo… e Paola…” disse tutto d’un fiato. Non sono stanca , ho risposto , ho solo voglia di bere qualcosa . “Forse credi che l’ubbidienza sia dovuta solo quando c’è gente attorno… no, puttana, in qualsiasi caso io ti voglio docile… docile e disponibile. La troia obbedì, l’amico si stese su di lei e le fece scivolare lentamente nella sorca tutta la sua varra e poi subito dopo cominciò a chiavarla come un forsennato. ahh. “Poco lontano… sistemo solo una cosa in negozio, e sono tutto per te, mia puttana…” Pronunciava le parole mentre lentamente riavvicina le dita al viso di lei… “Le mani…” sussurrò lui, e Serena non potè far altro che riassumere la posizione. Anche se avevo lasciato la porta del bagno aperta non riuscivo a capire cosa Erika e Anita si dicevano . . Lei era ossessionata dalla paura di restare incinta; temeva le pillole ma allo stesso modo temeva pure il preservativo e così fin dal primo rapporto mi disse: “Quando stai per venire ti prego tiralo fuori, non venire dentro, non si sa mai sia bucato il preservativo!” Non era una porca a letto, questo era chiaro, ma io l’amavo da morire ed ero strafelice anche di scoparla solo alla missionaria. . Che proseguiva nell’infischiarsene della gente attorno. Scrissi un sms a Marianna chiedendole di raccontarmi in dettaglio il sogno: “Quale sogno?” mi rispose lei sorpresa “Dai. Una puttana. “Spogliati, puttana https://openload.co/embed/-g1IAzUaDOU/1787.mp4 66 2017-08-19T23:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/la-signora-che-lavorava-alle-poste-3-3173/ http://www.soho33.com/thumb/5970453.jpg la signora che lavorava alle poste 3 Io scrollo le spalle. Come se non bastasse per esporre il particolare io mi ero dovuta inginocchiare, visto che la presa elettrica si trovava in basso. ora è Eleonora che mi afferra il culo, mi vuole sempre più dentro. Lei sbuffa e ridacchia incredula. Tanto ho pagato con la tua carta di credito . . Le dimensioni sono ragguardevoli, comunque. Tocchiamoci insieme, ognuno per se. Mi lavo le mani e scendo le scale con Carla: abbiamo un caffè da prendere. . Mi sentivo emozionata ed eccitata della cosa. A te sembra normale ? No , dico io https://openload.co/embed/PO9UrX4yPDo/1825.mp4 63 2017-08-19T21:00:18+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/figa-rasata-scopata-dal-fidanzato-3172/ http://www.soho33.com/thumb/7707650.jpg Figa rasata scopata dal fidanzato La lingua sulla patata. Timidamente ma poi sempre con maggior decisione George le infilò la mano sotto alla maglia e le afferrò un seno. Tra un gemito e un sospiro Lisa tranquillizzò sua madre e le spiegò tutto senza mai smettere di farsi scorrere il mio cazzo in fica. Ne voglio di più , lo rivoglio in bocca , poi di nuovo nel culo poi di nuovo in bocca poi ancora nel culo Anche lui é eccitato , ci abbracciamoe baciamo sudatissimi, lui mi solleva e mi infila il suo membro mentre mi tiene stretto e mi bacia Comincia a pomparmi freneticamente , sta per venire ,loo sento mi sento aprire ad ogni colpo, poi sento la sua liberazione dentro di me lui continua a scoparmi finche non ho un orgasmo. Eppure vedere la schiuma che spariva ad ogni passata, il bocciolo rosa della sua passera così invitante s**tenò in lui una naturale erezione fra i pantaloni. Era un pompino. Loro lo capirono e si misero entrambe lingua contro lingua a lapparmi il cazzo. Col mio accappatoio legato in vita mi accesi la sigaretta e la fumai tranquillo. Ovvio. Mi vengono in mente senza preavviso, i ricordi di un pomeriggio di molto tempo fa. “Immagino” https://openload.co/embed/K76I-ZB73aU/250.MP4.mp4 55 2017-08-19T20:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/la-moglie-troia-3171/ http://www.soho33.com/thumb/7870687.jpg La moglie troia Ci avviavamo verso le cabine ed io avvertivo una sorta di angoscia e di vergogna perché mi dava fastidio spogliarmi vicino a lei,anche se da qualche anno ci giravamo di spalle ed ognuno si cambiava per conto suo,mentre fino ai 12 anni mi spogliava,mi asciugava ,mi cospargeva di crema solare mi aiutava ad infilare il costume come se fossi handicappato,dopo di che mi faceva uscire dalla cabina per aspettare che cambiasse mia sorella e poi si cambiasse lei. Che mestria, che pompino meraviglioso. ” Al ragazzo si illuminarono gli occhi,li fece vedere alla madre,che mi ringraziò e disse che potevo andare il pomeriggio a casa loro a bere qualcosa e prendermi i suoi fumetti. Tutto si svolse più o meno come il giorno prima, ma non avendo il marito tra i piedi potevo stare molto più tempo li con lei senza problemi. . ” Il tipo torna indietro e si rimette a cavalcioni sulla sua faccia, lei si divincola ma la tengono ferma, il culo del tipo è enorme, le si siede sulla faccia e scompare in mezzo alle sue chiappe, la sento gridare e mi faccio avanti per fermarlo ma Mario mi trattiene e mi dice. Questo portò Giorgio quasi all’orgasmo, ma Alberto si rilassò e rotolò via con un sospiro felice. Lui tentò di aiutarlo spingendo. Alberto non si sentiva veramente a suo agio, ma pensò che se lo faceva Giorgio poteva farlo anche lui. Ma solo un saluto senza fermarsi quando ci si incontrava. Non potevo più credere ai miei occhi, la mia mano viaggiava a ritmi vertiginosi, la mia fantasia si realizzava ma le sorprese non erano finite, Laura si abbassa le mutandine e rimane completamente nuda di fronte allo specchio. ” Così dicendo Laura si sfilò dalle nostre mazze, mi fece sdraiare e si voltò a smorza candela ma questa volta volgendomi la schiena, prese ad infilarsi il mio cazzo nel culo, quel buchetto era una meraviglia, anche se era stato sconquassato dal mattarello di Andrea aveva ripreso immediatamente il suo tono muscolare, subito dopo essere stato trafitto dalla mia cappella si era immediatamente avviluppato al mio cazzo. Dopo il bagno ci cambiammo insieme, come al solito, dandoci le spalle ma questa volta lei fu molto più veloce. “Si ma voglio sempre due cazzi, è meraviglioso https://openload.co/embed/m0aK-ngJ4Og/578.MP4.mp4 51 2017-08-19T20:00:22+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/divina-3168/ http://www.soho33.com/thumb/9157365.jpg Divina Ma. Nemmeno il tempo di pensare e. Su un lato si sussegue una fila di grossi stabilimenti, tutti con cancellate enormi e le luci spente. . Facciamolo adesso mi dice. Guardavo le case vicine, le finestre erano aperte ma non sembrava esserci nessuno. . Arrivò a casa mia i primi di settembre, doveva ancora finire la scuola, i miei si offrirono di aiutarla, la dependance di Evelina aveva una sola camera da letto, la zietta non la voleva in casa, così gli venne data la chiave di casa mia nella corte. Inizia a spogliarmi, era il mio punto debole. Gli rispondevo che ero un maschietto perché come lui avevo il pisello… Lui sorrideva e mi ripeteva che ero la sua bimba anche se avevo il pisello e che andavo bene così perché per lui ero bellissimo https://openload.co/embed/Nu8t2MenUUY/36.MP4.mp4 59 2017-08-19T18:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/la-galleria-d-039-arte-3167/ http://www.soho33.com/thumb/4997968.jpg La Galleria d#039;Arte . entro e lei dietro chiude la porta,allora la guardo e avrei dovuto girarmi e mostrargli la chiappetta. così per darle un preavviso, ma…. Me la sono cercata- Ps. a me l’occhio cade subito sulle tettone,,,e lì ce ne erano varie ed interessanti. . Cazz…capperi, indossava solo una mutandina rosa, piccolissima, era nuda, due tette grosse come neanche nei miei sogni, i capelli che ondeggiavano e quelle braccia e mani che stritolavano gli indumenti a bagno. . Io la vedo illuminata dalle fiamme del camino. a stesa a pancia all’aria, sopra Donatella a pecorina che bacia in bocca la porcellina…. La mia erezione è portentosa, il mio glande è rosso e pulsa, le vene sono gonfie, sembra stia per esplodere. . . Vi racconto questa storia. . Cominciava Marisa col ammirarsi allo specchio nuda. . . https://openload.co/embed/l7m9ouqIY5A/993.mp4 47 2017-08-19T18:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/donna-anziana-italiana-prende-il-cazzo-in-figa-come-una-diciottenne-3164/ http://www.soho33.com/thumb/1817807.jpg Donna anziana italiana prende il cazzo in figa come una diciottenne . . . . Un altro orgasmo le dà i brividi mentre ruota la testa a destra e a sinistra sotto gli spasimi del godimento. . . . » mi dice lasciando la presa della mia testa e poggiando le sua mani sulle mie spalle. chiavami. Questa è la mia storia numero 30, e vi sembrerà strano ma non parlerò di me. . . . . Non abbiamo ancora parlato. https://openload.co/embed/s_dGOayxeZw/324.MP4.mp4 47 2017-08-19T16:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/quando-uno-e-poco-3162/ http://www.soho33.com/thumb/7083138.jpg QUANDO UNO E POCO In 3 mesi la vita di Dario e Lucia cambiò radicalmente. Assorta da quella stanza, levi per un attimo lo sguardo dalla macchina fotografica, sei rimasta sola, la tua comitiva è andata avanti. si diceva addirittura che avesse una società in svizzera che gestiva dei bordelli per gente dell’alta società … ma questa era più che altro una leggenda metropolitana. . È bastato uno sguardo e siamo finiti sul suo letto ancora disfatto. . . . Non avevo mai provato nulla del genere. Infatti di lì a poco si palesa Umberto, non molto alto, ma indubbiamente anche lui un bel ragazzo. Fantini, Lei lo aveva portato via alla prima moglie e dopo appena cinque anni dal matrimonio il Fantini era mancato lasciandole in eredità un patrimonio miliardario tra attività industriali e immobili; il gruppo di cui era presidente e proprietaria si districava in mille diverse attività, supermercati, cliniche mediche private, locali notturni, ecc. . A Filippo piace lasciare un piccolo cespuglio. Dario incredibilmente eccitato si lasciò sfuggire un incitamento spontaneo: “Succhialo ,succhialo ti prego!!” Roberto a sentire Dario rimase sorpreso ed eccitato: “Hai sentito il segaiolo?Succhialo pompinara!” rivolgendosi alla bella Lucia. Le sue palle sono più piccole e la sua sborra non è così buona!” Sembravo un po’ disgustato mentre le salutavo con la mano. A volte si riusciva a vedere persino le erezioni. Roberto prese a stantuffarla lentamente infilando di volta in volta sempre più cm dentro il culo. . Non poteva anche questa volta terminare il suo rapporto senza inondare quel visino che tanto gli piaceva https://openload.co/embed/p9AZO_1HDns/212.mp4 59 2017-08-19T15:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/una-domenica-al-mare-3161/ http://www.soho33.com/thumb/8356372.jpg Una domenica al mare . La mamma e la zia ci vennero a salutare con il bacetto della buona notte come a tre figlioletti rimboccandoci le coperte. Il tessuto leggero del suo vestito non impediva di avvertire il caldo delle sue membra. S. Nel frattempo quella str. Quando le stavo per arrivare in figa lo strizzo e corro in bagno. . poi R. . Le spinsi la punta della lingua nell’orifizio la leccavo e spingevo…appena un po’ rilassato alla mia lingua sostituì il mio anulare…entro con estrema facilità. Quando finimmo tutti le donne erano soddisfattissime, ma qualcosa stava per accadere https://openload.co/embed/k0fhuP78n80/727.MP4.mp4 65 2017-08-19T15:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/ero-il-suo-personal-trainer-3160/ http://www.soho33.com/thumb/5474217.jpg ERO IL SUO PERSONAL TRAINER.. Là, mentre ondeggiavamo, lui coprì il mio cazzo teso con la sua bocca. Devo ammettere che ho perso le informazioni e mandato a puttane la missione, ma Asija è stata bravissima, raggiungendo livelli epici che sarà impossibile dimenticarla. Una volta, il ragazzo stava facendosi la doccia dopo l’allenamento mentre Luca, appoggiato ai lavandini, fingeva di aggiustarsi i capelli con il gel guardando avidamente quel corpo che da settimane ormai l’ossessionava. Sotto non portava nulla. Mi dedico subito al lavoro, la sera corro subito a leggere la posta. Entrò e vide che sua figlia stava mettendo tutti il suo abbigliamento dentro una valigia. Cercava ogni occasione per poterlo guardare. Tutto questo però accadeva senza che Luca avesse desiderio di un contatto diretto con lui. Lui mi chiede di spogliarmi sorridendo , io mi alzo ubbidiente e comincio a denudarmi, lui comincia ad accarezzare la mia pelle candida vellutata e depilata, i suoi occhi si illuminano mentre mi palpa il culetto dicendomi: questo è solo mio, io rispondo , certo amore e tutto tuo; a questo punto lui apre la s**tola estraendo un bellissimo collant a rete fitta con giarrettiere ed una vestaglia trasparente che mi chiede di indossare, io ubbidisco e completata la vestizione mi sdraio aspettando il mio stallone . Porca puttana mi sta tradendo con una donna ma intanto mi accorgo di avere un erezione potente quasi esplosiva, dalla mia posizione non vedo benissimo ero quasi incantato,qundo mi accorgo di aver incrociato lo sguardo si S. E iniziò a piangere. non certo al lavoro devo sapere cosa succede. Poi la mia testa tanto tenera scivolò fuori da lui lasciando una striscia appiccicosa di sperma mescolato al suo succo. La mattina dopo sentì rintoccare qualcuno alla porta. . Arrivati lite con il posteggiatore io in tanto mi allontanavo per i fatti miei. Sarò a casa tra un’ora”. Le sue pieni labbra attrassero le mie e le lingue cominciarono il loro morbido e promettente ballo sessuale. La sentii godere almeno tre volte https://openload.co/embed/oSrbVS5m_PE/272.MP4.mp4 49 2017-08-19T14:30:22+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/il-mio-incontro-con-gabry-e-umberto-3158/ http://www.soho33.com/thumb/594799.jpg il mio incontro con gabry e umberto . . Mentre io guardavo il suo culo e desiderando follemente di entrarci, ecco la posizione ideale. lui che non voleva deluderla , ma che era geloso prendeva tempo -chissà tesoro , forse un giorno mi convincero , ma per ora credo non sono pronto . Avvicinandosi mi disse : Ciao, come stai. . . . Pur studiando giurisprudenza, certi pomeriggi mi ritrovavo in casa a fare da psicologa alle ragazzine lasciate da mio fratello. Diciamo che per me la verginità non è che avesse particolare valore, anzi era più un qualcosa da togliersi il prima possibile. . il nipote guardò la macchia e disse -vabbè nonna dai non fa niente lei sorridendo - Bè. ; Giulio capì che la donna era disposta , la sua eccitazione non lo fece ragionare , non era nelle condizioni di fare una buona trattativa , e disse ;possiamo pattuire un fisso al mese??che ne pensi , però mi darai la possibilità di averli quando voglio. . Prima di partire lo facemmo di nuovo https://openload.co/embed/b56ffSFFK_4/145.MP4.mp4 43 2017-08-19T13:30:19+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/con-mia-moglie-in-discoteca-3157/ http://www.soho33.com/thumb/825921.jpg CON MIA MOGLIE IN DISCOTECA -Vai in bagno e togliti le mutandine, così facciamo vedere loro “una bella cosa”- aggiunsi con un sorriso beffardo. La serata si concluse nella vasca idromassaggio. Vedere il seno di una diciottenne era uno spettacolo che avrebbe potuto eccitarmi e no, francamente non mi andava. C’erano molti motivi per non fare il gesto. . Lo sento esplodere nei pantaloni. Si va bene ma poi mi porti a trovare un meccanico ok? mi risponde lei sorridendo ingenuamente. - “Ah, Andrea. - Piano, piano, mi fai male. Secondo: il timore del mio ritorno https://openload.co/embed/Inwo8vjPVRw/107.mp4 47 2017-08-19T13:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/fare-una-bella-sega-con-i-suoi-piedini-sexy-per-poi-farsi-scopare-come-una-cagna-in-calore-3156/ http://www.soho33.com/thumb/527833.jpg Fare una bella sega con i suoi piedini sexy per poi farsi scopare come una cagna in calore Lo disse con noncuranza, ma era evidente il suo imbarazzo. “Ma cosa stai dicendo, Stefano. Poi, ricordati di andare a comprare le bibite. Nel frattempo, squillò il cellulare di Sara. Più in alto salivo, più visuale avrebbe avuto lui. “Farò in modo che i miei piedi diventino neri e puzzolenti. Per Francesco fu molto difficile farlo, soprattutto nell’istante appena dopo l’orgasmo: si sentiva svuotato, ridicolo, e imbarazzato. Aspetta, non andare. Francesco approfittò per infilare il naso sotto i suoi piedi: erano bene o male odorosi come prima; odorò tra le dita, un luogo in genere in cui l’odore era più forte; Sara scostò leggermente il piede, ed aprì gli occhi. Sei il suo regalo, e devi essere perfetto; anche se effettivamente di perfetto tu non hai niente proprio, ma lasciamo perdere, facciamo finta di nulla https://openload.co/embed/_Lnm95RsVC4/1168.mp4 44 2017-08-19T12:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/la-mia-segretaria-milf-ed-io-ragazzo-mi-ha-dato-i-3153/ http://www.soho33.com/thumb/3023046.jpg La mia segretaria Milf ed io ragazzo, mi ha dato i stai attento quando stai per venire, voglio sentirti bene voglio che le nostre carni si tocchino Ed in pieno marasma erotico aggiunse:  Comunque non me ne frega nulla, se rimarrò incinta lo farò”. In questo modo, siamo riusciti a trascorrere ben un’ora e mezzo. . abbiamo dormito molto poco ma entrambi ci sentiamo pieni di energie. Ma soprattutto scoprendo possibilità che si offrono, facendo sesso in più di una coppia (3 o più…) Le farfalle che senti quando ti rendi conto che puoi approfittare di qualcuno che, “normalmente” non si valuterebbe mai. /…47 … 48 …. Gli piaceva bagnarmi, prima, sia con l’acqua che con i suoi liquidi. Con una canna sottile, per la prima volta in vita mia, ricevetti dei colpi sul culo. Ero perduta! Le gambe mi reggevano a malapena. 10. L’osserva e conviene che è lunga e decisamente robusta. Grazie Mara . L’espressione del viso di Oscar fa capire che brama di metterle le mani addosso. Lei ripresosi mi disse: Se mi scopi sempre cosi ti faccio assumere a vita dallo zio ,ci abbracciammo e le feci un sacco di coccole,era pur sempre la mia agognata cuginetta,ci vogliamo ancora un sacco di bene https://openload.co/embed/LyfDtycfbto/710.MP4.mp4.mp4 47 2017-08-19T11:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/bambola-la-pornostar-italiana-in-una-compilation-di-sborrate-3147/ http://www.soho33.com/thumb/7692925.jpg Bambola la pornostar italiana in una compilation di sborrate Ma stai tranquillo, che prima o poi scoprirò che cazzo sta succedendo in casa tua. “Devi dire: ‘Sì, Padrona’. Mentre Mario la stantuffava lei gli toccava i grossi coglioni gonfi e lo incitava. Ecco fatto!!! Fammi scendere ora e così feci. . . Valeria salutò e se ne andò, con la generica promessa di rivedersi sabato sera, alla festa della loro amica. Sto fuori casa da ieri pomeriggio, preferisco ritirarmi”. Me li presenta. Sembra che le abbia proposto di scopare un vecchio bavoso con l’HIV. Ha organizzato un altro party, l’anno seguente, non ci sono potuta andare per una serie di impegni personali. Vado a casa, faccio l’amore con Claudia e aspetto la telefonata. Tuffo la mia testa fra le sue gambe, gli sto leccando le palle, tenendo il suo uccello con una mano, lo sto segando. Il sor Cesare inquieto fumava nervosamente l’ennesima “muratti”. “No” rispose semplicemente Sara. Quelle lì esistono giusto nutrirsi dei tuoi escrementi, tesoro” “Dici bene https://openload.co/embed/gYrwRB5piQ8/1528.MP4.mp4 43 2017-08-19T08:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/ela-la-gnoccolina-3143/ http://www.soho33.com/thumb/8595620.jpg Ela la gnoccolina hai visto cosa mi hai fatto fare? Tutta colpa tua. Presi per i capelli la donna accoccolata ai miei piedi e con una spinta lenta le affondai il cazzo in bocca. . Chiara chiuse gli occhi. e con uno schizzo incredibile di sborra liberai il mio orgasmo. . Girammo per la stanza e lui disse: “L’aria sembra migliore col cazzo e le palle penzolanti, non è vero?” Ragazzi, mi sorprese veramente, ma aveva ragione, era bello. La mia mano scivolò sulla sua coscia ed io sentii qualche cosa sul dorso della mano, qualche cosa di caldo, di carnoso e grosso. Dopo qualche minuto io e la segretaria ci rendiamo conto che gli uomini stanno giocando come i ragazzini a lanciarsi il reggiseno di una bagnante. ”; - “Scusa R. Mi avrebbero fatto a pezzi. Lei non arretra, anzi, lo lecca sempre più avidamente. . . tu uomo. . Mi viene un piccolo brivido, capisco che era la risposta che speravo. sport. Ero già eccitata, leggere questi messaggi non mi aiutava. Del resto mi bastava muovermi per sentire sulla pelle delle sensazioni nuove https://openload.co/embed/opJQi5nOVLw/485.MP4.mp4 67 2017-08-19T06:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/pasqua-2016-in-moldova-3142/ http://www.soho33.com/thumb/320400.jpg Pasqua 2016 in Moldova rispose lui e il suo uccello ebbe un breve guizzo. . Ti aspetto , gli dissi accompagnandolo alla porta. . E vedi, appena potremo, ce ne andremo via da casa assieme, per poter vivere liberi e scopare quando ne abbiamo voglia, senza il timore di essere sorpresi dai nostri. mi lancio sul letto e classica faccia da finta di niente. scesì cercando di non farmi sentire mentre loro tirarono lo sciaquone dopo aver gettato la carta, uscirono ed io dovetti masturbarmi. Hai sempre saputo quanto mi sarebbe piaciuto vederti in questi momenti e per qualche istante, sei tentata di prendere il cellulare e di filmarti per poi inviarmelo per farmi sapere quanto ancora mi desideri; ma desisti e non lo fai, più che altro perché non vuoi smettere di toccarti. Sposti il pc a terra e ti sdrai, chiudi gli occhi ed allunghi di nuovo la mano sulla tua figa, che continua ad essere completamente rasata solo per me; con l’altra mano ti tocchi le tette. L feci chinare difronte a me e finalmente lo porese bene in bocca e cominciò a succhiare. La vedo pensierosa e le chiedo se va tutto bene. sta cercando di capire le mille sensazioni che il suo corpo le sta inviando. . https://openload.co/embed/qkCPiZK_2H8/289.MP4.mp4 48 2017-08-19T05:30:20+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/parte-2-giornalista-di-guerra-3141/ http://www.soho33.com/thumb/1998537.jpg Parte 2 giornalista di guerra Sedette accavallando le gambe, in attesa, al tavolino del bar dove ci davano sempre appuntamento. Con il cazzo mollo al buio rimango disteso mentre entrambe le figure escono. Saluterai l’imbecille quando si alza, e attenderai, senza alzarti. L’ovulo continuava a vibrare, la mia lingua ora torturava il clitoride, tu continuavi a godere. Fece il solletico alle mie palle mentre succhiava e leccava i miei capezzoli. Erano ritornate le mie mani, avide di corpi di donne, e la mia sete di amore e di sesso. . Giri lo sguardo per la stanza e si ferma quando vede la melanzana, “ma cosa ci vorrà fare con quella? non entra da nessuna parte o vuole sfondarmela veramente? mi farà male?” il pensiero ti preoccupa ma la fica ti tradisce perchè è bagnatissima. Facemmo colazione e poi andammo a fare una doccia insieme. Quando hai goduto, cosa per te inconcepibile fino a qualche tempo fa, piangevi. Poi l’uomo passò il guinzaglio a Sonia. potrai soltanto guardarla soffrire https://openload.co/embed/0NOPI5FeqC0/1523.MP4.mp4 52 2017-08-19T05:00:23+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/orchidea-elvetica-ottava-parte-3136/ http://www.soho33.com/thumb/2261377.jpg .Orchidea elvetica - ottava parte. Capito? Ed ora rimani in ginocchio e chiedi scusa alla Signora. Ed ho visto messaggi di vero pericolo nei tuoi occhi: avevi lo sguardo decisamente cattivo e ispiritato. Analizzando quei messaggi più volte,Dario si rese conto di quanto Roberto fosse riuscito a toccare fino in fondo la femminilità di Lucia. Mi si rizza di nuovo e questa volta cerco di prendere io l’iniziativa ma lei mi vuole bloccare. Tutti si ripigliano e si scambiano salviette per asciugarsi da sudore o liquidi seminali. La sensazione di calore che hai sulle gambe fa venire anche te. Il mio cazzo è duro e tu lo massaggi benissimo. Roberto in effetti gradiva moltissimo “Sei una fantastica pompinara” disse lui godendosi il pompino. Finalmente soli. Accarezzo le caviglie, ti bacio il malleolo e torno alla punta dei piedi. Nel corso della giornata, parlando con il padre, scoprii che avevano appena compiuto 18 anni, entrambe. . Non vorrebbe mai smettere, le mie mani toccano tutti e due i vostri, seni (ho le mani lunghe), non saprei quale scegliere, non saprei neanche chi scegliere tra voi due https://openload.co/embed/YzqcFKGnL6E/1255.mp4 43 2017-08-19T02:30:33+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/amore-di-mamma-e-non-solo-3135/ http://www.soho33.com/thumb/7348753.jpg Amore di mamma e non solo... . . Oddio quant’è bella! La mia lingua le attraversa l’incavo della schiena, le spalle, le afferro i capelli e la bacio. La mattina ,facciamo colazione e visto che sorella cognato e bambini avevano da vivere la loro vita, Io decido di andare a fare un giro al centro della cittadina. Donatella parlando con la mia amichetta apprezza la sua abbronzatura, V…. Il volto premuto a forza sull’erezione ormai al vertice di Alfredo causa in me enorme eccitazione. Il suo matrimonio era naufragato perché il suo uomo era gracilino e non riusciva a soddisfarla a pieno, non le dava l’amore che lei avrebbe voluto. Ad un certo punto vidi emergere una gocciolona di succo trasparente che proprio in punta al glande troneggiava…. . . . mentre parlavamo vedevo che mi guardava con aria. . . Lo cospargo sul cazzo e glielo spingo dentro al culo https://openload.co/embed/OoIYzpsicw8/314.MP4.mp4 48 2017-08-19T02:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/due-cazzoni-neri-enormi-per-questa-puttanella-bionda-3133/ http://www.soho33.com/thumb/8717931.jpg Due cazzoni neri enormi per questa puttanella bionda I miei abiti da uomo, insieme ai documenti, al portafoglio e al cellulare, ho dovuto consegnarli a lei, che ha provveduto a metterli sottochiave onde rendere impossibile qualunque mio eventuale tentativo di fuga. Mi ha fermato la testa con le mani e, chiudendo le gambe, mi ha indicato che dovevo fermarmi. tipo che ho bisogno di andare in bagno, e poi scappare. . . -Ecco. . . E’ visibilmente arrossita. Prima di uscire aveva anche preso un golfino. In spiaggia iniziava ad arrivare gente e non era stato possibile ulteriori approcci. Inoltre è fatto espresso divieto alla schiava di: Ricercare qualsiasi contatto, telefonico o di persona, con chicchessia. . . Ha un naso piccolo, a punta, gli occhi celeste chiaro e le guance piene che le donano un’espressione rassicurante. almeno spero. Scemo https://openload.co/embed/pdK7iPKZGxg/1808.mp4 54 2017-08-19T01:00:19+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/il-caff-racconto-breve-3131/ http://www.soho33.com/thumb/1583680.jpg Il caffè. racconto breve Non l’ha mai fatto! Mi sento tanto cavia da laboratorio. mmm ero eccitatissima. Mentisco io che non ho nessuna intenzione di fargli sapere gli affari miei. . Giornata storta, va beh… Mentre sono girato dal suv mi sorprende una grassa risata, sei tu, dio ti abbia in gloria…, dal finestrino, bellissima, ridi fieramente guardandomi così trafelato, apri lo sportello e fai cenno di salire, scarico la tensione ancora moccolando… ma in fin dei conti sono contento, hai scelto un bel modo per rompere lo stupido gioco. Anche l’aspetto è molto più “prorompente”, grazie all’effetto dei due anelli contenitivi. . Questa non ci voleva. Il cibo è di prima qualità e così i vini. . c’è una cosa che vorrei tu facessi per me, prima. Non riesco ad evitare il mezzo metro di lingua che approfitta per infilarmi in bocca in un ultimo bacio di arrivederci. Non ho nessuna intenzione che qualcuno possa mai dire che ti ho sfruttata, mi capisci bene? Prima che tu dica si o no te la voglio dire tutta, però. Apro il portone del palazzo e mi metto ad attenderli accanto alla porta di casa. Mi sento tanto “Santa Monique Transgender” carica dei suoi ex-voto. Ti siedi a distanza da me, vedo che hai scelto il tavolino più appartato, ai miei occhi sei molto bella, più di quello che ricordavo, capelli neri, lunghi, dritti, lisci, vesti in modo elegante, hai messo la gonna come d’accordo. E’ chiaro che attorno a ferragosto anche i clienti più affezionati se ne stanno qualche giorno in vacanza con le famiglie https://openload.co/embed/OJG2Gthb77k/408.MP4.mp4 50 2017-08-19T00:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/la-crociera-by-senior-02-3130/ http://www.soho33.com/thumb/7416888.jpg La crociera by senior 02 Afferrò il mio collo mentre cominciava a fare spinte potenti e il suo uccello entrava ed usciva dal mio buco. Queste sono le mie storie. Nel frattempo la cute colpita aveva assunto colori vivi, ed erano comparsi alcuni lividi. Eravamo alla lezione di matematica ed il nostro insegnante ci disse che ci avrebbe affidato un progetto. A moment of thrill, pleasure, doubt, u*********sness, desire, arousal, fear, through me, I stood motionless for a moment, unable to decide that I must either volefo do, I finally went to the car of Cris, I could only say hello , but cris invited me to go, saying you wanna go for a second? I must explain myself so much that I wanted to get rid of a burden. . Allora posso scriverti. dopo un po. ne parlerò con Bruno. C. . così non va https://openload.co/embed/-Kec26KLDCM/1163.mp4 43 2017-08-18T23:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/il-massaggio-storia-breve-al-femminile-3127/ http://www.soho33.com/thumb/6126805.jpg il massaggio - storia breve al femminile Marzia pranzò con tutta calma , senza preoccuparsi del marito legato a letto , non si degnò di portargli nulla da mangiare , finito il pranzo , andò a riposarsi . Però togli i calzini e mi porge i vestiti ridendo. . Gli feci cenno di girare su se stessa. Un posto dove il sole sorge di notte, riposandosi di rado e dove il silenzio regna, assicurandosi di tanto in tanto, che il costante chiacchiericcio di tutti, non faccia troppo caos. Mi spoglio del tutto, e lo riprovo. Sembrava non ci fossero, tuttavia alle mie spalle sentivo sempre quel sibilo che solo loro sanno creare, quel rumorino che ti mette le ali ai piedi per quanto è inquietante. . ” “Sì, hai ragione, ma non so fottutamente cosa. . Massimo: Mi fanno impazzire le tue tette, quante seghe e quante sborrate che mi sono fatto immaginando solo di toccarle . . mentre me lo diceva mi alzava la gonna e prese il mio sesso. Sì mi piace essere sfondata per bene . Suppongo sappiate che è in queste situazioni che si diventa più riflessivi e la mente viene attraversata da molti pensieri, io cominciai a pensare a me, a Michele, alla vita al Cairo ed alla vita quando fossi tornato al mio paese. !! ; Marco che sapeva benissimo la regola non deluse la sua Divina , afferrò il suo membro , lo scappellò per due volte e cominciò a schizzare tutto lo sperma sui piedi della donna , le piante , le dita ed i dorsi furono ricoperti di liquido bianco ;aaaaaaa:. . https://openload.co/embed/gQfRTZb3Els/220.mp4 60 2017-08-18T22:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/outdoor-a-milano-la-prima-volta-3126/ http://www.soho33.com/thumb/9104536.jpg Outdoor a Milano....la prima volta.... Lei si avvicino ed ancor un po’ eccitata mi diede un bacio passionale , caldo e lunghissimo “conosci una ragione per non continuare? E poi io di buchetto non è ho mica uno solo”. La mia cosina era per natura molto stretta, purtroppo e, se un cazzo non era bello, consistente, non era facile introdurcelo; mi era già successo. C’era un patto preciso tra Max e Fede. . Mentalmente faccio un resoconto della mia esistenza fino a questo momento della mia vita, e non mi lamento. Per Profumo di Dafne l’umiliazione fu tremenda. Dice che non c’è nulla di più energetico. Per lui, oltre il lavoro, le donne e il Chivas non s’andava; del biliardo e del Circolo, non gliene poteva fregare di meno. -“Mettimi le pantofoline, serva”- Letizia eseguì con tanto di doveroso bacio sulla punta dei piedi della padrona. Indossato il cappotto a chiodo marrone e le scarpe più calde che avevo, mi avviai a piedi lungo il marciapiede. Bada ai fatti tuoi e non seccarmi”- -“Ma. Piano piano don Liborio, forzando e spingendo molto lentamente, s’intrufolò in me, col suo lungo serpente gonfio e mi possedette. Finita questa tortura Master Jack disse che la punizione non era stata sufficiente affinchè Profumo di Dafne nel proseguio fosse stata una buona schiava e diede loro una stecca di bambù a testa e avrebbero dovuto dare a Profumo di Dafne dieci steccate a testa. l’immagine era magnetica, aveva qualcosa di osceno che, però, mi attraeva . Sono uno scrittore. Li odiavo profondamente, avessi potuto gli avrei rotto il naso a tutti e tre. Le volevano entrare in ogni intimità. - Non volevo dare tanto disturbo, signo’! – disse fermando sulla porta, poi aggiunse – e vostro marito non c’è? – - No, - risposi – oggi io ho fatto prima; non c’è la macchina perché mi ha accompagnato una collega. E per la prima volta nella sua vita non furono urla spavalde. godo https://openload.co/embed/ced2cy-IvL8/569.MP4.mp4 43 2017-08-18T21:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/sottomesso-dall-039-amante-di-mia-moglie-3124/ http://www.soho33.com/thumb/9850149.jpg Sottomesso dall#039;amante di mia moglie . . ovviamente non ne perdo una goccia…. Linda. . Decidemmo di uscire a fare shopping e, considerate le risorse a disposizione andammo in un enorme negozio cinese della zona. - Aspettate . Le disse guarda come faccio Io e aiutami . Decidemmo di uscire a fare shopping e, considerate le risorse a disposizione andammo in un enorme negozio cinese della zona. . Sotto portava una camicia da notte felpata lunga fino alle caviglie e, per la prima volta notai i seni. Era anche un buon motivo per scuotermi dal torpore e riprendere l’attività. In mezzo alla natura, fredda, di dicembre. Bello no? Roberto: Caspita! Complimenti zio! Zio Carlo: Grazie grazie, ma tua zia non è mai contenta di quello che faccio, se fosse per lei non dovrei nemmeno più lavorare. Mi toccava con bramosia il culo e poi, quando ci riusciva, si aggrappava a una delle tette, che ballonzolavano sotto i colpetti di cazzo che mi imponeva. Roberto: Zia, ti prego. . ma non ho intenzione di fermarmi… Invano cerchi di mettere le mani sul mio cazzo… https://openload.co/embed/6Oy_v1PHIps/853.mp4 67 2017-08-18T20:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/sorelle-porcelle-3123/ http://www.soho33.com/thumb/9810892.jpg Sorelle porcelle “Se ti vedessi - le disse - ti troveresti troppo eccitante. Zio fermati ho bisogno di fermarmi avevo chiesto. La prostituta lasciò l’auto mettendo qualcosa nella borsa, pensai il compenso per una marchetta, attraversò la strada e si rimise in mostra vicino ad una tanica trasformata nel classico falò che illuminava l’angolo,parlottando con l’altra ,una mulatta, almeno mi sembrò, ancora più vistosa di lei che non indossava la gonna ma solo un tanga e delle autoreggenti . . “spero che il ristorante non sia molto lontano,mi sento nuda”. . Sei molto sexy, ti sei truccata anche pesantemente, hai un fondotinta molto coprente, gli occhi truccati smokey con un ombretto molto sfumato e sopracciglia disegnate sottilissime, hai delle ciglia, credo finte, molto lunghe, curve e massicciamente passate di mascara, del fard sulle guance e un rossetto fucsia lucido. . “Possiamo continuare?” chiese Alfredo sapendo che né io né Pan ci saremmo opposti. Ero bloccato, la presenza dello sconosciuto mi stava inibendo. Alfredo capendo che ormai avrebbe potuto orchestrare la serata forzò la situazione ”dovresti alzarti – si rivolse quasi con melliflua cortesia a Pan- . . Cercò di inghittiore il meno possibile e cercò di res****re allo sputare per terra; temeva altre punizioni da parte della donna. Io non ne avevo mai visto uno in vita mia, quando la mia mano lo toccò, sentii un brivido, ma nello stesso tempo non sapevo cosa fare. Arrivata alle medie, loro si truccavano e cominciavano a mettere i vestitini per farsi notare, io al contrario facevo da parato alle feste. La guardai impietrito, ma solo per pochi secondi perchè Alfredo si fermò e la lasciò sola https://openload.co/embed/Zc5q_rseHao/621.mp4 50 2017-08-18T20:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/milf-tettona-al-mare-cap-4-3121/ http://www.soho33.com/thumb/2269011.jpg MILF tettona al mare - cap. 4 . Mi fecero una ultima proposta: -ti va di dormire con noi? Uniamo due materassi per terra- Dissi di si però al solo patto che fossi tornata a casa per un momento per prendere nuovi indumenti intimi, per la notte. e pensai Addio. sei così troia che ti faresti scopare anche in mezzo di strada . . ” Dissi io, intanto avevo sbottonato i pantaloni tirato fuori il cazzo e cominciando a menarmelo su e giù lentamente perchè non volevo venire subito. Bevi l’aperitivo …. più piano … mi fai maleeee” rallento per quanto possibile la spinta fino a quando non sento il glande varcare lo sfintere. sfondami . Poco dopo sembra abbassarsi sul mio cazzo, forse se lo lascia mettere dentro, ma é una vana speranza. . . . prrrrrr https://openload.co/embed/S4mrg5XOCl0/799.MP4.mp4 53 2017-08-18T19:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/amo-le-bbw-3120/ http://www.soho33.com/thumb/8566619.jpg Amo le bbw . Dal canto suo mamma era tutta rossa in viso e i suoi occhi non sapevano se guardare il cazzo del marito o quello mio. farebbe drizzare il cazzo a chiunque solo a vederla! Poggió di nuovo la pianta del piede sul mio pisello, stavolta il movinento fu piú lento: su e giú, su e giú, delicatamente. Intanto il sangue continuava a gonfiare le vene del mio pisello. . Poi, un bel giorno, arrivò la telefonata che mi cambiò la vita. Cerca di chiavarmi ma mi ribello, allora mi afferra per le spalle e mi costringe in ginocchio. Svuotata la sua vescica, gli chiesi di tornare dalla nostra parte di balcone e di inginocchiarsi a gambe aperte sul suo stesso piscio. Conosco voi maschietti meglio di quanto tu creda ed in aggiunta a quelle parole continuó a strofinare il suo piede sul mio cazzo che ormai era diventato dritto come un palo di ferro. . Il giorno prima della vigilia di natale siamo stati ad Ikea per dare un’occhiata a certe cose che potevano servirci durante le feste e fortunatamente non c’era molta folla. . Ho detto, ti piaccio? Glielo fai sempre dire due volte alle ragazze? . Rita & Sara (le chiameremo cosí per questo racconto) erano molto belle, di origine Pugliese, more e piú alte di me a quel tempo. No https://openload.co/embed/HQmfmEY6qR8/1272.mp4 59 2017-08-18T18:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/cugini-2a-parte-3118/ http://www.soho33.com/thumb/2240902.jpg cugini 2a parte Ma detto questo, i tre che mi avevano inculata, mi presero e mi tennero ferma, fecero mettere il ragazzo dietro di me. Ok? Alessandro annuì e mormorò: OK, sarò qui. cresceva sempre di più…il suo ventre cominciò a vibrare sotto l’onda che la travolgeva…. . ” Marcello e Sara dopo aver sistemato le loro cose si avviarono con i loro asciugamani verso la spiaggia. Questo era il capitolo terzo. non l’ha fattooooo non volevooooo…. “Dimmi”. Senti. Lui è sempre stato molto irruento, sempre palpeggione, in qualsiasi momento qualsiasi circostanza anche in presenza di altre persone. . ” Marcello: “troiaaaaaa la prossima volta fatti venire dentro…. Si inginocchiò lentamente per vedere meglio, mandando Sara in escandescenza, incapace di sottrarsi a quella ispezione . puttanaaaa…sei una puttanaaaa…. Aveva uno sguardo magnetico ed una voce molto affabile e calda https://openload.co/embed/cq_yeFmKNhY/1197.mp4 51 2017-08-18T17:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/nicola-capitolo-cinque-3117/ http://www.soho33.com/thumb/8577115.jpg Nicola - Capitolo cinque Però dovrei capire meglio di cosa si tratta, sei disposto più tardi , da soli io e te, a farmi vedere cosa fai con queste persone? vecchio porco !!! Qua ti volevo!!!! Se promette che saremo soli e di non dirlo ai miei genitori va bene!! . La nostra conversazione fu interrotta dall’arrivo del giovane. ” Dissi dandogli il bacio della buona notte. Fu però costretta a guardare, quando sentì Paola frugare nella tasca della giacchetta ed estrarre qualcosa… Da principio non comprese… erano i due collari che Marco aveva acquistato assieme a quello che le era stato messo al collo… ma non poteva certo metterglieli al collo ora!!! Che voleva fare?? Paola si chinò in avanti, uno dei due guinzagli tra le dita e aprì la chiusura, poi abbassò le mani verso il bordo inferiore della maglia di Serena… le mani passarono sotto, e avanzarono verso le sue tette… Serena non osava muoversi, mentre sentiva il collare strisciarle sul ventre… lento… Paola la guardava negli occhi… attendendo una sua mancanza, ne era certa, un suo errore, come ad esempio abbandonare la posizione imposta… Prese a sussurrarle, mentre ora, con la fibbia del guinzaglio sfiorava il capezzolo… “Vedi, gran signora… sono due giorni che Marco mi tiene a stecchetto… astinenza totale…” diceva guardando il viso di Serena, che ad occhi chiusi ora sentiva Paola mentre faceva passare il collare attorno al suo seno sinistro, proprio alla base… “… sa bene quanto ti voglio… totalmente… ma devo sempre guadagnarmi le ricompense…” E mentre parlava, serrava la chiusura del collare… poi prendeva l’altro e si indirizzava a fare lo stesso con il seno di destra… “oggi mi sono comportata bene… e tra poco mi prenderò la ricompensa… nel frattempo di preparo per bene…” e senza ulteriori preamboli, chiuse anche il secondo collare… Serena, a palpebre frementi, li sentiva sulla pelle del seno… serravano, appunto, non da far male, ma da infastidire… senz’altro da umiliare… Ed ora, la maglia le veniva sollevata… Paola contemplava l’opera… “Bell’effetto, gran signora… fossi in te, adesso starei attenta a piegarmi… se il maritino vede, sarà difficile da spiegare…” e sghignazzò contenta, lasciando ricadere la maglia. “Non lo so bene nemmeno io, ma non immaginavo che lui fosse così eccitato. Eravamo all’altezza di sempione e io avevo già il suo cazzo in gola. “Non ti da fastidio la cosa?”, mi chiese poi premuroso. si sì tantissimo!!!! . ; ;Lo sai che è davvero grosso? Di circonferenza intendo… ; ; ; ;È tutto per te. “Sì. Iniziai a fottermi Carla con foga e lei lanciava miagolii mentre continuava a slinguazzare la fighetta di Valeria. Sapeva quello che stavo per fare. Tutto era durato non più di tre minuti, ma mi sembrava, per l’intensità della emozioni provate, che fossimo lì dentro da ore. ; ;Lo sai che è davvero grosso? Di circonferenza intendo… ; ; ; ;È tutto per te https://openload.co/embed/kyljdLZU0jU/1182.mp4 56 2017-08-18T17:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/roberto-il-figlio-del-mio-vicino-seconda-parte-3115/ http://www.soho33.com/thumb/835400.jpg Roberto, il figlio del mio vicino Seconda parte Tuttora penso che concedere la propria moglie la prima notte di nozze sia la cosa più eccitante e speciale che possa capitare ad un uomo come me. Non so perché ma l’egoismo mi ha sempre affascinato, un po’ come la prepotenza. Loro ballavano alla grande, Io scambiavo qualche parola con amici e conoscenti…. Allora pensa di sollevarle il culetto e con la lingua cerca la passerina, gliela lecca tanto fino quasi a farla venire, le mette dentro il cazzo, così, tanto per farglielo sentire un po’ e per prepararsi lui a venire e poi glielo toglie dalle figa. Gli occhi lucidi di Olga erano la conferma che era preoccupata per me e , anche non capivo quello che diceva , le continue carezze al mio viso e i tanti , tantissimi bacetti che mi dava su tutto il volto erano una evidente affermazione di affetto reale . subito. . Forse il rumore della doccia mi ha impedito di sentire che i quattro neri erano uscito dalla cabina , dove permaneva un forte odore di sborrata , e uscito dal bagno mi sono trovato solo .   La sua camicetta , abbondantemente aperta , mostrava la bellezza del suo seno e , ora che era sdraiata , non nascondeva il suo pube e la sua vagina scarsamente pelosa . . Sono alta 1,65 formosa con quarta di seno e un bellissimo culetto, ho i capelli castano chiaro e gli occhi verdi. Alla fine ,esausti si sono fatti una sega davanti alla mia bocca aperta, il primo a venire è stato Marco, sono riuscita a ingoiare quasi tutto, poi però quando ha sborrato Giulio non sono riuscita a bere tutto perché la sua pisciata di sborra era troppo abbondante e mi ha riempito il viso e le tette di sperma. ^_ SCHIAVA: Grazie padrona https://openload.co/embed/A0y3eYXN2S0/102.MP4.mp4 41 2017-08-18T16:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/l-039-automobile-3108/ http://www.soho33.com/thumb/2563904.jpg L#039;AUTOMOBILE Uno spacco profondo in cui si intravede il filetto del tanga chiaro che si insinua fra quelle toste chiappette, …. E’ seduta su uno di quei panchetti alti da bancone, e all’improvviso noto, eccitatissimo, che le calze nere che dal bordo del vestitino che indossa spunta il bordino ricamato tipico delle calze autoreggenti. La portai nella camera dei miei, accesi la luce e vidi il letto ancora sistemato, era così da quando i miei genitori partirono. Non l’avevo mai fatto prima di allora, e la sensazione che provavo era tutt’altro che spiacevole. Sono a mille, io e M. Sto prendendo la pillola. Per fortuna ho un’auto molto spaziosa e comoda, che permette di muoversi bene in certe situazioni. -Adesso tocca un po’ a te, bella!- Mi sbottono i pantaloni davanti a lei seduta, e M. . Manderò un mio uomo di fiducia a prenderti con un Taxi ovunque tu voglia, dovrai vestirti con minigonna, calze a autoreggenti e con sotto solo il tuo gioellone rosa inserito dove sai tu. Arrivati alla sua auto, in un parcheggio vicino alla tangenziale, M https://openload.co/embed/DwR0UkDGtNU/1235.mp4 53 2017-08-18T12:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/mickel-3106/ http://www.soho33.com/thumb/1852183.jpg Mickel http://www. org . Mi disse che sapeva di questa sorta di leggenda su di lui, ma che niente fosse più lontano dal vero. La sentivo gemere più forte e continuava a ripetere Sì, Mi piace! . Godevano come non avevano mai goduto in quei pochi giorni al villaggio e da oggi ci sarebbe stata un’altra coppia con cui condividere piacere e depravazione. ” Marcello: “ma anche quelle famiglie ?” Guido: “si…anzi quella tavolata grande lì, sono tre famiglie parenti, figli tutti maggiorenni che sono apposta qui per la festa di stasera. . Sara: “. Per lui. Mi strinse i fianchi ancora più forte, e ha iniziato a pompare velocemente. https://openload.co/embed/hAg59GF8FH0/1810.mp4 54 2017-08-18T11:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/alunna-troia-scopata-dal-suo-professore-in-classe-3103/ http://www.soho33.com/thumb/6153913.jpg Alunna troia scopata dal suo professore in classe Tu intanto resterai nostra prigioniera e useremo i filmati delle torture che ti faremo per convincere ogni altro invasore estero a lasciarci in pace”. Da donna esperta qual era, pensò subito a sessioni masturbatorie. . Si sta toccando il pacco, mi prende la mano e la mette sul suo petto, io lo tocco, dal tanto che è tonico ho paura di farmi male. Non fu perciò affatto contenta di sapere che avrebbe dovuto adattarsi a dormire nella stessa camera di Stefano, anzi nello stesso letto, visto che questa era così piccola da non permettere nemmeno di metterci una brandina. Voglio farti venire Maria, voglio sentirti godere La mordevo leggermente sul collo mentre continuavo a scoparla e la cosa la fece impazzire: Oddio. . Silvana non avrebbe potuto rifiutare né lo desiderava. Lascia che ti succhi. “Ho fatto piano per non svegliare lei e sua figlia, pensavo dormiste già…” soggiunsi. . . Mi rialzo in piedi, mi accorgo solo ora che sono più alta di te, saranno forse i tacchi stratosferici da 16 cm delle mie scarpette in vernice nera (molto eleganti, veramente). Era sola, gli altri commilitoni evidentemente erano riusciti in qualche modo a salvarsi. «Che te ne pare?», gli chiese fintamente ingenua, «Mi piace, ma forse è troppo corto, per me. . Infine, rivoltando il ragazzo di schiena sul divano, gli montava a cavalcioni e, con abile mossa, faceva sparire in un attimo i venti centimetri di carne turgida nell’antro insaziabile della sua vagina, cavalcando con passione, ardendo di desiderio. tu sei sempre stato un bel ragazzo, non ti conosco molto bene ma Claudia mi ha sempre detto un gran bene di te. Un gran figo. Si trovò così in una posizione molto scomoda, con la testa fuori dal tavolo e con le gambe aperte in modo osceno https://openload.co/embed/2uWxQ3rfsdU/vm26.MP4.mp4 56 2017-08-18T10:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/il-suo-primo-pompino-3102/ http://www.soho33.com/thumb/9519132.jpg Il suo primo pompino Hai ragione sai. ” “Birbante!! Tu ce l’hai sempre duro! Aspetta però. Misi il CD nello stereo (non hi-tech, ma niente male. Era tutto molto buono, e la compagnia dei giovanotti era amabile, anche mia moglie conversava volentieri con loro. Hai ragione sai. le risultò subito evidente che la cosa mi coinvolgeva poco… intanto, alla cieca, con la mano destra cercavo il suo membro, liberandolo dai pacchiani microslip ed iniziando a toccarlo con dolcezza. Non vidi mia Mamma vidi una donna e che gran pezzo di donna, alta vestita così mi sembrava una cavalla ed emanava un odore di Cagna in calore. . . lecca ancora, pulisci bene https://openload.co/embed/_zuoDOJjNUw/1098.mp4 58 2017-08-18T09:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/una-matura-che-sa-fare-bene-i-pompini-3101/ http://www.soho33.com/thumb/9350476.jpg Una matura che sa fare bene i pompini Così mi sedetti su uno sgabello mentre mi truccava. Così facendo la avvicino al suo di corpo. Isabella, stringendo i capelli corvini della collega, ne guida il movimento della testa, forzandola ad ingoiare più a fondo. Sul comodino; forbici e rasoio schiuma, una bacinella e spugna, una sonda sono pronti la invito a spogliarsi. Anna gira con cestino, arrivati davanti agli assorbenti ne prende tre pacchi, “uno lo devo lasciare a tua mamma”, girando loro dietro (un giro obbligato) davanti al cotone, “non lo prendi”, io—“voglio provare con i dischetti struccanti, ne spreco meno” ne prendo tre confezioni, shampoo, schiuma barba, sapone intimo, davanti alle siringhe “queste servono”io: “si,una serve ancora per te, una per tua mamma, una per la mia” e la Signora dietro ascolta, Anna: “Piero, il sapone neutro” io: “sono venuto per quello, ed andavo via senza”, Anna: “mercoledì ti serve”. Lo toccai tutto con la scusa di trovare il punto migliore per l’iniezione,la feci ,quindi lo massaggio e poi tirai su lo slip, “si gira, quante ne sono rimaste?”—io:”vuoi che le conto nelle s**tole o conto le bandierine come dice Marco?” Con il culo all’aria lei”contale lì” facendomi segno con il dito segnandomi il sedere, mi dice anche:”sai quella Signora di oggi, io la conosco devono essere venuti ad abitare in via Patrioti in una scala che puliamo noi” io:”buono” lei: “ci hai messo gli occhi sopra”—“noooooooooooooooooooo”. Alla fine prendemmo una gonna chiara, colore panna, sovrapposta, tipo a portafoglio e una camicetta di jeans, elasticizzata, e prima di uscire passò anche a prendere una borsetta. . . . Decido di approfondire se possibile la cosa. «Aaaaahhh! Aaaaahhh! Aaaaahhh! Ti aspettiamo qui». . Lui si muove dentro e fuori di me sempre più velocemente, io godo sempre di più, poi vengo, lui accompagna il mio orgasmo continuando a spingerlo dentro, poi non appena sente che il mio respiro non è più così affannoso, mi alza dalla scrivania, mi gira e mi abbassa in modo che possa prenderglielo in bocca. Credo che tu debba portargliele a casa dopo averle completate . Lo svizzero lì vicino a noi. Lei si sposta da me e mi prende per mano. Andai avanti per venti minuti buoni a sfondarle il culo, fino a quando sentii una marea montare nei miei coglioni. sentivo caldo, bagnato, non sapevo se mio o suo. Lei non faceva nulla nella sua vita, dormiva (o di raro frequentava la scuola) mangiava, navigava su internet in cerca di immagini fantasy o di mondi naturali inesistenti (o se esistevano non qui) poi, beh…non frequentava nessuno, non aveva amici, tutti la odiavano, la consideravano una sadica,pazza, senza valori https://openload.co/embed/rtripyeG4JQ/405.MP4.mp4 58 2017-08-18T09:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/mry-e-la-vendetta-chiusa-3098/ http://www.soho33.com/thumb/9688400.jpg Mry e la vendetta chiusa si. ti voglio adesso, non resisto più!!!” - lei sorrise, abbassò lo guardo verso il mio rigonfiamento e disse: - “L’avevo notato tesoro, mi sa che bisogna fare qualcosa per il tuo problema, vieni con me. . come se volesse darsi coraggio. Mi stava proponendo di usare i suoi vestiti. Poi si tolse la t-shirt blu mettendo in mostra il torace senza peli e liscio. . “Mi scusi. . . Le vidi alzarsi maldestramente le gonne ed accoccolarsi per svolgere la funzione fisiologica. . Le passai soltanto un braccio sopra le spalle accostando la mano lungo la tetta. andare avanti fino a domani ti spaventa? Spaventa no. Ad un certo punto sento la porta di casa che sia apre - Accomodati Paolo adesso ti presento Franca - Era Marco che era uscito prima dal lavoro e si era portato un collega a casa, sono andati a cercarmi prima in cucina, poi mio marito ha cominciato a chiamarmi, ho fatto appena in tempo a mettermi la vestaglia, intanto Fabio impacciato si stava rivestendo, sono arrivati tutti e due alla porta della camera da letto ed hanno visto tutta la scena. Mentre loro scaricavano il loro seme nelle tue viscere, tu morivi. Continuavamo a baciarci, lei mi masturbava con foga, io le avevo messo le mani tra le tette facendole uscire dal vestito, ad un certo punto smise di masturbarmi, mi prese la mano, allargò le gambe e me la mise sulla sua figa, era senza intimo e grondava come una fontana, mi spinse un dito nel taglio e mi disse: - “Lo vedi come sono ridotta? E’ tutta colpa tua. Quando tornai a guardare lei mi si stava avvicinando e mi innervosii veramente https://openload.co/embed/GbDKN7KeYeY/517.MP4.mp4 44 2017-08-18T07:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/quot-le-corna-hanno-un-sapore-e-un-odore-quot-3096/ http://www.soho33.com/thumb/8981119.jpg quot;Le corna hanno un Sapore e un Odorequot; ” “E che fa ? Che sta facendo ?” Laura tentò di girarsi ma il marito le mise una mano sul collo costringendola a stare giù. Magari la facciamo dopo appp,,l bar, cosa ne dici ? Avevo proposto. Avevamo ringraziato il proprietario e lo zio rivolgendosi a me aveva detto: Ma lo conosci? Da come ti ha salutato sembrava che ti conoscesse. . Siediti dai , disse ridendo, e come se fosse la cosa più naturale del mondo me lo mise davanti agli occhi e portò le mie mani sui suoi glutei sodi e tondi. Per cui optammo per un incontro: ci trovammo in un bar poco distante dal centro. . Guardai l’orologio e capii che era ora di andare, così raccolsi la borsetta e mi avviai verso la porta. Guarda che maiala . No non avuto paura. Ci pensavo e più ci pensavo lo desideravo. Accettai, ma con qualche perplessità. https://openload.co/embed/Z_7TxDX_3H8/e18.mp4 40 2017-08-18T06:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/bel-video-italiano-di-masturbazione-di-anita-rinaldi-3093/ http://www.soho33.com/thumb/2565147.jpg Bel video italiano di masturbazione di Anita Rinaldi Basta così lo interruppi, altrimenti non riusciamo ad arrivare a casa di Dario, perché la signora vorrà fermarsi a CHIAVARE, è vero Gioia? . Punto per me. Un orgasmo lunghissimo, bellissimo. Avevo risposto mentendo spudoratamente. Conoscevo bene quel gesto. Lui si volta, sembra sorpreso. Cosa hai deciso? Non so più chi sono, non so dove sono: con il barlume di coscienza che mi è rimasto penso che nessuno mi obbliga a giocare e che posso ritirarmi quando voglio e allora: Siiii, va bene. . Dici che me la devo depilare ? Aveva chiesto. . . . Io per tutta risposta, mi limito a toccarmi il bozzo da sopra i pantaloni mentre lui scorre le immagini della troietta. . Avevo risposto. d. https://openload.co/embed/ialMmK3IOx4/97.mp4 74 2017-08-18T05:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/la-moglie-troia-mette-le-corna-al-marito-facendosi-scopare-da-un-cazzo-nero-gigante-3092/ http://www.soho33.com/thumb/5073878.jpg La moglie troia mette le corna al marito facendosi scopare da un cazzo nero gigante “Voglio incularti, ora. Presi l’iniziativa come al solito e gli proposi una passeggiata al lago. Fa scorrere lentamente e dolcemente le mie palle tra le dita . Ovviamente il mio innamoratissimo marito non si era reso conto di niente se non che il temporale era diventato una tempesta. Alla fine precipitò in avanti sopra di me e mentre eravamo sdraiati e ci baciavamo, le acque si calmarono. Le discesi la cerniera ed entrai sotto i suoi slip ammirando con le dita il suo bosco fiorito. . Il suo corpo era leggermente magro, leggermente abbronzato e mostrava che preferiva i costumi da bagno più succinti. è che ancora non siamo riusciti a trovare un equilibrio” ”Certo che con me in mezzo ti sarà più difficile, non credi?” “Ma no, io sono contenta quando vieni a trovarmi” “Appunto! quando vengo a trovarti…un po’ meno se è presente anche lui” “Facciamo la prova?” continuò sua figlia “In che senso?” riprese spaventata sua madre “ora lo chiamiamo e vediamo che effetto ti fa la sua presenza insieme a me” “ma no, smettila, non fare la bambina. Lo fa sparire in gola, anche se le provoca un conato resiste, lo tiene in gola, Luigi mi dice “è una grande pompinara” sono ancora in piedi vestito e vedo Lei che succhia alla grande. . Poi, imbarazzata si mise le braccia conserte per coprirsi guardando a terra senza dire una parola. Diversamente da me il suo era intonso https://openload.co/embed/VGt3Yj9AusA/1604.MP4.mp4 66 2017-08-18T04:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/bella-moretta-e-tettona-che-si-accarezza-la-figa-bagnata-3084/ http://www.soho33.com/thumb/5972047.jpg Bella moretta e tettona che si accarezza la figa bagnata . sì. Aiutato dalla mia eccitazione, l’indice riesce a entrare un po’ per volta nell’ano, e comincia muoverlo dentro, stimolando lo sfintere. ”; - “Mi stai dipingendo come un gran scopatore. ”; - “Certo è strano parlare di queste cose con l’amante di mia moglie, ma ormai c’è confidenza tra di noi, credo di essermi innamorato di Clara. e con lentezza esasperante la pera viene svutata nel suo intestino, con grande senso di fastidio. Mi afferra una mano e me la porta sul monte di venere. ”; - “Ti capisco Gianluca, quella donna è come una schiacciasassi, sono nella stessa condizione da anni, adesso per esempio sono nuovamente confuso, non so se hai voglia di ascoltare i miei problemi però. . . . Decisi che era sufficiente per il primo giorno e sperai che fossero lì anche il giorno seguente. Capitolo tre Stavo aspettando nella cabina Homani, nudo e sdraiato sugli asciugamani. Non sforzare https://openload.co/embed/-FJlydDcIq4/132.MP4.mp4 40 2017-08-18T00:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/la-mia-amica-marisa-3081/ http://www.soho33.com/thumb/209012.jpg la mia amica Marisa Non riuscivo a vedere bene perché mi impediva di aprire gli occhi. La moglie è stravolta dopo la scopata con Fabri. “No, niente” rispose Valeria. “Non è vero” disse Francesco. O no? “No” mi fa lei “Tutto a posto” “Perché piangi, allora?” “Ma nulla…mi hanno solo scartata” “Ah” esclamai. Ti rubo solo un momento. Alle 11 precise, la delegazione del Bar Commercio fece il suo ingresso solenne nella sala da biliardo del Circolo della Cultura gremita di tifosi starnazzanti per…… la sfida di mezzanotte. . Alcuni li ho dimenticati, altri li ricordo ancora benissimo. Un’altra volta ancora la donna era seduta sul piano della scrivania, le sue lunghe gambe accavallate penzolavano in aria sospese ad un palmo da terra https://openload.co/embed/5bYC6zzXOyI/260.MP4.mp4 56 2017-08-17T23:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/summer-on-a-solitary-beach-3068/ http://www.soho33.com/thumb/2670626.jpg Summer on a solitary beach In breve l’uomo ha il cazzo durissimo, si vede dalla guance di Camilla che si gonfiano e dagli sforzi che fa la ragazza per contenere nella sua boccuccia il cazzone di Fabio. Io l’accarezzo mentre sento il ringhio affannoso del cane che ben presto fregandosene dei tempi di Miriam , le viene dentro, si sfila e si allontana. . . Il mio amico guarda la scena, quando vede che Miriam riceve la sborra del cavallo e che viene imbrattata tutta, la prende per un braccio ,la fa piegare e aprendo la zip gli e lo mette in bocca, lei lo succhia con le ultime forze rimaste, io tiro fuori il mio cazzo e la faccio mettere a pecorina e ancora una volta lo metto nel suo culo, adesso ben aperto. . Vi sono sessanta operai con famiglie da salvaguardare. . . Hai ragione, è meglio! Prendilo te, è nel biuty sopra la mensola in bagno. Mi aiuta a rialzarmi dicendomi che le signore termineranno da sole il divertimento, quindi le congeda con uno sguardo eloquente. Anzi, dopo dovrai travestirlo e portarlo a battere sui viali …… https://openload.co/embed/tpzk6P2ysLY/206.flv.mp4 68 2017-08-17T16:30:18+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/nel-culo-per-sbaglio-3066/ http://www.soho33.com/thumb/9967305.jpg Nel culo per sbaglio... Magari pensando che sia Raul a prendermi mentre in realtà sei tu. Lui si giustificò sostenendo che forse era dovuto alla pressione dello studio e il non seguire più gli allenamenti. . . . Il giorno dopo non andò a scuola voleva sfogarsi con qualcuno, capire cosa gli stesse succedendo. vuoi dire che. Appena finì, pretesi che continuasse a leccarmi per farmi un completo servizio di pulizia. Ma non ne sarei mai stato capace ed invece fantasticai di succhiarlo, fotterlo e qualsiasi altra cosa potessi fare a quel bel bastardo. Il giorno che mi decisi di ritornare in facoltà ero convinta di metterci una pietra sopra. ama. si, insomma https://openload.co/embed/ynEAuZ6EbMI/42.MP4.mp4 42 2017-08-17T15:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/amatoriale-con-troia-dallo-sri-lanka-3064/ http://www.soho33.com/thumb/6576415.jpg Amatoriale con troia dallo Sri Lanka . A Flavio questa cosa piace. Ora però dovevo trovare la scusa, una trovata sorprendente, un colpo di cannone, non avevo tutto quel tempo al massimo un paio d’ore, si ma cosa faccio cosa gli dico non voglio chiedere tipo troia da strada, voglio fare come le porno casalinghe con l’idraulico di turno. L’unico problema di quell’area era che le piante che avevamo piantato per isolare quel nostro piccolo paradiso dalla vista di chi passava davanti a casa nostra, non erano ancora sufficientemente alte quindi la barriera era formata da una siepe di bosso alta un metro e mezzo a ridosso alla cancellata che invece era alta un paio di metri. “Sai, Loredana è molto premurosa, mi vizia, ma ha paura che io possa avere di nuovo un malore e quindi non stiamo insieme da quando è accaduto il mio ricovero…” “potresti parlargli e convincerla almeno a provarci?” “ora mi sento male, male davvero, fino ad ora era una nostra scelta avere te nella nostra famiglia. Spero solo che la mia presenza nella vita di queste due persone, abbia fatto in modo di farli sentire vivi e felici più di quello che sarebbero stati… E vi dirò di più, ancora fino a poco tempo fa, io e Loredana ci siamo visti. Ci conosciamo da tanti anni, abbiamo fatto vacanze insieme, e quindi c’è una certa confidenza fra noi. Non ce l’ho fatta. “Ecco questo magari eviterei di portarlo in valigia. Non Completamente” disse esitando. . . . ma deciso, come suo solito…. “Promettimi che la prossima volta che farai sesso con qualcuno ci sarò anche io. Una quantità immensa. “Ehi Laura. Ne prese qualcuno, lesse i titoli e guardò le copertine, incuriosita https://openload.co/embed/gYrwRB5piQ8/1528.MP4.mp4 52 2017-08-17T14:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/sicurezza-3061/ http://www.soho33.com/thumb/974667.jpg SICUREZZA . Gli abbassai i pantaloncini, ripresi il suo cazzo in mano, lo avvicinai alla mia bocca, me lo spinse dentro. “Beh allora le volevi mettere!!AHAH!! finocchietto! adesso ti accontentiamo” e mi slaccia i pantaloni e fa per abbassarmeli. ” Spiegò Robbie: “Ora ce l’hai. “Sii lo sento” annuì Luca mentre Francesca gli si chinava davanti e iniziava a segarlo alla spagnola muovendo per bene le sue grosse tettone. Certo , mi rispose, anche se non capisco perchè , ci conosciamo da quasi 10 giorni e ieri è stata la prima volta. In più una vacanza dalla zia era un modo per cambiare aria e trovare nuove fonti di ispirazione per le mie storie. Sentiva che avrebbe potuto chiavarla tutto il giorno impegnato tra quelle tettone fuori misura e quella fica in calore ma dal giardino sentì la voce di Anna che lo chiamava. “In pratica si”. Mi viene in gola, qui mi soffoca il primo colpo. Voci molto familiari. Ma lo sa la nonna che dici stè parolacce”. Sembrava tutto involontario. . Comunque https://openload.co/embed/svoZveCGL6E/857.MP4.mp4 46 2017-08-17T13:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/per-vittorio-3055/ http://www.soho33.com/thumb/3490726.jpg per Vittorio Ho voglia di essere presa come non mi hai mai presa . mi lasciano sempre sola (faccina piagnucolante) G: - Ecco sono dietro di te, ti abbraccio e ti stringo a me, ti bacio sul collo e ti accarezzo il seno. . Sollevo un po’ la testa per vedere la reazione di Luigi. . Entrò, ma il bancone era deserto. . Tra i capannoni vediamo un paio di coppie che entrano, arriviamo fuori dalla porta che è chiusa. . . Non me faccio ripetere una seconda volta, più che desiderosa di poter porre fine a quello strazio tappando la bocca di Ivana con del liquido. ti stringo a me . . . . . . . Sul pube conserva un triangolo di folti peli col vertice puntato verso il basso, quindi verso l’entrata del suo personale parco divertimenti https://openload.co/embed/1uwVzUhDIWo/86.MP4.mp4 59 2017-08-17T10:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/un-sabato-sera-3054/ http://www.soho33.com/thumb/8800207.jpg un sabato sera Ci sorridemmo. Languide carezze riceve nella stanza, si succhia un seno, abbozza un ditalino, ma … niente: una tristezza … e che può fare? Non chiava! Paga bene e poi scompare. Piena e soddisfatta. Si inarco ,respirava sempre più velocemente e più velocemente mi masturbava . “Che fai? Lo sai che mi piace guardarti mentre ti scopo” “Hai detto che l’avevi duro metà per me e metà per Joli, la prima metà della scopata era mia di diritto, adesso al buio puoi fingere di essere con lei” “E tu con chi lo farai? Col solito Clooney o col ragazzo di Joli?” Esita un attimo e poi con voce bassa e roca mi sussurra “…e perché non potrei essere anche io con lei?” Non solo cosa mi ha detto, ma il “come” me l’ha detto mi fa impazzire. Sono alla seconda sigaretta e aspetto che lei inizi a prendersi cura del mio cazzo. Faccio scorrere lentamente il mio sguardo sul quel corpo sodo ed abbronzato fino a raggiungere il viso e scopro che si tratta proprio della bambola di stamattina. Nonostante la segretezza delle loro azioni giovanili, in un paesino siculo, i muri hanno orecchi. . . sui 40 anni, bionda, snella e con gambe stupende, una chiostra di denti perfetti ed un accento straniero molto, ma molto arrapante https://openload.co/embed/JT5W9LfaXKg/1372.mp4 47 2017-08-17T09:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/ldquo-sextrek-rdquo-trama-per-un-fantasy-eros-3053/ http://www.soho33.com/thumb/5274847.jpg ldquo;SEXTREKrdquo; trama per un fantasy eros/ Ma subito mi ripresi dallo choc, affrettandomi a dissimulare un’eccessiva meraviglia: “Embè? Tutto qui? Pensavo chissà che avevi!” Intanto riflettevo rapidamente: ha una lampadina nel culo! E come ci è arrivata lì? Sicuramente si stava masturbando, sola in casa, e avrà voluto provare emozioni forti. Devo parlarle. . Ecco il quadro descritto come nei film di fantozzi: nuda; sandali sexi tacco dodici; braccio sinistro appoggiato al fianco nella mano destra mutande e reggiseno in costante rotazione, studiato ancheggio sincrono utile a creare un coreografico movimento sinuoso, tette naturalmente sventolanti a mo di bandiera. Poi giunse il gemito soffocato dai cuscini. Eureka, era il secondo in mezz’ora, forse cominciava a sciogliersi, almeno il nostro rapporto sarebbe stato più equilibrato… Poi disse “No, sei un bel ragazzo, simpatico, hai un cervello e cosa molto importante per me, sei gentile, non avrai tanti muscoli, ma quello che conta non è alla vista di tutti… Il fatto è che io ho 53 anni, se un ragazzo della tua età vuole stare con una signora della mia, la prima cosa chi mi chiedono e di fare sesso violento, mi legano, mi schiaffeggiano e poi senza avere il garbo di giocare un po’, vogliono l’ano, ed io non vorrei, ma se non concedo quello che vogliono, allora dopo vanno via e non riusciamo più ad incontrarli… e poi, mi hai vista bene? Sono un po’ robusta, non sono la Loren, ho questo seno così grande che mi fa vergognare di andare in giro…” “Vorrei solo che tu mi scopassi senza picchiarmi o legarmi e se proprio vuoi il mio culo, abbi l’accortenza di giocare prima, usare l’olio e poi metterlo dentro…” Allibito saltai dal letto. Non ho spiegato il seguito, ma qualche sospetto è venuto ad entrambe. Aumentavo il ritmo fino a raggiungere la giusta velocità per darle piacere senza che il mio godimento giungesse troppo presto. Diventano per questo prede consenzienti. https://openload.co/embed/k7EiNl8Evxo/722.MP4.mp4 49 2017-08-17T09:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/una-scommessa-che-non-dovevo-perdere-o-forse-no-3052/ http://www.soho33.com/thumb/6043308.jpg Una scommessa che non dovevo perdere... o forse no . . S. . . . Mi prese per mano, entrò nel camerino e mi disse: - “Resta fuori e dimmi se ti piace quello che vedi. e se i pensieri che hai su di me ti creavano fastidio e senso di colpa ora facendolo insieme e non più di nascosto , non avrai più nessun tipo di blocco . un bacio a volo. Anche lei tocco il mio culo con le dita https://openload.co/embed/UTKXK0enlL0/123.MP4.mp4 47 2017-08-17T08:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/suocera-2-3050/ http://www.soho33.com/thumb/7600086.jpg Suocera 2 – Il contadino rise. La guardavo dalla mia finestra mentre lavava i vetri del salone della villa difronte. Io subito la rincuorai e presi la palla al balzo, ci chiudemmo nella sua stanza. Ecco cosa voleva dire, il poveretto stava pisciando e proprio non riusciva a trattenerla. . mi fece trasalire. . . Sul tavolo avevo già messo una bottiglia di acqua minerale, fresca di frigorifero. . da quanto tempo non veniva? - Non le portavano perché pisciavano all’erta . . sto bene così. Non oppose resistenza, quando gli tirai giù anche quello, con una certa decisione. https://openload.co/embed/aojftvMG5Ic/159.MP4.mp4 56 2017-08-17T07:30:08+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/la-mia-amica-3048/ http://www.soho33.com/thumb/691367.jpg la mia amica . . Lui non le rispose nemmeno continuando il suo lavoro finché non esclamò: - “Oh cazzo. . . Corrugarono le labbra, chiusero gli occhi e le loro labbra si incontrarono. I suoi ragionamenti sulla psicologia del suo aguzzino si facevano sempre più confusi. tutto. “dai troia! Ti piace il cazzo eh . molto». . Qualche ora dopo, rimarrà in silenzio per tutta la sera senza rivolgere parola. Ok, va benissimo! Ti devo avvertire che non sono ancora vestito https://openload.co/embed/ZY5Z3_mGepw/285.MP4.mp4 56 2017-08-17T06:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/la-bionda-matura-di-questo-video-si-spoglia-in-cam-3047/ http://www.soho33.com/thumb/2810677.jpg La bionda matura di questo video si spoglia in cam . -Si. non ho mai avuto bisogno di pensarci. Con un lieve disappunto da parte di mio marito io accettai subito per cui lui fu quasi costretto a seguirci. . . . ”; - “Certo che mi sta bene, quindi tu continuerai a vivere con me mentre lui verrà a trovarci nei fine settimana?”; - “Esattamente, tu sei contento vero?”; - “Se va bene a voi io problemi non ne ho, però sono sincero, non so fino a quando reggerò questo tipo di vita. . i miei boxer erano intorno alle mie ginocchia. Lui entra in camera e appena mi vede tira un Porco . https://openload.co/embed/Rfr33-OGka8/1424.mp4 63 2017-08-17T06:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/la-famiglia-al-mare-3046/ http://www.soho33.com/thumb/4595737.jpg la famiglia al mare Si sdraiò di nuovo sul cuscino e prese il mio uccello in bocca. ” E si allontanò. Il nostro gruppo di amici era praticamente di soli uomini salvo le volte che, saltuariamente, si univano la o le fidanzate dei vari elementi. Un contrasto notevole, rispetto a Gianni, estasiato. “Forse non hai capito allora… mi spiegherò meglio… Tu mi appartieni. Mutandine ormai inesistenti, talmente erano trasparenti. Click Laura . E non capiva più nulla. Mi vide sdraiato vicino a sè e mi baciò sulla guancia dicendo: “Ti amo!” Abbassò la mano alle mie mutande e la appoggiò sul mio cazzo. . Un silenzio pesante. Serena lasciò che le lacrime sgorgassero… Marco aveva subito iniziato la lezione di disciplina, guidandola verso il locale al guinzaglio. Era stata di parola, non mi aveva mai telefonato e nemmeno mi aveva inviato messaggi, proprio come le avevo chiesto, restava da capire se aveva semplicemente resistito, oppure se aveva perso interesse nei miei confronti. https://openload.co/embed/Gmh_ZwM_Xcg/395.MP4.mp4 62 2017-08-17T05:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/una-raccolta-di-sborrate-tutte-in-faccia-a-selen-3045/ http://www.soho33.com/thumb/5353098.jpg Una raccolta di sborrate tutte in faccia a Selen . Was ist jetzt? Fred, steck ihr doch die Finger in ihre Fotze, nun mach schon! Mama, geht nicht, da ist was davor. . Ovviamente non è così, anche perché, con a fianco due come Lisa e Melany, difficilmente qualcuno potrebbe preferire guardare me piuttosto che loro. . non sapevo come dormi, così, um, ti ho tolto i vestiti e ti ho coperto. Raul ha voluto fare sesso tutta la notte e sicuramente pensava di farlo con te Non si era scomposta. 000 euro al mese! Se vero, e non ho motivo per dubitarne, è roba da capogiro! La sessione di trucco procede per quasi un’ora e non la trovo affatto spiacevole, anzi. . Mi fa segno di avvicinarmi a lui. il cazzo era diventato di fuoco . . . gli chiesi https://openload.co/embed/-EoAsS1gDug/458.MP4.mp4 63 2017-08-17T05:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/mare-di-settembre-3-3042/ http://www.soho33.com/thumb/5531584.jpg mare di settembre 3 Quando la bottiglia l’ebbe penetrato sufficientemente, venne spremuto lo shampoo forzandolo nel tunnel d’amore dolorante di Chris. . E lui sapeva benissimo che stavo soffrendo e questo lo eccitava da matti perché invece di calmarsi diventava sempre più violento godendosi quel breve momento di sadismo che da li a poco sapeva si sarebbe trasformato in piacere anche per me!!! E cosi è successo, passato il dolore iniziale , non appena il mio buco iniziava ad abituarsi alla circonferenza del suo cazzo, cominciavo a sentire il piacere del suo enorme pene che scivolava avanti e indietro dentro il mio retto in tutta la sua potenza e lunghezza . Ho fatto le scale con lui dietro senza dire una parola, finché non siamo arrivati al mio pianerottolo . 60 e 54 kg. Appena entrati in casa mi abbraccia,Mony mi dice mamma mia pensavo di rimanere isolato sai le strade sono innevate e in alcuni tratti gelate e pericolose. . Una tettona non grassa molto invitante eppure non mette mai scollature. . “Tesoro, ti piace?” le chiesi. Rimasero sdraiati per un po’, il ritmo del loro respiro al ritmo di quello dell’altro https://openload.co/embed/NT0DTfrPUX8/243.MP4.mp4 57 2017-08-17T03:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/due-belle-tettone-sode-con-un-cazzo-infilato-in-mezzo-3040/ http://www.soho33.com/thumb/6736774.jpg Due belle tettone sode con un cazzo infilato in mezzo Erano passate da poco le 7 quando il primo cliente entrò. Mi disse che in Emilia si era trovato benissimo e che aveva avuto un paio di ragazze con le quali oltretutto lo aveva anche fatto. Lisa fissava il cazzo eretto del fratello , che si era completamente denudato e sostava in piedi vicino a lei - Apperò che cazzone il mio fratellino. . Porco, povero Filippo. . . Vedendo che le dimensioni del pene del nipote erano diventate eccessive , capì cosa stava accadendo , arrossendo in volto disse - ok , penso che basta cosi ,,ora rimettiamolo a nanna. Dalle foto pubblicate nella gallery possiamo notare i particolari: le cavigliere legate con una corda, i polsi lucchettati alle sbarre, i gomiti trattenuti sul davanti, la ball gag fisssata alla gabbia sia davanti che dietro la testa, lo scroto impacchettato nella CB e legato alla panca in modo da non potersi alzare ed infine le pinzette autoserranti per i capezzoli tese sulle barre anteriori. . . ? Io risposi bene. . . . Durante gli anni del liceo ho avuto le mie storie, né poche ne tante, il giusto per una come me. . ho voglia di cazzo https://openload.co/embed/l2JLUYBBpTo/605.MP4.mp4 42 2017-08-17T02:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/passione-riscoperta-per-gioco-02-3039/ http://www.soho33.com/thumb/3173899.jpg Passione riscoperta per gioco 02 senza alcuna fatica il cazzo le sparì nel culo e lei iniziò a fare su e giù sempre più velocemente. Io spingo in quel lago rovente, che bella scopata il suo sedere spingeva sulla mia pancia io le stringevo i seni e le torturavo i capezzoli diventati durissimi, anche le aureole si erano restrinte ed erano grinzose e dure. . Superava di poco i loro fianchi. Lei gemeva ed a tratti urlava, ma quando abbiamo preso il ritmo le piaceva ed iniziava a stantuffare anche Lei. Giorgio si soffermò a guardare sua figlia. Le tenevo le chiappane fra le mani , le sfondavo il culo e Lei, principessina mi gridava “ Fottimi Fottimi nel culo, spaccamelo porco…sei un porco, vienimi dentro riempimi della tua sborra …” Vero linguaggio principesco, ma Io ci godevo maggiormente e pompavo con tutta la forza che avevo…. poi di punto in bianco si alzò e iniziò a lubrificarmi il cazzo con la saliva, appena vide che era ben bagnato si posizionò la punta nel buchino e iniziò a sedersi. chiudo la porta. dopo qualche minuto così le feci sedere praticamente sulla mia faccia in modo da poter leccare il suo bel buchino, lei godeva come una matta e continuava ad emettere urletti di piacere, cercai di far entrare la lingua nel buchetto e ci entro senza alcuna difficoltà, intanto con una mano continuavo a massaggiarle il cazzo che era sempre più duro. . . Si alzò, prese un fazzoletto e si pulì la bocca. sento le sue tettine che spingono dietro la mia schiena. . https://openload.co/embed/VVX5__HPEqY/804.MP4.mp4 41 2017-08-17T02:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/un-gioco-con-la-mia-elenina-3037/ http://www.soho33.com/thumb/3018875.jpg Un gioco con la mia Elenina Elena arriverà posdomani facendo in aereo da Trieste a Napoli e poi con la nave proseguirà fino all’isola del Desiderio. , anzi ancora non l’avevo chiusa pur sapendo che mi sarei pentito, lei A. Visto che tu, Anna, piaci a Oscar il quale ti desidera, e che tu, Oscar, piace ad Anna che sarebbe ben contenta di averti tra le braccia, io, contentissimo di sapere che vi piacete, siccome debbo andare a comprare della malvasia, vi lascio il campo libero. Bastava cercare le parole giuste, magari una scusa plausibile. Le parole di Anna fanno rivivere a Dario la vita insieme alla sua donna. Purtroppo più era sciocco il mio sbaglio e più lui mi mortificava, rincarando la dose. . Spostai la mia attenzione al clitoride e immediatamente mia madre lanciò un urlo di piacere cominciai a leccarle la vagina con un movimento rotatorio ora i suoi gemiti erano veri rantoli di godimento, la mia bocca si riempì di umori vaginali. Da allora ho ripreso a spiarla e a tirarmi le seghe nel corridoio. Ma nel frattempo, si sono fatti avanti un nero ed un bianco, con due arnesi enormi. “vestiti che dobbiamo uscire” un ordine dato secco, si capiva al volo che non ci poteva essere replica. Non sapevo cosa rispondere https://openload.co/embed/dwu4elPPypA/103.mp4 51 2017-08-17T01:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/un-cazzone-nero-gigante-per-una-bella-mogliettina-bionda-e-indifesa-3035/ http://www.soho33.com/thumb/222387.jpg Un cazzone nero gigante per una bella mogliettina bionda e indifesa È bravo, molto bravo, si muove bene, e a parte qualche frase in napoletano che non riesco a decifrare ma mi eccita ascoltare, mantiene la parola e mi rompe il culo!!!! Godo e gemo e lui mi sborra in culo. Lasciando andare il pene, spinse il ragazzo finché non fu seduto sulla lavandino, poi si girò ed andò ai lavandini, prese un pezzo di sapone, chiuse la porta e poi si girò. Certo, non dovevo dire nulla a mia mamma, altrimenti fine dei giochino e soprattutto dovevo continuare a studiare per bene…. Inizio ad accarezzare le sue gambe partendo dai polpacci. Brutus però inizia lo spettacolo, prende il suo battacchio moscio e lo fa passare sulle braccia e mani di Maria. E lui vediamo chi dei due è quello pericoloso e mi ha lanciato uno sguardo così serio e severo che in un lampo corro in cucina molto preoccupato e insicuro su quello che dovevo fare. . E quando lo ha tirato fuori dal culo per mettermelo in bocca e sborrare mi sono pure goduto un eccellente gran quantità di proteine naturali niente male!!! Tornati tutti in sala, lil rumeno si riveste saluta e se ne va non prima di aver pagato al mio ,da li a poco ex, padrone. ah beh allora mi metto comodo e toglie camicia e canotta restando a petto nudo. . ah così sto meglio!! Ti dà fastidio? https://openload.co/embed/9GAoTQGSOLw/609.MP4.mp4 67 2017-08-17T00:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/che-fai-2-3034/ http://www.soho33.com/thumb/5994919.jpg che fai? 2 Il sorriso di Sonia di aprì completamente. ora vai in bagno a pulirti, ai pantaloni ci penso io. Mi sentii rimescolare ed il mio uccello crebbe. Esitò poi cominciò a succhiare. “Ho usato il tuo corpo… e in minima parte… io lo voglio tutto, completamente. Entrarono, in un ambiente non grande, e decisamente poco affollato. ” Fu l’unica reazione di lui, fermo appoggiato allo stipite a controllarla. Ebbe un attimo di esitazione… “Marco… questa faccenda è durata anche troppo… è meglio se… “ ma si zittì subito. . Non ci provammo troppe volte onestamente, era troppo difficile per me. Guardavo il mio dito, ormai fuori di lei, era sporco, impuro, e la mia anima infettata dai desideri irrefrenabili di mia sorella. Nel frattempo, un uomo passò accanto a loro, perso nei fatti suoi, ma Serena si sentì ancora addosso quell’imbarazzo derivante dal fatto che tutti sapessero, che tutti immaginassero il perché della loro presenza lì… Si impose calma… erano una coppia in negozio, non c’era motivo per cui qualcuno potesse pensare qualcosa di perverso… In ogni modo, si consolò, quello doveva essere l’unico cliente per il momento, a parte loro, e lo udì pagare alla giovane cassiera, e poi andarsene. E l’altra incognita… Marco come l’avrebbe chiamata… da quando l’aveva calata nella trappola, “puttana” era diventato il suo unico nome… Non poteva… non poteva… Marco notò l’esitazione https://openload.co/embed/Ss81e0oXGT4/1133.mp4 67 2017-08-16T23:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/quella-volta-con-marito-e-moglie-ultima-part-3031/ http://www.soho33.com/thumb/4105455.jpg Quella volta con marito e moglie - ultima part Mentre mi stavo allontanando sentii Robbie chiedere a Nic sottovoce: “Così lui è tuo cugino?” “Sì. Quando Nic rispose lo fece con voce così bassa che riuscii a mala pena a sentire quello che diceva. . E qui io commetto un errore pazzesco: “Tuo marito?” chiedo. Quindi a dieci di mattina imboccai l’autostrada ed in breve i miei pneumatici stavano ingoiando i chilometri mentre correvo verso Nicola. Lui è un buon marito, un buon padre ma come amante non …. disse stringendomi ai fianchi e facendomi restare tutto dentro la sua figa colante. Nic agitò la mano in un finale e poco convincente saluto, poi si girò e letteralmente corse lungo la strada come se lo stesse inseguendo una muta di cani. Le sue intenzioni le avevo già capite. Io armeggiai con la cintura di sicurezza, maledicendo il fatto di non averlo già fatto. Se invece Roberto e gli altri le mettono gli occhi addosso e fanno commenti non so perché ma un leggero fastidio me lo provoca. Oh… Mio… Non ho mai provato e dubito che mai proverò qualche cosa del genere, la sua giovane bocca si mosse su e giù sulla mia asta e la sua lingua tracciò linee lungo la testa. . Mi ringrazia e si riveste, ci accordiamo per Lunedì. E così esplorammo la profondità di quella passione col bacio che ambedue stavamo aspettando da così tanto tempo. Cominciai a pomparla sempre più forte e ad ogni penetrazione il mio cazzo scivolava sempre più facilmente nel suo culo. Gliele mangiai con gli occhi quelle due belle tettone fino a quando non resistetti e mi inventai la scusa di dover andare a fare pipì. Sembrava che un piccolo tornado avesse attraversato la stanza. . Le chiedo se vuol prendere il sole e lei vorrebbe farlo, ma non ha il costume https://openload.co/embed/p1W7KUubMrE/595.MP4.mp4 57 2017-08-16T22:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/la-novizia-3029/ http://www.soho33.com/thumb/8839353.jpg La novizia Lui comincia a massaggiarle i seni, pizzicandole ogni tanto i capezzoli che sono scuri e duri. Non ci trovo nulla di male” “tu no ma gli altri?” “io degli altri me ne frego. tirò fuori dalla s**tola una bacinella di vetro e un clistere a forma di grossa siringa. Meglio così sarà più divertente. Vedevo la situazione da un altro punto di vista rispetto a prima. Lei si alza ed istintivamene si copre i seni con le mani, mentre stringe le gambe cercando di coprire invano la sua la fica. Dopo quattro giorni di astinenza ero abbastanza carico per soddisfarle più di una volta ciascuna. . . La Prof. La faccio avvicinare e sento che ha la figa fradicia di umori. . Mi chiede se ho in mente qualche idea. Incrociò gli occhi e divenne paonazzo ma ci si doveva abituarsi per il gran finale. -rimani così. Me sembrano due vecchi. Le pettegole di cui è pieno il mio condominio e che, ahimè, incontro giornalmente dicono che è una prostituta ma io non l’avevo mai vista. https://openload.co/embed/bCudV_sh7yY/119.MP4.mp4 49 2017-08-16T21:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/monica-gangbang-con-6-cazzi-3027/ http://www.soho33.com/thumb/3597446.jpg MONICA GANGBANG CON 6 CAZZI “Perché non lo assaggi pure tu adesso?” Disse il Rossi di colpo. Il suo orgasmo non si fece attendere molto: P: Dai…dai…. Fabio ferma il video e vede Camilla con la faccia esterrefatta. Elena si abbassò i jeans e gli slip fino alle caviglie, si accovacciò tenendoseli e iniziò a fare pipì. Sono un po’ confusa, è una situazione morbosa, ma lì attorno sembra non farvi caso nessuno. “Cazzo Ele, si… mmhh… pulisci, pulisci”. Sissi per nulla incredula. Ha visto la scena che lo ha messo in uno stato di eccitazione. . . Fabio e il nero si spogliano brandendo i loro cazzi tesi e duri. Fabio la prende e la porta a Camilla, dicendole: “Dai ora Matteo lo ha macchiato per te, bevi tutto piccola https://openload.co/embed/iL2Z8f5nr68/800.MP4.mp4 42 2017-08-16T20:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/due-belle-milf-troie-per-un-cazzo-solo-3026/ http://www.soho33.com/thumb/3293047.jpg Due belle milf troie per un cazzo solo Ne imboccò uno e prese a succhiarlo, schiacciando il capezzolo contro il palato, mungendolo. Mi mise una mano sul seno, strusciando rudemente il palmo sui capezzoli, ma non passò molto tempo prima che bagnasse di nuovo la mia schiena col suo sperma. Continuava ad accarezzarmi dolcemente e non smise mai di baciarmi ovunque. E poi di nuovo dentro. Tutto questo bere dopo un po si fece sentire; dopo che si era fatta una certa, tutti andavano via ma loro due no, perché appunto Alessio si stava sentendo male. Ovviamente nessuno avrebbe saputo niente della parentela. . E ogni volta si accoppiava con me diverse volte. Eseguii. La figlia incinta che scopava col fratello, padre del bambino. Cristina era una sole; infradito con leggero smalto, short, magliettina verde e abbastanza aderente per metter in mostra quei meloni superbi. ” Era Simonetta https://openload.co/embed/fXRoLXXscMk/1837.mp4 55 2017-08-16T19:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/trasformazione-seconda-parte-3025/ http://www.soho33.com/thumb/2216530.jpg Trasformazione seconda parte . Era alto circa 1. Lei, nel sogno di quanto stava accadendo, mi chiede: “Cosa stai bevendo?” “Il tuo succo” risposi. Ci buttò dopo i maccheroni. Per un attimo restai immobile quasi intontita . Mi affaccio in negozio dico ai miei “Oggi non ci sono vado a fare un giro voglio comprarmi qualcosa,non pranzo a casa viene Sara con me” Loro annuiscono con la testa e io esulto tra me e me vai è andata. Il giorno dopo, tutto era diventato come prima: silenzi, musi lunghi e la separazione notturna era inevitabile. Fottevamo con grande desiderio e con un uggiolare a****le. Ci portarono in casa legati ed imbavagliati,ero terrorizzata piangevo al che il tipo più magro si avvicinò lasciando partire una sberla e dicendo in un accento non italiano stai zitta e buona vedrai che non ti faremo del male. Le baciò sulle guance con tanta calda energia. Poi, una sera, verso le 21 circa, si sentirono le chiavi aprire la porta di ingresso. Poi Luisa, vedendo in difficoltà Enrico, lo chiamò e gli disse di avvicinarsi a loro due e di stringersi tutti e tre insieme. Avevo deciso di sposarmi ah si… https://openload.co/embed/e7Nsi2XnqEs/314.mp4 45 2017-08-16T19:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/giovane-studentessa-che-fa-sesso-in-casa-con-il-suo-migliore-amico-3022/ http://www.soho33.com/thumb/4452074.jpg Giovane studentessa che fa sesso in casa con il suo migliore amico Mi spiace, mi spiace! , singhiozzò Marco afferrandomi le mani e chinandosi a baciarmi il torace. Lo sento riempirmi l’ano, poi si sfila e lascia il posto a Luca che si mette dietro di me dopo avermi fatto inginocchiare con il viso appoggiato al cuscino. . – Se infili il cazzo nel buco del naso di una vacca e quella si dà una leccata, vieni come un intercity… - Odiomio… – Si alzo. . Io, invece, godetti come una bestia. . lo senti tutto. . Dopo esserci sistemati e dati una rinfres**ta Dario ci comunica che per la cena, ha gia prenotato un bel ristorante giù in paese, quindi ci prepariamo per andare tutti insieme. . i tuoi muscoli vaginali lo spremono. . . Avrei dovuto supporlo, con un pucchiaccone come mia madre una sola scopata non era sufficiente, ecco cosa scriveva quella troia di mia madre. Era così che avevo capito che lei amava il sadomaso e che le sarebbe piaciuto dominare sessualmente me, se non fossi stato un dominante anch’io https://openload.co/embed/BwqyLp0hl-w/943.mp4 43 2017-08-16T17:30:08+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/pompino-all-039-aria-aperta-3021/ http://www.soho33.com/thumb/4159087.jpg pompino all#039;aria aperta . La sua fica gocciolava del suo piacere e forse leccai anche qualche goccia del mio sperma scivolato tra il solco delle natiche ma non ci feci caso perché lei mi stava mandando veramente in estasi. Speravo in una pronta risposta positiva fin da subito invece mi chiese del tempo perchè quello che le avevo richiesto era una cosa non solo nuova per lei ma neanche leggermente pensata. Mi svegliai dopo un paio d’ore tutto indolenzito e pieno di punture. . Aveva davanti a se una bella studentessa giovane e vergine con quelle mutandine così sexy. . Era sul letto impassibile, avrebbero potuta scoparla anche 100 uomini e riempirla di sperma dentro la sua fica. Non proprio quelle ce mi aspettavo ma sempre buone erano. Un pomeriggio di pioggia Elisa era rimasta sola con stefany, la lezione procedeva scherzosamente e il contatto fisico e le occhiate erano molto frequenti. Clara vedeva il cazzo che andava avanti e indietro nella fica dell’amica e si eccitava sempre più. Stanotte è stato fantastico, iniziò per prima Clara, devo dirti che se non avessimo concordato dei limiti sarei saltata addosso a tuo marito per mordicchiargli quel bel cazzo. Dopo quel bacio Stefany salutò Maria e per ultima Elisa infilandogli una mano nei jeans dicendogli: 《 Alla prossima lezione!》 . Per fortuna all’improvviso la sentii partire: le arrivò un orgasmo dirompente. Dalla bocca singultava suoni disarticolati e sembrò soffocare, tremando tutta, mentre con più foga la facevo saltare sul cazzo. Non sapevo però che Stefania aveva preparato una festa a sorpresa con gli amici tra cui anche Pina e Francesca https://openload.co/embed/ZdwPwDxAozg/1039.mp4 42 2017-08-16T17:00:08+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/bella-italiana-inculata-a-pecorina-sul-letto-di-casa-3018/ http://www.soho33.com/thumb/2676528.jpg Bella italiana inculata a pecorina sul letto di casa . . . . ; lei ; Ti piacciono? ; lui ;molto , dovresti farli vedere più spesso ; lei alzò le gambe e mise i piedi nudi sul banco , mostrando al compagno le piante ; Non penso che a tutti possano piacere , ma visto che a te piacciono così potrai vederli meglio. Venne da noi, prese a Laura per un braccio e la fece alzare dicendo vieni adesso ci divertiamo, non fare storie e spogliati se no uccidiamo tuo marito . e continuo a rivedere la scena di Mara e Davide in cucina. ; il sogno di Giulio era realizzato , aveva trovato la donna perfetta , anche se costava , non gli importava . . . Durante questi momenti però, nonostante mi venisse voglia di chiedergli di mettermelo indietro , proprio non ci riuscivo. . Finito lo spettacolo, gli altri puntarono verso Sara e si avvicinarono a lei fino a che non furono a circa mezzo metro di distanza. . mi piace. Il silenzio fece crescere in Giulio il dubbio che avesse fatto una stupidagine , la donna continuava a fissarlo senza dire nulla , furono attimi di totale imbarazzo . Lo sentii alle mie spalle toccarmi il culo aprendomi le chiappe, un rivolo di saliva si fermò sulla mia rosetta, puntò il suo cazzone e spingendo senza pietà entrò nel mio retto https://openload.co/embed/N7nG7JtQ_Ek/363.mp4 56 2017-08-16T15:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/una-giovane-fighetta-che-si-fa-sbattere-come-si-deve-3016/ http://www.soho33.com/thumb/1219647.jpg Una giovane fighetta che si fa sbattere come si deve Ci fermammo e ci sedemmo sul prato. era bagnatissima. Io restai nascosto sotto la siepe mezzo nudo. Ci salutammo con abbraccio caldo e sincero. la guardo facendole capire che volevo ciò che gli avevo detto a casa. . . . dopo un pò ci infiliamo sotto le coperte, Io mi piazzo al centro con la scusa che così le sorelle non si sarebbero bisticciate come sempre facevano. Invece ripresi a scoparmi la figlia Barby. Gli chiudo la telefonata e dopo qualche minuto sento suonare alla porta era lei. Dopo il ballo c’era il college, gli impegni universitari, che l’avrebbe introdotta in un mondo completamente diverso da quello in cui aveva vissuto fino allora. Era eccitato come un montone pronto alla monta. Mi diceva smettila ho detto no! Mi sono bagnato la mano con la fua fica e ho incominciato a mettere il dito nel culo. . . https://openload.co/embed/p0LuqpVz5CU/533.MP4.mp4 47 2017-08-16T14:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/mia-sorella-margherita-3014/ http://www.soho33.com/thumb/321067.jpg Mia sorella Margherita Ci si siede e si ferma a guardare la meraviglia delle meraviglie: il cazzo di suo figlio. Il giovane si sentì venire meno, mentre assisteva allo specchio a quella scena da film, ben rendendosi conto dalle pulsazioni che gli si scaricavano nel culo, che il soggetto era lui stesso. . ” Le due amiche la guardano e poi si guardano. Fortunatamente ebbi modo, in quel periodo di stringere una bella e sincera amicizia con la mamma di un compagno di scuola di mio figlio, anche lei separata: con Veronica nacque una notevole empatia e mi sentii subito in confidenza. Infatti mentre succhiava il cazzo dell’ amico e gli leccava la sacca dei coglioni, si sentiva in tiro il suo arnese, come mai prima. Poi le braccia mi vengono meno, appoggio la faccia sul materasso e vengo; sento la sua voce che mi dice brava, brava. Simone prese dalla tasca della camicia un preservativo, uno di quelli che gli aveva lasciato l ‘ amico durante una delle sue visite - Mettilo sul mio coso! – intimò, deciso. ; ; E continuavo a sfondarle il culo e sculacciarla, mentre di tanto in tanto le tiravo i capelli. Come una prostituta, mi sono sentita! . ” “Dio che famiglia. Ancora senza mutande e con il cazzo che mi penzolava, presi il mio smartphone e gli mostrai alcuni video con Carla e con un altro paio di mie scopamiche. Anche Robby si abbatte di schiena sul letto https://openload.co/embed/ZlhbemD7FDQ/878.MP4.mp4 74 2017-08-16T13:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/enzo-e-mama-3004/ http://www.soho33.com/thumb/7727643.jpg Enzo e Mama Alla mia età sentire i complimenti di un giovane mi fa molto piacere , del resto a 63 anni non capita spesso . . Mentre Rosa puliva , Giulio seguiva ogni suo passo , ammirava quei piedi perfetti , cercava di rubare quante più immagini possibili , per fissarle nella sua mente , forse appena la donna sarebbe andata via si sarebbe masturbato . Verso le 23 i tre ragazzi esausti salutarono ed andarono via . Camilla rise. . . Gabriele cominciò a piangere e si diresse verso la stanza di Davide, si avvicinò al letto e gli bisbigliò in un orecchio: “Per favore Davide non mi lasciare. Rosa entrò in bagno , sorrise al nipote , tirò giùpantaloni e mutande ed uscì. . . sei stupenda. . Ridemmo come non mai, anche se con il senno di poi avrei scoperto che mio fratello rispetto al figlio per quanto riguarda la mania del sesso era proprio un novellino. a. . https://openload.co/embed/CcV15BlEErs/vm21.MP4.mp4 49 2017-08-16T08:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/lingua-di-gatta-2-3003/ http://www.soho33.com/thumb/7580243.jpg Lingua di Gatta 2 Mi presento Sissi, mio marito 47 anni io 39 . Eravamo nel mio precedente appartamento era venuta in treno per pranzare insieme, era già la terza volta che lo faceva e a parte qualche bacio appassionato non eravamo andati oltre, mi faceva impazzire il modo come baciava, mi faceva impazzire la sua bocca sempre un pò tirata quasi nervosa. Terminammo il pranzo con un freddo calippo ed ecco che il più scontato giochetto da troia diventò realtà, tanto banale quanto estremamente eccitante ecco che cominciò a leccare il calippo come se fosse stato un pene, anzi lo succhiava proprio mentre si destreggiava con aria comunque innocente per non attirare l’attenzione, mi guardava dritto negli occhi, inutile dire che il mio pisello cominciò a lievitare, pregavo non dovessi alzarmi per fare chissà che cosa, quando finì il calippo se ne andò verso le cabine della spiaggia dicendo di dover andare in bagno ma mi lanciò un’occhiata davvero eccitante. Da etero, con immenso piacere, sono diventato gay! . Spalanca la bocca e lo ingoia fino alle palle iniziando a farmi un pompino. Io lo dicevo a mia sorella, guarda che tuo marito è un porco. Siamo caldi e sudati, vedo i suoi muscoli guizzare sotto la pelle ogni volta che mi penetra a fondo, sento il mio corpo rispondere a una tempesta di sensazioni, ho 56 anni, i capelli grigi, le rughe, eppure scoppio di energia vitale, sono innamorata di me stessa. Prima di avere il tempo di rispondergli, mi prende sottobraccio e mi conduce in un vialetto alberato Vieni, ti faccio visitare giardino tropicale. . - Potrei farti perdere il senno, bella signora, se tu mi lasciassi fare solo un pò. - ora mio caro, mentre io mi godo questo buon vino, tu berrai la tua pipi, guardandomi negli occhi. ! Dove si va. Era ormai ora di pensare alla cena, la pioggia non cessava, quei ragazzi erano digiuni, a parte il the e i biscotti, le loro provviste erano ormai perse, quindi perché non fare un ulteriore passo. https://openload.co/embed/3PnDCSLI0Zs/124.MP4.mp4 59 2017-08-16T08:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/felici-e-contenti-leggere-prima-quot-il-matrimon-3002/ http://www.soho33.com/thumb/1768386.jpg Felici e contenti leggere prima quot;Il Matrimon Infatti tu vieni a scompaginare le parti mi prendi per un braccio e mi inginocchi a te, ti è piaciuto troppo il pompino di prima e me lo ficchi fino in gola, io non respiro ma continuo perché mi fa piacere che ti piace come ti spompino, Stefania e Annamaria si dedicano a far riprendere il cazzo del carrozziere che è già venuto una volta dentro mia moglie, Annamaria ci guarda gelosa ma intanto succhia e smanetta il cazzo del tuo amico. questo gioco erotico deve essere allo stesso livello per entrambi, la foto deve essere personale, tutta per me. Cominciò a roteare il culo lasciandolo tutto dentro, stringeva le chiappe, lo faceva con forza, era bellissimo, poi nuovamente sussurrò: - “Non devi venire adesso, è troppo presto…”; Stringevo i denti per non esploderle dentro, mi vedeva in difficoltà e mi dava il giusto respiro senza farmi cedere, sembrava avesse il controllo sul mio membro, alternava soste prolungate per poi riprendere quella sensualissima danza, spostò le mutande di lato e cominciò a sgrillettarsi: - “Prima devo venire io capito?”. Si voltò, sollevò il vestito girandosi verso di me sorridendo divertita, aveva di nuovo il plug piantato nel culo, abbassò il vestito, mi baciò ed uscì dalla porta d’ingresso, la presi per un braccio e le dissi: - “Ma esci così?”; - “Si perché? Ci ho preso gusto, è piacevole averlo dentro, inoltre mi eccita sapere che tu lo sai, quando mi vedrai muovere il culo in un certo modo sai il perché, probabilmente mi sta piacendo particolarmente…”; - “Sei incredibile Simona…”; - “Si lo so…” - mi appoggiò una mano sul cazzo e guardandomi con occhi languidi mi disse - “Tieniti pronto perché quando rientriamo ne voglio ancora…”. . Quella visione fu troppo invitante , Andrea dopo pochi attimi lasciò il cazzo ,mise le mani sulle natiche della madre e le divaricò , poi immerse il viso fra di loro . Quella notte feci fatica a dormire, quando finalmente presi sonno sognai che io lei andavamo a vivere insieme, mi svegliai la mattina successiva con il sorriso sulle labbra ed il cazzo duro. tu hai fatto il danno e tu la lavi. Cercò di focalizzare la sua attenzione sulla soluzione del problema di Andrea , doveva per forza andare oltre ai blocchi psicologici che la situazione creava , doveva superare ogni freno inibitorio , ogni senso di imbarazzo , doveva essere si madre , ma pensare come se non lo fosse in alcuni momenti , si convinse che avrebbe dovuto agire come se fosse un medico , ed il suo paziente era suo figlio , ma non doveva vederlo come tale almeno solo per la durata della terapia che aveva escogitato per tutta la mattinata . . . . , posso rispondere e dirgli che mi stai scopando in maniera divina?”; - “Fai pure, basta che non ti fermi…”; - “Ciao tesoro, scusa per la voce ma G. Feci la stessa cosa anch’io un paio di volte, poi presi il plug di vetro e lo insalivai per bene, glielo infilai piano piano, era bellissimo vedere come la parte più larga dilatava il buco del culo arrivando alla parte più stretta, per poi fermarsi lasciando solo il bordo a coprire l’orifizio: - “Che spettacolo che sei Simona…”; - “Hai parlato di noi a Marco?”; - “Certo, abbiamo parlato di te, ti fischiavano le orecchie?”; - “Cosa gli hai detto?”; - “Quello che si poteva dire; che ti ho incontrata per caso in un locale e che mi sono innamorato perdutamente di te…”; - “Non è che sei andato oltre vero?”; - “Ma sei matta? Non sono mica scemo…”; - “Mi raccomando Gianluca, teniamo la nostra storia tra di noi…”; - “Tranquilla, adesso fammi vedere quanto ti piace il mio cazzo…”; - “Lo sai quanto mi piace, fammi vedere te piuttosto cosa vuoi fare di me…”. e scese. . Ero imbarazzatissimo, mia madre fece il terzo grado a Simona che fu molto paziente e convincente nel raccontare che lavorava per una grossa immobiliare, le avevano affidato la nostra zona e le pagavano l’appartamento dove abitavamo, ci eravamo conosciuti al bar ed avevamo cominciato a frequentarci dopo che io e Roberta ci eravamo lasciati. https://openload.co/embed/x3JW8lbN360/260.MP4.mp4 56 2017-08-16T07:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/la-vicina-troia-3000/ http://www.soho33.com/thumb/4461303.jpg la vicina troia Valdi si alzò, afferrò Filippo, spinse le labbra contro quelle del ragazzo e cominciò a baciarlo appassionatamente. Lo zio, dopo un paio di strofinamenti, aveva scoperto il suo pisellone abbassandosi il costume, in effetti guardandolo e sentirlo così da vicino era veramente una cosa enorme. godiamooo insiemeeee…. Valdi entrò e disse: Ciao amico. Vuoi che te lo metto nel culo? Se vuoi. Notarono che c’erano sia persone nude che altre con qualche piccolo pezzo di stoffa addosso. Pino si limitò con la saliva a bagnare il suo cazzo e l’ingresso del culo di mia moglie. godoooooo…. mmmm…. lei lo seguì…subito fu investita dai vapori caldi e lì per lì non riuscì a vedere nulla, poi si abituò alla penombra e vide che la stanza era affollata da 7 o 8 persone che stavano sedute…. Se solo avessi iniziato la sega sarei venuto in un istante. . . “No bella mia, il dottore e gli infermieri ti hanno inculata oltre che chiavarti, ne sono convinto, l’artico dice che lo facevano con tutte le signore giovani, e chissà se non te lo hanno messo pure in bocca profittando dell’effetto del sonnifero”. . Ogni reazione di Sara veniva ripagata con una nuova leccata https://openload.co/embed/RqEmFdSvvOM/382.MP4.mp4 60 2017-08-16T06:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/in-treno-per-firenze-2996/ http://www.soho33.com/thumb/5566407.jpg In treno per Firenze Quando cominciammo ad avere sempre più confidenza iniziarono le sperimentazioni delle varianti. Fortunatamente lei era praticamente sempre assente studiando fuori e ci si vedeva praticamente d’estate o alle feste comandate a casa dei miei. “E devi sapere che sono oltre cento quelli che abbiamo incontrato, oltre, ovviamente quelli che l’hanno inculata prima che la conoscessi”, aggiunsi io. A quanto pareva, però, all’uomo non bastava. Serena lo guardò, trovandolo al solito elegante nel suo completo scuro, il pizzetto curato, così come la capigliatura. chissà dove abitava …. “Ma… forse era il caso di farle provare qualcos’altro” disse con occhio malizioso. Stringeva gli indumenti appena provati al petto, a capo chino. Laura era davvero esausta, e mi disse che voleva fare il bagno. Serena abbasso le mani, fino all’orlo inferiore della maglia… si soffermò un secondo… “Ma se entrano clienti ora, io… noi…” “Se accade, ce ne occuperemo. “Se posso fare qualcosa…” rispose lei, sempre con quel sorrisetto tra l’imbarazzato e il compiaciuto. Capitolo 3 Serena cercava di non guardare oltre il vetro del negozio. Suo malgrado, doveva ammettere che Marco aveva un arnese notevole, che ora la stava scavando per bene, mentre lei cercava di limitare al minimo il movimento. “Subito. Mi fece accomodare sul divano. Lei, come prevedevo, accetta con entusiasmo. “Tu sei mia, rassegnati https://openload.co/embed/AJIznSNJ038/1009.mp4 59 2017-08-16T04:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/cena-e-dopocena-con-mia-zia-2993/ http://www.soho33.com/thumb/3166405.jpg CENA E DOPOCENA CON MIA ZIA “Sarà meglio prendere il tè o tua madre ci ucciderà tutti” Disse alzandosi. . e resto senza parole. Perlomeno qualche progresso è stato fatto, pensai e dissi a Michele: “Credo che non abbia voluto prendersi uno spavento come quello di ieri!” Michele rise. Il mio cazzo è già di nuovo in tiro. Lei si spinse contro di me, mise una gamba tra le mie, avevo il suo uccello contro il mio pube, e anche lei cominciò ad accarezzarmi. Lo guardo con in bocca il suo sperma, poi mando tutto giù… . Sentivo la sua mano inesperta accarezzarmi a strattoni, senza esperienza, così la feci smettere, perchè invece di eccitarmi, mi faceva passare la voglia. L’organizzatore dei giochi mi fece un cenno, affinché anche io mi mettessi in posizione per farmi ritirare su il tono a colpi di bocca, ma io avevo paura che lei, non ostante la benda, potesse riconoscermi da qualcosa, e preferii rimanere un po’ scostato. . Sento il suo peso sulla schiena, sul culo, sento il suo cazzo che mi sta scopando. . Rimasero lì circa 45 minuti. Passano dieci minuti ed intravedo delle luci dietro di noi. . Attimi in cui le farcisco il culo di sborra, di tutta quella sborra accumulata quando sono lì con lei e non posso possederla https://openload.co/embed/3vvn7UgEumQ/1620.MP4.mp4 68 2017-08-16T03:00:16+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/bionda-transessuale-si-fa-infilare-in-culo-un-cazzo-nero-gigante-2990/ http://www.soho33.com/thumb/8380260.jpg BIonda transessuale si fa infilare in culo un cazzo nero gigante Queste frequentazioni femminili danno fastidio alle padrone di casa. Era talmente di pietra e gonfio, che cominciò a nutrire un minimo di paura a vederlo così dotato e così aggressivo allo stesso tempo. L’amico, confuso e impreparato, si voltò e si slacciò i pantaloni, abbassandosi lievemente in avanti e poggiando le mani su un piccolo lavello. È la sua prima chiavata. Dopo il primo sgomento, lo invidiò sia per la bravura con cui faceva il pompino, sia perché le venne voglia di cazzo in bocca. La sera stessa che lo metterò al corrente della nostra relazione tu verrai a dormire insieme a me e insieme a tuo padre. Si ricoprì il glande rosso con la pelle del prepuzio, ma per fortuna il cazzone gli restò in tiro. Vieni entra. E digli che non hai mai goduto come con me. Come se non lo conoscesse già. Dischiude le labbra ed il grosso glande sparisce nella bocca materna. Lo fa lentamente. Se vuoi, stasera, a casa mia o casa tua, ci troviamo e faccio quello che vuoi gli dico fissandogli il cazzo che a sua volta fissava me!!! No, no ,no!! Troppo facile a casa mia, ti scopo e mi dici che sei la mia troia ma magari lo dici solo perché vuoi il mio cazzo https://openload.co/embed/tXBNrRs0WHU/652.MP4.mp4 51 2017-08-16T01:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/il-gioco-continua-2989/ http://www.soho33.com/thumb/7635976.jpg Il gioco continua Potresti pentirtene, e parlo sul serio. Cazzo, non ci avevo pensato, era come un lungo corridoio senza via di scampo . Alla fine della telefonata, Sara levò i piedi dalla faccia di Francesco, e gli ordinò di ricomporsi. In breve ci rimette in forze. Anche nel cuore di un duro, si può nascondere un gentiluomo. Tutta una questione di stile, pensò Francesco. “Che aspetti schiavo!” urlò. Magari ti posso aiutare a realizzare il tuo sogno” Cristina mi guarda in obliquo. Ormai, inebriato dalla puzza dei piedi di quelle otto ragazze, per lui non c’era più differenza tra un piede e l’altro. Sara fissò negli occhi Valeria per molti secondi. Ma Sara non si mosse di lì https://openload.co/embed/oRk6jmtVKxY/725.MP4.mp4 69 2017-08-16T01:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/triangolo-2988/ http://www.soho33.com/thumb/7245906.jpg Triangolo Appoggiò le mani al tavolo e si sollevò la gonna dicendo: “sono pronta …” Feci uscire un po’ di liquido dal clistere con quello le umettai il buchetto. Mi piaceva vedere i suoi bicipiti e i suoi pettorali gonfi. Ad un cenno di Morte, questo sadico gioco parte. La seguo dappresso mentre risale i gradini fra le file di banchi vuoti esibendomi le forme rotonde del culo. . Decido di farmi una sega senza scoprire il lenzuolo. Erano libere di vestirsi come volevano, infattibogni trav ha la propria inclinazione in base ai propri gusti. La seguo dappresso mentre risale i gradini fra le file di banchi vuoti esibendomi le forme rotonde del culo. Non è molto convincente; molto meglio i tuoi occhi che mi ridono in faccia, mentre ti avvicini. - No, accidenti, dammi una mano per favore ahhh - Apro la porta del bagno preoccupato che si fosse fatta male e invece la trovo in piedi con una mano tesa che mi afferra e mi tira dentro mi prende per il collo, mi fa chinare verso di se e mi sussurra - Sai io sono sola, mio marito è morto oramai da otto anni e sono sola - - Signora capisco ma non mi sembra il caso. Io mi misi seduto davanti a lei e iniziai subito ad accarezzargli le gambe, e lei smise subito di ridere ma non di sorridere. È una professionista esperta, e non ama sbagliare. Sono disilluso e non ho più tanta voglia di seguitare a impegnarmi nello studio. inculate doppie,pompini. - Il giorno dopo feci la posta su messenger alla mogliettina, e quando finalmente la trovai riallacciai subito il discorso. . Vado a prendere altri cazzi. https://openload.co/embed/alLG7U2BzYA/65.mp4 73 2017-08-16T00:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/la-famiglia-che-non-ti-aspetti-2-2986/ http://www.soho33.com/thumb/3662238.jpg LA FAMIGLIA CHE NON TI ASPETTI 2 . Sarà che per gli uomini maturi provo una forma di venerazione incondizionata. MISTRESS: il reggiseno è imbottito/pushup? da brava rizza cazzi devi mettere le scarpe che hai, devi essere volgare a tutti i costi, anche se le scarpe non si abbinano al vestito. SCHIAVA: Vabbè, ma ho detto solo che non ci esco pazza, mica che le schifo :) MISTRESS:raccontami qualcosa della tua vita sessuale. . . B che forse non voleva scopare il mio culo ancora pieno della sborrata di Sidy mi comprimeva la pancia come per strizzare fuori lo sperma , cosa che è avvenuta quando ho sentito le mie natiche e le mie cosce percorse da un fiotto di fluido appiccicoso e caldo . Scendiamo in spiaggia e il ricordo del corpo di Paola non mi lascia, ho un’ erezione costante che fatico a nascondere. . Nessuno potrebbe immaginare che nel momento in cui ci guardiamo la prima cosa che mi viene in mente è in che maniera si scoperebbe mia moglie e come sarebbe berlo vederli. L’ultimo giorno ci lasciammo di fretta, sul comodino Hans mi lasciò una busta con un messaggio carino e 7000 euro in contanti…esperienza da ripetere senz’altro! Disse la mia pudica signora. Nella mia vita di tutti i giorni sono una persona molto modesta, tranquilla, sobria. https://openload.co/embed/j6n3O9F5MEI/vm54.MP4.mp4 61 2017-08-15T23:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/confessioni-di-marta-la-prima-volta-al-club-priv-2980/ http://www.soho33.com/thumb/3070527.jpg Confessioni di Marta: La prima volta al club priv Ormai quel che potevo fare era fatto. Ma non aveva una grande scelta: sua sorella avrebbe fatto la spia e l’avrebbe messo in imbarazzo con tutti i conoscenti in men che non si dica. Maneggiava un telefonino che non riusciva ad usare e quando alzò lo sguardo su di me, feci appena in tempo a distogliere il mio dal suo seno e a dirle, dove vai? Oh, mi aspettano i parenti, vado a fare il bagno. . Un paio di coppie iniziano a giocare fra di loro. In un attimo la fa scomparire all’interno della bocca: è così grande che lei deve aprirla totalmente per prenderlo tutto. Il mercoledì pomeriggio seguente mi arriva un sms, è suo. Sono al banco del bar e sto bevendo, in compagnia di alcuni amici ed amiche, il mio solito Pampero & Cola, lo fanno veramente bene, come piace a me, con il lime schiacciato insieme allo zucchero di canna, con tanto ghiaccio tritato. “Meglio per te” ha detto la padrona, ribadendo il concetto con due schiaffoni a piene mani. Se fosse stato sicuro che le ragazze avrebbero mantenuto il segreto, sarebbe stato l’uomo più felice della Terra. La bionda parve visibilmente offesa: era la seconda volta che si aspettava che Francesco la designasse come la migliore, ed era la seconda volta che veniva delusa. “Io sono una maniaca della pulizia, Vale, lo sai. Non so se sia bella o brutta; sta a te deciderlo. Sara parve leggergli nel pensiero. Se lei avesse raccontato in giro qualcosa l’avrei rovinata mentre se mi avesse obbedito con fedeltà le avrei affidato un buon posto in ufficio. 7_La villa sul lago Apro la mia posta elettronica e trovo un messaggio di FB, organizzatore di incontri fetish e sadomaso, che mi invita ad un party sul Lago, nei pressi di Novara, la festa è riservata unicamente a coppie, con richiesta di confermare per telefono o mail la presenza e con l’occasione fornirà tutte le istruzioni, indirizzo, ecc https://openload.co/embed/OEyf4ts64jA/710.MP4.mp4 67 2017-08-15T20:30:27+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/vittoria-risi-cavalca-un-cazzone-gigante-con-il-suo-culo-sfondato-2975/ http://www.soho33.com/thumb/4897149.jpg Vittoria Risi cavalca un cazzone gigante con il suo culo sfondato ” “Ok, sono contento. . “Te li ha leccati bene?” chiese la dottoressa a Nicole. Richard, Rick è il mio fratello maggiore e Matthew, Matt, è il mio fratello minore. ”; - “Ho già preallertato il servizio in camera, te lo faccio portare subito. . Sui certificati di nascita dei bambini, alla voce paternità, dissi “Richard Wright”. Non smettevamo di baciarci, le sue mani non smettevano di esplorarmi mentre il suo cazzo continuava a strisciare su di me, il migliore piacere provato sul quel letto e non era Marco. Lo guardai imbarazzato ed accennai col capo. . Non ci credevo, sarà un fake? Oppure una ragazza in vacanza con poco tempo a disposizione? Bo, fatto sta che in un baleno mi ritrovai a lavare questi dubbi sotto la doccia. Naturalmente io e Rick, e Matt con le tre ragazze. . Ti spingo la testa contro di me per fartelo andare più in profondità giù per la gola, fino a quando stai per soffocare, finchè non ti lacrimano gli occhi. Si era fatto un nome nel settore cinematografico ed aveva sfondato, prima come attore e poi come regista di film… pornografici. https://openload.co/embed/SuO5Ly6P64A/303.MP4.mp4 62 2017-08-15T18:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/maria-rosaria-omaggio-in-nightmare-city-2974/ http://www.soho33.com/thumb/6080438.jpg Maria Rosaria Omaggio in Nightmare City . Dario, tenendola sempre stretta, dice: “grazie amore! Mi sa che la cura inizia a dare i suoi effetti. Ma qualcosa dava qualche problema, con sguardo da scolaretto ho fatto notare tutta l’attrezzatura che avevo ancora addosso, polsiere cavigliere ciondolo ai testicoli si guardano, ghignano e acconsentono uno per arto tolgono le costrizioni, tolgono pure il peso e la campanella ma lasciano il piccolo imbrago. Ho provato a coinvolgere il mio primo amore. Sono sfiniti e soddisfatti quando rientrano nel residence. Siamo sul tetto e lo lecco, accarezzo il suo pelo, mi piace tantissimo. La storia prosegue ancora, se è stata di vostro gradimento scrivetemelo e io continuerò a scrivere le mie (dis)avventure P. Ebbi una scarica elettrica, un formicolio in tutto il corpo, il phatos mi stava prendendo, mi feci più sicuro, meno timoroso, la baciai sulla fronte, lei non opponeva resistenza, scesi sul naso, mi abbandonai alle sue guance, sentivo il suo respiro ingrossarsi come la marea, era rilassata, era abbandonata al mio volere. Nessuno ha allungato le mani di sua iniziativa. Oscar la trapana nella fica mentre con le mani le delizia mammelle e capezzoli che sono tremendamente inturgiditi e maestosamente eretti. Se lo può permettere perché ha un seno sodo e piacente. Lei viene un’infinità di volte ma lui no https://openload.co/embed/SYNwYAsAb74/650.MP4.mp4 65 2017-08-15T17:30:22+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/una-vita-da-esibizionista-01-2973/ http://www.soho33.com/thumb/9777783.jpg Una vita da esibizionista... 01 Cari amcici, un utente mi ha mandato questo stralcio da una corrispondenza erotica che sta iniziando con una coppia. . Mentre, con la mente era occupata da questi pensieri, proseguiva nell’opera di pulitura del motorino di Mirko, lui comparve sulla soglia della porta, che dava nel cortile e si avvicinò a controllare, il lavoro che la sorella stava svolgendo. è un ciuffo di peli e un paio di palle. Lei ansima, soddisfatta, si tira su, si gira e mi guarda: -E tu?- Io sono al limite dell’esplosione, faccio appena a tempo ad avvicinarmi a lei, prima di esplodere in una serie di schizzi incontrollati sul suo bel viso e sul seno nudo. . . Certo! Non temere. E lui? Ancora non si dava da fare, poveretto. Alla fine della terza ora Mio ha sport,va nei bagni per prepararsi,e mentre si stava togliendo il dolcissimo cotone che accarezza la sua pelle sul seno viene chiamata da dietro da un ragazzo. Suo fratello Mirko, il super macho, stava succhiando il cazzo del “rosso” ovvero di Nicola. Io rimai sdraiata sul materasso sempre più lurido , ero semi incosciente, ero piena di sperma secco sulla faccia e su corpo, dal mio retto usciva sperma. Si chiude la porta a chiave alle spalle, il cuore ha accelerato il battito, si sente strana. . La pargoletta si raddrizza sulla schiena e getta all’indietro i lunghi capelli bruni. Mirko ha i suoi piedi proprio sul perizoma di sua sorella. Respiro profondamente. E oltretutto sa che a me piace ammirarla, e anche fotografarla. che era appesa ai fili dei panni degli inquilini del piano di sopra. Mi sistemo dietro di lei, appoggio il cazzo e piano piano spingo https://openload.co/embed/cc36bgftTzo/411.MP4.mp4 52 2017-08-15T17:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/signora-anziana-si-fa-leccare-e-scopare-da-un-giovane-2970/ http://www.soho33.com/thumb/9190216.jpg Signora anziana si fa leccare e scopare da un giovane Lucia si svegliò poco dopo e notò decisamente quel rigonfiamento sotto le lenzuola. E’ incantevole: indossa un tubino rosso con le spalle scoperte che le arriva al ginocchio con un paio di sandali neri con il tacco alto e a spillo che le lasciano il piede completamente scoperto. Certe notti la radio che passa Neil Young sembra avere capito chi sei. ” E posa le sue labbra sulla mia fronte. Lei comprese ed aprì la bocca ospitando tra le sue labbra la cappella del pene di lui. Si muove piano baciandomi con passione. La aspettai per qualche minuto e lei arrivò. ” Mi giro e lei con le mani mi piglia le chiappe e me le stringe ed apre, sento l’aria fresca sul buchino. “Scopami, dai scopami , lo voglio dentro”. Ma chi sene frega, del Milan non parlano quindi, importanza relativa. Guardai R, il quale dormiva profondamente. Si sentì completamente confuso: perché quel ragazzo lo aveva seguito? Perché continuava a guardarlo insistentemente? Con questi pensieri si diresse verso la cassa, ma mentre faceva la fila, si accorse che il tizio gli si era piazzato dietro https://openload.co/embed/0ntv_3cO560/vm4.MP4.mp4 62 2017-08-15T15:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/incontro-alcentro-commerciale-2964/ http://www.soho33.com/thumb/5919903.jpg INCONTRO ALCENTRO COMMERCIALE Si alzò e mi disse: vado a casa a sistemarmi poi torno, dobbiamo studiare per domani, abbiamo un esame. La sua gioia è vera nel vedere Anna libera da ogni preoccupazioni. Questo poveretto, una situazione tale, non se l’aspettava, ed ha goduto poco dopo, in maniera molto evidente e sonora. . La settimana successiva lei tornò al lavoro ed io mi dedicai intensamente allo studio. La sua eccitazione raggiunge alte vette quando l’uomo inizia a sbatacchiarla con foga. Vogliamo godere ancora. E non indossavo gli slip neanche sotto le collant; le prendevo apposta color carne, per non mettere le mutandine e farlo eccitare quando mi spiava mentre stavo seduta. Non ho saputo res****re, ed ho affondato la mia lingua dentro al tuo intestino, facendoti inarcare la schiena, presa dalla lussuria, e spinta dalle mie mani nella nuca, sul cazzo del vicino. Ero in estasi e chiedevo a loro di continuare ripulendo per bene e più volte i loro clitoridi bagnati di umore e chiedendo loro altra sborra da gustare ma, purtroppo, sapevo che non sarebbe stato possibile, almeno quella sera. Tu, singhiozzando mi chiedi il perché?. Lo prese in bocca, fu accecante, chiusi gli occhi, sentivo che non sarei mai potuto res****re tanto, era la prima volta che facevamo l’amore assieme e l’eccitazione era massima, era tesa, ero al limite dell’esplosione. Picchiava con la bacchetta, sottile e cattiva. Sta cosa mi eccitò da morire,le infilai due dita nella figa già zuppa di umori e un dito in bocca, la troietta gemeva e continuava a ripetermi di fare attenzione se fosse arrivata sua madre. - lui mi desiderava e io ero certa di tenerlo in pugno! - E non sai che si avvisa? O pensi che la gente debba stare ai tuoi capricci? - restai di stucco. Decisi che avrei dovuto prendere in mano io la situazione per evitare che precipitasse e, tanto per cominciare. Mi guardò negli occhi e mi sorprese di nuovo, dicendomi: “Ma tu non sei fidanzato? Come la metti con la tua ragazza?” (in quell’momento capii che forse c’ero riuscito davvero), le risposi: “Tu sai benissimo che se dovesse accadere che tu ti concedi, io e te non staremmo insieme per sempre, penso che tu questo lo sai bene e non lo desideri nemmeno, o mi sbaglio?”; sorrise e mi disse che ero stato sincero ma pretese che giurassi su mia madre (sapeva bene che ci tenevo da morire per mia mamma) che se mai lei si fosse concessa non l’avrei mai detto a nessuno neanche sotto tortura (cazzo… è fatta pensai). . Dario sorride nel vederli col viso acceso di desiderio https://openload.co/embed/9cnnpGca3HY/682.MP4.mp4 56 2017-08-15T12:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/aiden-starr-si-mostra-completamente-nuda-2963/ http://www.soho33.com/thumb/6611548.jpg aiden starr si mostra completamente nuda Io dall’altra con le notizie del giorno che coprono la mia tuta di felpa. Volevo scendere per suonare il campanello, il clacson mi sembrava da buzzurri , ma il cancello si aprì come per magia e io entrai e parcheggiai la macchina nel vialetto. Mi allontanò dal suo cazzo e mi disse: “voglio toccare e leccare tutto questo bellissimo corpo da troietta”. Aveva sbottonato il camice e scoperto il suo pisellone già gonfio. Seduto come su un trono, maschio, fiero, sicuro di se e della sua virilità. Era troppo bello sentirla mentre mi sfiorava le labbra. . Alza le mani più in alto che puoi o tienile sui capelli come se ti dovessi pettinare . Iniziò a incularmi con foga. Era lo zio, per darmi il buongiorno. Non mi fa cenni ma nn mi scaccia nemmeno. Ho come la percezione che siano delle schermaglie. E difatti, dopo un paio di minuti a succhiarlo, mi fece staccare e mi disse di mettermi sdraiata a pancia in su e gambe larghe. http://www https://openload.co/embed/7MbLYU18u1U/238.MP4.mp4 65 2017-08-15T12:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/uno-strano-villaggio-vacanza-04-2959/ http://www.soho33.com/thumb/2577749.jpg Uno strano villaggio vacanza 04 Lui mi prese la mano e se la guidò dentro i pantaloni, e io mi ritrovai a massaggiare quel cazzo non ancora completamente turgido ma che già prometteva bene. Così andammo a ballare, io mi sentivo molto su di giri, e francamente le lusinghe degli amici di B. La accarezziamo in due, sentendo che lei si muove sinuosamente sotto le nostre mani. Come una farfalla innamorata, la seguo leggiadra nella folle avventura. Passa vicino a me, mi sfiora con il suo corpo. Non ho ancora capito se mio marito abbia intuito qualcosa. Vuoi il mio cazzo vero cagnetta le dice khalid con tono sfrezzante, lei è costretta a dire i miei buchi sono i tuoi buchi padrone. Non so quante volte ognuno di loro venne, mi sentivo completamente fradicia dentro e fuori, dei miei umori e del loro sperma, il cui sapore acidulo mi riempiva la bocca. Khalid porta Giuseppina e la sua compagna di sventura in bagno le ordina di indirizzare il suo cazzo contro il water che deve pisciare e poi le costringe a ripulirlo con loro linguette, voi siete le mie cagne viene detto loro e i vostri buchi sono cose al mio servizio. Mark le disse che lui non era un beneffatore e che doveva obbedire agli ordini cosa che lei non ha fatto e che quindi doveva essere punita. Lei si lasciava scopare di gusto, e noi la scopavamo rumorosamente, eccitatissimi https://openload.co/embed/dUTiqLJAcwc/60.MP4.mp4 53 2017-08-15T10:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/uno-strano-villaggio-vacanza-01-2952/ http://www.soho33.com/thumb/2323666.jpg Uno strano villaggio vacanza 01 http://www. “Tu vuoi che fotta il tuo bel sedere, non è vero? Vuoi darmi la tua illibatezza, ok?” chiesi. La loro convivenza era la dimostrazione che avvolte i luoghi comuni non sono sempre veri . e normale per te? Cazzo io mi immaginavo che foto gli avesse inviata bellissima per come è tutta in completino sexy mi veniva voglia di chiederle la foto ma andai sul suo profilo a vederla in costume cazzooo e magnifica anche se l estate l abbiamo passata insieme e quindi la vedevo sempre in costume ma adesso era maliziosa la cosa cmq rispondo che devo dirti rosy ? Non so che gli prende . Non voglio incularti di nuovo ma lascerò il mio cazzo nel culo così rimarrà ritto. Fui sollevato dal fatto che ci fosse qualcuno grande e forte come il signor Vatti ad accompagnarmi. ei ma dove sei ? Lui sono sotto casa mia rosy ma fatto trovare le mie cose dietro la porta non mi vuole parlare e infuriata non potresti chiamarla e farla ragionare un attimo?. arriva la domenica mattina e trovo su Facebook nella home le sue foto del sabato sera trascorso con le sue amiche lei tutta sexy vestita bella come sempre con un bicchiere in mano in un locale vari foto con le amiche e ragazzi io penso in me chi sarà stato il fortunato tra questi che avrà goduto del tuo corpo ? Scorrendo tra le sue foto ne trovo una dove è da sola seduta gambe accavallate e bellissima e gli metto mi piace vediamo che fa? Dopo qualche ora mi scrive in chatt . . Alzati, ragazzo e appoggiati a quella roccia. . Le mie mani accarezzavano le sue natiche e con un dito cercai il suo buchino. https://openload.co/embed/UjgKpSh69sM/1502.mp4 50 2017-08-15T06:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/festa-di-laurea-2951/ http://www.soho33.com/thumb/9990713.jpg Festa di laurea Cercò di ingoiare tutto ma era troppo e qualche goccia le colò dagli angoli della sua bocca. Sempre più forte, sempre più intenso. -Lei non sarà mai un fiore appassito, il mio desiderio di averla, è maturata nel corso degli anni ed ora sta esplodendo nel solo vederla. Lei mi sembrava sempre più bella. Mi sentivo umiliato, avrei voluto sparire per sempre, ma il fatto che non avrebbe detto nulla a mia moglie mi sollevava moltissimo. Girati che ci sono quasi, porca. Svergina tua madre, e non ti fermare anche se dovessi lamentarmi”. Molti camerini sono già popolati di persone di ambo i sessi che si lasciano andare ai loro sogni erotici. . . Mi tolsi il reggiseno e mi coricai subito, per non guardarli in faccia,chiusi gli occhi, dopo un secondo avevo già le mani di loro addosso, ovviamente subito sulle tette. . Il frate fu il primo a venirle sul seno, il suo sperma uscí in cinque-sei getti potenti e copiosi, mentre la suora le eruttò in bocca una sborra più densa e cremosa, in quantità decisamente maggiore https://openload.co/embed/MIacgdNefAg/169.MP4.mp4 52 2017-08-15T06:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/quattro-uomini-con-questa-troia-italiana-2948/ http://www.soho33.com/thumb/3796909.jpg Quattro uomini con questa troia italiana Aldo ed io fummo d’accordo e con la macchina di Gabriele ci avviammo. Dal clitoride fino all’ano, su e giù, per decine di volte. . Devi chiamarlo e dirgli di noi, e dirgli che fra voi due non sta funzionando. . Da qui sei in mio controllo: tu non puoi vedermi né toccarmi, ma io si; non puoi scappare, a meno che non sia io a lasciarti andare; non puoi godere, se non grazie alle mie mani, alla mia lingua, o al mio cazzo. Un bicchiere di vino ci lasciamo alle spalle sta giornata . L’eccitamento sale e Sara se ne accorge, capisce il mio imbarazzo, mi viene vicino e ci dirigiamo sulla spiaggia… da quel punto non si può entrare in acqua ma, quantomeno sono seduto e, un po’ con le gambe, un po’ con l’aiuto di Sara, maschero la cosa. Ti irrigidisci, subito dopo inizi ad agitarti senza trovare pace. , che mi conosce bene, tirò fuori il mio cazzo e lo infilò in bocca a sua cugina che senza ingoiare dopo essersela riempita ben bene, si è alzata e andata da D https://openload.co/embed/dLhFRfkYZo4/1252.mp4 48 2017-08-15T04:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/bionda-matura-che-cavalca-un-cazzone-con-la-sua-bella-figa-bagnata-2943/ http://www.soho33.com/thumb/3929592.jpg Bionda matura che cavalca un cazzone con la sua bella figa bagnata . Io avevo l’uccello che scoppiava solo al pensiero di sapere il mio sperma sotto al piede di un’altra persona, invece Mara era sempre immobile. . Avuto l’assenso degli amici dirige il gommone verso la spiaggia. Si sdraiò vicino a me e si addormentò, io rimasi lì a guardare il soffitto proteggendo il suo sonno. Era nudo, bello come un dio greco, davanti a sua madre. Questa stanza, si poteva chiudere dall’interno, limitando l’intrusione a volontà, ma offriva ai curiosi, delle finestre con inferiate per vedere e ass****re. Il giorno dopo, era domenica, la scena si ripetè. Nella mia vita di cazzi ne ho fatti sborrare un bel pò, ma mai nessuno mi ha mostrato un simile spettacolo di potenza. Preferirei sborrarti sul viso e sulle poppe, disse poi. Insomma, ve la faccio breve. Pure noi siamo alla ricerca di nuove esperienze ma abbiamo trovato solamente delusioni. Io sono sceso in macchina portandomi dietro il gommone https://openload.co/embed/5IPL-gds6Kc/e36.mp4 63 2017-08-15T02:00:24+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/i-miei-suoceri-l-039-inizio-di-tutto-2941/ http://www.soho33.com/thumb/1959546.jpg I MIEI SUOCERI: L#039;INIZIO DI TUTTO .   Le mani di Olga , che era sempre accucciata , hanno afferrato i miei fianchi e di s**tto mi hanno girato nuovamente verso di lei che ora aveva si le gambe larghe e stava pisciando sui miei piedi , ma aveva anche la sua bocca davanti al mio cazzo , con la lingua completamente fuori e mi attirava verso di se . . SCHIAVA: Altre abilità amatorie? . Non dovevo più rendere conto a nessuno delle mie abitudini , ero solo . . Il discreto cazzo di Sidy , che lui teneva a due mani , era da tempo tra le mie natiche e si muoveva al loro interno con pressione sempre maggiore ogni volta che nel suo scorrere incontrava il mio buco anale . . Io mi guardavo intorno c’era ancora gente che girava e il mio desiderio di scopare quella bocca aumentava, iniziai a spingere la sua testa sempre più con forza lungo i mio cazzo, oramai lo inghiottiva tutto senza problema …. . Rientro sconsolato in camera dove Rossella si sta nervosamente rivestendo Scendiamo per la cena e la coppia ci raggiunge al tavolo. . mmmm……….   Come quando dovevo fare uno sforzo per sollevare un peso , o spingere il carro  , ho fatto alcuni lunghi respiri poi trattenendo il fiato ho spinto con tutta la mia forza il mio culo sul cazzo con uno s**tto unico . Il fatto è che farei scopare mia moglie a parecchi dei miei amici, lo sconosciuto ha il suo fascino ma anche un amico è un pensiero eccitante. Il gesto lo punisco, ma il meccanismo che inventato ed il fatto che sia un prete in una qualche misura mi eccita. Il tipo fuori , seduto in auto , ora era rientrato e si era aggiunto alla bevuta . Per fare la vendita sono dovuto andare a Genova , e lì , appena sbarcato dal traghetto che al tempo partiva da Cagliari , una meravigliosa barca a vela ha catturato la mia attenzione , oltre al cuore https://openload.co/embed/6uUriXsiy58/919.mp4 67 2017-08-15T01:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/misteri-che-tali-non-sono-2940/ http://www.soho33.com/thumb/9003442.jpg Misteri che tali non sono . - vienimi in bocca ma scopami li. . . - -Certo che oggi ti sfoghi ragazzo- finì il dottore-guarda quà che bel culone ha tua mamma, avanti dalle anche tu delle pacche forti. Mia sorella era in camera di Laura. inizio a toccarla e prendo una sua tetta in mano sembra apprezzare, ho voglia di tutta lei quindi la faccio alzare e la faccio spogliare, lei apre il divano a letto e si sdraia con le gambe divaricate, mi fiondo sulla sua figa e inizio a leccarla tutta. . . . In genere gli uomini stavano in piedi accanto a me che sedevo in una poltroncina, e da quella posizione erano comodi a infilarmi il pene in bocca https://openload.co/embed/mt58mvKeDk4/1242.mp4 45 2017-08-15T00:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/senza-parole-speechless-2936/ http://www.soho33.com/thumb/9116327.jpg senza parole speechless ; ;la vous êtes allées trop loin ; ;. Non avrebbe dovuto concedersi a tutti in maniera sciagurata. Ama scherzare con loro e fare battute e commenti, ma mai volgari e sempre improntati alla risate allo scherzo piuttosto che al sesso. Allungai la mano, “Francesco, piacere”…. Aveva un indumento in mano. Avevo un dolore alla schiena, fortissimo. Due spuntoni fanno capolino sulla camicia all’altezza dei capezzoli, ti manca il respiro per un secondo, fino a quando non arrivi davanti a me. Lui entra con le mani occupate da un pacchetto con i cornetti e da una busta che evidentemente contiene Le sue fantasie . Nel frattempo ti spoglierai completamente, l’imbecille ti deve trovare nuda quando sale…” proseguì Marco. Anch’io fui sorpreso. ” Dichiarò Marco, trionfante https://openload.co/embed/eNHiwJ9sYFE/491.MP4.mp4 40 2017-08-14T22:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/ex-collega-seguito-2934/ http://www.soho33.com/thumb/3673593.jpg Ex collega - Seguito. ( NUNZIA )sette figli, mangiava come non ho mai visto nessuno. volgarmente. . Simona, la mia bella prof. Ma poi il campanello,,,, porca miseria il panico lei scappa con quel bel culone che sobbalza. Entro con una certa preoccupazione urlando il nome dei miei coinquilini. . . Saltò nel letto senza dire una parola, si infilò sotto le coperte e si accucciò dietro di me abbracciandomi forte. LE MIE PRIME ESPERIENZE 001 04 LA BALIA La Mia balia e cameriera, come si diceva una volta, era una donna giunonica, donna del popolo. Era una arzilla donna matura che non mi ha mai lesinato qualche pompatina, con la bocca ci sapeva fare davvero bene e poi impazziva quando le facevo trastullare il mio cazzo fra le sue tettone mosce https://openload.co/embed/pbX_3f0brKg/76.MP4.mp4 58 2017-08-14T21:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/calcetto-1-2933/ http://www.soho33.com/thumb/7175663.jpg calcetto 1 Quindi il fine-settimana è out?” “Te lo dirò se vuoi veramente fare qualche cosa. . È un no, ok?” “Vedremo. Abbiamo un gioielleria nel centro del nostro paese. farò in modo che chiunque ti abbia incontrata dimentichi tutto di te e la tua vita prosegua inalterata. in gola e vedevo danzare le sue palle davanti agli occhi. Tu mi hai fatto qualche cosa di terribile, ma forse ora che sai come ci si sente, non lo farai a nessun altro. . . Del resto aveva dei saldi principi etici e morali, inoltre un fidanzato che aveva conosciuto frequentando un’associazione di volontariato cattolica. quello che ti metterò ora è un buttplug. Lo tiene in mano quasi avesse paura di perderlo. Lei era sorpresa della sua stessa audacia e intraprendenza, in quell’occasione fece scorrere la sua mano su e giù lungo il membro coprendone e scoprendone a intervallo la punta e suscitando i gemiti del sergente, che intanto la pressava contro la parete del container https://openload.co/embed/-7lpmlDa7n4/408.mp4 56 2017-08-14T21:00:16+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/la-discoteca-parte-7-storia-vissuta-2931/ http://www.soho33.com/thumb/9402989.jpg LA DISCOTECA PARTE 7^ STORIA VISSUTA uhm. . non ti voglio picchiare, giuro, voglio solo parlare . metto in un secondo il preservativo e la scopo. Allora sti documenti te li sei fatti dare?? Rivolgendosi al suo collega. . Ricomincia a perquisirmi, stavolta dai piedi sale sulle cosce , e quando arriva al culo mi palpeggia le chiappe e si dirige verso il buco. Senza mai toccarla. Paola lo guardava, trionfante. “Alzati ed esci, puttana. Il campanello suonò alle otto e venti. Però deve essere lui a decidere. Mi toccavo appena ne avevo la possibilità ancora immaginando che lei stesse facendo lo stesso al mio fianco https://openload.co/embed/IWerRihP1W8/232.mp4 48 2017-08-14T20:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/signora-paola-la-padrona-di-casa-001-2928/ http://www.soho33.com/thumb/9490339.jpg SIGNORA PAOLA LA PADRONA DI CASA 001 ; ;Ha delle gambe davvero belle la sua signora. “Aaah, che bello sorellina. . Il corpo tonico, le gambe snelle, un seno pieno e sodo e i capelli neri alle spalle la facevano somigliare più a una trentenne. “Ok se proprio vuoi,” disse, e prese la sorella per la vita nuda e la tirò piano a se, le appoggiò le labbra sulla bocca in un bacio subito timido e poi dopo qualche bacio superficiale le infilò la lingua in bocca ed iniziò a cercare la sua, i suoi denti le sue guance e di nuovo le labbra. “Giù le mani, cosa fai” disse Fiamma “Niente, mi è scappata la mano…” “E certo, ti è scappata - ridacchiava lei - a proposito, poi dovremo parlare di quello che vi ho accennato l’altra sera, tu signorina,ti sei trovata nuda davanti a tuo fratello e non ti sei vergognata neanche un pò…cosa mi nascondete voi due?” “Niente, mammina” rispose furbescamente Simona “Quando dici mammina è già una confessione tacita tesoro, perciò parlate pure” Intervenne Paolo:” Va bene, ma prima dicci cosa hai fatto stanotte” “Cosa? E perché mai, io sono una donna sposata, non devo rendere conto a nessuno” “E allora neanche noi dobbiamo rendere conto della nostra intimità con nessuno, giusto?” Paolo era stato un maestro ad incastrare sua madre, che si stava divertendo, poi continuò: “Perciò se vuoi sapere qualcosa, raccontaci cosa hai fatto ieri notte e poi parliamo noi, giusto sorella?” “Perfetto, un ottimo ricatto!” “Che stronzi che siete quando vi ci mettete! E va bene, ieri ho fatto l’amore con papà contenti?” “No - disse Simona - vogliamo i dettagli, cosa ti ha fatto, cosa gli hai fatto, se ti è piaciuto…ma mi pare di sì a giudicare da quello che ho sentito…” “Allora c’eri anche tu fuori dalla porta” “Certo che c’ero, dai racconta” Fiamma allora iniziò dicendo che aveva fatto l’amore ma con poco entusiasmo, non era più come una volta, lui si limitava solo a salirle sopra ed a prenderla così, senza nessun preliminare, senza nessun gioco proibito, senza leccarla o senza che lei glielo prendesse in bocca; un rapporto sessuale scialbo. Se dovesse provarci e la situazione mi piace lo voglio fare avevo deciso. La coscia interna di Fiamma aderiva al ventre di sua figlia tanto che nel movimento ondulatorio che faceva, c’era un punto in cui l’inguine si apriva mostrando il culo e la fica completamente aperti, che con quel movimento, sembravano vivi e pulsanti di piacere. . Mirco: Ti piace ancora il mio pacco eh? io: Si ma non ti conviene provocarmi, potrei approfittarne! Non disse nulla si limitò a continuare a guidare ,quindi si fermò in una stradina non asfaltata di campagna. Seno enorme sorretto da un reggiseno nero che faceva capolino da una camicia bianca troppo stretta oer contenerlo e, infatti, sbottonata fino al 3/4 bottone mettendo in bella mostra quelle magnifiche rughette che lo contornavano. Lo fece entrare e lo fece salire davanti a sè in modo da avere una bella visione del sedere sexy nei jeans stretti. . Quando lasciai cadere i jeans, vidi le mutande, erano strette ed abbracciavano il suo corpo. E la serata si conclude davanti ad una buona fetta di torta ed un bicchiere di buon vino. Dopo che lui le ebbe sfilato le mutande lei si sedette dove prima c’era lui:” Dai leccamela fino a farmi venire, come hai già fatto; voglio che mi lecchi anche di dietro come la mamma, che mi spingeva la lingua nel buchino mi piaceva” Si era seduta ed aveva tirato su le gambe offrendo tutto a suo fratello. Mettimelo in culo dai sfondami ho ancora voglia di cazzo. Ne avevo voglia anche al bar, ma Gabriele non ci ha pensato. Loro iniziano a scolpire il suo fisico con le mani mentre lei gli slaccia i pantaloni che cadono ai piedi https://openload.co/embed/ziyzCyUoZXs/1495.mp4 39 2017-08-14T18:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/fare-un-bel-pompino-prima-di-scopare-come-una-troia-2926/ http://www.soho33.com/thumb/4611263.jpg Fare un bel pompino prima di scopare come una troia Nello stesso momento ebbi una visione di lui che entrava nella mia stanza e si sedeva sul mio letto. Si il giocattolo, giunti in soffitta, le porgo la rivista , dal suo nasondiglio impolverato, e la troietta incomincia ad occhi sgranati a sfogliare il giornale, stupefatta ,si sofferma sulle scene dove quei grossi cazzi sodomizzano, dove le donne succhiano cazzi e si baciano,e mio stupore si sofferma sulle foto di una negra bbw, e incomincia a leccare il foglio di carta sulla foto dove la negra tettona mostrava le grosse areole; rimasi di stucco, tanto che bagnò il giornale di saliva. Non ne ho avute altre anche quelle che si erano preposte successivamente non erano altro che perditempo. tolse il cazzo dalla fica di mia sorella e lo infilò in quella di sua moglie. Lo spettacolo in primo piano era da brivido: il cazzone che ben conosceva, ora veniva donato a sua moglie … cosicché lei si godeva la potente chiavata di un estraneo. Giorgio. . Lucio lo prendeva nel culo molto saltuariamente ed ogni volta, il primo colpo, gli faceva male. Come per i marinai, sapeva che Lucio aveva probabilmente una donna in ogni “porto”. La meta era un piccolo altipiano posto a metà tra il fondo valle e la vetta, qui si trovava il lago e da una parete verticale di almeno cinquanta metri cadeva l’acqua proveniente dai ghiacciai. . Diana si girò di schiena per suggerire ciò che voleva https://openload.co/embed/WPCLW_tKysY/95.mp4 53 2017-08-14T17:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/la-mia-prima-volta-da-sissyboy-parte-7-2924/ http://www.soho33.com/thumb/9059272.jpg LA MIA PRIMA VOLTA DA SISSYBOY Parte 7 . . . . . . . . . . . per Fulvio. Noooooo urlai mentre mi piascivano dappertutto. . . . . Mi sentii brava, lo ammetto, dedicai tutta me stessa nel lavoro passionale e calibrato che stavo facendo https://openload.co/embed/tZFxJXYftjo/83.mp4 48 2017-08-14T16:30:19+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/viky-2-2923/ http://www.soho33.com/thumb/2145134.jpg Viky 2 È il più intimo contatto amoroso che si può avere con la persona che ami. Sospiravano e mugolavano senza più ritegno. Alle 14,45 ero a casa. Ci rivestimmo in tutta fretta e scendemmo nel salottino. Ecco il quadro descritto come nei film di fantozzi: nuda; sandali sexi tacco dodici; braccio sinistro appoggiato al fianco nella mano destra mutande e reggiseno in costante rotazione, studiato ancheggio sincrono utile a creare un coreografico movimento sinuoso, tette naturalmente sventolanti a mo di bandiera. Non c’è bisogno di andare al Pronto Soccorso, né di farlo sapere a Franco o a qualcun altro. E’ eccitatissima. Poi continuò a godere tremando tutta, e continuando a emettere gridolini di piacere. ” E riattaccò senza darmi il tempo di replicare. Alla fine si era rassegnata ed era andata a scuola. Tenni la bocca chiusa ma lui non si arrese e delicato ma deciso continuò a premere fino a che cedetti e lo accolsi in bocca. In fondo eravamo tutti adulti e vaccinati. Oltre al seno apprezzò le gambe e il viso da bella addormentata. Se lo portò alle labbra e cominciò a baciarlo. Cominciò delicatamente a masturbarmi e, sentendosi ora più a suo agio, prese il suo attrezzo e cominciò a fare lo stesso con se stesso. Raggiunsi l’orgasmo dopo qualche minuto. Si accoccolano sulla stessa sdraio e dopo un po’ chiedono scusa agli amici e si congedano. Pulì per bene da l mio lato poi passò dall’altra parte e successe https://openload.co/embed/h4T60ebODNU/127.MP4.mp4 60 2017-08-14T16:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/bionda-in-carne-prende-il-cazzo-tutto-dentro-la-figa-e-nel-culo-da-questo-uomo-di-colore-2922/ http://www.soho33.com/thumb/9442776.jpg Bionda in carne prende il cazzo tutto dentro la figa e nel culo da questo uomo di colore . Vedeva che era stravolta, i capelli arruffati, grandi occhiaie, dei lividi la macchiavano la pelle appena abbronzata, camminava a piccoli passi ma quasi barcollava. . sorrise al marito e vide che il compagno della donna lo stavo spompinando…lui era estasiato…. Sara: “si amore…tutto quello che vuoi…” Marcello: “…e ora alziamoci … non hai fame ? mettiamoci qualcosa addosso e andiamo al ristorante…” Sara: “si amore…però prima vorrei farmi una doccia…” Marcello: “no…niente doccia…voglio che rimani con l’odore del sesso addosso…voglio che tutti sentano i nostri odori sul tuo corpo…” Sara: “oh amore che maiale… non ti facevo così porco… veramente mi vuoi così ?” Marcello: “si…da oggi ti voglio più porca che mai…” I due rimasero a letto un’altra decina di minuti poi si alzarono e si vestirono. . Paola rimane distante da noi, sembra quasi farci da palo. dillo ancora amoreee…. ” Sara rimase sconvolta dalla reazione del marito. Tommaso alzò lo sguardo mentre toglieva lentamente la bocca dal cazzo che si stava ammorbidendo e disse: Te l’avevo detto che ti avrei aiutato a rilassarti. . Non fece quasi in tempo a prendere fiato che un altro prese subito il suo posto…perse la cognizione del tempo…non sapeva più quanti uomini erano venuti nella sua bocca…. Mi ero messa a cavalcioni su di lui indossando ancora il copricostume. “Calmati tesoro, aspettiamo che almeno ci sia il ritardo, perché mai dovremmo essere così sfortunati, quante donne si fanno venire nella fica e mica tutte rimangono incinte”. Filippo era nello spogliatoio che tentava di riparare la porta quando una macchina si fermò. . Le sono scivolato dentro in un attimo. non capiva ma vedevo però che la sua vestizione era molto attenta e curata https://openload.co/embed/M6OOwz6H1w4/70.MP4.mp4 43 2017-08-14T15:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/d-039-estate-2921/ http://www.soho33.com/thumb/7491538.jpg D#039;estate...... Gambe snelle, ben tornite senza il minimo accenno di cellulite. Però ragazzi ero sola con quella voglia di liberarmi, ero circondata da olandesi tedeschi francesi svizzeri, le donne cucinano e girano tranquillamente in topless, escono a prendere il cil costume nude. . a quel punto ho messo il cazzo in bocca alla nostra amica che ha iniziato a succhiare con gusto. ” Disse Angelo. . . Non lo rividi più fuori della scuola, poi noi cambiammo casa. . Con un occhio chiuso, mi mossi silenziosamente verso di lui. https://openload.co/embed/ZdAiq_h5MIc/936.mp4 59 2017-08-14T15:00:20+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/bionda-ninfomane-succhia-il-cazzo-e-poi-lo-cavalca-da-vera-esperta-2919/ http://www.soho33.com/thumb/7944085.jpg Bionda ninfomane succhia il cazzo e poi lo cavalca da vera esperta Le si mise a cavalcioni, e con le mani abili iniziò a sbottonarle la camicetta. Ero eccitato da morire, quella situazione di completo abbandono alla sua volontà mi faceva provare una sensazione nuova, maledettamente eccitante. LISA SPARXXX 5 La vagina più forte del mondo. Raf non ebbe il tempo di dire nulla che le aveva già sciolto il nodo della vestaglia, e la sua prorompente nudità venne allo scoperto. Istintivamente mi venne di contrarmi. però mi raccomando che sia tutto in tavola per le otto!. dopo cinque mesi in castità assoluta guardando tua moglie e il suo bull scopare come ricci davanti ai tuoi occhi senza avere nessuna possibilità di partecipare, l’appetito sessuale è l’ultima cosa che ti manca, ve lo assicuro. Più ancora dell’essere montato, anche se potrà sembrerà strano. Cercava di trattenersi mentre io aumentavo il ritmo con la mano. . “Adesso di cosa avresti voglia?” Raf cercava di trovare il modo di parlare tra un gemito ed un altro, ma non era semplice con tre dita che la scopavano ed un altro dito di un’altra mano che le stuzzicava il clitoride. Non si notava l’assenza femminile in quell’arredamento, nonostante fosse una casa prettamente e tipicamente maschile. . Ha gli occhi che brillano e paiono stelle in un cielo blu notte https://openload.co/embed/v2o0L8WuXyU/695.MP4.mp4 45 2017-08-14T14:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/i-gemelli-2918/ http://www.soho33.com/thumb/8052525.jpg I gemelli Con la coda dell’occhio intuisco che la Padrona sposta il carrellino con gli strumenti medicali in prossimità delle mie gambe divaricate, poi accende una lampada che emette luce molto forte puntandola proprio in mezzo alle mie cosce spalancate. Il dolore oramai è una lama rovente conficcata nelle mie carni tenere, non ci sono più attimi di tregua. Lui inizia a menarselo puntando alla mia bocca, io tiro fuori la lingua e aspetto la doccia. Ho appena il tempo di rilassare i muscoli per non sentir dolore, che il cazzo di mio marito mi scivola in culo. In cambio riceverò un training professionale personalizzato. . Il dolore adesso è stabile, non aumenta e non diminuisce, provo a stringere i denti e riesco a rimanere così per un minuto o due. . . Si sta tranquille, in bici impieghiamo cinque minuti . Allungai una mano verso il suo uccello e lo presi, era duro. . Avevo i brividi dal piacere. sub. Avevo allargato leggermente le gambe come risposta ad invogliarla a proseguire. . Chiudevo gli occhi, fingendo del dolore, ma in realtà lo facevo per darmi una contrazione di piacere. Mi rispose che in effetti lo era e sapeva anche che ne avrebbe avuto, tanto da aver pensato anche di dare forfait per quello che era l’incarico che aveva per mio conto di intrattenere i rapporti locali con quel possibile fornitore. liberare adesso, Signora? -Non ancora, piccola mia https://openload.co/embed/MCyDIHZXAik/vm45.MP4.mp4 40 2017-08-14T13:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/l-039-addestramento-di-una-sissy-slave-11-2914/ http://www.soho33.com/thumb/8886451.jpg L#039;addestramento di una sissy slave - 11 . Anzi…mi toccherà invocare qualcun altro…. io stesso sto sudando per lo sforzo di trattenermi,come fosse una prestazione atletica. . . il clistere PREFAZIONE Riflessioni dell’autore.   Piano piano. non dirmi di no. La vecchia lo prese in giro e mi disse sghignazzando: “Noi fottiamo, lui guarda e se lo mena!” , Ci diedi dentro con foga, mentre entrambi mi incitavano, lui ripetitivo, con voce roca ed eccitata (“Vai, vai, ficca”), lei quasi ridendo, ma con preziosi consigli (“ tiralo indietro piano e poi sbattilo dentro forte”) Dopo un poco l’uomo poi ci chiese di cambiare posizione. A lei non importò molto dei miei dubbi: si avvicinò a me e mi baciò, leccandomi anche le labbra, con la sua lingua umida. o forse no. . . Al quinto squillo stavo per staccare, quando sentii la voce infastidita della vecchia. “Oh ti prego amore mio mettimelo … mettimelo non ne posso più … “ mugolava. . Ero un ragazzo gentile e lo feci, ma camminare al fianco di quel puttanone mi imbarazzava non poco https://openload.co/embed/Xx_NhIvbRAQ/e32.mp4 46 2017-08-14T11:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/escursione-in-montagna-2913/ http://www.soho33.com/thumb/4865740.jpg escursione in montagna Delle famiglie, le storie iniziate e finite, i fallimenti, i progetti. . Ti guarda ma distoglie subito lo sguardo, continuando a camminare. Suggerirei di tenerle legate ancora per una mezz’oretta, poi togliamo il nastro e vediamo come sono venute, ok? A questo punto sono curiosa anch’io di vedere il risultato. Con un movimento deciso si schiaccia contro il mio addome tra i nostri corpi non passa neanche l’aria, ci muoviamo insieme ed il suo viso è disteso e felice, ci baciamo, le palpo il culo, le succhio i capezzoli, il suo corpo è tutto un fremito. avevo ragione, non indossava mutandine. . Li presi la camminata da femmina e mi avvicinai mettendogli il culo quasi in faccia. Infine fu felice di scoprire che era ed è gay. Cosa che, per inciso, tutte forniamo, perché da noi vengono uomini di tutti i tipi. Seconda doccia della giornata per la mia Padrona, seconda sofferenza per me https://openload.co/embed/FIWeXNe3lAo/762.MP4.mp4 61 2017-08-14T11:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/una-puttana-latina-tutta-nuda-che-si-masturba-la-figa-2909/ http://www.soho33.com/thumb/4152765.jpg Una puttana latina tutta nuda che si masturba la figa Ho quasi finito. - Ida, no. “Noo, non credo si debba tanto. . . la storia che sto per raccontarvi e accaduta lunedi scorso (18 07 2016). Subito prontamente prendo il cellulare e comincio a filmare la scena per sviluppare la sega dopo erezione in privato. Io allo stesso modo giro la testa. La scopata con la figlia doveva averla attizzata di brutto perchè era un lago rovente. (e ridacchiava). Avrebbe bisogno di una bella lezione . E non gli è nemmeno venuto duro esclamò subito dopo fissando Luana. Durante il periodo di studi, appena la primavera faceva capolino, quel terrazzo ci vedeva molto spesso stese sulle sdraio a prendere il sole anche in topless e in mutande visto che nessuno poteva vederci. Riempì la brocca in un attimo https://openload.co/embed/s1YY_sDQLqI/256.mp4 52 2017-08-14T09:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/consapevole-2908/ http://www.soho33.com/thumb/5423425.jpg Consapevole. quindi inizia a masturbarlo pianissimo. ” disse. Non si spiegava come una bocca leccasse i suoi buchi, una mano titillava il clitoride, un cazzo in bocca e una mano sui capezzoli. Prova ora un tubino nero elasticizzato molto aderente. . . Il tutù ondeggia come una molla e le scopre a tratti un culetto piccolo e sodo, tanto tonico che non accenna a sussultare: rimane immobile come quello di una statua. . . e poi sai da quanto non ne vedevo uno. Lei gridava con la faccia affondata nel cuscino e con le mani stringeva le lenzuola; io cominciai a pomparla sempre più forte, cercando di “scavarla” sempre di più, fino a quando non sentii arrivare la sborra. . “Le consiglierei questi” e porge a Monica una di minuscoli tanga color porpora, azzurro, giallo chiaro, tutti con i bordi ricamati ed assolutamente trasparenti. . . https://openload.co/embed/3bfZelXNstg/178.MP4.mp4 74 2017-08-14T08:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/la-mia-esperienza-con-una-coppia-cuckold-parte-ii-2906/ http://www.soho33.com/thumb/439768.jpg La mia esperienza con una coppia cuckold parte II L’odore sulla pelle… il sapersi tra un attimo sotto controllo, il guardare il letto dove era da poco stata legata e usata… E la voglia. La sua reazione mi fece capire che non era il caso di andare oltre, rischiavo di fare danni, come sospettavo non era il tipo di ragazza che poteva accettare certe situazioni, cercai quindi di correggere il tiro: - Aspetta, forse hai interpretato male le mie parole, non è che le racconto per filo e per segno tutto quello che facciamo a letto, le racconto che ci incontriamo e che facciamo sesso, senza entrare nei dettagli più spinti, le basta sapere che ci siamo incontrati, la eccita sapere che la tradisco insomma…”; - Ti stai contraddicendo Gianluca, mi hai detto pochi minuti prima che le racconti ogni cosa, non prendermi per il culo…”; - Ogni cosa sui nostri incontri, non vuole che le racconto come lo abbiamo fatto…”; - Mi dispiace ma non hai detto questo prima, mi sembra che sei stato molto preciso, io non voglio entrare nelle vostre perversioni, mi fate schifo!”. “Ora basta” dice Marta e lascia l’amica che si divincola tentando di allontanarsi, lo tiro fuori, “Mettiglielo in bocca “ dice Marta mentre gira intorno al letto…. Faccio finta di nulla poi passati alcuni minuti, guardo l’ora e visto che è piccola Saluto e mentre esco Paola mi dice :”uno guardava e uno succhiava, chi era chi non te lo dico neanche se paghi comunque com’era il pompino?” “fantastico, grazie ma siete proprio stronzi, dai eri tu, vero?” Uscendo senza risposta passo da Davide a salutare ma era troppo indaffarato a scopare a pecorina Teresa e a gridarle “troia” per rispondermi Tornando a casa ho provato e riprovato a cercare di capire chi me lo avesse succhiato ma niente e pure Davide l’indomani non me lo ha saputo dire o meglio voluto. “E’ proprio nella doccia che ti scoperei volentieri…” sussurrò ancora lei, avvicinandosi e, di fatto, costringendolo contro il muro piastrellato con il suo semplice avanzare… “Paola… forse… cioè, io sono sposato e… Serena è tua amica, forse ci siamo capiti male…” diceva lui, imbarazzato, ma al contempo affascinato e non solo dai modi spicci di Paola… Fu un attimo. Serena spalancò gli occhi. E li capisco, torno su in galleria e nel corridoio dietro le tre persone c’è lei. . Mi sembravi una bambina alle prese con un lecca lecca. Marco sorrise. Il suo membro scivola giù per il mio sedere, io fermo un attimo la mia mano, sento la punta dura premere contro il buco del mio culo, poi una spinta secca, due secondi di dolore ed è dietro di me. Ecco… proseguiva lo schiavizzarla… quella non era più la sua camera da letto, ma un’altra parte della sua gabbia… Vide la chiamata sullo schermo, e cliccò sul tasto verde… la schermata si aprì. La storia che sto per raccontare è realmente accaduta a me la scorsa estate, per la precisione il 12 Agosto. Io rimango seduta sul letto, dopo aver dato un morso ad un cornetto, apro una busta di plastica e trovo una zucchina, una carota ed un cetriolo. Avevo un dolore alla schiena, fortissimo. Così sarebbe stato più difficile godere! Poi per tua fortuna ho rallentato un minuto per gustarmi il calore delle natiche diventate rosse ed ho aumentato al massimo le vibrazioni, ho atteso che il tuo corpo cominciasse la danza dell’orgasmo quasi raggiunto e poi ho ripreso con colpi forti ma alternati che neanche sentivi per l’imminente orgasmo. ; ;pourquoi dites vous ça ; ;. Quindi concentrati altrimenti farai il viaggio di ritorno in piedi perchè non potrai sederti” tu hai sentito la mia eccitazione aumentare ed hai capito che non scherzavo le sculacciate sono iniziate quasi impercettibili e con un ritmo blando e regolare https://openload.co/embed/ht5SFjJ8yA4/707.MP4.mp4 42 2017-08-14T07:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/la-valle-dei-ragazzi-capitolo-2-2899/ http://www.soho33.com/thumb/4179964.jpg La valle dei ragazzi - Capitolo 2 Prima di addormentarci ricevemmo una chiamata dalla hall. Strinse il telefono con più forza ed attese un momento prima di rispondere. 30 circa, ci avesse disturbato. Dal meato sgorgava liquido di Cowper e lei scoprì il glande: mi stuzzicava essere nelle sue mani e restai inerte attendendo smanioso che facesse qualcosa. Be la serata fu tranquilla e bevemmo un po di birre e parlando di donne e al fatto che lui era sposato da 15 anni non poteva avere figli e che il suo rapporto con la moglie era cambiato. . Ne sento un attimo il sapore intenso. Perché, non vi sono piaciuta…. Immagino i loro sguardi pieni di desiderio che perlustrano concupiscenti ogni centimetro quadrato del mio corpo. Mi avrebbe aspettato nella nostra camera, ansioso di riabbracciare e scopare la sua zoccola. Tolse il costume ai suoi due uomini e li lancio a riva, poi si piegò a novanta per succhiare il cazzo di Paolo. La sua bocca era calda e morbida e Jack emise un sospiro felice circondando la vita dell’amico con le sue braccia. . Poi inizia lentamente a farmi una sega, non posso. senza tuo marito. Era una tutina nera intera a rete che mi fasciava le gambe e il seno e con una apertura che lasciava scoperta la figa. E tu come fai a saperlo?” Il ragazzino arrossì:”Quando vedo i video porno mi tocco e quando sento un grande piacere schizzo tanto liquido” “Ok, allora se vuoi possiamo fare questa cosa ma a condizione che io sia presente e che tu ti accontenti di quello che ti ho detto https://openload.co/embed/el2IPHmI-zE/104.MP4.mp4 73 2017-08-14T04:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/transex-con-un-culetto-da-sballo-che-indossa-un-perizoma-e-poi-lo-toglie-per-farsi-inculare-forte-2896/ http://www.soho33.com/thumb/270708.jpg Transex con un culetto da sballo che indossa un perizoma e poi lo toglie per farsi inculare forte Si sarebbe aspettato subito uno - In ginocchio schiavo! - , ed invece Jessica l’aveva sorpreso. Altrimenti lo sai. Non era nei patti” disse Francesco. Decidemmo con Roberto di invitare a casa Adele e Davide per la cena, visto che in albergo probabilmente avrebbero dovuto accontentarsi degli avanzi. Avevi voglia di toccarmi il culo vero? Sì, da quando ti è diventato così bello e sodo. Sapevo che era molto amico di Sara, non sapevo che a distanza di due anni dal suo allontanamento, si sentissero ancora. Di nuovo solo. . con le curve al punto giusto. “Però . Ancora stento a credere di avere fatto sesso con uno sconosciuto per una notte intera. . La situazione già era difficile di per sé, poi ci si metteva anche lui. Mi accomodai a tavola e cercai di distrarmi guardando la televisione ma il pensiero di mia sorella seduta di fronte a me senza le mutande in dosso mi faceva sentire un senso strano di ansia allo stomaco, le mani mi tremavano e credo che fossi anche sudato. Fino ad allora, avevamo sempre avuto una signora polacca, per un paio di ore tre volte alla settimana, ad occuparsene, ma l’eventualità che il bull si fermasse da noi a dormire e al mattino si potessero incrociare non era assolutamente auspicabile. Suor Clarissa si avvicinò ancora e quando fu abbastanza vicina, posò una mano sul viso della Madre e lo voltò in direzione del suo. Presa dalla pazzia ti ho baciato, è durato poco perché volevo vedere subito la tua reazione. . Entra: è straordinariamente sexy. Siediti con noi, Francy cominciò a dire Sara https://openload.co/embed/sVM_oUEaTrQ/1291.mp4 57 2017-08-14T02:30:18+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/in-vacanza-2894/ http://www.soho33.com/thumb/551864.jpg In Vacanza D’altra parte sapeva cosa fare, di giornaletti porno di certo ne aveva sfogliati a centinaia, chissà quante volte avrà sognato di vivere quelle posizioni con il cazzo duro mentre si masturbava! Così, quando il ragazzotto mi ha fatto il culo, io non ho più pensato che avrei dovuto mettere un limite alla mia bontà sessuale. poi si avvicinano…giocano tra di loro. Quindi non rompetemi le s**tole criticando la seduzione a cui ho sottoposto di recente Mirko, mio nipote. Preso dalla foga, la prendo su di me e la sbatto con forza a terra: lei eccitatissima dalla mia voglia di dominarla, ansimando sempre più forte, mi prese i fianchi e li spinse contro il suo ventre. Lei allora si avvicinò e mi abbracciò forte, ringraziandomi. 5 mesi fa guardo. . html 4 mesi fa no, anzi. -Davvero?Dimostramelo. Disse Giacomo. https://openload.co/embed/mf_ZdS-G-GI/247.MP4.mp4 71 2017-08-14T01:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/la-prima-volta-con-tre-travestiti-2893/ http://www.soho33.com/thumb/6728637.jpg La prima volta con tre travestiti “Pensando a tutto quello che mi sono persa mi è venuta una voglia matta di cazzo, dai scopiamo”. godooooo…. . . . quando le mie fantasie erano a mille. La mattina si presentava colazione con una canottiera quasi trasparente (e sono stata buona) con i due capezzoli che facevano di tutto per bucare la maglia. Senti la bocca di Antonella baciarle la spalla, poi il collo, e poi l’orecchio. - Non ne avevo mai visto uno così grosso. . Ero uno spettacolo alle prese con 5 cazzi…. . . le porche…. L’uomo la baciò sul mento, poi sulla bocca, ed infine con la lingua cercò di violare la sue intimità. . mugulò. Sara tentava di rimanere distesa tra l’acqua e la sabbia. Fu un orgasmo folgorante ed alla fine si sentì appagata, molto appagata. non voleva, ma all’improvviso sentì in gola gli schizzi caldi della sborra…Aveva finito presto…la tenne ancora un po’ muovendole la testa avanti e indietro fino a che non si fu svuotato del tutto, poi lo estrasse e senza nemmeno pulirsi si affrettò all’uscita https://openload.co/embed/Ujalun4u7Fw/1370.mp4 64 2017-08-14T01:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/la-palazzina-parte-2-2887/ http://www.soho33.com/thumb/1798935.jpg la palazzina parte 2 . ” Incredibile. Finalmente liberate le mie labbra si espandono al respiro, l’uomo ora non guarda più la sua donna ma la mia bocca, lei intanto mi fa sentire il calore della sua lingua tra le cosce mentre con la mano me lo stringe, mi viene come un guizzo rallentato di piacere dal ventre e la disperazione lentamente cambia forma e colore, sono immobilizzato, incastrato e stritolato tra leve di un piacere invincibile, l’uomo libera il suo pene dalla morsa della mano della donna, afferra la mia testa dalla nuca e la spinge in avanti contro il suo uccello di nuovo eccitato, io chiudo gli occhi e lo prendo tra le labbra, poi apro la bocca lo sento scorrere accompagnato da un colpo misurato di bacino. . . ogni singola parte del mio corpo. ” - mi ordinò bruscamente Obbedii con le gambe che mi tremavano. Subito mi viene in mente la nottata passata con lui una decina di giorni fa; ma da allora il silenzio più assoluto. ” “. La tensione della benda si allentò e mentre le scivolava sul viso lui le disse “Questa non è più necessaria. . . Dopo aver sistemato la cucina mi disse che aveva bisogno di farsi un’altra doccia, si sentiva addosso la puzza di quello che aveva cucinato, avevo intuito che era una scusa per prepararsi meglio, la lasciai fare aspettandola in sala con molta ansia. . Si sedettero sul letto, uno di fianco all’altro, così vicini che le loro cosce si toccavano. https://openload.co/embed/1SzuuAdYsJI/280.mp4 71 2017-08-13T22:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/finalmente-pieno-di-nuovo-2885/ http://www.soho33.com/thumb/6851283.jpg finalmente pieno di nuovo Appoggio la sua grossa cappella nera sul mio buchetto. Abdul si pone in ginocchio dietro di lei, appoggiando il suo enorme cazzo al suo minuscolo sfintere anale. E poi a me pagano in quattro. . - Tutto bene? - Chiedo. Comunque sia, i due ragazzi insistono tanto che l’indomani passiamo a prenderli e partiamo, saremo di ritorno per la Befana. . Aveva una gonna a taglio triangolare nera con uno spacco laterale dove faceva uscire una gamba. . Io sbottai e lei col suo modo di fare da incantatrice mi fece calmere subito. Avevo il cazzo duro!!! Le chiesi come si sentiva visto che di lì a poco sarebbe stata la maiala di 4 uomini. . “ti devo parlare, quando sei libero ci possiamo vedere? Mi risponde:” abito a San Fedele Via Carlini 14/5”. Erano libere di vestirsi come volevano, infattibogni trav ha la propria inclinazione in base ai propri gusti https://openload.co/embed/seEEJ0K6ik4/498.MP4.mp4 68 2017-08-13T21:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/porno-compilation-di-belle-troiette-molto-sexy-che-si-fanno-chiavare-solo-da-grandi-cazzi-arrapati-2883/ http://www.soho33.com/thumb/3860606.jpg Porno compilation di belle troiette molto sexy che si fanno chiavare solo da grandi cazzi arrapati Così Laura rimase sola, nascosta dietro un folto cespuglio, sperando di passarla liscia. Lei intanto, un poco sudata, si spostò con voluttà i lunghi capelli neri su un lato della testa; si teneva con le mani sulle spalle di Simone e aspettava la prossima mossa di suo marito. Cominciò a ingoiare il suo sperma, dopo avergli praticato il bocchino talmente in profondità, da aver spesso lacrimato per il soffocamento, in conseguenza dell’ introduzione esagerata del glande nella gola. E’ vero. . Il piscio caldissimo inondava la bocca ora aperta ora chiusa di Lucio, che si lasciava riempire fino all’ orlo per poi far scorrere il liquido giallo fuori dalle labbra, senza fretta. Per la verità, tornando indietro con la memoria, in quel di Cuba avevamo diviso equamente i nostri accompagnatori, ed anche io ero stata con Robert. ; ; ; ;Mio marito? ; ; ; ;Sì. La porta di casa non è stata completamente chiusa da Holly. Il tuo ha un buon sapore https://openload.co/embed/iD-rlWgjKus/1261.mp4 87 2017-08-13T20:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/una-pompa-nel-sottoscala-2881/ http://www.soho33.com/thumb/312087.jpg una pompa nel sottoscala Infatti parcheggiamo e facciamo un piccolo pezzo a piedi con le valigie in mano. Mi chiamo Andrea, sono un fan sfegatato di Monica Leofreddi la considero la più brava conduttrice oggi che abbiamo oltre che a un gran pezzo di figa. Seno enorme sorretto da un reggiseno nero che faceva capolino da una camicia bianca troppo stretta oer contenerlo e, infatti, sbottonata fino al 3/4 bottone mettendo in bella mostra quelle magnifiche rughette che lo contornavano. “Dai vieni a sederti sul letto” ripetè Fiamma indicando il letto e Simona si sedette, era in mutandine e canottiera, era ancora un po’ in difficoltà ma il fatto che fosse così poco vestita non c’entrava niente. . Per dire la verità pure io mi ero eccitato. ” Lui era abbastanza vicino per mettere una mano sul mio mento. . “Però, io non ne ho mai visti da vicino ma penso che tu ti difenda fratellino. Mi sentii così sollevato! Tentò di calciare via i jeans ma aveva difficoltà a farlo. Non ci toccavamo ma sembrava quasi che ci toccassimo. ” Ed io risposi: “La prossima volta sarò pronto. Come sei bravo, mi hai fatto godere come una pazza” Lui si era messo accanto a lei e le accarezzava il seno guardandola con adorazione. ” Roberto sorrise e disse: “Così ora siamo amici. . ” Davide lo afferrò, lo spinse sulla tavola della cucina e si lasciò cadere sulle ginocchia. Quando ritornò si sedette vicino a Filippo: “Allora dove porterai lo dopo?” Filippo rispose sorridendo: “Lo porterò al Rugby Club più tardi. La cosa fece indispettire mia moglie che rispose infastidita: “Decido io come vestirmi per uscire, se permette!” Umberto la fissò per un attimo, tamburellando le dita sul tavolo https://openload.co/embed/v2xYpkC_yyQ/1112.mp4 58 2017-08-13T19:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/fidanzatina-a-pecora-fa-un-pompino-e-poi-si-fa-scopare-2878/ http://www.soho33.com/thumb/2895886.jpg Fidanzatina a pecora, fa un pompino e poi si fa scopare “ salve , dovremmo consegnare una lavatrice,”disse una voce con accento straniero,” che piano ?”. Ilaria iniziò a leccarlo davanti ai presenti, senza più alcun pudore. . Il citofono suonò distraendoci dalle operazioni di imballaggio, era Paolo, dopo essersi annunciato ci raggiunse a quel dannatissimi miserabili trenta metri quadrati al quarto piano senza ascensore : “So che sono le ultime ore è siccome è l’una mi sono permesso di portarvi qualcosa da mangiare e un termos di caffè, sono veramente dispiaciuto mi mancherete”. Spero mi seguirete . Così come senza darci alcuna spiegazione se la cavarono benissimo le nostre donne che ruotarono dall’ uno all’altro non risparmiandosi. Frequenta prive dove andava a soddisfare le sue voglie con ragazzi più giovani,con donne. L’altro nero aveva smesso di lavorare, e stava guardando ridendo. La sala era immersa in un silenzio irreale, nel quale si poteva chiaramente udire il gemito di piacere di Ilaria. Quando le racconto come come ho goduto, o cosa desidero, mi dice che, in realtà, mi piace essere umiliata e dovrei farmi curare. Improvvisamente mi allontanò, si mise sdraiata prona sulla sabbia umida, Emil continuo ad incularla con forza facendo schioccare le palle sul suo culo e lei ripeteva: “Ancora … più forte … dai stronzo spingi … spingiiiiii”, Lei era gia venuta almeno due volte e ansimava di piacere finchè anche il francese venne con una sorta di ruggito e lei assieme, poi fu il mio turno e per la quarta venne con gemendo e ruggendo anche lei. Risalimmo in auto, Walter tentò di richiedere lo stesso assaggio avuto da Fulvio, ma lo sguardo che ricevette lo fulminò e memore delle mie parole “non dirgli cosa deve fare” e delle minacce si ritirò in buon ordine https://openload.co/embed/ZCCxkV0mr6I/35.MP4.mp4 67 2017-08-13T17:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/era-il-mese-di-giugno-accadono-fatti-nuovi-2874/ http://www.soho33.com/thumb/7036656.jpg Era il mese di giugno...accadono fatti nuovi Era come se un soffio di freddo le avesse sfiorato la schiena. Trattenendo a stento le lacrime. Posarono i flute sul muretto e si abbracciarono con forza. Era tutto chiaro ormai. . . . No disse il capo, la mamma, dormi nel letto matrimoniale dove dormono Bea e Barby così stai più comodo. Valeria ebbe un sussulto e sentì il suo corpo vibrare. Su e giù con la testa, labbra serrate e lingua che vorticava. La mamma e la zia ci vennero a salutare con il bacetto della buona notte come a tre figlioletti rimboccandoci le coperte. Come non detto, appena ho visto che era bagnato ho incominciato a mettere solo la cappella, e sentivo lei che diceva no! no! No! alla fine avevo tutto il cazzo dentro al suo culo gli piaceva un casino. https://openload.co/embed/GMnkvVRcHrU/713.MP4.mp4 55 2017-08-13T15:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/la-mia-prima-sega-ad-un-maschio-2871/ http://www.soho33.com/thumb/9894390.jpg La mia prima sega ad un maschio Io ero paralizzato dallo stupore, sentivo le sue carezze, la sua mano che finiva sotto la gonna, la alzava, era tra le mie cosce, salendo fino alle palle, fino al mio uccello, duro come non mai. !!?? ; Stefano non aveva scelta , e non aveva intenzione di deludere la sua Divina ;si , si Divina , sono il suo schiavo cornuto , per sempre , per tutta la vita lo giuro!! ; Marzia fu convinta dal marito , guardò la sua amica e disse ;penso che sia sincero!! ; la Signora ;si ne sono convinta!! ; Marzia ;si merita una bella ricompensa !! ; la Signora ;bè penso che quello che abbiamo fatto ieri a mio marito gli possa piacere,. hanno una sapore buonissimo , sai scarpe misto a sudore , ti farebbe sborrare solo leccandoli , ma non pui , ti piacerebbe vero?? ; Stefano continuando a dimenarsi per provare a toccarsi disse ; Basta Marzia. A. . Mi guardai intorno. . . Cercò velocemente qualcosa, e tirò fuori delle bustine e una bottiglietta. https://openload.co/embed/kCm6a_QtVTs/526.MP4.mp4 65 2017-08-13T14:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/sesso-con-il-capo-ovvero-una-notte-che-non-dimen-2869/ http://www.soho33.com/thumb/8134725.jpg Sesso con il capo, ovvero, una notte che non dimen . spingi…. Gli uomini se la mangiavano con gli occhi. A quel punto i suoi occhi ritornarono a fare quello strano effetto su di me, e quasi mi comandarono di avvicinarmi, come una gatta, e mi inginocchiai davanti a lui, come se fosse il mio padrone, e gli allentai la cintola della sua vestaglia da notte, aprendogliela, e il suo cazzo, nuovamente in erezione, mi si presentò davanti alla faccia come un totem magico. Una volta rimasta completamente nuda stringevo a me un cuscino, mi strusciavo contro. ” Sentì la cappella del marito farsi strada fra le sua labbra. Con quel vestito sembrava una pornodiva, e questo mi speventò e mi eccitò allo stesso tempo. Aveva un mento appuntito, molto pronunciato. . li per li rimasi come ero ma con un rapido gesto lo fece guizzare fuori e comincio a segarlo. Anzi, era. Il marito aggiunse: “scusa amore…ma perché non lo confessi che ti attira ?” Laura esitò un attimo ed esclamò: “…si un po si, …è strano…non avevo mai visto uno come lui dal vivo…devo dire che non è messo male…anzi. In famiglia ero l’unico a godere della vista del suo seno, prima di mostrarsi svestita si assicurava che in casa non ci fossero nessuno, riservava unicamente ai miei occhi la bellezza delle suo bianco seno e non solo lasciava che la guardassi mi provocava pure torturandomi con domande del tipo. Tutto questo cominciava a farmi sentire una sensazione fastidiosa di gelosia, ma nello stesso tempo di piacere per quello che vedevo. Rimasta sola in camera pensavo a quanto successo. Arrivarono, dopo alcuni minuti di strade poco frequentate, in un ampio parcheggio, punto di partenza di diversi sentieri che salivano sulle montagne circostanti. Ero eccitata da morire vederti li Veramente ti è piaciuto ? Certo avevo confermato. Sempre con il dito medio mise della crema sul buchetto del culo di mia moglie, le disse di non contrarsi e appoggiò la punta del dito sul buco del culo https://openload.co/embed/3Bp2CXU8ttk/753.MP4.mp4 48 2017-08-13T13:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/scene-di-scopate-in-spiaggia-2868/ http://www.soho33.com/thumb/6393437.jpg Scene di scopate in spiaggia Posso usare un secondo il bagno, per favore certo entrato dentro mi denudai e le inviai il seguente messaggio STO ARRIVANDO Quanto udii lo squillo del suo cellulare uscii dalla porta e la trovai intenta a leggerlo, poi alzò la testa e . hai fatto tredici! Dopo che mi sono fatto la sua miglior amica, che giornata indimenticabile è stata per noi due, deve essersi sparsa la voce perchè le occasioni sono rimaste invariate ma non . Scesi con le labbra sulla pancia senza mai staccarle dal suo corpo e poi sul ventre fin quando sfilai anche il perizoma e con le stesse labbra piene di vodka riempì di baci il suo interno coscia. - Ti piace? – mi chiese. e mia zia abitava li. Sperai che sborrasse subito, avevo paura, e infatti non feci in tempo a pensarlo che un fiotto di sborra mi centro’ l’ugola e mi riempi’ la gola. La mia eccitazione aumenta ancor di più. . Il fatto poi che già erano stati in crociera era per noi positiva in quanto eravamo alla nostra prima esperienza. Oh chiudete quella bocca voi due. Quando Clara si sentì pronta si mise a gattoni sul letto offrendo il culo e la fica alla penetrazione https://openload.co/embed/7APy7VVfmIk/112.MP4.mp4 58 2017-08-13T12:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/come-una-tempesta-parte-2-2867/ http://www.soho33.com/thumb/8100707.jpg come una tempesta parte 2 Le metto altra crema. Facciamo quello che ci ordini di fare , ci fidiamo di te . “No, per nulla, in fondo anche a me farebbe piacere essere il sogno erotico di una donna”, mi rassicurò. I profumi acquistati li trovo disgustosi). “Beh, non sei l’unico. Mi sentii veramente bene in quel momento, avevo capito che sarebbe andato tutto meglio. L’ho sognato molte volte. Intanto voglio che diventiamo 4 amiche, o almeno facciamo finta di esserlo, perché tra amiche non ci sono imbarazzi, ci si confida, e non ci sono gelosie!!! Un altro argomento fondamentale!!! Perché mi vedrete succhiare i cazzi dei vostri mariti e non voglio assolutamente scenate di nessun tipo!!! Sono qua per insegnarvi a riconquistare i vostri uomini, non per portarveli via. Mangiamo benissimo, poi lui, dopo aver pagato mi dice di aspettarlo nel bagno degli uomini. Risposi un plug. Questa volta lui alzò gli occhi su di me. Le mani… il cilindro… il lavorio sulle sue tette… la volevano, e la volevano implorante… e tutto era costruito ad arte… anche il dolce da andare a prendere… cosa sarebbe accaduto non appena Stefano fosse uscito da quella porta? Come l’avrebbe presa? Non poteva immaginare che i due gli riservavano un trattamento assolutamente diverso… speciale… “Grandioso!” esclamò Paola “però prendi anche qualcosa da bere, mi raccomando!!” disse sibillina all’indirizzo di Stefano, che già si stava alzando https://openload.co/embed/WcTmT11-CKg/449.MP4.mp4 66 2017-08-13T12:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/sapore-di-sale-2865/ http://www.soho33.com/thumb/4076931.jpg Sapore di sale Non capisco se è stupore quello che manifesta oppure solo ironia. . . Maurizio la scopava lentamente e se la baciò per tutto il tempo della scopata. . . Gli mandai una email, scrivendogli il mio numero di cellulare e dicendogli di usarlo per mandarmi un sms anche anonimo, se la sera stessa fosse stato in linea. . Sentivo il mio cazzo scoppiare. No, dovevo proprio dirti Che poi, non so perché, non ne ho mai posseduto uno, di vibratore . Non si raccomandò altro di farle sapere come sarebbe andata con Giovanna, chiedendomi se con il mio permesso avrebbe dato il mio numero di telefono. Invece di impegnarmi a studiare dovrei mettermi a frutto il bel cazzo che ho fra le cosce. Il primo (luca) ero alto e aveva la nostra stessa età; il cugino di Maurizio invece (guido) aveva circa 10 anni in meno di noi, e poi (Marco) fisico palestrato e collega di Maurizio, Le presentazioni furono un po’ imbarazzanti ma i 3 nuovi amici erano davvero simpatici e alla mano. Mi ricordo che una volta lo fece con me https://openload.co/embed/x3JW8lbN360/260.MP4.mp4 67 2017-08-13T11:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/bukkake-racconto-di-una-donna-2864/ http://www.soho33.com/thumb/6926038.jpg Bukkake racconto di una donna Era la prima volta che accadeva nella sua vita. Rientrati abbiamo rimesso altra legna al caminetto, l’aria era allegra, fuori nevicava, lui ha trovato una bottiglia di grappa nel mobile bar, e abbiamo incominciato per gioco a bere un poco. . Si era lasciata prendere e dopo averli portato a casa si fece fare di tutto. Possibile che mia moglie abbia escogitato tutto questo per andare con un sessantenne, per farsi scopare da quel tipo d’uomo che da sempre considerava viscido e riluttante? Ad un tratto la fortuna sembrò guardarmi da dentro lo spioncino. Metto la mano sul suo ginocchio e sento che indossa le calze. La vidi dallo spioncino della porta. “ sei sicura?, lo sai che questo cambierà totalmente la tua vita?,” L’ho guardato con le lacrime agli occhi, “ ti voglio … voglio essere la tua donna, la tua schiava, troia o quello che vorrai, ma prendimi, non ce la faccio più a res****re. ” Lui mi guarda il viso scuro; “no, non mi serve nessuna donna, ho te, fin quando troverai un bravo giovane, non voglio avere altre donne. I balli lenti e le provocazioni proseguirono. ” Senza dire nulla, mi sono di nuovo tuffata sul palo che continuavo a segare, con le mie labbra l’ho imprigionato e ricominciato a succhiare come un’ossessa infilandolo tutto dentro la bocca https://openload.co/embed/R1KPS19-O34/912.mp4 67 2017-08-13T10:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/una-sera-d-039-estate-anna-ed-neri-2863/ http://www.soho33.com/thumb/392724.jpg Una sera d#039; estate anna ed neri In sottofondo c’è ora la “chill out music” scelta dalla mia Signora per l’occasione, le luci sono molto basse e mi viene comandato di accendere una mezza dozzina di candele profumate sparse nella sala. . . . mostra alla signora il bagno dove cambiarsi d’abito e vedi se ha bisogno di qualcosa. Distolgo lo sguardo da lei, continuando a raccattare cose da terra simulando ancor maggiore impegno nell’operazione. loro gli spiegarono cosa era successo compresi i dettagli e facendogli vedere il biglietto da visita e il numero. . . . . Alberto senti che May era molto professionale oltre che bellissima, e decise di aprirsi raccontandole il suo dramma. -Sdraiati in terra Monique. https://openload.co/embed/dVrrKTTWDX4/151.MP4.mp4 49 2017-08-13T10:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/la-scopata-che-non-ti-aspetti-2861/ http://www.soho33.com/thumb/7731269.jpg la scopata che non ti aspetti . alle 18,30 sono sotto casa, fermo lo scooter, il Porter della Ditta non c’è, non è ancora arrivata, aspetto giocando con il telefonino. La lingua si spostava sul pene che iniziava a tornare in posizione. e tutti decisero di venirle sulle grosso seno. Da quel giorno svetlana faceva parte del nostro team. Si stava spazientendo sempre di più. Luca chiamami Zia sé nò mi offendo! Dopo mentre i nostri due maschi vanno a farsi la doccia, né approfitto per parlare intimamente con la mia nipotina; Alessia… ma con Luca… mi capisci, vi ho messo in stanza insieme, in un letto matrimoniale…Non preoccuparti Zia è già parecchio che…. Non ci fu possibile farlo con il cazzo. Lei--”Ok”. Ci sediamo, “Mi dice sono stata da medico è mi ha prescritto questa cura di venti giorni di Samyr, e venti di Tricortin 1000 e degli esami da fare, non sono ancora riuscita a passare in farmacia https://openload.co/embed/DwR0UkDGtNU/1235.mp4 49 2017-08-13T09:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/il-bagno-notturno-2859/ http://www.soho33.com/thumb/8386704.jpg Il bagno notturno . solo un leggero dolore alle ossa del collo. . . . . Anche perché per facilitare introduzione dell’acqua, le muoveva la sonda nell’ano creandole una certa eccitazione che veniva a crearsi. Al contrario della mamma che ogni tre per due era dal dottore, una volta per i reni, l’altra per il mal di schiena, qualche volta costipata. . Luisa molla quindi la presa e si sciaqua nella vasca le sue mani unte mentre osserva quasi soddisfatta la sborra che ancora scorre sulle piastrelle. . . Mi prende per i capelli, penso già alle nostre lingue che si intrecciano in un mulinello fradicio https://openload.co/embed/1CZKhxuMb6M/467.MP4.mp4 65 2017-08-13T08:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/un-felice-incontro-parte-2-2858/ http://www.soho33.com/thumb/5757376.jpg Un felice incontro parte 2^ . . Ok, va bene , dissi io: Adesso vado giù su di te, ma se ti faccio venire, tu farai la stessa cosa. In panetteria Era una fresca mattina di settembre, la nottata si stava concludendo e il giorno stava spuntando , per le strade del paese non c’era più nessuno ,la gente era in casa a dormire o stava quasi per alzarsi per recarsi al lavoro. lei ha timidamente detto di no ma quandi francy le ha infilato la mano sotto la gonna e si è infilata sotto i collant e sotto le mutandine lei è arrossita da paura e ha guardato suo marito di nuovo per cercare di capire. . . . Come vi ho detto una volta che assapori il proibito e quel proibito ti piace vuoi toglierti tutte le voglie, Il bello con Hans e Cristian era che non ti rompevano le palle con inutili manfrine, io volevo solo giocare, non mi serviva un amante rompicoglioni. https://openload.co/embed/DTnxs6F3xAg/221.MP4.mp4 55 2017-08-13T07:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/il-viaggio-del-marinaio-2857/ http://www.soho33.com/thumb/937235.jpg Il Viaggio del Marinaio Marco le cinse i fianchi dolcemente con un braccio, ed insieme si avviarono verso le casse. . Lo rigirava piano, quasi con dolcezza e nel mentre bisbigliava all’orecchio di lei… “Ora inginocchiati…” “Non puoi… non puoi farmi… Ah!” fu il piccolo grido di Serena, quando il capezzolo venne stretto. ” Serena non aveva parole. “Un colore tenue magari” riprese la ragazzina, “ma di che taglia è?” “Direi media” rispose lui, e si girò verso Serena “in quanto al colore, questo rosa come le sembra?” e lo disse scostando i capelli di Serena e prendendo con un dito a mò di gancio il collare che Serena portava al collo. La prese per i capelli, portando il viso di lei a tre centimetri dal suo. A quella frase, detta davanti a quella donna che trovava a tette semi nude, bloccata… Che la stava guardando con la disperazione negli occhi. Chiaro?” Serena sentì le lacrime lungo il viso. Dopo un paio di settimane, quando lui si era ripresentato per il consueto giro di controllo, il rapporto era decisamente freddo ma, perlomeno, senza litigi. Lei però rimase quasi indifferente, non ci fece troppo caso. ” Continuò lui. ” “Quando volete” gli rispose l’uomo, che non staccava gli occhi da Serena. https://openload.co/embed/ZH6Fh8Pd-ZE/280.MP4.mp4 71 2017-08-13T07:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/la-mia-famiglia-aperta-capitolo-4-2855/ http://www.soho33.com/thumb/3993082.jpg LA MIA FAMIGLIA......APERTA - Capitolo 4 bussano alla porta ed Eric con voce un pò tremolante chiede chi è? sono io risponde una voce da uomo, lui si gira mi guarda e dice tranquilla , un collega . Non avevo raggiunto l’orgasmo ma ci stavo arrivando,pensai di prenderlo un po in mano ma di nuovo un imposizione tuono forte nella stanza. . Poi si girò, all’incontrario, a cavalcioni, sollevò il lenzuolo e si portò il suo membro in bocca. A sua volta lui si inginocchiò e baciò la mia cappella stuzzicando la fessura. Muscoli ne aveva, ma senza esagerare. Mi viene dietro, mi abbraccia prendendomi un seno sopra la maglia, poi mi gira e mi bacia calorosamente. . . CI STA https://openload.co/embed/K1CDMa--T9Y/902.mp4 48 2017-08-13T06:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/il-giardiniere-di-mio-padre-2854/ http://www.soho33.com/thumb/9253496.jpg Il giardiniere di mio padre Durante questa operazione mi sgrillettava con furia facendomi venire a ripetizione E’ a quel punto che piena di desiderio gli dico: si, sii amore prendimi voglio essere chiavata da mio cognato, ho voglia di sentire il cazzo adesso, il tuo cazzo, vieni scopami, sbattimi, chiava la tua cognatina troia . . aspetta. Davide usava le stampelle per deambulare ed aveva difficoltà a salire i gradini. Stettero in silenzio qualche istante. . . Il periodo di Natale tanto per cambiare aveva visto le solite tavolate a casa nostra, anche per salutare i miei genitori che a Napoli venivano sempre meno. io la guardo e dico che figa che sei. siiii…. Ricordo di aver pensato: Niente male questo papà, ma non sa sorridere . Cominciò lentamente a far correre la lingua su e giù sul corpo liscio dell’amico facendolo lamentare rumorosamente. . Prima di uscire dal bagno lei stava per aprire la porta ma io la fermai, le palpai il culo, le diedi un bacio e le dissi questo è il nostro segreto lei sorridendo mi disse certo porcellino mio mi ridiede un bacio e uscì prima lei, io aspettai 2 minuti prima di uscire, mi rimisi al lavoro ripensando a quello che era accaduto e a quello che poteva succedere al prossimo incontro. Io divento bianca come un cadavere, mi ricompongo alla bene meglio e approfitto del fatto che siamo al piano terra per scavalcare dal balcone. Andrea riusci a leccarmi meglio di una lesbica facendomi godere in maniera bestiale mentre al tempo stesso mi infilava le dita nel culo. . Simona si bagnava sempre di più, stava arrivando all’orgasmo, stava per esplodere in un godimento superbo, stava per raggiungere vette di piacere inesplorate. Assecondò i movimenti del marito. https://openload.co/embed/x96Cy1mBOXc/351.MP4.mp4 48 2017-08-13T05:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/pomeriggio-di-luglio-2853/ http://www.soho33.com/thumb/7641355.jpg Pomeriggio di Luglio “Non male Luca, questo è veramente un bel cazzo. TAAA! Di nuovo dentro. le muovo dentro la tua figa. . . . . . . “Senti, non fare troppe storie dammi la borsa https://openload.co/embed/3Bp2CXU8ttk/753.MP4.mp4 47 2017-08-13T05:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/laura-e-michela-sono-due-vere-troie-italiane-2851/ http://www.soho33.com/thumb/5695633.jpg Laura e Michela sono due vere troie italiane . . La feci sedere sul lavandino e le aprii le gambe, avvicinai la cappella alla sua fica e fu lei a farsi avanti per ricevere il mio cazzo in tiro. In realtà io non sono un eterosessuale curioso, ma un eterosessuale consapevole dei piaceri e delle gioie delle esperienze gay. E’ lì pronto, duro, grosso…grandissimo. mamma. E alla fine comunque, con suo grande scorno, gli dicevo che non mi faceva né caldo né freddo. Mi pompava come un ossesso trattandomi come una troia, urlando tutto il suo piacere fino ad inondarmi l’intestino gridandomi - godi troia… godi e dimmi che sei la mia puttana Si -rispondevomio- si, sono la tua troia sono una puttana una troia che gode e fa godere il proprio cognato… godo… la tua puttana… chiavami, chiavamiiii -. gode nel vedere che io ultimamente ho lei in testa, non sua sorella. Alla prima licenza le mie aspettative furono tradite cosicché nella Panda rossa di Palmira, tra la musica romantica che usciva dal suo autoradio si consumò un toccarsi qua e la con un orgasmo da parte mia generato da una frettolosa sega che mi fece macchiare il sedile e che attirò su di me le ire di Palmira: sembri un cavallo, datti una controllata https://openload.co/embed/54zSDEDs3FU/210.MP4.mp4 46 2017-08-13T04:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/serata-particolare-2850/ http://www.soho33.com/thumb/1967825.jpg Serata particolare Ad un certo punto, uno degli inservienti, mi prese per il collo e mi fece inginocchiare accanto a lisa. Mmmm, quelle parole mi fecero impazzire! Il mio amico ci aveva preso gusto, nonostante fosse solo la prima volta che facevamo sesso. Avrebbero vinto le schiave che avrebbero chiesto più tardi possibile di interrompere il supplizio. Alla stessa maniera rimosse rapidamente i pantaloni di Stefano. . . Nonostante la situazione Chris stava cominciando a godere delle sensazioni che sentiva. In quel momento avevo davanti a me mia moglie nuda e un altro uomo, sconosciuto, anche lui nudo, con il cazzo dritto pronto a prendermela, ero troppo eccitato e non smettevo di segarmi. e piu mi slabbrava e più la mia bocca gli dava godimento, Aprì il cassetto del comodino ed estrasse il gel e le sue sapienti mani mi prepararono al grande passo, prese un preservativo che gli misi con la bocca e mi disse di stare tranquillo, di rilassarmi , di prepararmi al dolore e , cosa fondamentale , di usare bene i muscoli anali , di spingere fuori quando piano piano lui sarebbe entrato. https://openload.co/embed/1CZKhxuMb6M/467.MP4.mp4 54 2017-08-13T03:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/quel-giorno-sulla-spiaggia-2849/ http://www.soho33.com/thumb/361141.jpg Quel giorno sulla spiaggia Sofia stava impazzendo. Le mie screzioni sono talmente abbondanti che mi pare di avere un fiume tra le coscie. -ti avevo detto che dovevi essere pronta in mezzora, mi spiace ma sarai punita- -no ti prego cercavo di sistemarmi meglio che potevo- -niente scuse mi spiace- appena esce e bellissima: parrucca bionda corta, vestitino fino a sotto il sedere collant e scarpe con il tacco nere. Sentivo i suoi occhi su di me che mi incendiavano il cazzo. gli incontri funzionano cosi. Alla fine ridendo pensammo entrambi a quante storie si sarebbero raccontate una volta partiti. Si salutarono ridendo e spedendosi una lunga fila di baci, facemmo colazione e preparammo i bagagli per partire, Lucy ci guardò “ragazzi vado a salutare Emil è stato tanto gentile ed educato”, Io e Claudio ci guardammo sapevamo cosa intendeva. . Dopo mille timori ci chiudiamo in uno stanzino strettissimo. Aveva abboccato,nonostante tutto si sedette,mi verso la birra nel bicchiere. Lui in piedi e lei seduta di fronte con il suo pene in bocca https://openload.co/embed/MKhDfiKAqqs/442.MP4.mp4 53 2017-08-13T03:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/bionda-e-bruna-si-fanno-scopare-2848/ http://www.soho33.com/thumb/4390677.jpg Bionda e bruna si fanno scopare . lentamente ingoiava tutto. Mi alzo per andare a portare la mia tazzina, mi segue e mi dice che mi ha visto arrossire e che dal pantalone ha visto qualcosa qualche sporgenza. Vado da lei e subito si presenta vestita sexy ma non tantissimo, parliamo e le spiego tutto e mi chiede perché lo voglio fare e se sono convinto e alla mia risposta e di voler vivere ogni esperienza della vita e non tralasciare nulla per cui pentirmi inizia a coccolarmi e a baciarmi ovunque e mi giuda a spogliarmi, vedendomi impacciata mi dice di non aver paura e mi coccola accuratamente e da nudo mi porta in bagno per lavarmi prima il cazzetto poi il culo per constatare che effettivamente e stretto, lo insapona per benino lo lubrifica con della crema dopo asciugato e dice adesso vai in camera da letto che io arrivo subito. . permettendo, la andavo a trovare e abbiamo scopato come dei matti,nel letto, sul divano e me la sono fatta anche sul tavolo in cucina,facendomi in quei giorni le migliori scopate. . Sentiamo la macchina del figlio che suona da sotto, lei si leva e dice basta. Lei girò il viso si bagno le labbra con la lingua, abbasso gli occhi in direzione del mio pacco, sfilò la sua mano da sotto la fronte e senza esitare la face scivolare sotto i pataloni. . . Il cazzo mi si iniziava a gonfiare nelle mutande, al solo pensiero, e speravo che si accorgesse di questo. Nelle mie, invece cera il cazzo che fremeva…. Giorgio, ere come impazzito dalla bramosia, si tirò fuori il cazzo, duro come una roccia, menandolo contro lo scoscio di Valeria. si massaggio il culetto rivolgendolo alla porta strusciò la patatina che aveva un filo dorato di peli che le sparivano fra le gambe https://openload.co/embed/Q_ND9k0fNpQ/150.MP4.mp4 76 2017-08-13T02:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/storia-di-g-travesta-e-schiava-virtuale-3-2846/ http://www.soho33.com/thumb/130415.jpg Storia di G travesta e schiava virtuale 3 . Li voglio dentrooo. Mi fecero una ultima proposta: -ti va di dormire con noi? Uniamo due materazzi per terra- Dissi di si però al solo patto che fossi tornata a casa per un momento per prendere nuovi indumenti intimi, per la notte, dissi: -se devo dormire con voi da donna, non posso rinunciare ai miei vestiti- Uno di loro si offrì di accompagnarmi. “Pensavo che tu credessi a quello che dicevi, io ti ho dato tutto Carlo. soprattutto dopo quel che mi è capitato. Monica si era tolta le mutandine in bagno ed ora, sicuramente eccitata, aveva deciso di giocare sempre più apertamente. Il resto della serata mi venne poi raccontato da Monica quando tornammo a Milano. E il mio desiderio osceno si avvera:la pressione diviene prepotente, furiosa e due mani mi aprono con forza le natiche per favorire l’imminente sodomizzazione. Era ora, mi avevano spaccato la figa tutta la sera, fin dal ristorante e avevo una gran voglia di sentire dei bei cazzoni nel culo. ” Io non afferrai i suoi intenti, ma la accontentai ed ella iniziò a succhiarla come per una una fellatio. Salendo le scale i due non smettevano di toccare il culo di moglie e rendevano instabile il suo incedere sui tacchi alti infilandole le dita nella figa o nel buco del culo rimasto leggermente aperto dopo il trattamento con l’anal plug durato quasi un paio d’ore. Uno si sdraiò per terra col cazzo all’aria, si mise un preservativo e mi disse di salirgli a cavalcioni sopra, in altre parole ero inginocchiata sul suo cazzo e tutti e due formavamo due linne perpendicolari. Contemporaneamente mi toccavo il cazzo e sborrai una prima volta non appena vidi il cazzo di Erick fermarsi e contrarsi per scaricare il succo delle sue palle dentro alla figa di Monica. Mi porto su di lei e, baciandola in bocca, la penetro con un colpo solo. Giunta a casa, mi spogliai completamente. “Max ha appena telefonato, voleva che tu sapessi che ieri è stato grande. Lei mi invitò ad abbandonare scarpe e calze all’ingresso e seguii i suoi deliziosi piedini muoversi verso la cucina. Se accetti, allora potremmo divertirci, se no stai sicuro, il tuo credo sia un segreto e con me puoi stare tranquillo- Immaginate voi le mie sensazioni, la troia aveva fatto centro, ero eccitato desideroso di dire si, perché no, il solo pensiero che quel bastardo mi aveva pedinato tutti quei giorni mi faceva inumidire il culo e sbavare dalla voglia. Il Don la interruppe e gli chiese (mentre si toccava tra le gambe) Ma tu hai goduto? Si rispose lei https://openload.co/embed/sVM_oUEaTrQ/1291.mp4 35 2017-08-13T01:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/la-prof-e-la-puttana-2845/ http://www.soho33.com/thumb/3293788.jpg La prof e la puttana . allora sei proprio la nostra cagna ubbidiente. Ancora immaginavo di avere i polsi legati, o meglio ancora di essere stretta in uno di quei nodi che fanno del corpo un angolo retto e così essere distesa di fianco sul letto e prenderlo dietro. Un altro di quelli ancora col cazzo duro iniziò ad incularla spingendo come un forsennato e senza preoccuparsi se i gemiti di mia moglie fossero di dolore o di piacere. -No, sei la mia troia! Vedrai ti trasformerò in una vera donna troia, ti vestirai come una puttana, e prenderai cazzo come una vacca. Dai fottimi Mi disse, la afferrai da dietro, le spostai le mutandine e le ficcai il mio bel cazzo di nuovo turgido nella sua figa bagnata. Disse Rosa. Ogni volta mi diventava duro e cercavo di non nasconderlo a lei, anzi cercavo di metterlo il più in mostra possibile (sempre e solo a lei ovviamente). Mentre anche l’altro pene che ho nella fica è affondato nel mio ventre. . Mi lanciai alle sue spalle per agevolarla , appoggiandomi involontariamente a lei: le porsi il barattolo e ci scambiammo un’ occhiata svelta che per me fu un’ abbagliante fotografia fatta con la mia mente, che immortalò tutta l’ avvenenza del suo viso https://openload.co/embed/cqL2yJGl3xg/1582.MP4.mp4 54 2017-08-13T01:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/compilation-di-footjob-amatoriali-2841/ http://www.soho33.com/thumb/5169072.jpg compilation di footjob amatoriali La compressi leggermente tra il medio e l’indice facendoli scivolare verso il basso; avvertii a quel punto la pelle del cazzo di Marco che si arrotolava sotto le mie dita ed immaginai la sua cappella rossa e gonfia che si scopriva. Sonia sorrise. Voleva essere abbastanza sobria, per la serata. Dopo un po’ i due si sciolsero da quella posizione , e quando mia moglie si sfilò il cazzo di Riccardo dal culo , lo stesso era aperto in maniera fantastica , tutto aperto e bagnato , era una visione fantastica . Cominciavano i bis. In cielo vedeva le stelle, la guidavano. . . . Amava il pesce. Io ormai gridavo, con Cristiano che cercava di tapparmi la bocca con una mano per cercare di non allarmare i vicini. . Sul mio scorreva il suo e viceversa, fino alle palle che cominciarono a gocciolare. Appena arrivata si regalò una doccia rinfrescante per poi indossare gli abiti richiesti ed applicare un trucco leggero, prima di uscire. Per favore aiutami a togliermi le smanie del prurito, la psicosi dei pidocchi “. “Vieni mamma ho bisogno di te. Una nuova busta fu portata a Sara https://openload.co/embed/1PF5LrMHnps/850.MP4.mp4 76 2017-08-12T23:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/un-compito-impegnativo-parte4-2840/ http://www.soho33.com/thumb/7544054.jpg Un compito impegnativo -parte4- La situazione è questa. . Ad un fratto Davide ci disse di spogliardci anche noi e io presi per mano mia moglie facendola alzare dicendogli di toglersi il vestito. . ! Uno dei due disse. . . “No, non farmi venire… non ancora, ti prego, prima prendimi metti il preservativo” sento una voce che dice, e non la riconosco come la mia. . . . Perché restare nascosta in casa mi sono detta . Ma non posso farmi scoprire, ho osato anche troppo. Infatti, di li a poco, uscì dalla mia figa con mio grosso dispiacere, ne avevo ancora voglia e dopo aver fatto stendere mio marito sul lettino e avermi fatta mettere a pecorina con la figa sulla faccia di Bruno, gli ordinò di leccarmela, di leccare quella vacca della moglie, che gli avrebbe fatto vedere molto da vicino come un vero maschio fotteva una puttana come me. Ok, ma glielo succhio solo. Potrei essere scoperta, il mio nome reso pubblico e sarei rovinata. https://openload.co/embed/mUaZPur9EgQ/180.MP4.mp4 59 2017-08-12T22:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/profumo-di-dafne-da-mistress-a-schiava-3-2839/ http://www.soho33.com/thumb/5998539.jpg Profumo di Dafne da mistress a schiava 3 Apre la sua boccuccia di rosa e la prende tutta, ciuccia ciuccia, inizia a salire e scendere sul mio cazzo. . Lei infila una mano nel cassetto e mi porge un dildo, di quelli che si indossano con gli appositi slip. io. . Poi mi succhia ancora la cappella e mi dice “ Alla nonnina, lo so che piaceva il tuo succo, così la facciamo contenta “……………. Dimostri molto di più dei tuoi 18 anni. la richiamo dopo qualche giorno, e mi dice che non voleva più perchè era fedele a suo marito. . La bacia sul collo e le appoggiai subito il mio membro turgido sul culo. Ma nulla cambiava lei indifferente. Si era messa un maglioncino di lana. gli diede due tre leggere leccatine con la punta della sua morbida linguetta. . ad una vicina. Non posso dargli torto, non posso farlo. Io seduto sul divano letto, avevo in mano una rivista con cui cercavo di nascondere la mia resistente erezione https://openload.co/embed/DswHGDrNe0g/vm52.MP4.mp4 52 2017-08-12T22:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/un-incontro-casuale-2838/ http://www.soho33.com/thumb/6188208.jpg un incontro casuale -Paolo. La invitai a stendersi sul divano per rilassarsi e per recuperare la concentrazione che le avrebbe consentito di entrare completamente nella parte. Quindi, con lo sguardo lucido e gli occhi socchiusi mi domandò: - Ora? Cosa devo fare? - Vieni! - Così? Realizzai che in quella posizione non era facile per lei raggiungere un orgasmo. . Finalmente sei la mia fidanzatina . Se non mi organizzo bene non farò mai in tempo e non ho nessuna intenzione di contrariare Bruno: quando qualcosa non va come dice lui sono sempre io a rimetterci. Sino a quel momento, contrariamente alle sue abitudini, non aveva ancora lanciato alcun’occhiata nella mia direzione. Poi, senza apparente motivo, Claudia si voltò per appoggiarsi sulle ginocchia in modo da volgere le terga all’uomo. Dopo aver parlato a lungo con mia moglie dei problemi che arano nati in me, e vero che ora riuscivo ad avere delle erezioni ma solo quando ero eccitato vedendo mia moglie che scopava con altri, questo mi faceva partecipare ai giochi sessuali in cui godevo anche io. Certo avrei potuto godere di un orgasmo magnifico, Claudia era abilissima nei rapporti orali, però la curiosità di scoprire sin dove era disposta ad arrivare nel suo nuovo ruolo di schiava era troppo forte. -Mah… io non sono convinto. Finito di gustarsi la sborrata ci rivestiamo entrambi e mi promette che in cambio del mio silenzio lei sarebbe stata disponibile ogni volta che volevo bastava chiamarla e si prestava a me https://openload.co/embed/Nnt0OiBSB7o/917.mp4 51 2017-08-12T21:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/punizione-dovuta-2837/ http://www.soho33.com/thumb/3532787.jpg Punizione dovuta ” In risposta lui mise le mie mani sul suo costume da bagno ed io lo tirai giù, ansando mentre la sua erezione spuntava dalla cintura. “Scusa, ma io sono pagata per fare delle visite complete. Era già eccitato. Mi stavano dando una mano con il trasloco e qualche mobiletto Ikea. sono libera, chiamami! Un bacio, Patrizia». Mi diede un veloce bacio e poi tornò in bagno. Se cercavamo bene potevamo anche trovare il clitoride. . Era una giornata veramente calda e molti ragazzi giravano in shorts blu e sandali. Lo sentivo duro contro il mio sedere. . Lei senza vergogna, senza inibizioni mi disse A me piace molto fare i pompini e questa notte ti voglio regalare una mia performans, poi mi dirai se sono brava, Ti va? Il ti va? poteva anche evitarlo, io le risposi semplicemente, un regalo non va mai rifiutato sopratutto questo tipo di regalo. Mi piace molto. — Sì… Lo sai che hai il potere di calmarmi in ogni occasione… — dissi ancora assonnata https://openload.co/embed/MXqiDKwoMbU/881.mp4 44 2017-08-12T21:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/l-039-addestramento-di-una-sissy-slave-12-2836/ http://www.soho33.com/thumb/2869816.jpg L#039;addestramento di una sissy slave - 12 . La cucina era invece il suo regno. . . Una specie di regalo di Babbo Natale. - Vado dentro, don Libo’ . Una settimana mi recai al l’albero di Milano che gli avevo indicato e vidi che si presentarono tutti e due e dissi subito rivolgendomi a Marco vedo che vi siete presentati e lui mi rispose con un sorriso amaro avevamo forse scelta? No risposi io con un sorriso sornione. Cercai un cantuccio dove la terra era abbastanza piana da permettermi di effettuare la mia minzione senza rotolare sul terreno, dopotutto, ero ancora in tacchi e tailleur. qua fuori, dico . . https://openload.co/embed/Aks6gtfjrlE/177.mp4 44 2017-08-12T20:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/bella-puttana-instancabile-con-il-cazzo-nella-figa-2835/ http://www.soho33.com/thumb/560028.jpg Bella puttana instancabile con il cazzo nella figa senza pensare che oramai era un lago appiccicoso, trovandosi così tre dita infilate fino al palmo. . Sembrava che un piccolo tornado avesse attraversato la stanza. . Disse che i suoi genitori avevano deciso di permettergli di avere la casa tutta per sé per quella notte e sarebbero andati dai nonni. Era perfetto, compresi allora, perfetto in ogni punto di vista. Stavo quasi prendendo sonno dal relax quando Alfredo si svegliò ed accese il televisore. . Non ci vedevamo da sei anni…” “Sì, l’hai già detto. Era vero, tutto vero ed improvvisamente sentii il desiderio di gridare come un bambino. ci troviamo. Arrivò https://openload.co/embed/nPBybr2uiPU/412.MP4.mp4 45 2017-08-12T20:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/quei-filoni-delle-scuole-medie-2834/ http://www.soho33.com/thumb/1521143.jpg Quei filoni delle scuole medie Il vecchio era sudato, come noi. e devo dire. . . sento la pressione nella pancia e nel culo restare “stazionaria”. Lappo la fontana. . perché… . . . Vieni anche tu dentro me, Amore mio. Dopo circa un ora di attesa che per le ragazze furono interminabili venne il loro turno https://openload.co/embed/21DHlY3zwUg/666.MP4.mp4 48 2017-08-12T19:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/resoconto-2833/ http://www.soho33.com/thumb/5902000.jpg RESOCONTO Max sospirò di nuovo. Aveva entrambi i buchi ancora dilatati, dal “lato B” come diceva lei, stava uscendo un filo di sperma. . “Sapevo di renderti felice, tesoro” “Mi hai fatto un regalo stupendo” “Difficile vedere una donna tanto appassionata, ma con la tua serietà” “Lo sai che tutto sommato sono una brava ragazza” “Il fatto che ti abbiamo scopata in due non rende te una cattiva ragazza, tesoro… ti rende solo diversa, più completa” “Era quello che mi ci voleva, Max. Fede lo stata stupendo sempre di più, stava scopando ben oltre le sue potenzialità. Vi ho visti scopare davvero bene. “Ma dove andiamo?” “Sul fiume, ci ero venuto quando ero studente”. Un lavoro pulito. Povera bambina. Infatti la senti mugolare contro la sua bocca, e capì che Max la stava leccando. Sono impulsi che hai dentro a livello mentale. . Senza prendersi la briga di uscirle dal culo, si avvicinò al cassetto e ne tirò fuori un vibratore di dimensioni ragguardevoli. Si diceva fosse stato il palazzo di un rajah indiano ma ora era un albergo ed era assolutamente fantastico https://openload.co/embed/l0Fi09zha0w/1816.mp4 70 2017-08-12T19:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/giovane-moglie-turca-prende-il-cazzo-di-suo-marito-2830/ http://www.soho33.com/thumb/5937880.jpg Giovane moglie turca prende il cazzo di suo marito Ricordo come fosse ieri la sera che entrò a far parte della mia vita , e non fu il solo posto in cui entrò !! Non sapevo cosa fare e avendo già un reparto giochi ben fornito , decisi di prendere la macchina e andare a fare visita al mio amico Fausto, titolare di un piccolo sexyshop non lontano da casa mia, per completare la mia collezione con un oggetto che scandalosamente mi mancava: un bel plug !!! Arrivai al negozio, erano le 23 circa , e quando entrai Fausto, conoscendo le mie esigenze particolari, come di consueto chiuse il negozio, attaccando sulla porta un foglio con scritto VENGO SUBITO. Proseguendo c’erano delle stanze alle quali si poteva accedere inserendo dei gettoni, all’interno c’erano ragazze o coppie che si esibivano per i clienti, l’ultimo salone del secondo piano era ad ingresso riservato, Simona mi disse: - Questa stanza non l’abbiamo mai vista, entrano solo le persone che vogliono partecipare ad un’orgia, singoli o coppie, non essendo interessati ti so dire ben poco, mi hanno solo detto che ci sono dei tappeti e dei cuscini, luce bassissima e libertà totale, però mi risulta che sia poco frequentata. Mi fa un sorriso e mi calmo. Lo avevo fatto veramente? Incredula. La parola e il suo significato lo conoscevo molto bene, ma volli mentire , consapevole che in futuro avrei condotto una vita da peccatore, e risposi Don Dino, cosa significa masturbarsi? Innocente come la Vergine Maria. Il cazzo moscio, ben presto prese forme cilindriche, che neanche lui si ricordava di avere. ; ;Non posso. Ecco perché siamo amici ed innamorati” Affermò Jotaro. !!!! . Ogni tanto il suo sguardo si posava sul mio corpo, ma sempre timoroso che della cosa potesse accorgersi mio marito o io. Quando Carla iniziò a succhiarmi le palle, Valeria decise di avvicinarsi alla cappella, la guardò ancora qualche secondo e poi, iniziò a succhiarmelo. Cercavo un momento in cui si isolasse in qualche reparto nascosto da occhi indiscreti per avvicinarmi. Come spesso mi è accaduto anche nella vita reale, il sesso anale è una cosa che eccita particolarmente i maschietti. Dopo poco il buchino inizia a rilassarsi. Mi diede un bacio sulla guancia mentre io nascondevo la mia erezione dandogli le spalle e con il fumetto. Parlammo a lungo della proposta, era una decisione importante per me, avrei dovuto mollare un lavoro stabile per intraprenderne uno completamente nuovo, pieno di incognite e soprattutto a tempo determinato, almeno all’inizio, sicuramente più prestigioso e che mi garantiva uno stipendio decisamente maggiore, ma la scelta andava ponderata bene. allora dove e quando? Chiedo. Hai venti minuti https://openload.co/embed/iWehvEBdot0/997.mp4 68 2017-08-12T17:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/le-mie-storie-27-2829/ http://www.soho33.com/thumb/2535940.jpg Le mie storie 27 Ufficialmente era solo una vacanza ma in realtà era stata propio la zia a volere che andassi da lei per aiutarla con sua figlia, mia cugina, Rosa. e alla fine furono cinque di fila. Si lasciò cadere di fronte a me, poi io lo sentii portare la mia erezione nella sua bocca affamata. . “Ok! OK! VA BENE!” cedo alla tortura immediatamente. “Tentasti di baciare il tuo miglior amico?” Chiese Nic incredulo. Difficile credere che la zia entrasse a guardare la sorella che pisciava quindi erano soli. Si davvero grosse. Angela intanto aveva rimesso mano al cazzo di plastica e glielo muoveva su e giù per la fica stimolandola più che poteva. . e non disse nulla. La cosa diceva era importante per meglio caratterizzarmi come autore. . Vorrebbe sodomizzarmi https://openload.co/embed/OocTdP9ywss/201.MP4.mp4 74 2017-08-12T17:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/in-bagno-con-la-sua-figa-pelosa-2828/ http://www.soho33.com/thumb/2446168.jpg in bagno con la sua figa pelosa ; ; Continuavo a spingere a fondo. Dopo circa 2 anni, un giorno senza dire a lei delle mie intenzioni, presi una iniziativa, Avendo fatto amicizia con Aldo in cui ci incontravamo nel parco portando i nostri cani, piano piano entrammo in confidenza in cui Aldo si era separato dalla moglie 2 anni prima aveva tre anni meno di me, mentre si passeggiava iniziarono le nostre confidenze di come erano andate le cose con sua moglie che la trovo a letto con un suo spasimante e per questo si era rotto il matrimonio, mentre io le raccontavo il mio problema che mi era accaduto. Attraverso tutti i tavoli, poi vado verso il bagno delle donne, guardo di fronte un attimo e con uno s**tto sono dentro la toilette dei maschietti. Lei emise piccoli gemiti di sofferenza, ma agitava il culo, ma pensai che non era ancora il momento. Lui parcheggia leggermente in disparte rispetto alle altre macchine, mi chiedo il perché, lo capisco appena esco dalla macchina quando lui mi salta letteralmente addosso. Credici e succederà!” Dichiarò lui. “Ecco perché non volevo toglierlo”, concluse. Fu un errore protestare. . https://openload.co/embed/0Ys0hieCHiE/482.MP4.mp4 61 2017-08-12T16:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/le-mie-storie-7-2823/ http://www.soho33.com/thumb/1026318.jpg Le mie storie 7 Guardo la sveglia, mancano tre minuti!!! Allora mentre continuo a leccargli il culo, con una mano da dietro gli afferro il cazzo e con mia immensa sorpresa lo sento barzotto!!! Lo mungo come si munge una mucca, e proprio come fanno le mucche spruzza fuori un getto di latte bianco!!! Impresa compiuta!!! E giusto in tempo!!! Mi ha sporcato le lenzuola, ma vuoi mettere la soddisfazione? Si alza in piedi e gli leggo la gioia negli occhi. Alzandosi, Chris si mise dietro il ragazzo, era la prima volta che vedeva il culo del ragazzo quel giorno. Lui ritorna al mio buco e infila il terzetto tutto fino in fondo , ravana , muove le dita , insomma mi allarga il buco. E inizio a riflettere come mi aveva detto di fare. Ci viene in soccorso una coppia di italiani. A lui piaceva molto, ma il suo interesse era quasi totalmente rivolto al mio fondoschiena. Noi non parliamo tedesco e questi non sembrano parlare inglese così non riusciamo a capirci. . Davis ansimando si posizionò dietro di lei, lo guardai e quasi mi spaventai, aveva gli occhi rossi, sembrava una bestia inferocita, pensai “ma questo le ROMPE davvero il CULO”. Avviò subito una stupenda spagnola, un su e giù da paura, il cazzo quando saliva arrivava fino alla sua bocca e lei ne approfittava per leccare il mio palo che veniva trattenuto alla base del suo petto solo dalle palle gonfie che fungevano da ancoraggio……. Un ragazzo con un fisico bestiale, ma ciò che mi colpiva era la faccia da bruto e da delinquente . Tony spinse indietro il corpo contro il dito che lo invadeva, mentre Chris continuava a tenergli allargate le natiche. Uno dei ragazzi si avvicinò a Davide, lo fece girare e lo curvò sulla stessa panca alla quale Chris era stato legato, con la faccia verso l’amico. Al settimo mese, per via della pancia il mio appuntamento con il suo buchino venne meno ma incominciò una nuova pratica che divertiva entrambi, quella del baciargli i piedi sempre curati e con smalti che sceglievo io. Lui mi prende per i fianchi e mi appoggia la cappella sul buco. fammi capire meglio padrone, spiegami cosa intendi . il marito https://openload.co/embed/BeiFgKo2_Ps/709.MP4.mp4 67 2017-08-12T14:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/la-cognata-francesca-in-dolce-attesa-2-2821/ http://www.soho33.com/thumb/8302877.jpg La cognata Francesca in dolce attesa 2 Con le dita e con la lingua, la schiudeva, come si apre una rosa, e all’ interno nuovi petali, ancora più piccoli e delicati, facevano da cornice a un taglio più profondo, caldo e umido … immaginò che forse, tra poco e per gentile concessione, la sua verga avrebbe potuto essere accolta, in quella vagina paradisiaca. Mi butto a letto e dormo per 24 ore. Il segnale arriva. Si stava abituando al mio cazzone mentre il marito guardando la scena venne nella gola di Carla che continuava a succhiarglielo. Mi siedo rigida al tavolo da pranzo, mentre tu mi ronzi intorno, chiacchierando del più e del meno. Filomena, nonostante si fosse lasciata andare tanto, provò un attimo di smarrimento alla vista di quel cazzone, tanto nuovo e tanto diverso da quello di Lucio. Ci accolse un ragazzo sui 25 anni, non di più, fisico perfetto, un biondino carinissimo, simpatico, di quelli che hanno sempre la battuta pronta. Lo sa che deve trasformarsi in un ariete? Deve sfondare le mura della mia fortezza. “Mammaaaaaa. Giulia e Federico dormono come sassi e in ogni caso sono abbastanza grandi per poter stare qualche ora da soli. il culo mi brucia da morire… Farsi imbrattare la bocca quella volta è stato un atto di sottomissione Lui . Infine, gli sentì accelerare il respiro e ansimare … e infine , pesando solo su di lui, gli strinse con le mani le chiappe intorno al cazzo che impalava quel minuscolo culo, come per farne una guaina più stretta, idonea al suo piacere, cattivo. Chi pensi che ti abbia portato qui: una zoccola? – disse convinto – “Lei” è mia moglie, capisci? La donna che amo e con cui vivo. Guerrino, che ti sta succedendo?? Cosa stai facendo? Cosa ti mette così in crisi? Tu che sei sempre stato forte e coraggioso, che ne hai passate di tutti i colori e te la sei sempre cavata? Reagisci Guerrino!!! Tira fuori le palle , le tue grosse palle da uomo e trova una soluzione!! . Holly sta godendo. Tuo marito e tuo fratello fanno a gara per depositare il loro cazzo nella tua vagina. Quello che dice Janet a proposito di tuo figlio è vero. Tirò su dalla poltrona il loro amico, per le mani, e prese il suo posto sulla poltroncina; gli disse qualcosa, probabilmente: - Vieni, leccamela tutta! - Infatti lei sedette tutta verso il davanti e allargò oscenamente le cosce sui due braccioli. Tu non solo vuoi chiavarmi ma vuoi anche possedermi? Vuoi che sia la tua cagna?” “Si nonna. Ti amo” “Lo so https://openload.co/embed/pdK7iPKZGxg/1808.mp4 59 2017-08-12T13:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/belladonna-fa-la-troia-lesbica-con-una-sua-amica-e-un-fallo-di-plastica-2820/ http://www.soho33.com/thumb/433718.jpg Belladonna fa la troia lesbica con una sua amica e un fallo di plastica . Ancora stavolta, tirai fuori il cazzo dal culo glielo diedi ancora più forte nella figa. Poi con il palmo della mano cominciò ad accarezzarlo per il senso della lunghezza, dalla base alla punta, intorno alla quale le dita si chiusero strofinando delicatamente la pelle. Eccoci lì, in quella saletta piccola e vuota. So che mi desideri e io desidero te A quel punto il mio cazzo era così duro da far quasi male, quello che provai è difficile da spiegare ma vi potete immaginare la voglia che avevo di scoparla sul tavolino di quel bar. . Con il bicchiere in mano mi avvicino a te, in piedi vicino al divano, le mie mani sfiorano la patta dei tuoi pantaloni, con mossa esperta ti slaccio la cintura, le mie dita afferrano la zip e la apro di colpo con un rumore simile ad uno strappo. . . sai che di me ti puoi fidare, vero? E ora, che ne dici di chiamarlo? Non dissi niente, ma presi il telefonino e lo chiamai. E’ sua madre, l’ha sempre vista così, ha grande intimità con lei, fatica a comprendere come io possa non vederla solo come una mamma https://openload.co/embed/VEg5JbE9CjI/1045.mp4 57 2017-08-12T12:30:35+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/la-nostra-prima-crociera-2816/ http://www.soho33.com/thumb/4293994.jpg La nostra prima crociera. Era lì davanti a me con quel cazzo che gli spuntava da sotto la minigonna quasi a fare capolino. io mi inginocchio e tu ti avvicini si sbottoni e mi metti in bocca il tuo biscione. §§§§§§§§§§ Avemmo un paio di incontri per preparare questo nuovo “inizio” ma dopo due chiacchiere veloci o un caffè, ognuno riprendeva la sua strada. Non so perché ma le avevo raccontato tutto filo per segno quello che era accaduto. . C. La camicia la sfilo dopo aver slacciato solo i primi bottoni. . Rimane soltanto la mia attuale me stessA: una femmina in cerca di piacere, della conferma della propria femminilità. Lei sorride e lascia fare https://openload.co/embed/xWw-J0a0_u8/258.MP4.mp4 75 2017-08-12T10:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/regalo-inaspettato-2815/ http://www.soho33.com/thumb/9768769.jpg Regalo inaspettato. La zona era però sicura e disabitata. Walter e Fulvio, il secondo dei romagnoli, al centro noi sul fondo. Le luci soffuse, il divano davanti al caminetto, l’alcool ci ha fatto rilassare come non succedeva da anni. Quando stavo per venire gle lo ficcai in bocca. Invito che le due complici accettarono all’ unanimità. Giunti alla meta e disbrigate le pratiche di accesso, intercettammo la posizione del maniero. ” “Spero che tu le sia venuto dentro” aggiunsi. quindi si alzò, si pulì la bocca e scappò in bagno fra gli applausi della folla. Quando le racconto come come ho goduto, o cosa desidero, mi dice che, in realtà, mi piace essere umiliata e dovrei farmi curare. Evitai di proseguire avrei attirato solo risposte ben peggiori https://openload.co/embed/nDvVgCfxSTg/425.mp4 54 2017-08-12T10:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/un-felice-incontro-parte-1-2813/ http://www.soho33.com/thumb/4633501.jpg Un felice incontro parte 1^ Estrassi subito la mano e passai a Rita. . le chiedo la marca del cellulare che se era uguale almi poteva caricarlo da me ,mi risponde nokia le dico perfetto di portarlo cosi lo carico- Esce dalla porta e dopo un attimo arriva in dietro con il cellulare me lo da e torna a casa per fare la doccia. Dopo un attimo vidi che mamma si sfilava la camicia da notte rimanendo completamente nuda. Il vedere il mio uomo eccitato e felice , mi faceva impazzire , essere per una notte la Sua puttana mi faceva stare su di giri Solo io, alle fin riuscii ad avere la “forza” di ripulire i cazzi dei due uomini, che nonostante tutto non erano ancora del tutto rilassati, sentirli in bocca , leccargli la cappella alternativamente , sentire che erano ancora vivi , e che avrei potuto farli tornare turgidi …. A dire il vero vista la quantità di buste sembrava avesse fato rifornimento in attesa di una guerra atomica. Gli feci foto in acqua e sulla spiaggia, con la fica asciutta e bagnata, con le tette pulite o piene di sabbia. Finimmo di concludere il servizio fotografico al mare, dove decisi di mettermi in libertá anche io. “accidenti, ma questo giovanotto tra qualche anno mi farà concorrenza. Cosa vuoi che importi a tuo padre se usi i mutandoni del nonno o se ti copri con quel francobollo” Il fatto del francobollo ci fece nuovamente ridere https://openload.co/embed/E1GKuXYis7s/172.MP4.mp4 67 2017-08-12T09:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/storie-in-famiglia-2-2812/ http://www.soho33.com/thumb/694169.jpg Storie in famiglia 2 Ogni volta che passavo vicino ad Enrico speravo che lui sentisse l’odore della mia voglia, attraverso la gonna. Ma non so quanto scherzoso. Ok, non mi provocare. Raul sapeva benissimo quanto adoravo baciare. -Allora, Monique? Perché quell’aria spaurita? Non mi dirai mica che ci hai ripensato. -Va bene. In un nano secondo ripiombammo co i piedi per terra, mia suocera si mise in tasca le mutandine, io mi voltai verso il giardino per risistemarmi, mi accesi una sigaretta e aspettai a rientrare in casa finché non mi si fosse abbassato il cazzo. Cominciai lentamente a spingere il pene. -Ora vieni qui vicino e ruota lentamente su te stessa. Si era avvicinata a me. . come me? -Tranquilla ti ho detto, niente di definitivo. . . Mi faceva impazzire dal piacere. Capii che si stava addormentando. https://openload.co/embed/Zuc21fH7q2k/797.MP4.mp4 65 2017-08-12T08:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/aletta-ocean-trombata-a-pecora-in-casa-sua-2810/ http://www.soho33.com/thumb/5500993.jpg Aletta Ocean trombata a pecora in casa sua La voglia di femmina che tu m’istigavi, la sfogavo tra le sue braccia burrose. . Dopo un periodo per me interminabile finalmente si è calmata e siamo scesi a fare colazione e, non sapendo come comportarmi, ho deciso di accompagnarla all’automobile parlando di tutto tranne che dell’argomento precedente ma lei rimaneva muta. Terminato questo bacio iniziamo a sfogare la nostra voglia cercandoci con sempre più foga mentre le nostre lingue lottano tra di loro. Spero che anche voi se avete difficoltà ad approcciare con l’altro sesso possiate trarre esempio dalle mie gesta, tanto di amici carini e di ragazze troie il mondo ne è pieno. godo . Tu dormi con me. . Te lo dirò che la tua mamma non ti abbandona mai, mio dolcissimo fiore profumato: - Ma certo che sono passata, tesoro – dirò –ma tu. . Mi lamentai. . . . Lorenza, gradendo il trattamento, si piegò leggermente in avanti ed io, che ero inginocchiato dietro di lei, divaricai con le mani i suoi glutei intravedendone così il bellissimo, nero, ed osceno fiorellino. Vidi Alice in un angolo della stanza https://openload.co/embed/a8-rX5Mt0RE/1332.mp4 65 2017-08-12T07:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/prostituta-succhia-in-macchina-2808/ http://www.soho33.com/thumb/1855579.jpg prostituta succhia in macchina , non ti posso biasimare, è facile innamorarsi di lei, tranquillo non me la sono presa, anzi, adesso capisco la passione che c’è tra di voi, mi sono stupito all’inizio di quanto feeling si era creato, l’amore aiuta ed il fatto che tu sia innamorato di lei non mi turba, l’unica cosa che mi preoccupava era di perderla, parlare chiaro con lei però mi ha tranquillizzato…”; - “Questo vale per te, non per me, io questa condivisone di S. Mi avvicino nuovamente al letto ed afferro lo smartphone. . . Arrivammo al paesino poco dopo, c’era tantissima gente, nonostante fosse un concerto di paese i gruppi che si alternavano erano molto bravi, era magnifica come al solito: indossava un vestitino corto con un gonnellino largo, sotto non indossava l’intimo com’era spesso abituata a fare, durante il tragitto le avevo messo una mano in mezzo alle gambe e l’avevo appurato, una generosa scollatura faceva intravvedere il suo strepitoso seno senza reggiseno, aveva i capelli raccolti nella sua eccitantissima coda alta, un paio di sandali aperti, legati sulla caviglia e con tacchi altissimi, la slanciavano tantissimo, era incredibilmente bella. Sentii la sua cappella sul mio buchetto vergine che spingeva a piccoli colpi. . . . Come un porco assatanato da video hard gli spinsi il cazzo nel culo tutto in un colpo. . mi invitò a chiedere a lei per qualsiasi cosa, il pranzo era quasi pronto e ci invitò a lavarci le mani mentre lei finiva di prepararlo. . Rita bloccò suo figlio a sua volta ma Andrea non fare il bigotto , prima di essere mamma sono donna , e non ti devi scandalizzare a parlare di certe cose , sono cose naturali , la masturbazione femminile e maschile è diversa , ma del tutto naturale , perché tu non lo fai , sei grande sono certa che sai come funziona https://openload.co/embed/CAR68pcVgco/692.MP4.mp4 64 2017-08-12T06:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/troia-formosa-ma-molto-figa-a-gambe-aperte-sul-letto-a-prendere-il-cazzo-2807/ http://www.soho33.com/thumb/8909958.jpg Troia formosa ma molto figa, a gambe aperte sul letto a prendere il cazzo A turno quindi si avvicinano alla scodella e vengono tutti al suo interno ansimando come non mai, poi una volta fatto, si avvicinano a me strusciandomi il cazzo addosso per pulirli. La stanza si blocca in un fragore di sospiri e ansimi. La luce filtra dalla finestra e fa sembrare la stanza un set di un porno. Obedii. Non riuscivo neanche a sentir bene il piacere della sul lingua che giocava avidamente con il mio clitoride per quanto fossi concentrata sul suo cazzo,volevo che godesse come non mai,volevo farlo esplodere e far mio il suo sapore. Alcune sono carine, altre mature ancora scopabili, altre ancora inguardabili. Una volta finito, Vincenzo si pulì sempre addosso a me per poi andare a continuare la sua partita. La bacio,le nostre lingue si intrecciano,sono calde e sensuali,piano piano scendo sul collo,le tiro indietro il collo e le lecco la gola. mi scusi per il ritardo. Protagonista di questo racconto è Piero, un ragazzo di 14 anni di buona famiglia considerato da tutti il classico ragazzo per bene. I giorni dell’estate continuarono a proseguire sempre più velocemente, era la mia estate, l’estate in cui ho scoperto il lato del divertimento. vi faccio sapere… . Dopo ciò, Dario mi disse che era il giunto il momento di prendere i loro cazzi in tutti i miei buchi. . La aspetto giù in cortile per la fumarci una sigaretta. massimo silenzio!! prende un telo da mare dietro al bancone e lo mette a terra. . “Occorre che sia infilata nel culo di una vergine https://openload.co/embed/c_-76Y5F8wQ/1260.mp4 67 2017-08-12T06:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/prime-esperienze-con-il-bull-2806/ http://www.soho33.com/thumb/4102289.jpg Prime esperienze con il bull Il bacio reso Vidi le chiavi della macchina di Roberto sulla tavola. Tento di guardare qualche foto, ma il suo profilo è protetto per la privacy. bona direi. . Smisi di abbracciarlo e rimasi fermo. Avere due stanze separate, per due fratelli è l’ideale; niente turni per tv, pc o cambiarsi, niente insomma. soddisfatta di essere stata usata e sottomessa da due bei militari…rimasi li cercando di mantenere vivo il godimento che i loro cazzi mi avevano fatto provare cercai di ricompormi e con un dito recuperavo la loro sborra sul mio viso e la leccavo. . Il marito la spoglia lentamente e l’amico si siede su un angolo del letto a guardare estasiato. Mentre Roberto parlava, io pensai a me: “Ho lasciato la casa dei miei per stare da solo, si poteva cambiare la situazione solo per fare sesso, Ok vada per il sesso. “Lo spenga, per favore”, dissi a Umberto. ” “Vai, stai tranquillo che non dormo. Avrebbe bramato un plug anale da tenere infilato per sfidare i suoi uomini a toglierlo e guardarla da dietro tutta dilatata. Roberto fu puntuale, mi venne a prendere davanti al mio palazzo. Lo riconobbi per uno dei colleghi e ne fui imbarazzato. troppo, non so quanto avrei resistito, intanto lei accelerava e il mio cazzo pulsava sempre di più. L’uomo ne prese una in mano, la tenne stretta, quasi a soppesare allo stesso tempo la sua consistenza e l’imbarazzo di Paola https://openload.co/embed/Kp7I5tNeeQQ/567.MP4.mp4 76 2017-08-12T05:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/come-tutto-comincio-2805/ http://www.soho33.com/thumb/8338277.jpg come tutto comincio Intanto per distrarla un po, visto che ho i peli pubici ad altezza cappella spingo il cazzo in avanti e la penetro un altra volta. Avessi avuto io la libertà di scelta mi sarei fatta scopare da mezza Mantova. “Penso alle donne nude zia”. Sentii il sapore della sua bocca, della sua saliva e la mia mano corse soto la coperta a toccarle la fica. Faceva male. son proprio curioso di vedere cosa combinano. “Cosa?” “Grazie per avermi mostrata a tutti in spiaggia” non mollo la presa e continuo a stringere “Non ho capito bene” Un attimo di attesa, poi “Grazie per aver esibito le mie tettone e la mia fica a tutti” e allora mollo la presa. E come vuoi che faccia? Disse ancora ridendo. Lei bevve tutto il mio piacere e non fece colare nemmeno una goccia. “E quando colano che si fa?”. Ci sedemmo su degli scogli per rifiatare… Viola era tutta cosparsa di sborra: oltre a quella che le avevano schizzato i due ragazzi sulle tette, aveva la mia che le colava dalla figa e le scendeva lentamente lungo la gamba… “Vado a sciacquarmi che sono tutta ricoperta di sperma…” “No” “Come no?” “Rimani così” “Stai scherzando, vero? Dobbiamo attraversare un lungo tratto di spiaggia con centinaia di persone…” “Appunto” https://openload.co/embed/AxooFDi7ycU/1452.mp4 56 2017-08-12T05:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/dimostrazione-d-039-amore-2803/ http://www.soho33.com/thumb/3988187.jpg Dimostrazione d#039;amore. . Si adattò subito alla nostra vita… nei giorni feriali ci aspettava e ci faceva trovare sempre qualcosa pronto per la cena mentre nei week end in genere la portavamo a vedere le bellezze delle nostre zone. . probabilmente aveva già ingoiato la sborra di Lorenzo……la sua mano si muoveva rapidamente dentro le labbra della fica liscia e depilata, si penetrava con due dita, mentre col pollice titillava il clitoride…. in verità notavo un certo gonfiore anche in Claudio…. Non vorrei assumerla e poi non è vero che è così brava”. . mmhhhhh che belloooo lui prendilo tutto. La lingua tesoro, metti dentro la lingua, ora! Io obbedisco, e appena le schiudo le grandi labbra sento un fluido caldo scivolarmi sulla lingua, in bocca. . Il cazzo sempre più duro premuto sul materasso gli faceva quasi male ma per nessun motivo al mondo avrebbe rinunciato a quella sensazione. lui la guardava chiedendosi cosa volesse e lei senza dire una parola si avventò sul suo cazzo e cominciò a succhiarlo e a spompinarlo per bene. “Oh, a proposito, quelle notizie che dovevo dirti, Tony. ora non fermarti. . Dopo esserci ricomposti, abbiamo raggiunto la spiaggetta dove il convivente di M. Come entrai in scena io iniziarono ad arrivare le richieste degli spettatori… ovviamente scontate… mi fecero spogliare un pezzo alla volta, mi fecero sedere in braccio a Marcello, lo dovetti accarezzare, mordicchiare https://openload.co/embed/EV0dMBw07ig/1004.mp4 66 2017-08-12T04:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/laura-al-priv-eacute-2802/ http://www.soho33.com/thumb/6072763.jpg Laura al Priveacute;. Quando finimmo erano tutti soddisfattissimi. . come no le dico ormai il danno e fatto,lei mi risponde ora no non si può,io me la tiro vicino e le dico mi scoppia il cazzo. . . Feci scendere la mia mano fino ad insinuarmi nel suo slip…. . Indossava scarpette da ginnastica un minishort in jeans ed una camicetta bianca semi aperta, saltò in macchina, bacetto sulle labbra a tutti e due e via per la spiaggia. . . Non mi fecero muovere mi massaggiavano il corpo con l’asciugamano, subito V…. cosa fare? rifiutare una così dolce richiesta. Riprendiamo a baciarci, ho un’eccitazione addosso che è difficile da spiegare. la guardo negli occhi blu, lei socchiude le labbra e mi sussurra Dai aprimi piano piano , ( queste parole e quel ricordo mi fa venire durissimo anche oggi ), inizio a spingere con la maggior delicatezza possibile,ma con troppa delicatezza non si arriva a niente ed allora un paio di colpettini più forti la rompono ed Io scivolo fino in fondo al suo pancino. Mi chiedeva che ne pensassi di come si vestiva e di come le stava il primo trucco, la minigonna, le calze. . . “Ti aiuto io a cercarlo, vieni Giovanna, mi sembra di averlo visto infilarsi laggiù in quel boschetto https://openload.co/embed/2AH-9EZbAG8/162.mp4 53 2017-08-12T03:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/le-mie-prime-volte-1-spogliata-2801/ http://www.soho33.com/thumb/8218817.jpg le mie prime volte - 1 - spogliata . Poi, quando ho iniziato a muovermi a ritmo, è stato davvero bello, e dopo tanta fatica venirgli dentro è stato la giusta ricompenza, ma appena uscito viene verso di me me lo ripulisce, me lo fa diventare di nuovo duro e dopo tanti colpi di lingua ingoia altri caldi fiotti e dopo averlo asciugato a dovere mi guarda e mi dice: la prossima volta ne voglio due. Prendi ciò che la fortuna ti manda domani potrebbe essere tardi. Ornella le guardò sorridendo imbarazzata ed eccitata. Lentamente attraversò la stanza, senza togliere neanche per un momento gli occhi dal mio cazzo. Marta sta leccando la fica a Paola. Era esattamente il suo tipo d’uomo. Ecco il quadro descritto come nei film di fantozzi: nuda; sandali sexi tacco dodici; braccio sinistro appoggiato al fianco nella mano destra mutande e reggiseno in costante rotazione, studiato ancheggio sincrono utile a creare un coreografico movimento sinuoso, tette naturalmente sventolanti a mo di bandiera. . Laura aiutò l’amica a passarsi il detergente sulla schiena sulle natiche e sulle gambe. . Sulle spalle due sottili spalline sostenevano il poco peso del prendisole. Chiesi ad Antonio perché Loredana non aveva ancora detto nulla. In quel momento Angelo ci venne incontro con un largo sorriso. Pia era venuta e Peter continuava a pomparla. Diedi un colpo di clacson e subito il ragazzo si avvicinò per ritirare il denaro del carburante https://openload.co/embed/7gJlL0tn3Uk/572.MP4.mp4 62 2017-08-12T03:00:16+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/la-battaglia-di-torino-2a-parte-2798/ http://www.soho33.com/thumb/964777.jpg La battaglia di Torino 2a parte IO CN LA SCUSA DI SPEGNERE LA TV MI AVVICINO VERSO DI LEI PER VEDERGLI LA FIGHETTA. . ero arrivata alla terza misura e il mio sedere sembrava quasi quello di una brasiliana. . quella scena mi fece accendere ancora di piu iniziai a riscoparmela di nuovo e gli sborrai una quantità di sborra assurda sulla pancia. Insieme ai suoni dal boschetto dietro la villa, le arrivò anche una ventata di aria fredda che la fece intirizzire tutta. Riparti e rallenti per non poter superare quel furgone senza vetri e negli specchietti non vedi altri veicoli, così in pochi attimi capisci di poterti toccare ancora senza essere vista e lo fai perché non puoi farne a meno. . . nel cineme rimase il suo Padrone e la maschera una bella ragazza di circa 20 anni . Io credo che uscire di scena fu la meglio cosa. . Quando Sara mi vide tirare fuori microclismi, supposte di glicerina, clismi usa e getta, e la peretta da 250, si alzò e piegata in due scappò dalla stanza! Sara non fare così, tanto sai che te lo devo fare https://openload.co/embed/0OMsUCcL3ao/256.MP4.mp4 63 2017-08-12T01:30:20+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/la-mia-ragazza-sissy-2797/ http://www.soho33.com/thumb/4274418.jpg La Mia Ragazza Sissy «Ti sei messa il reggicalze, come piace a me?» «Stefano, ti prego, ti ho fatto una domanda seria!» protestò Silvana cominciando già a cedere alle sue carezze. La prima parte della trasformazione era completata, ora veniva la parte più difficile. ” Mi spinse a faccia in giù sopra la tavola ed io spalancai le gambe. sei davvero un porco. credo che sto per venire. Dopo poco la sua mano spinge la mia testa verso il basso, gli lecco i capezzoli ed arrivo al cazzo, lo prendo in bocca ed inizio pure io a succhiare. Gli fece sentire il pelo. Si abbracciarono e baciarono castamente sulla guancia. . Ho capito. Ora il prepuzio è a contatto delle tue labbra, lentamente osi aprirle mentre te le strofino con la punta del mio pene. . Per un attimo si stupì, ma gli spiegai che mi piaceva essere passivo. ciao. Era sfinita, abbandonata, sui cuscini. Mi fermo in un piccolo spiazzo e accendo una sigaretta https://openload.co/embed/2WDtKMsAeR4/412.MP4.mp4 54 2017-08-12T01:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/chat-x-001-2796/ http://www.soho33.com/thumb/5275407.jpg Chat X 001 – - Sapete che cos’è? Sono troppo abituata a farmi il bidet, dopo . . Si aggrappò all’albero per tenersi in piedi. Una in particolare, colf di un mio amico era stratosferica aveva due tette toste che sporgevano come il suo culone. . Indugiavo, con le gambe stese, tentata dall’idea di un piccolo, innocente, pisolino ma non me la sentivo di abbassare troppo la guardia. . . Il vecchio, ora che comandava e fotteva, si bloccò dentro di me. . - Cosa? Non si accovacciavano neppure? – incalzai. : Il Culo di Linda . La posologia diceva: 1 pastiglia un’ora prima di andare a dormire e 2 o 3 per un effetto sedativo. . Lei doveva strare sempre in divisa, vestitino nero corto e grembiulino bianco. Mi ero eccitata ormai. Quando riuscivo a prenderlo quasi tutto in bocca, lui si piegava sulla pancia, come se dovesse pisciare e non riuscisse a trattenersi. La striscia di raso che lo attraversava formava due semicerchi perfetti con le due semicirconferenze leggermente grinzose https://openload.co/embed/tW5G2zisBWI/278.MP4.mp4 73 2017-08-12T00:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/bella-ragazza-latina-molto-figa-si-spoglia-tutta-nuda-2795/ http://www.soho33.com/thumb/295727.jpg Bella ragazza latina molto figa si spoglia tutta nuda Mi faccio coraggio. Senza pantaloncini, mi fa sognare, ancora di più. Fai il bravo e se la Signora dovesse chiederti qualcosa, qualsiasi cosa, esegui! Come fossi io a chiederlo. Ed è subito sera ormai, fortuna che il tempo tiene e gli invitati potranno stare tranquillamente all’aperto. Ogni volta che lo tirava fuori lui la schiaffeggiava col cazzo 3-4 volte poi riprendeva a scoparle la bocca ritmicamente. E la tua amica? Lei cosa ne pensa? Non è come tradirla?” “Forse, può essere. Mantenere la dolcezza di prima non fu semplice ma cominciai a baciare e leccare insieme il grosso membro di Andrea: partendo dalla base salivo fino alla cappella per poi tornare giù, coprendolo di saliva. Sei inebriata, sembra che tu stia godendo, continui a muovere la lingua la passi sulle labbra e mi sorridi, mentre mi si gonfiano i pantaloni, forse te ne sei anche accorta. ” Obbedisco, sai che fatica. Avevo immaginato di avvicinarmi e di leccarle le dita dei piedi, mentre le mie mani avrebbero cercato i suoi seni, per stringerli. Il mio nome le è stato fatto dalla Signora Laura, dicendo che ero bravo,dall’espressione del viso a mio parere ha paura delle iniezioni, (non mi chiede come avrebbero fatto molti di unire i due medicinali) le uniche parole che escono dalla bocca” posso andare in bagno” indico il bagno, la porta della mia camera se non è chiusa con la maniglia si apre, la porta del bagno a scrigno non la sento chiudere, percepisco ogni suo movimento, lo sciacquone, l’acqua che corre per lavarsi le mani, arriva con le mutandine in mano, le chiedo come preferisce farla in piedi, o sul letto. Per evitare di guardarla, ne ero certa. Torno da dove sono venuto, apro la porta che divide le due cabine, entro nella mia, mi siedo, guardo il segno che mi hai lasciato, mi fa male. Lui sogghigna soddisfatto. Ti stai per togliere il reggiseno, ti chiedo di non toglierlo e di tenere su le scarpe. Prendo un telo di juta, lo metto per terra, mi sdraio. . Tu cominci nuovamente ad eccitarti, ti tocchi, mi dici che anche tu vuoi lo stesso servizio, mentre ti avvicini alle labbra della tua amica e la baci, le massaggi il seno, le baci i capezzoli. “Tutti quei muscoli per cosa? Per non capire che una donna ha bisogno di attenzione di condividere i momenti insieme, perché devi farla sentire inferiore? Solo perché sei capace di stare su una cazzo di bicicletta, nuotare e correre per ore? Bello ci sono le automobili e sono più veloci. Ci addormentiamo https://openload.co/embed/XCnCqpV6XZU/371.MP4.mp4 52 2017-08-12T00:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/un-mondo-nuovo-3-2793/ http://www.soho33.com/thumb/8368906.jpg UN MONDO NUOVO 3 . . le labbra di colore rosso e con un sorriso da chi aveva appena ricevuto una vincita milionaria al super enalotto. . . . Poi, lui distoglie lo sguardo e si avvicina alla tazza e girandogli le spalle abbassa l’elastico del pigiama, estrae il cazzo mezzo duro e libera il getto dell’urina a lungo trattenuta. . Bruno si sdraiò sulla larga schiena di Massimo e gli mordicchiò la nuca. Questa e la storia di una cagnetta…una cagnetta in calore ,…la storia di una vogliosa vergine cagnetta diciassettenne ora ventiduenne invogliata sin dal primo momento del suo professore quarantenne. Ho la sensazione di arrossire violentemente e farfuglio qualcosa del tipo: -Ma. La seconda cosa era migliore: mi svegliai nudo tra le braccia del mio miglior amico Matteo. Cosi tanto invogliata da non volere altro che di essere sverginata da lui,chiavata da lui,svezzata in ogni voglia e piacere dal lui…ubbidiente,sottomessa ad ogni suo desiderio e voglia. . . . Mattina https://openload.co/embed/pMqoeP2HBJo/191.mp4 64 2017-08-11T23:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/sedotto-2792/ http://www.soho33.com/thumb/6354009.jpg Sedotto E ti piace pure l’idea che siano lì ad abusare del tuo corpo, ad abusare di una troia che non si è tirata indietro di fronte a 4 cazzi da soddisfare. “Perché non me lo hai fatto capire prima, cugina?” le dissi. “Mesi fa Marianna mi ha raccontato un sogno dove tu e Mario vi facevate le coccoline a vicenda… all’inizio mi diede fastidio poi però col tempo la cosa mi ha cominciato ad eccitare e mi sono masturbato tanto al pensiero!” Paola rimase incredula e stupefatta. “No, al momento no. Mentre cercai di far ritornare a suo agio Mario, chiedendogli che aveva combinato durante la giornata Paola cominciò la sua manovra segreta sotto il tavolo. Paola si erse in tutta la sua altezza, l’espressione da predatrice in viso. “Come una puttana? Come una cagna in calore? Tu sei entrambe le cose…” diceva lui, continuando a girarle attorno “Ed è bene che là fuori se ne accorgano… del resto, hai tradito tuo marito perché la tua figa ha fame…” Gli occhi di lei si chiusero… Marco la riportava all’origine, alla sua colpa. “Ora apri la bocca e cerca di lavorare solo con le labbra e non con i denti!” disse lui mentre spingeva dolcemente il cazzone dentro la bocca di Paola. Bene, pensò lui, considerando che non faceva un passo senza una sua parola. https://openload.co/embed/32MJQSf8Fds/143.mp4 45 2017-08-11T22:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/pelorosso-3-2791/ http://www.soho33.com/thumb/2639341.jpg Pelorosso 3 . Cinzia e Carlo devono riposarsi…Ma no Maria, risponde Carlo, possono venire anche loro, abbiamo il posto, e lo Chalet ha ormai tutto, pensa che è completamente rivestito in legno sia all’esterno che all’interno, abbiamo persino una grande vasca idromassaggio, climatizzatori…ci abbiamo speso un patrimonio! Vi piace sciare? Certo, risponde Luca. Il suo sguardo lo diceva tutto. Ragazzi miei…lo spettacolo di quel culo era da filmare. Dal negozio della Sanitas ho anche acquistato un paio di sonde da 30 centimetri e le siringe e guanti monouso, facevo questo Giò mi guardava come se fosse un abituè, chiesi dove preferiva farlo: distesa sul divano disse e le feci mettere sotto un asciugamano, “io” sono pronto. . . - Stai dicendo che è colpa mia? - Alza nuovamente la voce. -scopri il sedere mentre preparo, dissi- si è stesa, alternando profondi respiri a contrazioni della pancia dovuti a tuffi del cuore nello stomaco. . Quindi diedi la catena alla trav che lo tenesse buono, scesi dal letto ed apri un cassetto. , lei “a… mettendosi a ridere buon per te vero”. . . . Ma potresti darmi modo di contattarla su qualche chat, senza che lei sappia…- Dopo lunga opera di convincimento riuscii a ottenere un contatto messenger e qualche informazione su di lei https://openload.co/embed/y3f25zpJjZo/741.MP4.mp4 50 2017-08-11T22:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/la-mia-esperienza-con-una-coppia-cuckold-parte-3-2790/ http://www.soho33.com/thumb/4110609.jpg La mia esperienza con una coppia cuckold parte 3 E sto rispettando il nostro patto, da gran signora. “Sì padrona” fu l’unica risposta che Francesco seppe dare. Tra pochi giorni tornano mamma e papà, ricordi?”. “Spero… spero tu stia scherzando!” esclamò Sara. “Mi sa che se li deve testare da sola allora”. . Fino a che non le afferrò coi denti, e le portò in cucina. Evidentemente si sentiva un po’ in colpa, ma la sua curiosità era notevole. . “Che bello godersi il proprio schiavo personale” disse Sara, scendendo di nuovo coi piedi sulle cosce e sul pacco di Francesco. Mi avvicinai con passo leggero, appoggiai l’orecchio alla porta alla mia sinistra, ma fu quella di destra ad attirare la mia attenzione, era di alluminio, quindi poco insonorizzata e non ci fu bisogno di appoggiare completamente l’orecchio vicino; sentivo lo strusciare di qualcosa, tipo lo sfregamento di vestiti, poi dei bisbigli, la voce di mia moglie: “ti piace così o vado troppo veloce”?!?!? “Siiii…. Iniziai ad aiutarla , una volta che le passai la prima s**tola mi avvicinai alla scala per tenerla ferma , approfittai subito . Francesco smise di succhiare i tacchi di Sara https://openload.co/embed/U_0_TH0noxE/1319.mp4 58 2017-08-11T21:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/un-cazzone-nero-per-una-bionda-in-calore-2787/ http://www.soho33.com/thumb/8017509.jpg Un cazzone nero per una bionda in calore “Amore…sei l’amore della mia vita… nessuna cosa potrà mai separarci…nessuna e nessuno… se tu hai voluto fare questo io godo di piacere con te… se tu hai voluto donarti a lui…. . Ok Filippo e Gabriele passarono la maggior parte del notte a parlare di quello che il futuro riservava loro. Nel frattempo Miss Samantha prese a giocare con i capezzoli della giornalista, mettendosi alle sue spalle ed appoggiando il suo decoltè sulla sedia. Guardò suo marito, ma lui era intento a parlare con Antonella. lei era ancora sdraiata e i corpi nudi tutto intorno quasi le chiudevano la visuale e le davano un senso di oppressione…. mi resi conto di avere in bocca una gag-ball fissata con una cinghietta di pelle dietro la nuca e il plug gonfio nel culo. . lo maledisse perché lo voleva ancora dentro, voleva altri getti caldi, ma sapeva che il porco lo avrebbe messo nella bocca dell’altra ed era proprio così. https://openload.co/embed/7xGjGoTuO5Q/776.MP4.mp4 47 2017-08-11T20:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/belladonna-dal-dottore-si-fa-visitare-dal-suo-cazzone-2786/ http://www.soho33.com/thumb/8805629.jpg Belladonna dal dottore si fa visitare dal suo cazzone Comincio ad essere scossa da un leggero ma costante tremito. . Sarà inoltre cura della schiava provvedere al cambio di lenzuola e asciugamani, al bucato e alla stiratura. Bene. Ne sarei quasi orgogliosa, se non fosse per quel “mooolto di più”, che mi rovina un po’la festa. Mi corteggiava era evidente. Il resto è tutto scritto lì”. . Faceva esattamente quello che avrei fatto io se mi fossi masturbata. Certo non potrebbe carpire la tua nudità, che è solo cosa mia, ma si accorgerebbe delle tue smorfie, che tradiscono sia il godimento per quello che ti sto facendo, sia il timore di essere sorpresa per la tua incapacità di gestire l’eccitazione in queste condizioni. In paese era molto conosciuta. . . Nel frattempo mi era diventato più duro di una pietra. Entrava con un dito per preparare il seguito. Sta per scoppiarmi. -Che numero di scarpe porti? Mi chiede di punto in bianco. https://openload.co/embed/v0Y2O7SHqH4/899.MP4.mp4 43 2017-08-11T19:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/l-039-amica-di-mia-sorella-2783/ http://www.soho33.com/thumb/3346983.jpg L#039;amica di mia sorella Le due ragazze presero la macchina e andarono al supermercato. Incrocio lo sguardo di Melany leggendovi un inequivocabile guizzo di divertimento per quanto sta accadendo e per la paura che mi sono presa. . . La prima di tante volte. . Il viso, dai bei lineamenti, tradisce però la sua età: qualche ruga di troppo attorno agli occhi e un’eccessiva morbidezza della pelle sotto al mento sono lì a denunciare che il tempo passa anche per le bellone. . . Insomma poteva godersela in tutta la sua fantasia. . Non ho il tempo di chiedermi quali siano queste due misteriose cose che la Padrona sa e di cui io invece sembro essere all’oscuro perché vengo quasi di peso trascinata verso un tavolino su cui, senza troppi complimenti, vengo fatta chinare a novanta gradi, culo in aria. -E’ che bisognerebbe trovare anche altri posti dove poterli applicare. . Comincia a leccarlo su e giù soffermandosi sul filetto, sento che comincia a respirare più veloce, tenendola per i capelli lo infilo tutto fino in gola cominciando a scoparla in bocca, cerco di arrivare sempre più in fondo, ad ogni colpo i suoi conati mi dicono che ci sto riuscendo, sbava ogni volta che lo levo, strabuzza gli occhi ad ogni affondo, cerca di dire qualcosa ma si vede che lo fa solo per non sembrare troppo d’accordo. “Aveva ragione la signora sull’autobus, sei una signora un pò puttana”. https://openload.co/embed/fEfcHxFwqXE/436.MP4.mp4 63 2017-08-11T18:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/prima-dell-039-autunno-2782/ http://www.soho33.com/thumb/789020.jpg prima dell#039;autunno MICHELE: E quindi? LOREDANA: . Quando guardai il fondoschiena rimasi stupito, sembra quello della zietta, un attimo meno largo, ma così bellissimo, un culo alla Monica Bellucci per intenderci. Percorro tutto il viale e torno indietro. . MICHELE: Mamma, sei stata grandiosa. Paolo aveva aperto una delle finestre per fare uscire il fumo che la carne faceva sulla piastra , mi ha chiesto se avevo freddo e senza attendere la mia risposta ha messo in funzione una stufa di ghisa , ha infilato qualche tronchetto e immediatamente la piccola casa si è riscaldata . Ho scritto toccata , mi è già uscito il femminile. MEDICO: Se non svergino io andremo avanti per tentativi per un sacco di tempo con il rischio di accrescere il timore della signora per il dolore. Una fra le tante volte capitò che i primi schizzi mi finirono in bocca e provai una brutta sensazione, tanto che corsi al bagno per sputare. Nel frattempo, il cazzo era già tutto in tiro, così, non appena entrati nella doccia, la tiro subito su, lei si avvinghia a me con le gambe e la penetro con decisione. . La prossima volta le farò trovare qualche altro gingillo con cui divertirsi. A diciassette facevo tutto in casa mia, tanto sapevo fare a cucinare visto andavo alla scuola alberghiera, anzi, a volte facevo io la cena per i nonni e la zia. Si chiamava Ilaria, bionda, occhi azzurri, era il fantasma di Valentina che tornava a trovarmi nelle notti bolognesi fra le osterie del centro, le puttane dei viali e quelle degli appartamenti di S. Avevo appena finito di fare la doccia che mia zia venne a prendere i panni da lavare. MEDICO: Bene, ora potete con calma spogliarvi. Hai da cambiarti in auto Si, nel baule ho una valigia Ok, allora io vado a prenderla https://openload.co/embed/cltjTyI5vA0/e35.mp4 53 2017-08-11T17:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/la-bella-figa-matura-di-questa-puttana-italiana-2781/ http://www.soho33.com/thumb/6158770.jpg La bella figa matura di questa puttana italiana . – - Ma il tuo cazzo e’ piu’ grande del tuo dito. Muovo la mano come se stessi scopando anche la sua bocca per farla sentire piena mentre riprendo a stantuffarla da sotto…Ancora un poco e godo anche io. La conosco e sò che ci porterebbe fuori dal centro abitato e lontano dal negozio perciò gli dico: Ci stiamo allontanando così non arriveremo mai. Il disordine è troppo personale per dividerlo con una femmina da sesso. Mi guardava con aria interrogativa. Vi sfido, contradditemi, anche senza rumore diventa divertente sentirne un po’ l’ odore. . L’uomo “arrapato” aveva perso un po’ l’autocontrollo e, per solidarietà erotica, le disse che la poteva capire benissimo. Deliziosa…. Un vero leone che contempla il suo dominio. il lento scivolare di una coppia verso gli abissi della sottomissione(7 capitolo) Posted by padronebastardo in schiave e sottomesse,Senza categoria IVANA E MARCO ALL’ASTA Giuseppe espose a Marco e Ivana nel dettaglio la loro situazione: avevano perso tutto quello che avevano e se volevano continuare a mettere insieme il pranzo con la cena avrebbero dovuto essere asservirsi al suo volere, in quanto non sarebbero mai riusciti a riposizionarsi lavorativamente anche perchè lui avrebbe provveduto a sputtanarli presso qualsiasi datore di lavoro(gli disse anche che io oltre a venderli gli avevo dato anche delle foto sconvenienti sia di Ivana che di Marco e che non avrebbe avuito scrupoli ad utilizzarle contro di loro). La telefonata di Silvana era stata fatta da un fisso a un centralino: era quasi impossibile tracciare la loro conversazione. Giovanna c. https://openload.co/embed/oD01Gjh3rK0/96.MP4.mp4 54 2017-08-11T17:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/puttane-milf-che-si-leccano-la-figa-a-vicenda-2780/ http://www.soho33.com/thumb/8530191.jpg Puttane MILF che si leccano la figa a vicenda Beata gioventù, pensai. A questo punto Marilisa si mette a piangere, allora Marta fa il giro della scrivania dicendole non devi piangere, ma solo rimproverare te stessa. . Le natiche, liberate dalla stretta della gonna, prendono la loro forma naturale. fammelo sentire tutto siiiii … godoooo” Presi quindi il comando dell’azione stantuffando la fica di mia figlia con colpi veloci e forti affondandole ogni volta il cazzo sempre più in fondo “Tiè . In fin dei conti quella porta si stava aprendo” le rispondo “bene. Soliti convenevoli e poi ognuno per i fatti suoi a fare una bella nuotata e a sdraiarsi per rilassarsi e godersi la vacanza. Ripetei praticamente le stesse scene che avevo ripreso prima, con la sola variante che infilai il cazzo anche in culo a mia moglie, giusto alcuni colpi, prima di chiavarla nella fica. Lasciate un messaggio e sarete richiamati” “Ciao Luciana …. Questa vista mi eccitò ancor di più (se possibile) e rimasi a guardare mentre si leccavano e succhiavano la fica mandando gemiti di piacere. All’improvviso apparvero sulla porta le due ragazze nude con Giorgia che spingeva l’amica ogni volta che Luana si bloccava. “Vieni Luana” dissi con dolcezza indicando il posto accanto al mio “possiamo fare in tentativo. Il preside aprì la busta e lesse: Il re e la regina della festa sono Nicola e Tammy! Rimasi seduto scioccato, ero stato eletto re della festa. Beata gioventù, pensai. mi piace . bevila tuttaaaaaaaaaaah” urlai eruttando nella sua bocca un fiume di sborra bollente “bevila tuttaaahhh” Le labbra di Luana si serrarono sul glande tentando di non far cadere neanche una goccia del mio sperma ma inutilmente vista la quantità uscita. solo se mi fai compagnia risposi e lei fu costretta a farlo. Certo che Marco ci sa fare, sei proprio fortunata a farti menare da un uomo con un cazzo così. Decisi quindi di uscire un poco per schiarirmi le idee e permettere loro di superare il difficile momento https://openload.co/embed/38l4VKKqGMM/41.mp4 63 2017-08-11T16:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/mamma-si-scopa-la-figlia-e-il-suo-fidanzato-2778/ http://www.soho33.com/thumb/1152936.jpg Mamma si scopa la figlia e il suo fidanzato Indossavo una camicetta di nylon rosa e una gonna blu notte. Mi raccontò di quanta fatica avesse fatto a trovare qualcosa di adatto, che si era dovuta arrangiare (“E menomale!” Pensai) poiché non aveva trovato ciò che avrebbe voluto indossare, e che aveva anche chiamato un’amica (Una gran golosona!) per farsi consigliare su cosa indossare, e che persino quest’ultima, che di remore di solito non ne ha, le avesse chiesto se fosse sicura di mettersi così in mostra. Acconsentendo alla mia proposta, mia moglie va in camera e ritorna con la cifra pattuita. “riposati un attimo. - Voglio sapere chi sei. Oggi mentre tornavo a casa ho visto un ragazzo fermo davanti al portone di casa mia che sembrava stesse in attesa di qualcuno. Gira la chiave ed apre la porta. stia pure in piedi ma si avvicini. Lei era bella come sempre ma tutta la comitiva sapeva che non era interessata a flirt perchè felicemente accompagnata con quella che per un lungo periodo era stata la sua miglior amica. Cosa fai lì impalata, vacci a prendere qualcosa da bere. . Guidando allucinato verso casa, per la prima volta si sentì non più come un uomo vizioso, ma più come una “femmina” profanata: come una puttana che per quel suo uomo avrebbe fatto qualsiasi cosa, anche quelle che non se la sentiva di fare. Arianna non era cambiata affatto da quando stavano insieme, portava sempre i capelli castani sciolti sulle spalle e possedeva ancora quel suo sguardo malizioso e intrigante di allora. . Poi iniziò le prime attività e continuava a scopare con la sua ragazza fissa o con una conquista occasionale. . Si rese conto di sentire solamente il rumore dei propri passi nonostante prestasse attenzione a non calpestare rami secchi o foglie, non un refolo di vento tra le foglie e nessun segno di vita a****le se non qualche traccia. https://openload.co/embed/Txl7iYkgs7k/76.MP4.mp4 62 2017-08-11T15:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/un-altro-giorno-infernale-alla-palestra-hellip-o-2775/ http://www.soho33.com/thumb/8896949.jpg Un altro giorno infernale alla palestrahellip; o – finsi una grande ingenuità – adesso mi asciugo e abbiamo finito, va bene? Tenete un fazzoletto pulito? – Come un automa, prese il fazzoletto pulito, dove si era asciugato le mani poco prima, e me lo porse, ma io, infoiata e non paga, mi voltai verso di lui col sedere e chinandomi in avanti dissi: - Potete asciugarmi voi, don Liborio? Io ho paura di inciampare nelle calze. . Ora, con l’età, il sangue non aveva più la stessa forza e, nonostante fosse gonfio come un palloncino, non era molto duro. . Dopo aver fatto amicizia e dopoessere andato in bagno per pulirmi, parlando del piu e del meno, e dove alloggiavano, riscontrammo che alloggiavano nello stesso villaggio e che anche loro erano arriati con il traghetto la mattina del giorno precedente. . Mi rialzai, mi rivestii e dissi che per questa volta poteva bastare, però mi sarei portato via la chiave della gabbietta in cui era chiuso il pisellino di Marco che avrebbe dovuto stare in questo stato fino al prossimo incontro. Mi alzai subito e, messami di fianco, gli tenni il pisello per tutta la sua lunga pisciata, divertendomi a indirizzare il suo cazzo a destra e a manca. Io ero sobrio pantalone nero e camicia bianca tesa. https://openload.co/embed/0Ys0hieCHiE/482.MP4.mp4 49 2017-08-11T14:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/io-e-mia-madre-2774/ http://www.soho33.com/thumb/1455260.jpg Io e mia madre. Nell’ intimità, invece, non si tirava mai indietro, e lui aveva molto pepe e tantissime fantasie, sempre nuove, da proporle. La casa di Lucio fu venduta. Entrambe, insieme alla matriarca, frequentano palestre e centri di benessere. Appena la punta della lingua di suo nipote si posa sul glande del clitoride un ululato riempie il salone. Appena dentro, chiudemmo la porta a chiave, ci liberammo dei vestiti e ci amammo. Entrambi hanno le sembianze di due guerrieri dell’antica Sparta. Immaginandosi le scene di cui sarebbe stato protagonista si senti come un pascià, pronto a spalancare la porta del suo Harem privato. La gola mi vibra, dolcemente, senza rumore, e la tua bocca mangia la mia, piano. Spero che ti piaccia. Mi alzo, vado verso lui e inizio a leccarlo ovunque. Con discrezione aveva già deciso come dovesse finire quella serata. - Ah … - disse lui – e poi ti ho vista mentre facevi il bocchino, ti pare bello? – Lei mugolo qualcosa di indefinito, e lui la incalzò: - E ti e piaciuto tenerlo nella bocca? – - Oh, si - disse Filomena – era grosso e mi spingeva … - Lucio, intanto le passò dietro e tirò fuori la verga, già arrapata. Filomena era una ragazza semplice, senza grilli per la testa e trovò anche lavoro, così mise in pratica le sue capacità e cominciò a contribuire attivamente al menage: cosicché Lucio poté permettersi di adeguare la sua attività, ad un sistema di vita più regolare e a sempre minori viaggi di lavoro. Ha creduto che il figlio volesse solo possederla. Lo vedo https://openload.co/embed/FadkELTWg1s/108.MP4.mp4 46 2017-08-11T13:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/il-cazzo-del-pittore-tutto-nella-sua-bocca-2772/ http://www.soho33.com/thumb/3481945.jpg Il cazzo del pittore tutto nella sua bocca Scelsi la seconda opzione (tanto sulla prima potevo ritornarci in qualsiasi momento), drizzai le orecchie per sentire se ci fosse qualcuno nei paraggi, ad un certo punto mi prese la mano e la fece passare tra le sue cosce arrivando in cima, la mia mano si inzuppò, aveva la figa tutta bagnata, a quel punto mi tirò una succhiata fortissima che quasi urlai (di piacere) ma riuscii a trattenermi, mi doveva bastare e fu ora di invertire i ruoli. Un afrore asprigno, eccitante, coinvolgente. . . Beh… dopo 15 minuti dunque, il taxi imbocca l’entrata di una stazione di servizio e si ferma nel posteggio il più lontano possibile da sguardi indiscreti e dal rumore dalla città. Non potevo immaginare che su in mansarda ci fosse qualcuno e non detti peso alla cosa, ma sentii dei gemiti. . . Scesi con la lingua sul collo la baciai dietro le orecchie. Via il maglione, via i jeans, via il reggiseno. . . Capii che si stava eccitando. -devi chiedermelo tu. Non mancai di osservarli mentre lasciavano cadere gli asciugamani per infilarsi i vestiti facendo finta di nulla https://openload.co/embed/F6lrFz-_RPU/1217.mp4 52 2017-08-11T12:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/24-ore-di-bondage-estremo-con-lidia-2771/ http://www.soho33.com/thumb/4730559.jpg 24 ore di bondage estremo con Lidia lei lo prendeva in bocca e mi segava toccandomi le palle. poi si sofferma sulla sua patata, apre le gambe per vedersi meglio e permette anche a me di vederla bene, vorrei andare li e saltarle addosso ma mi contengo per modo di dire, sempre per il fatto che è la madre di alessia. Succhia! e gli succhio le dita. finalmente le sue labbra sulla mia cappella rossa. . . - Oddio Giorgio, mi sento male. Prima ancora di un inevitabile “fastidio” e poi di un certo dolore fisico, sono la vergogna ed il senso di sottomissione le cifre distintive di una punizione data mediante la somministrazione di un clistere. . Ciao a presto rispondo io pronunciando anche il suo nome. https://openload.co/embed/jPcinGZC5Kg/752.MP4.mp4 82 2017-08-11T12:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/nuove-emozioni-parte-seconda-2768/ http://www.soho33.com/thumb/7247743.jpg Nuove emozioni parte seconda Mi prese i capelli dietro la nuca e mi spinse la testa in mezzo alle sue tette, le leccai a lungo, poi le sfilai i pantaloncini ed il perizoma, la penetrai nella figa, lei strinse le gambe attorno ai miei fianchi, il mobile era all’altezza giusta per scoparla con forza come piaceva a lei, pompavo con tutta la forza che avevo, lei mi stringeva forte e mi sussurrava parole dolci alternate ad incitamenti a scoparla senza sosta, ero particolarmente in forma e mantenni un ritmo elevato e senza soste per parecchio tempo, grondava umori come una fontana ed ebbe il primo orgasmo: - “Cazzo cazzo vengo siiiiii. Con fare cafone come se fosse roba sua le alza la gonna le mette le dita sotto le mutande e la bacia molto volgarmente mettendole tutta la lingua in bocca, Stefania all‘inizio è sopraffatta dal suo fare ma poi reagisce cacciando fuori tutta la lingua e prendendogli il cazzo in mano e orientandolo verso la fica di tua moglie piegata a novanta gradi su di te. ”. mi chiese: - “Stanotte mi piacerebbe dormire con entrambi, che ne dite?. Sono partito per dimenticare un bellissimo ragazzo africano conosciuto nei mesi scorsi con i quale ho passato bei momenti . . . Passammo la serata in maniera molto piacevole, tra di loro c’era sempre più complicità, sembrava che si conoscessero da una vita, ci salutammo verso l’una promettendo loro di invitarli presto a casa nostra, durante il tragitto Simona mi disse che le piacevano molto Sabrina e Marco, era sicura di aver incontrato una ragazza che sarebbe diventa in brevissimo tempo un’amica. restò sul divano e si cambiò indossando un pigiama con maglietta e pantaloncini corti, io mi coricai a letto vestito, il pensiero di entrare nel letto insieme a lui mi imbarazzava, anche se mi aveva visto nudo molte volte mentre scopavo con sua moglie dormire insieme era un’altra cosa, lo so che sembra strano ma era così. ha un contatto per un nuovo villaggio che un suo cliente inaugura quest’anno a Kos, il periodo lo decidiamo noi quindi ci adegueremmo alle tue ferie, che ne dici?”; - “Vi ringrazio, però sinceramente avevo pensato di unirmi ad amici che vanno in Sicilia, me lo avevano chiesto ma stavo ancora con R. Decisi di aspettare che fosse stata lei a farsi sentire, non l’avrei chiamata. . . ”; - “Secondo te potrà durare?”; - “Se mi fossi fatta questa domanda non ti avrei nemmeno proposto questa cosa, prendila come verrà, potrebbe durare una vita oppure un mese, ciò che conta e che me la voglio godere in pieno per tutto il tempo, quando intendo godere dico in tutti i sensi, pensi di poterlo accettare un discorso del genere?”; - “Se questo vuoi dire passare più tempo insieme sono disposto ad accettare qualsiasi cosa…”; - “Lo sai che ti amo vero?”; - “Anch’io ti amo Simona. Si mise a ridere anche se si vedeva che era decisamente infastidita, poi disse: - “Poverina, è dolce però, adesso sono curiosa di leggere la tua risposta…”; - “Non credo che le risponderò, c’è poco da dire…”; - “Secondo me una risposta gliela devi dare, qualunque sia, non è giusto ignorarla, vedi te cosa dirle ma qualcosa lo merita, la capisco in fin dei conti. Quella visione fu troppo invitante , Andrea dopo pochi attimi lasciò il cazzo ,mise le mani sulle natiche della madre e le divaricò , poi immerse il viso fra di loro . https://openload.co/embed/nD2RUTZs_68/91.MP4.mp4 53 2017-08-11T10:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/milf-italiana-rita-piena-di-tatuaggi-si-fa-scopare-forte-2766/ http://www.soho33.com/thumb/259162.jpg Milf italiana Rita piena di tatuaggi si fa scopare forte “Puoi solo vedere, nel frattempo fammi vedere il tuo cazzo. “Guarda” si alzò in piedi spingendo indietro la sedia sotto il tavolo. Aprì gli occhi mentre subiva l’inculata, si guardò allo specchio dritto di fronte a lei, poi guardò verso di me sempre attraverso lo specchio e con una smorfia mi indicò il dolore che l’inculata ora le stava provocando. una doccia e solo il mio intimo. Sai è per sentire la differenza, noi due ce le siamo appena rifatte. Velocemente si alzò e si abbassò i pantaloncini e le mutandine. ero estasiato dall’immaginare il cazzo che mi riempiva, dall’immaginare che il mio orefizio era allo stremo della sua dilatazione. Sentire il piede di mia moglie coperto dal nylon sul mio cazzo fu indescrivibile. Max sospiro e si avviò sulla scala: “Vieni. vedo la sua figa sotto la minigonna. ” Carlo aprì la bocca per dirgli che non era vero ma lui non gli permise di parlare https://openload.co/embed/n9b5lPK8XmU/933.mp4 61 2017-08-11T09:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/il-custode-2-2763/ http://www.soho33.com/thumb/965827.jpg il custode 2 Ok?? . Non ebbi il coraggio di parlargli dì Spartaco. “Ti piace che è grosso, vero? Lo vorresti anche tutto dentro, ammettilo!”, disse lui ansimando. Sto pensando molto a quello che ci succederà, dove la vita mi porterà. Nel frattempo le scene diventavano sempre più calde ma rimanemmo in completo silenzio. “Trovato! Ho un’idea” Disse. Però me lo tengo per me. Il locale era frequentato da coppie e singoli selezionatissimi, nessuno avrebbe mai creato problemi ne disordini, era tutto ben gestito e controllato dal personale, sempre presente e vigile ma discreto con i clienti. Ebbi un sussulto e iniziai a schizzare come un cavallo. Avendo il culo pieno di sborra decidemmo che era meglio che lo tenessi su, almeno finché non fossi arrivato a casa e potessi scaricare tutto lo sperma che avevo dentro di me. Le carezzo il pancino e sento che mi sto eccitando di nuovo. Io ti amo” Dissi mentre lo baciavo sulla bocca. Quasi spenta. Abbiamo il viso pieno di saliva e ci baciamo come a****li. Osservano il suo culetto marmoreo mi venne spontaneo sculacciarla un po’. “Già, hai ragione, è proprio grosso”, confermò mio marito https://openload.co/embed/5bYC6zzXOyI/260.MP4.mp4 52 2017-08-11T08:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/porcellona-matura-si-spacca-la-figa-2762/ http://www.soho33.com/thumb/1287917.jpg porcellona matura si spacca la figa M. Ho trovato un posto a sedere, così evito di penzolare pericolosamente. Il viso è parzialmente cancellato, ma le si vedono la bocca e il mento bagnati di sperma, mentre sorride e fa il gesto delle corna con la mano destra. E nei prossimi giorni te le rimando ma cancellando il mio viso. Sentivo il suo grosso cazzo dentro di me e mi lasciavo andare sempre di più. Tornai in sala, per scoprire che uno dei miei due amici stava già scopando la bella, che si stava rivelando decisamente ben più troia di quanto ci era sembrata al primo impatto. Tre giorni dopo la trovo di nuovo su messenger. Lo voglio anche io, guardami porco, voglio che tu goda e sborri sopra la tua scrivania . torna, ci mettiamo di nuovo seduti, sempre nudi, e beviamo di nuovo io e M. Anche io passai all’azione, palpandogli il gonfiore dei jeans, sotto il grembiulino da barman. . Appena entrata esposi a Monica il contratto di schiavitù a cui intendevo sottoporla che era questo:” A) Il presente contratto è stipulato consensualmente e nel reciproco rispetto. Voglio soffocarti col mio cazzo. Ora da brava cagna, apriti il culo, perchè è venuto il momento di rompertelo quel bel culetto https://openload.co/embed/3H6HbBuFtHA/147.MP4.mp4 62 2017-08-11T07:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/la-puttana-di-firenze-2760/ http://www.soho33.com/thumb/6132117.jpg la puttana di firenze Con gli occhi ancora socchiusi dalla dormiveglia cerco di leggere il messaggio, è Carla che ci preannuncia che arriverà con il suo nuovo compagno ed una amica per le 11. Ma subito il nero gli prese la testa e tornò a farsi succhiare, dicendo: Brutta troia non ti ho detto di smettere . . . Io volevo tornare a casa, ma lui riuscì a convincermi a rimanere e tenergli compagnia. . Lui è grande, lo sa che sto venendo. Gli toccarono subito il sedere mentre lei faceva strada portandoli al tavolo . Ne troppo muscoloso, ne troppo poco. In quei mitici anni quando internet era ancora una cosa fuori dalla portata di molti ragazzi, è li che nascevano i miei incontri di sesso https://openload.co/embed/MisFX9V4BMk/435.MP4.mp4 54 2017-08-11T06:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/porno-italiano-vintage-di-una-bella-inculata-a-pecora-2758/ http://www.soho33.com/thumb/6047813.jpg Porno italiano vintage di una bella inculata a pecora . Appena salito incominciamo a parlare e mi poggiò la mano sul mio ginocchio, inizio ad accarezzarmi la gamba e presto arrivò sul mio uccello. . fatta la doccia rientrai nella mia casetta e mi buttai su uno dei sacco a pelo e dormii tutta la notte come un angelo in mezzo ai miei giovani avanti, al mattino mi svegliarono con la colazione, e a tre per volta mi salutarono, immaginate come… Ho ancora i loro indirizzi, penso proprio che andrò in Germania per un corso di aggiornamento . - Si Mia divina Lo schiavo in un attimo aveva colmato del suo acre nettare il bicchiere. Loredana era bellissima con un vestito lungo con scollatura profondissima sulla schiena. contenta lei. Io allora per essere spiritosa gli dissi. salto giù dalla cucina e mi metto a 90 gradi, inarco la schiena e lui mi è subito dentro, mi cinge la vita con il suo braccio muscoloso e comincia a fottermi con un ritmo a****le e arriva la prima botta forte e bollente, pancia e cervello mi scoppiano, caccio un urlo da bestia. Colpa del vino e del profumo della sua pelle ma sentii un brivido caldo dalle guance alle caviglie, dalla scollatura estrassi una retta con il capezzolo che sembrava un proiettile, spalmandoglielo sulle labbra, fino quando lui si decise e iniziò a succhiarlo, era fatta tolsi la maglia e a quel punto le mie tette circondarono la faccia di Hans quasi soffocandolo, presi le sue mani mi feci afferrare i seni e fummo labbra sulle labbra https://openload.co/embed/zhwvTYgBJCQ/180.mp4 81 2017-08-11T05:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/la-bottega-2757/ http://www.soho33.com/thumb/436470.jpg La bottega I tuoi compiti veri sono quelli di obbedirmi e basta. Sciocchezze, io devo comunque mangiare e mi piacerebbe avere la compagnia di un bel giovane. che piano piano si avvicinò, e gli mollò un ceffone forte e sonoro sulla guancia, facendogli molto male. . Ma vedo che la sto disturbando, la lascerò da solo. Osservò sua sorella: era molto pallida, ed aveva i capelli spettinati. . “Sei stata tu a non saperti regolare bene coi tempi. . Assolutamente. “Vogliamo scommettere? I piedi non hanno orario”. . Tranne per Sara, ovviamente https://openload.co/embed/0Ys0hieCHiE/482.MP4.mp4 80 2017-08-11T05:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/bella-diciottenne-scopata-da-un-uomo-maturo-2754/ http://www.soho33.com/thumb/4220190.jpg Bella diciottenne scopata da un uomo maturo La predo per un braccio e la tiro verso l’ascensore lei correndo dietro di me “ Ma dai che fai adesso stò lavorando non mi posso allontanare vieni dopo “ Io. Quando uno dei baristi mi ha fatto una domanda sulla mia voce maschile , guardando il suo collega in maniera interrogativa , ho approfittato per dire . Nella cabina il giovane senegalese mi ha chiesto se poteva fare una doccia prima di andare a cena . . Hans mi chiese se avessi voluto … capì cosa quando si piegò a quattro zampe.   Poiché io non mi decidevo a pisciare è stata Olga a prendere il mio cazzo e tenerlo davanti alla sua bocca spalancata facendo segno di si muovendo su e giù la testa . nella foto non si vedevano le scarpe. . . mi raccomando “. https://openload.co/embed/ln-ngXqtTJs/978.mp4 57 2017-08-11T03:30:28+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/la-bella-fighetta-rasata-della-mia-fidanzata-2750/ http://www.soho33.com/thumb/988898.jpg La bella fighetta rasata della mia fidanzata . Cominciò Giorgio. Improvvisamente Sandro, proprio mentre mi accorgevo che la mia gonna era risalita a metà coscia; mi riscosse da quello stato di quasi trance in cui ero caduta e mi disse che andavamo via. Mi fermo per un attimo e le metto tre dita sotto la fica allargandole le cosce da dietro, è tantissimo cavolo! Ma che caspita è mi chiedo? Ritiro la mano verso di me e noto le mie dita completamente ricoperte di un liquido trasparente appiccicoso. Ansai rumorosamente. I miei quindici centimetri duri come pietra stavano diritti, dannatamente in attesa di attenzione. Adesso davvero non riuscivo a distogliere lo sguardo da lì. Lui abbassò lo sguardo spaventato. Torniamo alla festa di compleanno, chiesi a mamma se avesse in mente qualcosa, lei inizialmente non mi disse nulla ma poi vista la mia insistenza si decise a parlare. che mi guardava. . . . . sedere, e io, mentre guido, continuo a pensare a lui, a lui che muove oscenamente la lingua guardandomi, e fissandomi negli occhi si accarezza quel grosso. ma era probabile che fosse al limite delle lacrime. . È così terribile? Lasciai perdere la storia del papà di Giorgio. https://openload.co/embed/OtwI3BrptrA/778.MP4.mp4 50 2017-08-11T01:30:20+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/la-cabina-2749/ http://www.soho33.com/thumb/5850558.jpg La cabina L’ennesima donna sessualmente insoddisfatta. “Succhia, ciccio, succhia. Max aveva paura di parlare. domestica. Stava venendo. -Vabbè, non posso dire che non me lo aspettavo, ok, stasera stessa mi preparo il borsone. Io resterò sempre con un dubbio che mi ha assalito spesso, quello di sapere se, il mio uomo, era stato già inculato prima del nostro incontro. forse gli piacque il risultato, forse capì che ero impazzita di piacere. -Brava… adesso comincia a menarmelo lentamente… di certo non dovrò insegnarti io come fare. “Ma non posso accettare, tu hai sempre pochi soldi, non sprecarli per me”. Passata un’oretta, me ne ritorno discretamente in bagno per il secondo round. Fu un atto di tenerezza estrema, dove il piacere fisico si sciolse con il piacere morale, col la vicinanza, con la complicità e l’affetto. Voglio che tu indossi per me quello che aveva indossato tua moglie per me stasera… sarebbe un peccato lavare quella bella biancheria senza che un vero maschio ne abbia goduto prima, no? Avanti, metti tutto e non tralasciare niente. Sono imbarazzatissimo mentre slaccio i pantaloni e me lo tiro fuori prendendolo in mano, non so bene come mettermi e cosa fare. Ne scorro il più possibile per controllare se, disgraziatamente, ci possano essere anche DVD inerenti la mia signora, registrati magari anche a sua insaputa, ma non ne trovo. https://openload.co/embed/9H85G23mjCA/609.MP4.mp4 71 2017-08-11T01:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/la-cameriera-di-capoverde-2-2748/ http://www.soho33.com/thumb/4040108.jpg La Cameriera di Capoverde 2 Forse proprio la mia incapacità di cucinare ha obbligato Giorgia a occuparsi della casa, almeno per quanto riguardava la spesa ed il cucinare. . Renzo ed io sedemmo ancora vicini durante il viaggio di ritorno, prima che salissi sulla macchina asa di cavalcata di autobus. Le sue parole mi avevano sorpreso ma ora ero ben deciso ad accontentarla e farla felice trattandola non come una settantenne ancora attraente ma bensì come una donna senza età che aveva voglia di sesso. Il meglio che sono riuscito a fare è stato farlo stare in piedi in una piscina, spero che tu abbia migliore fortuna. . Alla fine mi toccherà accettare il lavoro che mi ha offerto mio fratello, ma proprio non vorrei farlo. Lo posizionai contro il suo buco e lo penetrai. . Ma non mi è … non mi era mai piaciuto. Il mio cazzo strofinaca contro il suo sedere, l’uccello di Giacomo strofinava contro i suoi addominali ed imbrattava di liquido pre seminale il mio stomaco. “ cominciai a muovermi piano piano per gustare al massimo di quella stretta fica che sembrava risucchiarmi il cazzo da dentro accompagnato dai suoi gemiti sempre più acuti, per poi cambiare ritmo dando colpi sempre più possenti e veloci “Ohhhhh siiiiiii mi piace, mi piace …ohhhhhh ……. . Le mani erano alla continua esplorazione del corpo altrui facendo aumentare la già consistente eccitazione. Provai a fermarmi prima di incrociare Luisa ma ormai la frittata era stata fatta! Infatti abbassò lo sguardo e mi disse sempre in tiro, eh? prima di rispondere al telefono. Mi sedetti sul letto e Luisa le dissi prepariamo il secondo tempo. La portai in centro nel locale di un amico, un posto dove fanno i migliori long Island, suo drink preferito https://openload.co/embed/fo-X5TB3Uso/1830.mp4 65 2017-08-11T00:30:16+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/lara-ingannata-bagnata-e-scopata-2745/ http://www.soho33.com/thumb/5189121.jpg Lara ingannata, bagnata e scopata . . Teresa rispose : Forza maiale. Glielo ricordo, senza commenti. . . . Sono vestito da donna ma dal finestrino si vede solo parte delle spalle per cui nessuno mi nota. . caverna dolorante. . Mi avranno visto? Spero tanto di si. Lui la prende e mi chiede a cosa mi serve https://openload.co/embed/SczR56nsWw4/1598.MP4.mp4 77 2017-08-10T23:00:24+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/scopata-dal-suo-amichetto-sul-letto-della-camera-sua-2738/ http://www.soho33.com/thumb/3623162.jpg Scopata dal suo amichetto sul letto della camera sua . quandi ora vai a dormire che è tardi. Mia moglie se la sta godendo, fa finta di dormire beata, ma so che non si sta perdendo nulla delle carezze dei due. stavo per venire ma non volevo. !!! . Mi sembrava un sogno il culo enorme della Signora con il mio cazzo piantato dentro fino alle palle. ma a me andava la sua ragazza. Mi spogliai ed entrai nella vasca e azionai l’idromassaggio. Io e Rossella entriamo in acqua per ultimi e nuotiamo piano verso uno scoglio piatto poco distante. e non sai quanto vorrei aprirti il tuo bel culo. Ma non potevamo res****re troppo… lo volevo, mi voleva. La mossa fece ringalluzzire subito anche i tre amici, che tornarono subito alla carica. ciao A https://openload.co/embed/0VPfOQ50pv4/338.mp4 61 2017-08-10T19:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/quando-la-voglia-prende-2737/ http://www.soho33.com/thumb/616124.jpg Quando la voglia prende Profumo di Dafne rispose dicendo si padrone, al che Master Jack affermò che la punizione che aveva subito stava dando i suoi frutti e che stava cominciando a diventare una vera schiava al che Profumo di Dafne rispose con un altro si padrone abbasando la testa. Facemmo la doccia insieme poi lo salutai e me ne tornai a casa. Dopo un pò che ciucciava alla grandissima, si rese conto che non la tenevo più per la testa e che stava facendo la figura della mignotta e allora preso il cazzo di Paolo per mano e comincio a masturbarlo sperando di farlo venire e di finire li quell agonia. . Non appena ci fummo rivestiti mi diede un casto bacio su una guancia - ci vediamo domani - Ancora tramortita e confusa gli sorrisi, presi la mia borsa, la mia giacca e me ne andai. Lui geme, sospira, senza dire una parola. e allora obbedì, era bello vedere quel culone da 50enne che scodinzolava mentre segava e pompava il mio uomo, che, dopo un pò, non ce la fece più e venne. Finito il lavoro, finito il pranzo, in macchina questa volta di proposito feci salire su la gonna per vedere cosa avrebbe fatto. . Il tizio giocò con la figa di mia moglie fino a quando lei venne con un lungo orgasmo, la vidi contorcersi, avvinghiarsi a lui, infilare la sua lingua nella bocca di lui e quasi gli strappava il cazzo per quanto lo stringeva. . A fatica vista la sua lunghezza riuscivo a farlo sparire nella mia bocca, la mia gola profonda lo sentiva adesso tutto dentro , mi prese la testa con le due mani e iniziò a scoparmi la bocca dicendomi che ero davvero brava a fare pompini ,mi chiamava troia puttana e cagna , orsa succhiacazzi e scrofa e la cosa mi eccitava tantissimo . Ma si in fondo in quel momento lo ero. . Finito il lavoro, finito il pranzo, in macchina questa volta di proposito feci salire su la gonna per vedere cosa avrebbe fatto. . Stefano si inginocchiò, prese il pene del fratello nella mano e facendola scivolare su e giù cominciò a fargli una sega. Le sue mani salirono sempre di più finché furono entrambe sul mio culo. Scivolava tra le sue pareti vaginali e me lo bagnava https://openload.co/embed/uWDWXGfGzZk/214.MP4.mp4 55 2017-08-10T19:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/quando-le-fantasie-sessuali-possono-diventare-real-2736/ http://www.soho33.com/thumb/5912059.jpg Quando le fantasie sessuali possono diventare real . , ahhh. In breve tempo era tutto a posto. Così, stando molto attento a non svegliarla, lentamente iniziai a sbottonarle il camice. Samuele guardava il mare nero, un po’ impacciato ma felice. Era in gamba la porcona. Cosa aveva intenzione di architettare mia madre? Ormai era chiaro che aveva intenzione insieme a papà di coinvolgermi in giochi altamente erotici e la cosa non mi dispiaceva affatto. Sapevo che i suoi succhi sono sempre abbondanti, ma vederlo dal vivo è tutta un’altra cosa. Sento il profumo della crema mi inebria , …. Mi piace la sua fica, è una fica da leccare per ore e ore senza stancarsi. https://openload.co/embed/yX0aB1NMC5c/194.MP4.mp4 68 2017-08-10T18:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/per-gioco-2735/ http://www.soho33.com/thumb/3183535.jpg Per gioco daiii succhia. mi ero fermato dicend che la mia adorata Donna aveva raccontato alla sua Amica le nostre Performance, ma anche che avevano molti segreti tra loro che quindi la sua amica non andava ha raccontarle in giro- Mdi quali segreti non me ne aveva parlato fino adesso- il giorno dopo ch era andata a bere il caffe con l Amica sono andato a casa sua come al solito ci siamo seduti iniziamo a bere un martini bianco iniziamo ha parlare del piu e del meno della vita quotidiana del lavoro ecc, poi domando com e andata con la sua Amica,lei mi fa bene bevuto un caffe e chiaccherato un po,anzi un po troppo(lo diceva sempre con il suo sorriso da cucciola che mi faceva immaginare tutto) io come al solito curioso domando se me lo voleva raccontare,mi fa certo altrimenti che gusto c e. . anche io ero eccitata, anche se non avrei mai potuto fare una cosa del genere. Mi eccitava essere guardata come non mai. Ciao a tutti . . . . Sento la lingua sulle labbra. https://openload.co/embed/0XEP34OlPO4/39.MP4.mp4 48 2017-08-10T18:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/orchidea-elvetica-prima-parte-2731/ http://www.soho33.com/thumb/9368610.jpg .Orchidea elvetica - prima parte. . Scenari sempre più imbarazzanti mi si disegnano in mente. . . . Adesso riposa Morte tappa il naso di Sabrina con un panno imbevuto di cloroformio facendola svenire nuovamente. Dico la verità, i primi due giorni non avevo per nulla strane idee, ma quando la vidi attraversare il corridoio della mia modesta casa con addosso solo un accappatoio e i capelli neri sciolti sulle spalle, era come se un fulmine mi centrò in pieno. La chiave che si gira nella toppa. Riprendo a lavorare nel pomeriggio ch in attimo passa, arrivano le 18,00 senza che me accorga, prendo lo scooter e vado nel negozio di intimo, acquisto lascio la borsetta, salgo a cambiarmi e corro da Anna. Lo sguardo che mi lancia ora è quello di una gatta eccitata, in attesa solo di essere soddisfatta. . . Di sopra, stanza 41. Obbedì immediatamente e finalmente mi toccò i pantaloni nel posto giusto e mi chiamò porco. Era stata dall’estetista il giorno prima. Vedendo la moglie devastata da quei tre enormi cazzi Giorgio viene riversando tutto il proprio sperma nella bocca di Chin. https://openload.co/embed/fLP7RFGUt_g/e4.mp4 54 2017-08-10T16:30:01+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/tutte-le-sborrate-in-bocca-a-selen-2730/ http://www.soho33.com/thumb/33417.jpg Tutte le sborrate in bocca a Selen . Una cosa antisettica e non molto gustosa. Sprizzavo gioia. Sapeva di pulito e di sapone, fin troppo neutro. Che poi poteva chirurgicamente essere aumentato a piacere. Dissi che ero stanchissimo e mi faceva male un colpo che avevo ricevuto. Mi inginocchiai tra le sua massicce cosce e iniziai a sbocchinarlo come non avevo mai fatto in vita mia, nemmeno con gli altri uomini in divisa con cui ero stata. . Le cose non andavano benissimo comunque entrai nel secondo tempo e feci una prestazione abbastanza buona. Volevo assaggiare ogni anfratto della sua pelle , dalla testa ai piedi. E scherzò: “Accidenti, dopo che avrete usato questo non vorrei perdermi!” -“Già ti capita cocco. . Mi invitò sul suo camion dove, dopo pochi convenevoli, scopò per bene ogni buco del mio corpo https://openload.co/embed/qwfLL1pXeZM/564.MP4.mp4 72 2017-08-10T16:29:37+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/la-moglie-mai-sazia-2727/ http://www.soho33.com/thumb/3368111.jpg la moglie mai sazia Sussultò, per poi bloccarsi subito dopo, quando si accorse che la mia mano, senza vergogna, cercava di intrufolarsi sotto l’elastico delle mutande. Me lo indirizzai tra le labbra e gli presi il glande in bocca, succhiandolo con veemenza. dai. Squilla il campanello. . “Ecco, ci siamo” pensai, quando finalmente, avvertii il suo ingresso nella mia natura. . . . . i tuoi occhi pieni di interesse, raggianti… e il tuo bellissimo sorriso scalda ancora questa giornata autunnale. Io ringalluzzito penetravo il suo fiore violaceo già bagnatissimo con la mia lingua, era un lago di umori pungenti. Gli sorrisi sfrontata: - Beati voi uomini, che potete farla dovunque https://openload.co/embed/4WNlMlnipd0/vm35.MP4.mp4 73 2017-08-10T08:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/bionda-donna-matura-succhia-bene-il-cazzo-2726/ http://www.soho33.com/thumb/7222917.jpg Bionda donna matura succhia bene il cazzo . La sua battuta mi colse di sorpresa e mi allontanai balbettando. . Quando il culetto fu bello rosso, e Sara smise di ribellarsi, presi due microclismi per adulti (anche se ne bastava uno) e dissi a Sara che glieli avrei praticati entrambi per punizione di lì a poco. . mi infilarono la lingua in bocca nelle orecchie mi toccarono il clito carezzarono le gambe le palle. . Erano ormai trascorsi cinque giorni da quando avevo scoperto che la mia fidanzata mi tradiva. facevo sogni strani . La città sfilò in fretta al di là dei finestrini e presto si trovarono in spazi aperti, con sempre meno traffico. talmente forte che sento cedere la mia diga. vi pregooooo. . Mi alzo. . mi bagno. https://openload.co/embed/bqWapYfXeqc/579.MP4.mp4 49 2017-08-10T07:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/co-i-bulletti-in-sala-giochi-2725/ http://www.soho33.com/thumb/385352.jpg Co i bulletti in sala giochi Più tardi ce ne andammo e Mara non mi parlava fin che esplose in una lunga risata al termine della quale mi disse “sei un porco bastardo!!”. In quel momento divaricò le cosce e vidi che era senza slip………potevo vedere la sua dolce vagina depilata………. A tutti piacerebbe essere disinvolti e comportarsi disinibitamente, come una puttana, ma i meno, si azzardano ad esserlo. Ridiscesi le scale e mi gettai sul divano con la testa in completa confusione e dentro me un grande vuoto. Io, invece, mentre passavano quegli imbarazzanti minuti, provavo vergogna e cercavo di non guardare il pene di suo marito. Ricomincio a baciarlo e leccarlo dai piedi fino alla testa, si gira e lo sento fremere e gemere quando gli mordo tutto la spina dorsale dal collo al coccige andata e ritorno per molte volte. Anna, ritenendo ormai non sensato indossare il reggiseno, riempie i tre bicchieri ed esce sul terrazzino. Mi disse: “guarda che belle quelle scarpe li”……. Appena svegli erano tutti belli tosti, pure io ma si sono dedicati alla signora uno davanti uno dietro e uno in bocca io, tornato ad avere la mani agganciate al collare cercavo di strofinarmi sul muro, ma non è la stessa cosa finito i 4 di martoriarmi mi hanno buttato giù per terra faccia al soffitto la donna è venuta sopra e mi ha baciato ma solo per passarmi la sborra che teneva in bocca neanche un secondo e mi mette culo e figa sul viso ho dovuto pulire pure li, mentre lei mi rimetteva l’armamentario ai testicoli, però con mio gusto tutti ridevano mentre facevano colazione io ero già a posto quindi niente caffè. Ho iniziato a stuzzicargli i piedi, mi ha scacciato ridendo dicendo che era impegnato; non ho smesso, gli ho tolto una calza ed ho iniziato a mordergli il piede. – Lasciandomi completamente allibita, si sbottonò i calzoni e cominciò a masturbare il pene a pochi millimetri dalla mia bocca. Avevo il viso e il petto completamente ricoperto, mi sentivo una vera troia, una puttana in calore, una vera porca, insomma quella che voi conoscete: Patty. Io, dietro a te, che nel frattempo ti stantuffavo bene il culo, alla vista di tutti i presenti, ed una 15ina di persone, che nel frattempo, si erano fermati davanti alla sauna per godersi lo spettacolo che la mia donna stava dando/godendo https://openload.co/embed/YiefLnWy2wI/603.MP4.mp4 66 2017-08-10T07:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/mia-moglie-concessa-ad-un-amico-2724/ http://www.soho33.com/thumb/1214269.jpg Mia moglie concessa ad un amico Anche la tua figa ha buon sapore, le dissi. - Chris prese le chiavi che Mark gli aveva lanciato e in gruppo andammo verso la macchina. . . Entrambi avevamo dentro la paura di perderci per sempre e non è un sentimento facile sa gestire. . li no. . Nello sporgersi, la veste risaliva, mettendo a nudo le rotonde natiche, e si allargava le gambe per farmi vedere da dietro quella cosce, la figa e quel culo che mi stavano facendo impazzire. Come ciò si potesse evincere dai miei occhi, non riuscivo a capirlo ma avevo ipotizzato due spiegazioni possibili : Ella aveva una sensibilità maggiore rispetto a tutte le altre persone che avevo conosciuto fino a quel momento oppure ciò che provavo non era più al sicuro sotto la combinazione grigio ghiaccio-azzurro chiarissimo dei miei occhi, un colore più unico che raro. Vado a riposarmi. https://openload.co/embed/3dWt1dvCb-w/1313.mp4 70 2017-08-10T06:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/compilation-di-scene-di-nudo-di-questa-celebrit-2721/ http://www.soho33.com/thumb/4091692.jpg Compilation di scene di nudo di questa celebrità Io ogni tanto abbassavo la mano per toccarle la coscia da sotto la tovaglia. le risponde che se vuole, può farlo a P. In un decina di minuti arrivò qualcuno alla porta e suonava insistentemente il campanello. Durante la giornata, spiarla nella sua intimità era diventata la mia unica occupazione. rispose: Bene, allora leccagli pure il culo! . . In quel momento vidi mio padre uscire dalla camera di mamma, rimasi fermo in silenzio. - Oddio. La mia stanza era grande quanto la metà di quella che avevo in precedenza, se non più piccola e soprattutto non avevo due letti. - E io andai verso casa mia mentre lui andava verso casa sua. . Non mancava occasione che quando lavava i panni, mi avvicinavo con una scusa per vederle i le tettone che sembravano uscir fuori dalla camicia o mentre stendeva la biancheria su un muretto, sbirciavo sotto la sua veste per guardarle le cosce. Siamo fatti l’uno per l’altro, anche se non qui ma per sempre: so che lo siamo. Ora non ti lascierò andare mai più. . Non sono molto bravo a fare amicizia, perché lì avevamo degli amici “costretti” e soprattutto sono molto timido. . Entra lì e la preside Howell ti darà tutte le informazioni di cui hai bisogno https://openload.co/embed/rasKIHp0S3M/422.MP4.mp4 57 2017-08-10T05:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/gioco-a-tre-parte-1-2719/ http://www.soho33.com/thumb/4579219.jpg Gioco a tre - Parte 1 Mi fermai di colpo rischiando incidente. . Si mise in punta di piedi e, premendosi contro al mio corpo, iniziò a strusciarsi il sesso contro alla protuberanza causata dal mio in erezione dentro ai jeans che ora come mai sembravano stringere fino a farmi scoppiare. NO! basta! Con lui tronco! Troppo alto il rischio . Cenetta, battute, Prosecco a sfare. . Solo quelle con un’ indole fallica amano manifestare il loro piacere in maniera maschile. Dissi. A lei Gianna, di Marco, il Capo, non interessa proprio niente dice a Ben. C. . della coppia di nuovi amici …. . Il secondo è che negli ultimi anni c’è stata una riscoperta del benessere individuale, una ricerca del proprio piacere, questo fa sì che la gente abbia più consapevolezza del potenziale del proprio corpo ed una maggior cura nei confronti di sé stessa. Alice. Bisogna spendere il tempo che è necessario per dissolverle. Altre come il risultato di una strada di ricerca personale mediante il piacere in solitudine. Incuriosito apriì la prima. . un po’ di olio sulla schiena…ti siedi a cavalcioni sulle mie gambe…e sento…le tue labbra…venire a contatto con la mia coscia…poi cominci a spalmarmi tutta la schiena https://openload.co/embed/Zfv-tFmFKcU/1847.mp4 50 2017-08-10T04:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/bella-schiavetta-pronta-per-essere-legata-e-inculata-da-questo-ragazzo-che-la-fa-godere-2718/ http://www.soho33.com/thumb/8311653.jpg Bella schiavetta pronta per essere legata e inculata da questo ragazzo che la fa godere Intanto io, con movimenti impercettibili, ero arrivato al suo fianco. Il sole stava tramontando e pensarono al riflesso di una superficie lucida. . . Se ti fa piacere non ci sono problemi, ma P. hai visto cosa mi hai fatto fare? Tutta colpa tua. “Ti stavo cercando. Sento le sue dita muoversi sul cotone, stringo le cosce istintivamente e lui si ferma. . Ovviamente stavano scherzando https://openload.co/embed/76j9-bPS2M4/572.MP4.mp4 55 2017-08-10T03:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/la-sottomissione-seconda-parte-2717/ http://www.soho33.com/thumb/4176504.jpg LA SOTTOMISSIONE seconda parte Non aveva mai provato nulla di simile in passato. Emise un mugolino. . Lui inventa una scusa di lavoro. . È la zona più divertente in assoluto da massaggiare, anche che ovvie ragioni. Adorava ciucciarmi la lingua. Disse mio padre. Per l’occasione indossai una camicia bianca, pantaloni e scarpe blu, tipo elegante sportivo. Il trucco consiste nel giocare con questa tensione, gambe, vescica, muscoli addominali e respiro contrastato con dei gesti delicati come il semplice sfioramento del polpastrello sulla punta del clitoride. Metto le mani sul suo ombelico e regolo il ritmo del respiro profondo e pausato in sincronia col mio. Era quello che volevo sentire. . Mai aveva avuto due erezioni così vicine. Al tempo internet in Italia faceva ancora i primi passi e la gente non stava ore davanti al PC in attesa di chissà cosa, ma si usciva per … (Tutto). . https://openload.co/embed/o7iBbDYD8yc/1571.MP4.mp4 59 2017-08-10T03:00:18+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/io-e-la-mamma-di-luca-2715/ http://www.soho33.com/thumb/9607751.jpg Io e la mamma di Luca Il cilindro stava vibrando. Fui felicissimo!!!! Spartaco mi fece godere fin da subito!!! Quando salii in macchina e mi sedetti con Spartaco che spingeva dentro di me mi sembrò di essere in paradiso. Venimmo tutti e due proprio in quel momento e abbracciai mio marito con foga, con il suo cazzo ancora piantato dentro di me e sentendo colare il suo seme ed i miei umori tra le gambe. La sera andai a cena e poi tornai subito in stanza, stanca da morire ed anche delusa dalla impossibilità di divertirmi. Sospirai. Anda lubiana sempre comunque e dovunque. Accesi la musica, abbassai le luci, preparai il prosecco e presi mezza pillola blu. Quel tanto di luce da vedere il peccato ma nasconderlo ad occhi indiscreti. Il campionato di calcio della mia squadra cominciò la seconda settimana di settembre, questa volta partii titolare fin dalla prima partita e le mie prestazioni migliorarono notevolmente. La tua anima e il tuo candore infantile si sbriciolano poco alla volta. allora dove e quando? Chiedo. Poi mi buttai sul divano. Parlammo a lungo della proposta, era una decisione importante per me, avrei dovuto mollare un lavoro stabile per intraprenderne uno completamente nuovo, pieno di incognite e soprattutto a tempo determinato, almeno all’inizio, sicuramente più prestigioso e che mi garantiva uno stipendio decisamente maggiore, ma la scelta andava ponderata bene. https://openload.co/embed/Yl8wtyiVVhA/e1.mp4 41 2017-08-10T02:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/una-fighetta-vogliosa-italiana-si-mostra-nuda-in-cucina-2714/ http://www.soho33.com/thumb/2114441.jpg Una fighetta vogliosa italiana si mostra nuda in cucina Dopo 10 minuti di stantuffare, prima davanti e poi a pecorina mi disse che non resisteva più. E poi mi penerò con un dito, continuando a masturbarmi, a farmi succhiotti sul glande. In questo caso ha messo questo enorme pene dentro la vagina di mia moglie e ha cominciato a pompare come un a****le. Lui lasciò la sua posizione, girò dall’altra parte del divano dove la moglie distesa a cosce larghissime si stava sparando un ditalino mentre con la bocca sliguettava sotto la gonna di Andrea. . Il maniaco accende le luci interne della macchina , abbassa entrambi i sedili , mi spinge a farmi sdraiare e con forza mi toglie le mutandine . Una di noi due per volta. Lei era Ida, mia suocera. . Alla fine ci riuscì dopo un tempo incredibilmente lungo con lei sempre lì a fissarmi severa e muta. O che bravo il mio nipote porcone esclamava lei bagnadosi tutta. Gli venne fra le grosse tette, gli trapanò la fichetta mentre al contempo gli segava il pisello. Adesso? Davanti a lei?. Insomma si vedeva tutto lo spacco della fighetta. Senza dire una parola mi prese in mano il cazzo e se lo portò alla bocca iniziando a succhiare divinamente. che le impartiva il ritmo del pompino, quasi senza accorgermene avevo il cazzo in mano e mi stavo masturbando. Erano segnali di qualcosa che stava avvenendo in quella casa, qualcosa che ancora non potevo decifrare. https://openload.co/embed/LAGtO6wg0mI/507.MP4.mp4 65 2017-08-10T01:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/le-mie-storie-12-2712/ http://www.soho33.com/thumb/9981042.jpg Le mie storie 12 . – Il contadino rise. . Mi chiedi di realizzare una tua fantasia, una fantasia che proprio la sera prima ti aveva fatto diventare matta mentre le tue mani avevano perso il controllo e la tua mente spaziava su una mia specifica fotografia. prima piano e poi fino in fondo, lei apre la bocca e gode. Mio padre le diede un bacio in bocca ed usci. Lui si accorse subito di me e si voltò, con il suo solito sorriso bonario. mi riempi tutta. . . . . Appena è pronto vi chiamo. si è alzato ci ha portato il caffè,e mentre io gli facevo il pompino del buongiorno ,Chiara gli leccava il culo sborrandomi in bocca,a me il caffè piace macchiato. - Sborrami dentro Giorgio https://openload.co/embed/Cwnr3KEX518/488.MP4.mp4 61 2017-08-10T00:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/estate-1995-con-i-suoceri-2711/ http://www.soho33.com/thumb/353858.jpg estate 1995 con i suoceri La notte dell’annuncio non facemmo nulla se non tenerci stretti l’uno all’altro sperando che fosse un cattivo sogno. “Ti senti bene?” Mi chiese Jotaro un pomeriggio di maggio dopo avermi fatto un massaggio intenso. Leccò i suoi umori dalla mia pancia, sempre con gli occhi puntati su di me, la adoravo in quei momenti, sentivo che stavo per scoppiare e lo intuì anche lei, tornò a cavalcarmi, stavolta nella figa, era così bagnata che quasi non mi rendevo conto di averla penetrata, bastarono pochi colpi per fare in modo che scoppiassi dentro di lei, la inondai di sperma, inarcò la schiena leggermente indietro, cominciò a colare fuori dalla sua vagina, la raccolse con le dita e la ingoiò spalmandosela prima sulle labbra, mi guardava soddisfatta e sorridente: - Cazzo Simona quanto sei bella…”; - Cazzo Gianluca quanto mi scopi bene…”. Poi volge lo sguardo verso il letto e nota la minigonna che Chiara si era appena tolta. Non hai il numero di cellulare di tuo papà , lo chiamiamo subito. . Cominciò immediatamente a gemere, si girò con la testa verso di me baciandomi con passione: - Mi sei mancato tanto la settimana scorsa…”; - Anche tu, avrei voluto chiamarti ma ero sempre con Simona oppure al lavoro. INIZIAI A STANTUFFARALA senza ascoltare i suoi lamenti pensando solo a me. Io non resisto alle tette della mia compagna, se sono scoperte io DEVO succhiargliele, perciò aprii gli occhi per cercare la mia fonte del piacere, ma con mio sommo stupore trovo un tizio seduto accanto a noi. Non hai il numero di cellulare di tuo papà , lo chiamiamo subito. Tutto andò per il meglio. un a****le che non vede l’ora di essere liberato per prendere il comando sulla sua preda…ma questa sera è lui la preda. Il mega televisore che lui ha in camera era stato regalato, a Natale, ad entrambi, da alcuni parenti. Mi chiese se avessi una sigaretta da offrirgli, perché le sue etc etc https://openload.co/embed/KKQki-ohy5Q/77.mp4 60 2017-08-10T00:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/una-studentessa-a-cui-piace-tanto-il-cazzo-2709/ http://www.soho33.com/thumb/8949415.jpg Una studentessa a cui piace tanto il cazzo una cosa era vestire in quel modo a casa una cosa in ospedale. “. ” - mi chiese eccitata “. Mi giro verso di lui e con lentezza apro il trench. Torno al villaggio che è già pomeriggio e mi rifugio nel mio alloggio, a pochi metri del suo. . Il mio piccolo cazzo era eretto e lo sentivo palpitare , a breve avrei avuto un orgasmo . ti piace?. . . https://openload.co/embed/-OxXJmihwMU/262.MP4.mp4 47 2017-08-09T23:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/fighetta-pelosa-scopata-bene-da-due-cazzoni-2707/ http://www.soho33.com/thumb/1106444.jpg Fighetta pelosa scopata bene da due cazzoni . Quasi non ho nemmeno realizzato che Luigi mi ha preso la mano e me l’ha portata al suo cazzo, facendosi masturbare da me per tutto il tempo. . 000 Euro in più e ora arriva la sua zoccola a prendermi per il culo?” Cambia repentina lo sguardo, la vedo meno sicura, sta balbettando qualcosa e io le do uno schiaffo che le gira la testa, vola un orecchino e barcollando si appoggia alla scrivania. . . . . . Sento solo la pressione aumentare, man mano che la soluzione salina mi riempie le tette, niente di insopportabile, per cui mi rilasso un poco. . . almeno come primo tentativo https://openload.co/embed/QtFMu_XOQCI/164.MP4.mp4 61 2017-08-09T22:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/transex-con-un-culetto-sexy-che-cavalca-bene-un-cazzo-duro-2703/ http://www.soho33.com/thumb/1104385.jpg Transex con un culetto sexy che cavalca bene un cazzo duro Sul portone trovo gli sposini, lei stivali, vestitino corto al ginocchio giubbino di pelle, lui jeans e giacca; mi salutano, io scherzando”dove si va di bello” Lui: “andiamo a fare la spesa, e per dell’intimo la lavatrice lo ha rovinato”--- Lei” mi strizza l’occhio” Io: “Enrica, più avuto conati” –“no,no” (la puntura ha fatto effetto tra di me). . . Io, “va bene”. “Beh” disse svogliatamente “io lo metto qui. . . . . . Senza troppi convenevoli ha spostato la mano di Francesca per poter infilare due sue tozze dita nella figa sbrodolante https://openload.co/embed/Uc3s_0LNGrk/1023.mp4 56 2017-08-09T20:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/bella-e-sexy-ladyboy-fa-sesso-anale-ad-alto-godimento-2699/ http://www.soho33.com/thumb/2388711.jpg Bella e sexy ladyboy fa sesso anale ad alto godimento Dopo un paio di minuti interruppe il bacio: Beh, non va tutto per il peggio oggi, vero? Filippo sorrise guardandolo nei sexy occhi blu e bisbigliò: No, direi di no. Mi ero messa sdraiata sul letto a pancia in giù voltando le spalle allo zio. . . . Gabriele è di sopra? No, sta servendo gli ultimi clienti. . Le piace il culo. è figa Patrizia e la sua complicità quando la guardo mi fa eccitare da pazzi. Continua negro, la zoccola si sta scaldando. ” Antonella: “ne sono sicura…credimi tua moglie vorrà farlo venire dentro di se, nella figa, vorrà sentirlo sborrare dentro…” Marcello: “…ma lei non prende la pillola…ti rendi conto… mi stai dicendo che mia moglie vorrà farsi venire dentro senza protezione ? con il rischio di rimanere incinta ? ti rendi conto di quello che dici…” Ma a quelle parole Antonella vide che il cazzo di Marcello diventò ancora più duro. L’uomo l’abbrancò a se e le infilò tutto il cazzo dentro fino a toccare l’utero https://openload.co/embed/GR1D05Max8E/1581.MP4.mp4 52 2017-08-09T18:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/la-cugina-vuole-essere-violentata-parte-1-deg-2698/ http://www.soho33.com/thumb/5531596.jpg la cugina vuole essere violentata PARTE 1deg; Allora risalii di colpo, slacciando il vestito e sfilandolo dal suo corpo, che ora mi si parava davanti nella sua voluttà. Gli dissi che probabilmente a questa condizione lei non avrebbe accettato, e gli proposi in cambio di fargli avere le foto che avrei s**ttato. Infine Silvia, castana con occhi nocciola, che pur essendo la più grande, era anche la meno maliziosa, con un carattere timido e delicato, nonostante anche lei potesse vantare un bel fisico molto ben proporzionato. rincarava la dose con slogan tipo “Forza troia, fatti sfondare il culo” o “riempiamola di cazzo questa maiala”. Probabilmente temeva a ogni istante che lei lo liquidasse: - Sapevo che saresti andata via di la . però aveva altre mire, e la fece mettere a pecorina sul divano: -Ora ci facciamo questo bel fiorellino…- disse ridendo, si chinò sul suo culo, le diede qualche rapida leccata e poi le infilò senza grossi complimenti il suo cazzo nel culo. Voglio trovare il modo che si renda conto da solo di aver fatto una cazzata grossa. . Che culo hai! - - E’ la prima volta – gli dissi per fargli piacere. poi ci addormentammo. Magari nascosta sotto la tua scrivania mentre parli di lavoro on qualcuno. . Per oltre dieci minuti, giocò delicatamente col suo membro, riportandolo alla rigidezza totale e godendosi quel sesso, del tutto diverso, condito dall’amore. Erano cambiati. Presto ci diamo il cambio, M. Il Padrone accetta la responsabilità nel caso la schiava nomini la “SAFEWORD” o faccia uso del “SAFE SIGNAL” di modificare l’attività in corso se non l’interruzione della attività stessa https://openload.co/embed/kYyXRPd6zhs/927.MP4.mp4 48 2017-08-09T17:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/giovane-ragazza-scopata-in-soggiorno-2697/ http://www.soho33.com/thumb/6531171.jpg Giovane ragazza scopata in soggiorno Ero troppo intimorito per sbirciare i loro movimenti e così cercai di scacciare l’ansia mettendomi ad osservare ciò che c’era intorno a me. . A quest’ora dovrebbero essere tranquille. Sento che loro due parlano, e parlano cosa si saranno dette non lo so, anche perché sono caduto come un pero. ; lei ; Già , oggi forse imparerai qualcosa. “Ngiorno papà” riuscì a dire ancora mezzo addormentato: “Che ora è?” “Ora di alzarvi, tutti e due. . ; lei ; Ti piace vero. senza replicare mi abbassai ed iniziai ad annusarle i piedi , erano profumati , anche se un pò di olezzo delle ciabatte riuscivo a godermelo . . . Cominciò anche lui, esattamente come aveva fatto chi lo aveva preceduto, a chiavarla il più velocemente possibile. . Ansimavo come in una sorta di affanno (anche oggi diciamo che non sono proprio silenziosa in quei momenti), ma cercavo di tenerlo nascosto, anche se con il senno di poi mi rendo conto che la cosa fosse impossibile https://openload.co/embed/DLHGshNp4Y0/0428.MP4.mp4 42 2017-08-09T17:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/il-regalo-del-mio-compleanno-2696/ http://www.soho33.com/thumb/9748980.jpg Il regalo del mio compleanno Gli uomini nudi sono tutti uguali. Niente di esaltante. Facciamo cambio? chiede lui. Quando ricominciò a penetrare il culo stretto del biondo Ben, lui si lamentò: “Oh Dio! Dottor Bruni!” Col pene seppellito profondamente nel giovane, mio padre si piegò, alzò un po’ Ben ed i due si baciarono. “Perché ti fermi?” Chiese Ben guardandolo, i due erano illuminati dalla luce di alcune candele. Grosso. Amo il modo in cui tale posa verrà catturato per una visione successiva , e io apprezzo mix di vulnerabilità e di controllo implicito in posa per qualcun altro . Facciamo cambio? chiede lui. . Chiacchierarono dirigendosi verso la cucina, dicevano che si erano aspettati la neve, ma la bufera di neve di tre giorni che era seguita era fuori dell’ordinario. Non era il caso, continuava a dire; dannazione, non era il caso! Ben era un vero cretino, aveva perso due mesi di lavoro; ora dovevamo rifare tutto. . Non ragiono. Mi chiede se voglio un passaggio visto che ho bevuto a sufficienza per farmi ritirare la patente e così le dico di sì. Il protettore mi chiese cosa studiassi e come mi trovavo in città, si parlava come in una visita di parenti, ma la cosa allentava la mia tensione. Ci ritrovammo a guardarci, con il respiro grosso, tremolanti e scoppiammo a ridere, senza un apparente motivo https://openload.co/embed/Q06YxKIPuK0/224.mp4 55 2017-08-09T16:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/la-storia-di-giuseppina-prologo-2695/ http://www.soho33.com/thumb/6895077.jpg la storia di giuseppina prologo . Nonna Irene non aveva le mutande. . “Nonna ma?”. . Prima piano e poi sempre più velocemente e posso quasi dire che sborrammo insieme. Mi scoprì completamente. Mi stavo accarezzando il cazzo sott’acqua non so da quanto tempo e neanche me ne ero accorto, mi venne la voglia di raggiungere mia moglie e fotterla violentemente davanti a loro, ma non volevo rovinare quel gioco intrigante che aveva creato Salvo, mi eccitava troppo, mi piaceva. Mi vengono in mente senza preavviso, i ricordi di un pomeriggio di molto tempo fa. . Da lì però è cominciata 1 nottata particolare. Lui salì e arrivò finò a sotto alla gonna. Mi manda un sms e mi invita a raggiungerli https://openload.co/embed/xr0laUMb9iw/600.MP4.mp4 47 2017-08-09T16:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/come-cenerentola-2692/ http://www.soho33.com/thumb/6580157.jpg Come Cenerentola Il caso volle che quel pomeriggio Sara aveva deciso di rincasare prima. Te lo pulisco tutta la nottata”. “Sto stanco, mi scoccio poi di riscendere. Sara gli diede uno schiaffetto leggero sulla faccia. “Cos’è, ci hai preso gusto, Vale?” chiese sorridendo. Chris aveva lasciato ogni cautela quando guidò il ragazzo ormai nudo ad una delle panche e lo spinse giù costringendolo a sedersi. “Mi era sfuggito… scusami Francesco” disse; pareva realmente pentita. Si sedette, fissando gli occhi verdi di sua sorella. Eravamo indecise se dirlo alla madre, poi però la mia amica (come al solito più sfrontata di me) mi convinse a lasciar stare. “L’odore è più forte delle altre volte” rispose Francesco https://openload.co/embed/_lh7Pf-tXIU/655.MP4.mp4 62 2017-08-09T14:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/una-transex-eccitata-scopa-il-suo-uomo-con-il-suo-cazzo-duro-2691/ http://www.soho33.com/thumb/9258234.jpg Una transex eccitata scopa il suo uomo con il suo cazzo duro Inizialmente non è che intrapresi particolari rapporti di amicizia con gli altri. . Ecco i fatti. Dopo poco la nostra amica leccata e sditalinata da Francy ha avuto il suo primo orgasmo e il marito s**tenato e arrapatissimo ha iniziato a sbattere Francesca con forza (cosa che fa impazzire Francesca) commentando la figa fradicia di Francy che gli stava bagnando tutto il cazzo e poco dopo, troppo poco per Francesca, il nostro amico ha sborrato nella figa di Francy. . . Mi stava masturbando. . “E se l’avesse detto ai suoi genitori, se qualcuno ci avesse visti, e se. . . Lui arrapatissimo ha iniziato a sbattere Francesca che quano è alla pecorina e viene sbattuta forte si eccita moltissimo e con la mano inizia a sgrillettarsi. . Lo lascio fare, ma subito questa toccatina diventa una sega seppur lenta e mi trovo costretto ad allontanare la sua mano intrigata nel giro di pochi secondi e dirgli che non mi piaceva affatto la cosa. . Ma basta fare i bacchettoni moralisti. Però ragazzi ero sola con quella voglia di liberarmi, ero circondata da olandesi tedeschi francesi svizzeri, le donne cucinano e girano tranquillamente in topless, escono a prendere il cil costume nude. La cena è iniziata con le solite battute sempre più palesi e piu aumentavano i bicchieri di vino e più si faceva intrigante la serata https://openload.co/embed/HwU0DRKjVwg/215.mp4 56 2017-08-09T14:00:18+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/terza-parte-di-seconda-serata-2689/ http://www.soho33.com/thumb/1203707.jpg Terza parte di..... Seconda serata . Ho come l’impressione che questa serata inizi proprio a piacermi. Come avevo immaginato era vergine. . . infilando dentro 4 dita. . . Per tutto il tempo la mia Signora mi ha seguita passo passo pretendendo che le raccontassi nei minimi particolari la mia notte con Luigi. beh, il quinto è uno vero spettacolo! Riproduce in lattice nero il cazzo di un cavallo, le grosse palle, la piega dell’astuccio penico, la lunga asta e la caratteristica cappella a tromba. . . Con una bella sega ti voglio far sborrare. “ Riattacco e mi avvio, giuro, se non vale la pena questa volta lo inculo penso tra me e me, vado a passo veloce verso la zona riservata salutando con cenni di capo dipendenti e clienti ed entro nel mio ufficio https://openload.co/embed/RM67Yyk9_LU/1335.mp4 41 2017-08-09T13:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/oltre-ogni-censura-2686/ http://www.soho33.com/thumb/9802199.jpg Oltre ogni censura Raddrizzò la schiena, inserì le mani sotto le cosce di Matteo e lo sollevò: la schiena contro il suo petto peloso, il cazzone ancora duro piantato tutto dentro. Si guardarono restando ciascuno al di là della strada: bastò un cenno del capo per capirsi. Ed è così che ho avuto il lavoro! . Certo di trovare un altro posto, ma quando è lei ad accompagnarmi proprio dove voleva lui, non posso esimermi. questo le diede un brivido inaspettato e piacevole, mentre il tutto andò avanti almeno un minuto. , e lei strinse in bocca il mio cazzo, e mentre sentivo le contrazioni che spingevano fuori la mia sborra nella sua bocca, lei succhiava senza fermarsi. ti sei svegliata alla fine. fatto sta che il suo piede, passando in mezzo alle mie gambe, arriva a toccarmi il culo. tenendolo sempre ben bagnato. Appena entrati in casa R. . . . e io sentendo arrivare la sua sborra calda nel mio buchino oohhhh. L’unico ignaro, ma per questo non vittima, sono io. Chiara sentiva il tanfo del pene di Massimo Capri di fronte a sé. In un attimo esplose in un secondo orgasmo facilitato dalla stimolazione del clitoride da parte delle mani di Massimo. Andiamo avanti così qualche minuto poi mi fa alzare ma solo il tempo per uscire da sotto di me https://openload.co/embed/9cJjZK8vME8/385.MP4.mp4 50 2017-08-09T11:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/io-e-mia-sorella-2680/ http://www.soho33.com/thumb/3013998.jpg io e mia sorella . Il suo peso, il suo calore, il suo corpo peloso che sfregava sulla mia schiena schiacciando il mio cazzo sul materasso. “A stasera” e riattaccò. io lo guardo fissa negli occhi e gli dico: “il divertimento è già finito? Speravo potessi almeno venire io. Per le successive iniezioni le avevo chiesto di venire lei a casa mia. Era una cerbiatta con un corpo da femme fatal, ora si è trasformata in una donna straordinaria ma molto più audace, veste in modo molto più provocante, sensuale, magari potessi possederla ancora una volta, di lei mi è rimasta quella foto del seno, ricordo di tempi passati che forse non torneranno più. . Ha un culo sodo, morbido, glielo apro con le mani, gli infilo le dita nel buco del culo, lei fà un balzo in avanti di piacere e si china a leccarmelo ancora da brava pompinara instancabile. . Aveva una pelle profumata e morbida come la seta. Mi dice mia sorella. . Sorrisi accingendomi a disporre la mia spesa sulla cassa per poi pagare https://openload.co/embed/f0NoSWg-ydI/476.MP4.mp4 54 2017-08-09T08:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/sesso-e-numeri-pt-3-2672/ http://www.soho33.com/thumb/235154.jpg Sesso e numeri pt.3 . . Poi, con un dolcissimo dolore, comprime il sacco nel palmo della sua mano enorme, costringe le palle ad uscire dall’unica via tra il suo pollice e l’indice, e me le spinge all’interno del ventre, ai due lati dell’asta che penzola colando un lento filo di sborra. . MEDICO: Bene, ora potete con calma spogliarvi. sono cose che si dicono. . . . . In viso aveva le tre schizzate che avevo visto di cui una che le pendeva e barcollava dal mento, ma poi ne aveva altre sulle tette, sulla spalla destra, le braccia e le gambe. Io lo interpreto come un gesto di approvazione e di complicità totale. io. Sono nuda, reggiseno, corsetto, calze di nailon e stivaletti con il tacco alto e niente altro. Quando sono a tiro, mi siedo semplicemente sulle sue cosce, mentre il cazzo sparisce nella vagina, intrisa di umori https://openload.co/embed/-UB3ZBbZES8/208.MP4.mp4 49 2017-08-09T04:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/una-donna-matura-casalinga-fa-un-pompino-in-cucina-2671/ http://www.soho33.com/thumb/1106599.jpg Una donna matura casalinga fa un pompino in cucina Poi le sganciò le caviglie dal letto e condusse i piedi di Sonia ad avvicinarsi tra loro a circa 20 cm, mentre le sue cosce erano ancora trattenute allargare dalle 2 cinghie del letto. Padrone gli passò la valigia, lei provò a stendersi per prenderla lei stessa e non lasciarla nelle mani di uno sconosciuto ma Padrone la tenne saldamente a sé e dovette ass****re a come la sua preziosa valigia scomparisse nel bagagliaio della macchina. . . . . . Il mio Padrone mi attendeva nella sala grande della villa…ero scesa indossando un solo babydoll nero trasparente convinta non ci fosse nessuno in casa fatta la sua eccezione…. . https://openload.co/embed/Ua6NwdjjRsM/1015.mp4 62 2017-08-09T04:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/scena-lesbo-fra-due-zoccole-diciottenni-2670/ http://www.soho33.com/thumb/3463749.jpg scena lesbo fra due zoccole diciottenni . Mi chiedi esplicitamente di “puntare” camionisti. Adele era, certo molto più grande di me, ma mi stuzzicava una voglia irrefrenabile, non riuscivo più a dormire la notte, fantasticavo sempre più su di lei e mi sparavo delle seghe estenuanti… pensando a cosa nascondesse sotto i suoi vestiti. E così, giorno dopo giorno, io mi innamoravo sempre di più, la desideravo sempre di più. il tuo giocattolo perverso,amore mio caro e dolce e perfettamente bella . Era davvero un bel ragazzo abbastanza alto e sportivo. Anche questo mi ha riempito la bocca di sborra che ho ingoiato subito, ma non ne ho un gran ricordo, a parte il piacere di sentire te vicino, la tua presenza, il tuo incitarmi senza alcuna dolcezza (dai troia, fai vedere quanto sei puttana, fallo venire, dai, fatti godere in bocca, dai che poi bevi) mi faceva impazzire e mi ci dedicavo, se possibile, con ancora più passione. . “Ma no, scusa tu ragazzo, è che proprio non riesco a farla in mare, è più forte di me” apostrofò subito la donna, mentre si tirava su il costume a coprire i contorni della sua pelle liscia e non abbronzata. Ora togliti di lì e vieni con me. Non mi aspettavo tanto apprezzamento, tanta voglia spontanea. Fatto ciò, mi girai per raggiungere la doccia e mi senti d’improvviso qualcosa di duro e lungo proprio che mi strusciava sul mio sedere. Gioco un poco coi freni, freccia e cc. “Ah si?” fa lei con sorriso malizioso. Cristina,per tanto tempo è stata una delle mie fantasie più segrete e ora è divenuta realtà https://openload.co/embed/8ggBvTEZCpE/250.MP4.mp4 49 2017-08-09T03:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/video-porno-italiano-con-selen-che-prende-cazzi-2666/ http://www.soho33.com/thumb/883312.jpg Video porno italiano con Selen che prende cazzi Anche la mia stanza era proprio così come l’avevo lasciata, era tutto uguale: stesso letto, stesso armadio e stessa sistemazione. Mi sentivo stanco, forse per le seghe che mi avevo tirato, non avevo più la forza di camminare. Ma ero certo di aver affrontato tutto ciò non con coraggio ma per disperazione . . Nello sporgersi, la veste risaliva, mettendo a nudo le rotonde natiche, e si allargava le gambe per farmi vedere da dietro quella cosce, la figa e quel culo che mi stavano facendo impazzire. Mi diressi verso la porta e dopo averla aperta mi resi conto che non c’era veramente nessuno, era andato via. Mi sono affezionato a loro , ma Martin mi ha deluso per la sua prepotenza , e anche per questo ho sofferto. Il cameriere indugia a guardarla e diventa rossissimo, lei sorrideva con dolcezza, ma si vedeva che aveva il viso . . https://openload.co/embed/QIWh5zQktBU/210.mp4 60 2017-08-09T01:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/compilation-di-troiette-che-si-fanno-sfondare-il-culo-2665/ http://www.soho33.com/thumb/2879193.jpg Compilation di troiette che si fanno sfondare il culo in pratica due gambe ben sviluppate. . Poi, la prese in groppa al suo grembo. Sento il profumo dei suoi boccoli dorati, della sua pelle, avvicino il mio corpo al suo, Lei indossa una camicetta da notte in cotone felpato lunga fin sotto le ginocchia. . . mi diceva : quanto è duro , ti sento dentro la mia schiena. che goduria. . ma dorme ancora. e proprio in quel momento bussano alla porta…. . La prima ragazza presentandosi mi disse che si chiamava Angelica che aveva 26anni e che era li con la sua amica del cuore anche lei in dolce attesa e me la presento dicendomi che si chiamava Laura e che aveva 25anni, e che tutte e due erano al 6/7 mese di gravidanza e che erano in vacanza con i loro mariti ed erano insieme perchè erano amiche del cuore e avevano deciso di fare una vacanza insieme. sarà durato due ore. . L’albero che ci faceva da paravento, verso la casa e il resto del giardino, aveva una comoda sporgenza: era lo spezzone di un ramo potato chissà quanti anni prima https://openload.co/embed/M9VjXed4F1I/200.mp4 47 2017-08-09T01:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/paul-che-sorpresa-2661/ http://www.soho33.com/thumb/8533083.jpg Paul , che sorpresa Spero mi seguirete . Mi guardò con un sorriso assassino, guardò le altre due e sottovoce : “Siete testimoni avete sentito … becco e pure pirla … bravo vuoi che faccia la puttana pagata … bene … ma adesso sono cazzi tuoi … anzi rilancio … se mi incula per almeno venti minuti … anche la collanina …” Non ci perdonò nemmeno la Franci :” Non ho capito cosa avete in testa voi tre, mi sa che al posto della berretta da rivoluzionari preferite un bel cappello da jolly”. La nostra vita scorreva felice e senza problemi fino al giorno in cui scoppiò la bomba. Sorpreso dal piacere che la zia mi stava donando, mi sollevai dietro di lei, abbrancai le enormi tette e lasciai che il mio corpo e i miei movimenti si adeguassero al ritmo degli spasmi del poderoso vecchio culo che stavo possedendo. . Mi ritrovo sempre nella stessa situazione. Le dita sfioravano le pelli morbide e delicate, profumate di donna e di sesso. “Sei perfetta amore… una splendida puttana!” Lei mi sorride e aggiunge: “Mi sono anche depilata, ho fatto bene?” “Hai fatto benissimo… ora andiamo troia!” In macchina non parliamo, lei guarda fuori dal finestrino. Mi chinai a leccargliela. Non potei fare a meno di accarezzare quelle cosce rotonde, le natiche polpose e sode dalla pelle vellutata https://openload.co/embed/us6vBn8NjEw/542.MP4.mp4 51 2017-08-08T23:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/una-donna-matura-italiana-alle-prese-con-un-due-cazzoni-neri-che-la-spaccano-2660/ http://www.soho33.com/thumb/9079631.jpg Una donna matura italiana alle prese con un due cazzoni neri che la spaccano So che ha in mente qualcosa, ma so anche che la mia presenza potrebbe darle fastidio, così mi alzo dicendo loro che mi faccio un bagnetto. Non so se fosse pulita o meno ma ero talmente infoiato che non mi interessava assolutamente. . “Bravi, state facendo amicizia?” “Sì, Giorgia mi stava raccontando del suo lavoro e di quanto siano simpatici i suoi colleghi” “Che dici, tu e Rossella venite alla nostra spiaggetta?” “Boh, deve ancora alzarsi, fate colazione che vado a chiamarla” In camera trovo Rossella già vestita da mare che sta preparando la borsa con la solita quantità industriale di creme. Mentre lei continuava quella sega meravigliosa io le scostai lo slip. -Hey, facci divertire anche noi!- disse Andrea a Stefano, il quale si rialzò e diede di buon grado il cambio a Andrea. “Ma no, non ti preoccupare, non sono mica geloso, anzi! Mi piace mostrare la mia donna, ti dirò che adoro filmarla e fotografarla e mostrarla al mondo intero. Mi svegliò lei con un spavento mi resi immediatamente conto della situazione in cui ero. Passiamo nuotando verso i due che stanno ancora scopando, Giorgia ha gli occhi chiusi e la faccia stravolta dal godimento. La assecondai, non potevo fare altro non volevo fare altro. Lei non si fa problemi, e comincia a spampinarla a turno, usando prima la lingua proprio come sa fare lei, e poi accogliendoli per intero nelle proprie guance. Peter per prima cosa le presentò voi siete Ivana, Francesca, Marta, ma dal momento che vi abbiamo affittato siete diventate solo degli a****li al nostro servizio, siete state sottoposte tutte alla prova della castità forzata e so bene che nella condizione in cui siete sognate grandi cazzi di notte e vi basta poco per bagnarvi, ma siete state sottoposte a questa prova perchè dovete capire che la possibilità di godere non è più nella vostra disponibilità, ma è e rimarrà nella disponibilità del vostro padrone. Lei ricambia il sorriso e si muove sulla sedia come una civetta. Indugia a lungo sul culo di Rossella che sembra decisamente gradire da come tiene le gambe larghe e rotea lentamente il bacino https://openload.co/embed/oN6zEIgzeiU/641.MP4.mp4 50 2017-08-08T22:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/un-viaggio-inaspettato-2659/ http://www.soho33.com/thumb/6736143.jpg un viaggio Inaspettato . Poi si riavvicina di nuovo e con le sue mani ci prende il pacco e si avvicina a Marco per mordergli e succhiarti i lobi degli orecchi. perché tu sei una troia. Il brindisi “A Noi due” E seguì una piacevole conversazione. è fissato per domani alle 20 qui da noi. -Monique. No, non bevo, signora. . . e la apro per far scivolare la mia lingua il più in profondità possibile. . Le mie gambe sono percorse da un tremito di paura, appese ai sostegni della poltrona, mentre sento l’enorme cappellona di cavallo strusciarmi contro la figa anale senza riuscire però a trovarne l’accesso. https://openload.co/embed/uZEyzfZAPaU/1453.mp4 54 2017-08-08T22:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/dragonball-goku-vs-chichi-2658/ http://www.soho33.com/thumb/8656243.jpg Dragonball - Goku vs Chichi . Pochi secondi: 20, 15, forse solo 10. . Questa volta lo voglio in faccia non di nuovo nel preservativo e marco si sfilo con uno s**tto, si sedette sul petto di Mg e Sara inizio a masturbarlo. Enzo felice inizia a masturbarmi poi mettendomi il pisello in mano mi chiede di succhiarlo, voglioso lo guardo e gli dico che però prima lo voglio sentire in culo e poi gli avrei fatto tutto ciò che voleva. Credo che faremmo meglio ad andare , bisbigliò Giorgio. Sospirai, avevo compassione per il povero ragazzo. Fece una pausa. Chiedere alla zia di scendere bene quando fa la sega poi chiedi alla tua prof che ha indossato lo strapon di iniziare e coraggio allargati le nariche, mostra il buco di culo Io: zia volevo chiederti di scendere per bene mentre mi seghi, grazie Zia: e perché mai? Io: perché cosi mi spingi verso il dito della signora e mi fa molto più male Zia: ma vuoi che ti facciamo male? Io: si zia Zia: male male? Io: si zia certo come avete deciso voi Zia: e che cosa aspetti a chiedere per bene cosa vuoi adesso? Io: zia segami forte e porta il pene verso il dito della signora Marina cosi che possa farmi male Zia: ma lo devi chiedere ti stiamo accontentando in un desiderio che non hai mai avuto il coraggio di chiedere. Questi ripresero a palparla infilandogli le dita e la lingua in ogni buco e quando le proposero di salire con loro in cabina per farsi una bella scopata sul lettino di bordo lei acconsenti e li seguì. . Alla fine sentii “Sometimes” di Britney Spears e decisi che andava bene. Questo è quello che tutto il mondo sembra pensare Dissi alzando le spalle. . Sali. . https://openload.co/embed/pXRovaFSCNM/1538.MP4.mp4 50 2017-08-08T21:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/caffetteria-centrale-torino-di-giorno-2657/ http://www.soho33.com/thumb/8284939.jpg Caffetteria Centrale Torino di giorno . “Oggi te la faccio a pezzi … ti rompo tutta … tiè . Fece alzare il busto della ragazza in modo che le natiche poggiassero sui talloni. Al ritorno faremo il secondo tempo. I suoi bellissimi e lucidi occhi hanno un colore blu intenso e ……. Io sono qui per questo motivo ma pensavo che sarebbe successo con più calma” Guardai Giorgia che piangeva silenziosamente davanti a me l’abbracciai iniziando anche io a piangere pensando al dolore che aveva provato e a quello che mi richiedeva. “Alzati e appoggia le mani sul muro” le dico voglioso di contraccambiare il piacere donatomi con tanto amore Francesca segue subito le mie indicazioni, mettendo in mostra il suo culo a mandolino, curiosa di vedere e scoprire quali siano le mie intenzioni. forte dai … fammelo sentire tutto . . Quando arrivò si riempì in fretta e dovettero des****re per non essere troppo ammassate sugli altri. Durante la cena l’atmosfera tra noi migliorò tanto che venni a sapere che Luana aveva tentato di calmare Giorgia inutilmente, almeno all’inizio. . Non riescono a res****re alle tentazioni! Il cameriere finalmente portò i primi, avevo fame veramente, sbloccando almeno per il momento la situazione. Ho ora tutta la mano nella sorca spalancata della mia compagna che giace sul letto con le gambe divaricate al massimo, come se stesse facendo una spaccata. Se vuoi sono pronta a farmi chiavare, inculare, a farti pompini e a bermi il tuo sperma di nascosto da loro, non per registrare uno stupido e brutto filmetto porno, ma solo per concedermi a te. Hai mangiato?” “un pezzo di pizza, ma controvoglia. Non se le aspettava. “Davvero? Chiesi https://openload.co/embed/eflT5FVcmbc/337.mp4 54 2017-08-08T21:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/la-bella-valentina-nappi-fa-un-bel-pompino-prima-di-farselo-sbattere-nel-suo-bel-culo-2656/ http://www.soho33.com/thumb/6225213.jpg La bella Valentina Nappi fa un bel pompino prima di farselo sbattere nel suo bel culo Uscì dalla sua stanza e si diresse verso le stanze delle ragazze, bussò piano alla porta della camera di Hermione e, quando la ragazza aprì la porta, la invitò ad uscire dicendole che doveva comunicarle una cosa della massima importanza. Con calma apri la porta del mio studiolo e feci entrare mia mamma, le pareti erano tappezzate di foto di paesaggi, di primi piani delle mie amiche e anche di mia sorella Licia, immagini s**ttate in tempi diversi con prove di stampe e gigantografie molto belle ed imponenti. Non lo so, fai tu. - Innanzitutto, buongiorno. . A fine cena, andati in taverna ovviamente ho dovuto servire in altro modo. Nulla mi schifa di lui: ogni singolo centimetro di pelle “è” Gianluca, è “tutto” mio. Fermatomi vicino a quello che penso sia stato un albero, mi sono state liberate le mani per essere poi agganciate a qualcosa che mi ha sollevato. l’avvicino a sé… la strinse e le sue mani erano ovunque in un momento … lei continuava a bagnarsi in maniera incredibile … un orgasmo incredibilmente continuo … lei cercò con le mani lui … sentì un’erezione pazzesca … gli slacciò i pantaloni con frenesia … si abbassò davanti a lui cercando con le labbra lo strumento di quel piacere senza misura … con quelle labbra che fremendo lo trovarono, e, avide, lo fecero loro e così continuarono con un ritmo che era impossibile frenare e che stava procurando ad entrambi un qualcosa di piacevolmente grande ed indescrivibile … lui la prese per le braccia, la girò e la appoggiò alla tavola ancora apparecchiata … la penetrò e lei rimase senza fiato … la teneva per i fianchi e la possedeva … la possedeva e la possedeva ancora … e lei continuava a raggiungere orgasmi così ravvicinati da sembrare sempre lo stesso orgasmo … “Si, si ti prego, prendimi ancora … non smettere …ti voglio!!!!” … lei sentì che lui stava per inondarla del suo piacere e si scostò porgendogli nuovamente le labbra … giusto in tempo per accogliere avidamente tutto ciò che lui le offrì in quel momento … caddero insieme sul divano, stremati da quel piacere enorme … felici e soddisfatti … ansimanti … “Che dici? – disse lui – ci rivedremo?” … lei lo guardò e annuì sorridente … “Certo…ci rivedremo!” . - dissi posando la mia bocca sulla sua https://openload.co/embed/9KvwzylIvl0/856.mp4 59 2017-08-08T20:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/storie-da-single-episodio-1-2654/ http://www.soho33.com/thumb/2226774.jpg Storie da single... episodio 1 . . . . Il suo cazzo mostruosamente enorme saltò fuori libero. Non è nulla. Certo, la differenza di età cominciava a farsi sentire. . . avevo portato a casa anch’io un gatto disperso. ma quanta sborra le stava schizzando in bocca quel negro? quando sfilò il cazzo pensavo si fosse svuotato invece un getto copioso le inondò il viso ed altri meno potenti le finirono sulle tette e sui vestiti. Io, invece. . Poi la situazione è come degenerata, Paolo diventava sempre più porco, chiedendomi sempre cose più azzardate, mi aveva sottomessa completamente, tanto che quando scopavamo parlava sempre lui usando il turpiloquio. Lui non ebbe pietà. Dopo di che tornammo nella mia stanza, salimmo sul letto ed in breve stavamo dormendo. Difatti qualche minuto dopo, il tipo saluta tutti, con un sorriso a 60 denti e va via veloce, come tutto eccitato https://openload.co/embed/JynPKE16fEg/1786.mp4 55 2017-08-08T19:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/tera-patrick-chiavata-in-un-garage-2653/ http://www.soho33.com/thumb/6218802.jpg Tera Patrick chiavata in un garage (Enrica 39 anni ed il marito 37 anni un geometra che lavora in comune sono sposati da quattro anni e mezzo l’arrivo di figli nulla, ed ha preso tre giorni di ferie per starle vicino) preparo il necessario, il marito preparati, avviandomi in camera il cellulare del marito suona, e risponde. Alla fine, mi sono fermato a dormire da Lei, al mattino presto mi sono alzato e sono andato a casa mia per cambiarmi, mamma Teresa era già alzata per andare a lavorare, e con il fare di una mamma mi ha chiesto come è andata la visita e cosa ci ha consigliato il dottore, anche perché non avrebbe voluto nonna a cinquant’anni (però sotto, sotto non le dispiaceva). Mentre lo facevo spinsi le mani nella cintura dei suoi pantaloni, glieli allargai in vita e li spinsi alle sue ginocchia. . I luoghi della mente sono centinaia, migliaia… e certi sembrano fatti di un’essenza così reale che vorresti non uscirne mai più… . Marzia ; mentre si stava rivestendo guardò il marito incenerendolo ; Scusa. Il giovane aveva un cazzetto molto piccolo, più del mio e trovai la cosa molto consolatoria. vedrai che insieme riusciremo a farti cambiare idea , mio marito è felice di avermi come moglie , e lo sarai anche tu con la tua . . https://openload.co/embed/nMlbWPWs-VY/702.MP4.mp4 43 2017-08-08T19:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/moglie-figa-italiana-fottuta-dal-suo-dottore-2652/ http://www.soho33.com/thumb/1121374.jpg Moglie figa italiana fottuta dal suo dottore Quando mi verrai dentro, sarai legato a me. “Passami le chiavi di casa, puttana. Alzati. . Poi iniziarono i veri e propri ordini. TI ESIBIRAI NEL SEGUENTE MODO,AVRAI A TUA DISPOSIZIONE UNA FUCKING MACHINE LO SAI COS’E’ VERO? BENE TI SCOPERA’ MENTRE OGNUNO DI LORO TE LO METTERA’ IN BOCCA E CI SBORRERA’ DENTRO E OVVIAMENTE INGOIERAI…PER OGNI SBORRATA CHE INGHIOTTERAI DOVRAI URLARE QUESTE PAROLE: “HO INGOIATO LO SPERMA DEL MIO MASCHIO NUMERO UNO E COSI VIA…PIU’ VELOCEMENTE FINISCI MEGLIO E’ PER IL TUO CULO VISTO CHE LA MACCHINA TI FOTTERA’ FINCHE’ NON AVRAI FINITO CON I POMPINI. oddio al buio del locale non mi ero accorta che stava parlando con la mia direttrice…stavo quasi per scappare quando mi sentii chiamare: “ “Dove vai…. Giuro che non avevo mai spiato mia madre nuda, mio padre si tante volte, ma non le dissi nulla. . Lui suggerì di andare a casa sua. Ringrazio il ragazzo e lo saluto. . Tornate a casa, Tina esclamò Tina – “non ci posso credere, ma è successo veramente?” Fatina – “Certo mia cara” Tina – “ E che ho a disposizione 3 desideri?” Fatina – “Beh no, c’è la crisi, 3 desideri sono troppi, te ne basterà uno solo, di cosa hai bisogno?” Tina – “Bè io avrei bisogno di più soldi e più tempo da dedicare ai bambini” Fatina – “Ok allora hai bisogno solo di una cosa, te la fornirò io, tu devi solo comprare un gratta e vinci a settimana per sei mesi, al resto ci penso io https://openload.co/embed/fy00Ixtxgq8/1778.mp4 55 2017-08-08T18:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/la-moglie-dell-rsquo-assessore-2650/ http://www.soho33.com/thumb/4996926.jpg La moglie dellrsquo;assessore “Spero di non averti messo troppo in imbarazzo prima”si giustificò “certe volte sono troppo curiosa” “No zia non fa niente, non ti preoccupare” la rassicurai. Lo spettacolo mi diverte parecchio, ma soprattutto cerco di scoprire fino a che punto Ele accetti che lui faccia il cascamorto. Ritirai la mano, la portai al viso ed annusai quel nettare dolcissimo. Mai nelle mie fantasie ero arrivato a tanto, ma vederla tra le mani dei due mi manda in visibilio e impugno il mio uccello tanto duro da farmi male. Pensando poi a quanto successo nello stesso frangente tra Rossella e Giorgia, sapendo quanto Ele sia vacca, ho un vulcano tra le gambe. Mia mogli si abbasso sul mio cazzo e cominciò a spompinarmi come lei sa fare benissimo . Per questo aspettai alcune settimane prima di riprovare e seguendo le stesse modalità della prima volta l’addormentai. Avevo il sole in faccia facevo fatica a guardarla in faccia, mi spostai. Mia moglie se la sta godendo, fa finta di dormire beata, ma so che non si sta perdendo nulla delle carezze dei due. . Sono qua, nel letto, semi-nudo, con il cazzo in tiro al pensiero di te che, nel letto, i pensi https://openload.co/embed/lr7zODUA0T0/853.MP4.mp4 78 2017-08-08T17:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/i-miei-due-zii-capitolo-5-2648/ http://www.soho33.com/thumb/5778160.jpg I miei due zii - Capitolo 5 Finiti i vari spostamenti, esausto, lei mi dice di aspettarla un attimo che vuole offrirmi una bibita fresca. Mi aveva promesso che oggi stava tutto il giorno con me. Michi e il suo bello alla prima esperienza e al quale dovemmo spiegare con che donna si era messo, si accomiatarono andando verso la loro camera. “Bene adesso salutiamoci come si deve da buoni amici” Si alzo e come una consumata strip-teaser lentamente andò verso Paolo, allargò leggermente le gambe e si sedette sulle sue ginocchia appoggiandogli dolcemente i capezzoli sulle labbra poi un sussurro capace di sbriciolare un Iceberg gli chiese: “Paolo dai è forse l’ultima volta che ci vediamo quindi dimmi la verità, cosa ti piace di me ?” Lui mi guardò dubbioso Lei gli aveva raccontato sicuramente del nostro rapporto, ma un conto sono le parole, un conto i fatti, per rassicurarlo gli battei una mano sulla spalla e dissi : ”Ascoltami lasciala fare non contrariarla o perdi un amica”. Mi racconto che una volta si scopò 2 neri conosciuti mentre cercavano di vendergli qualche calzino in cambiò di qualcosa. A cena le due bottiglie di vino finirono in un baleno e quella di limoncello si dimezzò. Scendiamo dalla macchina e Roberta e il fidanzato si allontanano. ” “Spero che tu le sia venuto dentro” aggiunsi. Soltanto mezz’ora prima li avevo odiati come poche cose si odiano veramente nella vita, uno alla volta li avevo insultati, detestati, disprezzati ma in quel momento no. Quando mi voltai l’ennesima volta nella sua direzione lei era sparita. Forse ero stato io ad essere esagerato, ad aver interpretato tutto secondo un ottica sbagliata https://openload.co/embed/G76WrgTpfSM/1161.mp4 37 2017-08-08T16:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/in-quella-sala-a-luci-rosse-2646/ http://www.soho33.com/thumb/9445295.jpg In quella sala a luci rosse. . Quindi, si mise a letto anche la compagna di Enrico separato da lei dalla presenza di Elisa. . Gli chiedo di metterci su un lato e di provare penetrarmi , lui mi bacia arrapato e dopo ulteriore gel e due schiaffi alle chiappe riesce ad entrare con mio grande piacere , mordendomi un orecchio mi sussurra: hai visto amore ti sto scopando , ti piace? Tantissimo tesoro, non ti fermare dai sto godendo , hai un cazzo fantastico , il mio cazzo preferito , dai entra entra, lui aumenta il ritmo chiedendomi così? si dai fammi godere come una troia dai , si sei la mia troia ,e mi solleva come un fuscello rimettendomi a pecora e riprovando ad incularmi . “OOOOOOOOOOO” gemette lei mentre lui iniziava a pompare. Valentina li tocca con la lingua in vari punti del corpo, come sa che deve fare. Entrai anch’io in vasca, mi coricai dentro tenendo la schiena appoggiata alla sponda, era larga si stava comodi, la feci sedere sul mio cazzo, cominciò a strusciare il culo pronta per essere penetrata baciandomi eccitata, prese il cazzo e se lo infilò nel culo delicatamente, ansimò ed emise un gemito di piacere: - “Ti amo Gianluca…”; - “Anch’io ti amo Simona, adesso stai zitta e danza sul mio cazzo come solo tu sai fare…”. I capezzolini, così morbidi, mi fanno eccitare un sacco. I due contraccambiarono sorridendole divertiti, io la guardai e le dissi: - “E quelli chi cazzo sono?”; - “Due ragazzi con cui ho fatto tutto il viaggio insieme, sono stati molto gentili con me, forse perché ero seduta davanti a loro con le gambe accavallate, sentivo i loro sguardi in mezzo alle mie gambe ed i loro jeans sono stati gonfi tutto il tempo, secondo te li ho fatti eccitare?”; - “Credo proprio di si, ti va di provocare vero oggi?”; - “A me diverte sempre provocare, sarai mica geloso?”; - “Figurati, ti conosco bene, però oggi mi sembri particolarmente provocante…”; - “Beh, cosa c’è di male scusa? Poi ero eccitatissima perché stavo correndo da te…”. Entrai anch’io in vasca, mi coricai dentro tenendo la schiena appoggiata alla sponda, era larga si stava comodi, la feci sedere sul mio cazzo, cominciò a strusciare il culo pronta per essere penetrata baciandomi eccitata, prese il cazzo e se lo infilò nel culo delicatamente, ansimò ed emise un gemito di piacere: - “Ti amo Gianluca…”; - “Anch’io ti amo Simona, adesso stai zitta e danza sul mio cazzo come solo tu sai fare…”. Quando arrivò era tesissima per le condizioni in cui aveva affrontato il viaggio. Poi tornò ad osservare Maria. Eccitata a mille per la mia idea di scoparla con le mestruazioni cominciò a cavalcare ad un ritmo forsennato, il viso era trasfigurato dall’eccitazione, quando ebbe l’orgasmo schizzò come una fontana, mi abbracciò e con aria imbarazzata ma sorridente mi disse: - “Abbiamo fatto un disastro…sembri un macellaio che ha appena ammazzato una vacca…”; - “Mi sta piacendo da matti, però io non ho ancora finito…”; - “Uno dei migliori orgasmi che abbia mai provato, mi farai morire di piacere tu…”; - “Mi fa piacere, dimmi solo quando posso ricominciare…”; - “Solo un attimo, cazzo sei una macchina tu…”; - “Sei tu che mi hai fatto diventare così…”; - “Allora ho fatto un lavoro straordinario…”. Li lasciai soli e quando tornai loro si stavano già baciando poi Anna si slacciò i pantaloni che lasciò sfilare, sotto non indossava nulla ed era rimasta con la maglietta e le scarpe, nel mezzo solo un ciuffo di peli neri sul pube. Imbarazzato, accetto. Quando fui pronta e vestita li salutai con fare di superiorità e mi incamminai verso il pullman che mi avrebbe portato a casa https://openload.co/embed/a0FFqUTQrL8/677.MP4.mp4 48 2017-08-08T15:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/video-porno-amatoriale-con-casalinga-italiana-2644/ http://www.soho33.com/thumb/1842374.jpg Video porno amatoriale con casalinga italiana . . “Pensavo fosse una cosa sporca, invece aveva un sapore buono. “Con il culo che ti ritrovi sono convinto che ci proverebbe anche un ragazzino, e poi non mi dire che non ti attizza l’idea di un duro bastone che ti si strofina dietro, so benissimo che la cosa che preferisci è proprio l’inculata, un giorno proviamo, se capitano vecchi bavosi lasciamo perdere ma se invece c’è un bel ragazzotto lo lascerai fare, sono convinto che ti bagnerai come quando ti fanno il culo, va bene così?, promesso?”. . Lo muoveva sapientemente toccandomi lo scroto liscio. Poi disteso sul letto lo prese in bocca per una veloce succhiata. Alla fine esco con un reggicalze e calze rosse ed un bel dildo realistico di 15 cm. e le mie dita accarezzano le palle. Non resisto devo averti sono un lago https://openload.co/embed/PnU5VoPOWxo/545.MP4.mp4 69 2017-08-08T14:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/storie-in-famiglia-5-2643/ http://www.soho33.com/thumb/9389571.jpg Storie in famiglia 5 “Posso farti venire di nuovo?” chiesi. Aveva il cazzo già in tiro, si avviò verso Emma e iniziò a leccarle fica e culo, era alla pecorina per leccarla, mi avvicinai a Elena e iniziai a baciarla, a toccarla, allontanai Emma e iniziai a fottere Elena, Emma si stava facendo montare dal ragazzo, eravamo tutti eccitati, feci mettere a pecorina Elena e iniziai a fotterla da dietro,si voltò verso Marco e disse. . Ma mi tengo questa osservazione per me e sulla fiducia gli lascio il mio numero salutandola con un bacio sulla guancia. Carino il vestito ma il reggiseno và tolto. . Fabio si mosse divincolandosi da noi ,ci sdraiammo tutti sul letto e la ragazza si inginocchiò a gambe divaricate sul suo viso, godendosi tutto il piacere che lingua le dava. Lorena fissava suo genero , ancora incredula per quella situazione , non credeva possibile che uno della sua età potesse trovarla interessante , non credeva ancora che stava guardando , quello che poco tempo prima considerava suo figlio , mentre si toccava il cazzo davanti a lei , si sentiva la sua vagina inumidirsi , si sentiva eccitata , ma ancora imbarazzata , ma non avrebbe mai fermato Carlo , era troppo bello vederlo cosi solo per lei , la sua attenzione fu distolta dalla voce di suo genero che disse -- Ti piace. Mi ascolti: pensi bene al suo matrimonio e valuti se è il caso di continuare a vivere con suo marito. Avevamo abbracciato lo statuto dell’associazione e Fabio stava per contravvenire nel peggiore dei modi ad uno dei punti cardine non solo del regolamento,ma dello scambismo. . Abbassai la testa a baciare le sue labbra calde. lei --E perchè lo fai?? Francesco si trovava in un bivio , era stato scoperto , era inutile mentire , decise di confessare la sua debolezza verso i piedi delle donne , e sopratutto di Renata --mi piacciono i piedi delle donne. Ma che fai? Andiamo così. Stranger: beata te You: Tu? Stranger: io sono a lavoro Stranger: cioè cazzeggio anche io, ma sono a lavoro You: Ok You: Cerchi tipe su omegle? Stranger: single ? You: si Stranger: si Stranger: cerco tipe Stranger: tu cerchi tipi ? :) You: Boh. “Sai oggi andremo via, ed io tornerò alla mia vita di sempre. Non é dritto, ma nemmeno moscio. “Resterai tutta la notte con me?” chiesi e lui tubò come un piccione arrapato. Sono uscita per la prima volta con questo ragazzo, 20 anni come me, bello, un pò di barba incolta che rendeva il suo viso ancora più intrigante, ma tutto sommato un tipo normale, tranquillo e simpato, spigliato nei modi e nel parlare che mi aveva invitata ad andare a mangiarci qualcosa per poi fare due salti in una discoteca vicina https://openload.co/embed/DJEVX7b5Hpg/135.MP4.mp4 65 2017-08-08T14:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/due-giovani-fottono-una-matura-vogliosa-2642/ http://www.soho33.com/thumb/7253742.jpg Due giovani fottono una matura vogliosa Quante volte è successo…ne godevo tanto. dopo poco lasciò la mia mano ma io ormai incuriosito dalla situazione continuai a menargli il cazzo su e giù. La succhio e la bacio, ma voglio vedere il suo culetto. Io obbedì. Io mi ero eccitato di nuovo e vedevo che, anche Guido, era sulla buona strada. . Decidemmo quindi di uscire dalla piscina, ci mettemmo di nuovo comodi sul prato, i cazzi in tiro dentro i loro costumi mi facevano impazzire, loro erano in piedi con l’asciugamano attorno al collo, mi fecero inginocchiare, abbassai i loro costumini ed iniziai a prendere i loro cazzi in mano, uno per mano. Io guidavo, per fortuna adagio, e spingevo reddy nel tuo culo… Ad un certo punto, affianchiamo un camion con rimorchio ungaro. . Per curiosità allora inizio ad invadere la sua area , lui se ne accorge subito e mi costringe a pagare pegno. Siamo riusciti ad evitarci, la bellezza di 4 anni https://openload.co/embed/T6K9iMlfFL8/471.MP4.mp4 52 2017-08-08T13:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/io-e-mamma-2637/ http://www.soho33.com/thumb/6971837.jpg Io e mamma Decisi allora di guardare anche il viso del “maniaco” per verificare se tradisse qualche emozione o se, per nascondere la cosa, riuscisse ad essere imperturbabile. con un culo sfondatissimo e la sborra dello zio dentro. . . “È dove vivo. ” Mi sorrise. . Jacopo era infaticabile, si stava muovendo con un movimento uniforme e le sue labbra erano strette a sufficienza per darmi gioia ad ogni movimento della testa, mi contorcevo, il mio uccello era di fuoco, pronto ad esplodere, pronto ad infradiciare quella giovane bocca in attesa dei succhi caldi delle mie noci, spedendo tutta la frustrazione, risultato di mesi di poca o nessuna liberazione sessuale data dall’insoddisfacente mia mano, le mie palle gorgogliavano all’opportunità di lasciarsi finalmente andare, finalmente versare fuori tutto ed affogare quel giovane stallone caldo col mio sperma! E sentii l’orgasmo artigliarmi il retro del cervello ed ansai: “Sto venendo, Jacopo, sto venendo, sparerò, sto per sparare!” Jacopo tolse le labbra e cominciò a masturbarmi! Io ero perso nella mia passione e gemetti: “No, Jacopo, non smettere di succhiare, prendilo tutto, prendilo tutto in bocca, per favore oh, Dio, forza!”. . Fummo accolti dal portiere che ci aprì la porta che dava alla sala da pranzo, dove fummo ricevuti con un cortese buona sera ed accompagnati dal cameriere al tavolo riservato abitualmente . https://openload.co/embed/CV8Uk9YqMkM/322.MP4.mp4 69 2017-08-08T11:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/14-nisan-cazzo-e-biscotti-al-cioccolato-2633/ http://www.soho33.com/thumb/2343236.jpg 14 Nisan [cazzo e biscotti al cioccolato] Lo so. . Mi si avvicina il capo e a bassa voce mi sussurra che ha voglia di me. . . e poi rallentai le mani e mi fermai. . loro scherzano sempre. Invece li posò ripiegati sulle ginocchia e si strinse la camicetta bianca al petto. facci vedere anche a noi tuo grosso uccello. Mi sembra un sogno e mi abbandono all’istinto. https://openload.co/embed/WFEiSTy_LQM/919.MP4.mp4 43 2017-08-08T09:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/la-vergine-romina-2630/ http://www.soho33.com/thumb/2878565.jpg La Vergine Romina Lena, das ist die Chance. . . “Scusa, potresti darmi le mie mutande? Ci sei sopra con i piedi!!” E lasci sempre tutto in giro tu. . Mi guardo. Sto perdendo i freni inibitori, giro il volto verso di lei e cerco le sue labbra con le mie. . Chiara non ha alcun moto di ribellione, ma si limita a coprirsi il sesso con una mano. Partiamo da casa verso le 20 e arriviamo lì verso le 20,30. Dovevo contenere i movimenti e i miei sospiri ma era stato bellissimo. Finalmente i due ricomparvero, lui si tolse il pantalone, il cazzo era mostruoso anche in fase di riposo, scendeva penzoloni tra le sue cosce e solo in quel momento mi resi conto che era circonciso. Lui si giustificò sostenendo che forse era dovuto alla pressione dello studio e il non seguire più gli allenamenti. E noi facevamo lo stesso. Spense il motore, e si girò a guardarla. Se ti va di amare un uomo amalo non avere paura , è naturale purché tu sia cosciente di quello che fai” Nel sentire quelle parole Gianni si sentì sollevato, poteva finalmente condividere questo segreto con qualcuno che lo capiva fino in fondo. https://openload.co/embed/mTPYoBcqy6Y/1126.mp4 59 2017-08-08T07:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/sorseggiando-un-caff-egrave-all-rsquo-ombra-di-un-2629/ http://www.soho33.com/thumb/830480.jpg Sorseggiando un caffegrave; allrsquo;ombra di un Aumentai la pressione ed il mio dito affondò un pochino. Un attimo dopo la sta già inculando, incitato dagli altri tre. Ci salutiamo amichevolmente e dico loro dell’invito in barca. . Iniziò a muoversi su me, prima piano poi cercando il suo ritmo. Anche quelle e quelle mi disse indicando gli slip e le scarpe. Stefano esplose all’improvviso, schizzandole sulla guancia e sui capelli: -Ottima idea Stefano, schizziamola tutta questa troia!- esclamò Andrea sfilandole il cazzo dal culo e alzandosi. Triste per non aver potuto iniziare il secondo round, ma molto felice del primo, saluti tuo padre, sali in camera e metti via tutto, promettendoti di riprendere da dove avevi smesso appena possibile. “Spero di non averti messo troppo in imbarazzo prima”si giustificò “certe volte sono troppo curiosa” “No zia non fa niente, non ti preoccupare” la rassicurai. Finalmente soli le chiedo cosa non va ed il motivo per cui è così silenziosa e distante. Prevedo una bella scenetta e il mio uccello sotto l’ acqua non sta nel costume. DEDICATO AD ELE E GEP: Dietro ogni grande uomo c’è una sempre grande donna… Dietro ogni grande vacca c’è sempre un gran maiale La mattina seguente al mio risveglio Rossella dorme su un fianco, la maglietta alzata mostra il suo bel culo appena contenuto dalle mutandine che le ha prestato Ele. “Al bar ho trovato Christian, chiede se vogliamo andare con loro” “Uffa, lo sai che voglio stare tranquilla al mare! Tu lo fai solo per goderti la puttanella” “Ma figurati! E’ il nostro primo giorno e non conosciamo la zona, ci facciamo un giro e se loro si rivelano dei mattoni li molliamo per il resto della settimana” “Basta che non esageri a fare lo scemo con quella là!” “Sarai mica diventata gelosa, adesso?” Non mi risponde, ma mi manda bonariamente a quel paese. Lei mi guarda dritto negli occhi, mentre mi spompina e contemporaneamente masturba un cazzo con la mano destra e un altro con la sinistra. Ci accomodiamo ad un tavolo d’angolo da dove abbiamo una visione di tutta la sala e, come di consueto, cominciamo ad osservare e commentare i presenti. Sgranai gli occhi, con la mano destra tentai di fermare la sua mano, cominciai a sentire quel solletichio che preavvisava il punto di massimo piacere. Una volta estratte le valigie dalla macchina furono costrette a portarle dentro in aeroporto, la scena era esilarante un uomo Peter che si faceva portare i bagagli da delle donne le sue schiave. Anche io mi avvicino, ma mi limito a guardare https://openload.co/embed/Zc5q_rseHao/621.mp4 53 2017-08-08T07:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/al-mercato-2628/ http://www.soho33.com/thumb/6853003.jpg Al mercato La gonna in una mano attraversa, spudoratamente nuda più che se fosse nuda, la strada, arriva alla mia altezza, si volta e allarga le natiche. Eccoli”. L’unico rumore che la cella produsse fu un forte “clang”, quando il chiavistello idraulico andò a bloccare la cella nella sua posizione. Quindi, ho fatto un rapido calcolo, ha attraversato tutto il paese in quelle condizioni…. E invece la svegliò la luce della cella, che si accese all’improvviso mentre si apriva la porta. Chiappa destra mano sinistra chiappa sinistra mano destra. Quando arrivai sulle scale mi si raggelò il corpo, le luci erano accese solo in bagno, nel corridoio no, e lei era li ai piedi della scalinata di legno. Avete presente come è fatta la donna con il culo perfetto? No? Ve lo dico io. Sento il mezzo che si avvicina e molto lentamente mi passa, e tremo al pensiero di aver fallito, di essermi umiliata ed esposta per niente. La sculacciata a****lesca, quella data senza controllare la forza, senza nessuna pietà, e con il solo scopo di eccitarmi a dismisura, divenne la mia preferita. . Quando tutto fu concluso, il Padrone salutò i partecipanti, che ripartirono ognuno per la propria destinazione. Mi chiede come fare. Le macchine parcheggiate sono pochissime, e io mi fermo in un posto praticamente deserto. Mentre il cancello si richiudeva dietro di sono scesa emozionata dalla macchina , vestita come ero a Giorgino , mi auguravo di non vacillare sui tacchi nel cortile di ghiaia . . Con la mano riproducevo il movimento sulla zucchina come se glielo stessi massaggiando. Se si fosse avvicinata una macchina, l’avrebbe vista da molto lontano, ed anche da vicino sarebbe apparsa come una ragazza su un terrazzo in abiti succinti. Aprirono la gabbia, ed uno di loro cominciò ad infilare i tubi nel naso di Lidia https://openload.co/embed/oEktqjx2cIg/1208.mp4 69 2017-08-08T06:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/mia-suocera-finalmente-la-vedo-nuda-mentre-si-fa-2626/ http://www.soho33.com/thumb/545311.jpg MIA SUOCERA: FINALMENTE LA VEDO NUDA MENTRE SI FA Per configurare un rituale ci vogliono alcuni elementi: innanzitutto la volontà di far qualcosa di speciale. Ti suggerisco di prendere la guida come qualcosa che ti aiuterà nel percorso di consapevolezza della tua sessualità e rinnovamento delle strade del piacere e non come un obbligo e tanto meno come un plus per una gara di sesso. Un pò di fiori freschi, candele profumate e la luce soffusa (e perché no, anche una benda per gli occhi) creeranno l’atmosfera giusta per incominciare. . Quando lei lo percepirà si lascerà andare nelle tue mani. . . Finalmente sei ritornato a trovarci Paolo. - - Allora Manuel cominciamo col dire che mi chiamo Luisa e non signora che altrimenti mi fai sentire più vecchia di quel che non sono, poi, spero vorrai motivarmi questo tuo gesto. Devo andare. . Regolare questo tocco farà parte dell’intuito che tu riuscirai a percepire. Soprattutto per il fatto che ormai il mio cazzo implorava di uscire allo scoperto, i jeans mi stavano facendo male https://openload.co/embed/R83NELE5pOo/1351.mp4 63 2017-08-08T05:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/cinema-2624/ http://www.soho33.com/thumb/8428790.jpg cinema Io di fronte a quel culetto piccolo ma sodo e delicato decisi dapprima di inumidire bene la stretta apertura; perciò gli feci distanziare le gambe tra loro e raccolta della saliva tra l’indice e il medio della mia mano destra iniziai ad esplorare l’apertura. . Io andai dietro a Bruce, gli agganciai il reggipetto e quando cominciò a riempirlo coi seni finti, feci correre i palmi sulla sua schiena liscia e sopra le sue eccitanti natiche che mi ricordavano le caramelle morbide. Ci coricammo sul letto esausti ma soddisfatti, restammo abbracciati per alcuni minuti in assoluto silenzio, avevo il fiatone ed anche lei era provata, poi mi disse: - “Ti è piaciuto quello che ho fatto?”; - “E’ stato bello vedertelo fare, anche se venirti sulla faccia o dentro al culo per me è il massimo. Il palmo si fermò sulla cima della cappella e strofinò mentre tracciava con le dita il cespuglio biondo facendo contorcere Filippo, le sue palle si contrassero. . Ho ripreso il taxi di prima e dopo 15 minuti eravamo nella stessa strada di prima. ” E sorrise rilassandosi ulteriormente. Ti piace, vero? Non sai quanti culi ho aperto in campagna. . Ho un altro orgasmo che mi sconguassa tutta mentre quasi non sorreggono più le gambe. Fui preso dall’eccitazione “Perché non ho avuto per primo io questa idea!” pensai quasi invidioso “Ma in fondo ci dobbiamo divertire” e presi la decisione di alzarmi, togliermi da solo pantaloni e costume e a avvicinare il mio pene a quello di Marco. non la feci nemmeno finire , presi le ultime 100 euro e gliele diedi , dicendogli Ecco a te puttana!!!!ora scopami , so che ne hai voglia!!!!! non si lasciò offendere , anzi , prese i soldi , si alzò , non disse nulla , e dopo un minuto era completamente nuda . Iniziò a parlargli di donne e di come va il mondo secondo lui https://openload.co/embed/UYckUYJVZ6g/1204.mp4 70 2017-08-08T04:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/irene-e-la-sua-vita-2623/ http://www.soho33.com/thumb/4623363.jpg irene e la sua vita Io mi sentivo bene, sentivo che la situazione era nelle mie mani (in tutti i sensi). . “Si amore mio, facciamo come dici tu”. Di nuovo, era vittima della paura più profonda. . . e Mara ok noi siamo qui. . . ” Disse la signora ed uscì finalmente dal negozio. . A quel punto Franco decise che era il caso di smettere… https://openload.co/embed/1uYpIj2THok/1567.MP4.mp4 43 2017-08-08T04:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/sono-stato-adottato-da-2622/ http://www.soho33.com/thumb/4065595.jpg Sono stato adottato da... La reazione della ragazza non è stata certo incoraggiante in quanto attribuiva molte colpe al sottoscritto, per il fatto di non aver lottato per restare a casa e di aver, addirittura, abbandonato la madre nelle mani di un coglione. Dopo avermi risciacquato uscimmo dalla doccia per asciugarci a vicenda. si volta e mi fa:vedi dove lo butti sto coso. capì tutto. ;DLIN DLON ; qualcuno bussava alla porta… . . quando all improvviso davanti il mio cuginetto festeggiato si ferma e tutti sbattiamo su chici sta davanti. Ester, dopo tanto scegliere decise che il babydoll e il perizoma erano la miglior accoppiata, indossò una vestaglia da camera per andare nella cabina a fianco, io la solita canotta e pantaloncini. Elisa non voleva più voleva andarsene ma Stefany la blocco i polsi e continuava a spingere, ; ; Zitta puttanella ora ti faccio venire ; ; Elisa cominciò a sentire quasi una sensazione di grande calore e piacere. L’ingresso fu accolto da un grande respiro e poi …. Mi sdraio vicino alle dune e, tranquillo, mi metto a leggere il giornale. Non ti farò male. Aiutami, ti prego. . Entrai nell’ascensore dietro di lei e subito le palpai il facendola ansimare. Non possiamo fare una cosa del genere. Sono curioso di sapere le sensazioni provate dalla mia compagna ma si è fatto tardi, i figli stanno arrivando, e siamo costretti a rimettere a posto la camera ed il letto per non far capire a quest’ultimi come ci siamo goduti, è veramente il caso di dirlo, questi pochi giorni di libertà. Li ho sempre considerati e trattati come miei figli, ed è tutt’ora così, ho cercato di togliere loro tutte le soddisfazioni possibili (cellulare, paghetta, scelta del luogo di vacanza, viaggi di studio). Elisa fece scivolare una mano sulla guancia di Stefany e i loro occhi si incrociarono https://openload.co/embed/78JvE8pjkhM/358.MP4.mp4 61 2017-08-08T03:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/mia-madre-parte-seconda-2621/ http://www.soho33.com/thumb/8435628.jpg MIA MADRE PARTE SECONDA Sopra, un body di tulle nero trasparente che mettono in evidenza i suoi seni . Una ricompensa la riceverai stasera. In quel momento la paura svanisce e ti sopraffale l’eccitazione: due bei cazzi duri tutti per te…. Lui mise il suo braccio intorno a me: “Sediamoci per qualche minuto e godiamoci questa vista. Voleva rispondergli con quello che era il suo mondo… lei era di sé stessa! Lei era di suo marito! Eppure fu la realtà, drammatica e spietata a farla rispondere, mentre l’umido tra le cosce si faceva sentire… “T-tua…” disse flebile. Sapevo cosa c’era sotto i vestiti ed avrei voluto che stessimo a casa invece che lì. “Va benissimo, per la nostra prova, signorina…” lasciò in sospeso Marco. “Ma cosa dici?!” rispose Paola a voce alta e ridendo. Soprattutto da quando, una volta, quando mia sorella, che è più grande di me stava parlando con una sua amica nella stanza del pane. ”; - “Anch’io sono stato tentato molte volte, però non voglio complicare le cose tra di noi…”; - “Le cose sono chiare Gianluca, ho accettato il mio ruolo, sono felice così, non è cambiato nulla per me…”; - “Per me si…”; - “In che senso?”; - “Non voglio che tu sia la mia amante, non te lo meriti…”; - “Ma io sono felice così, ne abbiamo già parlato Gianluca, ti assicuro che non ti creerò il minimo problema, lo giuro…”; - “Ma lo capisci che non ha senso? Davvero, lasciami riflettere, mi sembrerebbe di umiliarti in questo, credo di provare un sentimento particolare per te Roberta e non è compatibile con un ruolo del genere…”; - “Dici sul serio? Cosa mi stai dicendo Gianluca?”; - “Ti sto dicendo che credo che come amante non mi basti…”. Io mi voltai, mi chinai e lo baciai sulle labbra. A quel punto incuriosito mi unii ai loro discorsi “Che cazzate state dicendo signorine?” “Robe da femmine, non ti riguardano!” rispose Marianna facendomi la linguaccia. La sera prendo i miei vestiti dalla sua camera mentre lui è steso sul letto a leggere, e vado in bagno a vestirmi per uscire con alcune amiche. Il tempo di una ripulita veloce e via https://openload.co/embed/vWsbPorqaY0/188.MP4.mp4 42 2017-08-08T03:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/prima-volta-in-una-spa-naturista-2619/ http://www.soho33.com/thumb/8699645.jpg Prima volta in una SPA naturista Lui sorride e dice che bisogna pulire tutto dopo. L’uomo in tuta aprì la cassetta degli attrezzi e scelse il cacciavite con il manico più grosso. “Dai piccolo frocetto, fai vedere alla tua ragazzina come prendi in gola il cazzo di un maturo porco. Siete due troiette tu e la tua fidanzata, due battone da strada. Ignaro di tutto cominciamo a bere un po di vino, si parla tra colleghi e clienti di lavoro di soldi di progetti e via. Così facendo ha iniziato a pomparmi, sentivo quella cazzo di lingua da gatta che mi scorreva sulla cappella. Con la lingua sentivo il calore del suo seme attraverso il sottile strato di lattice, poi lo tolse e lo svuotò sul mio petto. faccio un giro vedo bella gente, ballo, la musica è fantastica, vado per il secondo giro al bancone, prendo il mio drink e. Mi sa che lo dovrò slargare un bel po’ questo buco” e comincia a pompare. Era enorme ed io tentai di togliere la mano ma la sua me la coprì e la tenne là mentre diceva: “Rimani lì. Quando uscimmo dal cinema era tardi e mio zio mi chiese se ero stanco, io dissi di sì, un po’, allora disse che saremmo tornati a casa sua in taxi e saremmo andati a letto https://openload.co/embed/eV4m5skbDbk/891.mp4 52 2017-08-08T02:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/la-prima-volta-di-enza-2615/ http://www.soho33.com/thumb/4856160.jpg La prima volta di Enza Ho proprio voglia di scoparlo e so che lui acconsentirà volentieri. Ritornammo a casa ed io entrai a casa , stanco e sconvolto. . Non sono certo come le tue amichette di 15 anni - aggiunse lei. Ti hanno spaventato?- mi disse - No. Prima ancora di un inevitabile “fastidio” e poi di un certo dolore fisico, sono la vergogna ed il senso di sottomissione le cifre distintive di una punizione data mediante la somministrazione di un clistere. Matteo mi fa mettere in ginocchio sul divano con le braccia appoggiate sullo schienale, lui si mette dietro di me e dopo aver giocherellato col suo cazzo intorno al mio culo, si mette un po` di lubrificante sul cazzo e me lo punta con decisione nel culo. . Tra un monologo e un altro ( sembravo un cretino mentre parlavo da solo nella stanza ) dalla finestra lo vedi camminare lungo il vialetto, fermarsi davanti alla mia porta un attimo a pensare e poi suonare. . - sorrise a Ella, le fece l’occhiolino e poi si voltò verso di me e continuò – gli unici doveri che hai è quello di mantenere il rispetto nei nostri confronti e di andare a scuola, impegnandoti con tutti i tuoi mezzi a dare il massimo. Appena arrivati lasciammo Sean libero nel giardino, mentre noi andammo a fare una doccia. . . . ora si deve sposare con un tipo. Prova, allora. . https://openload.co/embed/wiWkoKWpW5U/503.MP4.mp4 50 2017-08-08T00:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/spiaggia-di-capocotta-2614/ http://www.soho33.com/thumb/5026338.jpg Spiaggia di Capocotta . . . . . Vuoi ricambiare il dono? Fallo. Manco mi guardava. . I miei pensieri rivolti al ritorno di Tiziano: cosa avrei potuto architettare. dai entra e spogliati puttanona!” Obbedii in tutto e per tutto ,presi in bocca i loro cazzi sorridetti nelle riprese e mostrai la mia bocca aperta mentre mi riempivano di sborra e nell’atto di deglutire il loro sperma denso . Non sapeva se ridere o piangere. ; ; ; ;Certo, certo. che gioventù!!!. . I passi ricominciarono, si allontanavano da lei, andavano verso la sua camera, entrarono e tacquero di nuovo. . Non hai capito niente gran bel pezzo di Bronzo di Riace!!! . https://openload.co/embed/MqSlYkHDSFs/456.MP4.mp4 54 2017-08-07T23:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/il-compleanno-di-mia-moglie-2613/ http://www.soho33.com/thumb/7081713.jpg Il compleanno di mia moglie. Si vedevano le sue lunghe gambe, un pó di pelo ed in lontananza un promontorio, le sue grosse tette. Mah. In ciò sta la gioia ed il godimento dell’uomo cuckold. . . Ma se l’amore della tua vita non è presente non significa che non bisogna cogliere al volo le occasione: come dice il saggio “ogni lasciata è persa”. raffinatissima. La masturbo con violenza, le ho infilato tre dita nella fica e la frullo con forza senza curarmi di farle male, anzi voglio farle male, voglio che soffra e infatti geme per il dolore quando, giunto al culmine del mio piacere, le scarico in bocca copiosi fiotti di sperma. e successivamente il suo pigiama bagnato. . Il giorno successivo all’arrivo si Simona cosi si chiama la nuova inquilina stupenda donna dai capelli neri con due tette fantastiche un culo da urlo che ho subito notato visto che si è presentata la stessa sera che è arrivata alla mia porta vestita solo di una canottiera lunga solo fin sotto il culo Chiedendomi se poteva fare una telefonata non potendo usare il suo cell che era scarico e il carica batteria era disperso negli s**toloni. Sono armai le tre della mattina io sono nel mio studio a lavorare sul pc quando mi sento dire mi sa che ho proprio bevuto troppo è molto che dormo ? le rispondo che sono quattro ore lei risponde che figura che ho fatto le dico che non ci sono problemi ,mi alzo dalla sedia e le dico che laccompagno a casa lei prende le chiavi e andiamo nel suo appartamento . Certo questo è favoloso, quando sai che potrai rivederli nel filmino o quando magari il filmino non c’è e ti dovrai affidare al resoconto di Lei, magari immaginando che qualcosa te lo stia nascondendo, o te lo stia lasciando immaginare, amplificandolo, minimizzandolo, con sottigliezze e parole ricercate. Preferisco filmare i due amanti, che io sia presente o meno (lasciando la webcam a registrare, ad esempio), perché è tremendamente eccitante rivederli dopo, come di nascosto, mentre da soli scopano, si baciano e si prendono e si sussurrano frasi erotiche ed eccitate https://openload.co/embed/fWy2_XCoMA4/304.mp4 60 2017-08-07T23:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/relax-in-piscina-2612/ http://www.soho33.com/thumb/7020579.jpg Relax in piscina panico, paura, ansia ed iniziò a dimenarsi da terra. . . . Aveva dei modi gentili, accarezzava in senso circolare, entrambi i glutei, con una mano o due, in maniera sempre più marcata ma pacata. Leccandosi le labbra dice: “allora, ne hai ancora un po?” Che donna! Che zoccola! Ma è per questo che mi piace! . Quell’atto non smetteva,era un film porno e mia moglie ne era l’interprete. . Sara si sentiva un burattino in quella situazione e - dolore a parte - non potè far altro che camminare sentendo il sedere in fiamme. Questo era il mio regalo per lei: una Gang-Bang al Privè. Presi mamma sottobraccio e ci dirigemmo in bagno . https://openload.co/embed/MMqzK-uefVI/618.MP4.mp4 61 2017-08-07T22:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/il-paradiso-dei-porci-2611/ http://www.soho33.com/thumb/2024461.jpg Il paradiso dei Porci ” Camilla guarda Fabio con la faccia di una che non sta capendo niente ma Fabio la tranquillizza e dice: “Non è niente Camilla. Lo zio mi guardò e sorrise e disse: “Io non porto pigiama Claudio, spero che non ci siano problemi?” Io stavo pensando che avremmo dormito insieme, il mio cazzo stava di nuovo diventando duro e speravo che non lo vedesse sotto il pigiama. “Visto Cami com’è frocetto il tuo fidanzatino. Ero in estasi e ho pensato cazzo che maiala che sei P . Lo stesso giorno che Pino mi mollò ho in bocca il cazzo, duro e nodoso, di Peppe. Così facendo ha iniziato a pomparmi, sentivo quella cazzo di lingua da gatta che mi scorreva sulla cappella. . Chiusi la porta dietro di me e lei sii era già attaccata ai miei pantaloni per sbottonarli e toglierli, il un lampo ero nudo anche io e la sua bocca mi stava succhiando in un altro dei suoi favolosi pompini. Ho conosciuto Peppe come cliente nel negozio dove lavoravo, con Pino il mio titolare abbiamo avuto una storia, io avevo preso una bella cotta per Pino. Sandy arretrò ancora. Però non ci vuole molto che anche lei inizia a spogliarsi. È tuo. Scarto il preservativo e inizio a masturbare per irrigidire quel palo. Dopo un attimo toglie il reggiseno e lascia libero il suo seno bianco che viene messo in risalto dai suoi capezzoli leggermente più scuri. Sembra fatto apposta per la situazione che Fabio vuole creare. Con la lingua sentivo il calore del suo seme attraverso il sottile strato di lattice, poi lo tolse e lo svuotò sul mio petto https://openload.co/embed/oSrbVS5m_PE/272.MP4.mp4 62 2017-08-07T22:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/la-prima-volta-nel-sedere-per-simona-2610/ http://www.soho33.com/thumb/2003208.jpg La prima volta nel sedere per Simona Mi chiedevo come lei potesse avere il telecomando dato che era la casa di una sua amica, ma appena Luisa scese dall’auto mi spiegò che la sua amica soggiornava per il momento in alto Italia, per lavoro, e che sarebbe ritornata nelle ferie estive. Lui rimase un po’ interdetto, poi riprese dicendo se stava dicendo seriamente. Si alzò, si sollevò il vestitino, inumidì le dita con un po’ si saliva e le passò sul suo buco del culo bagnandolo abbondantemente, si piantò dentro due dita guardandomi e passandosi la lingua sulle labbra, appoggiò le mani al muro porgendomi il suo culetto spettacolare e mi guardò con il viso eccitatissimo, avevo il cazzo che colava saliva, appena lo infilai entrò facilmente fino in fondo, lei emise un lamento seguito da un imprecazione: - “Ohhh cazzo siiii!”; - “Piano che ti sentono!”; - “Tu invece scopami forte, fortissimo, fammi male cazzo!”. Gli disse che sua figlia sentiva il bisogno di fare l’amore con lui e che avrebbe fatto meglio ad accontentarla. Arrivo all’ora di pausa prendo la bici e mi avvio alla fermata dell’autobus che di li a poco arriva. . Me lo tolse di bocca con mio grande dispiacere,mi apri le gambe e lo avvicino alla fica in calore fece fatica ad entrare anche se ero un lago inizio a stantuffarmi piano lo sentivo come mai prima,anzi a volte dovevo digli di far piano mi sentivo spaccare ma mi piaceva, Piano piano la fica iniziava ad adattarsi e lui a spingere sempre di più godevo da morire mi girò sfilando il cazzo mi prese alla pecorina penso che fossi arrivata al terzo quarto orgasmo mi scopava da dietro lo sentivo arrivare in gola,in tanto con un dito mi stuzzicava il culetto,godevo da morireero in estasi,improvvisamente lo sentii gonfiarsi ancora di più lo sfilo e mi inondo di sperma li tra le chiappe,con un dito raccolse un po di sperma e senza esitare iniziò a penetrare il mio culetto vergine prima con un dito poi con due, mi faceva male e per sua risposta fù “sei una donna o una ragazzina. Sdraiate sul bordo della pisciana le due avevano iniziato a farsi un sessantanove. . https://openload.co/embed/a0FFqUTQrL8/677.MP4.mp4 51 2017-08-07T21:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/la-cognata-2-2604/ http://www.soho33.com/thumb/9724686.jpg La cognata 2 . Non è una scelta ma un’imposizione. Ancora Massimo ancoraaaaaa” mi urlava nell’orecchio Luana “Tiè . L’urlo che ne segue è ancora più forte e prolungato. “Potremmo dire che quest’anno le ferie le potrò avere solamente a settembre e che, quindi, rimarremo a Roma aggiungendo che sono stati fortunati che il padre li ha invitati in Calabria. padronebastardo. Fortuna che stavano per arrivare al loro ponte e fortuna che dovevano scendere dal lato opposto a quello in cui erano entrate, quindi dalla porta più vicina a loro. Il cazzo di Giacomo stava strofinando sui miei addominali e sentii un fiotto di sperma caldo tra di noi. Ma si spostarono in una parte più lontana coperta quasi del tutto. Stefany prese la lingua di Elisa e gli è la succhió avidamente come se stesse succhiando un cazzo. . https://openload.co/embed/Bn8dSjRhiDk/469.MP4.mp4 65 2017-08-07T18:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/una-sfilata-particolare-2601/ http://www.soho33.com/thumb/9907688.jpg Una sfilata particolare... . Nonostante fossero avvocati di successo e preparati ad affrontare situazioni difficili, in tribunale e/o in mediazioni conflittuali private, quel giorno sembravano persone comuni. prendemmo la nostra roba e salimmò, appena arrivati su mi fecie sdraiare si spoglio completamente, haveva due belle tettine saranno state una seconda. . Valeria, eccitata, fremette, quando avvertì la grossezza del cazzo di Giorgio che premeva contro il suo scoscio, impaziente di violare la sua intimità. . flop. La scopo perbene la scuoto lei a gambe larghe gode e mi tira a sè. . Erano gli spasmi che gli preannunciavano una imminente sborrata. morale rimasi lì a dormire. https://openload.co/embed/SDhGM84L2kA/403.MP4.mp4 47 2017-08-07T17:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/inculo-irene-mentre-il-marito-guarda-e-si-sega-2597/ http://www.soho33.com/thumb/8659424.jpg Inculo Irene mentre il marito guarda e si sega . . Non so quanto restammo così ma divenni consapevole che la sua mano si era mossa un po’ e la punta delle sue dita era sotto i mie shorts. “Visto che ti è piaciuto Matteo” dice Fabio accarezzando la testolina del ragazzo “sei addirittura venuto solo con il culo, solo i frocetti e le ragazzine godono così. Solo tu ed io, e tu sarai bravo con tuo zio, non è vero?” Era bello essere soli noi due ed io gli dissi che avrei fatto come lui diceva e sarei stato bravo. . alla una ci separiamo, rimaniamo in tre fedelissimi colleghi, e ci avviamo presso questo locale tanto pubblicizzato. . . Io le rispondo che se non scrive mai non posso mica immaginare che sia a casa – il nostro rapporto è sempre stato un po’ conflittuale visto che non essendo veramente mia sorella non siamo mai andati realmente d’accordo -. Camilla è praticamente una copia della madre, anche se con lineamenti più freschi e la differenza di avere i capelli biondo scuro, gli occhi castani, una terza piena di seno e di essere alta 1. Ho un lieve sussulto. chi cazzo sei? La CIA che installi telecamere per vedermi che mi sego? Dopo aver girato per casa in cerca di telecamere inesistenti, mi rimetto al computer con il chiodo fisso… https://openload.co/embed/dwu4elPPypA/103.mp4 75 2017-08-07T15:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/shoejob-che-passione-2596/ http://www.soho33.com/thumb/8197480.jpg Shoejob..........che passione Sembrava ipnotizzata. “Ora annusa i piedi di tutte, e dì chi ha l’odore più buono. Lei mi parlò nuovamente del matrimonio ed io capii che era ora di abbandonare l’idea di un seguito hot con lei… Salimmo in auto e qua accadde l’imprevedibile. Mi svegliai quella mattina soddisfatto. “Potrei farti la stessa domanda” rispose Stefano. Mia moglie sembrò indecisa se ingoiare o no, poi si sollevò sui talloni per essere all’altezza della mamma e le riversò di nuovo tutto in bocca. Mi raccomando, bene fra le dita. Uno di loro è innamorato del mio insegnante che è “pagaro” (omosessuale) e la poliziotta le portava un messaggio. . Le voci si percepivano appena, così come i corpi che con delicatezza ed educazione magari si accarezzavano. A questo punto le 2 porche si son messe a forbice, ovvero fica contro fica, strusciandosi con la mia sborra che faceva da lubrificante https://openload.co/embed/WsZmPQfWeo8/1572.MP4.mp4 92 2017-08-07T14:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/mulatta-adoratrice-e-cavalcatrice-di-cazzi-2594/ http://www.soho33.com/thumb/4268336.jpg Mulatta adoratrice e cavalcatrice di cazzi Anch’io iniziai a sentire l’orgasmo che mi saliva dai coglioni e l’avvisai… Lei mi rassicurò e mi incitò a venirmene dentro il suo paradiso “vieni amore vienimi dentro non ti preoccupare, te l’ho detto prima, prendo la pillola. Fissiamo per le 19. Indossa il vestitino fino al ginocchio che io le avevo indicato come estremamente elegante quella volta che ci eravamo fermati a parlare vicino alle vetrine di quel negozio di abbigliamento. Alludendo al nostro di segreto. . Ormai non erano solo più i clienti ma anche i suoi colleghi maschi che la osservavano. . . Capivo che stavo rischiando grosso, ma se non insistevo adesso avrei perso sicuramente il treno dei desideri. Ma poi, lei, inavvertitamente o forse volutamente non lo so, incurvò la schiena alzando un poco il culo quasi a cercare il mio cazzo per farsi infilzare ancora, e immancabilmente io mi fece trovare. Meno male che sei arrivata devo dirti una cosa terribile”. T’aaaamooo… Ti desidero sei la donna dei miei sogniii. Ero sconvolto, eccitato da quella situazione così particolare emozionante, perversa con lei che, appoggiando il suo seno sul mio petto, affannosamente mi sussurrò: “Va bene così? Sei sciacquato bene? Sei soddisfatto? “. Poi iniziò a giocherellare di nuovo con il mio ano, forzandolo con il pollice mentre mi scopava. Facemmo due giri fra la folla poi Helen esperta del vilaggio ci chiede se vogliamo fare il giro del viale dei guardoni https://openload.co/embed/_kXC2GGakcw/1475.mp4 55 2017-08-07T13:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/avventure-in-ascensore-nn-mia-2592/ http://www.soho33.com/thumb/5607086.jpg avventure in ascensore nn mia aveva il cazzo profondamente piantato nel culo e la troia stava godendo…. invece fu in incontro di sesso. Irina mi sorrise più volte e mi strizzò l’occhio in segno di complicità… Nel pomeriggio, quando già tutti avevano abbondantemente mangiato e bevuto, si avvicinò al nostro tavolo, si mise a chiacchierare del più e del meno, ci prese a braccetto come due vecchi amici e sempre parlando e ridendo attraversammo il prato davanti all’agriturismo dove si svolgeva la festa. oramai solo in biancheria. . Ho un momento di assoluto terrore. e mi mette la mano sul pube, poi scende sulla gonna che finisce subito, e sento le sua dita che mi toccavano attraverso le mutandine, e nello stesso tempo mi bacia. . Ora sono in ginocchio, davanti alle sue cosce aperte. . . Ci vollero un paio di colpi prima che riuscissi a trovare lo stesso ritmo degli altri due, ma una volta che l’ebbi trovato, il piacere aumentò un milione di volte. ebbene si ho iniziato a lecca tutto,ero in un mondo tutto mio e gli dissi di girare e di fare un bel 69 di godere insieme e stato fantastico siamo venute insieme e sfinite ci siamo abbracciate e ci siamo Promesse che avremmo condiviso molte cose insieme che quella sera e stata solo il primo passo,ormai e da anni che ci troviamo e dormiamo insieme finche non sei apparso tu nella mia vita ecco il mio segreto te lo raccontato pensavo di non riuscire ma c e lo fatta e ti vedo anche eccitato del racconto, io confermo Cosa dovevo fare non potevo nascondere si vedeva benissimo, dopo ho detto a lei,ma adesso con la tua Amica e finito tutto, lei risponde,non so?secondo Cosa mi dici tu https://openload.co/embed/lqOdV1EmSZ0/999.mp4 57 2017-08-07T12:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/bagno-al-mare-con-lo-zio-2589/ http://www.soho33.com/thumb/9070399.jpg Bagno al mare con lo zio. Passeggiando lentamente, senza fretta. Ora vai di là, nella camera delle punizioni, e aspetta che io ti raggiunga. ‘mbeh! -. Ne sono completamente soggiogata. Era cooosì bello. -Queste non sono di certo piccole ovaie esterne come le tue e nemmeno normali palle di maschio. . strepitosamente bella e disinibita. sul divano. . Capii che l’avevo detto troppo forte. Per accontentarti te la faccio solo vedere la mia solo un attimo aveva detto Anna. . Dunque. Perché lo vuoi fare mi aveva chiesto https://openload.co/embed/qwfLL1pXeZM/564.MP4.mp4 61 2017-08-07T11:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/due-simpatiche-ubriache-tedesche-2588/ http://www.soho33.com/thumb/1125366.jpg Due simpatiche ubriache tedesche . . . . mi sfogai. . . nulla!!! Delusa mi stesi nuovamente al sole. È per caso interessato all’acquisto di qualcosa che vede esposto?” “Valuterò, consideri che sono arrivato circa due ore fa, apprezzo molto il suo lavoro comunque, lei è un’artista incredibile” le risposi e lei replicò “preferisco definirmi artigiana, comunque non esiti a ripassare, il negozio è aperto fino alle 20. Alcuni, molto gentilmente, si offrirono di venirmi a prendere in motorino ma i miei ebbero, strano a dirsi, da obiettare. . Ogni volta una revisione completa del mio lavoro quasi fosse alla ricerca di un errore, di un mio passo falso. Era stremato sulla sedia, con il cazzetto moscio, mentre Carla si avvicinava a Valeria e iniziava a baciarle la bocca, mentre continuavo a pomparla forte fino a farla venire due volte. ; ; E sorrise. . altri brividi. che ne dici???. . https://openload.co/embed/6u_CEqjU0Bo/864.mp4 43 2017-08-07T10:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/gioco-a-tre-parte-2-2587/ http://www.soho33.com/thumb/1069836.jpg Gioco a tre - Parte 2 Scese la sera e alle otto e mezza ero fuori dalla scuola ad aspettare. Anna, aspettava l’affettato per finire di preparare le pizze, finito chiede a Mattia di inviare un messaggio a Elisa. Il dubbio mi attanagliava, però, e decisi di controllare con i miei occhi. Fammi spazio”. “Senti mamma, io avrei da dirti una cosa” “Dimmi piccolo, cosa c’è ?” “Sai, dopo pranzo io mi sono preparato una cioccolata” “Si, ho visto la tazza sporca in cucina . Col cuore in gola, risalì ansimante il vicolo, entrò nel Bar dalla porta sul retro, scese le scalette che immettevano nella sala del biliardo e crollò sulla brandina che era usata dal sor Aldo per il notturno. Mentre mia moglie si faceva spanare il culo da un’altra amica di Efe, la Sissy, col suo uccello dal diametro formidabile, forse non lungo, ma davvero temibile, e mio cognato gemeva come una cagna sotto i poderosi colpi dell’ariete di ebano, il culo di Efe correva veloce sulla mia asta dritta come un fuso e dura come il marmo. I capezzoli già duri e puntati verso l’ alto, le areole brune e grandi, la sua fica appena vista mi fecero l’ effetto di una intera confezione di viagra ebbi una violenta erezione ma lei mi disse : “Già duro ? trattieniti altrimenti non ci arrivi alla fine della serata ! Ti sborri nei calzoni prima della mezzanotte ! Ho in serbo delle sorpresine per te !”. Chiara portò Letizia in salotto e si sdraiò comodamente sul divano, stendendo le gambe snelle ed allenate sui morbidi cuscini di seta. Ma questo faceva parte del passato. Tutto ciò che provava in quei terribili istanti era paura ed impotenza. Elisa: Sinistra - risponde lei. . Oppure. !!!!!!” “Scusa Sonia, mi sono lasciato prendere un po’ la mano, ma sai … https://openload.co/embed/E87HviY1efQ/519.MP4.mp4 44 2017-08-07T10:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/sexy-shemale-orientale-con-un-culetto-perfetto-si-fa-scopare-da-questo-cazzone-latino-2586/ http://www.soho33.com/thumb/9587996.jpg Sexy shemale orientale con un culetto perfetto si fa scopare da questo cazzone latino Mia mamma mi chiese dopo un pò se avevo fame, risposi che al momento non mi andava nulla, mi rispose: bene così mi riposo e non faccio niente. - e lui che faceva? - lui mi lasciava fare, mi palpava il seno mentre lo scopavo, mi dava della puttana mentre gli saltavo sopra - e tu lo lasciavi dire? - certo! mi piaceva un sacco. . s. . Assaggiavo le gocce salate di liquido pre seminale che si formavano sulla punta del suo pene. . - Quella piccola vicenda apparentemente insignificante ha segnato il punto di svolta della nostra vita coniugale. Lui scosse la testa. . Marisa era una a cui Giovanni piaceva, si vedeva a chilometri di distanza https://openload.co/embed/czSd4x_X74E/294.MP4.mp4 54 2017-08-07T09:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/sensazioni-in-cam-04-2582/ http://www.soho33.com/thumb/129072.jpg Sensazioni in cam 04 . Tuttavia io, come compagno, vorrei avere con la mia donna anche rapporti anali, oltre che orali e vaginali. . Spengo il motore. POI APPENA HO FINITO GLI HO MESSO LA COPERTA E ME NE SONO ANDATO NELLA STANZA A DORMIRE. Qualcuno invitavo a venire a mettermelo in bocca. Il medico indossò di nuovo il camice senza rivestirsi, prese un grosso bicchiere di plastica e lo mise sotto il buco del culo di Loredana. Loredana stava con la schiena incurvata, le tettone penzolanti ed i gomiti appoggiati sul lettino in attesa di essere nuovamente inculata dal dottor Vendemini; con lo sguardo cercava suo figlio, ma Michele si era posizionato dietro di loro e lei non poteva vederlo. . Andavo giù con tutta la testa spalancando la bocca e tornavo su lentamente stringendo le labbra e aspirando, ad ogni discesa guadagnavo importanti millimetri e ad ogni risalita muovevo la lingua quel tanto che mi bastava per sentire le venature del suo cazzo che pulsavano. noi non ci conosciamo e dovremo praticare un rapporto anale a pelle senza protezione https://openload.co/embed/1CZKhxuMb6M/467.MP4.mp4 56 2017-08-07T07:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/un-piacevole-convegno-2579/ http://www.soho33.com/thumb/3656714.jpg Un piacevole convegno “ Le sta da Dio, non avevo dubbi! Solo che…. Prima dell’incontro tramite telefono ci spiegò quale era la modalità, ci disse che sarebbe stato lui a decidere tutto, noi dovevamo sottostare ai suoi voleri. . Arrivò finalmente il giovedi, ero ansioso e eccitato, mi presentai nella casa del custode come da accordi e bussai. ” dice Emanuela “E’ molto porca, lo prende in culo, si fa fottere da due uomini contemporaneamente e si fa anche pisciare addosso. . . . Mi fece mille domande, e mi confidò i suoi desideri, le sue fantasie. “Sì, mi piace, provo anche l’altra” Se la sfila restando ora con le sole minuscole mutandine coordinate al reggiseno. Non finiva più di venire ed io ero estasiato ed eccitato. Tuttavia la colossale figura fatta dal mio amico, benché gli avesse dato da masturbarsi per mesi, comportò che non si fece vedere a casa per un bel po’. ed infatti!” “Troia! Sai che sei proprio puttana! Gli potevi fare venire un infarto! O poteva approfittane. E’ un bell’uomo e ci tengo che apprezzi il mio lavoro, spero in una promozione” La ragazza le propone alcuni capi, Monica va nel camerino e si spoglia con la tenda non del tutto accostata https://openload.co/embed/1gpza_FPB7E/652.MP4.mp4 38 2017-08-07T06:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/la-spiaggia-2575/ http://www.soho33.com/thumb/1142027.jpg La spiaggia... Avevo la sua schiena nuda davanti la mia bocca…. Il suo aspetto divenne di un erotismo maturo. Visto il mio nuovo particolare interesse per le figure maschili, approfittando della sua vicinanza cominciai ad osservare con attenzione il corpo di papà, dapprima era appoggiato su un fianco e mi dava le spalle, poi dopo un po’ si distese sulla schiena in posizione supina ma quasi subito iniziò a russare. Intanto anche lei si tolse il vestitino, rimanendo solo con le calze e mutandine nere. Mi abbasso e prendo in bocca un seno e inizio a succhiarlo, a leccarlo e a mordicchiarlo piano, a strizzarlo tra le labbra e… Ormai mi sento il cazzo scoppiare. . Continuavo a guardarla fare su e giù con la testa, ogni tanto arrivava a metterselo tutto in bocca. Una volta pronti gli spaghetti ci sedemmo a tavola e cenammo parlando e guardando la tv allo stesso tempo. Quando però lo impugnai per ripetere il giochino che consisteva nel fare apparire e scomparire la cappella sotto la pelle del prepuzio, papà si svegliò. Nonostante fossero di cotone, le mutandine di Caterina erano alquanto fini ed attraverso di esse sentivo chiaramente il ciuffetto di peli che le adornava il pube. . . . E questa sera sei a mia completa disposizione. . Entrati lì Leo trovò un gruppo di suoi amici del calcetto seduti ad un tavolo, e si mise subito con loro a parlare di calcio, cosa che io odio. Io avevo una gran voglia di scopare, avevo pensato già in diverse occasioni di prendere l’argomento delle nostre piccole esperienze da giovani e finalmente un giorno si è presentata l’occasione. Si alzò, si ripulì e si rivestì. le accarezzo il culone , mi tolgo via i pantaloni. Una volta pronti gli spaghetti ci sedemmo a tavola e cenammo parlando e guardando la tv allo stesso tempo https://openload.co/embed/SuO5Ly6P64A/303.MP4.mp4 61 2017-08-07T04:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/la-prima-volta-di-mia-moglie-2573/ http://www.soho33.com/thumb/6233877.jpg LA PRIMA VOLTA DI MIA MOGLIE . i collant. “Se poi ci rimane qualche livido magari faranno un’indagine e verranno da noi” “Hai ragione” ha detto la dominatrice “E’ meglio fermarsi qui. . No, il lavoro normale non le piace proprio. Tirai giù del tutto la pelle che ricopriva . Corsi in bagno, cercai di darmi una pettinata e di controllare che fossi a posto e andai verso il suo ufficio. La sconfitta angosciò il sor Aldo che, dato il carattere nervoso, si rifece coi quattro panchinari duramente malmenati e cacciati a tempo indeterminato dal bar. Quando il ragazzo era al massimo del piacere e non capiva più niente, il suo cazzo superava di molto l’ ombelico e la pelle di seta era più tesa che mai. Cristina portò per noi il cesso da viaggio e lo depose accanto alla parete. . oooo … goooo…den…. Quell’ incontrò risvegliò in lui tutta la libidine accumulata negli anni, mentre ripensava, arrossendo di piacere e non di vergogna, a quello che avevano fatto insieme e a quello che il suo amico era riuscito a ottenere da lui, in passato. . Dopo il primo “48” a zero punti, anche il secondo stava terminando nella stessa maniera. Aspettava, senza fretta, guardando con disinvoltura i movimenti di Simone. https://openload.co/embed/2xJiqfy59xs/93.mp4 78 2017-08-07T03:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/giada-mia-moglie-2572/ http://www.soho33.com/thumb/6152897.jpg Giada mia moglie La cavalcata durò diversi minuti, e i gemiti si facevano sempre più intensi ma sempre molto delicati. “Fermati, ti prego, smettila, non ce la faccio più” La ignoro e proseguo nella mia opera appassionata fino a quando le sue mani mi prendono la testa schiacciandola forte contro si sé. . Questo é quello che racconti a te stessa? Io non ci credo. . Accelero i movimenti delle mie dita raccolte a cuneo dentro di lei, ruotandole ed aprendole quando sono all’interno della sua figa, la dilato sempre di più mentre prendo il suo clitoride tra le labbra e lo succhio stringendolo sempre più forte. . La prendo per i fianchi e la sollevo, facendola sedere sul ripiano a fianco del lavello. . Devo ammettere che molte volte ho sbirciato sui famosi siti web un po’ osé. . Dopo circa dieci minuti Maria fece segno alla tre schiave di fermarsi e chiese al pubblico di dare un giudizio sul comportamento delle tre schiave dovevano fare mettere police verso se si erano comportate male e dovevano essere ulteriormente punite cosa che fece la maggioranza del pubblico in preda ai peggiori istinti sadici. La videocamera non c’era più…era rimasto il bigliettino accartocciato. Aho, cazzo. https://openload.co/embed/wuJLn_f_LPc/172.MP4.mp4 48 2017-08-07T02:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/alla-scoperta-di-marco-seconda-parte-2568/ http://www.soho33.com/thumb/3686462.jpg Alla scoperta di Marco Seconda parte . e segarmi senza ritegno…. 70, bionda, capelli ondulati molto ampi, occhi da gatta blu come il mare, seno piccolo, pero in compenso un culo che “parlava”. . . . Dopo una decina di minuti di strada, parlando di futilità, arrivammo in una cittadina ed individuammo un bar nel quale fermarci a parlare; era un locale con un giardino estivo, senza clienti, qui ci sedemmo ad un tavolino, uno di fronte all’altro e lei con la schiena rivolta verso il bar. gorgoglii. sento la pressione nella pancia e nel culo restare “stazionaria”. . https://openload.co/embed/Kecb-qaEHmM/925.mp4 46 2017-08-07T00:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/fine-estate-2564/ http://www.soho33.com/thumb/6563669.jpg fine estate . Beata sua moglie! . . Guarda la puttana come gode. . “Io ero addormentata ma, adesso che ci penso, qualcosa di strano l’avvertii, sentii dolore non solo alla fica ma anche al culo ma pensai fosse conseguenza dell’intervento”. Purtroppo però non avevo idea di cosa volesse dire vivere con un quattordicenne in piena crisi ormonale. “Visto che hai detto che non sei sicura che te lo abbiano fatto”. il che voleva dire che era a disposizione di tutti…tutti potevano usarla a loro piacimento, farle quello che volevano, donne, uomini, la zoccola di tutti, la puttana a disposizione, la troia perfetta, la latrina di maschi e femmine…. lo vedo bene. . Allora da quanto tempo ti vedi col giovanotto? Circa tre settimane, e dovete sapere che è Gabriele, il fratello di Filippo. . Mentre riprese a succhiare il clitoride, iniziò a giocare col sedere della donna, inserendole e togliendole pian piano il plugin https://openload.co/embed/NaSY9qxdjNI/772.MP4.mp4 57 2017-08-06T22:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/l-039-amante-perfetta-2563/ http://www.soho33.com/thumb/797697.jpg L#039;amante perfetta . Intanto il bull mi si avvicina e mi dice guarda che lo sperma che esce dalla fica e dal culo di tua moglie dovrai leccarlo capito? Ti avevo avvertito che ero io a dire ciò che si fa o no quindi preparati cornuto a ripulire i buchi di tua moglie dalla nostra sborra. . “Ti hanno mai detto che hai delle belle gambe?”. . . ti faccio riempire come un otre …. . C’era anche un discreto via vai: persone, soprattutto singoli, che curiosavano nelle stanze, negli angoli, dove all’interno si intuivano più che intravedere persone intente a varie attività di carattere sessuale. Poi con un espressione golosa si mette a ripulire il cazzo di Paolo dei residui di sborra e merda che ci sono. Dolly risolse la situazione alzandosi in piedi dopo aver interrotto, con mio disappunto, il suo gioco di labbra sul mio pene. si https://openload.co/embed/-Wo2SgXmgVk/527.MP4.mp4 70 2017-08-06T22:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/il-gusto-del-potere-2-2561/ http://www.soho33.com/thumb/8775171.jpg Il gusto del potere 2 Deve sparire dalla vsta del cliente, deve essere come se non fosse mai successo, se non fosse caduto nulla Oh si. . Lei inginocchiata davanti a me alle prese con il mio “grosso cazzo” da subito capii della loro complicità e sopratutto dal loro desiderio che da tempo covava nelle loro fantasie. . Fortunatamente lei, miss Esse, non stava servendo ai miei tavoli. Dopo qualche passo, ti guarda nuovamente, e di nuovo sfugge. Conta davanti ai miei occhi dodici pezzi da 50 e me li porge. Ebbe appena il tempo di sorridere prima che il professore entrasse, quindi non parlammo più fino alla fine della lezione. Urlo, e lo schizzo è talmente pieno di piacere che le arriva fino in faccia a mia cugina. Spero https://openload.co/embed/2fCC4KAUzsE/634.MP4.mp4 84 2017-08-06T21:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/donna-brasiliana-adora-due-cazzi-italiani-anche-in-culo-2558/ http://www.soho33.com/thumb/5744824.jpg Donna brasiliana adora due cazzi italiani anche in culo . Andiamo avanti per più di due ore, scopandola e inculandola a turno per due volte, prima di finire le ultime gocce di sperma a disposizione. Il tuo respiro si fa più profondo, gli occhi chiusi, la testa rivolta all’indietro, senti che stai già per venire, ma ti fermi, vuoi che sia qualcosa di me a farti godere. . non potevo res****re, avvertivo che mi desideravi aggiunse. Anche Leonardo però voleva provare, l’ebbrezza della doppia penetrazione, così si scambiarono: Leonardo si mise sotto di lei, Andrea sopra e Stefano accanto a me, a farsi succhiare il cazzo. Vengo ! urlai. La sua testa di capelli corvini, i suoi occhi maliziosi, il suo viso splendido, lei nuda, i suoi seni, i suoi fianchi, la sua bocca sul mio cazzo. Ma non voglio ins****re… Ad ogni modo voglio lasciarti il mio cellulare, nel caso che tu cambi idea. Lei fa un po’ di resistenza, giusto per farsi palpare e lasciare il tempo a Gep di fare qualche foto. org . Lei andò in bagno per ripulirsi, ma quando uscì Andrea era già pronto a prenderla di nuovo: -Non credo tu sia ancora soddisfatta, vero?- Lei rimase leggermente interdetta, ma bastò che lui la sfiorasse e lei cedette subito. “Che sei timido? Ti ho visto molte volte nudo quando eri piccolo! Facciamo così, io non ti guardo, mi giro dall’altra parte, tu girati dall’altro verso il muro almeno sei sicuro. Salgo finalmente, vorrei scegliere un posto che stimoli la mia curiosità, ma la stanchezza ha il sopravvento e cedo al primo sguardo. “Ti devo dire una cosa…” Alzo gli occhi dal libro e la guardo senza dire una parola. Lui ci mette di più degli altri tre, assesta dei colpi profondi durante l’inculata, e alla fine con un grugnito prolungato anche lui le esplode dentro. Si alza per darmi due baci sulle guance mentre cinguetta un chiaro “Buongiorno!” Approfitto per appoggiare una mano sui suoi fianchi, morbidi e voluttuosi. Mia zia mi amava molto, all’epoca dei fatti che vi racconterò io avevo 19 anni e lei 53. . “Dorme ancora il pigrone https://openload.co/embed/0XEP34OlPO4/39.MP4.mp4 61 2017-08-06T19:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/con-la-mia-procugina-2557/ http://www.soho33.com/thumb/8307796.jpg Con la mia procugina . . Prima di prendere in bocca il terzo, si fece versare da bere dalla borraccia. E tutto in pochi giorni. non sapevo cosa dire. Sentivo Lucia ansimare e mugugnare; voleva districarsi da quella posizione di sottomissione ma ero troppo eccitato e preso dalla foga. Adele si mise un cuscino sotto la pancia in modo da mostrarsi ancor più verso il mio viso e divaricando le gambe, aiutarmi a poter infilare la mia lingua in mezzo a quelle carnose labbra del sesso. Questo non era negli accordi. Adele mi raccontò di tutto il periodo del suo matrimonio fino alla sua separazione con conseguente divorzio. E se Roberto mi sentirà quando me la farò, potrà godere di se stesso in mia compagnia, utilizzando anche il mio corpo se vuole, ma senza chiedermi niente. Lo baciò e lo percorse in tutta la sua lunghezza fino allo scroto,voluminoso e carico di seme. Io e Adele eravamo impegnate a fare la doccia alle piccole pesti. non. Via il gatto i topi ballano! Quindi restammo soli io e Luca, seduti sul divano. . A parte la scena che mi si presentò nel momento in cui si girò a spegnere la lampada, dopo poco ci ritrovammo illuminati dalla luce della luna che entrava dalla finestrella posta sul tetto https://openload.co/embed/-faVhlNm0Ws/264.MP4.mp4 53 2017-08-06T19:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/ho-rubato-il-ragazzo-a-mia-sorella-parte-2-2556/ http://www.soho33.com/thumb/8239941.jpg Ho rubato il ragazzo a mia sorella Parte 2 La bocca di Lidia risultava aperta, le labbra aderivano alla parte di silicone rigido mentre i denti e la lingua si scavavano il posto nella parte interna. . Venivano processati per direttissima nel giro di poche ore da un tribunale composto da un giudice selezionato tra quelli di indole più severa e giudicati da una giuria composta esclusivamente da uomini specializzati nel punire pesantemente i propri simili. . Era un bavaglio con una harness di cuoio, che si chiudeva intorno alla testa con una serie di lacci. Ma devo dirtelo. Con Marco sulle mani e le ginocchia tentai di diminuire le sue paure prendendomi cura del suo buco del culo e la cosa sembrò funzionare. Il camion ora è in corrispondenza dell’incrocio e comincia a voltare verso la mia direzione. . In quel gioco, io ero la pedina, e lei il master dei giochi. Ma non fu così. Totale anni cinque di reclusione. ritorna in abiti maschili mi bacia sulla bocca, mi dice a presto ed esce di casa. Lidia poteva solo. Due inservienti spinsero un carrello all’interno della cella, e Lidia fu alzata in piedi e fissata all’interno del carrello, con gambe unite e legata tramite l’anello in cima all’HeadShield. Ora si stende accanto a me. Con la mano riproducevo il movimento sulla zucchina come se glielo stessi massaggiando. Stai tranquillo. Lui la prese sorridendo di nuovo con quel mezzo sorriso sexy https://openload.co/embed/dOhfjYqvDWE/1542.MP4.mp4 50 2017-08-06T18:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/capitolo-15-ndash-l-buchetto-del-culo-di-mia-zia-2551/ http://www.soho33.com/thumb/2161777.jpg Capitolo 15 ndash; l buchetto del culo di mia zia Provo ad aprirlo. . ” E’ giunto il momento di darle la botta di adrenalina, quella che la farà allagare ”Dopo andiamo in un negozietto in centro e lì ti spogli nuda davanti al commesso e agli altri clienti”. Mettilo qui sul balcone che lo bacio tutto . . . . Domato e legato. se vuoi perdermi, allora fallo, e mi perderai. . Ogni carezza è accompagnata dal calore del corpo, dagli odori, dai suoni di piacere che entrambi stanno provando. Ma dai!? Non esagerare . Mi siede in grembo sbattendomi le tette in bocca e si lascia scivolare lenta sul mio cazzo. . Preparo le due siringhe, prima inietto il medicinale nel sedere bianco come il latte, non fa una smorfia di dolore, massaggio bene appoggio sul tavolo la siringa usata e prendo quella da farle sulla pancia, si tira su le mutandine e alza la camicia da notte fino al seno, massaggio inietto in un secondo finisco, raccolgo le siringe e le butto via, Silvia mi dice se ho tempo per un caffè, io non si rifiuta mai. . Bisognerebbe fare un giro di prova ti pare? . Finiamo la cena, si sparecchia tavola Marco esce con i compagni di scuola, ci sul divano Anna mi chiede come è passata la giornata, sa che racconto lo svolgimento, anche perche dimenticavo che è stata da me, Ionella la Signora che ci seguiva Domenica pomeriggio e deve fare una cura ed inizio a raccontargli la sua storia Anna stava a sentire, e della puntura nella pancia, Anna ha sgranato gli occhi, spero che quando proveremo non debba farle anche io, ed anche per Silvia del terzo, stessa scena puntura nella pancia per motivo diverso, Lei dice che ha sempre messo via il mio regalino quando volevo aprirlo, io scherzando prima di aprirlo volevo provare a far altro, lei”se non sei buono cosa vuoi fare?” mi alzo, prendo le sue mani la tiro su dal divano e la porto sul letto https://openload.co/embed/C9WlX5UZtd8/1772.mp4 53 2017-08-06T16:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/stupenda-e-arrapante-transex-orientale-si-fa-una-sega-sul-divano-e-gode-tantissimo-2550/ http://www.soho33.com/thumb/8732890.jpg Stupenda e arrapante transex orientale si fa una sega sul divano e gode tantissimo Gli dissi che oramai le carte erano state girate, aveva capito quello che noi cercavamo, come aveva capito che avevamo scelto lui; gli esposi quello che volevamo, doveva coinvolgerci in una serate con mille possibili finali, Anna voleva giocare, Io lo stesso. Godeva di più e si sentiva completamente loro . . . . Intanto continuavo a messaggiarmi con quella fantastica troia di Cate , ma non avevo avuto la possibilità di tornare a trovarla e anche loro erano impegnatissimi col lavoro. Sono nuda, difesa solo dalle mutande elastiche nere, con mio figlio talmente vicino al mio sedere e alla mia intimità, da poterne aspirare l’odore segreto: sono perduta! Siamo perduti. mi sento cosi femmina ed eccitata. Scendemmo in spiaggia, una tranquilla e bella giornata di mare di una coppia come tutte le altre, o quasi. Lui unì le gambe e tentò di spostarle da me. Era da mangiare nella sua camicia bianca, cravatta nera e pantaloncini grigi. Non vorrei, non lo vorrei assolutamente, e invece provo piacere https://openload.co/embed/YtQ5pPV5XP4/378.MP4.mp4 41 2017-08-06T15:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/silvia-lt-3-2548/ http://www.soho33.com/thumb/4072394.jpg Silvia lt;3 ” Disse Marco, secco. Spingevi indietro le natiche per sentire il mio cazzo che era ancora moscio e le mie palle svuotate Prima di sdraiarci sul letto ti ho fatto inginocchiare e ti ho lasciato in attesa in quella posizione scomoda ma amata fino a quando non sono tornato. “Bene, puttana. ” E usciva dal bagno, lasciandolo di sasso… prima di muoversi per seguirla… E Paola, il viso celato alla sua vista, riprendeva lo sguardo di chi ha tutto sotto controllo… lo sguardo di chi sa di avere un giocattolo che le trotterella dietro… un giocattolo che pensava alle sue tette, alla sua mano sul cazzo… e che ci avrebbe pensato anche più tardi, mentre era a letto con la sua mogliettina… “Ottimo” pensava, raggiungendo la cucina nel mentre Serena e Marco rientravano. Lui entra con le mani occupate da un pacchetto con i cornetti e da una busta che evidentemente contiene Le sue fantasie . Fu con le lacrime che Serena recepì quel segnale… era allo stremo, assolutamente incapace di capire quale fosse la tortura peggiore… se il fermarsi, o il continuare e affrontare le conseguenze… alla fine agiva proprio come una cagna addestrata… obbediva all’ordine dei suoi padroni… Si staccò dal cazzo di Stefano, che emise un grugnito di protesta, subito cancellato dal vedere la moglie assatanata con la testa tra le sue gambe che gli abbassava le mutande ormai zuppe… Non era da lei, assolutamente fuori dal suo normale essere controllata… ed invece ora, pur conscia dello spettacolo che offriva, si fiondava sul cazzo del marito senza controllo, leccava, succhiava… a tratti infilandoselo tutto in bocca… e, disperatamente, attenta a scacciare il confronto che in maniera subdola si infilava nella sua mente… Marco… il suo cazzo… più lungo e più grosso di quello di Stefano… no… doveva rifiutare quell’insinuarsi… e doveva svuotare il marito prima che tentasse di impalarla… Voglia… voglia che faceva male… voglia che si trasformava in un succhiare veloce, mentre l’uomo subiva il suo spompinare senza pretendere altro… già appagato nello scoprirla così inaspettatamente vorace… E la cam inquadrava… inquadrava un uomo che restava pressochè immobile, e una donna che agiva da puttana su di lui, una donna infoiata, che non trovava pace… una puttana delle migliori, per chi avesse visto senza sapere… Serena era ben conscia di questo… mentre sentiva susseguirsi i gemiti del marito… tutto studiato, alla perfezione… torturarla nella maniera più subdola, per farla apparire come la cagna in calore in cui la stavano lentamente trasformando… La cagna e l’imbecille… No! Ancora voleva farsi largo quel pensiero… Aumentò il ritmo… doveva finire velocemente… poi le avrebbero permesso di riposare… Su e giù… su e giù… e il gemito del marito si prolungava, mentre schizzava il suo seme riempiendole la bocca… Ed ora lei, mentre ingoiava tutto, aveva un attimo in cui lo detestava… vedendolo lì appagato, mentre lei si consumava nel desiderio … Non si aspettava un continuo… e infatti un continuo da parte di Stefano, stravolto, non venne… “Sei magnifica… Sere…” mormorò ad occhi chiusi, lungo disteso, mentre già la voce si affievoliva sotto la stanchezza… Serena si spostò, adagiandosi accanto a lui… “Tu lo sei… amore…” rispose, stringendo con le mani le lenzuola, cercando di dominare il fuoco del ventre… Un minuto di silenzio… poi due… infine arrivò il leggero russare di Stefano, che si voltò nel sonno dall’altra parte… Serena prese il telefono in mano… c’era ancora il messaggio di poco prima… quello arrivato mentre masturbava il marito… “Appena finito, puttana, in ginocchio sul letto, voltata verso la cam. Poi sistemò un piccolo poggiatesta di legno e mi disse che adesso potevo distendermi. Maria lentamente scende dal letto, barcolla, si avvia verso la porta, verso il bagno…. Sonia la guidò a due metri di distanza da Marco, appoggiato allo stipite della porta, verso il centro del giardino… “Puoi farla qui, cagnetta. Dopo circa 5 mesi ancora nulla in cui questa cosa cominciava a darmi fastidio, per loro era tutto normale, Mia moglie Elena faceva del tutto per rianimarlo, ma lui non ne voleva sapere nulla. Io intanto continuo ad affannare ma riesco a trovare la forza di mandarlo a quel paese in maniera scherzosa https://openload.co/embed/OYD1H5xSvcM/e253.mp4 63 2017-08-06T14:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/la-mia-esperienza-con-una-coppia-cuckold-parte-28-2547/ http://www.soho33.com/thumb/2809285.jpg La mia esperienza con una coppia cuckold parte 28 Mi dice di leccargli il culo, mentre si masturba lentamente. I vestiti bagnati erano appiccicati al suo corpo e delineavano esattamente gli addominali ed i pettorali tonici. Il Padrone sorrise soddisfatto, continuando a fotterla fino a quando svuotò i coglioni per la seconda volta, questa volta nel più classico dei cream pie. . Lui si unge due dita e le infila, le gira un pò a destra e a sinistra, poi . . . Arrossì di nuovo. Avevo solo alzato leggermente la maglietta e mi strofinavo la passerotta da sopra le mutandine Dai zio vieni dai, voglio vederlo schizzare . Siediti dai , disse ridendo, e come se fosse la cosa più naturale del mondo me lo mise davanti agli occhi e portò le mie mani sui suoi glutei sodi e tondi. lo rimetto dentro ed ancora al galoppo ed ancora mi ferma lo tira fuori e si rimette in posizione cosi per altre 2 volte finche lo prende e se lo punta sul culo e piano piano se lo spinge dentro https://openload.co/embed/S0_WmUNONRo/629.MP4.mp4 51 2017-08-06T14:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/mamma-porca-con-il-figlio-diciottenne-2546/ http://www.soho33.com/thumb/6276262.jpg mamma porca con il figlio diciottenne La guardai impietrito, ma solo per pochi secondi perchè Alfredo si fermò e la lasciò sola. . ” Mentre lei si guardava in mezzo alle gambe Paolo si tirò giù il pigiama e mise il suo uccello straduro davanti alla sorella, che lo guardò curiosa ed un po’ stupita. Alla spicciolata arrivano tutti. Ora sua madre dava le spalle alla porta, Simona si fece vedere da suo fratello. . . Sentivo quel pisellone sempre più grosso. . voleva che lavorassi per lui nel suo locale andando a servire ai tavoli abbigliata come questa sera o fare la cubista. Pan Socchiuse le labbra https://openload.co/embed/CdI-GZUfwzc/375.MP4.mp4 57 2017-08-06T13:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/una-fighetta-niente-male-sbattuta-a-letto-da-due-stranieri-2544/ http://www.soho33.com/thumb/9867390.jpg Una fighetta niente male sbattuta a letto da due stranieri La ritrovai indaffarata a prepararmi la cena vestita con una canottiera bianca e dei calzoncini neri. . Tornai a casa solo alle 9 di sera. “Lecca tutta la tua sborra, maiale…. Il pene le scivolò dentro senza troppe difficoltà, avvolto dalla sua accogliente vagina. . Mi hanno portato in un angolo della sala dove c’era una corda che pendeva dal soffitto e mi hanno fatto allungare le braccia verso l’alto legandomi i polsi. Poi uno le ha ordinato di alzarsi e di girarsi a pecorina dicendole che così bagnata come era doveva avere proprio un gran voglia di cazzo. In macchina Monica faticò a trovare una posizione comoda finchè si addormentò fino a casa. Le dissi recuperando il fiato di tanto in tanto: “…se vai avanti così, credo durerò poco!” e lei staccandosi e continuando a muovere la mano su e giù, ribatté: “Non aspetto altro!”. Dopo esserci sistemati e aver mangiato velocissimamente ci riposammo al sole sui lettini per tutto il pomeriggio, facendo anche qualche bagno. Un brivido mi attraversa la schiena, per un secondo vedo il suo bianco sedere e per un altro secondo pensieri incofessabili si fanno strada nella mia testa. Poi guardò la sborra finita sulla panna cotta…”adesso puoi finire di mangiare il tuo dolce…sarà ancora più buono. La fecero alzare e due la sollevarono tenendola per le gambe sempre ben divaricate; lei si reggeva abbracciando i due giovani e doveva essere in preda ad un orgasmo incredibile: il volto segnato dal piacere, gli occhi sempre socchiusi e obbediente ad ogni loro ordine. “Lo sai vero che adesso è il mio turno, disse a me con tono malizioso https://openload.co/embed/5wv17fbLCOo/262.MP4.mp4 39 2017-08-06T12:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/il-sogno-2543/ http://www.soho33.com/thumb/9501877.jpg IL SOGNO . Parto dalla schiena, e comincio a schizzare liquido solare, come se fosse una sborrata gigante, poi con movimenti lenti forse fin che mai esasperanti, la spalmo ovunque, soprattutto sul lato del seno, che solitamente resta bianco. . I testicoli pelosi si contraevano ad ogni suo movimento. Il pesante nastro adesivo grigio posato sulle labbra da zigomo a zigomo mi obbliga a respirare col naso, sento le mie labbra paralizzate come appiattite in un’espressione di stupore. . Respirai profondamente prima di cominciare a leccarlo. . Speravo che in macchina ci fosse qualcosa utile a pulirmi. aveva un grembiule da casa a fiori sotto il ginocchio , di quelli con abbottonatura sul davanti , faceva caldo poiché stava infornando le brioches , sicuramente era senza reggiseno e in trasparenza si vedevano i segni di due gran capezzoli sul vestito , il seno a pera grosso e pesante mi eccitava … mi preparo il caffe e comincio a parlarmi della sua solitudine e di quanto gli uomini fossero stronzi , si mise a piangere … mi avvicinai e cercai di calmarla abbracciandola , ci avvicinammo e tutto avvenne all’improvviso …. Giuro che, a distanza di anni e dopo aver potuto apprezzare varie tipologie di “volatile”, quello rimane ancora nella mia mente come il più grosso (almeno in circonferenza) che abbia mai visto. Ci sono cose che un marito è bene che non chieda alla moglie. . . Perché i dottori avrebbero dovuto raccomandare sospensori fluorescenti? Oh bene. Lo lasciavo fare, in silenzio. Forse pensavo di annusarlo ma invece leccai il sacco delle palle e poi ne presi una in bocca. https://openload.co/embed/p-i7xWbURmk/153.MP4.mp4 62 2017-08-06T12:00:16+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/la-porta-nuova-alla-casa-al-mare-2542/ http://www.soho33.com/thumb/1998533.jpg la porta nuova alla casa al mare Zucchine, melanzane, manici di spazzole, colli di bottiglia. E non hai ancora visto nulla. Ummm o si questo si che mi piace. . . Sorpresa. “e brava ti seghi e io ti fotto, sei proprio una vacca”. ”; - “Infatti è così, solo sul lavoro si trasforma in uno squalo, lo vedessi in ufficio non lo riconosceresti. Sborroooooo, te la sborro tutta troia!”. Come al mattino, la ragazza si fionda su di noi, rifilando un’occhiataccia a Viola che, se possibile, diventa ancora più rossa https://openload.co/embed/1FC3DGRIg7k/393.MP4.mp4 53 2017-08-06T11:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/casalinga-italiana-dalla-figa-pelosa-2541/ http://www.soho33.com/thumb/3044532.jpg Casalinga italiana dalla figa pelosa . Battista, sconosciuto a tutti, stravinse alla grande al primo ballottaggio, e fu eletto nuovo Presidente del Circolo Culturale con grande scorno per i titolati pretendenti e tutte le conseguenze festose al Bar Commercio, nel quale si fece l’alba per il ridere ed il bere che un raggiante sor Aldo erogò con abbondanza. A me piace altro mormora , ohh e cosa ,rispondo , i maschietti carini come te. Te lo infilerò in tutti i buchi del tuo corpo, anche in quelli dove solitamente non è concepito d’inserire alcunché…e sborrerò in ogni cavità corporea che ti ha dato madre natura. Sara accarezzò il ventre di Diana, per poi spostare la mano dentro i suoi slip per poterli poi sfilare. Il mercoledì pomeriggio seguente mi arriva un sms, è suo. lei invece, signora Cantoni, rimanga qui . Quel primo veloce incontro non l’aveva lasciata indifferente e le aveva riempito la testa di fantasie. Fuori stava arrivando un temporale, il che rendeva l’atmosfera estiva ancora più opprimente, tanto che anche Sara si decise a spogliarsi. . Ma starsene da solo non gli dispiaceva. Esce di casa e va a prendere i nuovi due amici. E’ lungo, in bocca me ne sta solo la metà. ora mi aspettano al ricevimento https://openload.co/embed/iZAMq6pu7r4/136.MP4.mp4 63 2017-08-06T11:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/dal-libro-dei-ricordi-della-maiala-2537/ http://www.soho33.com/thumb/7998966.jpg Dal libro dei ricordi della maiala attualmente mi vedo 2 volte al mese con la senegalese. Cominciai a spiarla al bagno dal buco della serratura. . Sentii Lucia lamentarsi con uno degli svizzeri, :”Ma cosa fai così mi fai male … bagnalo il dito se vuoi infilarmelo nel culo”, per dieci minuti la vidi appoggiata a un colonna scopare in piedi come una ragazzina, era bellissimo vederla all’opera. Gli bacio il cazzo, glielo lecco. Trovarono il loro obbiettivo seduto al piccolo bar del lido, vestito con indumenti da marines e bandana in tinta verde mimetico, l’immancabile binocolo al collo ma a differenza di quanto sospettassero niente apparecchi fotografici, lo abbordarono con calma, lui sotto quel paludamento da babbione non riconobbe né la rossa del campeggio ne la mia morettina. Di sicuro non avrei mai avuto un rimpianto Fu davvero dolcissima, intensa, la femmina perfetta senza limiti o paure, dimenticammo la stanchezza dei preparativi ci perdemmo nello spazio e nel tempo. Vorrei prenderlo tutto, persino i testicoli gonfi che mi soffocano in modo insopportabile, ma che adoro succhiare lentamente fino in fondo Mi lascio andare a quel vagare infinito della mia lingua che inizia a sentire affiorare il sapore acre del suo sperma. Lui si ferma, sembra voglia tirarsi indietro, ma io lo scongiuro di ins****re. Nessun fastidio, nessun dolore, nessuna contorsione dello stomaco, solo un immensa voglia che tutto rimanesse così per sempre, che il tempo si fermasse, che Alfredo la scopasse per il resto della vita e che le schizzasse dentro, che la fecondasse e le farcisse il grembo con tutto il suo sperma. . Ero uscito dalla stanza perché mia moglie si vergognava, si sentiva in imbarazzo a stare con me vicino. Come anni fa, lei continua a rasarsela completamente. Mi vesto in maniera provocante (come sempre) il trucco è pesante come piace a me e resto un istante nel dubbio se mettere o no le mutandine, decido per il no. “Bene così, lentamente. “Ora prova a toccarlo un po’ con la lingua, senza usare le labbra. Il sangue per un momento sembrò gelarsi, il cuore smettere di battere. E lei si mise li, a bocca aperta, con la lingua fuori ad attendere il mio liquido caldo https://openload.co/embed/Kecb-qaEHmM/925.mp4 59 2017-08-06T09:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/mogli-italiane-ninfomani-insaziabili-di-cazzo-2532/ http://www.soho33.com/thumb/5652002.jpg Mogli italiane ninfomani insaziabili di cazzo . Antonella: “ e noi che facciamo ? stiamo qui ? nooo… dai andiamo al piano bar, vi va ?” Francesca: “si dai…andiamo…vieni Marcello…stanotte ti faremo divertire noi…” E tutti e tre insieme si avviarono verso il centro del villaggio mentre in casa Guido e Sara stavano iniziando a consumare una lunga notte di lussuria e piacere. Io mi accarezzo un po il cazzo anche e lei lo vede. Voleva fare sesso anale, non lo aveva mai fatto e voleva che io fossi la prima. Non avevo esperienza alcuna, ma lui fu un bravo maestro. . Gli incontri con il ragazzino continuavano anche se meno frequenti, perché in quel periodo era davvero immersa negli studi mentre lui diciamo che continuava a divertirsi a modo suo. . . Parallelamente DaMarcus si staccò dalla figa di Sara per metterlo in bocca alla Mistress che cominciò a dondolare avanti ed indietro con doppio godimento. Dopo le vacanze natalizie, i miei rapporti con loro si intensificarono poiché approfittavano del mio parco per poter parcheggiare la macchina ed andare a fare delle cose inerenti con loro lavoro (non ricordo se avessero la banca dalle parti di casa mia o qualcosa del genere) https://openload.co/embed/TFiUmZTbbLY/119.MP4.mp4 41 2017-08-06T06:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/il-garzone-2531/ http://www.soho33.com/thumb/1950271.jpg Il garzone . . Mia madre è una bella donna, alta 1. Continuiamo così e non andremo mai a fare colazione , dissi. Cosa che a mia mamma non passò inosservata. A parte zone specifiche di mia scelta ove potevo scegliere pure il colore definitivo del pelo. . Strabuzzò gli occhi a vedere la grossa mazza che l’amico si accarezzava, si tolse di bocca il mio cazzo e mi disse “fammelo leccare un po’, voglio farlo durissimo”. Accidenti, non mi aspettavo che una “fighetta” artificiale avesse tanta fame. . . . La loro condizione di donne impegnate, non permetteva loro di fermarsi anche la notte ad ass****re il loro congiunto e così…… Ore 21:30 – Sono seduto sul mio letto d’ospedale, con il computer acceso, a passare il tempo sul social network più in voga del momento. . Attraverso il cancello del cortiletto arrivai alla sua piscina coperta. https://openload.co/embed/nAkiRXVvgdY/320.MP4.mp4 60 2017-08-06T06:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/porno-ita-anni-novanta-scena-2530/ http://www.soho33.com/thumb/4715688.jpg porno ita anni novanta scena . Fare un pompino! Ecco: già pensare alla parola, mi portava all’ebollizione dei sensi. Mi saluta educatamente, mi riempie di complimenti: sei molto sexy, vorrei averti qui bambolina, sotto la mia scrivania . . Tra i parenti ero comunque solo io a sbavare per le tettone della vecchia. Lecco e mordicchiò il culo liscio di Emily. Ruggero mise il cazzo nella vagina di Sara e prese a pomparla ritmicamente. ansimando dice: -Mi vuoi tutto dentro tesoro?- -No, fate come prima- risponde lei affannatissima. La sua mano si accarezza il glande e comincia a segarsi. poi Nora fermò quel momento di caduta libera: - Caffè? – chiese https://openload.co/embed/xBqwISobijY/330.MP4.mp4 85 2017-08-06T05:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/il-vicino-di-casa-2529/ http://www.soho33.com/thumb/9547455.jpg Il vicino di casa Lei mi seguì velocemente giù pe rle scale e prima che uscissi di casa mi sbarrò il passo. Magari prenderla lì a pecorina china sulla tazza del cesso ma non me la sentii. Continua… . “O sei bravo” ridacchiò lui. Come se nulla fosse anche lui si era tirato fuori il cazzo e se lo menava a tutto spiano. “Belle gambe, bel fisichino. “Egoista pensi davvero che voglia solo il tuo. Un giorno, dopo una lunga ed intensa giornata di lavoro, tornai a casa e fui accolto da Anna in maniera calorosa come sempre, ma ancor di più. Io non sapevo cosa dire. “Ma non lo farei mai. Voglio specificare, non sono cambiata caratterialmente e dal punto di vista della mia scarsa femminilità, quelle sono cose che purtroppo nascono con la persona, non si possono imparare. “Dai fottiti questa troia” mi incitò il nonno. Sopra aveva solo un reggiseno di colore rosso molto più adatto ad una ragazzina che ad una vecchia e che pareva far risaltare i suoi tettoni anziché nasconderli. . Così iniziammo a scopare. Mi misi a pecorina con i pantaloni e mutande abbassate e m’infilai la spazzola nel buchetto del mio culetto verginello. In effetti con la situazione economica che avevano non era il caso di metter su famiglia. . Un qualcosa mai provato prima https://openload.co/embed/Bn8dSjRhiDk/469.MP4.mp4 57 2017-08-06T05:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/una-matura-che-ama-succhiare-e-prendere-un-cazzone-nero-2527/ http://www.soho33.com/thumb/5320169.jpg Una matura che ama succhiare e prendere un cazzone nero no nulla. “Dimmi quando stai arrivando così posso succhiarti l’uccello per un minuto o due prima che tu mi sborri in bocca,” dissi piano morsicandogli le labbra. sei imbarazzato come mai?? qualla situazione cominciava a divertire la signora , che ormai era certa che i suoi piedi attraevano il giovane , il quale a sua volta rispose --Bè. Io mi bagnai tutta e lui esplose una sborrata copiosa nella mia fica calda e strapazzata. . . - Si Padrona La donna aprì una delle bottiglie di gingerino, se ne versò un bicchiere, lo bevette mentre osservava lo schiavo, il quale sembrava voler intuire le idee della Signora. D’un tratto sentì un rumore dietro alla porta, un lieve rumore di tacchi, si gettò verso la porta e la aprì, dinanzi gli apparve la sua Padrona, su tacchi vertiginosissimi, un paio di pantaloni di seta bianchissimi, sopra un giubbetto corto in pelle che copriva una camicetta bianca e a tracolla una borsetta di pelle nera. . Il posto è sempre piuttosto pieno https://openload.co/embed/tYcJKO58rvo/614.MP4.mp4 48 2017-08-06T04:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/spesa-imprevista-2522/ http://www.soho33.com/thumb/3926861.jpg Spesa imprevista Mi costringe ad entrare e vedo le solite due poltrone e il preside che è davanti alla sua cattedra con altri tre professori. Prese quindi un laccio e mi legò i polsi ai tubi delle docce. Dopo un fallito matrimonio, il rapporto con il sesso femminile, mi è tornato alquanto complicato. Ti suggerisco di attendere un attimo, in modo che posso uscire su di una piazzola di sosta. E ora sta iniziando a piacermi un pò di più questa scuola. Nel frattempo, da quando ci siamo rivisti, ti ho (e più che altro, a me stesso) confermato, il mio sentirmi bisessuale. . Mentre il bidello sta per venire tolgo il suo uccello dalla figa e lo direziono con violenza nel culo, mi fa male ma dalla mia bocca escono solo urla di piacere. Mia madre invece aveva delle tette grosse con capezzoli bruni e larghi…. e di seghe. Mi raccontò degli orgasmi che aveva provato in seguito a rapporti anali, dicendo che le piaceva godere con un cazzo in culo. . Mio fratello invece era meno dotato, due centimetri in meno e di spessore molto più sottile e con una forma all’insù. Mio fratello vedendo ciò inizia col dire “Oggi Francesco ha voglia di eccitarsi vero?” e lo stesso amico gli risponde “Bhe non sono mica io, è il tuo fratellino che mi eccita, sapessi cosa facemmo l’altra volta io e lui soli soletti qui…” https://openload.co/embed/-DOJAWalZUc/1308.mp4 69 2017-08-06T01:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/lo-chalet-2521/ http://www.soho33.com/thumb/9699203.jpg lo chalet Mia sorella entra nel giro ufficiale delle e****t, allora si chiamavano in maniera diversa. . . . . . . Mamma si appoggia al tavolo, alza la gonna e scende le mutandine a metà coscia ed in attimo è fatta. . Giocavo a nascondino con le ombre e per poco quelle non mi scoprivano! Infatti, mi ero rifugiato dietro una quercia appena ne avevo vista una e rannicchiato lì dietro, pregavo affinché non venisse nella mia direzione. Guardando la sua erezione enorme, dissi ridendo che se pensava che mi sarei seduto su quello, era meglio che cambiasse idea! “Cosa c’è, hai paura?” Disse e mi tirò giù su di se. . “Beh, un modo per ringraziarmi ci sarebbe” le faccio io “Ah si ? Del tipo ? mi fa lei sorridendo ingenuamente con una punta di malizia https://openload.co/embed/PbvW2UES_M8/558.MP4.mp4 70 2017-08-06T01:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/il-sottile-fascino-dell-039-esibizionismo-2519/ http://www.soho33.com/thumb/9398379.jpg Il sottile fascino dell#039;esibizionismo . Mi infilo il tranch e vado via. . per lui volevo esserlo ancora di più sempre sexy sempre bella sempre schiava. . “Comportati bene Sonia, SEMPRE, perché ho mille modi per convincerti a fare ciò che voglio, uno per esempio è questo semplice movimento…” le afferrò il polso destro e lo trascinò verso il basso, facendo scorrere la catenella attraverso l’anello dietro al collare e costringendo il polso sinistro di Sonia a scorrerle più in alto lungo la schiena, fino a procurarle un dolore tanto forte alla spalla che Sonia pensò che si sarebbe rotta… ma non accadde. ” “. . Ma lì. Lunedì ho messo un annuncio in un sito di incontri gay https://openload.co/embed/5HlmSkQFSV0/944.MP4.mp4 47 2017-08-06T00:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/con-la-quot-sorellastra-quot-2518/ http://www.soho33.com/thumb/6663548.jpg Con la quot;sorellastraquot; Poi, un giorno… E’ sabato mattina, mia moglie è dal parrucchiere, tornerà tardi. Un colpo solo, fino alle palle. Io sorrido mentre lui allunga il suo braccio sulla mia tetta sinistra e dice non ti sento affannata ed intanto comincia a giocare con il capezzolo. Il piacere della sua compagnia, il sorriso da 10 megawatt, il fatto che lui trasudasse una evidente calda sessualità, ed io fui incantato. Mi diede un bacio andandosene a testa bassa, Paolo mi guardò e mi disse: - “E’ proprio totalmente sottomessa a te Gianluca, ti ammiro sai?”; - “Grazie, è da qualche giorno che è particolarmente dolce e sottomessa effettivamente. Arrivati lite con il posteggiatore io in tanto mi allontanavo per i fatti miei. In mezzo alla stanza c’era un basso letto ad acqua matrimoniale. Nei minuti precedenti il suo arrivo Anna era ancora combattuta ma lo squillo alla porta annunciò che il momento fatidico era arrivato. Dopo cena ci trasferimmo in sala per bere il caffè, Simona e mia madre erano in sintonia tra di loro e quando due donne vanno d’accordo grossi problemi non ce ne sono mai. Continua… . Arrivato in giardino dalla mia parte mi affacciai alla rete confinate dicendo “B https://openload.co/embed/Ew33-7q6RyA/1835.mp4 63 2017-08-05T23:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/cinema-che-passione-2516/ http://www.soho33.com/thumb/1227738.jpg Cinema che passione Bevve tutto e poi sollevò la testa, mi guardò, “va bene così, sono una puttana completa?, che ne dici Ludovico?”. Ma scotti Marco!!! Stai male??? Esclama mia sorella. poi abbiamo conosciuto un animatore: Jerome, ivoriano, aveva più o meno 28 anni (quasi 10 in più rispetto a me), ed era molto simpatico. MI dice: ho paura, non farlo. . Mi disse:” ti ho notato subito ieri quanto eri eccitato, e mi ero accorta anche della tua mercanzia, davvero notevole!!! Sappi che anche io mi sono eccitata con te, sei davvero uno splendido ragazzo, e oggi quando ti sei tolto la maglietta hai risvegliato in me il mio animo da ventenne, e mi hai messo addosso una tremenda voglia!! E agiudicare da lui. Dei presenti conoscevo solo qualche amica di Laura mentre non avevo mai visto i ragazzi colleghi universitari di Katya, dopo qualche cocktail preparatici da Lorenzo il ragazzo di katya la situazione diventa sempre più divertente. . Il suo grosso pisello duro era contro il mio e la mia pancia, avevo una gran tentazione di baciarlo in bocca ma mi sin trattenuto, lui non si è avvicinato e mi son limitato a guardarlo in viso ed accarezzare la sua schiena e le sue natiche. No, ne ho solo visto uno che aveva mio fratello, l’aveva preso all’università. Mi catapulto nella mia stanza, spengo le luci, chiudo la porta a chiave e mi precipito sul terrazzo sdraiandomi in direzione del foro che avevo realizzato il giorno stesso. Pazienza, vorrà dire che ti insegnerò tutto. Eravamo tutti e due nudi e lei sopra di me dandomi un bacino sulla fronte mi dice. Bene, a dopo. Chiaramente rispondo di no perché Laura è mia sorella, loro invece insistono dicendo che non ci sono eccezioni per nessuno, quella ipotesi non l’avevo nemmeno contemplata fino a quel momento perché ero certo di non andare in cucina ma dopo quelle insistenze alle quali rifiutavo esclusivamente per salvare le apparenze il mio stato di eccitazione era talmente forte che mi alzo deciso e mi dirigo in cucina chiudendo la porta alle mie spalle. Mike: io posso continuare quanto voglio, perciò deciditi o ti metti in ginocchio o non ti potrai più sedere, per quanto ti farà male il culo!! Fre: sì sì ok, lo faccio. Erotica svedese dichiarava la copertina. https://openload.co/embed/pwK8whmzbws/751.MP4.mp4 52 2017-08-05T22:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/un-compito-impegnativo-parte3-2511/ http://www.soho33.com/thumb/3779182.jpg Un compito impegnativo -parte3- Ci tiene tanto, per tenerla così pulita, per prendersi cura di lei così maniacalmente. Se ti fa piacere non ci sono problemi, ma P. . Il tuo respiro si fa veloce, il cuore impazzito. . . Da piccolo l’amavi quella bambola: adoravi quel pezzo di stoffa, eri folle per quel viso di gomma plasticata, per quegli occhi di vetro, quei capelli di nylon lavorato. . Mi muovo ancor di più quando riguardo Emilie, lì sulla mensola, morta, immobile, sciatta. Si pranza in piedi e con molta galanteria, la mia nuova conoscenza va avanti indietro portandomi di tutto di più. . ” - risposi con un sorriso ipocrita Le tre donne (tutte e tre bionde, occhi azzurri di corporatura robusta) si accomodarono rumorosamente sul retro della panchina cominciando a spacchettare il cibo dai vari sacchetti. . e mi sono bagnata. . , sembri un angelo caduto dal cielo. . Intanto io mi trovavo nelle braccia di Paolo, che avevo visto era proprio un bell’ uomo, molto meglio di Fabio, sentivo che dalla camera da letto mio marito ed il mio amante continuavano a litigare ad alta voce, a quel punto non so bene cosa sia successo, avevo il viso sul petto di Paolo, ho alzato la testa e mi sono trovata con la bocca vicino alla sua, a quel punto le nostre labbra si sono incontrate, le nostre lingue si sono intrecciate, lui mi ha stretta a lui, ed ho sentito il suo cazzo duro nei pantaloni, allora ho abbassato le mani e glielo tirato fuori, che bel cazzo grosso e duro che aveva, altro che mio Marito e Fabio! Immediatamente mi sono tolta la vestaglia, Paolo senza dire una parola ha cominciato a carezzare il mio corpo nudo, poi ha cominciato a succhiarmi i seni. . Non te ne ho mai parlato perché so quanto ammiri tuo padre, ma arrivati a questo punto è giusto che tu lo sappia cosa pensa di me!” - R https://openload.co/embed/Yu4BMzkufaY/644.MP4.mp4 71 2017-08-05T20:00:18+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/la-mia-padrona-di-casa-2-2510/ http://www.soho33.com/thumb/6744627.jpg la mia padrona di casa 2 Il maiale. “Cosa vuoi, Roberto?” ansai emozionato. . Comunque consideralo come il regalo dell’anniversario. Non passava minuto che non cercassi di scrutare attraverso le sue finestre per godermi la sua visione. . . . . . L’imbarazzo passa in due secondi poi prendo la sua mano guidandola verso l’uscita e la pizzeria. Mi sembra di essere tornato indietro con il tempo quando ero un affamato di sesso. Penso che non ho mai avuto una donna come lei e spero che sarà sempre accanto a me https://openload.co/embed/2lO0_vTCEjw/499.MP4.mp4 53 2017-08-05T19:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/ricreazione-con-maria-2507/ http://www.soho33.com/thumb/7208903.jpg Ricreazione con Maria . . e lui con me. Piangere per la follia di quelle parole, ed anche per l’innegabile fondo di verità nascosto in quel delirio. . . . . . ah ah ah. https://openload.co/embed/PnU5VoPOWxo/545.MP4.mp4 52 2017-08-05T18:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/epistolaria-chat-con-doppio-inganno-2504/ http://www.soho33.com/thumb/648819.jpg EPISTOLARIA: CHAT CON DOPPIO INGANNO . . scusa se te lo chiedo, ma non fai male a Elena? Decisi di esagerare. Svuotata la sua vescica, gli chiesi di tornare dalla nostra parte di balcone e di inginocchiarsi a gambe aperte sul suo stesso piscio. Il massimo che indossi in casa sono le mutande e anche piuttosto piccole” “ma come piccole, sono dei normalissimi slip” “normalissimi… un francobollo è più grande” Scoppiammo a ridere entrambi. . Sei contenta Sam? Abbiamo fatto un bel casino in questo letto. A cavallo tra godimento e dolore, ma ormai carico di sperma con due palle gonfie come due palloni, non riuscii a trattenermi, sborrai di nuovo non só quante volte. Prefazione: Un diabolico fantasma si aggira per il web! Una figura oscura, svolazzante: ma non è Paperinik. Ma è proprio quella frase che si agita in me da ormai oltre dieci giorni, poiché sull’argomento non abbiamo avuto più modo di tornare https://openload.co/embed/_0I8YIHrt_M/608.MP4.mp4 64 2017-08-05T16:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/la-prima-volta-di-serena-2503/ http://www.soho33.com/thumb/7843520.jpg LA PRIMA VOLTA DI SERENA . . Tolte le dita dal mio culo me le ha infilate in bocca facendomi leccare . Ma era fortunata, perché la vista di quel bel ciuffo di peli scuri che le coprivano la parte centrale del Monte di Venere Lo distrasse al punto da fargli posare il frustino dopo appena il primo colpo. . . questo è solo il primo passo verso qualcosa di più importante . . . Resta in silenzio. . . . Lentamente sento il suo cazzo farsi strada dentro di me e mi semnbra di impazzire. urlavo e supplicavo che mi riprendessero mentre lui mi inculava e che sarei stata felice con il mio nuovo Padrone https://openload.co/embed/H4GdubhDMnA/818.MP4.mp4 51 2017-08-05T16:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/due-amiche-lesbiche-godono-a-leccarsi-i-piedi-a-vicenda-e-poi-la-figa-tutta-bagnata-2502/ http://www.soho33.com/thumb/1478004.jpg Due amiche lesbiche godono a leccarsi i piedi a vicenda e poi la figa tutta bagnata In qualunque caso sarai compensata con un nuovo incontro con me. “Giorgia non ricordare. Mi avvicinai al letto e con titubanza provai a carezzare la persona che più mi era vicina e cioè Luana. Gli andò vicino e la prese a schiaffi e gli infilò di nuovo la lingua dentro. Quando entrai a casa sentii che Stefania, mia moglie, era al telefono ed io, dopo averle lanciato un bacio, ne approfittai per andare al bagno a farmi una doccia rilassante e togliere eventuali tracce lasciate da Francesca durante il nostro incontro amoroso. Clara, che nel frattempo era entrata anche lei, ma era molto più lucida, prese subito un preservativo che aveva nella borsetta insieme alle creme solari e riuscì in tempo a calzarglielo prima che Ester se lo facesse infilare in bocca. . Il cazzo avanzava poco alla volta, la vagina sembrava essersi ristretta, ma era solo la presenza del fallo in culo che premeva sulla parete. “scendi con la bocca fino alle palle, prendilo tutto in gola, so che sei una troia infoiata e me lo devi dimostrare. ora tocca a me mi disse e prese in mano la spugna per passare su tutto il corpo tralasciando volutamente il turgido cazzo. Il respiro di Francesca che già era leggermente accelerato aumenta ancora di più quando le lego le mani alla spalliera del letto. Io sono qui con te. Vedo le gambe di Francesca che si aprono sempre di più mettendola in mostra e a mia disposizione. godoooo. Cominciammo a palparla tutti e tre insieme ridendo, Beatrice stava esplodendo dall’ imbarazzo e noi continuammo a toccare quei seni cosi belli. “riconosci il rumore?” “sì” risponde cominciando a frignare “lo supponevo https://openload.co/embed/yINKUUQVSpE/445.MP4.mp4 60 2017-08-05T15:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/la-prima-volta-in-tre-2501/ http://www.soho33.com/thumb/8417054.jpg La prima volta in tre Uscì facendomi anche male perché lo fece troppo velocemente e disse: sono sudatissmo, faccio un bel tuffo, salì e si tuffò in mare. . . Mi sposto a pulire la cucina per cercare di evitare il discorso, ma lei mi segue, incalzante. . Sento la mano di Ivana serrata attorno al possente membro della mia Signora farsi strada tra le mie tenere chiappette e allinearlo al mio indifeso buchino. *** La mia Padrona è in ritardo, sono quasi le 18,30 quando le apro la porta di casa, preparata come richiesto. . . mica ci sarai rimasta male che ti ho tolto. . si avvicina un altro orgasmo. escono ed entrano facendoti ansimare ad ogni movimento. https://openload.co/embed/44ju1f7xl6M/543.MP4.mp4 50 2017-08-05T15:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/alla-frontiera-con-mia-moglie-laura-2498/ http://www.soho33.com/thumb/4574562.jpg Alla frontiera con mia moglie Laura Credo si sia abbassato gli occhiali per vedermi meglio!. ” Con la bocca ancora sporca di sborra Emanuela bacia Paolo e i due fanno un lungo lingua in bocca. Pensate che una volta mi ha chiesto di mettergli dei tappi alle orecchie. . cosa vai a vedere ? le chiesi mentre eravamo già in ascensore . . Prima di andarsene Dalila prese in mano il mio uccello nei pantaloni e mi disse “domani farà ancor piu caldo di oggi verremmo sicuramente a rinfrescarci nella tua splendida vasca. . !” “Dai che ci pensa la tua nonnina !” Me lo feci togliere da dentro avevo la fica arrossata e dolente ma soddisfatta . Usciti, ci avviammo in macchina nel più completo silenzio https://openload.co/embed/4P2wgW0EEJ4/948.MP4.mp4 57 2017-08-05T13:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/alessia-donati-alle-prese-con-un-cazzone-nero-gigante-2497/ http://www.soho33.com/thumb/6676493.jpg Alessia Donati alle prese con un cazzone nero gigante Che sensazione era? Non riuscivo a distogliere lo sguardo. Mi misi a pecorina sul lettino, facendo avvicinare il tipo. Si trovò ad ansimare, il suo petto si muoveva al ritmo del respiro pesante, a sentire i suoi muscoli irrigidirsi. Io afferrai piano la punta del suo mento. per questo ci siamo trasferiti in hotel le famiglie due giorni prima della cerimonia. “Vacca, puttana, troia. . Meravigliosa. Ci procurammo il prodotto quella sera stessa. “Stiamo preparandole la colazione. emm. Due giorni prima della nostra partenza la direzione del villaggio aveva organizzato una festa, era nella discoteca situata al centro della struttura, durante la cena Alessia con un tono ammiccante disse a Laura ad alta voce affinché sentissimo tutti. Massaggiarle i piedi a fine giornata è l’85% della nostra attività intima di coppia nella quale sono in qualche modo attivo. sempre piú forte. Si mise il mio dito dentro la figa e cominciò a masturbarsi e in pochi secondi venne. https://openload.co/embed/N1-qz3gbLRo/335.MP4.mp4 45 2017-08-05T13:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/una-studentessa-e-la-sua-perdizione-2493/ http://www.soho33.com/thumb/7881589.jpg Una studentessa e la sua perdizione Una mattina presto quando ancora non è arrivato nessuno, accucciarsi proprio davanti a lui, tirargli fuori il pisello e poi metterselo in bocca. . . Era tutto irrele, sensuale e proibito allo stesso tempo, non avevo mai baciato una donna, nemmeno per scherzo alle medie. . . . . . . . entra il marito, io estremamente imbarazzato e terrorizzato, Giovanna invece non smise di salire e scendere dal mio cazzo arrivando alla cappella e poi di nuovo giù fino alle palle. Arrivate in cabina entrammo, e per la prima volta dopo anni la vidi nuda, era così sensuale, così erotica. . . . . . https://openload.co/embed/pXQI6nUa_zg/177.MP4.mp4 53 2017-08-05T11:00:16+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/giovane-ragazza-italiana-si-masturba-in-camera-sua-2490/ http://www.soho33.com/thumb/7215376.jpg GIovane ragazza italiana si masturba in camera sua Il fiato che sta trattenendo da quando ha iniziato a godere esce come un lungo soffio dalle sue labbra. Non ci mette molto a tirar fuori il portatile e mostrare a tutti la sua collezioncina privata. Mi vide poco prima di entrare e mi sorrise, peferii non rischiare di creare situazioni imbarazzanti ed entrai nelle docce dei maschi. Amante di dettagli e sfumature come sono noto subito la rivalità tra Ele e Giorgia, da come si preparano e spogliano, dai costumi indossati. Le ragazze si stendono sul ponte mentre noi maschietti ci gustiamo la scena dei due che continuano a scopare come ricci. . Anche i dialoghi si fanno meno formali e più decisi: -Brava, troia, ingoialo bene!- il commento di Andrea mentre l’amico Leonardo le affonda il cazzo tra le labbra solleva le risate di tutti. Ad un certo punto lei si avvicina e mi dice che ho delle belle tette,poi mi apre la cappa e inizia a toccarmele,io mi eccito mi si induriscono i capezzoli,lei inizia a leccarli e morderli mentre mi infila una mano nelle mutande e mi fa un ditalino,poi me le sfila e inizia a leccarmi la fica -sdraiati sulla panca- io lo faccio ormai non capisco più un cazzo sono sua. Durai molto più di quanto credessi, e ad ogni colpo lei sussultava e gemeva, quasi avesse tanti piccoli orgasmi. Ci giravo attorno con il polpastrello, poi cominciai a massaggiarlo delicatamente, lo sentivo sempre più rigido, quasi pulsare. Ti riempio la bocca di sperma e te che, per far felice me, ingoi tutto. ”scusa è libero questo posto?” ………. “E poi scusa, mica dobbiamo guardare o partecipare, vediamo che succede, se scopriamo che ci dà troppo fastidio andiamo di fuori a dormire” Finito il giro Stavros si mette al timone e con abilità salpa e ci guida fuori dal porto. Poi la fece girare a pancia sotto lì sul tavolo, e le spinse il cazzo in culo senza troppi complimenti. Il mio uccello fa un balzo nei pantaloni. Grugnisce per un po’ aumentando i colpi, per poi esplodere in un mezzo grido di soddisfazione, mentre le sborra dentro con gli ultimi fremiti https://openload.co/embed/1JQLkZzdxwo/228.MP4.mp4 50 2017-08-05T09:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/crociera-swinger-2489/ http://www.soho33.com/thumb/3224751.jpg Crociera swinger . Ruoto su me stessa di 180 gradi, mi piego in avanti fino a prendermi le caviglie con le mani (rischiando di cadere dagli impossibili tacchi che indosso) e le offro un primo piano del mio culetto tappato. . Decisi perché no! in fondo mi aiutava a distogliermi un po dai miei pensieri. e cadere tra le tue braccia ansimando. . . brava. . La cappella copriva pefettamente il buchetto caldo e ancora umido della mia saliva. -Ooohhh https://openload.co/embed/OtwI3BrptrA/778.MP4.mp4 70 2017-08-05T09:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/la-vicina-cicciona-2485/ http://www.soho33.com/thumb/7429390.jpg la vicina cicciona Il mio pompino procedeva , a tratti lo succhiavo e lo ingoiavo tutto per poi passare a leccarlo tutto, la mia lingua girava intorno al suo glande e vedevo che lui stava godendo, mi divertivo ad alternare le cose sapendo di ritardare il suo orgasmo. Dal suo canto, Elisa non riuscì a salutare nemmeno sua madre. Guardò distrattamente sua madre. Lara sulle prime fu recalcitrante ad accettare di posare in intimo, ma con la scusa che mi serviva per un concorso la convinsi a patto di farle indossare una maschera. Da Fossano c’è la coincidenza per Torino col treno dieci centoventidue. Un bel bozzo tra i pantaloni che doveva essere eliminato in qualche modo. Andò a prenderne un altro e me lo diede. Fui invasa da un gran caldo e pensieri e ricordi si confondevano nella mia mente, mentre mi spogliavo in fretta rimanendo in lingerie e mi mettevo il rossetto e il mascara con il cuore che batteva a mille. Mi baciò infilandomi la sua lingua in bocca, noncurante delle persone che ci passavano vicino e strusciandosi, poi mi invitò ad andare a casa. Aveva ragione la nonna bisognava dirtelo era giusto farti partecipe”. fai. . ”Mi sarei messa a piangere il sostituto parlava ma io non lo consideravo ero delusa e innervosita. “Immagino che stasera dormirai con papà” disse fissando sua madre in cerca di conferme. “A te piace berlo?” fece di si con la testa https://openload.co/embed/0EH_SK5skAk/1257.mp4 58 2017-08-05T07:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/gianfranco-2483/ http://www.soho33.com/thumb/2884784.jpg Gianfranco Dopo qualche minuto riprendemmo e il tutto finì con un Ti avviso su whatsapp quando sto sola! . Lei, la vicina, manco a dirlo, come in tutti i racconti che si rispettino dovrebbe essere una sorca da paura. ciao bella e divertiti. Joli è al centro della piccola sala e guarda Rossella con occhi sgranati “Ma…. non solo. E di nuovo la sera mi trovo a dover fare il confronto coi miei più bassi istinti, le mie voglie, le mie erezioni e le mie sborrate di cui subito dopo mi vergogno perchè, pare che il desiderio sessuale sia solo mio. Decidiamo di vederci per cena, così non facciamo troppo tardi. Lei aprì la bocca ed aiutandosi con le dita ne ingoiò una buona quantità. Questa è mia sorella Chiara, loro sono i miei amici Nicola, Enrico e Mattia. . Io mi rimetto sopra e le prometto che non le vengo dentro,dopo qualche parolina dolce e qualche bacio si convince ed è lei a prenderlo e a metterlo dentro e dice Bel pene cugino . La ragazza è molto combattuta https://openload.co/embed/-DOJAWalZUc/1308.mp4 49 2017-08-05T06:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/cinema-01-2481/ http://www.soho33.com/thumb/5311977.jpg Cinema 01 Dopo qualche mese le mie tattiche diventarno sempre più spinte e lei sempre più curiosa e aperta finchè, un giorno. Gli accarezzò la testa ed avvicinò la bocca al suo orecchio. . Lo so che questa è una materia un po’ difficile da accettare per voi ragazze, e infatti lo dimostrano i numeri. Si baciarono, e lei si fece prendere, mentre la procedura iniziava a produrre le onde energetiche. Era buio. Il professore si chiamava Oscar. – Mi raccomando, lei si trattenga. Il film era già cominciato e sullo schermo si vedeva una procace ragazza impegnata in una scena di sesso orale con un uomo molto prestante. Tu mi vorresti nel tuo letto. Spengo il motore della mia auto e mi accingo a scendere, quando anche i due ragazzi, che fino ad allora non avevano fatto che guardare verso di me, aprono gli sportelli e scendono anche loro. “Mamma sarei l’uomo più felice del mondo se mi permetti di chiavarti. Mi tremavano un po’ le mani. Alcuni avventori si erano voltati e guardarla https://openload.co/embed/wO08TAJkh18/54.MP4.mp4 49 2017-08-05T05:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/gang-bang-con-crystal-wilder-2479/ http://www.soho33.com/thumb/4594414.jpg gang bang con crystal wilder Forse non avrei voluto però, Sara, sempre intraprendente, era già partita, prima timidamente chiedendo se andava bene come faceva poi, sempre più precisa nella tecnica e, in men che non si dica, mi condusse verso il primo vero serio orgasmo della mia vita. . poi mi giravano e fu il turno della schiena dei capelli e del culo. ” Con un mezzo inchino l’uomo si sporse verso il bagaglio ma stavolta appena Padrone lasciò la presa Rossana fu pronta a riprendere la valigia. Si avvicino servendomi il cappuccino , sfiorai il suo braccio , lei sorrise e avvertii un brivido , la chimica ci stava avvolgendo . . ” “. . Sonia comprendeva solo in parte cosa stava succedendo, in quel momento il dolore ai tendini delle gambe aveva il sopravvento su tutti i suoi pensieri. Quel primo giorno avevano l intera mattinata per stare insieme partimmo, lei in macchina mi stuzzicava mentre guidavo ma con poco successo visto che avevo paura di venire prima di arrivare e cercavo in ogni modo di evitarla. . . La bocca invece abbe bisogno di essere ritoccata visto che non era come si dice carnosa. “Il tuo scomparto personale e quello lì in fondo, il più basso. . https://openload.co/embed/F6lrFz-_RPU/1217.mp4 54 2017-08-05T04:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/il-mio-trav-club-4-sensuale-vicky-2478/ http://www.soho33.com/thumb/8903943.jpg Il mio trav club 4 sensuale Vicky . . lei inizia ad accarezzarmi le gambe. Lui ride, mi tira a sé e mi confessa che gli piaccio anche perché sono simpatica. salgo in auto e inizio la procedura di ritrasformazione. ; ; Il mio cazzo era in uno stato di eccitazione impressionante. 25 presi la mia borsa indossai il cappotto sopra la giacca ( nonostante fosse marzo non era proprio ancora caldo…anzi ) salutai i colleghi ed uscii per entrare subito dopo al pub di fronte…scrutai l’ambiente in cerca del mio Master,lo trovai seduto assieme ad una donna stavano conversando allegramente come fossero vecchi amici…. . ma meglio lei. L’idraulico accellera tenendo contro che il tempo stringe. Era quello il senso costante di tutto… più giù, sempre più giù… “No…” bisbigliò lei, chinandosi sulle ginocchia, e assumendo la posizione. . . Quando tiro giù la cerniera, il suo uccello è già fuori dal boxer; io scivolo giù ai piedi del divano ed in ginocchio comincio a prenderlo in bocca. Quel ragazzo mi stava raccontando dettagli molto personali che nessun altro, probabilmente, avrebbe ammesso. Ci sdraiammo e lui rotolò sopra di me https://openload.co/embed/HTUr3UnTHt0/521.MP4.mp4 60 2017-08-05T03:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/prima-volta-2474/ http://www.soho33.com/thumb/1443296.jpg prima volta E cosa avrei dovuto farci con quel numero secondo lei? Penso mentre guardo nuovamente quel suo bel culetto dirigersi verso il mare. Ora vengo hai fatti di oggi, mentre siamo andati a far visita ad un amico in Ospedale, abbiamo avuto la sorpresa di vedere ricoverato Pino per una forte depressione, e parlando con lui del più e del meno alla fine si confidò con mia moglie mentre ero fuori a fumare, dicendogli che a causa della sua depressione e stati d’ansia i medici medici gli avevano riscontrato un possibile danno all’erezione una forma di impotenza. Poi guardò la sborra finita sulla panna cotta…”adesso puoi finire di mangiare il tuo dolce…sarà ancora più buono. Immagino di ritardare la loro attesa e nel frattempo li guardo, li ammiro: sono tutti grossi e lunghi ma diversi tra loro nel colore della pelle, nelle nervature che li ricoprono. liscia come piace a me. . Lo so che sei curioso di sapere quello che mi hanno fatto, ma ti dirò tutto a casa quando potremo scopare. Li presi ancora in bocca sentendo il gusto misto di sborra e di figa. Ci avviammo verso un lembo di spiaggia poco frequentato, dietro ad una barca in riva al mare, io li seguivo, tenevo in mano le scarpe che avevo tolto abbassandomi a novanta, facendo salire la mini sui fianchi. . Ci mancava solo che mi vedesse con il bozzo davanti. Nel frattempo si erano tolti i pantaloni e vedendomi rossa in viso mi chiesero se mi vergognavo a fare quella cosa. Quella serata sarebbe stata per lei l’occasione di provare delle sensazione forse irripetibili. Pensa a quanta ne avevo sul corpo…. Potremmo spaccarle il culo per bene prima di riportartela a casa”. Ho appena finito di parlare al telefono con la mia migliore amica, e sento che oggi avrei proprio bisogno di lei. “Non mentirmi!” Urlò Jack adirato a pugni stretti https://openload.co/embed/AI0gx5qTSL0/1050.mp4 44 2017-08-05T01:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/la-bella-segretaria-bionda-e-molto-sexy-che-si-fa-sfondare-per-bene-dal-suo-capo-in-ufficio-2473/ http://www.soho33.com/thumb/2158514.jpg La bella segretaria bionda e molto sexy che si fa sfondare per bene dal suo capo in ufficio . . Quando disteso sul divano, al buio, con la tivù accesa -ma che non vedi né senti- attendi il suo ritorno ti chiedi cosa ti abbia spinto a mandare tua moglie fra le sue braccia del suo ex amante . goccioline lo ricoprono. - riferendosi al suo culo. Sverginato da un cazzo vero,finalmente!!Diede quattro colpi,lo tolse,avevo il culo che mi bruciava,sentii la sborra calda cadermi sulla parte finale della schiena e colare tra le mie chiappe fino alle palle. . non tolgo lo sguardo dai tuoi occhi. mi gusta. . “Ma ho bisogno di qualche cosa d’altro. Sono in mano tua controlli il mio piacere! mi senti fremere mi voi far esplodere https://openload.co/embed/fRDTtM4LpFQ/322.MP4.mp4 53 2017-08-05T01:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/gran-porca-mora-si-fa-sfondare-il-culo-piu-volte-2471/ http://www.soho33.com/thumb/6825636.jpg gran porca mora si fa sfondare il culo piu volte Dopo circa un ora, decido che sia abbastanza, e quindi mi avvio verso casa, pensando alla mia maiala, chissà cosa avra da dirmi. Fece un attimo di silenzio. Ma Giovanni non la vuole. Questo è il luogo per te. Sembrava si vergognasse di spogliarsi davanti ad un estraneo. . Lei : Dai piccolo mio sborrami tutta . Direi che il suo cuore aveva cominciato a battere per lui. . La fortuna mi diede assistenza e non ebbi problemi. non è cattivo come sembra. Dio. Enzo felice inizia a masturbarmi poi mettendomi il pisello in mano mi chiede di succhiarlo, voglioso lo guardo e gli dico che però prima lo voglio sentire in culo e poi gli avrei fatto tutto ciò che voleva. Andai verso la sua camera solo con i boxer indosso, la porta era socchiusa, entrai, lei era sul letto su di un fianco, coperta da un leggero lenzuolo, vedevo il suo bel culo in penombra e mi misi sul letto vicino a lei, la chiamai ma non ebbi risposta, forse dormiva https://openload.co/embed/Zg_FpIU_U_c/72.MP4.mp4 46 2017-08-05T00:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/rimini-2469/ http://www.soho33.com/thumb/6450738.jpg Rimini . Beviamo il caffè, Caterina ci da la chiave della Yaris e ci avviamo all’ospedale, siamo in anticipo abbiamo tempo per cercare parcheggio e medico senza affannarci, parcheggiano vicino all’ingresso e ci avviamo agli ascensori, saliamo con altre persone che vanno dai parenti ricoverati, siamo gli ultimi a scendere Anna mi stringe forte la mano, è emozionata come una ragazzina, forse io lo sono più di lei non lo faccio vedere. Ma invece… succedeva tutto mentre era soggiogato alle perfide volontà di sua sorella, che aveva un piano umiliante da attuare una volta che sarebbero tornati i genitori; poi, la ragazza bionda che aveva gestito la dominazione non ci sapeva fare, o, almeno, a Francesco non piaceva quel tipo di padrona così. Mi ero eccitata ormai. -“Chiara…beh, dopo ne parliamo. “Non ti ho sentito arrivare. Non è che ti piacerebbe provare coi miei? chiese poi Sara, incuriosita. Mi impossessai della punta del cazzo, con la mano libera, e, da sotto, con le dita cercai di pressarlo tra le mie grandi labbra. È una delle mie posizioni preferite. “Valeria è nostra ospite. Seduta su di un sasso affiorante a pochi metri dalla cas**ta, levigato dai secoli, stava una figura femminile, splendidamente nuda, dai lunghissimi capelli corvini. Non sapevo si depilasse là. – lo presi in giro, mentre il suo impaccio mi dava carica. . Scendemmo ad attendere lo zio e a dare una mano a mia madre. Simone si siede sul divano, si mena l’uccello https://openload.co/embed/gTa9S0lsoYA/1029.mp4 74 2017-08-04T23:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/la-mia-famiglia-aperta-capitolo-2-2467/ http://www.soho33.com/thumb/8856586.jpg LA MIA FAMIGLIA........APERTA - Capitolo 2 . Avrei voluto sapere però fin dove sarebbero arrivati a spingersi. O meglio: anche se lei finge di lamentarsi (parlandone con me) che alcuni cazzi (visti in foto) rischiano di farle assai male nel culo, quando un bull asinino decide di volersela inculare (e, ci credereste? Ci sono alcuni tizi che non ci pensano proprio, talvolta facendola rimanere male!) lei mica si oppone o si lamenta della dimensione o chiede di fare piano o altre cose del genere. “alla buon’ora! Ti sembra questa l’ora di alzarti?” “buongiorno mamma, scusami, ma ho dormito malissimo stanotte” “si hai ragione, in effetti si vede dalla faccia che hai e inoltre cammini ancora con gli occhi chiusi. godi. . . Allora? Entro si o no? sembrava quasi ora un problema suo. . Ormai era l’imbrunire ed era quasi ora di tornarcene in albergo per poi andare a cenare. Il papà di Gianfilippo, aveva comprato l’Hammer da pochi giorni; ora era parcheggiato, lucente come una stella, al posto d’onore, fuori Villa Pomposa. Dai, togliti tutto anche tu” Mamma allora si alzò e con fare da vera attrice porno si sfilò quel babydoll che già poco copriva, rimanendo nuda prima di noi https://openload.co/embed/-g1IAzUaDOU/1787.mp4 53 2017-08-04T22:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/leccata-di-figa-pompino-e-scopata-2466/ http://www.soho33.com/thumb/8076972.jpg leccata di figa pompino e scopata . mentre mi possiedi. Ed invece lei non si ferma sulla pista, ma si infila tra due salici piangenti verso la spiaggia. . Vorrei segarmi ma con un filo di voce Raffaele mi dice di non toccarmi lui non ha finito e mi ordina di mettermi a 4 zampe. ” Dissi. . mi proteggi. . sempre più https://openload.co/embed/OMbyFoLAL4s/1771.mp4 62 2017-08-04T21:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/angela-gritti-una-zia-troia-che-si-scopa-suo-nipote-2463/ http://www.soho33.com/thumb/4874387.jpg Angela Gritti è una zia troia che si scopa suo nipote Sei ridicola con quel tanga infilato in mezzo a questi due cocomeri” le dico sottolineando quest’ultima parola con una sonora sculacciata su ciascuna chiappa. chiavami … rompemela … daiiiiiii” geme mentre la martello con un movimento veloce “sììììììììì … più forte …. Ora rilassati il più possibile” le dico mentre la bendo. Eppure anche tu l’hai rifiutata” “ma non è la stessa cosa. Pina faceva parte della comitiva di Stefania quando erano più giovani e di conseguenza conosce bene anche Francesca. Ora però non ti innervosire se questa notte non sogni il resto. papà rompimela . . Ho visto una porta aprirsi ma poi … è suonata la sveglia. Il cazzo di Giacomo stava strofinando sui miei addominali e sentii un fiotto di sperma caldo tra di noi. . Vado nella mia camera. Entro in lei facilmente con tre dita ed inizio a muovere la mano come se la stessi scopando. Il fallo penetrò con ferocia dentro il culo di Maria la quale gridò di dolore. . -Ti piace il mio umore troietta? - disse la Prof dolcemente mentre le titillava il clitoride dopo averle scrostato la cera che le aveva versato prima. La distesi sul letto supina, le sfilai gli slip, le allargai le gambe e gliele alzai, mi inginocchiai e con le sue cosce poggiate sulle mie spalle avvicinai la bocca alla fica per leccarla; era già abbastanza bagnata, la penetrai leggermente con la lingua, la leccai fino all’orifizio anale; mi alzai, le feci appoggiare la testa al cuscino, le sollevai nuovamente le gambe e le appoggiai sulle mie spalle, poco alla volta le spingevo verso di lei avvicinandomi al suo viso, facendo leva con le braccia sul letto per non gravarla del mio peso; arrivai al suo viso e la baciai lungamente in bocca; durante il bacio con una mano afferrai il cazzo, glielo misi in culo e la chiavai, ma solo pochi colpi altrimenti sarei venuto subito. 00. https://openload.co/embed/IsEB9_uN3B4/911.MP4.mp4 53 2017-08-04T20:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/sborrata-sulla-lingua-della-sua-ragazza-2462/ http://www.soho33.com/thumb/499159.jpg sborrata sulla lingua della sua ragazza . “Diego, sembri una di quelle puttane che nelle gangbang aiutano l’attrice principale per fare restare tutti i partecipanti col cazzo duro”, mi disse Paolo. vorresti essere il mio ragazzo?” Chiese goffamente con un timido sorriso sul viso. . Sentirla parlare in quel modo mi aveva fatto eccitare nuovamente. - E allora visto che hai esperienza dammi una mano, cosa ha che non vá questo costume? Sei un uomo, dimmi cosa non ti piace. Poi mi fece alzare , mi alzò la gonna mi fece appoggiare alla lavatrice e li mi ha presa. Al massimo dell’eccitazione le riempii la pancia con dell’altra sborra. Non riuscivo a muovere le braccia, solo le gambe riuscivo a piegarle leggermente. Paolo mi guardò complimentandosi per quanto fosse figa mia moglie : ”che figa pazzesca, quella vacca ci ha già fatto drizzare tutti quanti. . . Monica aprì lo zainetto e indossò con cura le poche cose che vi trovò all’interno. Dietro alla barca mi abbassai allargando le gambe, mentre loro con i pantaloni alle ginocchia mi diedero da succhiare. Prese in mano il pene la rigidità di esso era quasi irreale. . Troppo…. Dovrai ringraziarlo più tardi, perché è lui che ci ha chiesto di venire da te questa mattina e di proporti di essere nostra per un pomeriggio. Qualcuno si stava già sdraiando sopra di lei https://openload.co/embed/5dE5Gfd2FoY/441.MP4.mp4 67 2017-08-04T19:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/una-bella-donna-curvy-con-la-voglia-di-tanto-cazzo-che-viene-scopata-sul-letto-2460/ http://www.soho33.com/thumb/4590952.jpg Una bella donna curvy con la voglia di tanto cazzo che viene scopata sul letto Evitai di proseguire avrei attirato solo risposte ben peggiori. . Tra me e lei c’è sempre stato un buon rapporto, ci siamo piaciuti sin dalle prime volte che andavo a casa sua per uscire con Chiara. Ciao Lorena so che da quel giorno la tua vita è cambiata in meglio ora sei una fotografa di successo , spero ti sia riconosciuta in questo racconto. Mi avvicinai a lei e le baciai le labbra. Sento il cazzo alzarsi, spero che non si noti. Fu una giornata memorabile. Sono fatti nostri. -Siiiiii ecco sborro troia,è tutto per te. Pur sperando io (e anche Serena lo sperava) che Chiara non seguisse l’esempio della madre, a me lo stile di vita della mia futura suocera non dispiaceva; era una donna con cui era piacevole passare del tempo, parlarci di qualsiasi cosa…e poi io le piacevo, mi faceva spesso battute su quanto tempo ci mettevo a sposare Chiara, che dovevo sbrigarmi. Con ultimi abili colpi di mano mi fece venire. Era grosso ed io era stretta, faceva male anche se godevo. Mi divertivo a prenderli in giro, li chiamavo i due fidanzatini https://openload.co/embed/fXALEgkjscQ/615.MP4.mp4 73 2017-08-04T18:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/anniversario-la-sorpresa-2459/ http://www.soho33.com/thumb/9539332.jpg Anniversario-la sorpresa Accarezzami, accarezza qui, sopra i pantaloni. Dopo di che ci salutammo, lei mi disse come ultima frase sei stato molto bravo e il tuo sperma è molto buono . Ma la mia samurai senza paura, ormai rodata al contraddittorio, con fare altero sollevò il medio agitandolo su e giù, continuò calma e serafica a bassa voce, come se stesse confidando un segreto: “ Guarda me lo hanno appena fatto ed era molto molto più grosso di un dito e … cazzo … mi sono divertita un mondo”, mise le mani ai fianchi, spinse in avanti il pube come nelle sceneggiate napoletane e continuò : ” Dovresti provare anche tu una curetta di cazzo in culo tre volte al giorno . Mi sorrise, e mi abbraccio forte mentre io sentivo le sue tette stringersi sul mio petto. Il sangue per un momento sembrò gelarsi, il cuore smettere di battere. La spogliarellista cominciò a passarle le mani sulla camicetta, sopra i seni, poi liberò due bottoni e cominciò ad infilare un dito sotto ogni coppa del reggiseno, in corrispondenza dei capezzoli. Un pochino serio gli risposi : “Ascolta bene non ho i documenti da farti vedere ma Lucia quella bella donna che vedi li è mia moglie, io e lei abbiamo rapporto speciale … quindi ti do anche un consiglio se la vuoi come amica, se ti dice di no lasciala perdere, non ins****re, ma se per caso gli piaci attento non venire a piangere quella è una donna e che donna, piccolina tosta capace di stenderci tutti e tre e poi e di andare a ballare … ma soprattutto fai pure delle battute non dirle quello che deve fare”. Già mi eccita lei, figuriamoci parlare di sesso proprio con lei. Salgo. Certo l’amico Paolo non si aspettava che la gattina diventasse una tigre, la guardava incredulo, ma lei senza dargli tempo di riprendersi gli slaccio le bretelle della pettorina della tuta da lavoro infilò le mani nei larghi pantaloni e iniziò dolcemente ad accarezzarlo, poi lo trascino a terra sali su di lui e oscillando avanti e indietro il bacino conduceva le operazioni, lei gemeva dolcemente gli prese le mani e gli fece sorreggere i seni meravigliosi, si chino sul suo orecchio e gli bisbigliò qualcosa all’orecchio, lui la guardò stupito, lei si lubrifico da sola e poi con un movimento velocissimo, che le strappo un grido e due lacrimoni di dolore, afferro la verga l’appoggiò allo sfitere e con un solo colpo fece sparire l’asta nel suo culo. Tento di prendere in bocca la cappella, ci riesco solo in parte https://openload.co/embed/9JcJXH9vkyY/215.mp4 52 2017-08-04T18:00:17+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/cuckold-con-un-nero-2458/ http://www.soho33.com/thumb/3830441.jpg cuckold con un nero ti prego mettimelo nel culo, sono ancora vergine li, stasera voglio trasgredire in tutto con te Sei una vera troia lo sai? Oohh sii sono la tua troiettaa Allora tra i suoi gemiti di piacere iniziano a mischiarsi quelli di dolore ma una volta dentro godiamo più di prima D. Dai, fammi godere, vai sù e giù, fammi sentire che ti piace essere inculata da un cazzo grande come il mio. Jack tirò fuori il pene quasi completamente dal buco del culo e poi lo spinse dentro completamente, tutti e due gemettero. “Certo papà… mi farebbe davvero felice stare un po’ con te e soprattutto lavorare con te”. Inizia la solita solfa sul cercare di lasciarsi andare, sentire ogni parte del corpo pesante, di non muoversi, occhi chiusi, respiro cadenzato e sento che, come le altre volte, si avvicina a me per mettermi sugli occhi una cosa fatta da lei x coprirli ed aiutare nel rilassamento. . Era stata una visita strana. vi ho raccontato quello che mi è accaduto ,da premettere che da quel giorno non posso più togliere quelle immagini dalla mia mente anche perché guardo spesso e volentieri le foto. e lei senza voltarsi con il viso sul cuscino e quel buco del culo a perché che Betta la mia sborsare risponde solamente con un ok Buona notte io ricambio la buona notte e mi ritiro nella mia cameretta con mille pregiudizi complessi ma sodisfatto mi metto a letto e non ho avuto nemmeno il tempo di pensare mi adormento  . “Non parla con nessuno, non esce. Ma voleva sapere cosa voleva dirgli Max https://openload.co/embed/Quq0q05dWck/53.MP4.mp4 56 2017-08-04T17:30:17+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/in-piscina-2455/ http://www.soho33.com/thumb/4082836.jpg In piscina Ma mi convinco che non è proprio il caso di esagerare. So che è inutile che la forzi sarà lei a parlarne quando sarà il momento. Lei ricambia il sorriso e si muove sulla sedia come una civetta. In un attimo sono col cazzo al vento, mentre me lo accarezza, lo stringe forte e inizia una lenta sega, mentre io continuo con il mio massaggio sempre più deciso, tra le sue cosce, azzardando un dito tutto dentro di lei che ansima. Muove il bacino, roteandolo sulle lenzuola, i suoi piedi si inarcano, si morde le labbra per non gridare. Lui insiste che almeno Leonardo potrebbe anche partecipare, anche perché conosce molto bene il padrone del ristorante in cui vorrebbe invitarci a cena e potrebbe farci aprire qualche bottiglia di vino non da tutti. . Come al solito Rossella sembra leggermi nel pensiero, segue il mio sguardo e commenta: “Mica male il culo della morettina, credo sia straniera!” “Come fai a stabilire la nazionalità di un culo?” “Scemo, da come è vestita! Scommetto che è francese” “Beh, francese o no ha un culo che parla!” Rossella si allontana ridendo lasciandomi solo a scegliere delle birre. Ti rimetti sul letto, riprendi a toccarti la tua adorabile fighetta rasata. Aspettai qualche minuto, il tempo di riprendermi e approfittando del buio mi alzai tenendo il giubbotto ad altezza pacco fino ad arrivare nei servizi dove mi aggiustai tentando di ripulirmi al meglio https://openload.co/embed/9xnOzxfE3CA/767.MP4.mp4 78 2017-08-04T16:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/una-studentessa-troia-scopata-in-classe-dal-suo-prof-2454/ http://www.soho33.com/thumb/7515554.jpg Una studentessa troia scopata in classe dal suo prof Miriana lo prese e lo scartó subito. Un momento più tardi si allontanò da Nic e crollò, il sangue fluiva dalla sua bocca e vidi che, alla fine, aveva cessato di lottare. Lo colsi sul fatto. ” Gli dissi offrendogli una mano per alzarsi. Una volta mi ha chiesto di provare il “secondo canale” gli ho risposto ‘in futuro’ e da allora non me lo ha più chiesto” Io le avevo lubrificato abbondantemente con l’olio lo sfintere, l’olio era colato anche sulla vagina ed ora lei si stava masturbando muovendo freneticamente le dita della mano sul clitoride. Quindi presi un profondo respiro calmante, mi composi e mi preparai ad avvicinarmi alla sua macchina. Preparo,con siringa ed il batuffolo di cotone, mi giro verso di Lei è all’ultimo bottone del prendisole, lo appoggia sulla sedia ha un costume intero nero con disegni astratti, bello carino; mi complimento, invece di girarsi, abbassa il costume liberando un seno bello sodo con due aureole da succhiare all’infinito, arriva al monte di venere e si gira, le natiche sode bianchissime, mettono in risalto i segni del costume appoggiandosi al lettino, chiedo quale era la più sensibile,”iniziano con la destra”, un sedere che sembra seta, un peccato bucarlo, disinfetto bene con il cotone, con la sinistra a mo di pizzicotto tiro su, con un colpo leggero buco ed inietto, la gamba rilassata, collabora in un attimo finisce la medicina e massaggio delicatamente io:”si alzi il costume che abbiamo finito. subito se lo leva di bocca e dice - vieni nella mia fica porco- si mette su di me infila subito il pene dentro la vagina e si muove forsennata godendo di piacere. Non era una lotta per la vita, erano semplicemente due amici che lottavano. Finito con loro, salgo in Direzione dove mi comunicano che tramite il Comune hanno avuto la possibilità di avere due persone a tempo indeterminato, tra le quale la scelta era caduta su di me, perché sono categoria protetta. Ma era come attaccare un muro di mattoni: il ragazzo era troppo muscoloso ed assorbiva i colpi. Il mio sistema parasimpatico era troppo sballato per fare qualsiasi cosa. ” “Jenna!” Gridò Giacomo da fuori. Andiamo. Il colloquio è stato molto rapido, il sig https://openload.co/embed/4WKAGy5AQDQ/407.mp4 53 2017-08-04T15:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/prima-scopata-con-sorella-raffy-2449/ http://www.soho33.com/thumb/9676072.jpg prima scopata con sorella,Raffy Salì in macchina e cominciò a guidare con i tacchi per quella decina di chilometri che la separavano dalla sua “prova”. “sbatti le palpebre una volta per si, due per no. Mi decido e faccio quei cinque o sei passi che mi portano esattamente al centro del fascio luminoso. Valentina andava spesso a casa di Lidia, si provavano vestiti, giocavano un po’ ed ogni tanto Valentina riceveva anche qualche… beh, qualche lavoretto orale da Lidia. Lui mi aiuta a scendere e mi chiede: Ti piace il mio monolocale sul mare? e ride Mi guardo intorno. Una in particolare, con gli shorts bianchi ed un reggiseno di pizzo bianco, mi guarda. Quando entrò in casa, lo aspettava in ginocchio, capo chino, mani dietro la schiena, vescica piena e gonfia. Mi sentivo bagnato e molto eccitato. Lidia fu scaricata dal carrello, semisvenuta, ed adagiata sull’incastellatura della cella che nel frattempo era stata posizionata orizzontalmente. Alto ed allampanato, la canottiera e gli shorts erano incollati per la pioggia al suo corpo magro, come i suoi capelli biondi che aveva lunghi sino alle spalle. . Il ragazzo era eccitante, ed io ero eccitato e duro, una combinazione pericolosa. L’autista probabilmente si sta adattando alla guida notturna, che sarà lunga e tediosa, verso posti indifferenti e disumanizzati. Lidia si alzò, abbracciandola. Venivamo da Ibiza, dove il nudismo era praticato un pò dappertutto, quindi la cosa non ci stupì. Mamma mia come saprebbe stato bello sentirlo tutto dentro. . Grande! Andiamo , dissi uscendo completamente da dietro il banco, sperando che i suoi occhi non andassero verso sud dove la protuberanza al mio inguine stava minacciando di far scoppiare una cucitura https://openload.co/embed/SaQqg2CEHTY/728.MP4.mp4 48 2017-08-04T13:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gay/la-puttana-prima-parte-2448/ http://www.soho33.com/thumb/1954183.jpg La Puttana -Prima Parte- . “No” fu la risposta di Gioia. . Un pompino memorabile, di quelli che capitano poche volte nella vita. L. . Mentre mi bacia Marica fa “. . Presi un pettine e passai un minuto o due a pettinargli i capelli aggrovigliati, fui sorpreso nel vederli arrivare sotto l’abbronzatura del sedere. . Si poteva entrare a qualsiasi ora tramite tessera elettronica o appuntamento. Decidevo con la testa e sapevo come farla perdere agli altri! Ora potevo usare il sesso per far fare agli altri ciò che io desideravo. Spinsi profondamente nella sua bocca ed ansai rumorosamente mentre eruttavo nel preservativo. Le dissi: “Mi vuoi far venire con la bocca?” Ma lei, senza staccarsi dal cazzo che aveva preso in ostaggio, annuì con un mugolìo. “ finalmente ti conosco, Dario mi ha tanto decantato la tua capacità di godere appieno della sua super dotazione che morivo dalla voglia di conoscerti https://openload.co/embed/i6iKb7R1ZS0/932.mp4 78 2017-08-04T12:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/nuovo-lavoro-nuova-identit-agrave-2447/ http://www.soho33.com/thumb/8001266.jpg nuovo lavoro, nuova identitagrave; . Un lamento basso e quasi continuo usciva dalla sua bocca. Di vederla. Alberto si alzò e lo seguì nella casa scura. . La mattina dopo vado via alle 8 passo davanti la camera di mia sorella, la porta è aperta lei dorme come tutti è girata verso il muro non la vedo in viso ma ha un pigiama rosa e quel bel culo tondo voltato verso la porta mi fermo ha guardala e subito immagino di scoparglielo ma devo andare non senza bestemmiare. Dietro di me altri uomini mi allargavano le gambe, uno di loro dopo avermi puntato la sua grossa e dura cappella sul buchetto ha affondato il suo bel cazzo duro dentro di me fino alle palle facendomi sobbalzare e urlare dal piacere. Io abito a Milano e lui a Genova e ti possiamo dire che le vere troie sono quelle che per la strada ci provano con noi per scopare. “Accidenti senti dolore per una carezza al capezzolo, allora che farai, strillerai quando ti sfonderò il culo, sono ore che non penso ad altro, ma penso che anche tu non aspetti che quello, dai, dillo, voglio sentire, cosa ti debbo fare?”. Lo rivedo piu di una volta nei gg seguenti ma mi evita. Inizia il film ma dopo circa un’ora non riesco più a concentrarmi, mia sorella è sdraiata rivolta verso il letto mostrandomi il suo splendido culetto rimasto scoperto dalla canotta che si è alzata con lo sfregamento del lenzuolo. Conscio che quella esperienza non tornerà più nella mia vita ma che mi ha permesso di realizzare quella fantasia inconfessabile che mi ha reso la persona più felice al mondo, Laura ora è fidanzata, vive in un’altra città, ci si vede raramente d’estate e nelle festività natalizie. Poi andò sempre più giù, staccò la mano dal cazzo, sempre da sopra il costume, e la sostituì con la bocca. NOOO cazzo li ho finiti! Lei mi risponde https://openload.co/embed/iCIs3CZ7Jcs/76.MP4.mp4 61 2017-08-04T12:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/la-mia-famiglia-aperta-capitolo-3-2446/ http://www.soho33.com/thumb/7803423.jpg LA MIA FAMIGLIA......APERTA - Capitolo 3 . Dopo poco sentii dolore alle giunture, provocato dalla posizione scomoda delle gambe allargate. Ed io che osservo. Basta uno sguardo. Fu cosi che la signorina Vicky decise di entrare in sala, mentre Julius e Marcus facevano a pugni con due slavi delle stesse dimensioni. ” Afferrandolo per le spalle, lo trascinai nelle mie braccia e gli bisbigliai in un orecchio: “Neanch’io. Invece di andare alla porta come mi aspettavo, si mise dietro di noi. non subito. Avendo la pelle molto chiara,prima di stendermi vicino a lei le chiesi di aiutarmi con la protezione solare (non senza un pizzico di malizia). . Sta esagerando. Si apre la porta e lei scende. È bello stare in spiaggia con lei. Pompini, seghe, e un po di sesso anale. Un altro giorno senza lei. Ero già su di giri. La giro verso di me e ci baciamo https://openload.co/embed/Wd29eHGAVMA/627.MP4.mp4 56 2017-08-04T11:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/sonia-ed-il-fidanzato-con-un-trans-2445/ http://www.soho33.com/thumb/2892490.jpg Sonia ed il fidanzato con un trans. Lo aggradano. Ada in cucina sta preparando qualcosa, arriva con degli stuzzichini e del vino bianco, mi parlano dei loro progetti e delle loro aspettative e inevitabilmente, dopo un paio di calici, il discorso cade sul pomeriggio trascorso in riva al fiune. ti spiego come funziona la cosa. Ma Valeria aveva cambiato espressione del viso. Tuttavia, Francesco prese tra le mani i piedi di Sara e li mise nella bacinella. . Era vestita molto sexy: faceva molto caldo, quindi aveva una semplice canotta, che le metteva in evidenza il seno, un paio di pantaloncini corti e ai piedi dei semplici sandali aperti. . Con tutto quello che hai bevuto è normale pure che ti scoppi la testa. “Faccia da culo” rispose quella che aveva proposto quel nomignolo. “Allora, mentre Jessica sarà qui, caso mai accettasse, io uscirò. Se vedi che si avvicina, sposta il piede: non deve assoultamente toccarlo. “Tanto, è tua sorella, non dovrebbe poi farti così schifo”. “Sono tua sorella. Anche voi due lo state facendo da giorni con me”. Stefano fece un sospiro di rassegnazione, e guardò Francesco scuotendo la testa https://openload.co/embed/lxYluBwvSHY/588.MP4.mp4 66 2017-08-04T11:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/la-mamma-della-mia-ex-2444/ http://www.soho33.com/thumb/551787.jpg la mamma della mia ex Mi toccavo appena ne avevo la possibilità ancora immaginando che lei stesse facendo lo stesso al mio fianco. Cominciò a farle il piedino facendolo arrossire ancor di più. Un viso poco truccato, giusto le labbra rosse e carnose, occhi verdi, capelli sciolti sulle spalle, mora! Una bellezza da far rizzare il cazzo a qualunque uomo. . Fortunatamente, Marco si era già fermato, davanti ad uno dei bar del centro, quello più vicino al negozio, un ambiente piuttosto grande, con tavolini, ma anche cinque panche da sei persone a spalliera alta, addossati al muro, che riempivano il muro davanti al bancone. Direi molto diverso. No, se sarai abbastanza troia! mi rispose Luca. Quando avranno finito si rivestiranno e se ne andranno, mentre io rimarrò qualche minuto sul letto con la loro sborra che inizierà a colarmi dappertutto, tranne che dalla bocca. Lei davanti alla tv in piedi cercando qualcosa da guardare, indecisa se mettere il canale quattro oppure il sette. Ha un autocontrollo che gli invidio. Quando ho compiuto 18 anni mio padre mi ha regalato un nuovo cavallo, con mio enorme dispiacere. “ Che dici abbiamo un accordo” chiese con voce calda Lui chiuse gli occhi, sentiva il suo corpo caldo e bagnato strusciarsi su lui “ ok” ripose sollevando un po’ il bacino e togliendo la mano dalla fica. Rivedo King che tira fuori il suo pisello, allora mi alzo e cerco di fare altro, chiamo una mia amica per uscire https://openload.co/embed/Qzn_j709RM4/1425.mp4 57 2017-08-04T10:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/un-giorno-al-mare-2443/ http://www.soho33.com/thumb/2009241.jpg un giorno al mare Non sa se sia il caso. Flavio sembra apprezzare, anche se come sempre è in una situazione che gli crea disagio. mi sporcò tutte le tette. Ciocche di capelli le si erano incollate al viso dandole ancora di più l’aspetto a****lesco del godimento più puro e intenso. Il ritmo era diventato elevatissimo. Senza intervenire ma vuole che tu sia li mentre scopiamo” “Ma come ti viene in mente un’idea del genere. . Paola e Marta sembrano due amanti di lungo corso. Posso chiederti una cosa, visto che stiamo entrando in confidenza ? Certo che puoi. E’ di nuovo Marta a buttare il carico https://openload.co/embed/sQO5NM1hg9Q/199.mp4 74 2017-08-04T10:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/una-ragazza-incinta-che-non-vuole-rinunciare-al-cazzo-2442/ http://www.soho33.com/thumb/2907738.jpg Una ragazza incinta che non vuole rinunciare al cazzo Fine Giugno, un venerdì pomeriggio ci organizziamo per andare a cinema. . ti prego. Ci andavano pochissimo , e la moglie era più impegnata a prendere il sole che altro . . rientrerai quando abbiamo sborrato tutti. Ma dovette tuttavia eseguire il suo lavoro. . “Che ne dici, Francesco, ci vediamo un film stasera?” propose Stefano. ti prego. . Ero una bella fica, tutta depilata (andavo a farmi la ceretta, da un estetista di Fabriano), avevo un bel guardaroba a casa, vivendo sola me lo potevo permettere https://openload.co/embed/y675nExRnzw/1240.mp4 57 2017-08-04T09:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/negretta-puttana-spompina-un-ragazzo-di-napoli-2441/ http://www.soho33.com/thumb/5390377.jpg negretta puttana spompina un ragazzo di napoli Io come al solito sono stata educata, salvo poi scuotere il capo alla vista della sua ragazza o moglie che appena arrivata nella sala, lo ha redarguito con 1 sguardo per poi riprenderlo 1 volta arrivati al loro tavolino. ” Affermò. Gli altri silenti e preoccupati seguivano le evoluzioni delle palle e dei piroli che, in realtà erano involuzioni in quanto il Giorgio, emozionandosi per l’avvicinarsi dell’ora fatidica, peggiorava le proprie prestazioni. Dicevano che ti dai tante arie, che ti metti in mostra come una zoccola ma che poi li lasci a bocca asciutta, e fin qua nulla di interessante per me ma poi hanno continuato dicendo che avrebbero pagato chissà quanto pur di scoparti, di farsi fare un bocchino o di incularti, ed io in quel momento ho capito che avevo risolto il mio problema. Fosse per me, sarei venuto di nuovo nella bocca di Enrica, ma non mi feci ripetere l’invito due volte: il dovere coniugale prima di tutto. Se i visi si somigliavano, i fisici erano praticamente identici, alte 1. hmmm . “Nessuna li capisce, nessuna li vuole capire. Tutti cercarono di difendersi come potevano e in questo sforzo sbollirono i loro spiriti. La donna aveva messo prima l’uno poi l’altro piede su di uno sgabellino alto trenta centimetri e la ragazza era inginocchiata davanti a lei, indaffarata con spazzola e lucido da scarpe per toglierle l’ultima traccia di polvere dal tacco. “Va bene” disse uno dei suoi amici. Perchè aspettarla fa soffrire, ma a trovarla si soffre molto di più. Se le ragazze erano belle già di prima mattina, spettinate, senza vestiti eleganti, e soprattutto senza trucco, allora erano davvero belle. Vista da dietro era come una Venere moderna: i fianchi sottili confluivano in un sedere prosperoso come quello di una ballerina brasiliana, ma con la pelle color mattino. Maneggiava un telefonino che non riusciva ad usare e quando alzò lo sguardo su di me, feci appena in tempo a distogliere il mio dal suo seno e a dirle, dove vai? Oh, mi aspettano i parenti, vado a fare il bagno. “Ma hai visto che personalino? ‘Na modella prestata all’Arma. -“Ora ricomincia da capo https://openload.co/embed/D3TGU6vGXoI/596.MP4.mp4 51 2017-08-04T09:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/ora-egrave-aperta-anche-nel-culo-2440/ http://www.soho33.com/thumb/8493811.jpg ora egrave; aperta anche nel culo Lui molto gentilmente mi risponde mandandomi altre foto, e mi chiede lui di chiamarlo. . un posticino tranquillo e riservato. che muscoli. . . . La mia passione per i pompini divenne tale che presi a frequentare un cinema a luci rosse dove era possibile soddisfare giovani e meno giovani con l’anonimato della cabina “bucata” in pratica era possibile fare pompini a persone sconosciute celati da una cabina. Godere come mai aveva goduto, godere di un piacere immenso. https://openload.co/embed/cez6ztauL7o/464.MP4.mp4 54 2017-08-04T08:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/il-primo-cornificatore-2438/ http://www.soho33.com/thumb/2532328.jpg Il primo cornificatore Lo pregai di non venire, non lì, non così. Piuttosto normale, troppo normale per una donna così vogliosa. “Ti è piaciuto?” Non ci fu risposta. . . ; ;Sono sicuro che se tua moglie potesse vederlo, si farebbe scopare senza pensarci due volte. . Cosa poteva esserci di meglio di quella pace ed appagamento? Beh, chiaramente lui sapeva quello che poteva esserci di meglio, se solamente Tim avesse potuto vedere la questione che ora aveva bisogno di attenzione ed incalzava nei suoi jeans. Con dei profondi sospiri mi prese la testa e mi guidò, leccai senza fermarmi sino a sentirla gemere e godere. ” Tommaso gli prese la caviglia ma non andava bene https://openload.co/embed/Uc3s_0LNGrk/1023.mp4 45 2017-08-04T07:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/giocando-a-caciobalilla-in-3-2435/ http://www.soho33.com/thumb/7543668.jpg Giocando a caciobalilla in 3 . . . ” “Volevo farti un regalo, quello che hai sempre desiderato. . Entra sempre più facilmente. . . La giovane ragazza nel frattempo aveva sistemato un piccolo locale per viverci con il fidanzato. . “Non intendevo il ballo in sala”. Troverei ammosciante dire: fellami il pene , mentre succhiami il cazzo inserito nella giusta situazione è perfetto. . . . Divenni consapevole del suo corpo: snello ma non magro, sodo ma non muscoloso e capezzoli scuri che contrastavano con la sua pelle bronzea https://openload.co/embed/0y9jAwmCtfI/141.MP4.mp4 60 2017-08-04T06:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hd/un-gruppo-di-studenti-organizzano-una-bella-orgia-casalinga-2433/ http://www.soho33.com/thumb/4829397.jpg Un gruppo di studenti organizzano una bella orgia casalinga Credimi!!. Uscii e mi diressi verso la macchina. - -Si sono la tua troia,la tua puttana,voglio il tuo cazzo. abbiamo superato il limite,ero venuta solo a prendere il cellulare non sò come sia potuto succedere tutto questo. Con il solito sorriso ingenuo,ci mettemmo a studiare,ogni tanto qualche chiacchiera sulla serata precedente in cui io ero a casa a studiare e lei in discoteca a cercare il suo principe azzurro. Molti ma molti anni dopo sarei stata posseduta da molti maschi ma. La mamma è dalla zia e non ritornerà fino a domani. . Così ci si sente davvero vivi, appagati. Due mesi che ci prova e che mi smania dietro. Decisi di cambiarmi, avevo quasi voglia di uscire ma rinunciai. -le tirò i capelli senza violenza-E dove la vorresti. . . E nemmeno lui con me, credo https://openload.co/embed/RV37MYjIq5E/1607.MP4.mp4 50 2017-08-04T05:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/la-loro-prima-volta-in-tre-2428/ http://www.soho33.com/thumb/3121406.jpg la loro prima volta..... in tre me lo metto in bocca e glie lo infilo in un secondo. Poi mentre sto mangiando uno dei suoi cornetti, lui mi tira in braccio a se per abbracciarmi. Mi sentivo e volevo essere e sentirmi il fodero del suo cazzo, che mi riempiva in profondità, in ogni centimetro recondito e sconosciuto. Fu così che ogni giorno, su sue istruzioni, una donna si dedicava a preparare il mio sederino di bimba al suo destino. Ci divertimmo molto ed io mi sentii sempre più legato a lui. Guardai in giù e vidi lo sperma uscire dal suo cazzo ed atterrare sulla mia gamba. . ” “Quando l’hai capito?” Chiesi. Poi iniziarono i veri e propri ordini. ” Mi alzai e lo baciai mentre lui cominciava ad incularmi lentamente. L’espressione non prometteva nulla di buono, mentre si avvicina di nuovo a lei… e Serena si pentì subito di quello sfogo, lo comprese, pur cercando di reggere lo sguardo di lui. Affanno, affanno ancora, lui mi gira mi stende, mette il suo uccello fra le tettone e comincia a strofinarlo https://openload.co/embed/otnGt7pxh4c/692.MP4.mp4 52 2017-08-04T02:30:13+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-di-colore/un-weekend-di-sesso-2426/ http://www.soho33.com/thumb/2636646.jpg Un weekend di sesso Umberto mi alza le gambe quasi in verticale, mi sente venire, ma continua ancora alcuni minuti in quando non gode anche lui. La giornata inoltre era stupenda, il mare piatto trasmetteva tranquillità col suo sciabordio. . . Sembravano esami per un atleta professionista più che per un impiegata ma avevo deciso di non chiedere nulla nemmeno a me stessa, e così dopo circa 5 ore di controlli medici fui lasciata libera di andare. Era profondamente eccitante sapere che ormai quella che doveva esser la sua morosa,di fatto regalava piaceri solo al suo migliore amico. . ” - rispose S. . Anche quella mattina ne approfittai , trovai un paio di calze di Carla , mia suocera , nella cesta della biancheria sporca in bagno , le presi e mi diressi in camera da letto https://openload.co/embed/Om8mrnUtdZY/780.MP4.mp4 56 2017-08-04T01:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/festa-spagnola-2425/ http://www.soho33.com/thumb/4522712.jpg Festa spagnola . Signoraa. “Non ancora,” rispose. . . . LA MIA PRIMA VOLTA DA SISSYBOY (Parte 8) Mi misi addosso un asciugamano e uscii dalla doccia. Più difficile fu passare oltre, varcare la linea. Uscì di corsa e si diresse, verso un vicino bar, prese una brioche e una lattina di fanta. “Se vuoi che la smetta perché ti sei messa ancora il reggicalze?” La provoco sfacciato, mi guarda, gli occhi sono particolarmente lucidi, ha una reazione nervosa e un intenso sospiro che gonfia un bellissimo seno poi scappa via, mi sento pentito di quel che ho fatto, lo sguardo di mia madre mi ha turbato, forse ho sbagliato tutto? Ho attentato alla sua persona? Ha ceduto forse per sconforto o forse per bisogno, avrei dovuto capirlo, mia madre non dirà nulla di quel che è successo ma forse mi odierà per sempre e domani andrà via. . . La casa dove abitavano era grande e su due piani , la cosa per Carlo era perfetta , perchè gli aveva concesso la libertà di vedere spesso sua suocera , e di poter approfittare delle sue scarpe , ciabatte e calze usate ed odorose https://openload.co/embed/Qc9MRO-pbIM/738.MP4.mp4 56 2017-08-04T01:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/la-zia-2422/ http://www.soho33.com/thumb/3753029.jpg la zia Gli presi la mano e la portai sul clitoride di lei, nel frattempo mi allontanai e mi sfilai i pantaloni. . . La mano di lei scese fino a trovare la lampo dei pantaloni di lui. Terminando il tutto con delle venute trabboccanti, sentimmo ancora mia moglie dire ancora…ancora…ancora un pochino . Misi via il mio nuovo vestito e mi misi comoda ,con una vestaglia leggera ,era estate per cui sotto rimasi in mutande e reggiseno. Non so cosa mi prese non dissi niente ma mi inginocchiai e cominciai a leccarlo stupendomi di me stessa ,quel palo gigantesco aveva smosso qualcosa dentro di me ,una parte a****lesca ,mi ritrovai con la punta della cappella in bocca segandolo a due mani nella speranza di farlo diventare ancora piu grosso,cosa che avvenne in breve tempo avevo tra le mani una enorme proboscide calda e vibrante . Certamente pensava che, al suo posto, mi avrebbe fatto godere molto di più, sicuramente voleva sentire il mio sapore in bocca. Nel frattempo loro si rivestirono e dissero al custode che ne era valsa la pena, che ero bravo e che la cosa si poteva organizzare anche con altri al solito posto. . Furono giorni in cui non mi fu permesso nemmeno di toccarla avevo il cazzo gonfio dall’eccitazione ma non potevo sborrare tranne che la notte quando ero solo in camera. Quando suonarono al campanello andai ad aprire e mi si presentarono due bei pezzi di fica, Katia era alta 1 https://openload.co/embed/LoP4Pp35I64/47.MP4.mp4 56 2017-08-03T23:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/il-guardone-sull-039-autobus-2418/ http://www.soho33.com/thumb/9840718.jpg Il guardone sull#039;autobus . non voglio. . Non ebbe il tempo di formulare alcunché, lei lasciò la presa sul membro e si voltò per mettersi carponi con il sedere rivolto verso di lui. ” “il filmino sta venendo bene, non rovinare tutto, ricordati del nostro patto. . Esco dal bagno avvolta nell’accappatoio dopo essermi rinfres**ta anche il trucco. Ora ci laviamo tutti. I suoi sospiri ed i suoi gemiti mi fanno capire che sta gradendo molto il mio pompino, lo lecco tutto, mi soffermo anche sulle palle. ti farò licenziare comunque !! Perciò ora datti da fare. sì . Cominciarono a convivere e poi si sposarono, sotto gli occhi increduli di familiari e amici. Mi sono un po’ stancata di andare a cavallo. Le vidi in varie posizioni, costrette come me, a soddisfare i loro ricattatori. Era fatta, finalmente avrebbe scoperto chi fosse. Non droga. “Che fa? Sputa?” ho detto. . Ha proprio un bel cazzo. Lucio gli sussurrò: - Dai mettimelo adesso … ma fai piano https://openload.co/embed/BgVKRJG5RMg/396.MP4.mp4 61 2017-08-03T21:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/storia-di-una-sissy-continuazione-2417/ http://www.soho33.com/thumb/2892380.jpg Storia di una sissy - .Continuazione . Mentre mi spingeva il mio viso sulla sua fica. Il cilindro intanto vibrava, mettendola nel pallone più completo… “Buona e zitta, puttana…” le sibilò lui all’orecchio, voltandola di colpo e passandole una mano sul viso… Lei si divincolava, vuoi per liberarsi, vuoi per la stimolazione, ma non riusciva a sfuggire. ” Mi disse. destra e sinistra. Ed voglio farlo. Mi sdraiai di nuovo e guardai la sua faccia, lui chiuse gli occhi e cominciò a muoversi più velocemente, le sensazioni lo stavano sommergendo. . Ero felice, soddisfatta, sapevo benissimo perché non fosse risalito dietro di me preferendo rimanere in acqua. Potevo appena capirlo. . Valeria eccelleva, oltre che in ogni attività scolastica, anche in opportunismo: riusciva ad assumere il controllo anche dei ragazzi più sicuri e sbruffoni, piegandoli ai suoi voleri https://openload.co/embed/S4mrg5XOCl0/799.MP4.mp4 55 2017-08-03T21:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/le-mie-storie-41-seconda-parte-2414/ http://www.soho33.com/thumb/2274976.jpg Le mie storie 41 seconda parte . Ho la fortuna di avere un team di collaboratori davvero unito e propositivo e non nego che il piacere della mia attività è anche avere a che fare con un ambiente che mi segue in modo spontaneo. Con Adele nessun riferimento specifico. . . -Da quando in qua ci si fa trovare vestiti quando arriva il padrone? … e con vestiti maschili poi… ti vuole entrare in quella testolina che sei una femminuccia ora? E le femminucce non si vestono da maschietti… Ora… è pur vero che, come ho già detto, è abituato al fatto che io lo accolga completamente nudo, ma questo accade quando viene a scopare lei; non pensavo lo pretendesse anche solo per venirsi a vedere una partita a casa mia! Ingoio il rospo e chiedo, cercando di evitare che nella mia voce traspaia l’irritazione che sto provando: -Devo spogliarmi? Si avvicina ai fornelli e comincia a spiluccare qualcosa senza degnarmi di uno sguardo, poi sempre di spalle e con la bocca piena: -Non me lo dovresti nemmeno domandare, fighetta, comunque non ti voglio completamente nuda ché mentre mangio la vista di quel cazzetto che ti pende tra le gambe mi disturba… metti un paio di mutandine carine. Con Adele ci sentiamo telefonicamente tutti i giorni. . Lui sorrise, prese il telecomando ed aumentò l’intensità della vibrazione, troppo per lei che non riuscì a res****re, le gambe le cedettero lasciando che il suo peso fosse retto solo dal gancio a cui era appesa e lasciò uscire un mugolio. Di nuovo solo. Con Adele ci sentiamo telefonicamente tutti i giorni. Mi slegò le braccia https://openload.co/embed/Cl-VRTSc91g/44.MP4.mp4 57 2017-08-03T19:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/i-vizi-segreti-della-mia-anziana-zia-2412/ http://www.soho33.com/thumb/3387628.jpg I VIZI SEGRETI DELLA MIA ANZIANA ZIA le muovo le giro e scendo . La fissai intensamente negli occhi, improvvisamente mi sbottonai i pantaloni e dopo avere aperta la zip mi tirai fuori il cazzo duro come una pietra, appena lei lo vide gli occhi stralunarono quasi a voler uscire dalle orbite, assunse una espressione sconcertata, non si aspettava quella azione scellerata. MATTINO Da qualche giorno sei in vacanza, finalmente, la pace del sole la tranquillità del mare . . . Il pompino fu spettacolare ma la voglia di scoparla prese il sopravvento,prese Lucia e la fece distendere nel letto a pancia a terra,quindi ne sfilò via le mutande e affondò la faccia sul culo che lei offriva Lucia fu travolta da tutta quella intraprendenza ma con un barlume di lucidità implorò Roberto “Ti prego,tutto ma ancora in culo no,non sono ancora pronta per quello!” “Non ti preoccupare,non voglio forzare i tempi!” E così fece. . se fosse tutto vero. anche prima che tu mi spiegassi, la cosa non mi convinceva affatto e avrei comunque cercato di oppormi, specie senza sapere bene prima cosa fosse effettivamente successo. . Varcata la soglia, ci soffermiamo https://openload.co/embed/e4Pg2yTnBX8/1784.mp4 53 2017-08-03T18:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/storie-in-famiglia-1-2410/ http://www.soho33.com/thumb/691250.jpg Storie in famiglia 1 nulla!!! Delusa mi stesi nuovamente al sole. . . ah ah ah. . La “megera”, come la chiamiamo amichevolmente. senti ci hanno telefonato i Brambilla. Una folgorazione, le tornò in mente il bigliettino, si doveva ancora bendare. ; ;Ti lascio vedere qualche video. . . . . Ma non basta https://openload.co/embed/SBSsNibgEDU/362.mp4 60 2017-08-03T17:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/le-mie-storie-36-seconda-parte-2409/ http://www.soho33.com/thumb/5759867.jpg Le mie storie 36 seconda parte Passa vicino a me, mi sfiora con il suo corpo. Slarghi il collo della mia maglietta nera a costine. Ti aspetta un concerto sotto un cielo illuminato da scintillanti candele. Trovarsi piacevolmente sporchi di bontà alimentari. La schiava accetta di abbigliarsi acconciarsi e comportarsi come il Padrone pretende. Sapevano che, al momento giusto, un segno le avrebbe indirizzate dove andare e come muoversi. . Si sedette comodamente sulla poltroncina; era stata una delle ultime a prendere posto in tribuna. Il ristorante. Pensando alle sue notti che la aspettavano https://openload.co/embed/Fp9uYxM_vB4/1394.mp4 54 2017-08-03T17:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/amici-veri-2405/ http://www.soho33.com/thumb/7512306.jpg Amici veri I piedi di Valeria e di Jessica puzzano di più”. A fatica, Francesco cominciò ad avanzare. “Il diciottesimo di un’amica di mia sorella” disse Francesco. “E non abbiamo nemmeno cominciato. . La scena cominciò ad eccitare Francesco. “Ti voglio fare il primo regalo, allora. Era un giorno come un altro, se non per il fatto che mia madre non sarebbe stata a casa. E’ stato bello trovare la sorpresa sul tavolo. Cosa che la rendeva ancora più interessante. Tanto da decidere di fare qualcosa di nuovo . “Subito” rispose Francesco. . Poi le riafferra e me le mette sul suo cazzo. . Mi devi cominciare a baciare i piedi. “Perché?”. “Dovrei assumere un leccapiedi personale, mi piace troppo” https://openload.co/embed/3JV34iwUkNs/626.MP4.mp4 67 2017-08-03T15:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mamma-e-giovani/scommessa-persa-2403/ http://www.soho33.com/thumb/6964431.jpg Scommessa persa Al mercato pensai? Ma che cacchio andiamo a fare al mercato siamo venuti al mare, lo sguardo delle due e il ditino malizioso di Lucia sul capezzolo non ammetteva replica, le donne pensai, sono imprevedibili, ti distrai e ecco sei in trappola. ” “Io…insomma…se tu dici…possiamo provare. forse saresti meno acida … hai ragione sai sono una puttanona e me ne vanto … tu lo faresti ammosciare a un cavallo in calore” Finito quel pezzo di teatro comico, Paolo ridendo si allontanò scendendo velocemente le scale, la vicina, paonazza in volto, non avendo altro da dire si chiuse in casa facendo ruotare rumorosamente le chiavi nella toppa. Ilaria prima mi guardò interdetta, poi chiuse gli occhi e rimase come ipnotizzata. Come ti insegnavo da piccola ad allacciarti le scarpe, o ad andare in bicicletta. La tentazione divenne forte cosi lo appoggiai al suo culo, che nel frattempo aveva girato dalla mia parte, tanto lei sembrava dormire profondamente. . la prima volta era venuta a casa mia,e le avevo chiesto d realizzare la mia fantasia. Rimasi con Alfredo per dieci o quindici minuti. ” Le accarezzo il viso, ci baciamo…con le labbra le passo il collo, mentre lei tende il viso in alto. A me piaceva sentire la sua veemenza, mi piaceva sentirgli dire che glie l’avrebbe messo in bocca, che glie l’avrebbe messo in mano dicendole di masturbarlo, ma sapeva che quel modo era solo un mio personale pensiero, che se pur molto eccitante secondo il mio punto di vista non doveva essere il modo in cui avrebbe dovuto approcciarsi a lei. Era solo mattina e già le donne stavano facendo tabula rasa del dialogo garbato e civile, forse era il loro moto di liberazione, in privato adoravano punzecchiarsi , con termini da caserma evitando quel dialogo per bene che le intrappolava nelle vita di tutti i giorni. Il mio uccello appare per la prima volta, in tutta la sua durezza, alla vista di mia suocera. Salgo sul letto, e mi appoggio alla parte centrale della alta testiera in legno. Nonna non è per niente una donna pudica e, nonostante la mia presenza la mia presenza, girava per casa con degli abitini estivi leggeri e trasparenti, molto spesso senza intimo https://openload.co/embed/D0Rfxj7XQDY/1608.MP4.mp4 57 2017-08-03T14:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/come-inizi-ograve-3-2401/ http://www.soho33.com/thumb/3177186.jpg Come iniziograve; 3 Che vuoi , le dico. ,accortosi pure loro si scusarono nuovamente e cercarono di coprirsi,Io a quel punto mi avvicinai a loro per rassicurarli,dicendo che era normale e che a me non dispiaceva anzi la prendevo come un complimento. Mi ha portato qui per trascinarmi in una ammucchiata con tua moglie, questo è il fatto. Respira affannosamente, gira la testa, gli occhi chiusi. Ma rimani comunque stronza . Io guardo soprattutto la tetta fuori. Potrebbe farmi venire così senza toccarmi. Ora la domanda che ci faranno stamattina sarà: perché non avete scopato ? Io faccio spallucce. Continuo a girare lo sguardo e a guardare negli occhi i turisti. Cosi accettai,dopo circa 20 minuti rientrarono due di loro che erano andati a prendere il cibo e delle birre https://openload.co/embed/iWzdB5_f37s/773.MP4.mp4 78 2017-08-03T13:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/il-mio-primo-public-anal-sex-2399/ http://www.soho33.com/thumb/9993110.jpg Il mio primo public anal sex Ho sempre pensato a noi come 2 numeri primi come dice il titolo di quel libro. . . “Mamma se mi insapono pure i peli del pube è pericoloso?” “No sciocchino, sono prodotti testati che non fanno male, stai sereno e continua così che fra poco vengo ad aiutarti, intanto vado nell’altro bagno”. Lo feci accomodare ai piedi del letto e cominciammo a scambiare due chiacchiere , e nel contempo gli accarezzavo il cazzo che era ancora intrappolato nei pantaloni . . Stentavo a crederci , e quindi sempre con lui steso montai con il mio culo ancora aperto sul suo cazzo , mi posi di fronte a lui e cominciò uno smorza candela fantastico . i nomi sono inventati. Nel profondo dell’anima avevo sempre desiderato una cosa simile, ma non ero mai riuscito a confessarmelo. Mentre l’acqua della doccia mi cadeva addosso e iniziavo a rilassarmi, cercai di escogitare il modo di sedurre anche la mia adorata, erotica e giovane madre. Mooolto sexy… - Disse Cristiano. Non so se avesse capito ma cerca di non accettare il passaggio, io scendo passo gli faccio mettere lo zaino sul sedile anteriore e mi accomodo dietro con lui https://openload.co/embed/Flw7HPHQVoo/771.MP4.mp4 62 2017-08-03T12:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/mia-cugina-che-sorpresa-2397/ http://www.soho33.com/thumb/9808290.jpg Mia cugina...che sorpresa Davanti a me. due…tre…. Io mi voltai, afferrai il suo culo e lo tirai bruscamente contro di me, i migliori amici pigiati uno contro l’altro. Storia inventata:Sono Matteo, e quando avevo 4 anni sono stato adottato da mamma Marika, una bella signora quarantenne che per un problema non poteva avere figli, e papà Riccardo anche lui sulla quarantina, di bella presenza. . . . . Un pensiero fastidioso, superato da un desiderio che mi fece sorridere. Non lo facevo così viscido e strano! Ma da come mi guardava e mi spingeva verso un camerino lontano mi confermò che il porco ci stava e che ci voleva provare. Semmai avevo desiderio di femmina per aver già avuto contatti con una mia parente di 7 anni più grande di me, quindi lui insisteva e mi supplicava di toccarglielo, all’ennesimo mio rifiuto mi disse, ti do 500 lire se me lo tocchi un poco, io prima dissi no, poi su sua insistenza e valutando il valore delle 500 lire, dissi ok lo tocco ma non a mano libera lo tocco con la carta, lui disse va bene. . . . . Indagando tra i miei amici scoprii che era gestito da un trans mio amico che andai a trovare appena saputa la cosa. Sicuramente bella, abbastanza funzionale. Mi prese con voluttà, pompandomi forte: sapeva di aver a che fare con una ninfomane e mi stava appagando! Iniziai a ululare di piacere. Cominciai a spingere nella sua bocca e quasi gli feci sbattere la testa contro il muro quando lui seppellì un dito insaponato nel mio culo. giravo nudo con il cazzo in continua eruzione https://openload.co/embed/fp4BFnlgnvE/806.MP4.mp4 65 2017-08-03T11:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/l-039-aperitovo-prima-della-festa-2396/ http://www.soho33.com/thumb/3849558.jpg L#039;aperitovo prima della festa . . . . . Un suono tra il piacevole ed il fastidioso giungeva alle sue orecchie: quello delle mattiniere allodole. ” “…che?” “Se tiene la camicetta infilata si formano delle pieghe” “Mmmm, ha ragione” Si sfila la camicetta dalla gonna. L’indumento che cadeva aveva scoperto una minghia completamente depilata su un corpo quasi acerbo e dalla pelle levigata. Tre giorni fa io e dei marocchini che di solito bazzicano la stazione ci siamo lavorati un ragazzo, uno di questi vagabondi che girano per le città. Allora lui tiro a se mia moglie e la bacio in bocca mia moglie dapprima rigida poi, si sciolse e contraccambiò. Mentre lei godeva e trasmetteva a me parte del suo piacere tentai di guardare nella direzione di Giuli, ma poiché era ammanettata e di spalle, in terra non riuscivo a vederla. è. https://openload.co/embed/K_Qgllk9fLQ/238.mp4 58 2017-08-03T10:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/camionisti-parte-prima-2393/ http://www.soho33.com/thumb/2414422.jpg CAMIONISTI PARTE PRIMA . Cosa ti ha chiesto prima di salire in macchina? Abbassò la testa, mi ha chiesto se passavo la sera con lui, ma hai visto che ho rifiutato, non sono certo pronta per questo, e di certo un paio di corna tu non li meriti. Una donna orribile, fredda come un ghiacciolo, avida come pochi. . ” Lo spavento per quella voce mi fece alzare di s**tto dalla tavola facendomi rovesciare (e rompere ahimé!!!) i bicchieri di cristallo che avevo scelto per quella cenetta romantica. . Arrivò al suo angolino ed andò subito al cassetto. ” “. gli occhi. Non ci potevo fare niente!!! Ho cercato, al massimo, di difendermi come potevo. Il giorno successivo tornai al parco (e alla solita panchina) nella speranza di trovarlo nuovamente. Lei è fedelissima. Vabbè, ehm. . . Oramai era una guerra a chi avesse per far fare all’altro il passo oltre la linea, lei ebbe l’idea di provare a farsi una doccia per far calmare i suoi bollenti spiriti e mimetizzare la chiazza che le bagnava gli slip. ti ha dato noia il mare? https://openload.co/embed/lw9Ydl5ZvQc/577.MP4.mp4 45 2017-08-03T09:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/giornata-inaspettata-2-2391/ http://www.soho33.com/thumb/8285530.jpg giornata inaspettata 2 . Prende un’ostrica con due dita e la sorbisce. Repentinamente accesi la luce, lei si girò e prese a spompinarmi, con particolare attenzione a lubrificarlo per bene con la saliva. Walter si fermò, agguantò la mano di Sandra e l’avvicinò a sé, la cinse con un braccio e iniziò a baciarla. Scherzammo per tutto il tempo della corsa e tornammo in camera dopo un’oretta, esausti dal ritmo sostenuto e delusi per il mancato approccio, Simona era particolarmente dispiaciuta: - “Che peccato, per un attimo ho pensato che stesse seriamente valutando la proposta, Marzia sarebbe una di quelle ragazze con cui andrei volentieri a letto, meno male che sono riuscita a sistemare le cose, si stava incazzando di brutto. Rimane così per qualche minuto fino a che non mi lascia. La mattina seguente suonarono e mi lasciarono le loro valigie, dandomi appuntamento per il tardo pomeriggio. Mi girai e mi misi a gambe divaricate sul suo torace, rimbalzando su e giù, con forza, la mia erezione che si dimenanava affascinandolo. ”; - “Ti ringrazio ma riesco a malapena a soddisfare te, non durerei tanto con due ragazze come voi. . ” quasi …. Finito si alzò e mi disse https://openload.co/embed/P9WrQBJIvVo/407.MP4.mp4 54 2017-08-03T08:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/luciana-la-nuova-collega-capitolo-3-2390/ http://www.soho33.com/thumb/7647908.jpg Luciana, la nuova collega Capitolo 3 La serata continuava ma le non troppe persone intervenute cominciavano a diradarsi, così fecero anche i nostri amici mentre Anna al ritorno dalla toilette si era fermata a chiaccherare con Carlo lanciando loro un saluto da lontano, io rimasi al tavolo da solo ascolatando la musica. Giusto giusto. Oh, non andava bene. ” Mentii. . lei lo vide, con uno sguardo molto sorpreso lo prese in mano e cominciò a leccarmelo guardandomi fisso negli occhi, lo leccò con tanta devozione, dopo un po divaricò le gambe, e io iniziai a leccare la sua figa depilata e bagnata, mi disse: Franco, mia figlia ha fatto davvero un ottima scelta. . Pensai che non sarei stato capace di occuparmi dei 7 giorni seguenti senza il sorriso innocente e meraviglioso di Nic che mi salutava ogni mattina, o i suoi occhi grigio-verdi che brillavano mentre mi ascoltava spiegare ai ragazzi come pescare. Accompagnandolo sulla porta mi squilla il cellulare, la nonna di Valentina la ragazza che abbiamo riaccompagnato a casa è rientrata dalla farmacia con i medicinali se avesse bisogno di fare l’antidolorifico in caso di bisogno ero disponibile, “Basta che mi chiami”. “Allora sono orgoglioso di essere il nuovo padrone esclusivo del tuo culo, amore mio” mentre dicevo questo ho spinto per entrare dentro di lei. Una mattina, mentre ero chiusa in bagno, mi accorsi che mi stava spiando dal buco della serratura. . In genere mi vergogno a farmi vedere mentre mi “MASTURBO” precisò la “MAIALONA”, “ma questa sera penso proprio di aver perduto ogni pudore, e poi il ricordo di quello che mi avete “FATTO ed ancor di più IL PENSIERO di quello CHE MI AVETE FATTO FARE” mi ha eccitato “DA MORIRE”, quindi continuerò a lasciarmi andare, forza parlate, sono sicura che al solo sentirvi GODRO’ di nuovo”, e socchiudendo gli occhi DIVARICO’ le “COSCE”, si ficcò due dita nella “GNOCCA” e diede inizio ad un languido “DITALE”. certo ! risposi poi arrivammo a casa, lei si sfilò nuovamente il vestito ed io immaginai quello che lui aveva pensato quella sera https://openload.co/embed/cHVk_o8LDBg/652.MP4.mp4 56 2017-08-03T07:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/sonia-topazio-e-loredana-cannata-tutte-arrapate-2388/ http://www.soho33.com/thumb/7245699.jpg Sonia Topazio e Loredana Cannata tutte arrapate Continuando così, l’a****lità che c’era in loro rischiava di prendere il sopravvento. - Qui! – indicò poco dopo – Raccogli le more… solo quelle più mature, io vado a cercare dei lamponi! Il ragazzo fissò il cespuglio spinoso e ripensò al salame che aveva nello zaino, quindi gli ormoni vinsero la battaglia con lo stomaco ed iniziò la sua raccolta mentre seguiva con lo sguardo la ragazza. Inginocchiata fra di loro. Più alta di lui, aveva forme giunoniche che si intravvedevano da sotto gli abiti. Come una bacchetta magica (quale esempio più calzante) aveva potere su di lei: in pratica mentre Simone, per lei non significava quasi niente, amava il suo cazzo con tutto il cuore e lo voleva felice, appagato e coccolato. E la cosa, a dire il vero, mi creava una certa eccitazione al pacco mutanda. . Mi sono tenuto il suo ricordo per tutti questi anni. . Filomena non poteva nascondere che dopo un poco aveva trovato eccitante, penetrare dietro al marito con quegli aggeggi. Era pronta a s**ttare ma lui indugiò, aveva l’impressione di “rubare” l’intimità di quella ragazza, di violare il suo segreto piacere, d’irrompere nei suoi sogni. la mattina successiva,iniziò nuovamente il bombardamento. Spesso identifichiamo la ricerca del piacere sessuale con l’istinto a****le, ma gli a****li si accoppiano per riprodursi, il piacere che ne ricavano è solamente un sottoprodotto estremamente appagante. L’acqua è vicina a noi, a pochi passi, si appoggia ad un enorme masso con la schiena “Vuoi vedere se quello in foto è proprio il mio?” “Si” Lo tira fuori dai pantaloni. Si alzò dal divano, mentre Filomena non riuscì a evitare di guardare con voluttà, il grosso rigonfiamento sotto la patta dei suoi pantaloni https://openload.co/embed/xH3-avNuCMY/1496.mp4 51 2017-08-03T06:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/chiavata-a-pecora-di-fronte-alla-sua-amica-2384/ http://www.soho33.com/thumb/8085910.jpg chiavata a pecora di fronte alla sua amica “Non del tutto” e l’afferro a braccetto e la trascino in mezzo al negozio dove, in una vetrinetta, ho visto alcuni collari da schiava. . . . Con un gesto deciso e secco glielo calo fino quasi al ginocchio. Questa ragazza si chiama Ludovica la sua famiglia è benestante, e forse anche di più, i suoi genitori erano iscritti con me da una vita. La mia schiavetta sessuale intanto mugolava e piangeva e sudava. . . . . Proprio perchè non era alle prime armi, era stata molto attenta a non dire fin dove voleva arrivare, e questo generava la paranoia. Ti riempio il culo! . Offrimi i giusti incentivi e vedrai https://openload.co/embed/k7bTgAMEwVQ/302.MP4.mp4 82 2017-08-03T04:30:14+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/il-pub-2383/ http://www.soho33.com/thumb/4255715.jpg Il Pub . Non mi sapevo capacitare di come era potuto accadere che uno sconosciuto ci avesse trascinato fin li, eppure nessuno parlava aspettando lo svolgersi degli eventi. . . Allora togli il dito e mettitelo in bocca!! Si padrone. Le dissi che non avrebbe dovuto preoccuparsi, quando invece la gonna ad ogni passo lasciava in mostra il filo delle calze ed il culo sotto il bianco del vestito si modellava quasi come se non avesse indosso nulla. viso poi mi misi a cavalcioni su un bel cazzone e mi senti completamente impalata Ora mi inculavano con ritmo alternato ma veloce , succhiavo un cazzo e gli altri mi strusciavano i loro piselli sulla faccia , mentre tutti gli altri intorno mi incitavano con grida a****lesche . bene dice lei, chi tace acconsente, ora lecca, annusa bene e lecca, ma prima tira via quei pantaloni e gli slip, sù veloce voglio proprio vedere quel cazzo moscio se sa apprezzare regali simili, annusa e lecca e sarà meglio che vedo quel cazzo rizzarsi sennò sentirai che approfondita visita ti faccio in quel bel culo stretto che hai. . . Quando lui afferrò gli slip lei strinse un po’ le gambe per permettergli di sfilarli, appena li ebbe tolti lei le allargò nuovamente aiutata da Paolo, mostrandogli tutto il suo sesso. . Alla seconda portata, e dopo qualche bicchiere di vino, ritentai. Mi si bagna il culetto mentre spompino con passione un bel cazzone ed è a quel punto che mi prendono per i capelli mi girano e me lo fanno sentire tutto dentro al mio culetto. . “va bene – mi rivolsi ad Alfredo – la può preparare come vuole, quelle foto sono molto compromettenti e le dobbiamo riavere” Alfredo sorrise. . Le bastò poco più di un minuto, Fiamma aveva gia fatto un ottimo lavoro di preparazione:” Non ne hai sprecata neanche una goccia - disse la mamma a sua figlia che era ancora in ginocchio con l’uccello di Paolo in mano - non sembra neanche la prima volta, voi due non me la raccontate giusta” continuò con un sorriso malizioso. https://openload.co/embed/kNJ4SSRf0FA/384.MP4.mp4 70 2017-08-03T04:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/la-trombamica-2378/ http://www.soho33.com/thumb/6084339.jpg La TrombAmica Finalmente liberate le mie labbra si espandono al respiro, l’uomo ora non guarda più la sua donna ma la mia bocca, lei intanto mi fa sentire il calore della sua lingua tra le cosce mentre con la mano me lo stringe, mi viene come un guizzo rallentato di piacere dal ventre e la disperazione lentamente cambia forma e colore, sono immobilizzato, incastrato e stritolato tra leve di un piacere invincibile, l’uomo libera il suo pene dalla morsa della mano della donna, afferra la mia testa dalla nuca e la spinge in avanti contro il suo uccello di nuovo eccitato, io chiudo gli occhi e lo prendo tra le labbra, poi apro la bocca lo sento scorrere accompagnato da un colpo misurato di bacino. Adesso la mia perversione sta arrivando al limite: con decisione le afferro una mano e gliela posiziono sul fallo costringendola a pomparsi da sola. ma tu sei Gabriele? Si Pietro sono io. “Abbiamo tutto il tempo dopo che abbiamo nuotato disse e prese il suo costume da bagno. . . mi chino su di lei per leccarla ma mi dice: - “aspetta, rallenta. . si tolse il reggiseno e libero la sua terza che si manteneva ancora su nonostante i suoi 37 anni e dalla piscina ci fu un boato di gioia e vidi che anche gli altri erano eccitati c’è l’avevano duro. “Oggi si fa sul serio. . Questa è la casa, ragazzi https://openload.co/embed/qNIk-9ZCsVA/276.MP4.mp4 64 2017-08-03T01:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/i-ragazzi-del-coro-capitolo-6-2377/ http://www.soho33.com/thumb/8853720.jpg I ragazzi del coro - Capitolo 6 Gli chiedo come possa lasciare il suo lavoro e ci confida di essere il figlio del proprietario dell’albergo e che è lì solo per dare una mano. . Sandro allora mi spinse di lato e rispose per me ”certo che è libero”. padronebastardo. La sera però le piace indossare capi leggeri senza reggiseno, spesso i suoi bottoncini sono ben visibili sotto le camicette, di solito bianche, così come sono sempre a vista in trasparenza le mutandine. Indossa un pareo colorato e trasparente che non nasconde minimamente il costume succinto e le sue forme generose. . “Certo che mi piacciono le sue tette, ti dirò che anche il culo non è niente male, anzi” “Come lo sai?” “Non dirmi che non ti sei accorto di come ha lasciato che la gonna le se alzasse per il vento!” “Ho visto, ma non so quanto hai visto tu!” “Ho potuto dare solo un’occhiata, quanto basta per capire che non aveva le mutandine” “Quando è eccitata e vuole fare la zoccoletta non le mette mai. Rossella mi guarda ma non si avvicina se non dopo il ritorno di Christian. - -Secondo me invece accetterebbe. -Che vuoi dire, scusa?- -Beh, che è sempre stata brava, ma ora è veramente straordinaria, con il cazzo in bocca!- -Scusa ma come fai a dirlo?- -Ah ah, semplicissimo. Lui spudoratamente tiene gli occhi fissi lì in mezzo, lei sembra apprezzare, mentre il suo ragazzo sembra far finta di niente. Quando finalmente arriva il cameriere per prima cosa gli chiedo dove possiamo noleggiare a buon prezzo un’imbarcazione per la nostra gita e lui ci manda Stavros. Le valigie pesavano quasi il doppio di loro e quasi le faceva cadere anche e soprattutto per i tacchi da dodici centimetri che il loro padrone Peter le aveva costrette ad indossare. Il ragazzo, ottenuto con un gesto l’assenso di Christian che è già in acqua per la sua battuta di pesca si tuffa in acqua e con un paio di vigorose bracciate la raggiunge. Secondo te potrei partecipare ad un’orgia?” “Perché no, basta divertirsi e lasciare andare le cose come andranno!” ”Scordatelo, bellino!” Ci accordiamo per la partenza, qualche ora più tardi, il tempo di preparare i bagagli e comprare qualcosa al supermercato. La vedo pensierosa e le chiedo se va tutto bene. “Scopala, ti prego, scopa con Giorgia!” La ragazza non dice una parola ma sposta il suo culo verso di me mettendosi in posizione. Io venni per ultimo, credevo che il cervello mi scoppiasse mentre eruttavo la mia sborra sul suo bel viso grondante tutto quello sperma https://openload.co/embed/jXlTaeYQrjA/337.MP4.mp4 65 2017-08-03T01:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/il-ricatto-2376/ http://www.soho33.com/thumb/7973490.jpg Il ricatto . Guardava la moglie parlare di Guido e lui si segava. Diversamente non sarei così disponibile ad assecondare le tue fantasie . suo cognato. Ormai era una lotta allo sfinimento. lo voglio…” Sara sentì che Guido appoggiò la sua bocca sulla sua, baciandola, facendole entrare la lingua dentro. . . Le chiesi se magari aveva in testa qualcuno con cui farlo e lei annuì, mi disse che proprio qualche giorno prima, ad un supermercato non lontano dal nostro paese, aveva rivisto un suo ex datore di lavoro Pino e che appena incrociarono lo sguardo, nonostante erano passati tanti anni, si riconobbero subito cosi si misero a parlare delle attuali reciproche situazioni di vita. . https://openload.co/embed/YaDvnKI3pUo/549.MP4.mp4 58 2017-08-03T00:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/una-milf-da-paura-fa-godere-un-cazzo-arrapato-2374/ http://www.soho33.com/thumb/223183.jpg Una milf da paura fa godere un cazzo arrapato sorrido. . . . La sera chiamai G. . . sono al cumine delpiace, pronto per imbrattare le sue dita del mio piacere. . . È entrato nella nostra vita per volere di Dio, lo so, lo sento perché nulla accade per caso, perché il destino è già scritto da una mano più grande e più possente della nostra https://openload.co/embed/UvVZJEG2mJg/643.MP4.mp4 50 2017-08-02T23:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/la-mia-signora-ha-ottenuto-il-trasferimento-d-039-2373/ http://www.soho33.com/thumb/2772979.jpg la mia signora ha ottenuto il trasferimento d#039 Devono aver capito qualcosa e si sono seduti con me per offrirmi da bere…scusami, però eri troppo bella e troppo… . Certo che era piccolo, se lo avessi comprato della taglia giusta le tue tette sarebbero state piú comode, pensai. . Immagino che intorno a me ci siano altri tre uomini nudi. . Mia madre si inginocchiò, si fece il segno della croce e iniziò a confessarsi così: Don, ho peccato e mi vergogno Che peccato hai sulla coscienza Chiese il prete. La sento borbottare parole incomprensibili mentre la osservo, questa volta, dalla testa ai piedi. Tutta la sborra le finì sulle calze, spostò i piedi verso la mia bocca e me li diede da leccare. . La mia eccitazione cresceva nuovamente. Mi avevano appena legato al letto https://openload.co/embed/nlmgnrZ0M9I/510.MP4.mp4 48 2017-08-02T23:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/il-ritorno-2372/ http://www.soho33.com/thumb/7844387.jpg il ritorno In devozione mi inginocchio e affondo la testa tra le sue cosce. Al primo giro mi sembra di essermi inginocchiata chiedendo chi mi dissetava e tu mi avevi detto che ero stata troppo tenera . Anche quella volta, dopo essere uscito dal mare, racchiuso nella piccola e serena baia, mi sono avviato a fare una camminata su per la scogliera sovrastante, così da asciugarmi sotto il sole caldo del primo pomeriggio e poter ammirare lo splendore di quella costa dall’alto. Volete sapere come è andata a ferragosto?. Ed io una volta superata la paura di averti fatto eccessivamente male, mi sono reso conto di che razza di troia avevo affianco …. Riesco a liberarmi dalla lezione di quella stronza di italiano e vado in bagno. capivo dentro di me che non si trattava di un semplice gioco ma di qualcosa di più. Fu un esperienza fantastica, quella non fu la prima e unica volta, ce ne furono altre. Mio marito mi avrà solo quando tutti avrete fatto di me quello che vorrete. Spero vi piaccia…. Questo, mi ha permesso di esaudirmi un desiderio particolare: Il spalmartelo sul viso e corpo. https://openload.co/embed/hARzPTP93FA/217.MP4.mp4 67 2017-08-02T22:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/porno-italiano/donna-matura-e-anziana-che-succhia-un-bel-cazzone-2368/ http://www.soho33.com/thumb/7725706.jpg Donna matura e anziana che succhia un bel cazzone . . Finalmente mi abbandono stremato contro di lei, che appoggia il viso sul mio collo. . . - La vuoi bere? - - No, no, godimi sulla schiena - - Col cazzo - rispose lui quasi ridendo - Ormai sborrooooooooooooooooo - Gli ultimi colpi furono lenti, possenti e in profondità, poi lo spinse fino in fondo come se volesse metterla incinta. e nel baule (XD). . “Continua dai, mi fai morire” Terminato il mio racconto inizi a farmi delle domande: “Ha goduto? L’hai fatta venire? Ha gridato? Cosa ti diceva mentre la scopavi? Ma è successo davvero o mi stai prendendo in giro?” “Sapevo che me l’avresti chiesto! Puoi andare in bagno e guardare il tuo accappatoio dove ho ripulito il mio uccello, di sicuro ci trovi delle belle tracce di umori! Ma se vuoi puoi sentire adesso che il mio uccello sa ancora della fica di tua moglie, non l’ho lavato apposta” “Sul serio non l’hai lavato? Me lo faresti davvero vedere?” Senza dire una parola faccio scendere i calzoni a mezza gamba e te lo mostro. . Dopo gli anni studio e il fidanzamento continuarono a frequentarsi anche dopo l’università fino a che si sposarono. ***************************************************** - PRIMA PARTE - Questa è una storia vera, come del resto tutte le mie che ho postato e che posterò. Non voleva farmi una sega, ma trascinarmi a riva usando il mio pisello come guinzaglio. . ” Non le tolgo gli occhi di dosso mentre platealmente mi pulisco l’uccello sul tuo accappatoio appeso lì vicino. Stavolta no. - Dai, mi lasci il segno - - E certo che te lo lascio, non devi dimenticare lo stallone calabrese - Roberta rise e rispose - E chi se la dimentica questa scopata - - Che puttana - disse lui sbattendola con una forza quasi preoccupante https://openload.co/embed/X-ehAXMF-N0/627.MP4.mp4 57 2017-08-02T20:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/lesbo/la-sega-della-mia-ex-con-le-mutande-di-sua-madre-2367/ http://www.soho33.com/thumb/5467465.jpg La sega della mia ex con le mutande di sua madre !! Se non faccio nulla è peggio e non posso restare così. ora sbottono il bottone. . . sto per fare il clistere. Ne trovai una che giá dal NickName, qualora la foto non bastasse, la diceva lunga: Bagnata69! Inizia la conversazione tutto sommato dicendo la veritá: - Ciao Bagnata69, quel numero é il tuo anno di nascita o é quello che ti piace fare? - Ciao Chase. . . Lo sperma le cola verso la faccia, sulle guance, sulla bocca. Pietro, per fare un favore all’amico, le tira su il sedere: lei resta a novanta gradi. Atre lunghe sborrate ed infine spasmi del mio pisello senza eiaculare. . . . Ora non ho più alternativa. Ovviamente accettai subito. TRA POCHISSIMO… ANCHE IL DEBOLE BALUARDO DELLA MUTANDE CADRÀ INESORABILMENTE… https://openload.co/embed/uxdBzVBoOLA/9.mp4 42 2017-08-02T20:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/ci-pensa-la-mamma-iv-2364/ http://www.soho33.com/thumb/1096251.jpg ci pensa la mamma IV “Nessun problema, questo è pazzesco, qualcuno verrà calpestato se non fanno attenzione. . Poi un giorno arrivò una telefonata. . Lei ride, ma non dice nulla. Le loro mani scivolano pigramente sui loro corpi. Quell’estremo tentativo di ritornare in libertà mi costò molto caro: - Che fai ti ribelli frocetto di merda? - Ora vedrai come li trattiamo i frocetti come te! - Dai tanto ti piace, si vede da come lo ciucci, sei una troietta, solo che non lo sapevi ancora! Suzana prese a sbattermi il suo enorme bastone sul viso, mentre Lisa mi costringeva di nuovo a succhiarle il bel cazzo duro e umido in punta, più cercavo di liberarmi e più quel nodoso palo di carne mi scivolava in gola, per un attimo riuscii a riaprire gli occhi e tra le gambe delle due aguzzine potei osservare la magnifica Sabrina che si masturbava lentamente, con movimenti sapienti uno splendido cazzo di una ventina di centimetri, spesso almeno 6 e leggermente ricurvo verso l’alto. Non contento la piegai a novanta sui lavabi, mi chinai e le sputai sul buco del culo. Sono caduto nel divano, mi sono abbassato i box, e ho acceso la mia canna. . Si sentì incredibilmente stupido mentre guardava il ragazzo di cui era innamorato, perchè aveva sbagliato tutto, si era arrabbiato con lui ed aveva fatto sesso con Max. Mi obbliga ad accarezzarlo e mi guida la mano su e giù, vuole che glielo meni. Il palazzo era per lo più abitato da studenti o giovani professionisti che non badavano molto alla privacy, propria e degli altri. Ero stato il primo ragazzo a cui la avesse data, e vi assicuro che mise a seria prova la mia pazienza. https://openload.co/embed/YtQ5pPV5XP4/378.MP4.mp4 60 2017-08-02T18:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/bella-matura-in-autoreggenti-che-si-masturba-sul-divano-2363/ http://www.soho33.com/thumb/4276844.jpg Bella matura in autoreggenti che si masturba sul divano Li guardo uno per uno, non ne ho tanti ma non sono neanche pochi. . diciamo che è una sorpresa. . (evito il cognome volutamente) appena sentito quel cognome, ognuna di noi era incredula, ancor più avendo ascoltato quelle parole da lei. Vibra il telefono. Hanno paura di chi hanno davanti. È lei. mi risvegliai dal torpore indotto dal vino e cercai di mettere a fuoco quei meravigliosi occhi verdi che mi stavano scrutando da 30 cm di distanza. Li faccio attendere, me la prendo comoda. . Lo fa. https://openload.co/embed/9cnnpGca3HY/682.MP4.mp4 61 2017-08-02T18:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/amatoriali/con-i-muratori-2361/ http://www.soho33.com/thumb/3935676.jpg Con i muratori... . . Si sistemò sul letto, come le era stato ordinato, e osservava Marco aprire il suo piccolo pc e armeggiare… “No…” sussurrò, vedendo che stava approntando tutto per una nuova registrazione… Marco si voltò verso di lei, e cominciò a spogliarsi piano “Puttana, devi capire che sarai molto spesso sotto l’occhio della cam… ora facciamo un’altra bella registrazione, poi stanotte terrai acceso il tuo computer, direttamente collegato con me. Per quanto avesse cercato mentalmente di prepararsi a quel momento, non era riuscita a calmarsi… Erano lì, davanti a casa sua… Marco stava per invadere il luogo dove viveva con suo marito, e lo invadeva forte del fatto che possedeva tutti i suoi segreti e che poteva di nuovo abusare di lei con un semplice schiocco di dita… lì, dove aveva costruito gran parte della sua vita… Tesa… tesa… allungò la mano verso la maniglia, per scendere. Avevo sentito storie di orrore su questa struttura che era in una città a venti chilometri dalla mia. Mi assale un dubbio: e se sbagliassi? E se adesso pronunciassi le parole, che io credo che lui voglia sentire e facessi l’ennesima gaffe? Mi fissa. me lo metto in bocca e glie lo infilo in un secondo. Meglio non disubbidire, il mio pensiero è rivolto al mio amico sposato, non posso fare casino. Fallo in modo che pensi sia il meglio. https://openload.co/embed/Y3pb4Kd4NYc/654.MP4.mp4 44 2017-08-02T17:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/biondina-sexy-prende-il-cazzo-dappertutto-2360/ http://www.soho33.com/thumb/8820352.jpg Biondina sexy prende il cazzo dappertutto . Io invece ne fui intrigato a tal punto che volevo organizzassero un incontro. Tutta la sua roba era macchiata di goccioloni bianchi, era sperma misto agli umori della sua figa. . . Vidi le braccia e le gambe di Cristina che si tendevano. due dita. Si muoveva col bacino avanti e indietro sempre più eccitato spingendomi forte la punta la punta del suo pene sulla lingua e in bocca. Come quando le presentai Cristina. Faceva l’ offeso, cercando di sbottonarsi il meno possibile, con la speranza di salvarsi in corner, appena se ne fosse presentata l’ occasione. . https://openload.co/embed/GKd07TFu3fU/299.mp4 46 2017-08-02T16:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/come-diventai-nudista-voyeur-e-cuckold-1-deg-pa-2356/ http://www.soho33.com/thumb/1908533.jpg Come diventai Nudista, Voyeur e Cuckold - 1deg;pa Disse: -Avevo detto che dovevi lasciarlo lì. Io un ragazzino…le sue mutandine erano audaci colorate strette e profumate…. Lei cede le braccia non le tengono, sbatte sul divano e le sue gambe si allargano ancora un po’…. . Con voce roca, mi confessi che lo stai eccitando, guardandolo esplicitamente in faccia, sorridendogli, mentre lui può distintamente vedere come io ti inculo con reddy, che grazie al suo colore si evidenziava bene nel tuo culo. Notai però che era davvero molto dotato, e la mia mano forse lo stimolava parecchio, visto che era quasi in semi erezione. In devozione mi inginocchio e affondo la testa tra le sue cosce. Lo sai, sono esibizionista, mi piace farlo diventare duro agli uomini che mi guardano, mi piace essere desiderata, mi fa sentire bella. Aveva la mano sporca della sua sborra, me la fece pulire leccando sempre di più, finendo li la nostra cara ed indimenticabile scopata. Io mi ero eccitato di nuovo e vedevo che, anche Guido, era sulla buona strada. . Mi spogliai quindi velocemente, tolsi il completino e lo appoggiai sulla panca entrando in doccia. . . ma non posso raccontarlo al momento…;-))) . Non aspetto altro https://openload.co/embed/fE8KBzSmPIY/308.MP4.mp4 47 2017-08-02T14:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/passione-ancestrale-2349/ http://www.soho33.com/thumb/9447163.jpg Passione Ancestrale . . – ciao ISABELLA sono Laura ho qui davanti la cagna…. Non riuscivamo a percepire cosa si dicevano ma doveva essere molto divertente perché tutti e quattro sghignazzavano. Ora era tutta aperta. Mai visto un culo così ricettivo. . . . Era quello che volevo https://openload.co/embed/FndhziDYlqk/111.MP4.mp4 61 2017-08-02T11:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/la-valle-dei-ragazzi-capitolo-finale-2348/ http://www.soho33.com/thumb/5264149.jpg La valle dei ragazzi - Capitolo finale . . . Quando lo zio mi chiamò al sabato, io avevo preparato una piccola borsa con dentro dei vestiti che lui controllò e, dopo aver parlato brevemente con mia madre, ce ne andammo mentre sentivamo le parole finali di mia madre: “Fai il bravo e fai quello che ti dice lo zio. Non è il miglior sapore del mondo e la sua consistenza mi crea piccoli rigurgiti, come leggeri conati ma, serrando gli occhi, continuo a ingoiare. A quel punto sentii la sua gamba contro la mia e poi la sua mano sulla mia gamba e la punta delle dita sulla gamba dei miei pantaloncini. Lo carezzava e faceva correre le sue dita nella mia fessura. Le pesanti tende alla finestra bloccavano la luce esterna e la stanza era nell’oscurità totale. Le giornate scorrono tranquille, con la solita routine, spiaggia – casa – spiaggia – uscita serale, fino a quando un malore della mamma di Mery richiama la donna in città con la previsione di starci qualche giorno. E’ la prima volta che Matteo bacia un uomo, ma questo lo eccita ancora di più. . “Capisco perché eri in imbarazzo, sei proprio piccoletto lì https://openload.co/embed/VTIzU_OsNLk/115.mp4 47 2017-08-02T10:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/anal/il-mio-primo-anale-2345/ http://www.soho33.com/thumb/2124556.jpg il mio primo anale Entrò senza fatica ed incominciò a scoparmi continuando a rovesciarmi addosso una moltitudine di improperi ed umiliazioni, mi stava dominando,ero la sua schiava. Fra sospiri e frasi dolci di Camilla, che non si immagina nemmeno lontanamente la situazione, il gioco va avanti per qualche minuto fino a quando la ragazza ansimando dice: “Amore, sto per venire, dai ti prego, godi anche tu, amore …. . . Allora ho capito che forse Matteo era alla ricerca di nuovi stimoli come tu puoi stessa vedere …. Io sono convinto che ti vuole molto bene . Lei accetta subito e le dico che passerà un amico a prenderla. ” Il suo cazzo ora non era più così duro, dovette carezzare solo poche volte il mio, io venni e lui disse: “Così figliolo. Afferrato il mio cazzo dice sei maturo… sei pronto a sborrare vero? io annuii senza dire parola e lei Bene vediamo quanta sborra hai da darmi…. Scostò il perizoma dal solco tra le natiche. . Prese la mia mano e disse: “Vieni figliolo, andiamo a letto e dormiamo”, andammo nella sua camera da letto. Il messaggio di P diceva: Vuoi una mano?… https://openload.co/embed/tFKlm52GiP8/1849.mp4 50 2017-08-02T09:00:14+00:00 no no http://www.soho33.com/figa-pelosa/una-donna-insospettabile-1parte-2344/ http://www.soho33.com/thumb/3485608.jpg UNA DONNA INSOSPETTABILE 1parte qualcuno che si preoccupasse per lui. Mentre era così gli strofinai lentamente la schiena, tentando di esprimere tutta la compassione, la solidarietà e l’amore che sentivo per lui. . Oh, bene. Forse dovrei andarmene Suggerì. . Oh, bene. io riesco di solito trattare con lui Disse balbettando un po’: E’ stato solo. Ma quel giorno un torrente di pioggia si era rovesciato. https://openload.co/embed/wSr0VoiiDrs/337.MP4.mp4 52 2017-08-02T08:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/due-puttane-una-bionda-e-una-mora-lo-prendono-sempre-in-culo-2343/ http://www.soho33.com/thumb/726718.jpg Due puttane, una bionda e una mora, lo prendono sempre in culo In questo modo portò a portata di mano di Laura la parte anteriore del suo corpo. . . Ed aiuta la moglie a dare piacere all’amico. Io assecondavo il suo ritmo spingendo sempre più forte ad ogni colpo. Era Laura. Il tempo di mettere in moto e il mio amico inizia a sonnecchiare e dato che per rientrare a casa dovevamo fare un percorso con molte curve, inizia a dondolare a destra e sinistra. Entrambe hanno un copricostume corto. Mi indicano la strada per arrivare al cancello di una villetta, suono come da accordi e mi avvicino alla casa. In breve eravamo sulla pista e ci fermavamo ad una distanza che sembrava si chilometri dal terminale https://openload.co/embed/eOyLs00RQxs/286.MP4.mp4 57 2017-08-02T08:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/mia-cugina-lucia-parte-2-2342/ http://www.soho33.com/thumb/682518.jpg Mia cugina Lucia - parte 2 Paolo ha continuato fino a riempimi della sua sborra, facendo letteralmente scoppiare il piacere dentro di me, mi sono sentita donna e completamente soddisfatta! Immediatamente mi sono rimessa la vestaglia e lui si è rivestito subito, appena in tempo! Dalla camera da letto è uscito prima Fabio, questa volta completamente vestito che non mi ha degnata nemmeno di uno sguardo, seguito da mio marito che gli diceva frasi irripetibili mentre lo accompagnava alla porta. Di solito aveva sempre un profumo di biancheria pulita, la sua figa non aveva mai odori particolarmente intensi, ma ora era diverso. . Sia asciugò il sudore dalla fronte e proseguì lungo il sentiero Su un palo di legno che reggeva una rudimentale recinzione di stuoie di canne, stava inchiodato un calendario di molti anni prima; ogni mese, l’immagine a colori di una ragazza nuda. in silenzio. “Al tre in mare, ok?” disse Lisa. . Lo so. Io lo fermo, sono già tanto eccitata, troppo per stare in una piscina con tante persone intorno. Ti sei alzato, hai tirato a te il lenzuolo che ci copriva, lasciando me nuda e avvolgendo le tue gambe, il tuo bacino. “Fare sesso! Sei sempre così raffinata…. Nessun fiato, nessun rumore… nulla! Richiudi la porta e sei steso sul letto dopo poco. Beh. Lo hai letto nei miei occhi. . Davanti alla porta di casa c’era un enorme salone tutto ricoperto di parquet come il resto dell’appartamento, entrammo e lei mi invitò a sedermi sul divano di pelle, i mobili erano tutti antichi, alla nostra destra c’era un grosso tavolo di legno, penso che si potesse mangiare in parecchi viste le dimensioni, solo il salone era grosso come tutta la mia casa. Qualche pianta, qualche poster, un nuovo attaccapanni. Oggi sono molto felice perché nonostante tutto sono riuscita a cambiare in meglio. con suo marito a fianco intento a parlare al cellulare, mi fece segno dove parcheggiare e mi raggiunse, era uno splendore; indossava un abitino nero molto corto, i capelli erano sciolti e le cadevano sulle spalle arrivandole a metà schiena, aveva un paio di scarpe nere con tacchi veramente vertiginosi, nonostante tutto camminava in maniera agile e spedita, appena scesi la guardai e le dissi: - “Mamma mia quanto sei bella S https://openload.co/embed/gTa9S0lsoYA/1029.mp4 53 2017-08-02T07:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/la-mia-esperienza-con-una-coppia-cuckold-parte-5-2341/ http://www.soho33.com/thumb/356066.jpg La mia esperienza con una coppia cuckold parte 5 Ti riprendi un attimo da quel momento di eccitazione, scendi dal letto e, facendo finta di dover andare in bagno, controlli che tuo padre e tuo fratello siano andati a lavorare. Quando lui si rialzò, e senza troppo sforzo le penetrò il culo lei ebbe un sussulto, ma Stefano che in quel momento aveva il privilegio di scoparle la bocca la tenne ben ferma, così Andrea iniziò a incularla lentamente, e i suoi gemiti si trasformarono in gridolini ritmati, soffocati dal cazzo che le riempiva la bocca. Una volta per uno. Ele lo masturba e poi con un gesto deciso lo porta verso la sua bocca, inghiottendolo tutto. Due tette stupende, con capezzoli meravigliosi. La inculammo a turno, lei sembrava completamente persa, e Andrea e Stefano decisero di provare la doppia penetrazione. . Labbra piene, grandi, naturalmente segnate da solchi. Amante di dettagli e sfumature come sono noto subito la rivalità tra Ele e Giorgia, da come si preparano e spogliano, dai costumi indossati. l’ho sempre saputo che eri una troia sfondata! Sapessi quante seghe mi sono fatto pensando a te! Me lo merito proprio, di incularti come una vacca!- Lo lasciai fare e rimasi a guardare mentre le fotteva il culo e le parlava così, ansimando e grugnendo come un porco, e quando infine le sborrò sulla schiena, anch’io sparai le mie ultime gocce di sperma. Lei si muove un po’, accennando una specie di danza poco convinta, con indosso solo le autoreggenti e gli stivali. Come al solito Rossella sembra leggermi nel pensiero, segue il mio sguardo e commenta: “Mica male il culo della morettina, credo sia straniera!” “Come fai a stabilire la nazionalità di un culo?” “Scemo, da come è vestita! Scommetto che è francese” “Beh, francese o no ha un culo che parla!” Rossella si allontana ridendo lasciandomi solo a scegliere delle birre. . DIMENTICARE JOLI parte 2 Dopo la bella goduta in spiaggia ( vedi: http://xhamster. Quando sei pronto ti aiuto a mettere l’accappatoio. Stavo quasi per raggiungere l’orgasmo quando si fermò e sorridendo mi disse: “Bene adesso mando via l’acqua, alzati in piedi che ti sciacquo” Indugiai ad alzarmi, non volevo che mi vedesse con il pene eretto, avrei dimostrato che ero eccitato…in fondo non ero sicuro che mia zia avesse voluto masturbarmi, poteva averlo fatto anche involontariamente…non mi doveva vedere in quelle condizioni. Sgranai gli occhi, con la mano destra tentai di fermare la sua mano, cominciai a sentire quel solletichio che preavvisava il punto di massimo piacere https://openload.co/embed/pdK7iPKZGxg/1808.mp4 41 2017-08-02T07:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/pazzo-per-il-fisting-anale-2339/ http://www.soho33.com/thumb/6609612.jpg Pazzo per il fisting anale Accelero il ritmo, quando vide che lei non gridava più di tanto, inizio a pomparla più veloce, a colpi ritmici, tic tac, tic tac. Col cazzo bene in tirò spogliò la mia ragazza in pochi secondi levandole il vestitino e l’intimo. Lucy immediatamente si voltò verso di noi e ci chiese se eravamo sicuri di quello che le avevamo proposto, rispondemmo sottovoce di si. Giuro provai quasi dispiacere per tutti loro, per mio padre, per mio fratello, per tutti gli etero a cui volevo bene. . Volevamo entrambi la stessa cosa. E invece mi hai solo preso per il culo!!! Nessun uomo mai mi ha rifiutata e umiliata così. . . So che è spaesato. Il giovane si sdraiò sul corpo donna puntando il suo membro verso il basso e appoggiandone l’asta sull’entrata della cavità umida, venendo immediatamente bagnato dagli umori; afferrò i pesanti seni della donna per poi cominciare a leccarne freneticamente i capezzoli, prima di uno e poi dell’altro. il me posait tout le temps la question de pourquoi je avais mis la petite culotte de ma maman et je ne disait rien car je voulait me sentir une fille vraiment. “Su gran signora… è quasi finita…” disse ancora la sua aguzzina, e Serena la guardò stravolta. ” Lo sguardo di Serena si fece carico di rabbia per un attimo. Anche lui aveva delle mutande, bianche, che parevano esplodere dietro la pressione di un pene visibilmente grosso e lungo. . Venne di nuovo nel giro di due minuti, ed io ancora rimasi a secco. erano in un reparto basso sotto il lavello https://openload.co/embed/tjB05KODWyM/153.MP4.mp4 58 2017-08-02T06:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/tante-troie-che-si-fanno-scopare-come-cagne-2337/ http://www.soho33.com/thumb/6681129.jpg Tante troie che si fanno scopare come cagne . Dopo alcune estati la ritrovo a un matrimonio, sempre più bella, sempre più troia. E’ il mio dono per il patto che abbiamo fatto. Davide. -Oddio si eccolo. Lui senza accennare ad alcun complimento nè espressione di piacere mi segue ed entrati in acqua lo tiro a me per fargli sentire il mio seno e la mia fica che già si pregustava una bella penetrazione. Con un sorriso affettuoso mi propose un caffè, che accettai volentieri. Era una magnifica veduta, osservare il mio membro sparire nel foro. Ti piace, eh? mi chiese poi. glielo faccio ciucciare e poi lo infilo di s**tto, lei sobbalza e tira un piccolo urlo, mi fermo per vedere se sta bene ma lei mi supplica di continuare. Un fiume in piena di sborra calda si riverso dentro di lei. Lui gode. “, e sospese la frase , intervenne la volpe rossa :” Dai abbi il coraggio di dirlo … prima di sera … sappiamo quanti centimetri di cazzo hanno nelle mutande … vedi di non tentarmi … è festa e potrei anche fare indigestione di sborra succhiandoli tutti ”. La notte rimuginavo su quanto mi capitava. La notte rimuginavo su quanto mi capitava. Mi sono staccata un momento, “ insegami a essere brava, voglio essere anche meglio di mamma, sarò la tua troia!!!!” Poche altre leccate ed era gia tornato duro. -Davide sono stremata. Dopo essermi ricomposto, e scacciati gli insani desideri d’i****to, la adagiai sotto le coperte https://openload.co/embed/Mz7tK2kovWk/351.MP4.mp4 70 2017-08-02T05:00:13+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/selen-proprio-una-puledra-in-calore-che-si-fa-sempre-chiavare-bene-2335/ http://www.soho33.com/thumb/6031790.jpg Selen è proprio una puledra in calore che si fa sempre chiavare bene Infine, sorbito l’ultimo sorso, appoggiò il bicchiere su uno dei tavolini di un bar: qualcuno l’avrebbe trovato. . Con l’andare del tempo ognuno di noi esternava all’altro le proprie fantasie soprattutto nei momenti di sesso sfrenato, niente ci era precluso e le fantasie galoppavano con noi. Mi ordina di leccagli il cazzo ormai molle e odoroso per la precedente sborrata,ubbidisco,mentre lui ancora sorpreso del cazzo grosso che ho appena preso nel culo,mi infila una mano sotto la tuta e cerca il mio buco bagnato. Tre giorni fa io e dei marocchini che di solito bazzicano la stazione ci siamo lavorati un ragazzo, uno di questi vagabondi che girano per le città. . . Glory si girò e si mise a pancia in su tirando su il bacino e le gambe Inculami così mi disse mentre si teneva aperto il culo. siiii. Il bull fece molte foto e volle fotografare anche quando il negro tolse il cazzo dal suo culo dolorante era aperto in modo sconcio una galleria, pensai non potesse più richiudersi. Emanuela si leva il cazzo di bocca e inizia a dire rivolta a Fabio, ansimando “Cazzo, mi sta svangando la fica … ohhh …. Provò a forzare e sentii Giada mugolare e stringermi forte un braccio. Praticamente Mirko aveva avuto la visione in diretta della figa di mamma…. . Datas . Mamma, sebbene non fosse sotto la doccia, andò ad aprirgli in accappatoio… Lì capii che la mia mente perversa aveva fottutamente ragione. Dolly non smetteva di baciare e accarezzare le gambe di una sempre più coinvolta ed estasiata Giuliana mentre, dopo averle sfilato il perizoma, usava l’olio profumato accarezzandole i seni. https://openload.co/embed/mcYgq7ETUw0/611.MP4.mp4 50 2017-08-02T04:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/chat-x-002-2334/ http://www.soho33.com/thumb/9053452.jpg Chat X 002 . Al riferimento così esplicito della mia troia, il cazzo mi diviene immediatamente duro. Gli da un bacio, un altro, e comincia a dargli dei piccoli morsi attraverso il pizzo. Ormai sono passate diverse settimane ed io non riesco a smettere di pensare a quella sera, a quel rito ed a quello che era successo, ma ancora oggi, le sensazioni di fondono e si confondono lasciandomi il tremendo dubbio che sia stato solo un sogno, un meraviglioso sogno . Entrambi si allontanarono fino alla grotta di Alucard e lì iniziarono a baciarsi, senza profanare quel dolce momento, si accarezzarono il corpo con le loro labbra, la pelle di quel dolce demone era estremamente soffice e bianca come la luna, Margaret la baciò senza mai fermarsi, poteva finalmente accarezzare il corpo di quell’uomo che tutte le notti le appariva in sogno. Anche a me succede periodicamente). ” “Sai Mara che hai proprio un bel fisico? Complimenti!” Dice Isabella. Era tutto pronto, lei mi disse che doveva prepararsi e mi chiese di abbassare le luci e di accendere le candele. altra pacca, più forte. fammi sentire meglio. «Speriamo siano come lo svizzero», le dico. Si presenti per favore. “Quindi le voci di corridoi sono vere, siete amanti!” “Ehi non si bussa?!” le dico Che fai qui a quest’ora?” “Stavo uscendo, ho fatto gli straordinari oggi, ho visto la luce nel tuo ufficio, volevo salutarti. Mentre guardavo cosa mi stava proponendo, mi ero accorto che eravamo rimasti da soli in negozio. Io non faccio altro che trasferire su questi fogli le emozioni che noi ci diamo. Loro amano il nostro cazzo. volevi farmi arrendere? Ammettilo. Liberi di non tradire mai la nostra fiducia https://openload.co/embed/2JrA86dPxk8/866.mp4 58 2017-08-02T03:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/tettone/ladyboy-thailandese-inculata-come-piace-a-lei-2333/ http://www.soho33.com/thumb/2875969.jpg Ladyboy Thailandese inculata come piace a lei . vedeva molte over 60 che erano quelle che si davano più da fare. Lui tornò ad eccitarsi in tempo record (in questo era bravissimo), mi tolsi i pantaloni e cominciammo a scopare. . io sono Gina e lei è Paola. Sapeva trombare bene, va detto. . . che la leccava nella parte superiore. Ma cerco di controllarmi, mentre vedo lei inginocchiarsi https://openload.co/embed/teM4EtLZRNc/480.MP4.mp4 60 2017-08-02T03:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze/le-mie-storie-37-seconda-parte-2330/ http://www.soho33.com/thumb/3835113.jpg Le mie storie 37 seconda parte Alla sua domanda se quelle scene mi eccitavano gli detto che ero molto arrapato e lui mi ha chiesto Posso sentire quanto sei eccitato? Nonostante fosse la prima volta che mi lasciavo toccare da un uomo, la cosa mi è parsa abbastanza normale e così ho spostato le mani dal mio cazzo per farglielo sentire. Insomma, per mè il giovedì pomeriggio era come andare ad una sfilata di e****t di oggi, ma tutte nel mio giardino. . . . e dopo 10 minuti ininterrotti di sesso anale le venni dentro il buco. . Un attimo primo di sborrare diede dei forti colpi, in sequenza, devastanti, che mandarono la mente di Agnese in estasi. . https://openload.co/embed/bDOlrJ66jQ8/1555.MP4.mp4 52 2017-08-02T01:30:12+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/era-domenica-2329/ http://www.soho33.com/thumb/7381088.jpg ERA DOMENICA . Alla fine del pranzo le bottiglie vuote sul tavolo erano 5. Nessuna traccia. . . aprimelo. prima solo la cappella, poi man mano sempre più a fondo. . E lei ascoltò il mio consiglio, togliendoli. Il servizio le fu reso subito dopo https://openload.co/embed/A2fhI9xYdx4/1348.mp4 70 2017-08-02T01:00:11+00:00 no no http://www.soho33.com/hentai/il-ritorno-della-madre-di-nicoletta-2326/ http://www.soho33.com/thumb/3111172.jpg il ritorno della madre di Nicoletta ferma, ferma le dissi calmati un secondo altrimenti mi farai godere nel giro di un minuto. Ne aggiungo quindi un secondo e,quando li sento ben bagnati, li porto all’altezza dell’ano di Francesca che al semplice contatto si contrae per un secondo per poi rilassarsi “siiii daiii mi vuoi inculare … allora fallo … fallo ma fai piano . Avevo addosso solo gli slip, è arrossito, non mi toglieva gli occhi di dosso, mi ha chiesto scusa ed è uscito. Tu sei abituato a portarli nella squadra di nuoto. Cosa c’è? Chiesi. Il fallo penetrò con ferocia dentro il culo di Maria la quale gridò di dolore. Eventualmente sposteremo le ferie a settembre per rimettere a posto casa. Fin dal momento successivo in cui la radice venne introdotta nel sedere, la ragazza urlò dal dolore per il bruciore cosa che fece urlare la madre verso Marco:” ma cosa stai facendo bastardo, ma non ti vergogni a trattare una ragazzina in quel modo alla tua età? Potrebbe essere tua figlia…. . Franco ed io eravamo impegnati nelle solita conversazione sul calcio, con le varianti della crisi e della politica, ma nessun cenno alla nottata https://openload.co/embed/syyudTW4Dz0/736.MP4.mp4 53 2017-08-01T23:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/vecchia-puttana-italian-ancora-vogliosa-2324/ http://www.soho33.com/thumb/7253318.jpg vecchia puttana italian ancora vogliosa “Sei un bravo massaggiatore, così ti permetto di massaggiarti a tua volta. Perché non lo avresti fatto sotto il mio obbligo, ma solo per il tuo piacere. Una favola. “Valeria è più dolce caratterialmente” spiegò Francesco “E quindi meno incline alla dominazione. che cazzo vuoi fare, Sara? E le tue promesse? No, no! Non ti permettere! Ho fatto quello che vuoi, ora devi mantenere la tua promessa! urlò Francesco, tremando per la rabbia e la paura. Francesco non disse una parola, ma continuava a fissare il pavimento. “No, non ti preoccupare, non è nulla” rispose lui. Era abbastanza seccato dal fatto che Francesco non volesse confidarsi con lui. Tossiva per altrettanti stesso motivo. Che c’è? Ti piace così tanto essere punito da tua sorella? AHAHAHAHAHAHAHA!” Ancora risate. . Dopo li lavo anche a te” rispose Francesco. Sbottona anche i pantaloni e si rimette seduto a gambe larghe spaparanzato sul divano. Saresti ancora più un malato https://openload.co/embed/MujIjh_BLm4/921.MP4.mp4 56 2017-08-01T22:32:32+00:00 no no http://www.soho33.com/fetish/tanta-curiosit-agrave-2320/ http://www.soho33.com/thumb/2565281.jpg Tanta curiositagrave; Mi sembra che ti piaccia avere qualche cosa nel culo. Sorrido prendendo la tessera. Le proposi di andare a bere un drink e partimmo. Non ebbi modo di vederli perché, anche se mi ero fermato e le avevo lasciato la nuca, mia suocera si teneva la punta del cazzo tra le labbra per non perdersi neanche uno schizzo. Girati e fai vedere cosa offri al tuo ospite stasera. Fulminai con la mente “Cristo, è Malocchio!” e non potei nemmeno sgattaiolare, perché oltre ad aver prorogato inutilmente la condanna di qualche ora, l’avrei fatto incazzare di più. Aldo, mio suocero e patrigno di Luciana, non le aveva mai risparmiate né con sé, né con gli amici. . . Non era facile Ansai. Enrica si dava da fare leccando anche lei palle e culo, succhiava la bava che colava dalla figlia, condivideva il leccaggio ed il pompaggio, finendo per limonare con lei con la mia cappella nel mezzo https://openload.co/embed/cvUuTKg-OiM/750.MP4.mp4 52 2017-08-01T21:00:08+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/culo-arrapantissimo-2319/ http://www.soho33.com/thumb/3993619.jpg Culo arrapantissimo . In culoooo…… Sono talmente in preda al piacere che non mi rendo nemmeno conto di quello che dico, ma poco dopo lui entra con decisione dentro di me facendomi impazzire di piacere. Spalmai la schiuma sull’inguine e sul cazzo dando all’uccello alcuni colpi supplementari per tenerglielo sull’attenti. . . é una storia di un pò di anni fa ma che mi eccita ancora. . Quando era via papà mi chiamava sempre alle 6 di mattina. Feci un cenno all’amico di avvicinarsi e con un movimento eloquente della mano gli feci capire di incularsi mia moglie, ma prima lo invitai a farsi vedere dalla troia. Appena sul terrazzo Dac strinse a se Gioia cominciandola a baciare sul collo, la troia, invece, non perse tempo ed infilò la mano sotto l’asciugamani impugnando il cazzo già duro dell’amico. Lo lecco, lo sego lentamente, ma con lo sguardo seguo il lento movimento che Dario fa, si masturba lentamente, senza perdere mai di vista le mie labbra. “Ti piace tesoro?”, le chiesi. . . La moglie e le figlie dell’ammalato, pur essendo delle grandi gnocche da prendere a pisellate in bocca, erano l’antipatìa fatta persona. Riprendo quello di Piero in bocca mentre Dario osserva segandosi dopo ave appoggiato un ginocchio sul letto. . Marco si è diplomato, e avendo compiuto anche diciotto anni ci chiede come premio di poter passare alcuni giorni al mare in campeggio con i suoi amici in compagnia di alcune ragazze tedesche che hanno conosciuto https://openload.co/embed/DvesuEpdtBc/1840.mp4 63 2017-08-01T20:51:16+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/la-storia-di-g-travesta-e-schiava-virtuale-2318/ http://www.soho33.com/thumb/6500752.jpg La storia di G travesta e schiava virtuale piacere,mi chiamo davide ho 28 anni e da circa 5 anni ho scoperto di avere una fantasia sessuale che nn avevo. Inizio a segarmelo tutto,poi si tolse la canotta,aveva un reggiseno di pizzo rosso. Mi racconto che una volta si scopò 2 neri conosciuti mentre cercavano di vendergli qualche calzino in cambiò di qualcosa. Tento di prendere in bocca la cappella, ci riesco solo in parte. Per strada mi fermo a comprare del gelato e, arrivato, citofono. ” “Spero che tu le sia venuto dentro” aggiunsi. Finalmente seduti al tavolo ci spiegarono cosa era successo, In pratica nulla di estremamente spinto, solo carezze e il calore dei loro corpi, durante i contatti gli avevano spiegato al giovane che le donne vogliono essere corteggiate non spiate, e invece di fare l’osservatore visto che era un bel ragazzo doveva tentare l’approccio con educazione con leggerezza poi la natura avrebbe fatto il suo corso. Frequenta prive dove andava a soddisfare le sue voglie con ragazzi più giovani,con donne. Fare sesso con uno sconosciuto per il semplice bisogno di appagare il proprio corpo è una sensazione istintiva, primordiale, è sentirsi spinti da una necessità carnale che prende il sopravvento su ogni cosa. Sto per esplodere. Poi scese giù, sul ventre, fino alla mia intimità. La senti quella cosa sul fondo, bravo tecnicamente si chiama cervice da li comincia l’utero … sono stata chiara?”, spinse via la mano, si rimise in ordine poi lo minacciò: “ Se fai il bravo può darsi che ti faccia fare un giretto altrimenti te la scordi … e questo vale per tutti … adesso basta”. Quanta sborra!!!! Non ne avevo mai fatta tanta. Tanto erano nude ricoperte solo di un pochino di colore per Body Paint. gli incontri funzionano cosi. L’estate scorsa, a Ferragosto, rimasi solo in città cosi decisi di andare qualche giorno in vacanza da mia nonna al mare. Non voglio assolutamente interferire. ” fa Serena, e in un attimo prende una salvietta e pulisce la punta del mio uccello dallo sperma rimasto. Sta riprendendo ad ansimare. Sto per esplodere https://openload.co/embed/O5vkw5qqwlk/40.MP4.mp4 56 2017-08-01T20:50:16+00:00 no no http://www.soho33.com/pompini/femmina-2317/ http://www.soho33.com/thumb/9981440.jpg femmina SIII! impazzivo quando mi spaccava il culo, ne vorrei uno al giorno. “Ecco il resto, e cosa ne farai?, non riempirli d’acqua e non lasciarli cadere dal balcone sulla testa di qualcuno!” dissi ridacchiando. . Ti è piaciuto essere sfondata da quel cazzone in barca, eh? Dissi io. Finito di bere raccolse dall’armadio un frustino, e iniziò a colpire il sedere dello schiavo, con estrema durezza, lo schiavo cercava di res****re e di non emettere suoni. Non posso non notare che i primi due con il pisello rasato, hanno un uccello di piccole dimensioni, ma nonostante questo, si comportano come se niente fosse. Il citofono suona imperterrito. Stranger: come sei fisicamente ? Stranger: ok ti aspetto You: 167 carnagione chiara capelli rossi lisci fino alle spalle abbastanza magra Stranger: rossi naturali ? You: no tinti. . Inizia a spalmarla prima sui miei addominali, poi sempre piú in basso. E poi con quel bacio hai peggiorato la situazione. . https://openload.co/embed/bsGO94uGnE0/1082.mp4 58 2017-08-01T20:49:54+00:00 no no http://www.soho33.com/hardcore/sono-assolutamente-nessuno-2313/ http://www.soho33.com/thumb/1710902.jpg SONO ASSOLUTAMENTE NESSUNO “L’hai mai fatto?” chiesi. nulla che non va. . In questo momento la mia attenzione è rivolta a Simona. . Rientrò a casa alle 19,00 come sempre , andò in cucina per salutare Renata , la vide intenta a preparare la cena , ma si rese conto che vi era qualcosa di diverso . . TI SBORROOOOOOO TI SBORRROOO IN BOCCAAAAAA!!!! copiosi schizzi inondarono la bocca di Lorena , che sentendo il calore cominciò ad ingoiare , come fosse nettare santo , si sentiva porca , eccitata , finalmente viva . Rino mi chiese: Che vuoi dire cara? , Gli risposi: Ho dovuto dargli culo e sorca ed è per colpa tua che sei un taccagno . Carlo non riuscì a res****re , dopo poco cominciò a sborrare , I primi schizzi arrivarono fin sopra la tavola , poi altri imbrattarono completamente i piedi della madre che fu sorpresa dal liquido caldo che le colava sulla pelle --dio tesoro , ma già sei venuto!!!Ma quanta ne hai?? lui --iii. Non era facile Ansai. !! sentendo quella frase e quella volgarità , il ragazzo fu ancora più eccitato , e s**ttò subito in piedi per soddisfare la richiesta della signora. padronebastardo. “Così, hai un ragazzo?” chiese. Sono passati tre anni, lei ha avuto un figlio da lui, si sono sposati come aveva promesso, io sono diventato un loro schiavo, abbiamo dovuto cambiare paese per non far insospettire la gente, ora mi conoscono come il domestico di casa e credono che sia lui il marito. . beh quello ci poteva stare https://openload.co/embed/_uV2CKrsIu0/524.MP4.mp4 46 2017-08-01T16:00:15+00:00 no no http://www.soho33.com/milf/nel-bagno-di-eleonora-2312/ http://www.soho33.com/thumb/2683547.jpg Nel bagno di Eleonora . la mia è appena dietro la sua. per farlo passare … la vibrazione si ripercuote. Verrò a prenderci un autista, dovremo farci trovare pronte per le 9. che è simile al Gewurtz traminer. prova a immaginare. Fammelo vedere, adesso Lo estrai piano, mordendoti le labbra. ora i capezzoli non sono turgidi per il freddo. Ma preferisco stare con te . mentri esci e sfili il reggiseno. Ora, per via del lavoro che faccio, non posso permettermi di venire come vorrei, durante le mie sessioni. Intese? -Si, Signora, è stata molto chiara. Manuela era tornata scusandosi e aveva chiesto se volessimo andare e di chiedere il conto. . Era stata la mia risposta. Lei a casa è una mogliettina perfetta, continua a non svolgere alcun tipo di lavoro domestico ma si occupa a tempo pieno dei figli e del cornuto, che peraltro è totalmente assente per romanticismo e impegni dei figli nel doposcuola in quanto totalmente assorbito dal lavoro anche lontano da casa. . Mi erano sembrati di più https://openload.co/embed/-tFjXm0bmVo/114.mp4 60 2017-08-01T15:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/gang-bang/il-primo-pompino-con-ingoio-2311/ http://www.soho33.com/thumb/5541963.jpg Il primo pompino con ingoio. – cercò di riprendere terreno, ma capì di aver fatto un enorme sbaglio e che una donna come Silvana sarebbe stata intransigente, su certi punti. Ho gridato, anzi sentivo da lontano la mia voce gridare mentre le spinte si susseguivano ad ondate incessanti. questo sì. Pilar si toglie da me, sudata, ansimante…mi guarda con uno sguardo che sa di desiderio. Non mi era mai successo e non vi avevo mai pensato,era successo ,ed ero curioso di capire dove mi portava. . . . . Senza una parola lei si appoggia con le mani al letto col culo all’ aria. Le dico di spogliarsi e di farsi una doccia. una tipa un po’ strana. mi sento male, ho le farfalle nello stomaco. Scese dal metrò due fermate prima. Dormo male ed all’ alba sono già sveglio. . . . . Non mi risponde neanche alla terza chiamata, sembra distratta https://openload.co/embed/Ql92N4phJQ4/220.MP4.mp4 76 2017-08-01T15:00:10+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/al-supermercato-2310/ http://www.soho33.com/thumb/6276057.jpg Al supermercato. . Lei lo sa. Si fermò un attimo, per cercare bene dove fosse. “Dovevo pensare a qualche cosa, non è vero?” E sorrise “Dopo tutto ora non potevamo essere separati, non è vero? Non lo pensi?” Aggiunse guardandomi un po’ preoccupato, pensando evidentemente che avessi qualche ragione per obiettare. Per un attimo penso alla differenza tra il ragazzo che abbiamo di fronte ed il nostro primo uomo. Anche Mauro e Daniele si denudarono. . . Toglie la corda dai polsi e mi abbassa le gambe, lei si mette a cavalcioni. Esco. Mi mette la mano tra le gambe più volte, per asciugarla sulle mutandine. Mentre sto cominciando di nuovo ad abbottonare la camicetta, rientra con la patta dei pantaloni ancora aperta. Sorride. Te la faccio pagare, puttana, lecca tutto! Altra sberla. venire” “prendilo tutto puttana, tutto” “aaaaaah vengo, aaaaah nooo…. È un tanga, mi alzo e mi sembra di essere nuda completamente https://openload.co/embed/TyWFZubYPs4/277.MP4.mp4 91 2017-08-01T14:30:15+00:00 no no http://www.soho33.com/ragazze-esotiche/casalinghe-italiane-che-prendono-bene-il-cazzo-2309/ http://www.soho33.com/thumb/5138851.jpg Casalinghe italiane che prendono bene il cazzo !” Achille si alzò e mi si avvicino ancora toccandosi con una mano per farmi vedere come era eccitato. . . . . ”; - “Stai messo male amico. Sapevano che Natasha le odiava con tutte le sue forze e che avrebbero passato un tremendo pomeriggio. Si alternavano a leccarmi il seno e i capezzoli e a palparmi fra le cosce. Quando ebbero finito si andarono a lavare al fiume vicino, si rivestirono e si incamminarono: Dici che se le lasciamo qui moriranno, Kim? , Credo di no Natasha, molto probabilmente le troveranno i guerriglieri e le terranno come schiave per sfogare i loro istinti più a****leschi, credo che saranno torturate e scopate per anni, prima che le uccidano. Chi poteva res****re ad una schiava vestita a quel modo, che camminava sui tacchi a spillo con le braccia legate dietro la schiena, una pallina in bocca e una collana di perle infilata tra la cosce? Quando lei arrivò al centro della stanza il padrone le ordinò di fermarsi. . Avevo il suo enorme pene davanti a me. Michelle iniziò a tirare verso il basso la perla, lentamente, delicatamente. . . https://openload.co/embed/zWSCvcFiuHQ/645.MP4.mp4 57 2017-08-01T14:00:18+00:00 no no http://www.soho33.com/interracial/il-cespuglio-di-rose-bianche-2305/ http://www.soho33.com/thumb/6693125.jpg Il cespuglio di rose bianche Era un nostro vicino e poi dei vasi a me fregava il giusto era quella frase “LUI E’ UN UOMO” che mi aveva umiliato, perchè ero un ragazzino ma avevo già un bel cazzo grosso ed abbastanza ungo tanto che le ragazzine a volte si trovavano in difficoltà. Cosa? Bene. Affondò la lingua con desiderio e in pochi momenti mi fece raggiungere un intenso piacere. ero pronta. ” prese l’intero mio cazzo profondamente nella sua gola. che aveva quel cazzo enorme in bocca lo spingeva quasi a soffocarlo lo vedevo dagli occhi di P. . La signora si aggirava sul terrazzo di casa indossando un kimono bianco di seta,visto che non c’era di meglio da fare decisi di star un poò li alla finestra ad osservare magari avrei visto I. - Buona idea! Esco dalla cucina ed aspetto che Sissi mi chiami. Non mi va di preparare la cena mi siedo in salotto e comincio a guardare la TV niente di particolare, dopo una decina di minuti sento la chiave girare nella porta è lei. https://openload.co/embed/76j9-bPS2M4/572.MP4.mp4 59 2017-08-01T12:00:12+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/mare-di-settembre-2-2304/ http://www.soho33.com/thumb/1075189.jpg mare di settembre 2 “E imbecille. ” Le parole non uscivano. Jotaro si fermò con un’espressione confusa sul viso. Io ti amo così tanto. POTRESTI ANCHE RIFIUTARE MA IL VIDEO CHE TI ABBIAMO FATTO AL PUB POTREBBE DIVENTARE PUBBLICO,VEDI TU! Abbassai gli occhi ed esclamai che ero pronta…una lacrima mi scendeva…. . “Mi ci è voluto molto tempo per capire quello che mio zio stava tentando di dirmi. . sto per venire. prendo il preservativo. . La cam accesa di notte… laddove pensava di avere un minimo di spazio dove rifugiarsi… Ma non c’era tempo per pensare https://openload.co/embed/IiOulI1Lq0c/822.MP4.mp4 56 2017-08-01T11:30:11+00:00 no no http://www.soho33.com/mature/una-transessuale-bionda-inculata-a-dovere-2303/ http://www.soho33.com/thumb/9673611.jpg Una transessuale bionda inculata a dovere Questa volta non ebbe difficoltà ad introdurselo. Le mani di lei , alla ricerca dei lacci, quasi accarezzano i miei fianchi, poi si attardano sulle coppe del costume, quasi a sistemarlo meglio…. ecco, non ci riesco ! Porca puttana, sei mia madre !” La mamma si ricompose, tirò su gli slip e mi abbracciò, potevo sentire il calore del suo corpo, un calore non di madre ma di femmina. L’aria dell’intestino di Claudia è entrata nell’esofago dell’inferiore ed è scesa nello stomaco fino a prendere posto in un nuovo intestino. . Probabilmente non aveva mai visto una donna in perizoma davanti a sè. Dopo nemmeno due minuti, soffiando dal naso, si irrigidì, gemendo, e allora capii che stava per sborrare. Elisabetta trovò piacere nella dimostrazione di sottomissione della sua serva, le affondò nella bocca prima un piede, poi l’altro, infine tutti e due assieme, lasciò che un altro essere umano si mortificasse al livello di un verme in ginocchio al suo cospetto. Sarebbe rimasto così tutto il giorno se lei, improvvisamente, non avesse proposto un bagno nel lago. - si guardò attorno e visto che non arrivava nessuno tolse la canottiera e il reggiseno contenitivo segnati dal sudore, estrasse un asciugamano dalla sacca e comincio a tamponarsi il busto. Insomma, finchè al mattino poteva mettere mano ai soldi che le necessitavano per le sue inutili esigenze, come andassero gli affari non le importava molto. Apre un frigobar all’interno dell’abitacolo e mi chiese cosa voglio da bere, ha acqua, lattine di bibite e birra, opto per la birra. https://openload.co/embed/Q0BKMqx7C-g/1285.mp4 54 2017-08-01T11:00:08+00:00 no no http://www.soho33.com/bionde/lilli-carati-in-una-scena-di-porno-italiano-lesbo-2301/ http://www.soho33.com/thumb/1613497.jpg Lilli Carati in una scena di porno italiano lesbo Sei recchione e ti piace il cazzo . Non so se fosse la terza o quarta volta che andavamo in trasferta, ma come al solito tutto sembrava scorrere tranquillamente. Mi eccitava da morire. Aia, per favore fermati! Daniele smise di spingere mentre Chris riprendeva fiato. Un circolo vizioso infinito. Io avevo il cuore in gola, mi mancava il respiro dal godimento. . Ha piantato i suoi semi e ora aspetta solo che la pianta germogli. erano anni che non mi facevano un pompino così……. E lui con un sorriso mi dice aspetta, due minuti dai. Ancora oggi gli riconosco il grande merito di avermi fatto uscire dal tunnel della tristezza in cui mi ero ficcata purtroppo https://openload.co/embed/Kecb-qaEHmM/925.mp4 79 2017-08-01T10:00:08+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/i-suoi-primi-cinquant-039-anni-2298/ http://www.soho33.com/thumb/6946080.jpg I Suoi Primi Cinquant#039;Anni La schiavitù a cui era sottoposta stava diventando una prova sempre più difficile da sostenere, una cosa che non aveva mai pensato nel momento in cui aveva accettato. Quindi quello che era appena passato dalla bocca alla mano tornò in bocca, e alla mano venne un altro. Le due ragazze e il padre di Sophie (che portava i bagagli) si diressero verso la zona alloggi per scaricare tutte le cose di Sophie, la ragazza notò che nel passare nei corridoi, molte alunne la guardavano , ma soprattutto guardavano suo papà che civettuoso sorrideva e ammiccava a tutte. . Sorpresa? Sono un avvocato di discreto successo, ho 42 anni e ho una gran voglia di farmi succhiare il cazzo dalla tua bocca, ti voglio ora sotto la mia scrivania, succhiamelo. Pensai tra di me: ‘Cosa è successo?’ Non avevo mai manifestato i miei sentimenti verso gli uomini e per quello che sapevo di quel ragazzo nulla mi faceva pensare che potesse essere gay o essere attratto da me, piccolo ragazzo pallido. Mi divertitò un sacco ad aprirlo. . e sul suo deretano decisi di spalmarlo. Molto curato, fisico quasi perfetto adorava la figlia, una ragazzina di circa quindici anni, che a sua volta chiedeva e otteneva tutto dal padre. -Ok arrivo. Decine e decine di romanzi in lingua originale, saggi, testi di storia e filosofia https://openload.co/embed/o_CqwL4sjOE/517.MP4.mp4 49 2017-08-01T08:30:09+00:00 no no http://www.soho33.com/sborrate/tera-patrick-e-la-sua-amica-si-masturbano-2297/ http://www.soho33.com/thumb/6703757.jpg Tera Patrick e la sua amica si masturbano Cosa vuole ancora? Penso. Marcello la guardava strabuzzando gli occhi. Brava piccoletta sei proprio una zoccola. Se solo avessi iniziato la sega sarei venuto in un istante. . Ci furono anche altri pegni ma non voglio fare sforzi di memoria. voleva che sborrassero tutti…. . fatti chiavare ed ingravidareeee…. Se ti va. era adagiato completamente sulla faccia di lei e la sua bocca le stava procurando un altro orgasmo. era tutta gente che fino a un minuto prima era impegnata con il sesso di qualcun altro e si sentiva…. Poi portò le sue dita in mezzo alle gambe. il suo buco del culo era una ventosa che accoglieva quel cazzo e lo risucchiava per poi allargarsi oscenamente dilatato. La discesa è senza ostacoli, come avevo intuito nel vederla al mercato, non porta le mutandine. https://openload.co/embed/fyf59HCm1zI/620.MP4.mp4 51 2017-08-01T08:00:09+00:00 no no http://www.soho33.com/pov/incesto-italiano-tra-fratello-e-sorella-2294/ http://www.soho33.com/thumb/114639.jpg Incesto italiano tra fratello e sorella . . . Devo inventarmi qualcosa per far uscire Luca senza che desti troppi sospetti. ?» lascio la frase a metà. Spinge come un toro. . non ne ho” “ come mai?” “. mi piacerebbe conoscerti, che ne dici se domani. . https://openload.co/embed/kX9gmE_9s3M/907.mp4 61 2017-08-01T06:30:10+00:00 no no http://www.soho33.com/giapponese/un-bel-cazzone-nero-per-questa-tettona-italiana-2292/ http://www.soho33.com/thumb/7259983.j